Accessibilità web, chiesta una nuova legge

Garantire l'accesso ai siti web delle pubbliche amministrazioni: c'è questo al centro di una nuova iniziativa di IWA/HWG fatta propria da due parlamentari di Forza Italia. Ecco di cosa si tratta

Roma – Nella scorsa legislatura avevano proposto la prima normativa sull’ accessibilità del web e ora ci riprovano, spingendo per alcune decisive correzioni alla Legge 4/2004, meglio nota come Legge Stanca . Sono i deputati di Forza Italia Cesare Campa e Antonio Palmieri, che prendono spunto da un’iniziativa di IWA/HWG , che ha collaborato alla stesura del primo progetto e del regolamento della normativa attuale.

Il motivo della nuova proposta lo spiega Campa in una nota, in cui parla di due modifiche sostanziali:
“La prima modifica riguarda gli obblighi per l’accessibilità ai siti web non previsti dalla legge per le pubbliche amministrazioni qualora il sito internet, od una qualunque applicazione informatica, fosse lo sviluppo di un progetto interno. La nuova norma, invece, prevede l’obbligo in tutti i casi”. Un punto ritenuto essenziale, visto che alcuni progetti di sviluppo dei siti della PA sono stati elaborati da strutture interne e solo per questa ragione hanno potuto essere portati a compimento ignorando i requisiti della legge in vigore.

“La seconda modifica – spiega Campa – riguarda l’attività di controllo. Mentre la legge in vigore prevede che il CNIPA provveda a monitorare solo le amministrazioni centrali, con l’introduzione della nuova norma il Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) provvederà invece a monitorare e verificare l’uso corretto delle forme di comunicazione presso regioni, province autonome ed enti locali”.

In ballo, secondo i proponenti, ci sono evidentemente i diritti di accesso alle risorse pubbliche da parte dei cittadini disabili : in molti casi, oltre a doversi dotare di strumenti spesso costosi per la consultazione della rete, è per loro ancora difficile sfruttare appieno il numero e la varietà crescenti dei servizi ospitati su web dalla PA.

“Chiediamo ora ai parlamentari di tutti gli schieramenti politici – ha sottolineato Roberto Scano, presidente di IWA ITALY – di sottoscrivere e/o di supportare tale iniziativa in qualsiasi sede al fine di poter finalmente avviare il processo di comunicazione universale dei servizi delle PA”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • scala40 scrive:
    Da una mamma :-D
    Sono una mamma , di cui mi preoccupo come madre ora , come nonna se avrò la gioia di diventare nonna poi , internet è un bellissimo mezzo di comunicazione se viene usato con rispetto verso tutti gli Stati del mondo , ora come madre mi preoccupo per tutti i ragazzi e ragazze che usano internet , un genitore non può controllare una viglia che usa internet in continuazione per motivi di studio e siccome la tecnologia è sempre in miglioramento e sempre meno controllabile per i minori , chiedo come madre che prima di mettere dei rinnovamenti verso internet , ci dovrebbe essere una seria valutazione per la difesa dei minori e i minori vanno difesi , per esempio poter inviare un messaggio vocale con immagini al momento è bellissimo per chi lo usa correttamente ma non per chi lo usa per scopi illeciti , e noi genitori o nonni come possiamo verificare una cosa del genere che venga usata a scopi leciti e non illeciti , forse esistono dei sistemi e io non ne sono a conoscenza , poi per aiutare i minori si dovrebbero fare leggi dove le foto di minori non dovrebbero essere messe al massimo una foto formato tessera e non foto che mostrino tutta la bellezza delle ragazze o ragazzi , questo servirebbe a scoraggiare chi ha brutte intenzioni su minori .Da una mamma che tiene a tutti i minori del mondo . Vi invio un cielo di sorrisi e che entrino in tutte le case del mondo :-D .Un abbraccio grande a chi soffre *:-):-) .Da una mamma di nome Angela
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Da una mamma :-D
      Se non sapessi che sei solo uno dei tanti trolletti che si aggirano da queste parti ti avrei dato fuoco un sacco di tempo fa.
  • Anonimo scrive:
    Non so quanti...
    Non so quanti peli mi crescano sullo scroto: se mi servisse di saperlo potrò ora chiederlo all'FBI?Fancùlo ai reality-show e a quel picio che ha pensato bene di togliere al "Grande Fratello" di Orwell la sua aura oppressiva, per coprirla di tette ed idiozia popolare; grazie di averci tolto ogni libertà.Qualcuno sa' perchè se ci sono mezzi tecnologici per farsi i fatti propri le varie organizzazioni statal-militari debbano potersi arrogare il diritto di COMBATTERLI? E' pari pari come se 50 anni fa' qualcuno avesse deciso di metter spie nei luoghi di ritrovo pubblici; la differenza è che ora si chiama protezione della sicurezza pubblica e privata, allora si chiamava dittatura e fascismo.
  • Anonimo scrive:
    CYBERPUNK
    Gli oscuri scenari stanno lentamente e celatamente prendendo forma.Tra qualche tempo di deelineranno mestieri come quello di Case, Johnny (e non ricordo più il nome di quello che incrociava database in giro per il mondo per fornire informazioni su qualsiasi persona ad una corporation...vd. W. Gibson)...mestieri di questo tipo potranno fare i nostri figli;e ora FBI, NSA ed altre multinazionali finanziatrici stanno gettando i semi per la cybersocietà del futuro.CYBERPUNK DI TUTTO IL MONDO, UNITEVI.(e non facciamoci inc..... incorporated! )Anche il database degli IP di PI (ahah) di Punto Informatico possono essere oggetti di indagine. Con o senza il consenzo degli amministratori di PI. Anche se spero che la sicurezza del sito sia a prova di INC. varie... e spero che quelli di PI non cedano i loro database volontariamente.Ma tutto è possibile, quindi... attenzione.dai ho deciso, il motto sarà: E non facciamoci inc... incorporare !puahahahah!!
  • Anonimo scrive:
    FBI Battle Network?
    Se andiamo avanti così ci ritroveremo con nostri CyberPET in netbattling a fianco della NetPolice per difendere la rete dal net-crime!Ma per davvero questa idea secondo me l'hanno copiata da Megaman Battle Network... non sanno proprio più che inventarsi. Le mamme dei dirigenti dell'FBI farebbero bene a sequestrargli i gameboy!Sarà ora di rifugiarci tutti a FiorDiPescopoli assieme ad Ash Ketchum e il suo bel Pikachu che soffre di scariche... intestinali.
  • Anonimo scrive:
    Ma RSA?
    E se io le mail le mando sempre e solo cifrate con RSA cosa intercettano loro?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ma RSA?
      - Scritto da:
      E se io le mail le mando sempre e solo cifrate
      con RSA cosa intercettano
      loro?Con RSA cifri solo la chiave di sessione (che è completamente random) usata dal cipher per crittare il resto del messaggio.Se come cipher usi IDEA oppure CAST5 allora la tua crittazione si limita a soli 128 bit, qualunque sia la tua lunghezza di chiave.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ma RSA?
        Naturalmente sto dando per scontato che tu intendessi che critti con PGP o GPG.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma RSA?
          se io faccio una crittazione del testo (e non della chiave di sessione) a 1024 o 2048bit in RSA, l'fbi mi fa una pipa (rotfl)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ma RSA?
            - Scritto da:
            se io faccio una crittazione del testo (e non
            della chiave di sessione) a 1024 o 2048bit in
            RSA, l'fbi mi fa una pipa
            (rotfl)Perché?RSA è lentissimo. Che io sappia è usato direttamente solo in gaim-encryption e già per messaggi grandi come questo post impiega qualche istante per fornirti il testo crittato.Considera che una chiave da 2048 bit RSA è oggi considerata comparabile ad una chiave simmetrica da 112bit... meglio usare AES256 che di bit ne ha 256 non credi?Guarda:http://en.wikipedia.org/wiki/Key_length#Asymmetric_algorithm_key_lengths"As of 2003 RSA Security [quindi non un Wakko a caso sul WEB] claims that 1024-bit RSA keys are equivalent in strength to 80-bit symmetric keys, 2048-bit RSA keys to 112-bit symmetric keys and 3072-bit RSA keys to 128-bit symmetric keys. RSA claims that 1024-bit keys are likely to become crackable some time between 2006 and 2010 and that 2048-bit keys are sufficient until 2030 . An RSA key length of 3072 bits should be used if security is required beyond 2030. NIST key management guidelines further suggest that 15360-bit RSA keys are equivalent in strength to 256-bit symmetric keys."
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma RSA?
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            se io faccio una crittazione del testo (e non

            della chiave di sessione) a 1024 o 2048bit in

            RSA, l'fbi mi fa una pipa

            (rotfl)

            Perché?
            RSA è lentissimo. Che io sappia è usato
            direttamente solo in gaim-encryption e già per
            messaggi grandi come questo post impiega qualche
            istante per fornirti il testo
            crittato.

            Considera che una chiave da 2048 bit RSA è oggi
            considerata comparabile ad una chiave simmetrica
            da 112bit... meglio usare AES256 che di bit ne ha
            256 non
            credi?

            Guarda:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Key_length#Asymmetric

            "As of 2003 RSA Security [quindi non un
            Wakko a caso sul WEB] claims that 1024-bit RSA
            keys are equivalent in strength to 80-bit
            symmetric keys, 2048-bit RSA keys to 112-bit
            symmetric keys and 3072-bit RSA keys to
            128-bit symmetric keys. RSA claims that
            1024-bit keys are likely to become crackable some
            time between 2006 and 2010 and that 2048-bit keys
            are sufficient until 2030 . An RSA key length
            of 3072 bits should be used if security is
            required beyond 2030. NIST key management
            guidelines further suggest that 15360-bit RSA
            keys are equivalent in strength to 256-bit
            symmetric
            keys."
            cmq, si tratta di questione di pochi secondi per qui si può anche aspettare un po ...ovviamente l'rsa non va bene per l'http...siccomè l'rsa è il più sicuro in assoluto, lo uso per i casi di massima sicurezza.ps: x gli admin:scusate ma questo forum fa schiffo. non potete installare un forum decente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma RSA?
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            se io faccio una crittazione del testo (e non


            della chiave di sessione) a 1024 o 2048bit in


            RSA, l'fbi mi fa una pipa


            (rotfl)



            Perché?

            RSA è lentissimo. Che io sappia è usato

            direttamente solo in gaim-encryption e già per

            messaggi grandi come questo post impiega qualche

            istante per fornirti il testo

            crittato.



            Considera che una chiave da 2048 bit RSA è oggi

            considerata comparabile ad una chiave simmetrica

            da 112bit... meglio usare AES256 che di bit ne
            ha

            256 non

            credi?



            Guarda:


            http://en.wikipedia.org/wiki/Key_length#Asymmetric



            "As of 2003 RSA Security [quindi non
            un

            Wakko a caso sul WEB] claims that 1024-bit
            RSA

            keys are equivalent in strength to 80-bit

            symmetric keys, 2048-bit RSA keys to 112-bit

            symmetric keys and 3072-bit RSA keys to

            128-bit symmetric keys. RSA claims that

            1024-bit keys are likely to become crackable
            some

            time between 2006 and 2010 and that 2048-bit
            keys

            are sufficient until 2030 . An RSA key length

            of 3072 bits should be used if security is

            required beyond 2030. NIST key management

            guidelines further suggest that 15360-bit RSA

            keys are equivalent in strength to 256-bit

            symmetric

            keys."


            cmq, si tratta di questione di pochi secondi per
            qui si può anche aspettare un po
            ...
            ovviamente l'rsa non va bene per l'http...
            siccomè l'rsa è il più sicuro in assoluto, lo uso
            per i casi di massima
            sicurezza.


            ps: x gli admin:scusate ma questo forum fa
            schiffo. non potete installare un forum
            decente...un ultima cosa: secondo me quello che hanno scritto su wikipedia è una cavolata..parlo di questa:As of 2003 RSA Security claims that 1024-bit RSA keys are equivalent in strength to 80-bit symmetric keys, 2048-bit RSA keys to 112-bit symmetric keys and 3072-bit RSA keys to 128-bit symmetric keys. RSA claims that 1024-bit keys are likely to become crackable some time between 2006 and 2010 and that 2048-bit keys are sufficient until 2030. An RSA key length of 3072 bits should be used if security is required beyond 2030. NIST key management guidelines further suggest that 15360-bit RSA keys are equivalent in strength to 256-bit symmetric keys.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ma RSA?
            - Scritto da:
            un ultima cosa: secondo me quello che hanno
            scritto su wikipedia è una
            cavolata..No, non lo è.Guarda: http://www.keylength.comNon si tratta di algoritmi "buttati a caso" ma del risultato dello studio di esperti del settore.Prendi per esempio una chiave a 1024 bit.Fino a pochi anni fa era usata dai militari per proteggere i propri documenti top-secret.Oggi diversi studi mostrano che tale chiave NON è più sicura.Non solo... gli studi più ottimistici prevedono una sicurezza per le chiavi da 2048 bit RSA che non va oltre il 2030.In parole povere: 1024 bit di lunghezza per chiavi RSA la si deve considerare una lunghezza *deprecata*, da non usare MAI PIÙ... e avrei i miei dubbi anche sulle chiavi a 2048 bit.Per me stesso io non considero sicuro RSA se non a 4096 bit. È sicuramente più lento, ma ne vale la pena.Per una sicurezza che vada molto oltre il 2030 sono consigliate chiavi da 7680 bit e oltre... purtroppo molti software si fermano ancora a 4096.Se non ti fidi poi di Wikipedia e del sito che ti ho dato puoi sempre basarti su Crypto-gram, una newslettere per esperti di sicurezza fatta da esperti di sicurezza.Leggi cosa scrivevano nel 2002:http://www.schneier.com/crypto-gram-0204.html#3Come vedi chiavi simmetriche da 256 bit equivalgono a chiavi RSA da 15Kbit mentre una chiave da 1024 bit RSA equivale all'incirca ad una chiave simmetrica da 80 bit.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma RSA?
            sai per caso come vengono fuori questi risultati...?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ma RSA?
            - Scritto da:
            sai per caso come vengono fuori questi
            risultati...?È tutto spiegato su tale sito. Ci sono ricerche apposite, se non ti fidi vai lì e te le leggi.http://www.win.tue.nl/~klenstra/key.pdfhttp://cm.bell-labs.com/who/akl/key_lengths.pdfhttp://www.ecrypt.eu.org/documents/D.SPA.16-1.0.pdfhttp://csrc.nist.gov/CryptoToolkit/tkkeymgmt.htmlhttp://www.ssi.gouv.fr/site_documents/politiqueproduit/Mecanismes_cryptographique_v1_02_standard.pdfhttp://www.nsa.gov/ia/industry/crypto_suite_b.cfm?MenuID=10.2.7Comunque, alcune di queste ricerche basano le loro considerazioni sul fatto che per fattorizzare una chiave RSA modulo n basta testare tutti i numeri primi fino a radice(n).Ecco quindi come hanno fatto a stabilire la sicurezza delle varie lunghezze di chiave. Più veloci i computer diventano e prima questa ricerca termina... ecco perché con l'andare avanti del tempo e il migliorare dell'hardware chiavi che un tempo erano considerate sicure oggi non lo sono più.Altre ricerche tengono conto anche di altri fattori come l'avanzamento nelle conoscenze circa la crittoanalisi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2006 13.10-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma RSA?
            Modificato dall' autore il 12 luglio 2006 13.10
            --------------------------------------------------ma scusa, hai idea di che complessità hanno gli algoritmi(fin'ora conosciuti) che fattorizzano n.si tratta di 2 elevato alla log(n) e se n è 2048.è per quello che dico che secondo me sono cavolate !!cmq, quando avrò un po di tempo leggerò quei articoli e vediamo come ragionano questi signori...
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ma RSA?
            - Scritto da:
            ma scusa, hai idea di che complessità hanno gli
            algoritmi(fin'ora conosciuti) che fattorizzano
            n.
            si tratta di 2 elevato alla log(n) e se n è 2048.
            è per quello che dico che secondo me sono
            cavolate
            !!
            cmq, quando avrò un po di tempo leggerò quei
            articoli e vediamo come ragionano questi
            signori...Ti faccio l'esempio di DES 56bit.Per anni lo si è ritenuto incraccabile.Quando la EFF cercò di convincere il governo americano a rimuovere il limite dei 56 bit perché insufficente per proteggere le transazioni online molti tecnici ed esperti del settore dicevano che la richiesta era insensata perché comunque DES a 56 bit era troppo complicato da craccare (mediante bruteforce ovviamente).Un computer normale per craccare DES a 56 bit avrebbe impiegato diverse centinaia di anni.La EFF allora costruì una macchina apposita chiamata DES-Cracker che non solo era in grado di provare tutte le combinazioni di chiave in un paio di giorni (il messaggio DES crittato fu decrittato in 56 ore), ma progetto+realizzazione costava un'inezia (circa 250'000 dollari... una cifra che qualunque grossa azienda può spendere senza pensarci 2 volte).Questo avveniva nel 1998.La morale è che forse è vero che per un computer generico DES 56bit era incraccabile, ma non lo era quando si usava hardware specializzato.Allo stesso modo per le chiavi RSA. Sarà anche vero che un PC normale per craccare RSA a 1024 bit impiega qualche anno, ma tale tempo può essere ridotto a qualche ora o qualche giornata.Con l'aumentare della miniaturizzazione è possibile includere nei processori decine se non centinaia di search-unit in grado ognuna di testare una chiave RSA con una manciata di colpi di clock... se a questo poi ci aggiungi il fatto che oramai siamo sull'ordine dei GHz è pensabile che esistano macchine sulla terra in grado di craccare RSA fino a 1024 bit o oltre.Che poi queste macchine le nostre forze dell'ordine non le abbiano a disposizione è un altro paio di maniche (anzi, è quasi sicuro), ma ciò non implica che la NSA non le abbia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma RSA?
            una cosina:si dice CIFRATURA , non crittazione, usiamo i termini italiani, dai :D
  • Anonimo scrive:
    la realtà supera la fantascienza
    Non se ne può più di questi petrolieri.Io amavo l'america era il mio posto da sogno -da grande andro' in america- ora non potrei più andarci, non mi piacerebbe più, niente contro gli 'americani' in quanto abitanti degli usa ma sono totalmente nauseato dal comportamento del governo.Questi personaggi non hanno nessuno scrupolo nessuna vergogna.Cmq se di dannano l'anima per chiudere internet significa che su internet c'è la vera verità, o la scomoda verità, comunque sia grazie internet!Se ci riusciranno andremo con i segnali di fumo (nel senso che brucieremo loro e le loro case).
    • Anonimo scrive:
      Re: la realtà supera la fantascienza
      - Scritto da:
      Non se ne può più di questi petrolieri.
      Io amavo l'america era il mio posto da sogno -da
      grande andro' in america- ora non potrei più
      andarci, non mi piacerebbe più, niente contro gli
      'americani' in quanto abitanti degli usa ma sono
      totalmente nauseato dal comportamento del
      governo.
      Questi personaggi non hanno nessuno scrupolo
      nessuna
      vergogna.

      Cmq se di dannano l'anima per chiudere internet
      significa che su internet c'è la vera verità, o
      la scomoda verità, comunque sia grazie
      internet!
      Se ci riusciranno andremo con i segnali di fumo
      (nel senso che brucieremo loro e le loro
      case).Quoto tutto, tranne l'ultima parte. E non perchè non lo speri anch'io, ma perchè so che non avverrà mai.Finchè avremo un tozzo di pane continueremo a farci inc...re e litigare fra noi per la scelta di chi ci deve inc...re. Quando invece c'è lo toglieranno diventeremo terroristi da eliminare senza scrupoli che devono vivere nella vergogna, visto che ci sputtaneranno nel mondo prima di borbandarci senza pietà, e guai a reagire, diventeremo un popolo incivile al quale viene portata la democrazia.
  • Anonimo scrive:
    meno male che ci sono i PGP
    meno male che ci sono i pgp che criptano le email fino a 1024 bit e anche programmi che criptano i file. Così siamo un pò più sicuri da questi fottuti americani.
    • Anonimo scrive:
      Re: meno male che ci sono i PGP
      - Scritto da:
      meno male che ci sono i pgp che criptano le email
      fino a 1024 bit e anche programmi che criptano i
      file. Così siamo un pò più sicuri da questi
      fottuti
      americani.Scusa, ma ho un'impressione che tu non abbia molto le idee chiare.Primo: La sicurezza non dipende tanto dal numero di bit se non c'è un algoritmo di criptazione affidabile. Puoi anche usare un milione di bit se l'algoritmo è bucato la tua sicurezza è solo presunta. C'è, però, da dire anche che PGP usa algoritmi che - sembra - non abbiano vulnerabilità (scoperte!).Secondo: Tu puoi usare tutti gli algoritmi del mondo e bit quanti vuoi, ma se il tuo sistema è bucato perché ti sei infettato di spyware la tua sicurezza è riservatezza sono pari a zero. E infettarti puoi in molti modi. Un paio di mesi fa un noto provider italiano ficava spyware nei computer degli utenti sfruttando una falla di Flash player. E lo fanno in molti, molti di più di quanti tu ne possa immaginare.Terzo: Se usi Windows usi uno spyware per eccellenza, e la tua sicurezza e riservatezza non valgono una fava.Jerko
      • Anonimo scrive:
        Re: meno male che ci sono i PGP
        Quale sarebbe questo noto provider che mettewa spyware nel PC degli utenti?
        • Anonimo scrive:
          Re: meno male che ci sono i PGP
          Me lo stavo domandando anch'io. Mi sembra un'affermazione gratuita, bah... :s
        • Anonimo scrive:
          Re: meno male che ci sono i PGP
          - Scritto da:
          Quale sarebbe questo noto provider che mettewa
          spyware nel PC degli
          utenti?Eh, si, te le scrivo qui, come no. Mai sentito parlare di denuncie? A me non va l'idea di girare per i tribunali, neanche se posso provare le cose che dico. A te?
      • Anonimo scrive:
        Re: meno male che ci sono i PGP
        - Scritto da:
        Un paio di mesi fa
        un noto provider italiano ficava spyware nei
        computer degli utenti sfruttando una falla di
        Flash player. A parte l'invidiabile verbo "ficare", nome e prove ?Burp
        • Anonimo scrive:
          Re: meno male che ci sono i PGP
          - Scritto da:

          nome e
          proveEh, si, te le scrivo qui, come no. Mai sentito parlare di denuncie? A me non va l'idea di girare per i tribunali, neanche se posso provare le cose che dico. A te?
      • Anonimo scrive:
        Re: meno male che ci sono i PGP
        http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1488185&m_id=1560120
        • Wakko Warner scrive:
          Re: meno male che ci sono i PGP
          - Scritto da:
          http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1488185&m_iC'è una soluzione a questo:1) sbarazzarsi di Windows2) Se 1) non è possibile o comunque non si può essere certi della mancanza di keylogger: usare i keyfile
  • apalmate scrive:
    Torniamo a FIDONET
    ..come ai vecchi tempi.. le BBS.. ah che bello.. (amiga)
  • Anonimo scrive:
    PRIMO: usare software libero !!
    è ormai ben chiaro qual'è la visionedegli americani riguardo all comunicazionee allo scambio di conoscenze, dati, idee,attraverso la reteè altrettanto chiaro che uno degli strumentipiù utilizzati sarà il diffuso spyware chiamatowindowsè ovvio a tutti che bisogna smettere di usarequesto accrocchio di backdoor coperte da un'interfaccia grafica
  • Anonimo scrive:
    come i russi
    film alla 007 con il kgb in prima linea che sa tutto di tutti.stessa fine. Che peccato, e alla faccia della Privacy !!!!
  • Anonimo scrive:
    Tenete duro...
    Il 2008 è vicino ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tenete duro...
      ????
      • Anonimo scrive:
        Re: Tenete duro...
        Nel 2008 ci sono le elezioni USA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tenete duro...
          Credi che cambi qualcosa con le elezioni? Non credo.Qui si tratta di un tanto mostruoso quanto inevitabile (forse) processo per ottenere controllo. Ok, è cominciato dagli USA, ma se prende piede ci posso scommettere che anche in Europa non tarderà ad arrivare...A qualunque governo di oggi fa gola poter avere questo tipo di controllo. VOI vedete internet come un mezzo per comunicare, per diffondere informazioni...beh, LORO vedono ben altri scopi... Certo, è acora presto per parlare così, però... p) GODETEVI INTERNET FINCHE' E' LIBERA! p)
          • Anonimo scrive:
            Re: Tenete duro...
            Più che altro speravo fosse di buon auspicio ... se non altro perchè almeno da questo punto di vista l'amministrazione Bush non si è mostrata molto rispettosa del quarto emendamento (mi sa che le autorità federali ne hanno appena arrestati un po` della NSA).Suvvia si può sempre sperare in un mondo migliore no ? 8)
  • Anonimo scrive:
    Non mi sorprende più di tanto !
    Non mi sorprende più di tanto : se penso a "Loose Change 2nd" e " 911 in plane site" è evidente : l'Fbi non potregge i cittadini comuni : potregge i poteri forti!Alla faccia della "più grande democrazia" : tanto prevedo anche Jeb Bush diverrà presidente degli Stati Uniti ! (anonimo)(anonimo)
  • Wakko Warner scrive:
    Il futuro della rete secondo Wakko
    Comunicazioni crittate, dischi crittati, scambio di dati crittati, muletto crittato...Porelli quelli dell'FBI, mi fanno _quasi_ pena e dolcezza 8) Intercettate pure.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro della rete secondo Wakko
      - Scritto da: Wakko Warner
      Comunicazioni crittate, dischi crittati, scambio
      di dati crittati, muletto
      crittato...

      Porelli quelli dell'FBI, mi fanno _quasi_ pena e
      dolcezza 8)


      Intercettate pure.a meno che non si studino e costruiscano il computer quantico...a allora :(cmq bisogna ricordare che NSA è(era) almeno 20 anni avanti con la crittoanalisi rispetto la comunità internazionale...quella che noi consideriamo cifratura robusta per loro potrebbe essere acqua di rose...maledetti. :s (che sonno! :-o)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        Naaaa per anni hanno vietato l'esportazione fuori dagli USA della crittazione forte. Tu dici per fare restare indietro il resto del mondo?Io dico perché il mondo aveva iniziato a progettarsi i suoi algoritmi ben più efficienti e che sarebbero potuti restare oscuri a loro.Allora cosa è meglio tra il diffondere algoritmi noti ma applicati da software fallati o che per legge devono offrire backdoor, e algoritmi di crittazione indipendenti e su cui l'FBI non ha competenze?Magic Lanter docet, e Winzozz è tutto una backdoor. E di nuove ne aggiungono durante i Winzozz Update.Finché il software sarà closed ci sarà un governo che obbligherà a inserire backdoor.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        - Scritto da:
        a meno che non si studino e costruiscano il
        computer quantico...a allora
        :(Hai idea di quanto costino i q-bit ai giorni nostri? Si parla di *milioni* di dollari a q-bit.Costruire un computer quantistico che funzioni su un problema reale è ancora molto al di là delle possibilità dell'uomo e anche nel caso esso fosse realizzato non sarebbe comunque in grado di risolvere tutti gli NP-completi in tempo ragionevole perché non sarebbe comunque in grado di fare quello che fa una macchina non deterministica... non deterministicamente.Per ora esistono solo computer quantistici in grado di fattorizzare il numero 15.
        cmq bisogna ricordare che NSA è(era) almeno 20
        anni avanti con la crittoanalisi rispetto la
        comunità
        internazionale...
        quella che noi consideriamo cifratura robusta per
        loro potrebbe essere acqua di
        rose...

        maledetti. :sNo, questo è un errore. La NSA può essere avanti quanto le pare, ti spiego come funziona un cipher a grandi linee.Immagina il gioco "caccia al tesoro fotografica"... un cipher è esattamente la stessa cosa. Ti viene dato un punto di partenza (con i software moderni tipo truecrypt manco quello visto che il punto di partenza non è fisso ma dipende dal seed iniziale) e una serie di istruzioni da seguire.Le istruzioni possono essere del tipo "vai dritto, svolta a destra, fai 100 passi avanti, svolta a sinistra, ecc".Il cipher ha l'unico compito di convertire la tua password in tali istruzioni.È chiaro quindi che anche se tu sai esattamente come funziona il cipher NON PUOI trovare il set di istruzioni senza sapere ANCHE la password.Puoi studiarti il cipher quanto ti pare, puoi andarci a letto, puoi promettergli un viaggio alle Maldive, puoi fare quello che ti pare... ma o sai la password o il set di istruzioni te lo scordi.Ovviamente non è esattamente così come l'ho descritta qui sopra, ma diciamo che è l'esempio che più si avvicina a cui ho potuto pensare.Se poi usi anche un keyfile "fotti" anche i keylogger e annienti anche qualsiasi problema di "password banale" che tu possa avere.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 luglio 2006 17.02-----------------------------------------------------------
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Il futuro della rete secondo Wakko
          E giusto per completezza...Senza le istruzioni su "dove andare a scavare", con un cipher a 256 bit (AES, TwoFish, Serpent...) hai la bellezza di 2^256 posizioni possibili.Che, in termini umani, corrisponde a 115792089237316195423570985008687907853269984665640564039457584007913129639936 possibili luoghi in cui può essere nascosto il "segreto".Immaginando di avere a disposizione un processore a 40GHz specializzato, che sia in grado di testare 1000 possibili combinazioni ad ogni singolo colpo di clock (e ce ne sono 40 miliardi in un secondo in un processore simile), immaginando ora di avere a disposizione 1.000.000.000 di questi computer che controllano lo spazio delle chiavi in parallelo, ti servirebbero:2^256/(40E9*1000*1E9) secondiE cioè2^256/(40E9*1000*1E9)/60/60/24/365 anniOssia approssimando per difetto:90000000000000000000000000000000000000000000000 ANNI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Ti pare sicuro a sufficenza?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 luglio 2006 15.30-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro della rete secondo Wakko
      - Scritto da: Wakko Warner
      Comunicazioni crittate, dischi crittati, scambio
      di dati crittati, muletto
      crittato...è sufficiente vietare per legge la criptografia ... o per lo meno vietare quella che loro non sono in grado di decriptare.La NSA ha sempre dettato le regole per stabilire la lunghezza delle chiavi utilizzate di default su internet ... chissà perché ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        - Scritto da:

        è sufficiente vietare per legge la criptografia
        ... o per lo meno vietare quella che loro non
        sono in grado di
        decriptare.Sinceramente con una legge del genere mi ci pulirei il deretano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il futuro della rete secondo Wakko
          - Scritto da:

          è sufficiente vietare per legge la criptografia

          ... o per lo meno vietare quella che loro non

          sono in grado di

          decriptare.

          Sinceramente con una legge del genere mi ci
          pulirei il
          deretano.Qualcuno pensava anche che si poteva pulire il deretano con la carta vetrata, poi si è fatto moooolto male.
      • danieleMM scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko

        è sufficiente vietare per legge la criptografia
        ... o per lo meno vietare quella che loro non
        sono in grado di
        decriptare.
        hai una vaga idea di come funziona il commercio online???sarebbe come vietare di utilizzare le mani per scambiarsi i soldi....precisazione: questo non vuol dire che non possano farlo.. vuol dire che renderebbe possibile dimostrare matematicamente l'idiozia di chi proporrebbe/attuerebbe la leggecomunque se vietassero di criptare sarebbe ora di scendere in piazza...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 luglio 2006 15.11-----------------------------------------------------------
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Comunicazioni crittate, dischi crittati, scambio

        di dati crittati, muletto

        crittato...

        è sufficiente vietare per legge la criptografia
        ... o per lo meno vietare quella che loro non
        sono in grado di
        decriptare.Plausibile negabilità. Un disco crittato con truecrypt (che non ha né header né estensioni particolari) è *indistinguibile* da un file contenente dati del tutto casuali.Vuoi nascondere qualcosa? Ti scarichi un videogame a caso, elimini un po' dei suoi file di dati per fare spazio a quello che vuoi nascondere (chessò... delle tracce audio così il gioco funziona ancora), crei un file "Maps.DAT" contenente i tuoi segreti e piazzi tale CD nel mezzo di tutti gli altri. Voglio proprio vedere chi è che te lo trova.
        La NSA ha sempre dettato le regole per stabilire
        la lunghezza delle chiavi utilizzate di default
        su internet ... chissà perché
        ...Perché sapevano che oltre certe dimensioni di chiave la decifratura è impossibile per un essere umano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro della rete secondo Wakko
      Criptare la libertà di comunicazione? gran bella cosa1984: il futuro si avvicina
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        Scritto da:
        è sufficiente vietare per legge la criptografia
        ... o per lo meno vietare quella che loro non
        sono in grado di
        decriptare.Scritto da:
        Sinceramente con una legge del genere mi ci
        pulirei il deretano.(rotfl) Beh, comicia a pulirtelo, visto che già oggi in molti paesi la crittografia è vietata (vedi PGP, ma non solo).Comunque sia, è vero, imparate qualcosa sulla crittografia, potrebbe servire...
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        - Scritto da:
        Criptare la libertà di comunicazione? gran bella
        cosa

        1984: il futuro si avvicina1984 è già passato... in tutti i sensi... oggi non resta altro che crittare, purtroppo.
    • pierob scrive:
      Re: Il futuro della rete secondo Wakko
      - Scritto da: Wakko Warner
      Comunicazioni crittate, dischi crittati, scambio
      di dati crittati, muletto
      crittato...

      Porelli quelli dell'FBI, mi fanno _quasi_ pena e
      dolcezza 8)


      Intercettate pure.C'è un altra via, utilizzare un 1,000,000 di computer, cioe in automatico, e collegamenti flat per inviare copie de "I promessi sposi" ed altri volumi in varie lingue con assemblaggio a caso delle parti degli stessi volumi, magari anche tra i volumi stessi contenti, sempre a caso, termini sensibili come terrorista, Bush, e cosi via. Certo che non è vero ma che siano loro gli antentatori dell'11 settembre? Non sono in grado di controllare i terroristi ma da come si danno da fare sembra che non aspettassero altro.Saluti Piero
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko

        Certo che non è vero ma che siano loro gli
        antentatori dell'11 settembre?


        Non sono in grado di controllare i terroristi ma
        da come si danno da fare sembra che non
        aspettassero
        altro.

        Saluti Piero.......a me sarebbe piaciuto lavorare per l' FBI , ma l'avrei fatto con lo scopo di cercare chi semina terrore con le bombe, chi vuole " distruggere " il pianeta....ecc..., ma quà oramai stiamo superando il limite.Il tutto,anche se non lo voglio ammettere, verrà fatto in nome dell'audience, spiare il cittadino e le sue abitudini quotidiane, cosa scarica e cosa no, cosa usa per scaricare ( p2p ) . Al bando ci sono la privacy e la tutela dello stesso cittadino. Lo stesso cittadino che, ha firmato un documento di privacy per qualsiasi cosa, anche alla telecom, la quale si impegna ( bugia ) a non fornire nulla a terzi, ma invece lo fa spudoratamente, trasformandole ( per fortuna ancora no ) in poliziotti della rete. Non aggiungo altro, altrimenti non mi basta lo spazio.GrazieCordiali saluti
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Il futuro della rete secondo Wakko
          - Scritto da: SardinianBoy
          .......a me sarebbe piaciuto lavorare per l'
          FBICerto, difendere la giustizia, i più deboli, gli innocenti... sarebbe piaciuto anche a me.Poi crescendo ho capito che avrei dovuto scendere a troppi compromessi con la mia coscienza.Ho visto agenti arrestare ragazzini e ragazzi per delle sciocchezze, ho visto gente sbattuta in galera per anni per crimini inesistenti, ragazzi poco più che maggiorenni accusati di essere peggio degli stupratori semplicemente per delle immagini sui loro dischi e ho scoperto che in realtà quello che desideravo fare non era il poliziotto o l'agente dell'FBI come credevo ingenuamente all'epoca... ma ho scoperto che l'unica figura che più di ogni altra si avvicina al difendere un principio è la figura di quelli che definiamo "terroristi" :D (Per coloro a cui va bene fraintendere sempre: non intendo con questo post dire che i terroristi siano dei santi o che facciano bene a farsi esplodere in mezzo alla gente o a uccidere e torturare... anzi..., intendo semplicemente dire che sono persone con forti principi pronti a difenderli a tutti i costi [pure troppo])
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro della rete secondo Wakko
      Non fidarsi più di nessuno, nemmeno di un Wakko, apparentemente il più sincero e onesto degli uomini, mi sembra la strategia migliore.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Il futuro della rete secondo Wakko
        - Scritto da:
        Non fidarsi più di nessuno, nemmeno di un Wakko,
        apparentemente il più sincero e onesto degli
        uomini, mi sembra la strategia
        migliore.È difficile non fidarsi di qualcuno, ci sono persone a cui affiderei tranquillamente la mia vita, comunque hai ragione, fidarsi il meno possibile è la politica che adotto io solitamente.Come si dice nel mondo della sicurezza: "Ci sono due persone di cui mi fido al mondo: una sono io, e l'altra non sei tu".
    • Anonimo scrive:
      Ma quale criptazione dei miei stivali!
      Molto utile la criptazione... soprattutto visto che se ti controllano per davvero non ci mettono niente a decriptare tutto il traffico perchè possono agire quando il client fa per la prima volta lo scambio delle chiavi (tecnologia disponibile da tempo per SSL). Poi si parla tanto di sta criptazione quantica ma una volta che il mezzo di trasporto non sono più fibre ottiche col cacchio che viene garantita la protezione da eardropping.Quindi o fai lo scambio di chiavi senza connetterti a internet o se sei monitorato la criptazione fa un baffo.P.S. per gli ultratroll che non resisteranno a postare indiscriminatamente pur non sapendo come funziona SSH http://www.vandyke.com/solutions/ssh_overview/ssh_overview_threats.html
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ma quale criptazione dei miei stival
        - Scritto da:
        Molto utile la criptazione... soprattutto visto
        che se ti controllano per davvero non ci mettono
        niente a decriptare tutto il traffico perchè
        possono agire quando il client fa per la prima
        volta lo scambio delle chiavi (tecnologia
        disponibile da tempo per SSL). Poi si parla tanto
        di sta criptazione quantica ma una volta che il
        mezzo di trasporto non sono più fibre ottiche col
        cacchio che viene garantita la protezione da
        eardropping.

        Quindi o fai lo scambio di chiavi senza
        connetterti a internet o se sei monitorato la
        criptazione fa un
        baffo.

        P.S. per gli ultratroll che non resisteranno a
        postare indiscriminatamente pur non sapendo come
        funziona SSH
        http://www.vandyke.com/solutions/ssh_overview/ssh_Che marea di sciocchezze che hai scritto.Lo scambio delle chiavi simmetriche lo si fa attraverso RSA, mai sentito parlare di "chiavi pubbliche" e "chiavi private"?C'è solo il rischio del "middle man" attack, che è comunque molto difficilmente attuabile se esegui lo scambio delle chiavi "in real-time" (visto che il tuo attaccante non sa come lo effettui: email? istant messaging? download da un server?) ed in ogni caso spesso si usano chiavi firmate da altre persone quindi o sono tutte fake o si sono tutti fatti inchiappettare per benino.Inoltre ti ricordo che per la crittazione di dischi (con truecrypt per esempio) non serve che tu dia la tua chiave proprio a nessuno.Cosa c'entra poi SSH con PGP e truecrypt lo sai solo tu... o pensi che i dati sul disco si crittino con "SSH"? :'D
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Ma quale criptazione dei miei stival
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:

          Molto utile la criptazione... soprattutto visto

          che se ti controllano per davvero non ci mettono

          niente a decriptare tutto il traffico perchè

          possono agire quando il client fa per la prima

          volta lo scambio delle chiavi (tecnologia

          disponibile da tempo per SSL). Poi si parla
          tanto

          di sta criptazione quantica ma una volta che il

          mezzo di trasporto non sono più fibre ottiche
          col

          cacchio che viene garantita la protezione da

          eardropping.



          Quindi o fai lo scambio di chiavi senza

          connetterti a internet o se sei monitorato la

          criptazione fa un

          baffo.



          P.S. per gli ultratroll che non resisteranno a

          postare indiscriminatamente pur non sapendo come

          funziona SSH


          http://www.vandyke.com/solutions/ssh_overview/ssh_

          Che marea di sciocchezze che hai scritto.
          Lo scambio delle chiavi simmetriche lo si fa
          attraverso RSA, mai sentito parlare di "chiavi
          pubbliche" e "chiavi
          private"?
          C'è solo il rischio del "middle man" attack, che
          è comunque molto difficilmente attuabile se
          esegui lo scambio delle chiavi "in real-time"
          (visto che il tuo attaccante non sa come lo
          effettui: email? istant messaging? download da un
          server?) ed in ogni caso spesso si usano chiavi
          firmate da altre persone quindi o sono tutte fake
          o si sono tutti fatti inchiappettare per
          benino.Ah, fra l'altro puoi sempre chiedere all'amico che ti ha dato la chiave il suo fingerprint, magari usando altri mezzi (per esempio un SMS, o una email, o via IM, o meglio ancora con una telefonata...).Se il fingerprint che ti da è identico a quello della tua chiave allora non c'è speranza che quella chiave sia un fake.Su Linux per i fingerprint puoi usare questo comando:gpg --fingerprint
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale criptazione dei miei stival
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Molto utile la criptazione... soprattutto
            visto


            che se ti controllano per davvero non ci
            mettono


            niente a decriptare tutto il traffico perchè


            possono agire quando il client fa per la prima


            volta lo scambio delle chiavi (tecnologia


            disponibile da tempo per SSL). Poi si parla

            tanto


            di sta criptazione quantica ma una volta che
            il


            mezzo di trasporto non sono più fibre ottiche

            col


            cacchio che viene garantita la protezione da


            eardropping.





            Quindi o fai lo scambio di chiavi senza


            connetterti a internet o se sei monitorato la


            criptazione fa un


            baffo.





            P.S. per gli ultratroll che non resisteranno a


            postare indiscriminatamente pur non sapendo
            come


            funziona SSH





            http://www.vandyke.com/solutions/ssh_overview/ssh_



            Che marea di sciocchezze che hai scritto.

            Lo scambio delle chiavi simmetriche lo si fa

            attraverso RSA, mai sentito parlare di "chiavi

            pubbliche" e "chiavi

            private"?

            C'è solo il rischio del "middle man" attack, che

            è comunque molto difficilmente attuabile se

            esegui lo scambio delle chiavi "in real-time"

            (visto che il tuo attaccante non sa come lo

            effettui: email? istant messaging? download da
            un

            server?) ed in ogni caso spesso si usano chiavi

            firmate da altre persone quindi o sono tutte
            fake

            o si sono tutti fatti inchiappettare per

            benino.

            Ah, fra l'altro puoi sempre chiedere all'amico
            che ti ha dato la chiave il suo fingerprint,
            magari usando altri mezzi (per esempio un SMS, o
            una email, o via IM, o meglio ancora con una
            telefonata...).
            Se il fingerprint che ti da è identico a quello
            della tua chiave allora non c'è speranza che
            quella chiave sia un
            fake.

            Su Linux per i fingerprint puoi usare questo
            comando:
            gpg --fingerprintCome ti ho postato prima il man in the middle attack si può fare con SMS, email, IM basta che ti sostituiscano le chiavi private nei messaggi. Che aspetti... scappaaaaaa ti stanno intercettandoooooooooooo!
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ma quale criptazione dei miei stival
            - Scritto da:
            Come ti ho postato prima il man in the middleCioè intendevi dire "Come le *sciocchezze* che ti ho postato prima..."
            attack si può fare con SMS, email, IM basta che
            ti sostituiscano le chiavi private nei messaggi.Bene, e come fai a sapere in anticipo quale mezzo userò io visto che le chiavi le scambio sempre in real-time? Sai cosa è un fingerprint? Non credo.
            Che aspetti... scappaaaaaa ti stanno
            intercettandoooooooooooo!Che mi stiano intercettando è altamente probabile, cosa stiano intercettando invece te lo dico subito: numeretti random.
          • Anonimo scrive:
            Mah
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Come ti ho postato prima il man in the middle

            Cioè intendevi dire "Come le *sciocchezze* che ti
            ho postato
            prima..."


            attack si può fare con SMS, email, IM basta che

            ti sostituiscano le chiavi private nei messaggi.

            Bene, e come fai a sapere in anticipo quale mezzo
            userò io visto che le chiavi le scambio sempre in
            real-time? Sai cosa è un fingerprint? Non
            credo.


            Che aspetti... scappaaaaaa ti stanno

            intercettandoooooooooooo!

            Che mi stiano intercettando è altamente
            probabile, cosa stiano intercettando invece te lo
            dico subito: numeretti
            random.Credi che se uno volesse non riuscirebbe a intercettare un fingerprint (sì lo so cos'è tesoro) nel traffico di una connessione e sostituirlo? Guarda che è una cosa fattibilissima.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Mah
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Come ti ho postato prima il man in the middle



            Cioè intendevi dire "Come le *sciocchezze* che
            ti

            ho postato

            prima..."




            attack si può fare con SMS, email, IM basta
            che


            ti sostituiscano le chiavi private nei
            messaggi.



            Bene, e come fai a sapere in anticipo quale
            mezzo

            userò io visto che le chiavi le scambio sempre
            in

            real-time? Sai cosa è un fingerprint? Non

            credo.




            Che aspetti... scappaaaaaa ti stanno


            intercettandoooooooooooo!



            Che mi stiano intercettando è altamente

            probabile, cosa stiano intercettando invece te
            lo

            dico subito: numeretti

            random.

            Credi che se uno volesse non riuscirebbe a
            intercettare un fingerprint (sì lo so cos'è
            tesoro) nel traffico di una connessione e
            sostituirlo? Guarda che è una cosa
            fattibilissima.Voglio proprio vedertelo fare.Magari mentre sono AL TELEFONO con la persona che me lo sta dettando.Prima di parlare, come ti ho già detto, accendi il cervello.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Trolla di qui trolla di là...
          LOL. Sai, dovresti studiare un po' di più. :) In particolare dovresti provare a riflettere su quello che dici prima di aprire la bocca... il MITMA è *estremamente* difficile da effettuare, non è una cazzatina come vuoi farla passare tu...specie se vuoi farlo bene.Lo scambio di chiavi come ti ho detto può avvenire con qualunque mezzo, l'attaccante NON sa quale mezzo userai tu.Per quello che riguarda Tor è ancora più difficile per via dei server di autenticazione e delle liste (e chiavi pubbliche) hard-wired all'interno dell'eseguibile. (Di questo fra l'altro mi pare di averne già parlato in passato).In sintesi, tu stai parlando di fantascienza, io di realtà dei fatti. Su Star Trek una chiave AES256 è craccabile in 36 secondi, nella realtà non lo si può fare neanche avendo a disposizione tutto il tempo dell'universo. Su Star Trek si può fare un MITMA dicendo "computer, intercetta la chiamata", nella realtà è ben più complesso di così e implica un controllo massiccio che va ben oltre l'attuabile. Su Star Trek è possibile generare una chiave pubblica falsa con lo stesso fingerprint di quella reale, nella realtà questo è tanto improbabile che è più facile che tu trovi due fiocchi di neve uguali scegliendoli a caso dopo che ha nevicato. Su Star Trek SSH viene usato anche per preparare la colazione, nella realtà SSH è semplicemente un protocollo/software di amministrazione remota. Su Star Trek esistono i computer quantistici che ti sanno anche dire il significato della vita, nella realtà il computer quantistico più grosso è composto da qualche molecola (estremamente costosa). Su Star Trek i soldi non servono quindi niente costa 1 centesimo, nella realtà realizzare un sistema come quelli che dici è estremamente costoso, ben al di là di quello che un governo può essere spinto ad investire per spiare un cittadino.Dici che la crittazione è inutile? Benissimo non usarla. Fatti tuoi. Non venire qui a criticare chi:1) sa di cosa parla2) intende usarla e la usa regolarmenteLa crittazione è inutile? Chiedilo a chi la crittazione ha salvato (e sta salvando) il culetto peloso.
          • Anonimo scrive:
            In forno al futuro!
            - Scritto da: Wakko Warner
            LOL. Sai, dovresti studiare un po' di più. :)
            In particolare dovresti provare a riflettere su
            quello che dici prima di aprire la bocca... il
            MITMA è *estremamente* difficile da effettuare,
            non è una cazzatina come vuoi farla passare
            tu...
            specie se vuoi farlo bene.
            Lo scambio di chiavi come ti ho detto può
            avvenire con qualunque mezzo, l'attaccante NON sa
            quale mezzo userai
            tu.

            Per quello che riguarda Tor è ancora più
            difficile per via dei server di autenticazione e
            delle liste (e chiavi pubbliche) hard-wired
            all'interno dell'eseguibile. (Di questo fra
            l'altro mi pare di averne già parlato in
            passato).
            Il MITMA non è fantascienza ed è fattibile attuarlo automaticamente, basta intercettare lo scambio di chiavi nel flusso dei dati. Non è fantascienza è fattibile. Tu parli di futuro, credi che in futuro una tecnologia del genere non sarà già stata messa a punto se non lo è già adesso?Il pensare che la gente che passerà a clients criptati pensando di essere al sicuro quando in realtà finchè la chiave non viene scambiata con un mezzo affidabile al sicuro non lo è per niente invece è mera illusione.Pure con TOR, ti sostituiscono l'eseguibile mettendoci altre chiavi dentro e sei bello che intercettato. Sì sembra fantascienza ma se ci ragioni bene puoi capire che è facilmente fattibile già con i mezzi attuali: ad es. basta intercettare la connessione http quando vai a scaricare il setup di TOR e sostituirtelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: In forno al futuro!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            LOL. Sai, dovresti studiare un po' di più. :)

            In particolare dovresti provare a riflettere su

            quello che dici prima di aprire la bocca... il

            MITMA è *estremamente* difficile da effettuare,

            non è una cazzatina come vuoi farla passare

            tu...

            specie se vuoi farlo bene.

            Lo scambio di chiavi come ti ho detto può

            avvenire con qualunque mezzo, l'attaccante NON
            sa

            quale mezzo userai

            tu.



            Per quello che riguarda Tor è ancora più

            difficile per via dei server di autenticazione e

            delle liste (e chiavi pubbliche) hard-wired

            all'interno dell'eseguibile. (Di questo fra

            l'altro mi pare di averne già parlato in

            passato).



            Il MITMA non è fantascienza ed è fattibile
            attuarlo automaticamente, basta intercettare lo
            scambio di chiavi nel flusso dei dati. Non è
            fantascienza è fattibile. Tu parli di futuro,
            credi che in futuro una tecnologia del genere non
            sarà già stata messa a punto se non lo è già
            adesso?

            Il pensare che la gente che passerà a clients
            criptati pensando di essere al sicuro quando in
            realtà finchè la chiave non viene scambiata con
            un mezzo affidabile al sicuro non lo è per niente
            invece è mera
            illusione.

            Pure con TOR, ti sostituiscono l'eseguibile
            mettendoci altre chiavi dentro e sei bello che
            intercettato. Sì sembra fantascienza ma se ci
            ragioni bene puoi capire che è facilmente
            fattibile già con i mezzi attuali: ad es. basta
            intercettare la connessione http quando vai a
            scaricare il setup di TOR e
            sostituirtelo.Inoltre io parlo di mezzi automatizzati, ai quali frega bene o male se scambi la password in realtime perchè sono realtime anch'essi. E' ovvio che se invece uno si prende e salva tutto il traffico di una connessione per analizzarlo successivamente non ci ottiene niente.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: In forno al futuro!
            Senti trolletto, io non ho tempo da perdere con te, continua pure con le tue sciocchezze tanto si vede ad occhio nudo che non hai nemmeno idea circa quello di cui stai blaterando e che stai solo cercando di diffondere il panico con sciocche considerazione e immaginandoti cose da Star Trek.
  • Anonimo scrive:
    e una leggina
    per scoparvi a turno mogli e figlie degliutilizzatori di internet?.. non la volete fare?
    • Anonimo scrive:
      Re: e una leggina
      - Scritto da:
      per scoparvi a turno mogli e figlie degli
      utilizzatori di internet?.. non la volete fare?
      E perche' non mariti e figli? Non ho capito, nell'FBI ci sono anche donne, echecazz! ;)
      • Guybrush scrive:
        Re: e una leggina
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        per scoparvi a turno mogli e figlie degli

        utilizzatori di internet?.. non la volete fare?



        E perche' non mariti e figli? Non ho capito,
        nell'FBI ci sono anche donne, echecazz!
        ;)Spalle al muro amico: uomini, donne e... tutti gli altri.
        GT
        • Takky scrive:
          Re: e una leggina

          Spalle al muro amico: uomini, donne e... tutti
          gli
          altri.
          Spalle???Mani.. Appoggiate al muro e gambe divaricate!E.. Sotto a chi tocca!
  • Anonimo scrive:
    Delle proposte dell' FBI
    CE NE SBATTIAMO LES COJOTAS!!
  • Anonimo scrive:
    perchè non ci disconnettiamo da loro?
    Facciamo come i cinesi, oppure meglio: facciamo in modo che non possano semplicemente dettare legge. Che controllino i LORO cittadini.tecnicamente dovrebbe essere possibile se qui in europa ce ne fosse la volontà politica, no?
    • borg_troll scrive:
      Re: perchè non ci disconnettiamo da loro
      Certo. Il risultato sarebbe comunque la fine di Internet. E se pensi che i governi europei non abbiano la stessa voglia di controllo sui propri cittadini, sbagli di grosso.In un Internet frantumata, sarà ancora più facile.
    • znarf scrive:
      Re: perchè non ci disconnettiamo da loro
      Questa e' la direzione che prendera' Internet se non si acquisisce un po' di coscienza. Il primo passo sarebbe che tutti sostenessimo una carta dei diritti per gli internauti, cominciando dal diritto all'anonimita'. Quale liberta' di espressione, liberta' di critica, se sappiamo che tutte le nostre comunicazioni, chat, sono accuratamente monitorati ?Da una parte vediamo un tentativo massiccio di eliminare le caratteristiche di apertura della rete (DRM, la storia di una rete "sicura"..., non neutralita' ...), che da strumento di conoscenza diventa strumento di controllo.Purtroppo manca la coscienza dell'urgenza di fermare questa deriva. In Italia poi, i pochi che ne parlano (es. Rodota' Cortiana) e parlano di una costituzione per internet, sono soggetti ad una campagna su rete dei soliti neopositivisti, che credono in una rete senza regole, quali Mantellini, Caravita. Sottoscrivete http://www.tunismonamour.org/ Franz
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè non ci disconnettiamo da loro
        - Scritto da: znarf
        Purtroppo manca la coscienza dell'urgenza di
        fermare questa deriva. In Italia poi, i pochi che
        ne parlano (es. Rodota' Cortiana) e parlano di
        una costituzione per internet, sono soggetti ad
        una campagna su rete dei soliti neopositivisti,
        che credono in una rete senza regole, quali
        Mantellini,
        Caravita.Non mi pare che persone come Mantellini difendano una rete senza regole.Sarebbe una rete come questa dove istituti come l'FBI vogliono poter spadroneggiare in barba ai diritti umani.Le carte delle costituzioni ci sono per il mondo reale, basta prenderle adattarle un pò e applicarle alla rete.A quel punto la si lasci sviluppare senza l'intervento di istituti di controllo.Ormai gli USA perpetrano il desiderio morboso del controllo totale. Perché le economie di scala ormai si fanno su Internet. Controllare Internet non è combattere il terrorismo, è fregare i concorrenti a favore delle aziende del proprio stato.È proprio vero che ormai per fare affari in questo stato di cose bisogna prendere esempio da Provenzano e tornare ai "pizzini".
      • alfridus scrive:
        Re: perchè non ci disconnettiamo da loro
        Caro znarf,ho letto attentamente il contenuto del sito Tunisi Mon Amour, e temo fortemente che l'ipotesi di difendere i diritti ad intercomunicare a livello mondiale, anziche' portare ad una nuova, migliore societa', possano provocare, come stanno provocando, una reazione di rigetto da parte di tutti i diversi governi, di qualsiasi colore o carattere essi si ammantino.Lo scopo primario di qualsiasi governo e' - ovviamente - governare.Senza volere discutere delle modalita' che possono essere messe in atto in questa direzione, e' di palmare evidenza che un allargamento planetario della base democratica sia una iattura per qualsiasi organizzazione che miri a determinare il comportamento degli esseri sottoposti al proprio governo.In un primissimo momento, il sorgere di Internet non era stato valutato affatto per le sue implicazioni intrinseche, che sono la liberta' (ed anche l'anonimita', volendolo) di circolazione di informazioni ed idee in tempo reale, ne' era stato considerato il pericolo che questo poteva - e puo' - rappresentare per la stabilita' del sistema di governo globale.Che, per forza di cose, e' tenuto (costretto?) a monitorare la conoscenza delle informazioni a seconda della convenienza, ed a controllare i movimenti, ma anche le azioni, dei propri governati, che siano poste in essere o che siano solo progettate: cose che, se vogliamo, possono essere anche degne della massima considerazione, ai fini di garantire la sicurezza a quanti sono soggetti all'azione di governo...Ma che, nella realta' effettuale, molto spesso travalicano i limiti dei buoni propositi, per divenire pura e semplice soperchieria, quando non sfociano in veri e propri attentati alle liberta' per i singoli individui, tanto faticosamente e dolorosamente conquistate (ma sara' poi vero?).Secondo il Principio del Pendolo, la reazione ha tardato a venire, ma di giorno in giorno fa sentire sempre piu' il suo peso, per pervenire infine ad uno stadio di intollerabilita' che portera' ad una oscillazione nel senso opposto - ma sempre entro i limiti effettivi delle liberta' concesse come contentino a coloro che stanno alla base delle societa' civili, i cittadini appunto, guidati, sorretti, costretti da leggi, disposizioni, culture, consuetudini imposte o indotte, a comportamenti comunque guidati.Un parziale rimedio a questa situazione che puo' essere intollerabile per taluni - e che nasce esattamente da questa intollerabilita' che spinge alla ribellione - e' la diffusione di informazioni riservate, secretate, nascoste per i piu' svariati e variamente giustificati motivi, diffusione che corrode proprio quanto di piu' corrotto possa aver partorito il sistema.Un indizio che cio' sta avvenendo e' l'incremento esponenziale di notizie riguardanti la fuga, o meglio, la trafugazione di dati altrimenti vincolati dalla privacy (che sostanzialmente e' una barzelletta, perche' c'e' sempre qualcuno, o qualcuni, che conoscono le informazioni, vuoi perche' le hanno generate, vuoi perche' le hanno raccolte), e la loro messa a disposizione del pubblico, circostanza che fa dubitare della supposta e dichiarata criminalita' di certe operazioni.E' un giocare al braccio di ferro, fra chi governa (oggi sono particolarmente di buon umore, e quindi uso una terminologia estremamente castigata) e chi e' governato: l'uno riserva le informazioni per il momento in cui sara' in grado di utilizzarle proficuamente, l'altro bypassa i silenzi e trasmette a quasi mezzo mondo quello che, in qualche modo, e' venuto a sapere. Tutto qua.Tutto qua?Perche', cosa vorreste di piu', per sentirvi veramente liberi, liberi di sapere, sapere di essere liberi...?Voltaire - ai tempi in cui in piazza si tagliavano le teste dei regnanti - dichiarava di offrire volentieri la propria vita, pur di garantire il diritto altrui a dire quel che gli pareva, anche il contrario di quanto era convinto e propugnava egli stesso; ma non mi risulta che ne facesse nulla, del sano proposito espresso con tanto trionfalismo; mi pare che poi morisse di morte naturale.Concludo, plaudendo ai propositi espressi a Tunisi; ma, temendo che muoiano anche loro di morte naturale, avanzo il suggerimento di mettere, in qualsiasi modo, a disposizione di tutti, qualsiasi informazione si abbia su qualsiasi argomento: tante formiche che portano via un granello di polvere ciascuna, possono spostare una montagna...Auguri tanti!doct.alfridus
  • Anonimo scrive:
    CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIICAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIICAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIICAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIICAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIsiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      non c'è nulla da festeggiarela francia ha dominato dal secondo tempo in poi, gli è stato negato un rigore giusto e Zidane s'è bevuto il cervello con 2 cubetti di ghiaccio
      • Anonimo scrive:
        Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
        E mentre noi festeggiamo con la testa al pallone e nel pallone, l'USA come al solito ci si sta inculando con le tecnologie.
        • Anonimo scrive:
          Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
          - Scritto da:

          E mentre noi festeggiamo con la testa al pallone
          e nel pallone, l'USA come al solito ci si sta
          inculando con le
          tecnologie.Non ti preoccupare, ci inculerà anche il nostro governo, e non solo con le tecnologie. E avra anche il compito facilitato visto che il governo precedente ci ha allargato i buchi per bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
            Sono uno peggiore dell'altro, da qualsiasi lato li si guardi (dx o sx).
          • Anonimo scrive:
            Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
            - Scritto da:
            Sono uno peggiore dell'altro, da qualsiasi lato
            li si guardi (dx o
            sx).
            esatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
        - Scritto da:
        non c'è nulla da festeggiare
        la francia ha dominato dal secondo tempo in poi,
        gli è stato negato un rigore giusto e Zidane s'è
        bevuto il cervello con 2 cubetti di
        ghiaccioSiete tutti e due OT.
    • Anonimo scrive:
      Re: CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      - Scritto da:
      CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      CAMPIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


      siiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!Ahem... ti faccio notare che la tua vitada sfigato non cambierà di una virgola.
  • Anonimo scrive:
    Gli USA sono come la Cina
    Hanno una legislazione completamente a favore delle multinazionali... i ministri se ne fregano delle convenzioni di Ginevra ed hanno i loro campi di concentramento (Guantanamo su tutti).Che faccia hanno quelli che sostengono che gli USA sono "la più grande democrazia al mondo"?
    • Anonimo scrive:
      eh?
      si vabbe .. chissa com'e che la gente dalla cina emigra negli USA , nonostante la crescita annua del 9% dell'economia cinese ..
      • castigo scrive:
        Re: eh?
        - Scritto da:
        si vabbe .. chissa com'e che la gente dalla cina
        emigra negli USA , nonostante la crescita annua
        del 9% dell'economia cinese
        ..e allora??cambia il problema per questo??si stanno allineando, è solo questione di tempo (e qualche altra legge speciale).poi vediamo chi ci vuole andare negli USA..... a meno che non ce lo porti qualche commando cia (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: eh?
          - Scritto da: castigo

          - Scritto da:
          si stanno allineando, è solo questione di tempo"E' solo questione di tempo" appartiene alla stessa categoria di "il 200X sarà l'anno di Linux"?
          • castigo scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da:

            - Scritto da: castigo



            - Scritto da:


            si stanno allineando, è solo questione di tempo

            "E' solo questione di tempo" appartiene alla
            stessa categoria di "il 200X sarà l'anno di
            Linux"?basta guardare il patriot act, cosa che evidentemente non hai fatto ;)sulla sua base, nella "culla della democrazia" ti possono arrestare senza nemmeno dirti il perchè lo fanno, e tenerti in galera a tempo indeterminato senza un processo.la cina?? è vicina..... (rotfl)
      • danieleMM scrive:
        Re: eh?
        - Scritto da:
        si vabbe .. chissa com'e che la gente dalla cina
        emigra negli USA , nonostante la crescita annua
        del 9% dell'economia cinese
        ..prova tu a "emigrare negli USA"vediamo quanto tempo passa prima che ti rimandino indietro a calci?se vuoi andare a vivere negli USA devi dimostrare di portare soldi al paese, tradotto.. devi avere un lavoro negli usa.. altrimenti finito il periodo di "soggorno vacanze" hop hop.. pedala!e cmq il tuo discorso non centra nulla
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA sono come la Cina
      Sono peggio della CINA e peggio anche della Corea del Nord.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA sono come la Cina
        - Scritto da:
        Sono peggio della CINA e peggio anche della Corea
        del
        Nord.No carissimo... In Corea del Nord ogni anno 40.000 persone muoiono DI FAME.Oggi sono morte di fame delle persone in Corea del Nord.il Caro Leader Nordcoreano in compenso mantiene l'esercito piu' numeroso del mondo, il conto svizzero dalle sue minere di oro private, ha fatto rapire adolescenti stranieri per farli diventare spie e lancia missili verso il Giappone.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA sono come la Cina
          Gia !!per contro gli USA non lanciano missili, non dispongono di armamento nucleari, rispettano le convenzioni internazionali, non invadono i paesi stranieri ecc ecc!figliolo ma dove vivi? Gli USA sono di certo, il paese piu pericoloso per la pace e la prosperita del pianeta;La loro crisi economica economica (ormai producono solamente $) tentano di farla pagare a tutto il pianeta, spalmando i loro debiti, nelle altre economie; Sono terrorizzati dal fatto che, le valanghe di $ che hanno stampato, tornino a casa ecc ecc Se tu conosci gli USA, gli eviti
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Se mi paragoni USA con CINA e COREA del NORD, forse (forse, ma io leggo solo luoghi comuni) come dici conosci gli USA, ma non sai nulla degli abissi di orrore dei paesi che citi.Per cui prima documentati a fondo e poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Tie' guarda, la piu' grande guantanamo del mondo, la Corea del Nord: guarda che succede, poi se avrai avuto almeno un barlume di quello che succede forse potremo parlare, e fare confronti.http://video.google.com/videoplay?docid=-6951629397402742053&q=north+korea+children
          • Takky scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            - Scritto da:
            Tie' guarda, la piu' grande guantanamo del mondo,
            la Corea del Nord: guarda che succede, poi se
            avrai avuto almeno un barlume di quello che
            succede forse potremo parlare, e fare
            confronti.

            http://video.google.com/videoplay?docid=-695162939Come al solito:La povertà è uno schifo;La fame è uno schifo;Lucrare sui facili sentimenti suscitati da persone, in particolare bambini che soffrono questo condizioni è uno schifo!E finchè ci sarà gente che avrà bisogno di vedere questi filmati per poter dire in corea si soffre, in corea i bambini soffrono, questo schifo continuerà..Se vuoi fare vedere la povertà falla vedere, ma usare bambini per attirare Share è una carognata!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina

            http://video.google.com/videoplay?docid=-695162939

            Come al solito:non e' questo il punto. E' un documentario sulla Corea del Nord. Lo hai mai visto? Ne hai mai sentito parlare? Sai che succede li? Ecco, questo e' un documentario fatto da Sud e Nord Coreani, racconta molto.
            La povertà è uno schifo;Non l'hai visto.
            La fame è uno schifo;No, non l'hai visto, decisamente.
            Lucrare sui facili sentimentiNon ho nulla da lucrare, ho segnalato un documentario, ciccino.
            E finchè ci sarà gente che avrà bisogno di vedere
            questi filmati per poter dire in corea si soffre,Veramente io lo sapevo gia', ma non tutti credo abbiano avuto l'occasione di vederlo. Vale la pena perche' e' interessante e basta.
            Se vuoi fare vedere la povertà falla vedere, ma
            usare bambini per attirare Share è una
            carognata!Che vuoi che ti dica, e' un documentario che punta l'atenzione sui bambini perche' li' ce ne sono molti, ma parlano anche di adulti e vecchi, guardalo e capirai invece di sputare veleno.Sei anche libero di non farlo e rimanere saccente.Ma secondo me merita.
          • Takky scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Ehm.. Innanzitutto non ce l'avevo con te!Poi sono quelli di Discovery Times ad averci lucrato sopra..Il documentario è interessantissimo, mostra come vengono trattate le persone e penso sia utile vederlo per coloro che ancora avessero dei dubbi..Quello che critico, e non lo critico certo a te, è che se nello stesso documentario fossero stati tolti gli spezzoni coi bambini, penso, non avrebbe perso il suo interesse, ma avrebbe perso molti spettatori, perchè purtroppo molte persone (share Italiano alla mano) si fanno intenerire dai bambini sofferenti, mentre non gliene fregherebbe nulla se a soffrire fossero solo gli adulti!Ti chiedo ancora scusa per averti fatto credere di accusare te! Io ce l'avevo col regista del filmato..
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Strano a me non aveva dato questa impressione di ricerca di pietismo, mi era parso normale che si occupassero di bambini, cieo', perche' no? Dato che e' vero che anche gli adulti soffrono, ma un orfano di 8 o 11 anni che vive per strada se la passa un po' peggio in genere, senza a volte nemmeno la forza fisica, la preparazione intellettuale o la velocita' necessaria a cavarsela dalle situaizoni piu' brutte.Oltretutto dato che il problema di questi orfani deriva dalla morte dei genitori per fame, mi era parso un ottimo modo di capire anche che vita fanno gli adulti, se arrivano a crepare cosi'...Infine non dimentichiamo che in numerosi paesi asiatici e no, con la notevole esclusione del giappone che soffre degli stessi problemi di nascite italiane, c'e' una fortissima natalita' tanto che bambini e giovani costituiscono una parte consistente della popolazione.Insomma, forse come dici c'e' del pietismo che muove alla base gli intenti della regia, pero' considerando che e' vietato fare riprese in Nord Corea senza autorizzazione del partito, mi pare che si possa sorvolare sul pietismo e vedere quello che e' una delle poche preziose recenti testimonianze di cosa sta succedendo laggiu'.Non e' l'unico, e ci sono anche altre interessanti fonti di informazione (segnalo questa che e' molto ben redattahttp://dossierpyongyang.blogosfere.it/) ma resta pur sempre un documento da vedere.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Un altro documentario da vedere e che mi ha molto colpito è un Tg2 Dossier dal titolo "Corea del Nord: Dietro il regime, nulla" ma non so se sia disponibile anche sul web.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            - Scritto da:

            Se tu conosci gli USA, gli evitiChe ci fai su Internet, allora?
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA sono come la Cina
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Sono peggio della CINA e peggio anche della
          Corea

          del

          Nord.

          No carissimo...
          In Corea del Nord ogni anno 40.000 persone
          muoiono DI
          FAME.
          Oggi sono morte di fame delle persone in Corea
          del
          Nord.anche negli usa.mai sentito il termine homeless???
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA sono come la Cina

          ha
          fatto rapire adolescenti stranieri per farli
          diventare spie e lancia missili verso il
          Giappone.
          Ha trasformato gli adolescenti in lanciamissili?? gli ha fatto l'upgrade come a Civilization!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA sono come la Cina
      - Scritto da:
      Hanno una legislazione completamente a favore
      delle multinazionali...Anche l'Italia.
      i ministri se ne fregano
      delle convenzioni di Ginevra ed hanno i loro
      campi di concentramento (Guantanamo su
      tutti).Su tutti, cioe', e gli altri?
      Che faccia hanno quelli che sostengono che gli
      USA sono "la più grande democrazia al
      mondo"?Mi chiedo invece che faccia abbia chi parla tanto degli USA, gonfiandosi come tacchini per la ora disdicevlissima ma ammodernata Guantanamo, mentre in Cina ci sono detenute milioni di persone (MILIONI) in condizioni pessime e costrette ai lavori forzati per crimini politici.Costoro lottano e aprono bocca per la democrazia e diritti civili o sono solo dei polli antiamericani indottrinati? Evidentemente sono omucoli di parte dato che aprono bocca solo per indicare con il ditino l'america mentre alle loro spalle una valanga di me*** di crimini cinesi sta travolgendo ed offendendo da anni la dignita' umana che tanto dicono gli sta a cuore. Ipocriti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA sono come la Cina
        ragazzo,sei messo male, ti hanno lavato alla grande il cervello ??Tieni presente che, gli USA sono il paese piu odiato al mondo;comunque, con chi assume delle posizioni cosi radicale, chi insulta il prossimo, non e' possibile nessuna discussione;Tu, sei un ottimo intelocutore per l' ex alcolizzato, ora presidente usa, Bush;Auguri !
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA sono come la Cina
          - Scritto da:


          ragazzo,

          sei messo male, ti hanno lavato alla grande il
          cervello ??Perche' ti dico che in Cina e Corea del nord la gente muore come mosche? E viene schiavizzata e venduta e affamata?E ti dico che ci sarebbe molto piu' da denunciare queste cose che guantanamo? Si allora mi fregio di essere "messo male", dato che con la tua risposta mi diostri di ssere messo peggio.
          Tieni presente che, gli USA sono il paese piu
          odiato al mondoE allora va bene cosi?E cosa c'entra, poi, giustifica chi vede solo gli usa e si tappa occhi e naso sulla Cina?In questo momento mentre scriviamo sono morti di fame dei coreani.Ma quanto ' cattivo bush, eh?
          comunque, con chi assume delle posizioni cosi
          radicaleCioe' aggredisce gli usa e tace sui giganteschi crimini cinesi? Radicalissimo.
          chi insulta il prossimo
          non e'
          possibile nessuna
          discussione;Se non hai argomenti, ci credo.
          Tu, sei un ottimo intelocutoreTu no sei solo un indottrinato che parla degli usa ma tace su chi oggi e' morto in Cina e in Nord Corea.Perche' gli USA sono il paese piu' odiato al mondo.Purtroppo per te non il piu' turpe e verso ben altre vittime sarebbero da indirizzare i tuoi stralci d'odio.Ma a te le vittime non interessano, interessano i carnefici, solo e soprattutto se americani.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Ciao Anonimo !
            Perche' ti dico che in Cina e Corea del nord la
            gente muore come mosche? E viene schiavizzata e
            venduta e
            affamata?La questione è un' altra.La Cina e la Corea del Nord sono regimi e sono universalmente riconosciuti come tali, e come tali criticati.Gli USA invece sono portati ad esempio di democrazia e rispetto dei diritti umani ... capito l' antifona ?E basta con la mentalità dei "due torti che fanno una ragione" ... cioè se qualcuno fa qualcona stare li a dire "tanto c'è di peggio" ... mah !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 luglio 2006 11.12-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            - Scritto da: The_GEZ
            Ciao Anonimo !


            Perche' ti dico che in Cina e Corea del nord la

            gente muore come mosche? E viene schiavizzata e

            venduta e

            affamata?

            La questione è un' altra.No la questione e' che si paragona gli usa alla cina, perche'? Perche' la cina ha i veri problemi.Ma lo si fa per parlare di quelli usa.Perche' anche se la cina ha i problemi di gran lunga maggiori, non interessano, sono li' a far statistica.L'argomento che sta sempre a cuore molti e' quanto e' cattivo bush. Non li senti mai dire "bisognerebbe prendere a cannonate quello *** che sta a Pechino". Di bush lo senti dire.Non li senti mai dire "I laogai vanno chiusi, sono una violazione dei diritti umani!". Di guantanamo lo senti dire.
            La Cina e la Corea del Nord sono regimi e sono
            universalmente riconosciuti come tali, e come
            tali criticati.Mi permetto di dissentire. Riconosciuti si, criticati, poco, in confronto al clamore e alla rabbia scatenata con cui viene attaccatta, a ragione eh! ogni torto americano.
            Gli USA invece sono portati ad esempio di
            democrazia e rispetto dei diritti umani ...Sono anche portati ad esempio dei peggiori criminali del pianeta, sono paragonati ai nazisti, chiamati ignoranti, fascisti, torturatori e minaccia globale.capito l' antifona... non ti da fastidio quanto sentirli definire paladini della liberta'?
            E basta con la mentalità dei "due torti che fanno
            una ragione" ...Oh, allora non la tirare furoi perche' io non l'ho mai sostenuto.
            stare li a dire "tanto c'è di peggio" ...Appunto mai detto. Rileggi pure se vuoi, non c'e', dato che la mia critica e' all'eccessiva acredine anti usa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA sono come la Cina
          - Scritto da:


          ragazzo,

          sei messo male, ti hanno lavato alla grande il
          cervello
          ??la sua è un'opinione, valida tanto quanto la tua.

          Tieni presente che, gli USA sono il paese piu
          odiato al
          mondo;...da chi è antidemocratico e contro i diritti umani sicuramente

          comunque, con chi assume delle posizioni cosi
          radicale, chi insulta il prossimo, non e'
          possibile nessuna
          discussione;discutiam anche di cuba, di iran, di corea.....

          Tu, sei un ottimo intelocutore per l' ex
          alcolizzato, ora presidente usa,
          Bush;può essere, ma tu non sei molto da meno mi pare di vedere

          Auguri !upf.... di cuore anche a te!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Gli USA dicono di essere una democrazia, ma in realtà sono una oligarchia. Comandano pochi poteri forti. E Guantanamo e le guerre sono delle schifezze.Cina e Corea sono regimi totalitari. Sono peggio degli USA, ma questo non fa degli USA il modello di democrazia che va imitato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            - Scritto da:
            Gli USA dicono di essere una democraziaLo sono
            ma in
            realtà sono una oligarchia.Come in Italia?
            Comandano pochi
            poteri forti.Si come in Italia!
            E Guantanamo e le guerre sono delle
            schifezze.L O S A P P I A M OCi avete fracassato i co*****.Mai una volta che diciate che il regiome nordcoreano (40.000 morti di fame ogni anno!!) sia una schifezza. Ditelo, no per par condicio, ma perche' e' una ultraschifezza. Anche in Nord Corea i capi dicono che e' il paese piu' bello del mondo. Smentiamoli!
            Cina e Corea sono regimi totalitari. Sono peggio
            degli USAE allora rivolgiamo la nostra rabbia a chi e' peggio!Non perdiano tempo con i dilettanti!Lo dico seriamente. Perdere tempo a criticare gli usa, ma ti pare? Diamo una svolta con il nostro impegno crichico al clima di oppressione delle vere tirannidi e di omerta' e disinteresse in merito.Sono peggio? Allora fai propaganda anti cina!
          • Takky scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Gli USA dicono di essere una democrazia

            Lo sono


            ma in

            realtà sono una oligarchia.

            Come in Italia?


            Comandano pochi

            poteri forti.

            Si come in Italia!

            E Guantanamo e le guerre sono delle

            schifezze.

            L O S A P P I A M O
            Ci avete fracassato i co*****.
            Mai una volta che diciate che il regiome
            nordcoreano (40.000 morti di fame ogni anno!!)
            sia una schifezza. Ditelo, no per par condicio,
            ma perche' e' una ultraschifezza. Anche in Nord
            Corea i capi dicono che e' il paese piu' bello
            del mondo.
            Smentiamoli!


            Cina e Corea sono regimi totalitari. Sono peggio

            degli USA

            E allora rivolgiamo la nostra rabbia a chi e'
            peggio!
            Non perdiano tempo con i dilettanti!
            Lo dico seriamente. Perdere tempo a criticare gli
            usa, ma ti pare? Diamo una svolta con il nostro
            impegno crichico al clima di oppressione delle
            vere tirannidi e di omerta' e disinteresse in
            merito.
            Sono peggio? Allora fai propaganda anti cina!
            A dagli ancora... Possibile? Leggiti i post sopra e prova a comprendere!The_Gez ha detto la cosa più intelligente qui in mezzo!Corea, Cina, e tantissime altre nazioni fanno schifo, questo tutti lo sappiamo e non possiamo farci niente.. Perchè? Per lo stesso motivo per cui i soldati americani in Iraq i primi tempi venivano attaccati dalla stessa popolazione!La libertà non può essere esportata.. Non possiamo dire andiamo là, facciamo il culo al padrone e diciamo loro che adesso sono liberi! Per quanto mi riguarda è una idea, un ideale, uno stato mentale (fate pure battute su come sia messo male il mio!), finchè loro non capiranno cosa sia e come averla ogni nostro sforzo sarà inutile! Per quanto mi riguarda qui, nell'occidente "sviluppato", la libertà ce la siamo dovuta conquistare, non ci è piovuta dal cielo!E tutto questo è OT!L'America è come la Cina, da un punto di vista informatico (e di questo si dvrebbe discutere) è vero.. Solo che loro lo ammettono spudoratamente, gli USA invece fanno le cose sottobanco, sperando che i più non se ne accorgano!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            - Scritto da: Takky

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Gli USA dicono di essere una democrazia



            Lo sono




            ma in


            realtà sono una oligarchia.



            Come in Italia?




            Comandano pochi


            poteri forti.



            Si come in Italia!


            E Guantanamo e le guerre sono delle


            schifezze.



            L O S A P P I A M O

            Ci avete fracassato i co*****.

            Mai una volta che diciate che il regiome

            nordcoreano (40.000 morti di fame ogni anno!!)

            sia una schifezza. Ditelo, no per par condicio,

            ma perche' e' una ultraschifezza. Anche in Nord

            Corea i capi dicono che e' il paese piu' bello

            del mondo.

            Smentiamoli!




            Cina e Corea sono regimi totalitari. Sono
            peggio


            degli USA



            E allora rivolgiamo la nostra rabbia a chi e'

            peggio!

            Non perdiano tempo con i dilettanti!

            Lo dico seriamente. Perdere tempo a criticare
            gli

            usa, ma ti pare? Diamo una svolta con il nostro

            impegno crichico al clima di oppressione delle

            vere tirannidi e di omerta' e disinteresse in

            merito.

            Sono peggio? Allora fai propaganda anti cina!


            A dagli ancora... Possibile? Leggiti i post sopra
            e prova a
            comprendere!
            The_Gez ha detto la cosa più intelligente qui in
            mezzo!Siamo messi maluccio allora.
            Corea, Cina, e tantissime altre nazioni fanno
            schifo, questo tutti lo sappiamo e non possiamo
            farci niente..Puoi far conoscere le cose.Come fai in merito agli usa.Ma ti astieni. Non ti interessa la critica alla cina.Il tuo nemico e' un altro.
            L'America è come la Cina, da un punto di vista
            informatico (e di questo si dvrebbe discutere) è
            vero.. Solo che loro lo ammettono spudoratamente,
            gli USA invece fanno le cose sottobanco, sperando
            che i più non se ne
            accorgano!Quindi e' falso che la cina sia peggio, sono peggio gli USA per te, ecco smentito da solo, ecco che la vera verita'che non tarda a rivelarsi.
          • Takky scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina


            L'America è come la Cina, da un punto di vista

            informatico (e di questo si dvrebbe discutere) è

            vero.. Solo che loro lo ammettono
            spudoratamente,

            gli USA invece fanno le cose sottobanco,
            sperando

            che i più non se ne

            accorgano!

            Quindi e' falso che la cina sia peggio, sono
            peggio gli USA per te, ecco smentito da solo,
            ecco che la vera verita'che non tarda a
            rivelarsi.

            Hai capito chiaramente quello che volevo dire, solo che ti seccava ammetterlo, allora hai sfruttato un giro di parole per far credere che io non avessi chiaro ciò che ho scritto!Ma piantiamola.. Proviamo a guardare al significato di quello che diciamo e non alla forma!In effetti il mio nemico è un'altro! Non temo uno che mi obbliga con la forza a mettermi a 90 per fregarmi, temo quello che si spaccia per mio amico, mi chiede di raccogliergli la saponetta e poi mi frega! Se uno lo credi tuo amico gli volti le spalle, se uno sai benissimo essere tuo nemico non lo perdi mai di vista!E poi che bisogno avremmo di informare ulteriormente su di loro.. Basta Google per trovare tonnellate di materiale!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Come tra l'altro fanno di solito...Solo insabbiare, tenere nascosto e far credere altro...Almeno anche se Corea Cina % CO sono delle merde hanno un minimo di coerenza che agli USA di sicuro manca...Non ce nemmeno bisogno di fare degli esempi xchè tutte le persone minimamente intelligenti se ne sono già rese conto...Questa si chiama democrazia??In teoria una democrazia deve tenere informato su quello che succede la popolazione, non filtrare ciò che passa sui media per poter avvalorare le proprie tesi e convincere che la loro idea è quella corretta anche se non lo è...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA sono come la Cina
            Diciate chi ?Perchè usi il plurale ?
      • castigo scrive:
        Re: Gli USA sono come la Cina
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Hanno una legislazione completamente a favore

        delle multinazionali...

        Anche l'Italia.


        i ministri se ne fregano

        delle convenzioni di Ginevra ed hanno i loro

        campi di concentramento (Guantanamo su

        tutti).

        Su tutti, cioe', e gli altri?


        Che faccia hanno quelli che sostengono che gli

        USA sono "la più grande democrazia al

        mondo"?

        Mi chiedo invece che faccia abbia chi parla tanto
        degli USA, gonfiandosi come tacchini per la ora
        disdicevlissima ma ammodernata Guantanamo, mentre
        in Cina ci sono detenute milioni di persone
        (MILIONI) in condizioni pessime e costrette ai
        lavori forzati per crimini
        politici.
        Costoro lottano e aprono bocca per la democrazia
        e diritti civili o sono solo dei polli
        antiamericani indottrinati? Evidentemente sono
        omucoli di parte dato che aprono bocca solo per
        indicare con il ditino l'america mentre alle loro
        spalle una valanga di me*** di crimini cinesi sta
        travolgendo ed offendendo da anni la dignita'
        umana che tanto dicono gli sta a cuore.
        Ipocriti.http://www.demauroparavia.it/59979i|pò|cri|taagg., s.m. e f.AU1 agg., caratterizzato da ipocrisia: modo di fare, atteggiamento i., sorriso i.2 agg., s.m. e f., che, chi parla o agisce con ipocrisia, simulando buone qualità e virtù per ingannare qcn. o per guadagnarne il favore : un uomo i., essere un grande, un vero i.gli usa si propongono come patria della libertà. poi scopriamo guantanamo, il patriot act, i "rendition flights", le armi di distruzioni di massa "possedute" da saddam, il 9/11...... ecco la vera ipocrisia.che cina e corea siano dittature, è sotto gli occhi di tutti, e non c'è ipocrisia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA sono come la Cina

          gli usa si propongono come patria della libertà.
          poi scopriamo guantanamo, il patriot act, i
          "rendition flights", le armi di distruzioni di
          massa "possedute" da saddam, il 9/11...... ecco
          la vera
          ipocrisia.Aggiungiamoci il grande potere politico ed economico delle major. :@
          che cina e corea siano dittature, è sotto gli
          occhi di tutti, e non c'è
          ipocrisia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA sono come la Cina
        1. Se sono due miliardi e non muovono un dito per far cascare il regime sono due miliardi di stronzi.2. Devono seguire il loro percorso, se li aiuti finisce di merda come in Russia.3. Le decisioni che vengono prese in USA tangono me direttamente, quelle della Cina per ora no, quelle della Corea anche meno, ci scommetti che se non gli rompi le palle non ti bombardano?
    • Tristano99 scrive:
      Re: Gli USA sono come la Cina
      E' evidente quale faccia possano avere delle persone che osano affermare che gli U.S.A., siano la più grande democrazia del mondo: faccia tosta!Ad una balla come questa, chi volete ormai chi ci creda?! Ma il problema di fondo, è come ... finirla con queste prepotenze-.Perche' , fin tanto noi si scrive , si chiacchera, le cose non cambiano...a buon intenditor... Saluti Tristano99
    • pierob scrive:
      Re: Gli USA sono come la Cina
      - Scritto da:
      Hanno una legislazione completamente a favore
      delle multinazionali... i ministri se ne fregano
      delle convenzioni di Ginevra ed hanno i loro
      campi di concentramento (Guantanamo su
      tutti).
      Che faccia hanno quelli che sostengono che gli
      USA sono "la più grande democrazia al
      mondo"?Meno uno Noam Chomsky, La quintà libertà, Elèuthera, Milano 2002. Un libro vecchiotto, è del 1985 (ed. americana) ma nell'impianto molto attuale. Anzi Chomsky non aveva immaginato che la quinta libertà dovesse valere soltanto per quelli che hanno il potere.Ciao Piero
    • ilmusico scrive:
      Re: Gli USA sono come la Cina
      Che scoperta! Certo, che gli USA (e getta!!)sono come la Cina. L' unica apparente differenza, sta nel fatto che l' impostazione politico-governativa americana è "democratica", mentre in Cina, già di per sé , la parola 'democrazia' è proibito persino nominarla. Per il resto, questi due superprepotenti stati, si possono 'stringere la mano'. La legge del più forte, oggi, è più che mai applicata. Nessuna meraviglia, che i democratici Stati Uniti d'America, si comportino come i governanti Cinesi. E se poi, ci mettiamo in mezzo la Sicurezza Nazionale, il quadro è completo . Infatti, nel nome della stessa, tutti i diritti dei cittadini Americani e non, vanno a farsi friggere. Non c'è che dire: il nostro pianeta , ha davanti a sé, un periodo veramente degno del Medio Evo più oscuro.
Chiudi i commenti