Aaron Swartz, informatore di Wikileaks?

Il compianto hacker statunitense avrebbe collaborato attivamente con il sito delle soffiate, in comunicazione diretta con il founder Julian Assange. Continuano le polemiche sul procuratore federale Carmen Ortiz

Roma – Nelle indagini sul presunto coinvolgimento dei servizi segreti statunitensi nel caso Aaron Swartz, i responsabili di Wikileaks hanno deciso di divulgare alcune rivelazioni dal profilo cinguettante ufficiale. Il giovane hacker di Chicago avrebbe collaborato con la celebre piattaforma dei cablo diplomatici, stabilendo un canale di comunicazione con il founder Julian Assange nel biennio 2010-2011 .

“Forti motivazioni” porterebbero a credere che Aaron Swartz facesse parte degli informatori di Wikileaks, dunque tra le principali fonti del sito delle soffiate. I responsabili della piattaforma hanno tuttavia sottolineato come lo stesso coinvolgimento dell’attivista statunitense non possa essere provato con certezza . Probabilmente, una precisazione legata alle precauzioni finora adottate da Wikileaks per la protezione delle sue fonti.

A dieci giorni dalla morte di Swartz, non si placa il fuoco delle polemiche sulla condotta del procuratore federale del Massachusetts Carmen Ortiz. Il senatore repubblicano John Cornyn ha chiesto ulteriori spiegazioni al procuratore generale Eric Holder, suggerendo l’avvio di un’inchiesta interna per capire “su quali basi il procuratore Ortiz ha stabilito l’appropriata condotta del suo ufficio”.

In particolare, nella missiva spedita da Cornyn viene a galla l’ipotesi di una vera e propria vendetta federale nei confronti di Swartz, dopo che quest’ultimo aveva stuzzicato le autorità statunitensi con scomode richieste sulla base legislativa del Freedom of Information Act (FOIA). Supportati dal deputato democratico Zoe Lofgren, gli attivisti digitali continuano a richiedere la revisione del contestato Computer Fraud and Abuse Act (CFAA), che permetterebbe al governo statunitense di perseguire hacker e condivisori di conoscenza.

Mentre Anonymous ha annunciato l’avvio di una seconda fase nella commemorativa Operation Angel , l’eminente accademico Lawrence Lessig è tornato all’attacco degli uffici di Ortiz, accusando la procura federale di aver “contribuito alla morte di Swartz”. In un post intitolato il tempo del silenzio , Lessig ha duramente criticato l’emissione di ben 13 capi d’accusa contro un ragazzo sostanzialmente privato di tutti i suoi diritti costituzionali .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Steve scrive:
    Vorrei dire la mia...
    Ho notato che spesso, qualcuno, si accanisce con le videoteche a favore del download online (che ritengo sia una pratica illegale ed equivale a rubare...ma questo è un altro discorso e non voglio alimentare una guerra inutile).Premetto che non sono proprietario di nessunissima videoteca ma sono un semplice impiegato. Voglio semplicemente parlare di me e di quelli, seppur in minima parte, come me.E' vero che questi servizi di download hanno permesso a tutti di poter scaricare qualsiasi cosa si voglia ma ho notato che da quando ci sono questi servizi "online" è sempre più difficile trovare film sottotitolati.Sono una persona audiolesa ed ho la necessità di vedere i film con i sottotitoli. Quando arrivarono i primi DVD ero immensamente felice perchè finalmente potevo vedere i film sottotitolati. Ho passato anni e anni in videoteca a noleggiare film vecchi e nuovi felicissimo che avrei potuto finalmente seguire i film della mia infanzia e quelli attuali.Il DVD fu un bellissimo salto di qualità!Col passare del tempo e con l'avvento di questi "servizi online" e non solo, ho notato che le videoteche si stanno estinguendo e mi pare normalissimo! Chi spenderebbe soldi quando si ha tutto a portata di mano e soprattutto gratis?! Io...ma ho i miei motivi: i sottotitoli!Molti servizi come Premium Play o Sky on Demand hanno moltissimi film ma non hanno uno straccio di sottotitolo! Come al solito invece di andare avanti torniamo indietro! Nel 2013...dove nemmeno esistono cinema che diano film con i sottotitoli!Il destino delle videoteche è segnato ma prima di sputare a zero sulla loro morte pensate che nella vita ci sono anche persone come me che a causa di gente che scarica a più non posso perde un servizio a cui deve moltissimo: il DVD.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Vorrei dire la mia...
      Domandati da cosa sia nato l'accanimento contro le videoteche ...
      • Anteprima scrive:
        Re: Vorrei dire la mia...
        - Scritto da: Joe Tornado
        Domandati da cosa sia nato l'accanimento contro
        le videoteche
        ...Va bene Joe. :)
    • Passante scrive:
      Re: Vorrei dire la mia...
      - Scritto da: Steve
      E' vero che questi servizi di download hanno
      permesso a tutti di poter scaricare qualsiasi
      cosa si voglia ma ho notato che da quando ci sono
      questi servizi "online" è sempre più difficile
      trovare film sottotitolati.
      Sono una persona audiolesa ed ho la necessità di
      vedere i film con i sottotitoli. Quando
      arrivarono i primi DVD ero immensamente felice
      perchè finalmente potevo vedere i film
      sottotitolati. Ho passato anni e anni in
      videoteca a noleggiare film vecchi e nuovi
      felicissimo che avrei potuto finalmente seguire i
      film della mia infanzia e quelli attuali.Il DVD
      fu un bellissimo salto di qualità!Veramente a me pare che di scelta ce ne sia parecchia, mi dici che in questi siti trovi meno roba di quanto disponibile in DVD ?http://www.opensubtitles.org/ithttp://www.creagratis.com/siti-per-scaricare-sottotitoli-di-film-serie-tv/Presi da una semplice ricerda su google e togliendo i torrent eh.
      • Steve scrive:
        Re: Vorrei dire la mia...
        Sono siti che conosco benissimo ma non puoi dire che scaricare un film, spesso di qualità pessima, cercare i sottotitoli, sperare che si sincronizzino a dovere al primo colpo, smanettare sul frame rate, sperare di avere i codec giusti ecc ecc sia la stessa cosa di avere un DVD pronto da mettere nel lettore dvd e vederlo in ottima qualità su una tv da salotto. I film poi si trovano spesso rippati con una qualità che spesso la mia tv implora pietà. Ripeto: invece di andare avanti stiamo tornando indietro. Perché devo complicarmi la vita solo per vedere un film sottotitolato?Non lo so perché vi siete accaniti con le videoteche....magari dimmelo te.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Vorrei dire la mia...
          Perchè le videoteche si sono accanite contro di noi. Da anni la lite prosegue, non preoccuparti.
        • Passante scrive:
          Re: Vorrei dire la mia...
          - Scritto da: Steve
          Sono siti che conosco benissimo ma non puoi dire
          che scaricare un film, spesso di qualità pessima,
          cercare i sottotitoli, sperare che si
          sincronizzino a dovere al primo colpo, smanettare
          sul frame rate, sperare di avere i codec giusti
          ecc ecc sia la stessa cosa di avere un DVD pronto
          da mettere nel lettore dvd e vederlo in ottima
          qualità su una tv da salotto. I film poi si
          trovano spesso rippati con una qualità che spesso
          la mia tv implora pietà. Ripeto: invece di andare
          avanti stiamo tornando indietro. Perché devo
          complicarmi la vita solo per vedere un film
          sottotitolato?

          Non lo so perché vi siete accaniti con le
          videoteche....magari dimmelo te.Domanda: perchè continui a mettere in mezzo le videoteche quando un film in dvd o blu ray lo puoi ordinare tranquillamente da amazon peraltro seleziona nella ricerca subtitles ?http://www.amazon.it/blu-ray/b?ie=UTF8&node=435484031
          • Steve scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            Perché non è che posso spendere ogni volta minimo 9 euro per vedere un film e riempire la casa di dvd. Ho una collezione di circa 200 titoli originali. Film che meritano di essere acquistati. Molti film non valevano l'acquisto quindi mi sono limitato a noleggiarli. Non concordi su quello che ho detto per quanto riguarda i sottotitoli che trovi in rete?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            Ma scusa, se vuoi andare in videoteca vacci pure, no?Qualcuno, qui, ha forse detto che vuole impedirtelo?Anzi, se ci sono abbastanza persone che la pensano come te, la videoteca avrà i suoi clienti e non verrà a rompere le OO a noi.Il punto è un altro: se invece tu sei rimasto l'unico ad andare in videoteca (perchè il resto del mondo usa il download), la videoteca probabilmente chiuderà (blockbuster, ad esempio, ha chiuso): quindi, ti conviene avere pronto un altro sistema per vederti i film, se ci tieni a continuare a vederli. Tu hai chiesto, e te ne hanno suggerito qualcuno.Oltre tutto, se i dvd diventeranno davvero introvabili, forse ti conviene riempirti la casa e farti un po' di scorta (ma non a 9 euro l'uno: alle svendite puoi averli per molto meno)
          • Steve scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            Ma si può scrivere tranquillamente qui senza essere attaccati? Non sono venuto qui a dare la colpa a nessuno. Ho solo espresso il mio disappunto: stiamo tornando indietro! Nessuno impedisce di andare in videoteca ma se continua così tra qualche anno sarò costretto a scaricare film rippati e sXXXXXXXre per sincronizzare i sottotitoli....se per voi è che normale questo....per me non lo è e l'ho detto. Voi normoudenti siete una maggioranza ed è ovvio che non ve ne può XXXXXXX più di tanto.
          • Ubunto scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            - Scritto da: Steve
            Ma si può scrivere tranquillamente qui senza
            essere attaccati? Non sono venuto qui a dare la
            colpa a nessuno. Ho solo espresso il mio
            disappunto: stiamo tornando indietro! Nessuno
            impedisce di andare in videoteca ma se continua
            così tra qualche anno sarò costretto a scaricare
            film rippati e sXXXXXXXre per sincronizzare i
            sottotitoli....se per voi è che normale
            questo....per me non lo è e l'ho detto. Voi
            normoudenti siete una maggioranza ed è ovvio che
            non ve ne può XXXXXXX più di
            tanto.Fra qualche anno il testo dei film sarà riconosciuto da un computer (youtube li ha già), inoltre i film li potrai continuare a noleggiare presso videoteche on-line, con gli stessi sottotitoli che usi ora. Poi non ho capito che hai da sXXXXXXXre per sincronizzare i sottotitoli quando, la dove esistono - in genere sono già sincronizati.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2013 23.18-----------------------------------------------------------
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            - Scritto da: Steve
            Ma si può scrivere tranquillamente qui senza
            essere attaccati?Qui? BWAHAHAHAHHAH!!!!No, non si può. Questo posto è pieno di troll e fanboy (io ne faccio parte, lo ammetto subito), e qualunque discussione diventa lo spunto per litigare.Prima di scrivere non hai provato a leggere un po' di commenti, per capire l'andazzo?
            Non sono venuto qui a dare la
            colpa a nessuno.Allora temo che tu abbia sbagliato forum: qui tutti cerchiamo di dare la colpa a qualcuno (possibilmente apple o microsoft, ma va bene tutto)
            Ho solo espresso il mio
            disappunto: stiamo tornando indietro! Vero: come ogni volta che si passa da una tecnologia ad un'altra: alcune cose vengono perse ed occorre rifarle.Perciò, se non vuoi tornare indietro, ti conviene restare sul dvd almeno finchè le soluzioni online non saranno in grado di rimpiazzarlo adeguatamente per le tue esigenze. Ma visto che non sappiamo quanto durerà ancora il dvd, ti consiglio di farne scorta, se ti capita l'occasione.
            Nessuno
            impedisce di andare in videoteca ma se continua
            così tra qualche anno sarò costretto a scaricare
            film rippati e sXXXXXXXre per sincronizzare i
            sottotitoli....Vero: ma del resto cosa si può fare? Vuoi che il videonoleggiatore tenga ancora la videoteca aperta solo per te? Il punto è che noi non andiamo in videoteca: se va avanti così è possibile che tu rimanga l'unico che continua ad andarci.
            se per voi è che normale
            questo....per me non lo è e l'ho detto. Lo capisco; purtroppo l'hai detto in un posto dove affermazioni del genere suscitano un vespaio.
            Voi
            normoudenti siete una maggioranza ed è ovvio che
            non ve ne può XXXXXXX più di
            tanto.Guarda, io capisco il tuo problema, e mi rendo conto che attualmente i film online non tengono conto di tale situazione (mentre i dvd, che esistono da più tempo, ne tenevano conto).Sono disponibili alcuni film sottotitolati che non hanno bisogno di sincronizzazione (molti film in inglese arrivano sui siti di streaming prima di essere doppiati in italiano, e come soluzione provvisoria ci mettono i sottotitoli in italiano).Sia io, sia Passante abbiamo cercato di proporti delle soluzioni (probabilmente inadeguate, lo so, ma non mi viene in mente altro). Se tu hai un'altra soluzione da proporre, dilla pure.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...

            Ma si può scrivere tranquillamente qui senza
            essere attaccati?Si. Esprimere un'opinione senza dare del pirata delinquente a tizio o dello scaricone avanzo di galera a caio, è stato un buon primo passo ! Non sono venuto qui a dare la
            colpa a nessuno. Ho solo espresso il mio
            disappunto: stiamo tornando indietro! Nessuno
            impedisce di andare in videoteca ma se continua
            così tra qualche anno sarò costretto a scaricare
            film rippati e sXXXXXXXre per sincronizzare i
            sottotitoli....se per voi è che normale
            questo....per me non lo è e l'ho detto.Per me il progresso è poter avere il film disponibile senza limitazione alcuna all'interno del disco rigido del mio PC (sotto forma di file liberamente riproducibile e trasferibile) senza dover uscire di casa - raggiungere - la videoteca - scegliere il titolo - tornare a casa - vederlo il prima possibile - precipitarmi in videoteca per restituirlo - il tutto con le incognite del caso : pioggia, traffico, DVD non disponibile, etc ... è la videoteca che appartiene al passato e, nonostante ciò, ne sono stato un buon cliente finchè è rimasta in attività. Poi, letti e valutati i commenti sui loro forum di settore, offensivi non solo nei confronti di chi scarica, ma anche di chi noleggia semplicemente poco, ho evitato di fare tessere altrove: non ho voluto correre il rischio di foraggiare personaggi quale il tale Carlo o simili, pur essendo consapevole del fatto che un singolo elemento roso da chissà quale odio, non possa essere rappresentativo dell'intera categoria.Se una comoda offerta legale latita, comunque, puoi darti da fare con i sottotitoli reperibili sul web. Suppongo che, presa la mano, le operazioni possano diventare rapide. Io non sono uno scaricatore compulsivo, ma registro molto da DVB-T e sono diventato piuttosto rapido nel compiere tutti i passi delle lavorazioni. Voi
            normoudenti siete una maggioranza ed è ovvio che
            non ve ne può XXXXXXX più di
            tanto.Sarei ipocrita se ti dicessi che per me è un grave problema, certamente. Ma non la vedo così tragica sulla sorte del DVD ... io ne compro tanti, sia presso la G.D.O., sia presso le bancarelle che ormai si trovano in gran numero, nelle città (prezzo dei supporti : da uno a tre euro).
          • panda rossa scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            - Scritto da: Steve
            Ma si può scrivere tranquillamente qui senza
            essere attaccati? Visto che siamo in tanti e tutti con idee diverse, ognuno esprime le sue ragioni.E proprio perche' e' un forum, ci attacchiamo: non potremmo fare una cosa del genere al bar.Quindi se hai un concetto da esporre, preparati a difenderlo.
            Non sono venuto qui a dare la
            colpa a nessuno. Ho solo espresso il mio
            disappunto: stiamo tornando indietro!Qualcuno avra' pur la colpa di questo tuo disappunto, no?
            Nessuno
            impedisce di andare in videoteca ma se continua
            così tra qualche anno sarò costretto a scaricare
            film rippati e sXXXXXXXre per sincronizzare i
            sottotitoli....Scusa se mi permetto: hai detto di essere audioleso, giusto?Quindi che ti frega di sincronizzare i sottotitoli?Io vedo film asiatici coi sottotitoli in inglese e il sincrono del sottotitolo e' proprio l'ultima cosa di cui mi frega.
            se per voi è che normale
            questo....per me non lo è e l'ho detto.No, non e' normale che tu debba sottotitolarti il film.E' normale reperirlo GIA' SOTTOTITOLATO, e si trovano gia' sottotitolati!
            Voi
            normoudenti siete una maggioranza ed è ovvio che
            non ve ne può XXXXXXX più di
            tanto.Si, ma noi siamo ITALIANI, e parliamo una lingua nota a meno dell'1% del pianeta.I sottotitoli servono pure a noi.
          • Funz scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            - Scritto da: Steve
            Perché non è che posso spendere ogni volta minimo
            9 euro per vedere un film e riempire la casa di
            dvd. Ho una collezione di circa 200 titoli
            originali. Film che meritano di essere
            acquistati. Molti film non valevano l'acquisto
            quindi mi sono limitato a noleggiarli. Non
            concordi su quello che ho detto per quanto
            riguarda i sottotitoli che trovi in
            rete?Allora mi sa che ti tocca aspettare un servizio tipo quello di Netflix che negli USA ti spedisce a casa i DVD a noleggio. Perché non arriva in Italia? Beats me...Per quanto riguarda i fansubs ti hanno già risposto in maniera egregia, io ho raramente scaricato roba USA ma la qualità era scarsina, evidentemente la gente si accontenta di un lavoro frettoloso tanto poi arriva la versione italiana, oppure è già in grado di godersi direttamente la versione originale.Discorso diverso per gli anime, che seguo di più tanto al 95% non arriverà mai in Italia: la qualità dei fansubs italiani (almeno dei gruppi migliori) è strabiliante...
        • dont feed the troll - Back Again scrive:
          Re: Vorrei dire la mia...
          - Scritto da: Steve
          Sono siti che conosco benissimo ma non puoi dire
          che scaricare un film, spesso di qualità pessima,
          cercare i sottotitoli, sperare che si
          sincronizzino a dovere al primo colpo, smanettare
          sul frame rate, sperare di avere i codec giusti
          ecc ecc sia la stessa cosa di avere un DVD pronto
          da mettere nel lettore dvd e vederlo in ottima
          qualità su una tv da salotto. I film poi si
          trovano spesso rippati con una qualità che spesso
          la mia tv implora pietà. Ripeto: invece di andare
          avanti stiamo tornando indietro. Allora di pure che il problema è che TU sei incapace di scaricare film di alta qualità e i relativi sottotitoli.Essendo tu INCAPACE preferisci la pappa pronta del DVD premasticato e nolleggiato a un prezzo folle. Bene, ma il problema è tutto tuo.
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: Vorrei dire la mia...
      - Scritto da: Steve
      Ho notato che spesso, qualcuno, si accanisce con
      le videoteche a favore del download online (che
      ritengo sia una pratica illegale ed equivale a
      rubare...ma questo è un altro discorso e non
      voglio alimentare una guerra
      inutile).Fin quando si utilizzeranno termini come "ladro", "rubare" come veri e propri pugni da tirare in faccia a chi ha opinioni diverse dalle vostre, videoteche, videotecari e tutti i loro sostenitori saranno considerati degli incivili e pertanto immeritevoli di rispetto.A partire da te.
      E' vero che questi servizi di download hanno
      permesso a tutti di poter scaricare qualsiasi
      cosa si voglia ma ho notato che da quando ci sono
      questi servizi "online" è sempre più difficile
      trovare film
      sottotitolati.Falso.Da quando c'è la rete e la posibilità di download la possibilità di trovare sottotitoli e decuplicata.Ci sono servizi automatici che ti scaricano i sottotitoli appena metti in play il film. Ci sono i funsubber. Ci sono i repository di sottotitoli in tutte le lingue del mondo.La tua affermazione è così falsa che sembra in malafede.
      Io...ma ho i miei motivi: i
      sottotitoli!Gratis o non gratis, supporto o formato digitale non c'entrano nulla con i sottotitoli.
      Il destino delle videoteche è segnato ma prima di
      sputare a zero sulla loro morte pensate che nella
      vita ci sono anche persone come me che a causa di
      gente che scarica a più non posso perde un
      servizio a cui deve moltissimo: il
      DVD.Il DVD non è un servizio è un supporto.Le videoteche forniscono un servizio che non è richiesto, nè gradito dai +.Se le videoteche chiudono non è per "colpa" di chi scarica ma perchè sono incapaci di fornire un servizio allettante.E' legge di mercato.
      • Steve scrive:
        Re: Vorrei dire la mia...
        Vedo che qualcuno vuole fare un discorso costruttivo mentre qualcuno spara a zero. Ok, togliamo il discorso videoteche e supponiamo che io non sia capace di trovare film in ottima qualità e sottotitoli sincronizzati.Apprezzo che qualcuno mi ha dato quanche consiglio tipo di utilizzare gli SRT e gli SSA/ASS. Apprezzo moltissimo. Non sono espertissimo in effetti, questo perchè ho sempre cercato il DVD e almeno fino ad oggi non ho avuto la necessità di scaricare film subbati. Qualcuno ha parlato di Dreambox ed è un argomento che voglio approfondire. A me se le videoteche chiudono non me ne frega proprio niente...l'importante è che esistono alternative VALIDE. Qualcuno sa trovarmi i sottotitoli di "Tutti a casa" di Luigi Comencini?Amazon dice che ci sono i sottotitoli, ho comprato il DVD e non ci sono. In rete, siccome sono incompetente, non li ho trovati. Magari qualche buona anima tipo "dont feed the troll - Back Again" a cui sta tanto a cuore il mio problema mi potrebbe dare una mano?
        • dont feed the troll - Back Again scrive:
          Re: Vorrei dire la mia...
          Francese, Spagnolo, portoghese: http://www.opensubtitles.org/en/search/imdbid-0054413/sublanguageid-allinglese : http://it.podnapisi.net/tutti-a-casa-1960-subtitles-p1885028varie lingue: http://subsmax.com/subtitles-movie/tutti-a-casahttp://www.all4divx.com/subtitles/tutti+a+casa/any/1http://subtitlesbank.com/it/subtitles/movieid-67751/http://www.allsubs.org/subs-download/tutti+a+casa/2193734/Questi sono le prime cose che ho trovato usando smeplicemente google.In sincerità in italiano non ne ho trovati, probabilmente non esistono e quelli nelle altre lingue sono stati fatti da fan...per ovvi motivi.Cmq è gia di + di quello che c'era nel DVD, cioè niente.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Francese, Spagnolo, portoghese:
            http://www.opensubtitles.org/en/search/imdbid-0054

            inglese :
            http://it.podnapisi.net/tutti-a-casa-1960-subtitle

            varie lingue:
            http://subsmax.com/subtitles-movie/tutti-a-casa
            http://www.all4divx.com/subtitles/tutti+a+casa/any
            http://subtitlesbank.com/it/subtitles/movieid-6775
            http://www.allsubs.org/subs-download/tutti+a+casa/

            Questi sono le prime cose che ho trovato usando
            smeplicemente
            google.

            In sincerità in italiano non ne ho trovati,
            probabilmente non esistono e quelli nelle altre
            lingue sono stati fatti da fan...per ovvi
            motivi.

            Cmq è gia di + di quello che c'era nel DVD, cioè
            niente.Dopo brevissima ricerca confermo: i sottotitli non ci sono nei DVD per questo film, quelli che ci sono sono opera di fan.
          • Steve scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            Ti ringrazio.Sai invece come funzionano questi DreamBox? Sono affidabili?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Vorrei dire la mia...
            - Scritto da: Steve
            Ti ringrazio.
            Sai invece come funzionano questi DreamBox? Sono
            affidabili?http://it.wikipedia.org/wiki/Dreambox
  • out law scrive:
    Senti chi parla - RELOADED
    nei commenti al post "Senti chi parla" si leggono tanti numeri su chi-gadagna-cosa...ma l'approccio al calcolo è tutto sbagliato!!!siamo più o meno d'accordo sui calcoli relativi alla vendita di una SINGOLA "copia" di una certa opera: tasse e "venditore" hanno ciascuno la sua fetta abbastanza consistente, il cosiddetto "artista" ha una mini-fettina e tutto il resto, la gran parte della torta, la incamera il detentore dei cosiddetti "diritti" nel caso italiano, all'incirca abbiamo:- 21% allo stao (per IVA)- il 20% circa al "venditore" (ma anche fino al 25-30% in qualche caso)- il 5% circa è la parte che in genere va al cosiddetto "artista"- il resto, ossia il 50% circa (e comunque non meno del 45%) va al detentore dei cosiddetti "diritti" (che spesso è una major)quindi, su ogni SINGOLA vendita possiamo già tranquillamente constatare il FATTO che lo stato e la major, ovvero i soggetti che tra tutti sono quelli che "lavorano" di meno, incassano delle cospicue rendite SFRUTTANDO il "lavoro" degli altri soggetti coinvoltie fino a qui tutto "normale"... ma il bello viene se andiamo a considerare cosa succede mettendo in conto tutto l'ingranaggio, soprattutto nel caso in cui le "copie" vendute sono tanteprendiamo una major musicale (*) che "crea" un cosiddetto "artista" e un "prodotto" di (si fa per dire) questo stesso "artista" (più saranno le "copie" vendute più scarsa è, di norma, la qualità dell'artista e dell'opera): la major investe qualche soldo in puro marketing per creare l'artista, per crere le relative "opere" (registrazioni, video ecc.) e per fare in modo che "venda" un pacco di "copie" (*): analogo discorso sarebbe per una major cinematografica o un editore ecc.bene, se poniamo pari a 1 il costo complessivo (calcolando tutto, anche i costi indiretti) dell'investimento per la major, possiamo dire che nel caso di una "hit" la major va poi a incassare, diciamo, 1.000.000.000... e, mediamente (calcolando anche gli investimenti meno riusciti), diciamo che incassa 1.000.000...ma il punto è che l'investimento da parte della major, la "performance" del cosiddetto "artista" e la relativa registrazione sono tutti UNA TANTUM: il "lavoro" cioé lo fanno una volta sola... ma poi "rivendono" per MILIONI di volte delle "copie" di quel lavoro, pretendendo di farsi pagare (quasi) come se il lavoro connesso alla "copia" fosse (quasi) UGUALE al lavoro "originale" come è possibile che il biglietto per un concerto dal vivo di un certo "artista" costi più o meno (spesso anche meno) di una registrazione su CD???tutto questo per dire che, considerando tutto l'insieme, i "calcoli" sono altri:- la fetta che MEDIAMENTE va agli artisti (non solo ai pochi famosi che vendono gli "hit") è irrisoria, diciamo (esagerando) 1%- la fetta che MEDIAMENTE va allo stato come tasse (pagate dai compratori e NON dalla major) è abbastanza rilevante (variabile da stato a stato, dell'odine di circa il 10-20%)- la fetta che MEDIAMENTE va alle major per aver fatto un (piccolissimo rispetto all'insieme) lavoro UNA TANTUM è ENORME, dell'ordine dell'80-90% di tutto il giro d'affari...il tutto ha un nome ben preciso: SFRUTTAMENTO E RENDITA PARASSITARIA ed è reso possibile da un preciso dispositivo giuridico capitalista(*): il DIRITTO (sic!) D'AUTORE o COPYRIGHT (*) come spesso accade la terminologia del capitalismo distorce mirabilmente la realtà (chiamando "diritto" ciò che è la sua negazione, ovvero una appropriazione privatistica) e non si fa problemi nel contraddirsi a vantaggio del profitto (introducendo una forma di negazione del mercato, quale è il monopolio privatistico del copyright)...
    • panda rossa scrive:
      Re: Senti chi parla - RELOADED
      - Scritto da: out law
      nei commenti al post "Senti chi parla" si
      leggono tanti numeri su
      chi-gadagna-cosa...

      ma l'approccio al calcolo è tutto sbagliato!!!Anche il tuo approccio al forum e' tutto sbagliato.Se devi dire la tua al post "senti chi parla" devi rispondere a quel post, non aprire un nuovo thread.Non sei neanche capace di usare un forum, quindi qualunque cosa tu abbia da dire non merita di essere presa in considerazione.
  • kim_panza_p unto_com scrive:
    il panza sito continua a non fungere
    a panzò allora? lo famo funzionà sta chiavica de sito o lo lassamo la pe bellezza?..eh?P.S.....a kimme secondo me tutti li miardi che hai guadagnato te li sei magnati a ristorante.....ehehehe...
    • Mario Rossi scrive:
      Re: il panza sito continua a non fungere
      - Scritto da: kim_panza_p unto_com
      a panzò allora? lo famo funzionà sta chiavica de
      sito o lo lassamo la pe
      bellezza?..eh?

      P.S.....a kimme secondo me tutti li miardi che
      hai guadagnato te li sei magnati a
      ristorante.....ehehehe...Hai sofferto nel parto, oppure sei diventato così "crescendo"?
      • pessimo commento scrive:
        Re: il panza sito continua a non fungere
        - Scritto da: Mario Rossi
        - Scritto da: kim_panza_p unto_com

        a panzò allora? lo famo funzionà sta
        chiavica
        de

        sito o lo lassamo la pe

        bellezza?..eh?



        P.S.....a kimme secondo me tutti li miardi
        che

        hai guadagnato te li sei magnati a

        ristorante.....ehehehe...
        Hai sofferto nel parto, oppure sei diventato così
        "crescendo"?Ecco, questo mi sembra un pessimo commento. :
        • Mario Rossi scrive:
          Re: il panza sito continua a non fungere
          - Scritto da: pessimo commento
          Ecco, questo mi sembra un pessimo commento. :Leggi tutti i "commenti" del dottor kim_panza_p unto_com e non ti sembrerà così pessimo...
  • rocco scrive:
    mega funge e come!
    a me funziona bene dopo aver spostato upload parraleli su 1 uppo al massimo del mio up intorno ai 400kb non capisco perché a mettere + upload paralleli si impalla tutto bhe saranno problemi di gioventù potevano però settare 1 già loro di default.....altra cosa io ho letto si che sono 50 gb ma hai un transfert limit di 50 gb al mese insomma non riusciresti ad usarlo a pieno delle sue capacità se compri per esempio 1tb hai 4 tb di transfert al mese ecc.
    • pessimo commento scrive:
      Re: mega funge e come!
      - Scritto da: rocco
      a me funziona bene dopo aver spostato upload
      parraleli su 1 uppo al massimo del mio up intorno
      ai 400kb non capisco perché a mettere + upload
      paralleli si impalla tutto bhe saranno problemi
      di gioventù potevano però settare 1 già loro di
      default.....altra cosa io ho letto si che sono 50
      gb ma hai un transfert limit di 50 gb al mese
      insomma non riusciresti ad usarlo a pieno delle
      sue capacità se compri per esempio 1tb hai 4 tb
      di transfert al mese
      ecc.Pessimo commento!
    • iRoby scrive:
      Re: mega funge e come!
      Io vado a 54byte/s sto caricando documentari... Tu dici che forse se uppavo filmacci andava meglio? :-D
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: mega funge e come!
      contenuto non disponibile
  • thebecker scrive:
    post errato
    post errato potete cancellare-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2013 11.46-----------------------------------------------------------
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Risposta a Nome e cognome
    - Scritto da: Nome e cognome
    Non illuderti di essere tanto migliore di loro:
    siete le due facce della stessa medaglia.La loro faccia è quella di chi pretende di fare un mucchio di soldi senza fare niente nella vita (stare dietro una scrivania o aspettare all'interno di una videoteca che qualcuno metta soldi nel distributore è niente, perché è qualcosa di cui la collettività può benissimo fare a meno) e il tutto a spese di chi le opere le crea per davvero. La mia faccia è quella delle persone per bene che vuole togliere questo concetto, non devono esistere persone straricche come non devono esistere persone strapovere, e tutti devono contribuire al bene collettivo. E bene collettivo significa anche libero acXXXXX all'arte e alla cultura: dicono che le opere sono arte e sono cultura, benissimo, allora TUTTI devono potervi accedere. E TUTTI significa anche chi oggi non ha manco i soldi per mangiare. Sottoporre questo acXXXXX ad un costo, qualunque esso sia, significa non permettere a quella persona di accedervi. E questo è inaccettabile.I modi per guadagnare senza avere soldi dagli utenti ci sono, se non vogliono usarli vuol dire che sono degli ingordi, e allora devono sparire.Si sentono esperti di cinema? Perché allora non si aprono un sito sul cinema in cui mettono le loro recensioni? Se sono bravi come dicono sarebbero siti molto visitati e con gli adsense ci camperebbero più che dignitosamente. Non diventeranno ricchi, ma ci camperebbero più che dignitosamente.Certo, se non sono così esperti e il loro esempio di cinema d'autore sono i film di Boldi e De Sica, allora sono pure ignoranti di cinema...PS lo mando in un altro thread nella vana speranza che una risposta intelligente si salvi dal T1000-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2013 02.24-----------------------------------------------------------
    • Alberto Bianchi scrive:
      Re: Risposta a Nome e cognome

      (stare dietro una scrivania o aspettare
      all'interno di una videoteca che qualcuno metta
      soldi nel distributore è niente, perché è
      qualcosa di cui la collettività può benissimo
      fare a meno)Infatti, al videotechino di turno interessa soltanto capitalizzare su quegli (ormai pochissimi, per fortuna) sprovveduti che non sono in grado di accedere alle produzioni cinematografiche con metodi, legalissimi, piu' comodi e immediati. E' inutile che si spaccino come paladini del copyright e difensori di autori, registi e attori: anziche' trovare un vero lavoro, insistono per mantenere un business model antiquato e obsoleto, rifiutandosi - quasi fosse un problema psicologico - di guardare in faccia la realta' del 2013. Poi sputano in faccia a coloro che decidono di rivolgersi ad altri canali - Sky, in primis - che non richiedono la perdita di tempo e benzina con l'assillo di restituire un bene, duplicabile all'infinito a costi irrisori, la cui scarsita' artificiale ha ceduto il passo al progresso. Perche' fare code interminabili a uno sportello quando la PA consente di compiere molte operazioni comodamente via click? Perche' perdere tempo e carburante per visionare un film accessibile con un tasto del telecomando? Fa sorridere poi come i quattro gatti rimasti si animano quando discutono di mirabilanti soluzioni antipirateria: uno sparuto gruppetto di formichine ormai schiacciate dal pesante (per loro) stivale del progresso. Forza Kim!
    • ThEnOra scrive:
      Re: Risposta a Nome e cognome
      La cultura a stomaco vuoto serve a poco.
      • krane scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: ThEnOra
        La cultura a stomaco vuoto serve a poco.Tranquillo se c'e' da scegliere tra comprare cultura o cibo si sceglie il secondo e il primo se capita si copia / scrocca.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: ThEnOra

          La cultura a stomaco vuoto serve a poco.

          Tranquillo se c'e' da scegliere tra comprare
          cultura o cibo si sceglie il secondo e il primo
          se capita si copia /
          scrocca.Ho detto forse il contrario?
          • krane scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ThEnOra


            La cultura a stomaco vuoto serve a poco.

            Tranquillo se c'e' da scegliere tra comprare

            cultura o cibo si sceglie il secondo e il

            primo se capita si copia / scrocca.
            Ho detto forse il contrario?Per una volta che siamo d'accordo...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            Si, ma prima di capirlo te lo devo DIRE ESPLICITAMENTE altrimenti non ci arrivi!
          • krane scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: ThEnOra
            Si, ma prima di capirlo te lo devo DIRE
            ESPLICITAMENTE altrimenti non ci
            arrivi!Se se... Cicca cicca cicca
      • panda rossa scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: ThEnOra
        La cultura a stomaco vuoto serve a poco.Se dai un pesce ad un affamato, domani avra' ancora fame.Se gli insegni a pescare (cultura), domani non avra' piu' fame.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome
          Come non essere d'accordo, ma in ogni caso si studia a stomaco pieno.
          • panda rossa scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: ThEnOra
            Come non essere d'accordo, ma in ogni caso si
            studia a stomaco
            pieno.Lo stato italiano si occupa dei minori, ai quali fornisce istruzione gratuita, mensa scolastica gratuita, assistenza sanitaria gratuita, se non sono abbienti.Quindi uno ha la possibilita' di studiare e avere lo stomaco pieno.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            Come non essere d'accordo, ma in ogni caso si

            studia a stomaco

            pieno.

            Lo stato italiano si occupa dei minori, ai quali
            fornisce istruzione gratuita, mensa scolastica
            gratuita, assistenza sanitaria gratuita, se non
            sono
            abbienti.
            Quindi uno ha la possibilita' di studiare e avere
            lo stomaco
            pieno.Non stavamo parlando di affamati e quindi non abbienti? E sarei io a glissare! Tze! (non me l'hai detto te, ne!)
          • panda rossa scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra


            Come non essere d'accordo, ma in ogni
            caso
            si


            studia a stomaco


            pieno.



            Lo stato italiano si occupa dei minori, ai
            quali

            fornisce istruzione gratuita, mensa
            scolastica

            gratuita, assistenza sanitaria gratuita, se
            non

            sono

            abbienti.

            Quindi uno ha la possibilita' di studiare e
            avere

            lo stomaco

            pieno.

            Non stavamo parlando di affamati e quindi non
            abbienti? E sarei io a glissare! Tze! (non me
            l'hai detto te,
            ne!)Di chi stiamo parlando quindi?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            contenuto non disponibile
          • sgabbio non loggato scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            01/10.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: sgabbio non loggato
            01/10.Ma smettila.
          • Funz scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: sgabbio non loggato
            01/10.[img]http://img14.imageshack.us/img14/3420/piracyjesusdidit.jpg[/img]Gesù ci trolla tutti da (2013-33) anni. Voto troll Gesù: infinito/10 :p
      • collione scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: ThEnOra
        La cultura a stomaco vuoto serve a poco.per i poveri che hanno da mangiare? ovviamente, ma almeno garantire cultura per tutti sarebbe già un bel passodicono sempre che i poveri sono tali perchè ignoranti, quindi il discorso dell'amico sopra fila che è una meraviglia
    • pollicino scrive:
      Re: Risposta a Nome e cognome

      E
      bene collettivo significa anche libero acXXXXX
      all'arte e alla cultura: dicono che le opere sono
      arte e sono cultura, benissimo, allora TUTTI
      devono potervi accedere. E TUTTI significa anche
      chi oggi non ha manco i soldi per mangiare.
      Sottoporre questo acXXXXX ad un costo, qualunque
      esso sia, significa non permettere a quella
      persona di accedervi. E questo è
      inaccettabile.Quello che dici tu è lodevole ma contiene due grosse inesattezze:1) se l'acXXXXX deve essere libero a tutti allora devono essere gratuiti anche concerti e teatro, musei ecc ecc. Secondo te è fattibile? 2) tantissime cose sono accessibili a tutti, basta avere radio e tv ed una tessera della biblioteca. Mai visto una biblioteca che fa 250.mila iscritti in un giorno.Poi possiamo pure tirare fuori l'esempio di quelli che cercano i manga in lingua orginale e non riescono a trovarli nel mercato italiano ed altre rarità simili, ma la verità è che scaricare da casa è comodo ed alla portata di quasi tutti, uscire per andare in biblioteca o seguire certe trasmissioni alla tv o alla radio no.La mia personalissima opinione è che io perle ai porci non ne voglio dare: non mi batterò mai per un diritto al download perchè tanto la maggior parte della gente non lo fa per cultura ma si scarica filmetti e canzonette che magari danno svago ma di certo con la cultura non fanno coppia.Tu pensa alla mediateca della mia città mi comprano i CD che voglio, non perchè sono ricchi ed accolgono tutte le richieste, ma perchè nessuno chiede niente, sono io ed altri 4 gatti che ci andiamo. Pensa te che esigenza di acXXXXX alla cultura che ha la gente (paese di 50000 persone)
      • krane scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: pollicino

        E bene collettivo significa anche libero

        acXXXXX all'arte e alla cultura: dicono che

        le opere sono arte e sono cultura,
        benissimo, allora TUTTI

        devono potervi accedere. E TUTTI significa
        anche

        chi oggi non ha manco i soldi per mangiare.

        Sottoporre questo acXXXXX ad un costo,
        qualunque

        esso sia, significa non permettere a quella

        persona di accedervi. E questo è

        inaccettabile.

        Quello che dici tu è lodevole ma contiene due
        grosse
        inesattezze:
        1) se l'acXXXXX deve essere libero a tutti allora
        devono essere gratuiti anche concerti e teatro,
        musei ecc ecc. Secondo te è fattibile?

        2) tantissime cose sono accessibili a tutti,
        basta avere radio e tv ed una tessera della
        biblioteca. Mai visto una biblioteca che fa
        250.mila iscritti in un
        giorno.

        Poi possiamo pure tirare fuori l'esempio di
        quelli che cercano i manga in lingua orginale e
        non riescono a trovarli nel mercato italiano ed
        altre rarità simili, ma la verità è che scaricare
        da casa è comodo ed alla portata di quasi tutti,
        uscire per andare in biblioteca o seguire certe
        trasmissioni alla tv o alla radio
        no.

        La mia personalissima opinione è che io perle ai
        porci non ne voglio dare: non mi batterò mai per
        un diritto al download perchè tanto la maggior
        parte della gente non lo fa per cultura ma si
        scarica filmetti e canzonette che magari danno
        svago ma di certo con la cultura non fanno
        coppia.
        Tu pensa alla mediateca della mia città mi
        comprano i CD che voglio, non perchè sono ricchi
        ed accolgono tutte le richieste, ma perchè
        nessuno chiede niente, sono io ed altri 4 gatti
        che ci andiamo. Pensa te che esigenza di acXXXXX
        alla cultura che ha la gente (paese di 50000
        persone)Alludi a quella gente venuta su a grande fratello ? No perche' quando in TV davano lezioni di italiano il numero di libri letti e' aumentato.
        • pollicino scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome


          Alludi a quella gente venuta su a grande fratello
          ? No perche' quando in TV davano lezioni di
          italiano il numero di libri letti e'
          aumentato.Anche ma non solo.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: pollicino

        E

        bene collettivo significa anche libero
        acXXXXX

        all'arte e alla cultura: dicono che le opere
        sono

        arte e sono cultura, benissimo, allora TUTTI

        devono potervi accedere. E TUTTI significa
        anche

        chi oggi non ha manco i soldi per mangiare.

        Sottoporre questo acXXXXX ad un costo,
        qualunque

        esso sia, significa non permettere a quella

        persona di accedervi. E questo è

        inaccettabile.

        Quello che dici tu è lodevole ma contiene due
        grosse
        inesattezze:
        1) se l'acXXXXX deve essere libero a tutti allora
        devono essere gratuiti anche concerti e teatro,
        musei ecc ecc. Secondo te è fattibile?non calza: un concerto, un'opera teatrale, un museo sono fatti di allestimenti, strutture, personale che devono essere pagati e se tu usufruisci di queste prestazioni è giusto che le paghi.Un CD musicale, invece, è un'opera su cui l'artista lavora una volta e che poi viene distribuita e, scusa, ma in un'epoca in cui la distribuzione è così agevolata e veloce non pagherò mai un intermediario perché me la faccia avere.Un artista crea un'opera per comunicare: se io accetto di ascoltare il suo messaggio, se decido di distribuirlo(senza lucrare), deve solo RINGRAZIARMI. Eventualmente potrei decidere di fargli una donazione.Se uno crea opere per fare soldi non è un artista: vada a fare il cameriere ai piani, che c'é bisogno.Non credo che scaricando illecitamente rischino di sparire le arti: bisogna smettere di credere a queste sanguisughe che si spacciano per i "benefattori" senza il cui contributo il povero artista non potrebbe promuovere, distribuire e nemmeno creare la sua opera; non c'é spazio per la trattativa, secondo me devono fallire e se questo significherà meno film e musica, ben venga, ma di sicuro quelle poche opere saranno prodotte senza i dictat commerciali o censori di lobby e potentati, e probabilmente saranno anche migliori.
        2) tantissime cose sono accessibili a tutti,
        basta avere radio e tv ed una tessera della
        biblioteca. Mai visto una biblioteca che fa
        250.mila iscritti in un
        giorno.credo sia pigrizia o ritmi di vita che impediscono effettivamente di recarvisi. E questo è triste, perché una volta ho letto un intero libro sui tavoli di una biblioteca e devo dire che è stata un'esperienza.
        • carletto scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome
          - Scritto da: il solito bene informato
          credo sia pigrizia o ritmi di vita che
          impediscono effettivamente di recarvisi. Quando lavori 8/10 ore in ufficio con la faccia attaccata ai monitor ti sfido poi ad andare in biblioteca a leggere.
          E questo
          è triste, perché una volta ho letto un intero
          libro sui tavoli di una biblioteca e devo dire
          che è stata
          un'esperienza.Sei una mosca bianca. :)
          • Michele Pola scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: carletto

            Quando gli ebook reader (quelli seri, non quelli
            da 6 pollici da portare in spiaggia) si
            diffonderanno su larga scala, le biblioteche
            saranno riservate a docenti e
            ricercatori.Se dici questo significa che proprio non sai che lavoro c'è dietro una biblioteca e cosa significa fare il bibliotecario.
        • pollicino scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome


          non calza: un concerto, un'opera teatrale, un
          museo sono fatti di allestimenti, strutture,
          personale che devono essere pagati e se tu
          usufruisci di queste prestazioni è giusto che le
          paghi.Cosa vuol dire "non calza"? L'utente ha scritto che il diritto alla cultura deve essere garantito a tutti, cosa me ne frega se per quelle cose si paga? cosa credi, che stampare un cd sia gratuito come se fosse opera dello spirito santo?Le scuole ad esempio sono gratuite ed hanno strutture e personale come i musei, paga lo Stato, si può fare lo stesso per i musei. O trovare altre forme di business, non importa, vogliamo o no dare acXXXXX alla cultura a tutti?
          Un CD musicale, invece, è un'opera su cui
          l'artista lavora una volta e che poi viene
          distribuita e, scusa, ma in un'epoca in cui la
          distribuzione è così agevolata e veloce non
          pagherò mai un intermediario perché me la faccia
          avere.E' vero che ci lavora solo una volta, ma secondo te ci ha lavorato per un totale di 16 euro (prezzo medio di un CD)? semplicemente il suo lavoro lo paghi in minima parte, una quota.Gli intermediari possono dare fastidio quanto ti pare, ci sono ovunque, anche quando vai al supermercato stai pagando uno o più intermediari. Spesso l'intermediario è necessario perchè ti garantisce il prodotto. Nel caso dell'artista l'intermediario fa comodo perchè l'artista si dedica solo all'arte appunto, e non deve preoccuparsi di promozione e quant'altro.
          Un artista crea un'opera per comunicare: se io
          accetto di ascoltare il suo messaggio, se decido
          di distribuirlo(senza lucrare), deve solo
          RINGRAZIARMI. Eventualmente potrei decidere di
          fargli una
          donazione.Troppo comodo bello, l'artista mangia esattamente come te, manda i filgi a scuola e si compra la casa con il mutuo. Ricorda che l'arte moderna è fatta di professionismo, c'è gente che ci lavora dalla mattina alla sera e tanti non ci vivono e cambiano mestiere, non pensare che vada bene a tutti.
          Se uno crea opere per fare soldi non è un
          artista: vada a fare il cameriere ai piani, che
          c'é
          bisogno.E tu non comprare/scaricare opere di questo artista così poco artista. Fammi capire, vuoi la botte piena e la moglie ubriaca? allora, a te non piace l'artista che vende il cd, va bene, allora perchè lo scarichi?

          Non credo che scaricando illecitamente rischino
          di sparire le arti: bisogna smettere di credere a
          queste sanguisughe che si spacciano per i
          "benefattori" senza il cui contributo il povero
          artista non potrebbe promuovere, distribuire e
          nemmeno creare la sua opera; non c'é spazio per
          la trattativa, secondo me devono fallire e se
          questo significherà meno film e musica, ben
          venga, ma di sicuro quelle poche opere saranno
          prodotte senza i dictat commerciali o censori di
          lobby e potentati, e probabilmente saranno anche
          migliori.
          Non è vero per un semplice fatto: una cosa non esclude l'altra. E' pieno il modno di artisti che non pensano a lucrare e produzioni a basso costo: guardati/ascoltati quelle se ti piacciono, chi ti dice che devi scaricare roba di artisti che invece vogliono essere pagati? vai su jamendo, c'è tanta bella musica, perchè devi scaricarti XXXXXXX o Riahanna? Guarda, proprio ieri leggevo del presunto plagio del film "moon" rispetto ad un film autoprodotto "eutamnesia". Guardati uno e guardati l'altro e poi dimmi se preferisci le produzioni fatte in casa, il secondo è libero mi pare.

          credo sia pigrizia o ritmi di vita che
          impediscono effettivamente di recarvisi. E questo
          è triste, perché una volta ho letto un intero
          libro sui tavoli di una biblioteca e devo dire
          che è stata
          un'esperienza.Hai visto che ho ragione? Adesso dimmi un po' te: secondo te è meglio la pappa pronta o invece guadagnarsela? Io credo che le cose sudate siano più interessanti e istruttive di quelle regalate.NOn lo dico come esempio perchè ognuno fa quello che gli pare, ma io porto mio figlio molto spesso in biblioteca, ci sono tanti di quei libri che a lui non basterà una vita per leggerli, inoltre CD e film (parlo solo di roba per bambini/ragazzi, senza contare quella per adulti). Se poi andiamo su internet ci sono una marea di contenuti gratuiti e di ottima qualità, documenti, libri, video... di tutto.La mia domanda è: siamo sicuri che questa storia della cultura per tutti e del download sfrenato non nasconda invece tutt'altro? esattamente l'opposto della ricerca di cultura?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: pollicino
            Cosa vuol dire "non calza"? L'utente ha scritto
            che il diritto alla cultura deve essere garantito
            a tutti, cosa me ne frega se per quelle cose si
            paga? cosa credi, che stampare un cd sia gratuito
            come se fosse opera dello spirito santo?Il CD fisico non è gratuito. Ma duplicare gli 0 e i 1 in esso contenuti è gratuito. Tu ti fai pagare per stare tutto il giorno solo a premere ctrl+C e ctrl+V ? Se sì dimmi chi è che ti paga per farlo, che gli mando il mio curriculum...
            Le scuole ad esempio sono gratuiteNon è esatto. Le scuole pubbliche le paghiamo tutti, a cominciare dalle famiglie che vi mandano i figli (tranne quelle esenti per motivi di reddito).
            E' vero che ci lavora solo una volta, ma secondo
            te ci ha lavorato per un totale di 16 euro
            (prezzo medio di un CD)? semplicemente il suo
            lavoro lo paghi in minima parte, una quota.E' lui a fare il prezzo, però.Il CD dovrebbe essere considerato materiale promozionale: in pratica l'artista dice "se vieni al mio concerto sentirai come sono bravo a suonare/cantare dal vivo questi brani".E come si può chiedere di pagare per un materiale promozionale, cioè PAGARE PER LA PUBBLICITA'? Tu paghi per ricevere l'offerta del supermercato nella cassetta della posta? Paghi per ricevere il volantino della pizzeria? E perché allora dovresti pagare per ricevere il CAMPIONAMENTO (quindi un'APPROSSIMAZIONE, che ti piaccia o no) della voce e della strumentazione di qualcuno?Mi dirai il CD fisico ha un costo, sì anche i volantini di cui sopra. Ma se proprio sei un collezionista e vuoi pagare il cd fisico, non costringere me a pagare se voglio solo sentire il contenuto.Infatti oggi molti non fanno più pagare per sentire la loro musica.Un esempio a caso:[yt]eTOKcxIujgE[/yt]Adesso rispondi a questa domanda: perché se voglio sentire "Più bella cosa" di Ramazzotti posso farlo (e legalmente!) GRATIS su Youtube (e ho pure il video!), mentre se voglio LO STESSO BRANO da iTunes dovrei pagare 0,99 euro? (ho controllato)Cos'è, Ramazzotti forse non ci guadagna da Youtube? Certo che ci guadagna. Ma non siamo noi a pagare. QUESTO è un modello accettabile. Non quello di iTunes.
            Gli intermediari possono dare fastidio quanto ti
            pare, ci sono ovunque, anche quando vai al
            supermercato stai pagando uno o più intermediari.
            Spesso l'intermediario è necessario perchè ti
            garantisce il prodotto. Nel caso dell'artista
            l'intermediario fa comodo perchè l'artista si
            dedica solo all'arte appunto, e non deve
            preoccuparsi di promozione e quant'altro.Infatti la promozione è una stortura del mercato: se non ci fosse la promozione, la gente non sarebbe influenzata dai grandi nomi ma baderebbe solo alla sostanza.
            Troppo comodo bello, l'artista mangia esattamente
            come te, manda i filgi a scuola e si compra la
            casa con il mutuo. Ricorda che l'arte moderna è
            fatta di professionismo, c'è gente che ci lavora
            dalla mattina alla sera e tanti non ci vivono e
            cambiano mestiere, non pensare che vada bene a
            tutti.Nessuno AL MONDO pretende di guadagnare tante volte per un unico lavoro. Chi lo fa, è un pazzo da internare.Lavori, guadagni. Vuoi altri guadagni? Lavori di nuovo. E' sempre stato così e sempre così andrà.Altrimenti il muratore chiederà di essere pagato ogni volta che qualcuno entra nel palazzo e non gli è crollato in testa grazie al suo lavoro. L'insegnante di asilo chiederà di essere pagato per ogni volta che un ex alunno ha superato uno step successivo (fino alla laurea e pure quando trova lavoro) perché senza il suo lavoro non sarebbe sucXXXXX. La compagnia telefonica chiederà di essere pagata come se una telefonata non si fosse mai interrotta e fosse proseguita in eterno perché grazie a quella telefonata hai potuto incontrarti con quella persona.Ti rendi conto dei paradossi che si creerebbero se tutti facessero la stessa cosa?L'unica logica sensata è quella che dice UN LAVORO = UN GUADAGNO.Se no il mondo va sottosopra.
            E tu non comprare/scaricare opere di questo
            artista così poco artista. Fammi capire, vuoi la
            botte piena e la moglie ubriaca? allora, a te non
            piace l'artista che vende il cd, va bene, allora
            perchè lo scarichi?Perché dovrei pagare per sentire "Più bella cosa" su iTunes a 99 centesimi (anzi pure 1,29 se lo prendo da un altro album... viva la coerenza) quando posso sentirla GRATIS E LEGALMENTE dal canale Youtube di Ramazzotti?Perché bisognerebbe pagare per qualcosa che si può avere gratis?E se mi stai per dire che su youtube non è in mp3, apro il registratore di suoni e me lo salvo in wav, mp3, flac, wma, quello che mi pare.
            Non è vero per un semplice fatto: una cosa non
            esclude l'altra. E' pieno il modno di artisti che
            non pensano a lucrare e produzioni a basso costo:Sono su Jamendo. Molti li ho pagati. Ma non ero obbligato, cosa che tu invece vorresti impormi per qualche tuo capriccio.
            guardati/ascoltati quelle se ti piacciono, chi ti
            dice che devi scaricare roba di artisti che
            invece vogliono essere pagati? vai su jamendo,
            c'è tanta bella musica,Ci vado almeno una volta a settimana.
            perchè devi scaricarti
            XXXXXXX o Riahanna?Già, perché dovremmo pagare quando possiamo sentirle gratis legalmente con tanto di video?http://youtube.com/user/XXXXXXXVEVOhttp://youtube.com/user/RihannaVEVO
            Guarda, proprio ieri leggevo del presunto plagio
            del film "moon" rispetto ad un film autoprodotto
            "eutamnesia". Guardati uno e guardati l'altro e
            poi dimmi se preferisci le produzioni fatte in
            casa, il secondo è libero mi pare.Preferisco (ri)guardarmi Calma apparente:[yt]Ji7xdxal4zY[/yt][yt]bRMs9g9Ex3g[/yt]
            Hai visto che ho ragione? Adesso dimmi un po' te:
            secondo te è meglio la pappa pronta o invece
            guadagnarsela? Io credo che le cose sudate siano
            più interessanti e istruttive di quelle
            regalate.Questa è la classica frase che si usa per autogiustificarsi dopo che si scopre che qualcosa è scesa di prezzo, o che di fronte a dove s'è presa costava la metà. Insomma dopo aver preso la fregatura.
            NOn lo dico come esempio perchè ognuno fa quello
            che gli pare, ma io porto mio figlio molto spesso
            in biblioteca, ci sono tanti di quei libri che a
            lui non basterà una vita per leggerli, inoltre
            CD e film (parlo solo di roba per
            bambini/ragazzi, senza contare quella per
            adulti). Se poi andiamo su internet ci sono una
            marea di contenuti gratuiti e di ottima qualità,
            documenti, libri, video... di tutto.Bene.
            La mia domanda è: siamo sicuri che questa storia
            della cultura per tutti e del download sfrenato
            non nasconda invece tutt'altro? esattamente
            l'opposto della ricerca di cultura?Devi prima iniziare a decidere se è cultura o no. Le major dicono di sì, pretendendo l'IVA più bassa. Se è cultura dev'essere accessibile a tutti. Se non lo è, è giusta l'IVA alta.
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            "Nessuno AL MONDO pretende di guadagnare tante volte per un unico lavoro. Chi lo fa, è un pazzo da internare.Lavori, guadagni. Vuoi altri guadagni? Lavori di nuovo. E' sempre stato così e sempre così andrà."Adesso riscrivi pure la storia. Come se non fosse mai esistito nessuno che campa di rendita <u
            <i
            (BEATI LORO!) </i
            </u
          • krane scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            "Nessuno AL MONDO pretende di guadagnare tante
            volte per un unico lavoro. Chi lo fa, è un pazzo
            da internare.
            Lavori, guadagni. Vuoi altri guadagni? Lavori di
            nuovo. E' sempre stato così e sempre così
            andrà."
            Adesso riscrivi pure la storia. Come se non fosse
            mai esistito nessuno che campa di rendita
            <u
            <i
            (BEATI LORO!) </i

            </u
            Esiste anche chi viene mantenuto, ma non e' un mestiere come tu pretendi di far passare.
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            E non è neanche "pazzo da internare"
          • panda rossa scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            E non è neanche "pazzo da internare"Finche' non si fa mantenere da me...
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            Eccerto, se sei tu a mantenere qualcuno, allora il pazzo non è mica lui.
          • krane scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            E non è neanche "pazzo da internare"No, ma se fosse un mestiere dimmi dove mandare il CV.
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            Confermo che non è un mestiere, al massimo una legittima aspirazione :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            Confermo che non è un mestiere, al massimo una
            legittima aspirazione
            :)Legittima?Cita l'articolo di legge.
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            Ho scritto "legittima", non legale.
          • panda rossa scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            Ho scritto "legittima", non legale.Legittimo - agg.Che ha le qualita' richieste dalla leggeChe e' valido per legge.Sinonimi: legale.
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            Non so se davvero tu non distingua fra le due parole, comunque quello che intendo è che non c'è niente di male.
          • panda rossa scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            Non so se davvero tu non distingua fra le due
            parole, comunque quello che intendo è che non c'è
            niente di
            male.Allora se non c'e' niente di male, si dice "innocua" non "legittima".Ma perche' sto qui a disquisire di libri con uno che manco sa l'italiano?
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            Specchio riflesso.
          • krane scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: pollicino
            Guarda, proprio ieri leggevo del presunto plagio
            del film "moon" rispetto ad un film autoprodotto
            "eutamnesia". Guardati uno e guardati l'altro e
            poi dimmi se preferisci le produzioni fatte in
            casa, il secondo è libero mi pare.Vedo che anche tu preferisci i film autoprodotti e fatti in casa, Veramente se non sbaglio proprio moon che e' autoprodotto e fatto in casa, e' stato distribuito successivamente da sony dopo essere diventato noto grazie ai festival.Ma proprio ieri io leggevo di questo che sta avendo discreto sucXXXXX: http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/17287/e-se-le-macchine-si-ribellassero-agli-alieni/Ed ho scoperto pure che molti film iniziano ad essere in parte finanziati dai fan, Iron Sky al 10% ad esempio.
      • iRoby scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: pollicino
        Quello che dici tu è lodevole ma contiene due
        grosse
        inesattezze:
        1) se l'acXXXXX deve essere libero a tutti allora
        devono essere gratuiti anche concerti e teatro,
        musei ecc ecc. Secondo te è fattibile?

        2) tantissime cose sono accessibili a tutti,
        basta avere radio e tv ed una tessera della
        biblioteca. Mai visto una biblioteca che fa
        250.mila iscritti in un
        giorno.

        Poi possiamo pure tirare fuori l'esempio di
        quelli che cercano i manga in lingua orginale e
        non riescono a trovarli nel mercato italiano ed
        altre rarità simili, ma la verità è che scaricare
        da casa è comodo ed alla portata di quasi tutti,
        uscire per andare in biblioteca o seguire certe
        trasmissioni alla tv o alla radio
        no.

        La mia personalissima opinione è che io perle ai
        porci non ne voglio dare: non mi batterò mai per
        un diritto al download perchè tanto la maggior
        parte della gente non lo fa per cultura ma si
        scarica filmetti e canzonette che magari danno
        svago ma di certo con la cultura non fanno
        coppia.
        Tu pensa alla mediateca della mia città mi
        comprano i CD che voglio, non perchè sono ricchi
        ed accolgono tutte le richieste, ma perchè
        nessuno chiede niente, sono io ed altri 4 gatti
        che ci andiamo. Pensa te che esigenza di acXXXXX
        alla cultura che ha la gente (paese di 50000
        persone)Cosa ci impedisce di ridefinire la società basandola invece che sul lucro, sulle risorse?Oppure cambiando gli attori che dispensano il denaro, dai privati agli Stati?Le Utopie non sono tali, dato che basta volerlo il cambiamento. Le moderne democrazie rappresentative saranno sembrate utopiche durante gli antichi imperi, o nell'epoca feudale...Nella società delle risorse, si calcola a livello globale cosa il pianeta può rigenerare e si divide in parte equa tra la popolazione. Non serve il denaro, e le macchine fanno i lavori più gravosi e producono tutto. Ogni oggetto viene prodotte in gamme di funzioni tra il meglio che offre la scienza e la tecnica in quel momento. E si cambiano oggetti solo in caso di guasti o di evoluzione effettiva. Anche perché i robot li fabbricano e gli Stati li dividono, non si pagano.In questo modo chi sa scrivere musica avrà strumenti musicali e darà sfogo alla propria passione senza bisogno di ricompense, dato che la società delle risorse gli garantirà la sopravvivenza oltre alla possibilità di dare sfogo alla creatività.--------------L'altro tipo di società è quella che si basa sulle Teorie Monetarie Moderne, dove lo Stato mette in circolazione tutto il denaro necessario per la gente avere piena occupazione e vite dignitose, e tassa in maniera equa cioè togliendo quello in enorme surplus alle corporation ed ai ricchi, in modo da non creare i dislivelli e le mostruosità del capitalismo attuale.In questo tipo di ordine sociale, si ha ancora il capitalismo, ma sotto lo stretto controllo monetario dello Stato, che agisce da datore di lavoro di ultima istanza per chi non trova lavoro, e regolatore della massa monetaria per raggiungere l'obiettivo della piena occupazione da cui poi dipenderà la dinamicità di tutti i mercati e delle attività di ogni genere, per la creazione di beni di tutti i tipi e persone che possono fruirne.
        • pollicino scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome

          Cosa ci impedisce di ridefinire la società
          basandola invece che sul lucro, sulle
          risorse?Ridefinisci pure, non credo però si possa fare a tavolino.

          Oppure cambiando gli attori che dispensano il
          denaro, dai privati agli
          Stati?
          Si si, conosco le tue teorie, le ho già lette.
          Le Utopie non sono tali, dato che basta volerlo
          il cambiamento. Le moderne democrazie
          rappresentative saranno sembrate utopiche durante
          gli antichi imperi, o nell'epoca
          feudale...

          Nella società delle risorse, si calcola a livello
          globale cosa il pianeta può rigenerare e si
          divide in parte equa tra la popolazione. Non
          serve il denaro, e le macchine fanno i lavori più
          gravosi e producono tutto. Ogni oggetto viene
          prodotte in gamme di funzioni tra il meglio che
          offre la scienza e la tecnica in quel momento. E
          si cambiano oggetti solo in caso di guasti o di
          evoluzione effettiva. Anche perché i robot li
          fabbricano e gli Stati li dividono, non si
          pagano.
          Basta che mi dici chi costruisce e mantiene le macchine, per me va bene.
          In questo modo chi sa scrivere musica avrà
          strumenti musicali e darà sfogo alla propria
          passione senza bisogno di ricompense, dato che la
          società delle risorse gli garantirà la
          sopravvivenza oltre alla possibilità di dare
          sfogo alla
          creatività.

          --------------
          Non vedo l'ora.
          L'altro tipo di società è quella che si basa
          sulle Teorie Monetarie Moderne, dove lo Stato
          mette in circolazione tutto il denaro necessario
          per la gente avere piena occupazione e vite
          dignitose, e tassa in maniera equa cioè togliendo
          quello in enorme surplus alle corporation ed ai
          ricchi, in modo da non creare i dislivelli e le
          mostruosità del capitalismo
          attuale.
          Bene... poi?
          In questo tipo di ordine sociale, si ha ancora il
          capitalismo, ma sotto lo stretto controllo
          monetario dello Stato, che agisce da datore di
          lavoro di ultima istanza per chi non trova
          lavoro, e regolatore della massa monetaria per
          raggiungere l'obiettivo della piena occupazione
          da cui poi dipenderà la dinamicità di tutti i
          mercati e delle attività di ogni genere, per la
          creazione di beni di tutti i tipi e persone che
          possono
          fruirne.Ottimo. Quando lo facciamo?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: pollicino
        1) se l'acXXXXX deve essere libero a tutti allora
        devono essere gratuiti anche concerti e teatro,
        musei ecc ecc. Secondo te è fattibile?Come ti hanno detto, concerti, teatro, musei ecc. prevedono gente che lavori IN QUEL MOMENTO e che va pagata per lavorare (anche) PER TE CHE CI VAI (e non per un ipotetico cliente che chissà quando e chissà SE potrà mai sentire/guardare/comprare).
        2) tantissime cose sono accessibili a tutti,
        basta avere radio e tv ed una tessera della
        biblioteca. Mai visto una biblioteca che fa
        250.mila iscritti in un giorno.Google Books.E poi in un giorno gli iscritti erano un milione (250mila nelle prime ore).Ma a parte questo, la biblioteca (quella fisica) ha un bacino di utenza limitato geograficamente, e comunque essendo le copie di un libro numericamente limitate (solitamente 1 per ogni libro, 2 per quelli più importanti, difficilmente di più) intanto che una copia è in prestito non è utilizzabile da altri, il che riduce, e di molto, l'usabilità di una biblioteca rispetto ad un servizio analogo online. Fermo restante che Mega più che ad una biblioteca andrebbe paragonato al caveau di una banca, con tante cassette di sicurezza di cui ognuno degli utenti ha la sua chiave.
        Poi possiamo pure tirare fuori l'esempio di
        quelli che cercano i manga in lingua orginale e
        non riescono a trovarli nel mercato italiano ed
        altre rarità simili,Beh non sono rarità: come dicevo all'amico audioleso sotto i fansub di anime sono una realtà consolidata da 12 anni, e quelli di serie tv occidentali (USA) qualche anno in meno.
        La mia personalissima opinione è che io perle ai
        porci non ne voglio dare: non mi batterò mai per
        un diritto al download perchè tanto la maggior
        parte della gente non lo fa per cultura ma si
        scarica filmetti e canzonette che magari danno
        svago ma di certo con la cultura non fanno
        coppia.Ma allora decidetevi, sono cultura o no? Chi le produce dice che sono cultura e pretendono con questo l'abbassamento dell'IVA come per i libri.Oppure vogliamo fare che una cosa prima è cultura e poi no, esattamente come per il film paragonato all'auto nel famoso spot (peccato che l'auto quando la compro diventa MIA e la uso come mi pare)?
        Tu pensa alla mediateca della mia città mi
        comprano i CD che voglio, non perchè sono ricchi
        ed accolgono tutte le richieste, ma perchè
        nessuno chiede niente, sono io ed altri 4 gatti
        che ci andiamo. Pensa te che esigenza di acXXXXX
        alla cultura che ha la gente (paese di 50000
        persone)Buon per te.
        • Aleb scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: pollicino

          1) se l'acXXXXX deve essere libero a tutti
          allora

          devono essere gratuiti anche concerti e
          teatro,

          musei ecc ecc. Secondo te è fattibile?

          Come ti hanno detto, concerti, teatro, musei ecc.
          prevedono gente che lavori IN QUEL MOMENTO e che
          va pagata per lavorare (anche) PER TE CHE CI VAI
          (e non per un ipotetico cliente che chissà quando
          e chissà SE potrà mai
          sentire/guardare/comprare).


          2) tantissime cose sono accessibili a tutti,

          basta avere radio e tv ed una tessera della

          biblioteca. Mai visto una biblioteca che fa

          250.mila iscritti in un giorno.

          Google Books.
          E poi in un giorno gli iscritti erano un milione
          (250mila nelle prime
          ore).
          Ma a parte questo, la biblioteca (quella fisica)
          ha un bacino di utenza limitato geograficamente,
          e comunque essendo le copie di un libro
          numericamente limitate (solitamente 1 per ogni
          libro, 2 per quelli più importanti, difficilmente
          di più) intanto che una copia è in prestito non è
          utilizzabile da altri, il che riduce, e di molto,
          l'usabilità di una biblioteca rispetto ad un
          servizio analogo online. Fermo restante che Mega
          più che ad una biblioteca andrebbe paragonato al
          caveau di una banca, con tante cassette di
          sicurezza di cui ognuno degli utenti ha la sua
          chiave.


          Poi possiamo pure tirare fuori l'esempio di

          quelli che cercano i manga in lingua
          orginale
          e

          non riescono a trovarli nel mercato italiano
          ed

          altre rarità simili,

          Beh non sono rarità: come dicevo all'amico
          audiolesoLOLsotto i fansub di anime sono una realtà
          consolidata da 12 anni, e quelli di serie tv
          occidentali (USA) qualche anno in
          meno.


          La mia personalissima opinione è che io
          perle
          ai

          porci non ne voglio dare: non mi batterò mai
          per

          un diritto al download perchè tanto la
          maggior

          parte della gente non lo fa per cultura ma si

          scarica filmetti e canzonette che magari
          danno

          svago ma di certo con la cultura non fanno

          coppia.

          Ma allora decidetevi, sono cultura o no? Chi le
          produce dice che sono cultura e pretendono con
          questo l'abbassamento dell'IVA come per i
          libri.
          Oppure vogliamo fare che una cosa prima è cultura
          e poi no, esattamente come per il film paragonato
          all'auto nel famoso spot (peccato che l'auto
          quando la compro diventa MIA e la uso come mi
          pare)?


          Tu pensa alla mediateca della mia città mi

          comprano i CD che voglio, non perchè sono
          ricchi

          ed accolgono tutte le richieste, ma perchè

          nessuno chiede niente, sono io ed altri 4
          gatti

          che ci andiamo. Pensa te che esigenza di
          acXXXXX

          alla cultura che ha la gente (paese di 50000

          persone)

          Buon per te.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb

            Beh non sono rarità: come dicevo all'amico

            audioleso

            LOLA parte il quoting del piffero, ma è lui che si è definito così. Io avrei detto semplicemente "non udente" o "sordo".
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            contenuto non disponibile
          • Aleb scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            "non udente"LOL
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Risposta a Nome e cognome
            - Scritto da: Aleb
            "non udente"

            LOL"Sottotitoli per i non udenti a pagina 777 di televideo"prenditela con la RAI.
    • Aleb scrive:
      Re: Risposta a Nome e cognome
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      - Scritto da: Nome e cognome

      Non illuderti di essere tanto migliore di
      loro:

      siete le due facce della stessa medaglia.

      La loro faccia è quella di chi pretende di fare
      un mucchio di soldi senza fare niente nella vita
      (stare dietro una scrivania o aspettare
      all'interno di una videoteca che qualcuno metta
      soldi nel distributore è niente, perché è
      qualcosa di cui la collettività può benissimo
      fare a meno) Il problema è che quelli che si illudono di questo poi fanno un lavoro altrettanto inutile.e il tutto a spese di chi le opere
      le crea per davvero. La mia faccia è quella delle
      persone per bene che vuole togliere questo
      concetto, non devono esistere persone straricche
      come non devono esistere persone strapovere, Sì, ecco, distribuiamo le ricchezze del mondo, anche se siamo 7 miliardi e anche se quelli che si riproducono di più sono proprio quelli che, per usare un eufemismo, non possono permetterselo. Così ognuno avrà la sua clava, la sua donna e il suo tozzo di pane raffermo.e
      tutti devono contribuire al bene collettivo. E
      bene collettivo significa anche libero acXXXXX
      all'arte e alla cultura: dicono che le opere sono
      arte e sono cultura,Tu per cultura intendi anche L'HOBBIT e Batman? Direi che si commenta da solo. benissimo, allora TUTTI
      devono potervi accedere. E TUTTI significa anche
      chi oggi non ha manco i soldi per mangiare.
      Sottoporre questo acXXXXX ad un costo, qualunque
      esso sia, significa non permettere a quella
      persona di accedervi. E questo è
      inaccettabile.
      I modi per guadagnare senza avere soldi dagli
      utenti ci sono, se non vogliono usarli vuol dire
      che sono degli ingordi, e allora devono
      sparire.
      Si sentono esperti di cinema? Perché allora non
      si aprono un sito sul cinema in cui mettono le
      loro recensioni? Se sono bravi come dicono
      sarebbero siti molto visitati e con gli adsense
      ci camperebbero più che dignitosamente. Non
      diventeranno ricchi, ma ci camperebbero più che
      dignitosamente.
      Certo, se non sono così esperti e il loro esempio
      di cinema d'autore sono i film di Boldi e De
      Sica, allora sono pure ignoranti di
      cinema...

      PS lo mando in un altro thread nella vana
      speranza che una risposta intelligente si salvi
      dal
      T1000
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 22 gennaio 2013 02.24
      --------------------------------------------------
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: Aleb
        Sì, ecco, distribuiamo le ricchezze del mondo,
        anche se siamo 7 miliardi e anche se quelli che
        si riproducono di più sono proprio quelli che,
        per usare un eufemismo, non possono
        permetterselo. Così ognuno avrà la sua clava, la
        sua donna e il suo tozzo di pane
        raffermo.Quindi per te l'Africa subsahariana deve rimanere povera e l'occidente deve rimanere ricco?
        Tu per cultura intendi anche L'HOBBIT e Batman?
        Direi che si commenta da solo.Io per cultura intendo TUTTO ciò che è prodotto della creatività umana.Quindi <b
        ANCHE </b
        lo hobbit e batman.Ma non è importante cosa intenda io, ma cosa intendano le major: se loro dicono che lo hobbit e batman sono cultura al punto da chiederne l'abbassamento dell'IVA al pari dei libri che sono considerati cultura dallo stato, allora non possono lamentarsi quando si fa notare che la cultura DEVE esere pubblicamente accessibile A TUTTI.Per i libri ci sono le biblioteche pubbliche.Per lo hobbit e batman invece esiste un modo legale gratuito di fruizione? Altrimenti vuol dire che chi ne chiede l'abbassamento dell'IVA è un ingordo che poi lascerebbe i prezzi dei cinema invariati mangiando sulla differenza. E allora va eliminato. Non abbiamo bisogno di sanguisughe.
        • Aleb scrive:
          Re: Risposta a Nome e cognome
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: Aleb

          Sì, ecco, distribuiamo le ricchezze del
          mondo,

          anche se siamo 7 miliardi e anche se quelli
          che

          si riproducono di più sono proprio quelli
          che,

          per usare un eufemismo, non possono

          permetterselo. Così ognuno avrà la sua
          clava,
          la

          sua donna e il suo tozzo di pane

          raffermo.

          Quindi per te l'Africa subsahariana deve rimanere
          povera e l'occidente deve rimanere
          ricco?
          No, ma di sicuro la beneficenza non risolve niente.
      • krane scrive:
        Re: Risposta a Nome e cognome
        - Scritto da: Aleb
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        - Scritto da: Nome e cognome

        E bene collettivo significa anche libero

        acXXXXX all'arte e alla cultura: dicono

        che le opere sono arte e sono cultura,
        Tu per cultura intendi anche L'HOBBIT e Batman?
        Direi che si commenta da solo.Guarda che non e' lui a dirlo e' lo stato !! Anche quei film sono tassati poco perche' "culturali", quindi o ci ridanno i soldi o sono cultura.
  • kim_panza_p unto_com scrive:
    una dper gli esperti di informaTTiCCa...
    ma è previsto che prima o poi il sito funzioni?? ....o rimarrà per sempre com'è ora cioè a solo scopo decorativo?...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: una dper gli esperti di informaTTiCCa...
      - Scritto da: kim_panza_p unto_com
      ma è previsto che prima o poi il sito funzioni??

      ....o rimarrà per sempre com'è ora cioè a solo
      scopo decorativo?...Non ti preoccupare, per i videotechini come te e per quelli che non avendo altre argomentazioni a sostegno offendono Kim sull'aspetto fisico è del tutto normale che non funzioni. E' fatto apposta così.
      • ThEnOra scrive:
        Re: una dper gli esperti di informaTTiCCa...
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: kim_panza_p unto_com

        ma è previsto che prima o poi il sito
        funzioni??



        ....o rimarrà per sempre com'è ora cioè a
        solo

        scopo decorativo?...

        Non ti preoccupare, per i videotechini come te e
        per quelli che non avendo altre argomentazioni a
        sostegno offendono Kim sull'aspetto fisico è del
        tutto normale che non funzioni. E' fatto apposta
        così.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • allibiti vari scrive:
          Re: una dper gli esperti di informaTTiCCa...
          - Scritto da: ThEnOra
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)va bene... , non hai mai avuto argomenti validi ma almeno un tempo ti impegnavi di più.
      • uno scrive:
        Re: una dper gli esperti di informaTTiCCa...
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: kim_panza_p unto_com

        ma è previsto che prima o poi il sito
        funzioni??



        ....o rimarrà per sempre com'è ora cioè a
        solo

        scopo decorativo?...

        Non ti preoccupare, per i videotechini come te e
        per quelli che non avendo altre argomentazioni a
        sostegno offendono Kim sull'aspetto fisico...come hai fatto tu con un certo Carlo o sbaglio?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: una dper gli esperti di informaTTiCCa...
          - Scritto da: uno
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          - Scritto da: kim_panza_p unto_com


          ma è previsto che prima o poi il sito

          funzioni??





          ....o rimarrà per sempre com'è ora cioè a

          solo


          scopo decorativo?...



          Non ti preoccupare, per i videotechini come te e

          per quelli che non avendo altre argomentazioni a

          sostegno offendono Kim sull'aspetto fisico...

          come hai fatto tu con un certo Carlo o sbaglio?Dici? Io non vedo nulla O)E poi a me Mega funziona. p)In compenso non funziona FOHE, ma sono sicuro che non sia un mio problema. :D
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Carlo è triste che è morto suo padre
    BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAhttp://www.pantareiweb.com/body/forum/3/viewtopic.php?f=2&t=10093&start=7#p58289E se state per dire qualcosa... lui ha augurato la morte a tanta gente a cui tenevo io (a cominciare da Kim), quindi ora che la morte colpisce qualcuno a cui tiene, IO GODO ALLA FACCIAZZA SUA!Quel vecchiaccio leghista di XXXXX del padre di Carlo è schiattato e andrà all'inferno bruciato per l'eternità in mezzo a tutti i suoi simili! XXXXXXX!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 22.54-----------------------------------------------------------
    • cosi scrive:
      Re: Carlo è triste che è morto suo padre
      anche se e difficile ti abbassi al suo livello .Sei proprio sicuro di volergli concedere questa vittoria?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Carlo è triste che è morto suo padre
        - Scritto da: cosi
        anche se e difficile ti abbassi al suo livello .
        Sei proprio sicuro di volergli concedere questa
        vittoria?Lui da bravo leghista fascista e omofobo capisce solo l'occhio per occhio.Così impara come ci si sente.Se capiterò un giorno davanti alla tomba del padre ci farò sopra i miei bisogni.Sperando di vedere presto anche la sua di tomba. Tanto lui è già vecchio, sia fuori che dentro, incapace di seguire il progresso e le nuove tecnologie.Per fortuna chi ancora è attaccato al supporto fisico se ne andrà presto da questa terra. Andassero a farlo all'inferno il loro concetto di copyright.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 23.20-----------------------------------------------------------
    • ... scrive:
      Re: Carlo è triste che è morto suo padre
      una XXXXX ha una dignità infinitamente superiore alla tua
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Carlo è triste che è morto suo padre
        - Scritto da: ...
        una XXXXX ha una dignità infinitamente superiore
        alla
        tua[img]http://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4/269386_4189136894897_2052689226_n.jpg[/img]
        • axl scrive:
          Re: Carlo è triste che è morto suo padre
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          [img]http://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotoschi è quello a destra ?
    • Ubunto scrive:
      Re: Carlo è triste che è morto suo padre
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancatoMah... :sNon ti fai onore, dai edita... :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 23.30-----------------------------------------------------------
      • Sgabbio scrive:
        Re: Carlo è triste che è morto suo padre
        Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 23.30
        --------------------------------------------------Appunto, anche se Carlo e una TDC, dopo tutto.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Carlo è triste che è morto suo padre
        - Scritto da: Ubunto
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        Mah... :s
        Non ti fai onore, dai edita... :)Tanto domani il T1000 lo cassa, quindi chi se ne fotte.
    • so chi sei scrive:
      Re: Carlo è triste che è morto suo padre
      Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 22.54
      --------------------------------------------------Almeno quello è arrivato a 91 anni.Tu non ci arriverai.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Carlo è triste che è morto suo padre
        - Scritto da: so chi sei
        Almeno quello è arrivato a 91 anni.
        Tu non ci arriverai.Vuol dire che avrò fatto una vita migliore e più intensa, senza un figlio XXXXXXXXX ed incapace di cui potrei solo vergognarmi per non avergli insegnato la differenza tra furto e copia.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Carlo è triste che è morto suo padre
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: so chi sei

          Almeno quello è arrivato a 91 anni.

          Tu non ci arriverai.

          Vuol dire che avrò fatto una vita migliore e più
          intensa, senza un figlio XXXXXXXXX ed incapace di
          cui potrei solo vergognarmi per non avergli
          insegnato la differenza tra furto e
          copia.Non illuderti di essere tanto migliore di loro: siete le due facce della stessa medaglia.
  • Attacco ai pirati scrive:
    Mega ha fallito
    Ah ah ah... orpo che fail. :( Gli scariconi fingono entusiasmo ma ormai sstanno rigirando la frittata cercando malamente di nascondere la delusion!(anonimo) Anche da questo forum con la coda fra le gambe per la pessima figura se ne stanno andando... :'(
  • Ubunto scrive:
    E questa marchetta?
    "Mentre altri produttori di browser stanno ancora lavorando per comprendere al massimo le funzionalità di HTML5, Google Chrome lo ha già fatto. Per godere di una piena potenza di MEGA (come ad esempio batch up e downloading automatizzati), consigliamo vivamente di abbandonare il tuo attuale browser e passare a Chrome il più presto possibile."Innocente sincerità o da questa raccomandazione traspare una lunga ombra a forma di G?Comunque bello il video di presentazione/anniversario.
    • out law scrive:
      Re: E questa marchetta?
      - Scritto da: Ubunto
      "Mentre altri produttori di browser stanno ancora
      lavorando per comprendere al massimo le
      funzionalità di HTML5, Google Chrome lo ha già
      fatto. Per godere di una piena potenza di MEGA
      (come ad esempio batch up e downloading
      automatizzati), consigliamo vivamente di
      abbandonare il tuo attuale browser e passare a
      Chrome il più presto
      possibile."

      Innocente sincerità o da questa raccomandazione
      traspare una lunga ombra a forma di G?uhm... una osservazione molto interessante!dato poi che G e FBI vanno a braccetto, questa cosa fa pensare che forse mr. dotcom, zitto zitto, abbia fatto un bell'accrodo con l'FBI...
  • Pianeta Video 2000 scrive:
    ...
    Il Megapanzone ha prodotto un nuovo Megafallimento! @^Il poverello per mano dell'FBI finirà nuovamente in una cella umida e zozza a far compagnia agli scarafaggi! Viva la pirateria... @^
    • CHKDSK scrive:
      Re: ...
      rosica, rosica..
      • FDG scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: CHKDSK
        rosica, rosica..No, dai, era bello vedere il suo post completamente ignorato :D
        • scariconi scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: CHKDSK


          rosica, rosica..

          No, dai, era bello vedere il suo post
          completamente ignorato
          :DIgnorato o no i commenti delle persone oneste ve li cuccate comunque!
          • Mario Rossi scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: scariconi
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: CHKDSK




            rosica, rosica..



            No, dai, era bello vedere il suo post

            completamente ignorato

            :D

            Ignorato o no i commenti delle persone oneste ve
            li cuccate
            comunque!E cosa ci sarebbe di disonesto nel caricare(in sicurezza) files su un server e poi poterli riscaricare dove e quando voglio?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: scariconi
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: CHKDSK




            rosica, rosica..



            No, dai, era bello vedere il suo post

            completamente ignorato

            :D

            Ignorato o no i commenti delle persone oneste ve
            li cuccate
            comunque!io leggo un sacco di persone oneste scrivere su queste pagine.Tranne quelli che sostengono il copyright mi sembrano tutti onesti.
          • Funz scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: scariconi
            Ignorato o no i commenti delle persone oneste ve
            li cuccate
            comunque!Grazie, eh, io lo userò per farmi un backup extra online delle mie foto e dei miei video, e mi fa molto piacere che mi bolli a priori come disonesto...in realtà la disonestà intellettuale sta tutta dalla vostra parte.
    • Gattazzo scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      Il Megapanzone ha prodotto un nuovo
      Megafallimento!
      @^

      Il poverello per mano dell'FBI finirà nuovamente
      in una cella umida e zozza a far compagnia agli
      scarafaggi! Viva la pirateria...
      @^Del tuo intervento ne sentivo proprio il bisogno, mi mancavi tanto!
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      Il Megapanzone ha prodotto un nuovo
      Megafallimento!
      @^

      Il poverello per mano dell'FBI finirà nuovamente
      in una cella umida e zozza a far compagnia agli
      scarafaggi! Quindi avrai compagnia...
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Quest'uomo c'ha...
    ... due palle grosse come due palloni da rugby!!L'avete visto tutto il video? (anche le altre parti)fatelo, invece di guardare il filmaccio hollywoodiano, godrete 100.000 volte di più!!
  • Maurizio Casadei scrive:
    Inaffidabile
    Ho provato Mega, ma credo che dissuaderò tutte le persone che conosco dall'utilizzarlo. Innanzitutto è oscura la gestione delle password di criptazione. Mega è in grado di accedere ai dati uppati per poi rivenderli? Tutto fa pensare di sì.Inoltre ci siamo dimenticati di cosa è già sucXXXXX? Chi ci assicura che l'FBI non faccia chiudere anche Mega, e poi Putlocker, DropBox o Google Drive? In realtà è molto meglio non porre i propri files in rete, piuttosto si possono usare dei DVD per tenerli al sicuro, o meglio ancora dei BlueRay che contengono un sacco di dati a prezzo modico.Questo Dotcom poi, ha un aura ambigua, non mi fiderei di una persona simile, magari l'FBI non aveva nemmeno tutti i torti, senza contare che il suo proXXXXX non si è mica concluso...
    • thebecker scrive:
      Re: Inaffidabile
      - Scritto da: Maurizio Casadei
      Ho provato Mega, ma credo che dissuaderò tutte le
      persone che conosco dall'utilizzarlo.
      Innanzitutto è oscura la gestione delle password
      di criptazione. Mega è in grado di accedere ai
      dati uppati per poi rivenderli? Tutto fa pensare
      di
      sì.

      Inoltre ci siamo dimenticati di cosa è già
      sucXXXXX? Chi ci assicura che l'FBI non faccia
      chiudere anche Mega, e poi Putlocker, DropBox o
      Google Drive? In realtà è molto meglio non porre
      i propri files in rete, piuttosto si possono
      usare dei DVD per tenerli al sicuro, o meglio
      ancora dei BlueRay che contengono un sacco di
      dati a prezzo
      modico.BlueRay per fare un backup ahah (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Mai sentito parlare di hard disk esterni? Superano anche il terabyte. Si vede che sei un videotechino parli di DVD e BlueRay (rotfl)(rotfl)

      Questo Dotcom poi, ha un aura ambigua, non mi
      fiderei di una persona simile, magari l'FBI non
      aveva nemmeno tutti i torti, senza contare che il
      suo proXXXXX non si è mica
      concluso...Trollata 0/10-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 19.07-----------------------------------------------------------
      • AxAx scrive:
        Re: Inaffidabile
        In realtà sarà affidabilissimo per quello per cui è stato costruito.Secondo voi un sistema con password one shot, con api che permetteranno l'upload direttamente da altri siti a cosa serve? Mica a fare da cloud storage classico no?
        • krane scrive:
          Re: Inaffidabile
          - Scritto da: AxAx
          In realtà sarà affidabilissimo per quello per cui
          è stato costruito.
          Secondo voi un sistema con password one shot, con
          api che permetteranno l'upload direttamente da
          altri siti a cosa serve? Mica a fare da cloud
          storage classico no?Veramente io trovo aberrante che lo storage che tu chiami "classico" non sia criptato, soprattutto ad uso aziendale.
    • Luke1 scrive:
      Re: Inaffidabile
      - Scritto da: Maurizio Casadei
      Ho provato Mega, ma credo che dissuaderò tutte le
      persone che conosco dall'utilizzarlo.
      Innanzitutto è oscura la gestione delle password
      di criptazione. Mega è in grado di accedere ai
      dati uppati per poi rivenderli? Tutto fa pensare
      di
      sì.

      Inoltre ci siamo dimenticati di cosa è già
      sucXXXXX? Chi ci assicura che l'FBI non faccia
      chiudere anche Mega, e poi Putlocker, DropBox o
      Google Drive? Google Drive? Non credo proprio. Dovrebbero chiudere tutti i servizi di storage cloud-based, e dato che ormai i grandi del web fanno più soldi delle vecchie major non credo proprio che la legislazione andrà in quella direzione, anzi, tutto fa pensare (relazioni informali e dichiarazioni formali in UE e in USA) che si vada in direzione contraria. Le major se ne facessero una ragione.
    • out law scrive:
      Re: Inaffidabile
      - Scritto da: Maurizio Casadei
      Ho provato Mega, ma credo che dissuaderò tutte le
      persone che conosco dall'utilizzarlo.beh... per provare sul serio forse sarebbe meglio aspettare qualche giorno, fino a che aggiustino meglio il tiro (banda, potenza di calcolo ecc.)...
      Innanzitutto è oscura la gestione delle password
      di criptazione. Mega è in grado di accedere ai
      dati uppati per poi rivenderli? Tutto fa pensare
      di sì.sarebbe un ottimo motivo per non usarlo
      Inoltre ci siamo dimenticati di cosa è già
      sucXXXXX? Chi ci assicura che l'FBI non faccia
      chiudere anche Mega, e poi Putlocker, DropBox o
      Google Drive? l'FBI va a braccetto con Google, per cui non lo chiuderanno... glia altri può anche essere
      In realtà è molto meglio non porre
      i propri files in rete, piuttosto si possono
      usare dei DVD per tenerli al sicuro, concordo: usare un QUALSIASI servizio "cloud" SaaS è pura idiozia (a meno che il server non stia FISICAMENTE a casa tua)
      o meglio
      ancora dei BlueRay che contengono un sacco di
      dati a prezzo modico.no. il blueray è una XXXXX piena di DRM.
      Questo Dotcom poi, ha un aura ambigua, non mi
      fiderei di una persona simile, magari l'FBI non
      aveva nemmeno tutti i torti, senza contare che il
      suo proXXXXX non si è mica concluso...mah... mi fiderei più di qualsiasi sconosciuto fosse anche pluricondannato che dell'FBI (e poi l'FBI ha torto A PRESCINDERE...)
  • plao scrive:
    Mega
    Un'odissea...pomeriggio sono riuscito ad uploadare qualcosa, adesso è piantato; fino a metà mattinata mi diceva che user e password non erano corretti...speriamo trovino il busillis per sistemare il problema dell'intasamento...:-))
    • Maurizio Casadei scrive:
      Re: Mega
      - Scritto da: plao
      Un'odissea...pomeriggio sono riuscito ad
      uploadare qualcosa, adesso è piantato; fino a
      metà mattinata mi diceva che user e password non
      erano corretti...speriamo trovino il busillis per
      sistemare il problema
      dell'intasamento...

      :-))Sì, non funziona bene, io lascerei perdere fossi in te.
  • videocosmo scrive:
    le mia videoteca funziona bene..
    Sono sodisfatto, la mia videotaca funziona bene. Ho molti clienti soddisfatti.ecco la mia offerta:- Vuoi uno sconto, non ti rilascio lo scontrino.- Vuoi un ulteriore sconto, bene usate la macchinetta che distribusce DVD copiate da un mio amico che mi costano di meno.Vedete? Basta saper rinnovare l'offerta, non sono di certo un disonesto come quelli che scaricano e levano il pane alle gente per bene.Vado che il mio amico mi deve consegnare dei nuovi DVD appena fatti.
    • Ciro Peluso scrive:
      Re: le mia videoteca funziona bene..
      - Scritto da: videocosmo
      Sono sodisfatto, la mia videotaca funziona bene.
      Ho molti clienti
      soddisfatti.

      ecco la mia offerta:

      - Vuoi uno sconto, non ti rilascio lo scontrino.
      - Vuoi un ulteriore sconto, bene usate la
      macchinetta che distribusce DVD copiate da un mio
      amico che mi costano di
      meno.

      Vedete? Basta saper rinnovare l'offerta, non sono
      di certo un disonesto come quelli che scaricano e
      levano il pane alle gente per
      bene.

      Vado che il mio amico mi deve consegnare dei
      nuovi DVD appena
      fatti.Anche il mio piede di XXXXX funziona bene. Stasera faccio una visitina al tuo negozio...(anonimo)
    • BeetleJuice scrive:
      Re: le mia videoteca funziona bene..
      LOL :))))))))
  • Mego scrive:
    Mi sembra uno schifo oh
    Mah... tutta 'sta fanfara e poi questo aborto?Mi sembra uno schifo oh.
    • krane scrive:
      Re: Mi sembra uno schifo oh
      - Scritto da: Mego
      Mah... tutta 'sta fanfara e poi questo aborto?
      Mi sembra uno schifo oh.E' uguale a prima ma criptato... Che pensavi ?
  • FreeBSD scrive:
    La logica della cifratura
    La logica vorrebbe:1. Cifrare un file in locale2. Uploare il file cifrato in internetPoi:A. Scaricare il file cifrato da internetB. Decifrare il file in localeMa su Mega mi sembra di aver capito che funziona al contrario. Io questa mega-sicurezza non la vedo in quanto mi sembra che inverta l'ordine dei passaggi. Come mai sarebbe sicuro inviare un file nel proprio spazio online, se questo viene cifrato dal server che già possiede la copia in chiaro che gli hai appena inviato? Boh. Mi pare sicurezza da winari. O forse non ho ben capito come funziona? Mah.Se vuoi condividere il file condividi l'URL e la password, ed è fatta. Ma puoi fare già tutto questo con qualsiasi file hosting service.Mega suppone di auto-protegersi e di proteggere gli utenti costringendo tutti a cifrare i propri file, ma in un modo che non ha niente di sicuro perché Mega è in possesso del file in chiaro fin dall'inizio. Sono solo io che l'ha capita così?
    • iRoby scrive:
      Re: La logica della cifratura
      Purtroppo non potrai sapere se Mega terrà la copia in chiaro del tuo file dopo che l'ha cifrato.Anche se ciò presuppone uno spreco enorme di storage.E a che pro? Se l'obiettivo di Mega è non essere perseguibile proprio perché esso stesso non sa cosa sia ciò che hai caricato visto che te lo ha criptato usando la tua stessa password ed alcune cose come la velocità di battitura ed i movimenti del mouse sulla pagina come seme random della generazione della chiave.Sinceramente, se vuoi fare del clouding, io consiglio sempre di non rivolgersi a nessuno online e comprare uno di questi NAS evoluti che hanno anche la possibilità di condividerti i contenuti nella tua ADSL, con DynDNS, e perfino con una specie di vpn se sei nattato. Vedi i prodotti Zyxel che danno un servizio tipo cloud, cioè Zyxel mette a disposizione la raggiungibilità del tuo NAS facendolo registrare presso il loro servizio, e poi lo raggiungi come avviene con programmi come Team Viewer, che se conosci l'ID e la password non ti serve l'IP.
    • FDG scrive:
      Re: La logica della cifratura
      - Scritto da: FreeBSD
      Mega è in possesso del file in chiaro fin
      dall'inizio. Sono solo io che l'ha capita
      così?In teoria. In pratica visti i precedenti problemi legali, non si conservano i file in chiaro ma solo le copie criptate. In chiaro rimarranno solo per il tempo della criptazione / decriptazione. Ovviamente, tutta la comunicazione è criptata tramite SSH.Se non ti fidi di Mega, cripta a tua volta.
    • collione scrive:
      Re: La logica della cifratura
      la ragione che c'è dietro è ovviamente che il servizio è rivolto agli utonti e non gli puoi dire di cifrare tutti i file prima di inviarli ai loro serverchiaramente nessuno t'impedisce di cifrarli in locale e poi verranno cifrati pure dal serverper la copia sul server, penso che la copia in chiaro resti in ram e venga eliminata una volta terminata la cifratura e la scrittura del relativo file cifrato
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: La logica della cifratura
      contenuto non disponibile
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: La logica della cifratura
      - Scritto da: FreeBSD
      Come mai sarebbe sicuro inviare un file
      nel proprio spazio online, se questo viene
      cifrato dal server che già possiede la copia in
      chiaro che gli hai appena inviato?Per lo stesso motivo per cui se il tuo file fosse coperto da copyright e Mega ne mantenesse la copia in chiaro, sarebbe perseguibile secondo lo stesso principio per cui è stato chiuso il primo Mega.Che poi tale principio sia inesistente dal punto di vista legale (visto che nessuno può fare controllo preventivo su ciò che viene caricato e che se anche lo facesse non sta a loro decidere cosa è sotto copyright e cosa no) è un altro discorso.
  • thebecker scrive:
    potrà funzionare con jdownloader?
    Secondo voi mega.co.nz sarà presto inserito tra i siti supportati dal software Jodownloader?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 17.04-----------------------------------------------------------
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: potrà funzionare con jdownloader?
      contenuto non disponibile
    • Maurizio Casadei scrive:
      Re: potrà funzionare con jdownloader?
      - Scritto da: thebecker
      Secondo voi mega.co.nz sarà presto inserito tra i
      siti supportati dal software
      Jodownloader?
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 17.04
      --------------------------------------------------E' davvero molto difficile, ha troppo spazio e non è compatibile.
  • greg scrive:
    Perdi la password ed è finita!
    bello il discorso che è tutto criptato... ma attenzione:"Unfortunately, your MEGA password is not just a password - it is the master encryption key to all of your data. If you lose it, you lose access to all of your files that are not in a shared folder and that you have no previously exported file or folder key for."
    • krane scrive:
      Re: Perdi la password ed è finita!
      - Scritto da: greg
      bello il discorso che è tutto criptato... ma
      attenzione:
      "Unfortunately, your MEGA password is not just a
      password - it is the master encryption key to all
      of your data. If you lose it, you lose access to
      all of your files that are not in a shared folder
      and that you have no previously exported file or
      folder key for."Allora gli utenti qualche cosa impareranno !!! Ottimo ottimo...
      • greg scrive:
        Re: Perdi la password ed è finita!
        ah ah XD ... il problema è il sistema... mi sono appena iscritto e dopo il primo acXXXXX non mi prende la password... fantastico...
        • krane scrive:
          Re: Perdi la password ed è finita!
          - Scritto da: greg
          ah ah XD ... il problema è il sistema... mi sono
          appena iscritto e dopo il primo acXXXXX non mi
          prende la password...
          fantastico...E' sucXXXXX anche a me ieri sera, rifai l'iscrizione se non ti manda la mail nel giro di un paio d'ore.
          • greg scrive:
            Re: Perdi la password ed è finita!
            se ri-faccio l'iscrizione mi dice che l'account esiste già...se riclicco sul link di attivazione non funziona.tra l'altro l'iscrizione non ti chiede nemmeno la password 2 volte... se uno sbaglia a digitare crea un account inutilizzabile.nel mio caso sono sicuro di non aver sbagliato a digitare perchè al primo acXXXXX la password me l'ha chiesta e sono entrato...
          • krane scrive:
            Re: Perdi la password ed è finita!
            - Scritto da: greg
            se ri-faccio l'iscrizione mi dice che l'account
            esiste già...
            se riclicco sul link di attivazione non funziona.
            tra l'altro l'iscrizione non ti chiede nemmeno la
            password 2 volte... se uno sbaglia a digitare
            crea un account inutilizzabile.
            nel mio caso sono sicuro di non aver sbagliato a
            digitare perchè al primo acXXXXX la password me
            l'ha chiesta e sono entrato...Allora probabilmente devi solo aspettare che si stabilizzi il sistema, dagli tempo e rientrerai.
    • FDG scrive:
      Re: Perdi la password ed è finita!
      - Scritto da: greg
      bello il discorso che è tutto criptato... ma
      attenzione:

      "Unfortunately, your MEGA password is not just a
      password - it is the master encryption key to all
      of your data. If you lose it, you lose access to
      all of your files that are not in a shared folder
      and that you have no previously exported file or
      folder key for."Aggiungiamo pure che non puoi neanche cambiarla.
      • greg scrive:
        Re: Perdi la password ed è finita!
        appunto...
      • collione scrive:
        Re: Perdi la password ed è finita!
        avrebbero potuto adottare un meccanismo come quello usato da truecrypt, così sarebbe stato possibile cambiare la passwordma comunque è una beta, penso che raccoglieranno le segnalazioni degli utenti e miglioreranno il servizio
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Perdi la password ed è finita!
          contenuto non disponibile
          • collione scrive:
            Re: Perdi la password ed è finita!
            non saprei perchè non ho verificato di personatuttavia mi pare di capire che la master key viene generata tramite hashing della password e quindi cambiare la password implica non poter più accedere ai propri file criptatiinvece truecrypt usa la password per generare una chiave per decriptare i dati che contengono la vera master keysi capisce subito che cambiare la password equivale solamente a leggere la master key e criptarla con la nuova chiave generata a partire dalla passwordin conclusione, i creatori di truecrypt sono dei XXXXXXX geni :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Perdi la password ed è finita!
            contenuto non disponibile
    • Maurizio Casadei scrive:
      Re: Perdi la password ed è finita!
      - Scritto da: greg
      bello il discorso che è tutto criptato... ma
      attenzione:

      "Unfortunately, your MEGA password is not just a
      password - it is the master encryption key to all
      of your data. If you lose it, you lose access to
      all of your files that are not in a shared folder
      and that you have no previously exported file or
      folder key
      for."Molto meglio il caro vecchio DVD, che almeno è sempre sotto il tuo controllo.
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: Perdi la password ed è finita!
        - Scritto da: Maurizio Casadei
        - Scritto da: greg

        bello il discorso che è tutto criptato... ma

        attenzione:



        "Unfortunately, your MEGA password is not
        just
        a

        password - it is the master encryption key
        to
        all

        of your data. If you lose it, you lose
        access
        to

        all of your files that are not in a shared
        folder

        and that you have no previously exported
        file
        or

        folder key

        for."

        Molto meglio il caro vecchio DVD, che almeno è
        sempre sotto il tuo
        controllo.Si riga, si consuma.Con il tempo inevitabilmente diventa illeggibile.I supporti ottici sono il sistema di memorizzazione meno sicuro.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Perdi la password ed è finita!
          contenuto non disponibile
        • armstrong scrive:
          Re: Perdi la password ed è finita!
          - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
          - Scritto da: Maurizio Casadei

          - Scritto da: greg


          bello il discorso che è tutto
          criptato...
          ma


          attenzione:





          "Unfortunately, your MEGA password is
          not

          just

          a


          password - it is the master encryption
          key

          to

          all


          of your data. If you lose it, you lose

          access

          to


          all of your files that are not in a
          shared

          folder


          and that you have no previously exported

          file

          or


          folder key


          for."



          Molto meglio il caro vecchio DVD, che almeno
          è

          sempre sotto il tuo

          controllo.

          Si riga, si consuma.
          Con il tempo inevitabilmente diventa illeggibile.
          I supporti ottici sono il sistema di
          memorizzazione meno
          sicuro.Meglio mettere tutto in mano al panzone, vero? :D
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Perdi la password ed è finita!
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: Maurizio Casadei


            - Scritto da: greg



            bello il discorso che è tutto

            criptato...

            ma



            attenzione:







            "Unfortunately, your MEGA password
            is

            not


            just


            a



            password - it is the master
            encryption

            key


            to


            all



            of your data. If you lose it, you
            lose


            access


            to



            all of your files that are not in a

            shared


            folder



            and that you have no previously
            exported


            file


            or



            folder key



            for."





            Molto meglio il caro vecchio DVD, che
            almeno

            è


            sempre sotto il tuo


            controllo.



            Si riga, si consuma.

            Con il tempo inevitabilmente diventa
            illeggibile.

            I supporti ottici sono il sistema di

            memorizzazione meno

            sicuro.
            Meglio mettere tutto in mano al panzone, vero? :DBasta che quelli come te muoiono di fame, mi sta tutto bene.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Perdi la password ed è finita!
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: Maurizio Casadei


            - Scritto da: greg



            bello il discorso che è tutto

            criptato...

            ma



            attenzione:







            "Unfortunately, your MEGA password
            is

            not


            just


            a



            password - it is the master
            encryption

            key


            to


            all



            of your data. If you lose it, you
            lose


            access


            to



            all of your files that are not in a

            shared


            folder



            and that you have no previously
            exported


            file


            or



            folder key



            for."





            Molto meglio il caro vecchio DVD, che
            almeno

            è


            sempre sotto il tuo


            controllo.



            Si riga, si consuma.

            Con il tempo inevitabilmente diventa
            illeggibile.

            I supporti ottici sono il sistema di

            memorizzazione meno

            sicuro.
            Meglio mettere tutto in mano al panzone, vero? :DE' meglio metterla in XXXX a tua madre.
        • armstrong scrive:
          Re: Perdi la password ed è finita!
          - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
          Si riga, si consuma.
          Con il tempo inevitabilmente diventa illeggibile.
          I supporti ottici sono il sistema di
          memorizzazione meno
          sicuro.Con mega sei sicuro, si di finire in galera :D
    • 123 scrive:
      Re: Perdi la password ed è finita!
      - Scritto da: greg
      bello il discorso che è tutto criptato... ma
      attenzione:

      "Unfortunately, your MEGA password is not just a
      password - it is the master encryption key to all
      of your data. If you lose it, you lose access to
      all of your files that are not in a shared folder
      and that you have no previously exported file or
      folder key for."che e' un po' il concetto di tutte le chiavi: se non l'hai non entri in casa/auto/file. Dove starebbe la sicurezza di avere una chiave unica se poi un altro ne ha una copia? Ci manca solo che un cretino si sveglia alla mattina dicendo "IO ho perso la mia chiave criptografica, E' COLPA di una altro se non posso entrare nei miei file". Sicuro come l'oro che di tali dementi ne spunteranno fuori a dozzine.
      • krane scrive:
        Re: Perdi la password ed è finita!
        - Scritto da: 123
        - Scritto da: greg

        bello il discorso che è tutto criptato... ma

        attenzione:
        che e' un po' il concetto di tutte le chiavi: se
        non l'hai non entri in casa/auto/file. Dove
        starebbe la sicurezza di avere una chiave unica
        se poi un altro ne ha una copia? Ci manca solo
        che un cretino si sveglia alla mattina dicendo
        "IO ho perso la mia chiave criptografica, E'
        COLPA di una altro se non posso entrare nei miei
        file". Sicuro come l'oro che di tali dementi ne
        spunteranno fuori a dozzine.Non vedo l'ora, sara' un piacere prenderli a schiaffi morali.
    • The Dude scrive:
      Re: Perdi la password ed è finita!
      ...e vorrei ben sperare!!!!!
    • out law scrive:
      Re: Perdi la password ed è finita!
      - Scritto da: greg
      bello il discorso che è tutto criptato... ma
      attenzione:

      "Unfortunately, your MEGA password is not just a
      password - it is the master encryption key to all
      of your data. If you lose it, you lose access to
      all of your files that are not in a shared folder
      and that you have no previously exported file or
      folder key for."certo, e ci mancherebbe altro!
  • panda rossa scrive:
    Re: SKANDALO!
    - Scritto da: NOLEGGINO RAMPANTE
    Vi ascrivo para che arritengo scandaloso questa
    notizia. Noi videotechini siamo molto pronti
    approtestare a livello globbal contro questa
    ariapertura di megaplad, uno scandalo mondiale
    contro accui ci
    sbatterermo.

    Colgo loccasione per ricordare ai partiti
    politici che si candidano alle elle zioni, che
    noi videotechini siamo podendissimi, non vi si
    elegge se non proponete le cose
    asseguenti:Il programma che tu hai suggerito e' proprio quello che viene proposto dal[img]http://arti.votopirata.it/2013/symbols/LE.png[/img]Gli unici che hanno a cuore sia le videoteche che le rate della panda.VOTALI, e FALLI VOTARE!
  • ThEnOra scrive:
    Prezzi
    Ma secondo voi, l'offerta commerciale è valida?Cosa ha di più di un "dropbox"? E' più facile da usare di Wetransfer?Boh! :
    • krane scrive:
      Re: Prezzi
      - Scritto da: ThEnOra
      Ma secondo voi, l'offerta commerciale è valida?
      Cosa ha di più di un "dropbox"? E' più facile da
      usare di Wetransfer?
      Boh! :Ti da' piu' mega gratis...
      • ThEnOra scrive:
        Re: Prezzi
        Vabbé i GB aggratis, ma una volta caricati li dovrò pure riscaricare altrimenti che me ne faccio? Dunque, su 500GB di strg 1 TB da banda al mese è sufficiente?
    • Izio01 scrive:
      Re: Prezzi
      - Scritto da: ThEnOra
      Ma secondo voi, l'offerta commerciale è valida?
      Cosa ha di più di un "dropbox"? E' più facile da
      usare di
      Wetransfer?

      Boh! :50 Gb gratis sono una marea!Io al momento ho 50 Gb su SkyDrive pagati una miseria, già i vari DropBox e SugarSync sono più costosi - o almeno, lo erano quando usavo la versione a pagamento.Personalmente sto ridimensionando l'utilizzo di questi servizi per una serie di motivi, finirà che terrò solo SkyDrive (e solo per i dati ai quali voglio accedere, previa cifratura con BoxCryptor, anche dal PC dell'ufficio) e getterò via gli altri account.
      • ThEnOra scrive:
        Re: Prezzi
        Ricordiamoci che MU era un cyberlocker: per scaricare a 1000 Mbps dovevi avere un account premium, a pagamento. La dinamica sarà, più o meno, la stesso, no?Ecco, i prezzi attuali come vi sembrano?
        • panda rossa scrive:
          Re: Prezzi
          - Scritto da: ThEnOra
          Ricordiamoci che MU era un cyberlocker: per
          scaricare a 1000 Mbps dovevi avere un account
          premium, a pagamento. La dinamica sarà, più o
          meno, la stesso,
          no?

          Ecco, i prezzi attuali come vi sembrano?C'e' l'acXXXXX free?Ok, basta e avanza!
    • Maurizio Casadei scrive:
      Re: Prezzi
      - Scritto da: ThEnOra
      Ma secondo voi, l'offerta commerciale è valida?
      Cosa ha di più di un "dropbox"? E' più facile da
      usare di
      Wetransfer?Non credo, è pure brutto, non funziaaaa.
    • Robertino scrive:
      Re: Prezzi
      Hai piu giga gratuiti, se poi in futuro richiedi la versione "pro" a pagamento in regalo ti viene spedito il guanto in lattice per fistare i gestori delle videoteche.
  • doc allegato velenoso scrive:
    Al Signor Enzo...
    Al Signor Enzo pare non stia proprio simpatico il Signor Kim.Ecco il mex su Twitter:enzomazza ‏@enzomazza#mega: multimillionar launching new op with girls in a big mansion claiming he is illegaly prosecuted by judges. We got 1 man like this here.Ha ha ha... ma quanto rosicano? (rotfl)
  • Nome e cognome scrive:
    Re: SKANDALO!
    Ormai non fai piu' ridere.
    • user_ scrive:
      Re: SKANDALO!
      a me sì :D
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: SKANDALO!
      - Scritto da: Nome e cognome
      Ormai non fai piu' ridere.Nemmeno la prima volta a dire il vero.
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: SKANDALO!
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Nome e cognome

        Ormai non fai piu' ridere.

        Nemmeno la prima volta a dire il vero.Perchè per quanto uno possa fingere non arriva alle vette di grettezza di quelli veri.
  • FDG scrive:
    Senti chi parla
    "Quello che sappiamo è che Dotcom ha costruito la sua fortuna sul furto del lavoro creativo"Perché voi su cosa l'avete creata? Pagare una miseria gli artisti e trattenervi il resto come si dovrebbe definire, furto legalizzato del lavoro creativo?
    • ThEnOra scrive:
      Re: Senti chi parla
      Su 100, quanto è che si intascano le major? Sentiamo...!
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: ThEnOra
        Su 100, quanto è che si intascano le major?
        Sentiamo...!In media?98.
      • krane scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: ThEnOra
        Su 100, quanto è che si intascano le major?
        Sentiamo...!So che nei costratti tipo con le case discografice in itali all'autore viene riconosciuto il 5% sulle vendite. Tu hai altri dati ?
        • ThEnOra scrive:
          Re: Senti chi parla
          Certamente oggi il 21 va allo Stato (IVA).Il 30, più o meno, dovrebbe essere il margine del venditore.Sui 5-10 è invece ciò che piglia l'artista.Il resto è della major.Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci crede!
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Certamente oggi il 21 va allo Stato (IVA).
            Il 30, più o meno, dovrebbe essere il margine
            del venditore.
            Sui 5-10 è invece ciò che piglia l'artista.
            Il resto è della major.
            Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci crede!Stai parlando di te ?Perche' perfino il nuovo MegaMusic ai cantanti lasciera' a quanto si dice appena il 97%, che pezzenti eh ?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ThEnOra

            Certamente oggi il 21 va allo Stato (IVA).

            Il 30, più o meno, dovrebbe essere il
            margine


            del venditore.


            Sui 5-10 è invece ciò che piglia l'artista.

            Il resto è della major.


            Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci crede!

            Stai parlando di te ?
            Perche' perfino il nuovo MegaMusic ai cantanti
            lasciera' a quanto si dice appena il 97%, che
            pezzenti eh
            ?Da quando MegaMusic è una major??? Io sto parlando di cose reali e non di fuffa.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ThEnOra


            Certamente oggi il 21 va allo Stato


            (IVA).


            Il 30, più o meno, dovrebbe essere il


            margine


            del venditore.


            Sui 5-10 è invece ciò che piglia

            l'artista.


            Il resto è della major.


            Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci


            crede!

            Stai parlando di te ?

            Perche' perfino il nuovo MegaMusic

            ai cantanti lasciera' a quanto si dice

            appena il 97%, che pezzenti eh ?
            Da quando MegaMusic è una major??? Io sto
            parlando di cose reali e non di fuffa.E allora perche' hai messo in mezzo la fuffa del " 98: " ?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane

            E allora perche' hai messo in mezzo la fuffa del
            " 98: "
            ?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3695518&m=3695944#p3695944
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: krane



            E allora perche' hai messo in mezzo la fuffa
            del

            " 98: "

            ?

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3695518&m=369E ti ho spiegato anche perchè, dopo...ma hai glissato..
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: krane


            E allora perche' hai messo in mezzo


            la fuffa del " 98: " ?
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3695518&m=369
            E ti ho spiegato anche perchè, dopo...ma hai
            glissato..E ha chiesto a me glissando quello che gli avevo chiesto io, tecnica nota per non rispondere e confondere le acque.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: ThEnOra


            - Scritto da: krane




            E allora perche' hai messo in
            mezzo




            la fuffa del " 98: " ?



            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3695518&m=369


            E ti ho spiegato anche perchè, dopo...ma hai

            glissato..

            E ha chiesto a me glissando quello che gli avevo
            chiesto io, tecnica nota per non rispondere e
            confondere le
            acque.Mettiti nei suoi panni: ha deciso di difendere l'indifiendibile.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane

            E ha chiesto a me glissando quello che gli avevo
            chiesto io, tecnica nota per non rispondere e
            confondere le
            acque.Scusa, mi son perso. Cosa ti ho chiesto? A quale delle tue domande ho glissato?
          • 123 scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: ThEnOra


            - Scritto da: krane




            E allora perche' hai messo in
            mezzo




            la fuffa del " 98: " ?



            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3695518&m=369


            E ti ho spiegato anche perchè, dopo...ma hai

            glissato..

            E ha chiesto a me glissando quello che gli avevo
            chiesto io, tecnica nota per non rispondere e
            confondere le
            acque.ma dai basta, si vede che thenora e' un poveraccio, smettete di sparare sulla croce rossa.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            Sforzo inutile. Non ti leggo più... cerco di evitare.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Sforzo inutile. Non ti leggo più... cerco di
            evitare.Si che non hai argomenti lo sapevamo già.
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Certamente oggi il 21 va allo Stato (IVA).Scusa, l'IVA la toglierei dal conto. Quella la paghi su qualsiasi cosa.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            Tu un CD lo compri senza IVA?
          • mauro scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Tu un CD lo compri senza IVA?Un amico aveva un videoteca è stato lungimirante e ora ha un negozio di dichi/CD.Lui dice che fa questa offerta ai clienti:Se vuoi uno sconto non faccio lo scontrino, se vuoi lo scontrino prezzo pieno.Lo stesso discorso il mio amico lo faceva anche con lo videocassette quando aveva la videoteca, e non solo se ers disposto ad avere un supporto non originale il cliente poteva avere un ulteriore sconto sulle videocassette dei film.Non lo sapevi? In Italia si può scegliere se pagare o no l'IVA, la nostra nazione è avanti anni luce rispetto alle altre!. :)
          • Funz scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: mauro
            Un amico aveva un videoteca è stato lungimirante
            e ora ha un negozio di
            dichi/CD.

            Lui dice che fa questa offerta ai clienti:
            Se vuoi uno sconto non faccio lo scontrino, se
            vuoi lo scontrino prezzo
            pieno.

            Lo stesso discorso il mio amico lo faceva anche
            con lo videocassette quando aveva la videoteca, e
            non solo se ers disposto ad avere un supporto non
            originale il cliente poteva avere un ulteriore
            sconto sulle videocassette dei
            film.

            Non lo sapevi? In Italia si può scegliere se
            pagare o no l'IVA, la nostra nazione è avanti
            anni luce rispetto alle altre!.
            :)il tuo amico è un ladro, e meriterebbe una bella ripassata dalla Finanza.Ma siamo in Italia, quindi il tuo amico è considerato un "furbo".Chiediamoci perché il Paese è andato a rotoli: è solo colpa nostra.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ennò! Copiare non è rubare! :D
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Ennò! Copiare non è rubare! :DInfatti ma si parlava del mancato pagamento dell'iva che e' una vera sottrazione in solido, quindi e' proprio rubare.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Era solo una battuta...
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Era solo una battuta...Anche la mia risposta era leggerina eh :)
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Tu un CD lo compri senza IVA?Non c'entra un tubo in questo discorso l'IVA. E' un'imposta. La paghi su qualsiasi cosa.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: ThEnOra

            Tu un CD lo compri senza IVA?
            Non c'entra un tubo in questo discorso l'IVA. E'
            un'imposta. La paghi su qualsiasi cosa.Non sa piu' a cosa attaccarsi...
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: ThEnOra



            Tu un CD lo compri senza IVA?


            Non c'entra un tubo in questo discorso
            l'IVA.
            E'

            un'imposta. La paghi su qualsiasi cosa.

            Non sa piu' a cosa attaccarsi...Io avrei un suggerimento.
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            Non sa piu' a cosa attaccarsi...Proprio insensato il ragionamento "ah, devi pure considerare le tasse". Mi pare che sia ovvio che le tasse si paghino. Se ti sembrano troppe è un problema che non riguarda questa specifica questione. Insomma, l'IVA non è una tassa sul CD. Mentre l'equo compenso... cos'è? :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: ThEnOra


            Tu un CD lo compri senza IVA?

            Non c'entra un tubo in questo discorso l'IVA. E'
            un'imposta. La paghi su qualsiasi
            cosa.Come fa a non c'entrare un tubo?Quando fai la spesa, tu consideri il prezzo finale oppure il prezzo senza iva? Intendo dal punto di vista del consumatore e non azienda.Per fartela breve, metà del costo del CD/brano musicale va al commerciante e allo stato. Di certo non alle major! Se vuoi ora possiamo parlare del rimanemente 50%.
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Come fa a non c'entrare un tubo?Non c'entro un tubo perché le tasse sono un'invariante del problema. Le si paga con l'IVA, con l'irpef, con le tasse sulla casa...Quindi, cosa c'entrano le tasse con quanto viene dato all'artista?Comunque, col 3% di guadagno sul prezzo del CD, la quota incidente sull'iva è del 0,63%. Dubito che se l'IVA non si pagasse l'intero 21% finirebbe nelle tasche dell'autore. Anzi, non mi sembrerebbe strano se in questo caso la percentuale del 3% venisse ridiscussa al ribasso :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: ThEnOra


            Come fa a non c'entrare un tubo?

            Non c'entro un tubo perché le tasse sono
            un'invariante del problema. Le si paga con l'IVA,
            con l'irpef, con le tasse sulla
            casa...

            Quindi, cosa c'entrano le tasse con quanto viene
            dato
            all'artista?Dipende dal punto di vista: io sto considerando la questione da consumatore che acquista un CD - "quanto dei miei soldi arriva all'artista?". Dal tuo, invece, hai ragione. Non serve considerare le tasse.
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Dipende dal punto di vista: io sto considerando
            la questione da consumatore che acquista un CD -
            "quanto dei miei soldi arriva all'artista?".A parte che l'IVA si calcola in più sul prezzo di mercato stabilito per il bene. E se aumentano l'IVA non è che scalano il costo aggiuntivo dal guadagno al netto, se non per promozione. Mentre qui si parla di ciò che può arrivare all'artista. Quel 21% non arriva a nessuno fuorché allo stato ed è stabilito per legge. Mentre il 3% è un prezzo contrattato. Tu contratti l'IVA? Al massimo voti per gente che ti potrebbe diminuire la pressione fiscale abbassando l'IVA. Ma si sta parlando di "pressione fiscale"? Non mi pare. Quindi non sviamo la discussione.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: ThEnOra


            Dipende dal punto di vista: io sto
            considerando

            la questione da consumatore che acquista un
            CD
            -

            "quanto dei miei soldi arriva all'artista?".

            A parte che l'IVA si calcola in più sul prezzo di
            mercato stabilito per il bene. E se aumentano
            l'IVA non è che scalano il costo aggiuntivo dal
            guadagno al netto, se non per promozione. Mentre
            qui si parla di ciò che può arrivare all'artista.
            Quel 21% non arriva a nessuno fuorché allo stato
            ed è stabilito per legge. Mentre il 3% è un
            prezzo contrattato. Tu contratti l'IVA? Al
            massimo voti per gente che ti potrebbe diminuire
            la pressione fiscale abbassando l'IVA. Ma si sta
            parlando di "pressione fiscale"? Non mi pare.
            Quindi non sviamo la
            discussione.Non sto sviando affatto. Come ti ho già spiegato, sto trattando la questione dal punto di vista del consumatore, ossia la percezione che lui ha quando acquista un bene. Considera il CD come una torta. Il CD è composto da varie fette. Ti è chiaro? Aggiungo: col tuo ragionamento la % che va all'artista sale, o no?
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: ThEnOra


            Dipende dal punto di vista: io sto


            considerando la questione da


            consumatore che acquista un CD -


            "quanto dei miei soldi arriva


            all'artista?".

            A parte che l'IVA si calcola in più

            sul prezzo di mercato stabilito per

            il bene. E se aumentano l'IVA non è

            che scalano il costo aggiuntivo dal

            guadagno al netto, se non per

            promozione. Mentre qui si parla di

            ciò che può arrivare all'artista.

            Quel 21% non arriva a nessuno fuorché

            allo stato ed è stabilito per legge.

            Mentre il 3% è un prezzo contrattato.

            Tu contratti l'IVA? Al massimo voti

            per gente che ti potrebbe diminuire

            la pressione fiscale abbassando l'IVA.

            Ma si sta parlando di "pressione

            fiscale"? Non mi pare.

            Quindi non sviamo la discussione.
            Non sto sviando affatto. Come ti ho già spiegato,
            sto trattando la questione dal punto di vista del
            consumatore, ossia la percezione che lui ha
            quando acquista un bene. Considera il CD come una
            torta. Il CD è composto da varie fette. Ti è
            chiaro?Se vuoi parlare di percezione allora considera che la percezione comune e' che l'mp3 e' gratis come una canzone alla radio. Tanto dell'artista mi comprero' una maglietta quindi a lui i soldi arriveranno comunque.
            Aggiungo: col tuo ragionamento la % che va
            all'artista sale, o no?Attualmente salvo artisti molto famosi la percentuale per l'artista e' ridicola. Quindi tanto vale comprargli una maglietta e scaricarsi gli mp3, le ditte che fanno maglieria sono piu' oneste delle etichette discografiche, questa e' la percezione comune attuale che sento io.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Certamente oggi il 21 va allo Stato (IVA).
            Il 30, più o meno, dovrebbe essere il margine del
            venditore.

            Sui 5-10 è invece ciò che piglia l'artista.
            Il resto è della major.

            Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci crede!Dire 5-10 non vuol dire nulla.Gli artisti rinomati prenderanno forse qualcosa in +, ma nella media devi considerare anche tutti quegli emergenti che no nsolo prendono 0, ma addirittura PAGANO per essere pubblicati.Personalmente ocnosco almeno un paio di gruppi musicali che hanno pagato le spese di stampa e distribuzione.Ammesso che sia 5-10 come dici tu (ed è senza fonte) fa fatta media con tutti gli altri che sono molti di +.Di fatto all'artista difficilmente su 100 di venduto arriva + di 2.Poi ci sono le mosche bianche, tipo le ormai defunte Edizioni Il Manifesto, su 10 euro di cd degli Assalti Frontali, ad esempio, 4 andavano agli artisti.Ecco a queste condizioni ha senso comprare per sostenere gli artisti, diversamente è addirittura controproducente perchè promuove un sistema che per gli artisti è una vera iattura.
          • armstrong scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Poi ci sono le mosche bianche, tipo le ormai
            defunte Edizioni Il Manifesto, su 10 euro di cd
            degli Assalti Frontali, ad esempio, 4 andavano
            agli
            artisti.Chiediti perchè sono defunte :D
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Poi ci sono le mosche bianche, tipo le ormai

            defunte Edizioni Il Manifesto, su 10 euro di
            cd

            degli Assalti Frontali, ad esempio, 4
            andavano

            agli

            artisti.
            Chiediti perchè sono defunte :DIn effetti non sono proprio defunte, sono passate alla rete: http://musica.ilmanifesto.it/
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Poi ci sono le mosche bianche, tipo le ormai

            defunte Edizioni Il Manifesto, su 10 euro di
            cd

            degli Assalti Frontali, ad esempio, 4
            andavano

            agli

            artisti.
            Chiediti perchè sono defunte :DPerchè spingevano musica di nicchia, senza accordi commerciali con radio e senza prostituzione dell'artista.
          • armstrong scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: armstrong

            - Scritto da: dont feed the troll - Back
            Again


            Poi ci sono le mosche bianche, tipo le
            ormai


            defunte Edizioni Il Manifesto, su 10
            euro
            di

            cd


            degli Assalti Frontali, ad esempio, 4

            andavano


            agli


            artisti.

            Chiediti perchè sono defunte :D

            Perchè spingevano musica di nicchia, senza
            accordi commerciali con radio e senza
            prostituzione
            dell'artista.riassumendo: se non sei capace fallisci?Strano... :D
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: armstrong


            - Scritto da: dont feed the troll - Back

            Again



            Poi ci sono le mosche bianche,
            tipo
            le

            ormai



            defunte Edizioni Il Manifesto, su
            10

            euro

            di


            cd



            degli Assalti Frontali, ad
            esempio,
            4


            andavano



            agli



            artisti.


            Chiediti perchè sono defunte :D



            Perchè spingevano musica di nicchia, senza

            accordi commerciali con radio e senza

            prostituzione

            dell'artista.
            riassumendo: se non sei capace fallisci?
            Strano... :DEsatto, infatti la tua videoteca sta fallendo.Con mio grandioso godimento.
          • pollicino scrive:
            Re: Senti chi parla

            Ecco a queste condizioni ha senso comprare per
            sostenere gli artisti, diversamente è addirittura
            controproducente perchè promuove un sistema che
            per gli artisti è una vera
            iattura.Certo, ha senso infatti scaricare e non dargli niente. Bel ragionamento.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino

            Ecco a queste condizioni ha senso

            comprare per sostenere gli artisti, diversamente

            è addirittura controproducente perchè promuove

            un sistema che per gli artisti è una vera iattura.
            Certo, ha senso infatti scaricare e non dargli
            niente. Bel ragionamento.Scaricare & andare ai concerti, meglio finanziare chi vuole fermare la rete ?
          • pollicino scrive:
            Re: Senti chi parla


            Scaricare & andare ai concerti, meglio finanziare
            chi vuole fermare la rete
            ?SE vai al concerto. Ma poichè tu non vai ai concerti di TUTTI i tutta la musica che possiedi, è evidente che a qualcuno non stai dando qualcosa.E la rete non la fermano se non scarichi roba protetta da copyright, non ti preoccupare.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino

            Scaricare & andare ai concerti, meglio

            finanziare chi vuole fermare la rete ?
            SE vai al concerto. Ma poichè tu non vai ai
            concerti di TUTTI i tutta la musica che
            possiedi, è evidente che a qualcuno non stai
            dando qualcosa.Neanche quando ascolto la musica alla radio non do' nulla a nessuno, e' questione di modello di business: i consumatori non aprrezzano il modello di business tentato dalle major quindi niente mercato.
            E la rete non la fermano se non scarichi roba
            protetta da copyright, non ti preoccupare.In compenso la major la fermi se continui a non comprare CD.
          • pollicino scrive:
            Re: Senti chi parla


            Un film incassa al cinema nelle prime settimane
            di produzione, incassa facendo pubblicita' di
            prodotti al suo interno, insomma quando lo vedi
            in TV o in rete si e' gia'
            ripagato:
            http://www.mymovies.it/boxoffice/
            Si, perchè il film si guarda ancora al cinema. Ma appena avremo tv da 70 pollici, 3d e torrent in hd voglio vedere chi va ancora al cinema. Anche i cd una vola vendevano di più, non ti stupire di quello che ti dico.

            Beh, anche io non sono appassionato di film ne'
            particolarmente di musica quindi mi interessa
            molto di piu' seguire il fenomeno pirateria da un
            punto di vista tecnico e
            sociale.
            Infatti anche a me interessa sotto quest oaspetto, solo che non lo vedo come un diritto nè uno strumento per raggiugere vette più alte. Tutto qua.
            E perche' mai ? E' esclusivamente un problema
            legale, anche avere autobus su cui potessero
            salire i neri non era un diritto fino a un po' di
            anni fa, poi cambiarono le
            leggi.Voglio vedere quando le cambieranno


            Proprio perche' ho gia' tratto le mie conclusioni
            noto che chi sta crescendo con il mulo va al di
            fuori degli stretti canoni che la tv generalista
            propone, personalmente conosco molta piu' gente
            che e' andata a scaricarsi film rari di quanta
            aspettasse il passaggio in tv per registrarselo o
            per vederlo (tipicamente a tarda
            notte).
            Cosi' come vedo molte persone ampliare i propri
            gusti musicali potendo uscire da quello che "va
            di moda e ci si scambia tra amici" come ai miei
            tempi le cassette a
            scuola.Io vedo l'esatto contrario a parte rari casi.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino

            Un film incassa al cinema nelle prime

            settimane di produzione, incassa facendo

            pubblicita' di prodotti al suo

            interno, insomma quando lo vedi in TV o

            in rete si e' gia'

            ripagato:

            http://www.mymovies.it/boxoffice/
            Si, perchè il film si guarda ancora al cinema. Ma
            appena avremo tv da 70 pollici, 3d e torrent in
            hd voglio vedere chi va ancora al cinema. Anche i
            cd una vola vendevano di più, non ti stupire di
            quello che ti dico.Pensa a come le automobili hanno ridotto il business dei venditori di scarpe, se una tecnologia arriva e la gente trova comodo usarla non c'e' modo di fermarla, occorre in qualche modo adeguarsi.

            Beh, anche io non sono appassionato di

            film ne' particolarmente di musica quindi

            mi interessa molto di piu' seguire il

            fenomeno pirateria da un punto di vista

            tecnico e sociale.
            Infatti anche a me interessa sotto quest
            oaspetto, solo che non lo vedo come un
            diritto nè uno strumento per raggiugere
            vette più alte.
            Tutto qua.E chi ha detto una cosa del genere ? Io mi limita a constatare che non si puo' fermare, di conseguenza il sistema dovra' in qualche modo adeguarsi.

            E perche' mai ? E' esclusivamente un

            problema legale, anche avere autobus su

            cui potessero salire i neri non era un

            diritto fino a un po' di anni fa, poi

            cambiarono le leggi.
            Voglio vedere quando le cambierannoO cambiano o la gente continuera' a scaricare illegalmente, poco importa alla fine. Se una cosa e' fatta dal 90% della popolazione vietarla serve a poco.

            Proprio perche' ho gia' tratto le

            mie conclusioni noto che chi sta

            crescendo con il mulo va al di fuori

            degli stretti canoni che la tv

            generalista propone, personalmente

            conosco molta piu' gente che e'

            andata a scaricarsi film rari di

            quanta aspettasse il passaggio in tv

            per registrarselo o per vederlo

            (tipicamente a tarda notte).

            Cosi' come vedo molte persone

            ampliare i propri gusti musicali potendo

            uscire da quello che "va di moda e ci si

            scambia tra amici" come ai miei tempi le

            cassette a scuola.
            Io vedo l'esatto contrario a parte rari casi.Cioe ? Appassionati di kubrick che son passati a vanzina dopo aver scaricato i suoi film ?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pollicino

            Cioe ? Appassionati di kubrick che son passati a
            vanzina dopo aver scaricato i suoi film
            ?Ovvio uno vuole scaricare con un torrent un capolavoro di Tarkovskij ma ha pochi seed...trova il cinepanettone con 20000 seedrs e dice "fanXXXX l'avanguardia Russa, mo mi scarico un cagatone italiano".Succede tutti i giorni, eh.Centinai e centinaia di intellettuali ogni giorno inebetiscono per colpa di Vuze e diventano dei tamarri tatuati.A true story.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pollicino




            Cioe ? Appassionati di kubrick che son
            passati
            a

            vanzina dopo aver scaricato i suoi film

            ?

            Ovvio uno vuole scaricare con un torrent un
            capolavoro di Tarkovskij ma ha pochi seed...trova
            il cinepanettone con 20000 seedrs e dice "fanXXXX
            l'avanguardia Russa, mo mi scarico un cagatone
            italiano".Mica c'e' l'obbligo di scaricare solo un file per volta eh.
            Succede tutti i giorni, eh.
            Centinai e centinaia di intellettuali ogni giorno
            inebetiscono per colpa di Vuze e diventano dei
            tamarri
            tatuati.
            A true story.Forse e' sucXXXXX a te...
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ironia, portami via.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Ironia, portami via.Ironia, portalo via.(rotfl)
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Ironia, portami via.

            Ironia, portalo via.

            (rotfl)Eccerto, se pure tu non la capisci significa che qua il livello si è abbassato di brutto.A proposito hai visto il nuovo arrivato Aleb?Quota come un cane e scrive idiozie: scommetto 100 pezzi che è un infiltrato.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: dont feed the troll - Back

            Again


            Ironia, portami via.

            Ironia, portalo via.

            (rotfl)
            Eccerto, se pure tu non la capisci significa
            che qua il livello si è abbassato di brutto.Il livello e' in continuo abbassamento, quello che trovo incredibile e' quanto stiamo continuando a scavare !
            A proposito hai visto il nuovo arrivato Aleb?Beh, non e' che sia proprio nuovo nuovo eh
            Quota come un cane e scrive idiozie: scommetto
            100 pezzi che è un infiltrato.Ma infiltrato di che ? Di chi ? Siamo al mondo e su PI per cazzeggiare non per muovere guerre.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: dont feed the troll - Back


            Again



            Ironia, portami via.



            Ironia, portalo via.


            (rotfl)


            Eccerto, se pure tu non la capisci significa

            che qua il livello si è abbassato di brutto.

            Il livello e' in continuo abbassamento, quello
            che trovo incredibile e' quanto stiamo
            continuando a scavare
            !
            Troveremo il petrolio.

            A proposito hai visto il nuovo arrivato Aleb?

            Beh, non e' che sia proprio nuovo nuovo eh
            Io non l'ho mai coperto prima.

            Quota come un cane e scrive idiozie:
            scommetto

            100 pezzi che è un infiltrato.

            Ma infiltrato di che ? Di chi ?Delle forze del male siae bollinate, chi altri?
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Delle forze del male siae bollinate, chi altri?Nel dubbio meglio insultarlo.Poi, se il caso, ci si scusa.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again




            Delle forze del male siae bollinate, chi
            altri?

            Nel dubbio meglio insultarlo.Beh certo, di default.
            Poi, se il caso, ci si scusa.Oppure anche no.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Venire a parlare di legge della giungla
            parlando

            di copyright quando in questo mondo di MER*A
            la

            legge della giungla impera in questioni ben +

            importanti e determinanti sulla vita e sul

            benessere della gente denota un livello di

            ipocrisia difficilmente

            tollerabile.



            Un'altro mondo NON è possibile. L'essere umano
            nel 99% dei casi è un animale come gli
            altri.
            E allora, se il nostro atteggiamento deve essere quello che lasciamo che il mondo vada come va perchè un altro mondo non è possibile, inutile combattere contro i mulini a vento cercando di contrastare la c.d. pirateria.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Combattere? Io sto solo trollando assieme ai pirati.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino

            Ecco a queste condizioni ha senso comprare
            per

            sostenere gli artisti, diversamente è
            addirittura

            controproducente perchè promuove un sistema
            che

            per gli artisti è una vera

            iattura.


            Certo, ha senso infatti scaricare e non dargli
            niente. Bel
            ragionamento.A parità di ricavo (cioè zero o poco +) almeno possono trasmettere il loro messaggio di artisti a un numero maggiore di persone.Conviene e come, almeno fanno promozione ai vari eventi live.
          • pollicino scrive:
            Re: Senti chi parla


            A parità di ricavo (cioè zero o poco +) almeno
            possono trasmettere il loro messaggio di artisti
            a un numero maggiore di
            persone.
            Conviene e come, almeno fanno promozione ai vari
            eventi
            live.Ma a te non deve preoccuapare il loro messaggio se arriva o meno e se la gente va ai concerti: il tuo artistia vende i cd al negozio? si? allora vuole essere pagato. La trasmette su jamendo o mette in HD su vimeo o youtube? allora gli va bene così.Voi volete decidere per gli altri e questo non va bene.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino



            A parità di ricavo (cioè zero o poco +)
            almeno

            possono trasmettere il loro messaggio di
            artisti

            a un numero maggiore di

            persone.

            Conviene e come, almeno fanno promozione ai
            vari

            eventi

            live.

            Ma a te non deve preoccuapare Se è questo il tipo di ragionamento che vuoi fare, allora io ti potreibenissimamente rispondere che a te non deve preoccuapre, allora, quando e se guadagnano.Non sono affari tuoi (infatti non sei un artista).il loro messaggio
            se arriva o meno e se la gente va ai concerti: il
            tuo artistia vende i cd al negozio? si? allora
            vuole essere pagato.In un modo in cui nessuno è disposto a pagare.Amen.Peggio per lui.
          • pollicino scrive:
            Re: Senti chi parla


            Se è questo il tipo di ragionamento che vuoi
            fare, allora io ti
            potrei
            benissimamente rispondere che a te non deve
            preoccuapre, allora, quando e se
            guadagnano.
            Non sono affari tuoi (infatti non sei un artista).
            Si, ma io infatti non ho la pretesa di decidere per gli altri. Se sono così disperati che facessero loro la guerra contro le major, perchè la devo fare io? Voglio dire, posso andare ad un corteo per i diritti umani nelle carceri o roba simile, ma di certo non vado a scioperare per dire "più soldi agli artisti dalle major".Guarda caso ci tiene tanto a questa cosa a chi vuole scaricare senza pagare nessuno.

            In un modo in cui nessuno è disposto a pagare.
            Amen.
            Peggio per lui.Eh infatti, morte tua vita mia, io ad esempio spero che nonostante non sappia tu che lavoro faccia magari rimani senza impiego e devi venderti la casa sottocosto, così me la compro io e faccio un affare. Scusa sai se te lo dico ma l'importante è che l'affare lo faccia io. E bada bene, non sono io strozzino, sei tu che potevi scegliere un lavoro meno a rischio.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino
            Guarda caso ci tiene tanto a questa cosa a chi
            vuole scaricare senza pagare nessuno.Non e' che "ci tiene tanto" e' una semplice constatazione come quando alla nascita delle ferrovie vedere morta o di nicchia l'insdustria dell'allevamento dei cavalli.

            In un modo in cui nessuno è disposto

            a pagare.

            Amen.

            Peggio per lui.
            Eh infatti, morte tua vita mia, io ad esempio
            spero che nonostante non sappia tu che lavoro
            faccia magari rimani senza impiego e devi
            venderti la casa sottocosto, così me la compro io
            e faccio un affare. Scusa sai se te lo dico ma
            l'importante è che l'affare lo faccia io. E bada
            bene, non sono io strozzino, sei tu che potevi
            scegliere un lavoro meno a rischio.In effetti nel mondo reale funziona esattamente in questo modo.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino



            Se è questo il tipo di ragionamento che vuoi

            fare, allora io ti

            potrei

            benissimamente rispondere che a te non deve

            preoccuapre, allora, quando e se

            guadagnano.

            Non sono affari tuoi (infatti non sei un
            artista).



            Si, ma io infatti non ho la pretesa di decidere
            per gli altri. Se sono così disperati che
            facessero loro la guerra contro le major, perchè
            la devo fare io? Voglio dire, posso andare ad un
            corteo per i diritti umani nelle carceri o roba
            simile, ma di certo non vado a scioperare per
            dire "più soldi agli artisti dalle
            major".Ma io non faccio nessuna guerra.Dico solo che non pagherò coi miei soldi per qualcosa che non credo abbia il valore commisurabile al prezzo.E se io ho deciso che la copia non la pagherò non la pagherò, amen.Nè tu, nè nessun videotecare, e nemmeno lo Stato può costringermi a comprare una cosa che non ho nessuna intenzione di comprare.Non è una battaglia per la libertà degli artisti, è una battaglia sulla mia libertà.



            In un modo in cui nessuno è disposto a
            pagare.

            Amen.

            Peggio per lui.

            Eh infatti, morte tua vita mia, io ad esempio
            spero che nonostante non sappia tu che lavoro
            faccia magari rimani senza impiego e devi
            venderti la casa sottocosto, così me la compro io
            e faccio un affare.Non so in quale mondo di papalla vivi tu, ma in quello dove vivo io un sacco di gente svende la propria professionalità per meno di mille euro al mese, perchè ci sono degli strozzini che li tengono per le palle.Ebbene questo mondo è così che funziona, tutti si inculano tutti appena possono. Possibilmente i forti si inculano i + deboli.Però a sentir parlare quelli come voi, sembra che il problema sia la canzonetta o il filmino che qualche poveraccio si guarda o ascolta senza ingrassare non gli artisti, ma una serie infinita di parassiti.Ecco cosa mi da fastidio e non tollero.
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino
            Certo, ha senso infatti scaricare e non dargli
            niente. Bel ragionamento.Personalmente un bel niente lo do a te. Agli artisti li pago volentieri. E ho tanti modi per pagarli.
          • pollicino scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: pollicino


            Certo, ha senso infatti scaricare e non
            dargli

            niente. Bel ragionamento.

            Personalmente un bel niente lo do a te. Agli
            artisti li pago volentieri. E ho tanti modi per
            pagarli.Quando paghi artisti legati alle major dai soldi anche a loro. Se poi non scarichi e o prendi solo roba da jamendo è un altro discorso. Non è quello che hai fatto all'inizio comunque.
          • Funz scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: pollicino
            Quando paghi artisti legati alle major dai soldi
            anche a loro.è proprio quello l'errore di fondo. Così permetti a questo sistema marcio di continuare a funzionare e a sfruttare vomitevolmente gli artisti.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: ThEnOra

            Certamente oggi il 21 va allo Stato (IVA).

            Il 30, più o meno, dovrebbe essere il
            margine
            del

            venditore.



            Sui 5-10 è invece ciò che piglia l'artista.

            Il resto è della major.



            Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci crede!

            Dire 5-10 non vuol dire nulla.
            Gli artisti rinomati prenderanno forse qualcosa
            in +, ma nella media devi considerare anche tutti
            quegli emergenti che no nsolo prendono 0, ma
            addirittura PAGANO per essere
            pubblicati.
            Personalmente ocnosco almeno un paio di gruppi
            musicali che hanno pagato le spese di stampa e
            distribuzione.
            Pubblicare un libro a spese proprie è una pratica esecrata. Dovrebbe valere anche per la musica.
            Ammesso che sia 5-10 come dici tu (ed è senza
            fonte) fa fatta media con tutti gli altri che
            sono molti di
            +.
            Di fatto all'artista difficilmente su 100 di
            venduto arriva + di
            2.

            Poi ci sono le mosche bianche, tipo le ormai
            defunte Edizioni Il Manifesto, su 10 euro di cd
            degli Assalti Frontali, ad esempio, 4 andavano
            agli
            artisti.
            Ecco a queste condizioni ha senso comprare per
            sostenere gli artisti, diversamente è addirittura
            controproducente perchè promuove un sistema che
            per gli artisti è una vera
            iattura.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: ThEnOra


            Certamente oggi il 21 va allo Stato
            (IVA).


            Il 30, più o meno, dovrebbe essere il

            margine

            del


            venditore.





            Sui 5-10 è invece ciò che piglia
            l'artista.


            Il resto è della major.





            Sicuramente non il 98: pir1@ chi ci
            crede!



            Dire 5-10 non vuol dire nulla.

            Gli artisti rinomati prenderanno forse
            qualcosa

            in +, ma nella media devi considerare anche
            tutti

            quegli emergenti che no nsolo prendono 0, ma

            addirittura PAGANO per essere

            pubblicati.

            Personalmente ocnosco almeno un paio di
            gruppi

            musicali che hanno pagato le spese di stampa
            e

            distribuzione.



            Pubblicare un libro a spese proprie è una pratica
            esecrata. Dovrebbe valere anche per la
            musica.Ma se lo fanno tutti !!
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            La gente seria no.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            La gente seria no.Gente seria del tipo ?
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Tanto per incominciare, qualunque autore di sucXXXXX. Senza contare che i libri di chi si autopubblica fanno già fatica ad arrivare in libreria.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Tanto per incominciare, qualunque autore di
            sucXXXXX. Senza contare che i libri di chi si
            autopubblica fanno già fatica ad arrivare in
            libreria.Chissenefrega della libreria.L'importante e' che arrivi a me che voglio leggere.Devi ragionare pensando di ELIMINARE ogni intermediario parassita.Basta editori.Basta tipografi.Basta rilegatori.Basta markettari.Basta ciarlatani.L'autore scrive.Il lettore legge.Tutti gli altri a zappare!
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Non è detto che la stampa "in proprio" costi meno di quella su larga scala. E la qualità del prodotto finito non è paragonabile.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Non è detto che la stampa "in proprio" costi meno
            di quella su larga scala. E la qualità del
            prodotto finito non è paragonabile.E perche' mai ?Ad esempio lulu' offre diverse qalita' di stampa, oltre a servizi e consulenze a pagamento per la revisione.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Intendevo la stampa fatta IN CASA.E comunque io rispondevo a panda rossa: la suddetta automobile auspica infatti l'eliminazione di OGNI intermediario, incluso lulu.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Intendevo la stampa fatta IN CASA.
            E comunque io rispondevo a panda rossa: la
            suddetta automobile auspica infatti
            l'eliminazione di OGNI intermediario, incluso
            lulu.La stampa fatta in casa puo' anche essere di qualita' sopraffina, come tutte le cose fatte a mano, e fatte bene.Ma perche' stiamo a disquisire della stampa e della rilegatura, che sono cose che nulla hanno a che fare col contenuto?
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Aleb

            Intendevo la stampa fatta IN CASA.

            E comunque io rispondevo a panda rossa: la

            suddetta automobile auspica infatti

            l'eliminazione di OGNI intermediario, incluso

            lulu.

            La stampa fatta in casa puo' anche essere di
            qualita' sopraffina, come tutte le cose fatte a
            mano, e fatte
            bene.
            Alla buon'ora!!! :
            Ma perche' stiamo a disquisire della stampa e
            della rilegatura, che sono cose che nulla hanno a
            che fare col
            contenuto?Perché io devo poter procurarmi COMODAMENTE un libro cartaceo fatto bene, cosa che senza intermediari è impossibile. Il contenuto non mi pare sia mai stato oggetto di discussione.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb

            Perché io devo poter procurarmi COMODAMENTE un
            libro cartaceo fatto bene, cosa che senza
            intermediari è impossibile. Il contenuto non mi
            pare sia mai stato oggetto di
            discussione.Ci sono due possibilita'.1) Te lo rileghi da solo.2) Commissioni la rilegatura a qualcuno.Sono possibili entrambe le possibilita'.La prima non prevede intermediari.La seconda si.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Aleb




            Perché io devo poter procurarmi COMODAMENTE
            un

            libro cartaceo fatto bene, cosa che senza

            intermediari è impossibile. Il contenuto non
            mi

            pare sia mai stato oggetto di

            discussione.

            Ci sono due possibilita'.
            1) Te lo rileghi da solo.
            2) Commissioni la rilegatura a qualcuno.

            Sono possibili entrambe le possibilita'.
            La prima non prevede intermediari.
            La seconda si.Nel tuo mondo-perfetto-senza-intermediari la seconda possibilità non esiste.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Aleb







            Perché io devo poter procurarmi
            COMODAMENTE

            un


            libro cartaceo fatto bene, cosa che
            senza


            intermediari è impossibile. Il
            contenuto
            non

            mi


            pare sia mai stato oggetto di


            discussione.



            Ci sono due possibilita'.

            1) Te lo rileghi da solo.

            2) Commissioni la rilegatura a qualcuno.



            Sono possibili entrambe le possibilita'.

            La prima non prevede intermediari.

            La seconda si.

            Nel tuo mondo-perfetto-senza-intermediari la
            seconda possibilità non
            esiste.Esiste, esiste.Ancora oggi c'e' chi vende ghiaccio su richiesta.Ancora oggi c'e' chi ferra i cavalli su richiesta.Quindi ci sara' sempre chi ti potra' rilegare un libro se non sei capace da solo.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ma se tu potessi, li elimineresti del tutto?
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Ma se tu potessi, li elimineresti del tutto?Io non voglio eliminare niente e nessuno.Quello che voglio e' impedire che questi intermediari pretendano di far parte della filiera ad ogni costo quando sono ormai anacronistici.Che trovino il loro spazio senza imporre la loro presenza.Il mercato deve poter offrire libri digitali, libri su carta paperback, libri su carta con copertina rigida ben rilegati, e poi uno sceglie.Se la scelta del mercato sancira' che della copertina rigida non frega piu' niente a nessuno, amen.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Finalmente ci capiamo.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Tanto per incominciare, qualunque autore di
            sucXXXXX. Senza contare che i libri di chi si
            autopubblica fanno già fatica ad arrivare in
            libreria.Veramente molti autori prima di essere "di sucXXXXX" autopubblicano.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Non vedo come ciò sia possibile, visto che queste case editrici non si preoccupano minimamente di DISTRIBUIRE il libro
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Non vedo come ciò sia possibile, visto che
            queste case editrici non si preoccupano
            minimamente di DISTRIBUIRE il libroMa a che serve distribuire quando con un click puoi averlo in casa ?La distribuzione e' vecchiume, che hai un negozio Amazon sotto casa ? O un negozio Ebay ?
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ho l'impressione che tu intenda lulu, mentre io intendo le pseudo-case-editrici che <s
            pubblicano </s
            stampano a pagamento. Il fatto è che nessuno può prendere sul serio queste ultime.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb

            Pubblicare un libro a spese proprie è una pratica
            esecrata. Dovrebbe valere anche per la
            musica.E invece e' proprio cosi' che dovrebbe funzionare.L'autore paga il tipografo, e poi vende i tomi.Esattaemnte come il falegname che paga chi gli fornisce la legna, e poi vende sedie.NO INTERMEDIARI PARASSITI!
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ecco, così chi merita ma non ha i soldi si arrangia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Ecco, così chi merita ma non ha i soldi si
            arrangia.Chi non ha i soldi, invece di pubblicare un libro cartaceo, pubblica in formato elettronico.Gli costa ZERO!
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Aleb

            Ecco, così chi merita ma non ha i soldi si

            arrangia.
            Chi non ha i soldi, invece di pubblicare un libro
            cartaceo, pubblica in formato elettronico.
            Gli costa ZERO!E se qualcuno vuole il libro cartaceo i servizi tipo http://www.lulu.com/it?cid=it_distro ti stampano anche quello, tutto a costo 0 per chi pubblica.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            E ha forse le stesse probabilità di sucXXXXX? Senza contare che in libreria si finirebbe col trovare SOLO robaccia.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Ecco, così chi merita ma non ha i soldi
            si arrangia.Lulu' e' gratis eh: http://www.lulu.com/it?cid=it_distro
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            E ha forse le stesse probabilità di sucXXXXX? Senza contare che in libreria si finirebbe col trovare SOLO robaccia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            E ha forse le stesse probabilità di sucXXXXX?
            Senza contare che in libreria si finirebbe col
            trovare SOLO
            robaccia.E chi ci va piu' in libreria?
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Non è detto che la stampa "in proprio" costi meno di quella su larga scala. E la qualità del prodotto finito non è paragonabile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Non è detto che la stampa "in proprio" costi meno
            di quella su larga scala. E la qualità del
            prodotto finito non è
            paragonabile.In ogni caso la stampa e' un problema del lettore non dello scrittore.Lo scrittore scrive.Il lettore se vuole un bel libro ben rilegato paghera' per un bel libro ben rilegato.Se non gliene puo' fregar di meno del libro perche' ha un ebook, non paga.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            E a quale dei miei post questa dovrebbe essere una replica?
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            E a quale dei miei post questa dovrebbe essere
            una
            replica?Quello che ho quotato. Io!
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            "In ogni caso la stampa e' un problema del lettore non dello scrittore."......E quindi??
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            "In ogni caso la stampa e' un problema del
            lettore non dello
            scrittore."

            ...

            ...E quindi??E quindi che ti frega di quanto costa la stampa?
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Che potrei volere un libro cartaceo.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Che potrei volere un libro cartaceo.Nel mio esempio (diverso da quello del panda) dal sito che ho indicato puoi ordinare il libro con copertina morbida o rigida a tua scelta.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ma io stavo rispondendo all'automobile, mica a te!!! : : :
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Ma io stavo rispondendo all'automobile, mica a
            te!!! : :
            :Infatti, mi sono intromesso in contropiede con un fallaccio ma scusandomi tra parentesi :$ :p
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            E ha forse le stesse probabilità di sucXXXXX?Direi ben di piu' rispetto alla distribuzione tradizionale.
            Senza contare che in libreria si finirebbe col
            trovare SOLO robaccia.Perche' dici cio ? Mail etto twilight ?http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-ovvero-come-costruire-un.html
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Aleb


            E ha forse le stesse probabilità di sucXXXXX?

            Direi ben di piu' rispetto alla distribuzione
            tradizionale.
            Al massimo sono le stesse.

            Senza contare che in libreria si finirebbe
            col

            trovare SOLO robaccia.

            Perche' dici cio ? Mail etto twilight ?

            http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-C'è un motivo se quel "solo" è tutto maiuscolo.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Aleb


            E ha forse le stesse probabilità


            di sucXXXXX?

            Direi ben di piu' rispetto alla

            distribuzione tradizionale.
            Al massimo sono le stesse.Le stesse se scrivi in italia in italiano, se scrivi in inglese hai il mercato usa, uk e tutti gli altri in punta di offerta.


            Senza contare che in libreria si


            finirebbe col trovare SOLO robaccia.

            Perche' dici cio ? Mail etto twilight ?
            http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-
            C'è un motivo se quel "solo" è tutto maiuscolo.Spiegami perche' non potrebbe esserci un nuovo asimov che scrive nella sua edicola in questo momento.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Aleb

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Aleb




            E ha forse le stesse probabilità



            di sucXXXXX?



            Direi ben di piu' rispetto alla


            distribuzione tradizionale.


            Al massimo sono le stesse.

            Le stesse se scrivi in italia in italiano, se
            scrivi in inglese hai il mercato usa, uk e tutti
            gli altri in punta di
            offerta.
            Sì, in teoria è vero, infatti chiedevo. Allora ti faccio un'altra domanda. Chi è che ha avuto sucXXXXX pubblicando su internet?



            Senza contare che in libreria si



            finirebbe col trovare SOLO
            robaccia.



            Perche' dici cio ? Mail etto twilight ?



            http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-


            C'è un motivo se quel "solo" è tutto
            maiuscolo.

            Spiegami perche' non potrebbe esserci un nuovo
            asimov che scrive nella sua edicola in questo
            momento.E questo cosa c'entra???
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Sì, in teoria è vero, infatti chiedevo. Allora ti
            faccio un'altra domanda. Chi è che ha avuto
            sucXXXXX pubblicando su
            internet?Io ho sucXXXXX pubblicando su internet.Piu' di 20.000 post solo su questo forum e me li hanno letti tutti.Oppure adesso tirerai fuori la fesseria che il sucXXXXX si deve misurare in euro?




            Senza contare che in libreria
            si




            finirebbe col trovare SOLO

            robaccia.





            Perche' dici cio ? Mail etto
            twilight
            ?







            http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-




            C'è un motivo se quel "solo" è tutto

            maiuscolo.



            Spiegami perche' non potrebbe esserci un
            nuovo

            asimov che scrive nella sua edicola in questo

            momento.

            E questo cosa c'entra???Niente. Significa solo che la discussione per oggi finisce qui.Tu non ci arrivi e io non ho altro tempo da perdere con te.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Aleb

            Sì, in teoria è vero, infatti chiedevo.
            Allora
            ti

            faccio un'altra domanda. Chi è che ha avuto

            sucXXXXX pubblicando su

            internet?

            Io ho sucXXXXX pubblicando su internet.
            Piu' di 20.000 post solo su questo forum e me li
            hanno letti
            tutti.

            Oppure adesso tirerai fuori la fesseria che il
            sucXXXXX si deve misurare in
            euro?
            Fa niente, tanto mi sono risposto da solo.http://www.johndiesattheend.com





            Senza contare che in
            libreria

            si





            finirebbe col trovare
            SOLO


            robaccia.


            Niente.
            Significa solo che la discussione per oggi
            finisce
            qui.
            Tu non ci arrivi e io non ho altro tempo da
            perdere con
            te.(rotfl)(rotfl)
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Aleb


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Aleb
            Sì, in teoria è vero, infatti chiedevo. Allora ti
            faccio un'altra domanda. Chi è che ha avuto
            sucXXXXX pubblicando su internet?Vediamo... Shakespeare.. no.. non c'era internet... Dante.. no stesso motivo... Beh, mi e' difficile fornirti degli esempi che possano essere definiti "classici" riguardo ad una cosa che pur esistendo a larga diffusione da BEN 20 anni non ha ancora, secondo me, espresso minimanente il suo potenziale.Potrei citarti che autori come bruce sterling ma e' ancora incastrato in logiche di pubblicazione... Vediamo ecco: metro 2033http://it.wikipedia.org/wiki/Metro_2033_%28romanzo%29




            Senza contare che in libreria
            si




            finirebbe col trovare SOLO

            robaccia.





            Perche' dici cio ? Mail etto
            twilight
            ?







            http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-




            C'è un motivo se quel "solo" è tutto

            maiuscolo.



            Spiegami perche' non potrebbe esserci un
            nuovo

            asimov che scrive nella sua edicola in questo

            momento.
            E questo cosa c'entra???La domanda e': spiegami perche' "in libreria finirebbe col trovare SOLO robaccia."-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 gennaio 2013 20.38-----------------------------------------------------------
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Aleb

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Aleb



            - Scritto da: krane




            - Scritto da: Aleb



            Sì, in teoria è vero, infatti chiedevo.
            Allora
            ti

            faccio un'altra domanda. Chi è che ha avuto

            sucXXXXX pubblicando su internet?

            Vediamo... Shakespeare.. no.. non c'era
            internet... Dante.. no stesso motivo... Beh, mi
            e' difficile fornirti degli esempi che possano
            essere definiti "classici" riguardo ad una cosa
            che pur esistendo a larga diffusione da BEN 20
            anni non ha ancora, secondo me, espresso
            minimanente il suo
            potenziale.
            Potrei citarti che autori come bruce sterling ma
            e' ancora incastrato in logiche di
            pubblicazione... Vediamo ecco: metro
            2033
            http://it.wikipedia.org/wiki/Metro_2033_%28romanzo
            Beh, se ci hanno fatto un vg tripla A, direi che è stato decisamente un sucXXXXX. D'altra parte, come puoi vedere più sopra, mi sono già risposto da solo.





            Senza contare che in
            libreria

            si





            finirebbe col trovare
            SOLO


            robaccia.







            Perche' dici cio ? Mail etto

            twilight

            ?












            http://www.criticaletteraria.org/2008/10/twilight-






            C'è un motivo se quel "solo" è
            tutto


            maiuscolo.





            Spiegami perche' non potrebbe esserci un

            nuovo


            asimov che scrive nella sua edicola in
            questo


            momento.


            E questo cosa c'entra???

            La domanda e': spiegami perche' "in libreria
            finirebbe col trovare SOLO
            robaccia."
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 24 gennaio 2013 20.38
            --------------------------------------------------Aspetta, forse ho capito... Asimov si è pubblicato da solo, giusto? Comunque, il fatto è che oggi le librerie tendono a non vendere roba autopubblicata, perché su di essa non esiste un controllo <s
            qualità </s
            vendibilità. Comunque, se vuoi altre informazioni, basta cercare "editoria a pagamento" su un motore di ricerca.
          • panda rossa scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            Comunque, il fatto è
            che oggi le librerie tendono a non vendere roba
            autopubblicata, perché su di essa non esiste un
            controllo <s
            qualità </s

            vendibilità.Ma se uno si autopubblica, manco ci vuole andare in libreria.Vende da internet!Lo sai quanto si magna una libreria sul prezzo di vendita?
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Sì, lo so
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Aleb


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Aleb




            - Scritto da: krane





            - Scritto da: Aleb
            Aspetta, forse ho capito... Asimov si è
            pubblicato da solo, giusto?Ha iniziato collaborando con fanzine quindi in pratica si, mai scritto per una fanzine ?
            Comunque, il fatto è che oggi le librerie
            tendono a non vendere roba autopubblicata,
            perché su di essa non esiste un
            controllo <s
            qualità </s

            vendibilità.Non e' per quello, e' perche' non vengono raggiunti dalla pubblicazione, ho avuto amici prof all'universita' che hanno autopubblicato dei libri che poi sono stati tranquillamente vendute nella mia citta', ma loro non sono certo andati a girare tutte le citta' d'italia per portarvi i loro libri.
            Comunque, se vuoi altre informazioni, basta
            cercare "editoria a pagamento" su un motore
            di ricerca.Ma se sono stato il primo a mostrarti il sito di lulu che fa proprio editoria a pagamento (o gratis a scelta del pubblicatore) !!
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Aleb

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Aleb



            - Scritto da: krane




            - Scritto da: Aleb





            - Scritto da: krane






            - Scritto da: Aleb


            Aspetta, forse ho capito... Asimov si è

            pubblicato da solo, giusto?

            Ha iniziato collaborando con fanzine quindi in
            pratica si, mai scritto per una fanzine
            ?
            No!

            Comunque, il fatto è che oggi le librerie

            tendono a non vendere roba autopubblicata,

            perché su di essa non esiste un

            controllo <s
            qualità </s


            vendibilità.

            Non e' per quello, e' perche' non vengono
            raggiunti dalla pubblicazione, ho avuto amici
            prof all'universita' che hanno autopubblicato dei
            libri che poi sono stati tranquillamente vendute
            nella mia citta', ma loro non sono certo andati a
            girare tutte le citta' d'italia per portarvi i
            loro
            libri.


            Comunque, se vuoi altre informazioni, basta

            cercare "editoria a pagamento" su un motore

            di ricerca.

            Ma se sono stato il primo a mostrarti il sito di
            lulu che fa proprio editoria a pagamento (o
            gratis a scelta del pubblicatore)
            !!Per darti un idea di cosa intendo iohttp://www.letteratu.it/2012/07/eap-acronimo-per-editoria-a-pagamento-o-per-ecco-allocco-paga-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2013 16.52-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Aleb
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Aleb


            - Scritto da: krane
            Per darti un idea di cosa intendo io
            http://www.letteratu.it/2012/07/eap-acronimo-per-eGuarda che ho capito benissimo, tu stai ancora insistendo con un vecchio modello ormai superato dai pod come lulu che sono fornitori di servizi non editori.
          • Aleb scrive:
            Re: Senti chi parla
            Ed era con QUEL sistema che ce l'avevo, mica con quello di lulu.
      • thebecker scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: ThEnOra
        Su 100, quanto è che si intascano le major?
        Sentiamo...!http://energieindivenire.provincia.savona.it/content/stipula-di-un-contratto-o-accordoESTRATTO DAL LINK:[...]Le percentuali che vanno all'artista in questo caso variano dal 4% al 15% (solo per gli artisti di grido) del prezzo al rivenditore, da queste l'artista dovrà dedurre le percentuali dovute al produttore (che sono a suo carico), più un 20% per spese di amministrazione.[...]Ti sembra giusto?
        • ThEnOra scrive:
          Re: Senti chi parla
          - Scritto da: thebecker

          Ti sembra giusto?Io non firmerei mai! Tu?
          • FDG scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: thebecker



            Ti sembra giusto?

            Io non firmerei mai! Tu?Se vuoi lavorare...
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: thebecker



            Ti sembra giusto?

            Io non firmerei mai! Tu?"Occasionalmente anche alcuni artisti già affermati, dopo aver terminato il contratto con una major, firmano per un'etichetta indipendente. Questo permette agli artisti di sfruttare la propria notorietà già acquisita per disporre di una maggiore libertà nella produzione dei propri album. Artisti come Dolly Parton, Aimee Mann, Prince, Elio e le Storie Tese e molti altri hanno optato per questa via."Loro li chiamano errori di gioventu'...
          • thebecker scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: thebecker



            Ti sembra giusto?

            Io non firmerei mai! Tu?Ho capito. Rispondi con un altra domanda, non hai pià argomenti? :DInsomma stai giustificando lo sfruttuamneto degli autori che per necessità o perchè non hanno molte scelte devono accettare quelle clausole..Così difendi i Signori del Copyright? I potenti che sfruttano i deboli!EPIC FAIL (rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: thebecker
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: thebecker





            Ti sembra giusto?



            Io non firmerei mai! Tu?

            Ho capito. Rispondi con un altra domanda, non hai
            pià argomenti?
            :DSe ti rispondo "io non firmerei ma" non è forse implicito che anch'io sia dell'opinione che non sia giusto questo tipo di trattamento?
            Insomma stai giustificando lo sfruttuamneto degli
            autori che per necessità o perchè non hanno molte
            scelte devono accettare quelle
            clausole..Se ti rispondo: io non firmerei mai, chi sto giustificando?
            Così difendi i Signori del Copyright? I potenti
            che sfruttano i
            deboli!Io difendo il (C). Le major sono utili, ma non essenziali.
            EPIC FAIL (rotfl)Il tuo...!
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Io difendo il (C). Le major sono utili, ma non
            essenziali.
            Ad oggi difendere l'uno equivale a difendere l'altro, tanto + che le uniche beneficiare di questo (C) sono appunto loro.Non nasconderti dietro a un dito.Non ha senso dire "sono a favore di un copyright teorico che non esiste", perchè cos' siamo tutti d'accordo.
      • Be&O scrive:
        Re: Senti chi parla
        - su un album venduto a 19.90 se vende almeno un milione di copie all'autore va 1 ad album.- Altresì meno.
        • FDG scrive:
          Re: Senti chi parla
          - Scritto da: Be&O
          - su un album venduto a 19.90 se vende almeno un
          milione di copie all'autore va 1 ad
          album.
          - Altresì meno.Un milione di copie sono tante.
          • Franti scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Be&O


            - su un album venduto a 19.90 se vende
            almeno
            un

            milione di copie all'autore va 1 ad

            album.

            - Altresì meno.

            Un milione di copie sono tante.In Italia sono numeri improponibili, quando fanno 50.000 copie significa essere arrivati.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            Semmai 500 copie...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Semmai 500 copie...Dipende :D Non direi che alcuni fanno solo 500 copie :D
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Senti chi parla
          - Scritto da: Be&O
          - su un album venduto a 19.90 se vende almeno un
          milione di copie all'autore va 1 ad
          album.
          - Altresì meno.Guadagnare un milione di euro per un lavoro è sbagliato, è inaccettabile e bisogna impedirlo.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: ThEnOra
        Su 100, quanto è che si intascano le major?
        Sentiamo...!Almeno 48, altri 50 se lo mangiano filiera, tasse e mafie, il restante 2%, se va bene, va agli artisti.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Senti chi parla
          Finalmente!Luco, mica sei così disinformato come credevo! Alcune cose le sai!Gentilmente, glielo spieghi ai vari FDG, krane, dntfdtrll, ecc...?Se lo dico io son palle, se lo dici tu ci credono.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: ThEnOra
            Finalmente!
            Luco, mica sei così disinformato come credevo!
            Alcune cose le
            sai!
            Gentilmente, glielo spieghi ai vari FDG, krane,
            dntfdtrll,
            ecc...?
            Se lo dico io son palle, se lo dici tu ci credono.Stiamo dicendo tutti la stessa cosa (io per primo).All'artista arriva si e no il 2% di quanto uno spende per comprare una copia.Ergo chi dice che bisogna comprare per sostenere gli artisti dice una sciocchezza.Tu ciurli nel manico cercando di fare una distinzione tra tasse, major e rivenditori che non ha senso perchè fanno tutti parte, a vario titolo, della categoria "parassiti" che noi vogliamo saltare.ORa se il fisco non si puo' bypassare, resta il fatto che la totlità del ricavo al netto delle tasse va nelle tasche della distribuzione che nell'era di internet non ha senso.Insomma cerchi di mandarla in caciara perchè, come al solito, i tuoi argomenti stanno a zero.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Stiamo dicendo tutti la stessa cosa (io per
            primo).bla bla bla bla (cit.)
      • out law scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: ThEnOra
        Su 100, quanto è che si intascano le major?
        Sentiamo...! <ptuah
        (è onomatopeico... nei fumetti si usa per indicare uno sputo...)
    • collione scrive:
      Re: Senti chi parla
      - Scritto da: FDG
      Perché voi su cosa l'avete creata? Pagare una
      miseria gli artisti e trattenervi il resto come
      si dovrebbe definire, furto legalizzato del
      lavoro
      creativo?e che dire dell'equo compenso che ho dovuto pagare quando ho comprato l'iphone? rubano da tutte le parti, mangiano sulle vendite di gadget elettronici, memoria di massa e tra poco pure sulla vendita delle patatine fritte e hanno la faccia da c**o di lamentarsie non parliamo poi della famosa maxi-evasione da 98 miliardi ai danni dell'erario commessa dai biXXXXXXeri di Stato ( si si proprio quelli legali, quelli del gioco "frega frega" sicuro )
    • pollicino scrive:
      Re: Senti chi parla

      Perché voi su cosa l'avete creata? Pagare una
      miseria gli artisti e trattenervi il resto come
      si dovrebbe definire, furto legalizzato del
      lavoro
      creativo?Banalissimo luogo comune smontabile facilmente:1) innanzi tutto quanto rimane all'artista e quanto alla major è un accordo tra artista e major e non fatti tuoi. Domandati perchè l'artista va dalla major e non si autoproduce e autovende.2) le major, o più in generale i "produttori", non finanziano solo artisti famosi ma tanti altri che famosi non ci diventeranno mai e che magari dopo qualche anno spariscono. Ci sono artisti che una volta raggiunta la notorietà si fanno etichette proprie e si arrangiano per i fatti loro.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Senti chi parla

        2) le major, o più in generale i "produttori",
        non finanziano solo artisti famosi ma tanti altri
        che famosi non ci diventeranno mai e che magari
        dopo qualche anno spariscono.Ok: allora non li finanzieranno più, e non sarà una grande perdita.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: pollicino
        1) innanzi tutto quanto rimane all'artista e
        quanto alla major è un accordo tra artista e
        major e non fatti tuoi. Domandati perchè
        l'artista va dalla major e non si autoproduce e
        autovende.Perché è cretino, perché è vecchio dentro, perché crede di vivere ancora negli anni 30 dello scorso secolo dove l'unica alternativa al grammofono era la radio del regime che trasmetteva in AM... scegli tu.Di certo non gliel'ho detto io.
        2) le major, o più in generale i "produttori",
        non finanziano solo artisti famosi ma tanti altri
        che famosi non ci diventeranno mai e che magari
        dopo qualche anno spariscono.Sì infatti guarda è pieno di artisti non faosi prodotti dalle major.Quelli "non famosi", come li chiami tu, non trovano e non troveranno mai spazio presso le major.Lo scopo delle major è fare cose che vendano tanto in pochissimo tempo: perché se facessero cose che vengano valutate in un tempo più lungo, poi non venderebbero più niente.Quindi fanno spazzatura e chiedono pure di pagare per ascoltarla o vederla.Quanti sono i film usciti nel 2012 prodotti da una major che meritino?Due? E guardacaso (Batman a inizio anno e Lo Hobbit a fine anno) sono film legati ad un mondo intero di merchandising che guadagnerebbero comunque con quello anche se al cinema non ci andasse NESSUNO e che prenderanno comunque tanti soldi quando passeranno in TV.E poi nessuno mi ha ancora detto come accidenti è possibile che il secondo film italiano campione d'incassi di sempre (il primo è La vita è bella) sia stato Benvenuti al Sud, CIOE' UN FILM CHE IL GIORNO PRIMA DI QUANDO USCIVA NEI CINEMA SI TROVAVA GIA' SU INTERNET CON QUALITA' AUDIO E VIDEO PERFETTA (la sorgente DVD dato ai giornalisti).Se la pirateria toglie soldi alle sale come sarebbe possibile che il film più visto è stato il più piratato e quello che quindi valeva meno la pena di andare a vedere al cinema?A questa domanda NESSUNO ha saputo dare risposte convincenti. Solo insulti.Vediamo tu cosa rispondi...
      • Funz scrive:
        Re: Senti chi parla
        - Scritto da: pollicino
        1) innanzi tutto quanto rimane all'artista e
        quanto alla major è un accordo tra artista e
        major e non fatti tuoi. Domandati perchè
        l'artista va dalla major e non si autoproduce e
        autovende.Perché senza major forse si autoproduce, ma di sicuro non vende.
        2) le major, o più in generale i "produttori",
        non finanziano solo artisti famosi ma tanti altri
        che famosi non ci diventeranno mai e che magari
        dopo qualche anno spariscono.intanto vengono sfruttati bovinamente, al livello degli APS del Pendolo di Foucault
        Ci sono artisti che una volta raggiunta la
        notorietà si fanno etichette proprie e si
        arrangiano per i fatti
        loro.dopo essere stati ben spremuti e avere visto le briciole dei ricavi dei loro primi lavori.
        • panda rossa scrive:
          Re: Senti chi parla
          - Scritto da: Funz

          Perché senza major forse si autoproduce, ma di
          sicuro non
          vende.Non deve vendere.Deve esibirsi!http://www.soundsblog.it/post/90807/concerti-indie-in-italia-i-migliori-artisti-dal-vivo-a-gennaio-e-febbraio-2013-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 gennaio 2013 15.52-----------------------------------------------------------
          • Funz scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Funz




            Perché senza major forse si autoproduce, ma
            di

            sicuro non

            vende.

            Non deve vendere.
            Deve esibirsi!

            http://www.soundsblog.it/post/90807/concerti-indievisto che le major tengono in mano il mercato dei concerti e della vendita dei biglietti, è difficile lo stesso restare fuori dal loro giro.
          • krane scrive:
            Re: Senti chi parla
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Funz


            Perché senza major forse si


            autoproduce, ma di sicuro non


            vende.

            Non deve vendere.

            Deve esibirsi!
            http://www.soundsblog.it/post/90807/concerti-indie
            visto che le major tengono in mano il mercato
            dei concerti e della vendita dei biglietti, è
            difficile lo stesso restare fuori dal loro
            giro.A me se tutta la dirigenza delle maior andasse a montare palchi andrebbe benissimo.
  • ironista scrive:
    Incoerenza nell'articolo
    Gli utenti dovranno sottoporre a cifratura tutti i contenuti caricati online. Eventualmente, si potrà condividere la chiave per aprire i file. Ecco il dettaglio fondamentale: nessuno ai vertici di Mega sarà in possesso - a meno di interventi straordinari - delle chiavi utili a sbloccare i contenuti. In sostanza, la piattaforma intermediario che evita qualsiasi forma di responsabilità diretta.Quindi ste chiavi le tengono o no?
  • sandro scrive:
    ...
    Sara' ancora possibile vedere film in streaming? Io lo usavo soprattutto per questo.
    • krane scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: sandro
      Sara' ancora possibile vedere film in streaming?
      Io lo usavo soprattutto per questo.Quello era MegaVideo, che non ha a che vedere con questo che e' la versione criptata di MegaUpload.
    • Reggio scrive:
      Re: ...
      È in lavorazione Megamovie, hanno già fatto vedere uno screenshot.
  • Skarikone scrive:
    Come si trova la robba?
    Non ho kapito kome si trova la robba su kuesto nuovo mega... Se non si trova, a ke serve? (newbie)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Come si trova la robba?
      - Scritto da: Skarikone
      Non ho kapitoEsatto.E Adesso puoi anche andare fuori dai XXXXXXXX.Prego.
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: Come si trova la robba?
      - Scritto da: Skarikone
      Non ho kapito kome si trova la robba su kuesto
      nuovo mega... Se non si trova, a ke serve?
      (newbie)A niente, tranquillo.Dovrai trovare un'altra scusa per il fallimento della tua videoteca-
    • krane scrive:
      Re: Come si trova la robba?
      - Scritto da: Skarikone
      Non ho kapito kome si trova la robba su kuesto
      nuovo mega... Se non si trova, a ke serve?
      (newbie)Esattamente come nel vecchio no ?Come al trovavi nel vecchio ?
  • 123 scrive:
    havete leto tra le righe?
    si dice che mega non possiede le chiavi e quindi non puo' sapere cosa c'e' nei file che gli utenti caricheranno. ma tutto cio' "a meno di interventi straordinari". MA se le chiavi le ho solo io utente, come fanno loro, "straordinariamente" ad entrarne in possesso? mi scrivono "gentile utente dacci le chiavi"? e piu avanti, come fanno gli spioni ad accedere a comunicazuoni (tra utenti) riservate e crittografate? I caso sono due: o si usa un protocollo di criptazione di cui si conosce una falla per poter accedere comunque ai dati o che qualche "doppia chiave" comunuque nelle mani di mega o altri. Insomma io non mi fiderei delle mega-promesse e se proprio dovessi usare i loro server, prima i dati li cripterei per conto mio, magari con un algoritmo di criptazione i cui sorgenti ho modificato di quel poco (basta cambiare qualcosina qua e la nel codice sorgente) per produrre un risultato completamente diverso.
    • lalo scrive:
      Re: havete leto tra le righe?
      la risposta è che kim non ha mai parlato di "casi particolari" i file sono privati e basta , basta leggere la codumentazione su mega.co.nz non so dove abbiano trovato la notizia dei "casi particolari"
      • krane scrive:
        Re: havete leto tra le righe?
        - Scritto da: lalo
        la risposta è che kim non ha mai parlato di "casi
        particolari" i file sono privati e basta , basta
        leggere la codumentazione su mega.co.nz non so
        dove abbiano trovato la notizia dei "casi
        particolari"Ma la domanda e': dove trovo la passwosd per compattare/scompattare i miei file ?Perche' a me l'ha generata ma non l'ha scritta...Idee ?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: havete leto tra le righe?
          contenuto non disponibile
          • krane scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: krane

            Ma la domanda e': dove trovo la passwosd

            per compattare/scompattare i miei file ?

            Perche' a me l'ha generata ma non l'ha

            scritta...

            Idee ?
            probabilmente sul server di Mega crittografato
            con la tua password di acXXXXX all'account.Gia'... Probabilmente e' cosi...Ma avrei preferito doverla inserire in un client che si occupasse di criptare in locale il file, magari chiedendomi se lo volessi gia' uploadare criptato con PGP.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            contenuto non disponibile
          • krane scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: krane

            Gia'... Probabilmente e' cosi...

            Ma avrei preferito doverla inserire in

            un client che si occupasse di criptare

            in locale il file, magari chiedendomi

            se lo volessi gia' uploadare criptato

            con PGP.
            troppo da smanettoni per un servizio fatto
            per le masse, ma comunque fattibile una volta
            capiti i vari dialoghi client/server del
            sistema.Le masse imparano quando serve loro, sarebbe stata una grande occasione per imparare cos'e' la criptazione, vedremo cosi' in quanti impareranno...
          • FDG scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: krane
            Le masse imparano quando serve loro, sarebbe
            stata una grande occasione per imparare cos'e' la
            criptazione, vedremo cosi' in quanti
            impareranno...No, non devono impararne i dettagli, ma capirne gli elementari concetti base. Gli basta che siano definiti chiaramente.
          • krane scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: krane

            Le masse imparano quando serve loro, sarebbe

            stata una grande occasione per imparare

            cos'e' la criptazione, vedremo cosi' in quanti

            impareranno...
            No, non devono impararne i dettagli, E chi parlava di dettagli ? Una cosa e' sapere che esiste un sistema di criptazione che necessita di chiave pubblica e privata, un'altra e' conoscere i dettagli del funzionamento.
            ma capirne gli elementari concetti base. Gli
            basta che siano definiti chiaramente.Non mi sembra che il modo scelto da kim sia propedeutico all'imparare qualcosa, di questo me ne rammarico e spero di sbagliare.
          • lalo scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            50gb gratuiti con un sistema efficace e funzionale e talmente semplice che è per tutti e si fa pure la discussione sul fatto che poteva essere istruttivo se avesse permesso di gestire la crittografia, mamma mia è come dire che potrebbe vendere le auto con il motore smontato cosi uno impara la meccanica perchè gli serve, consiglio di andare a vedere la conferenza di ieri in streaming e capite tutto quello che molti non hanno capito fin ora.Di cosa parliamo adesso perchè c' è il trasferimento file in ssl??
          • krane scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: lalo
            50gb gratuiti con un sistema efficace e
            funzionale e talmente semplice che è per tutti e
            si fa pure la discussione sul fatto che poteva
            essere istruttivo se avesse permesso di gestire
            la crittografia, mamma mia è come dire che
            potrebbe vendere le auto con il motore smontato
            cosi uno impara la meccanica perchè gli serve,Meglio che la gente creda che un'auto si muova per magia e solo uno stregone puo' cambiarti una lampadina ? Oppure e' meglio che la gente si renda conto che e' una cosa che puo' fare chiunque ?Che ti fa male la critica costruttiva ?
            consiglio di andare a vedere la conferenza di
            ieri in streaming e capite tutto quello che molti
            non hanno capito fin ora.Grazie del consiglio, ancora non ho avuto tempo, magari stasera lo faro'.
            Di cosa parliamo adesso perchè c' è il
            trasferimento file in ssl??Parliamo a livello tecnico di come funziona il servizio appena aperto e di quanto sia effettivamente in grado di mantenere quello che il marcketing ci ha promesso, wat's prob ?
          • panda rossa scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: krane

            Meglio che la gente creda che un'auto si muova
            per magia e solo uno stregone puo' cambiarti una
            lampadina ? Oppure e' meglio che la gente si
            renda conto che e' una cosa che puo' fare
            chiunque ?E soprattutto sapere in che tempi e in che costi!Che altrimenti lo stregone vorra' 500 euro per cambiare una lampadina.
          • krane scrive:
            Re: havete leto tra le righe?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            Meglio che la gente creda che un'auto

            si muova per magia e solo uno stregone

            puo' cambiarti una lampadina ? Oppure e'

            meglio che la gente si renda conto che e'

            una cosa che puo' fare chiunque ?
            E soprattutto sapere in che tempi e in che costi!
            Che altrimenti lo stregone vorra' 500 euro per
            cambiare una lampadina.Esatto:http://www.games-workshop.com/gws/catalog/productDetail.jsp?prodId=prod1070070&setLocale=it_IT
      • 123 scrive:
        Re: havete leto tra le righe?
        - Scritto da: lalo
        la risposta è che kim non ha mai parlato di "casi
        particolari" i file sono privati e basta , basta
        leggere la codumentazione su mega.co.nz non so
        dove abbiano trovato la notizia dei "casi
        particolari"E' una perifrasi per darmi ad intendere dire che sono caduto ennesima vittima delle traduzioni farlocche di Punto Informatico?
        • lalo scrive:
          Re: havete leto tra le righe?
          E' per dire registrati e sul menu a destra trovi risposta alle tue domande, leggere un articolo e commentare è come parlare per sentito dire.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: havete leto tra le righe?
      contenuto non disponibile
      • ironista scrive:
        Re: havete leto tra le righe?
        Ma a lui non conviene tenere le chiavi, perché in quel caso sarebbe costretto a denunciare tutti i contenuti illeciti.Senza chiavi, invece, demanda la responsabilità dei contenuti illeciti solo all'utente che ha effettuato il carimento!
      • lalo scrive:
        Re: havete leto tra le righe?
        La risposta di kim la trovi anche sul sito, se non vi fidate di noi cercate il software che preferite scritto da terzi e di cui vi fidate e utilizzate quello visto che rilasceranno anche un sdk per lo sviluppo su mega.
        • Funz scrive:
          Re: havete leto tra le righe?
          - Scritto da: lalo
          La risposta di kim la trovi anche sul sito, se
          non vi fidate di noi cercate il software che
          preferite scritto da terzi e di cui vi fidate e
          utilizzate quello visto che rilasceranno anche un
          sdk per lo sviluppo su
          mega.Immagino che Jdownloader supporterà presto (se non lo fa già) il nuovo mega, liberandoci dal fastidio di dover usare browser + js. Altrimenti, posso aspettare :)
  • biopresto scrive:
    Qualcosa non mi torna
    Nei termini di licenza dicono che per evitare di tenere nella cloud i doppioni, terranno solo il primo caricato... quindi possono sapere cosa c'è dentro... oppure la criptazione avviene in modo da ottenere sempre lo stesso hash finale... quindi è prevedibile facilmente.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Qualcosa non mi torna
      contenuto non disponibile
      • 123 scrive:
        Re: Qualcosa non mi torna
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: biopresto

        Nei termini di licenza dicono che per
        evitare
        di

        tenere nella cloud i doppioni, terranno solo
        il

        primo caricato... quindi possono sapere cosa
        c'è

        dentro... oppure la criptazione avviene in
        modo

        da ottenere sempre lo stesso hash finale...

        quindi è prevedibile

        facilmente.

        Tre possibilità:
        1) si parla di doppioni dello stesso utente,
        quindi con la stessa
        chiave
        2) viene fatto un HASH (senza dipendenza dalla
        chiave) dal browser (quindi del file non cifrato)
        )e mandato sui server prima/dopo lo stream di
        dati
        cifrati.
        3) Il panzone mente quando dice che è tutto
        crittografato con unica chiave in mano
        all'utente.

        Stavo però riflettendo su un'altra cosa, forse ci
        si riferisce a
        questo.
        C'è un'opzione 'import' relativa ai file altrui.
        Se posso 'importare' nel mio account un file
        altrui (ovviamente mi deve avere dato il permesso
        o la chiave), e se posso fare tutto ciò senza
        doverlo prima scaricare e decodificare tramite la
        chiave pubblica, allora questo significa che nel
        mio account potrebbe esserci di fatto un
        'puntatore' al file del tizio, completo di chiave
        di
        decodifica.
        In questo modo avremmo entrambi lo stesso file
        nel nostro account, sul cloud ci sarebbe un solo
        file (cifrato dal primo chel 'ha caricato) e
        quando lo scarico io, nel mio account c'è
        l'informazione della sua chiave pubblica per quel
        file, quindi anche il mio broswer può decifrarlo
        al volo senza interventi
        particolari.

        Mi sa che è questo.se la chave e' nel cloud significa che e' nelle mani del panza. quindi col cavolo "la privacy", "tutto in mano all'utente e niente in mano a mega" e cosi via. Fossi io, mi cripterei per conto mio i file e solo dopo li manderei ai server mega. A quel punto, loro avrebbero in mano solo una sequenza di bit inutilizzabile.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Qualcosa non mi torna
          contenuto non disponibile
        • Mego scrive:
          Re: Qualcosa non mi torna
          - Scritto da: 123
          se la chave e' nel cloud significa che e' nelle
          mani del panza. quindi col cavolo "la privacy",
          "tutto in mano all'utente e niente in mano a
          mega" e cosi viaMa chi sarebbe così CRETINO da credere che sia possibile inviare un file non crittato ad un server remoto senza che questi possano leggerlo e fare tutto quello che vogliono prima di crittarlo?
          • thebecker scrive:
            Re: Qualcosa non mi torna
            - Scritto da: Mego
            - Scritto da: 123


            se la chave e' nel cloud significa che e'
            nelle

            mani del panza. quindi col cavolo "la
            privacy",

            "tutto in mano all'utente e niente in mano a

            mega" e cosi via

            Ma chi sarebbe così CRETINO da credere che sia
            possibile inviare un file non crittato ad un
            server remoto senza che questi possano leggerlo e
            fare tutto quello che vogliono prima di
            crittarlo?nessuno ovviamente. Se mandi il file in chiaro sul serve è ovvio che arriva in chiaro e poi viene criptato. Forse gli unici che ci credono sono gli applefans che credono cecamente nella sicurezza e privacy del cloud di Apple.Comunque a Kim Dotcom conviene cancellarli subito i file in chiaro per non avere problemi legali.
          • krane scrive:
            Re: Qualcosa non mi torna
            - Scritto da: Mego
            - Scritto da: 123

            se la chave e' nel cloud significa che e'
            nelle

            mani del panza. quindi col cavolo "la

            privacy", "tutto in mano all'utente e niente

            in mano a mega" e cosi via
            Ma chi sarebbe così CRETINO da credere che sia
            possibile inviare un file non crittato ad un
            server remoto senza che questi possano leggerlo e
            fare tutto quello che vogliono prima di
            crittarlo?Vediamo... TUTTI quelli che usano la posta elettronica ?
    • Be&O scrive:
      Re: Qualcosa non mi torna
      La seconda che hai detto, la crittazione da l'hash in automatico.
    • biopresto scrive:
      Re: Qualcosa non mi torna
      - Scritto da: DIabloz
      un file, che sia un file codificato, una immagine
      o un file txt , una volta passato in uno dei
      tanti algoritmi usati anche per identificare file
      uguale, si comportera' nello stesso
      modo.Ma scusa... se lo cripta il panza deve averlo in chiaro, e quindi sa cosa contiene il file, quindi escludiamo questa ipotesi.Se lo criptano gli utenti useranno chiavi e algoritmi diversi... quindi hash diversi
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Qualcosa non mi torna
        contenuto non disponibile
        • thebecker scrive:
          Re: Qualcosa non mi torna
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: biopresto




          Ma scusa... se lo cripta il panza

          lo cripta il browserquindi tramite javascript e poi al server arriva il file criptato..ho capito bene?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Qualcosa non mi torna
            contenuto non disponibile
          • biopresto scrive:
            Re: Qualcosa non mi torna
            javascript browser-side... ora si che mi sento tranquillo a fare un backup dei miei file importanti su mega...
          • panda rossa scrive:
            Re: Qualcosa non mi torna
            - Scritto da: biopresto
            javascript browser-side... ora si che mi sento
            tranquillo a fare un backup dei miei file
            importanti su
            mega...Occhio a non confondere browser con colapasta.C'e' ancora una discreta percentuale di utonti che non ha ancora capito la differenza...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Qualcosa non mi torna
      contenuto non disponibile
    • p4bl0 scrive:
      Re: Qualcosa non mi torna
      - Scritto da: biopresto
      Nei termini di licenza dicono che per evitare di
      tenere nella cloud i doppioni, terranno solo il
      primo caricato... quindi possono sapere cosa c'è
      dentro... oppure la criptazione avviene in modo
      da ottenere sempre lo stesso hash finale...
      quindi è prevedibile
      facilmente.parla di doppione dello stesso utente, infatti nelle faq è sotto a "posso buttare su 2 volte lo stesso file?"
  • megalitico scrive:
    mega...
    A seguire: il megarresto, un bel megaproXXXXX, e poi una megasentenza da scontare in una megacella per il megapanzone.
    • krane scrive:
      Re: mega...
      - Scritto da: megalitico
      A seguire: il megarresto, un bel megaproXXXXX, e
      poi una megasentenza da scontare in una megacella
      per il megapanzone.E mentre si aspetta: tu invidia, il panzone caviale e champagne, moglie giovane e taaaanti soldi.Ci sta eh che ti stia scoppiando il fegato, lo capisco...
      • Izio01 scrive:
        Re: mega...
        - Scritto da: krane

        Ci sta eh che ti stia scoppiando il fegato, lo
        capisco...Capita, quando uno mangia troppo kebab... ;-)
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: mega...
      - Scritto da: megalitico
      A seguire: il megarresto, un bel megaproXXXXX, e
      poi una megasentenza da scontare in una megacella
      per il
      megapanzone.Megarosicata al megafegato del megacotechino presto megakebabbaro.
  • Shiba scrive:
    Non mi prende già più la password
    Bell'inizio! XD
    • greg scrive:
      Re: Non mi prende già più la password
      quoto. -Iscrizione fatta con gmail-Mail arrivata-link di attivazione funzionante-entrato senza problemi-disconnesso-non entro più...e non ditemi che non ricordo la password...tra l'altro non vedo modo di richiederne un'altra...
      • greg scrive:
        Re: Non mi prende già più la password
        fantastico!dalle faq:"Unfortunately, your MEGA password is not just a password - it is the master encryption key to all of your data. If you lose it, you lose access to all of your files that are not in a shared folder and that you have no previously exported file or folder key for."mi vedo già l'utente nubbio che dimentica la password e dice addio ai suoi file...
        • ndr scrive:
          Re: Non mi prende già più la password

          mi vedo già l'utente nubbio che dimentica la
          password e dice addio ai suoi
          file...Ben gli sta. L'ignoranza va punita, non compatita. Solo così imparerà il senso del termine "backup".
          • Basta Basta pirateria scrive:
            Re: Non mi prende già più la password
            Giusto. selezione naturale per gli idioti.
      • Shiba scrive:
        Re: Non mi prende già più la password
        - Scritto da: greg
        quoto.

        -Iscrizione fatta con gmail
        -Mail arrivata
        -link di attivazione funzionante
        -entrato senza problemi
        -disconnesso
        -non entro più...

        e non ditemi che non ricordo la password...tra
        l'altro non vedo modo di richiederne
        un'altra...Ora a me ha ripreso a funzionare. A te?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 21.21-----------------------------------------------------------
  • cryon scrive:
    con @email.it sembra non funzionare..
    Ho provato a registrarmi con 2 account che ho ed uso su @email.it ed anche se mi arriva l'email di conferma poi quando vado a clikkare e fare login mi dice user o pwd sbagliate.. ho provato con un account gmail e tutto è andato via liscio.A me ne serviva solo uno.. però era meglio se fosse stato collegato all'email che uso di più ovvero sotto @email.itQualcuno ha avuto problemi simili?grazie
    • ndr scrive:
      Re: con @email.it sembra non funzionare..

      Qualcuno ha avuto problemi simili?

      grazieIl tuo unico problema è non capire che, con milioni di utenti che si fiondano come falene verso la lampadina, tutti nelle stesse ore con questa frenesia imbarazzante per l'intelligenza umana, i server fanno "un po'" di fatica a gestire il tutto. Continua a pedrere tempo, vedrai che qualcuno più furbo di te riuscirà (miracolosamente?) a resistere una settimana senza registrarsi...per poi accedere liscio al primo tentativo.Auguri.
      • krane scrive:
        Re: con @email.it sembra non funzionare..
        - Scritto da: ndr
        Continua a pedrere tempo, vedrai che qualcuno più
        furbo di te riuscirà (miracolosamente?) a
        resistere una settimana senza registrarsi...per
        poi accedere liscio al primo tentativo.Al proprio indirizzo nickname87236...
      • BillyBoy scrive:
        Re: con @email.it sembra non funzionare..

        Continua a pedrere tempo, vedrai che qualcuno più
        furbo di te riuscirà (miracolosamente?) a
        resistere una settimana senza registrarsi...per
        poi accedere liscio al primo
        tentativo.
        Auguri.una settimana..... UNA SETTIMANA !!!!!!!!! AAAARRRRGGGGGHHHHH !!!no, è troppo, è una eternità !!Sono ormai 3 ore che aspetto l'email di conferma e devo assolutamente raggiungere anche io quella maledetta lampadina accesa.Poi non lo userò, ma questo è un'altro discorso :D
        • Be&O scrive:
          Re: con @email.it sembra non funzionare..
          Bho !Fatto, preso nik e conferma tutto okfatto pure chiave a 2048bit...Tutto senza problemi, unico neo vuole Chrome per dare il massimo.
      • Sgabbio scrive:
        Re: con @email.it sembra non funzionare..
        - Scritto da: ndr

        Qualcuno ha avuto problemi simili?



        grazie

        Il tuo unico problema è non capire che, con
        milioni di utenti che si fiondano come falene
        verso la lampadina, tutti nelle stesse ore con
        questa frenesia imbarazzante per l'intelligenza
        umana, i server fanno "un po'" di fatica a
        gestire il tutto.

        Continua a pedrere tempo, vedrai che qualcuno più
        furbo di te riuscirà (miracolosamente?) a
        resistere una settimana senza registrarsi...per
        poi accedere liscio al primo
        tentativo.
        Auguri.Con GMAIL, la registrazione avviene subito, il problema però è che il servizio in se sta arrancando per per tutto il carico, infatti non si riesce a caricare nessun file.
    • user_ scrive:
      Re: con @email.it sembra non funzionare..
      strano, a me funziona con email.it ,mi sono registrato ieri o l'altro ieri,non ricordo. e è andata bene anche la conferma dell'email. oggi poi il sito sembra andare proprio bene, non è intasato come ieri.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 14.35-----------------------------------------------------------
      • cryon scrive:
        Re: con @email.it sembra non funzionare..
        Modificato dall' autore il 21 gennaio 2013 14.35
        --------------------------------------------------grazie.. l'unica risposta alla mia domanda ;)per precisare.. mi sono registrato con la mia email principale su email.it e mi ha inviato il link di conferma.. clikkato ma non mi porta alla login ma all'home page.ogni tentativo successivo.. compreso ieri ed oggi.. mi da email o pwd sbagliateregistrato con un altro account email.it .. stesso problema.ergistrato stamani con gmail e già dal link di conferma mi ha rimandato alla login e non all'home page come negli altri casi.a questo punto mi sta sorgendo il sospetto che possa essere il link di conferma sbagliato.comunque se a te funziona vuol dire che è un problema solo mio :)
        • cryon scrive:
          Re: con @email.it sembra non funzionare..

          a questo punto mi sta sorgendo il sospetto che
          possa essere il link di conferma
          sbagliato.
          riprovato.. copiando il link direttamente senza premerlo funziona! ;)
          • user_ scrive:
            Re: con @email.it sembra non funzionare..
            - Scritto da: cryon

            a questo punto mi sta sorgendo il sospetto che

            possa essere il link di conferma

            sbagliato.



            riprovato.. copiando il link direttamente senza
            premerlo funziona!
            ;)io l'ho premuto, da thunderbird ultima versione e l'ha aperto in firefox ultima versione che è quello predefinito. poi uso anche chrome.
    • iRoby scrive:
      Re: con @email.it sembra non funzionare..
      A me funziona tutto, ma è lentooooo.Per ora sono tutti lì a caricare alla grande!È intasatissimo!Comunque bella interfaccia. Pulita, amichevole, funzionale.Se ci riesce sarà un sucXXXXX.Come oggi le TLC non sono responsabili del traffico nelle loro reti, domani anche gli hosting potranno avere la stessa immunità.Speriamo ci riescano!
  • Mahh scrive:
    Il titolo e' obbligatorio
    primo degli XXXXXXX.
  • primo scrive:
    cucù
    primo!
Chiudi i commenti