ACLU: compri una pizza? Schedato per sempre

Un'organizzazione pro-diritti civili lancia l'allarme: fermate la macchina del controllo di stato prima che sia troppo tardi. Le spie pubbliche e private si infilano in ogni pertugio

Roma – Se il Regno Unito rappresenta il paradigma della società della sorveglianza , gli Stati Uniti non se la passano certo meglio. Anzi: la capacità del governo federale di penetrare all’interno delle vite dei cittadini cresce a dismisura, grazie soprattutto all’innesto degli spioni di stato all’interno del tessuto economico della nazione .

Questa volta l’allarme non arriva dai palazzi del potere ma dalla denuncia della potente associazione per la difesa dei diritti civili, American Civil Liberties Union . In un rapporto intitolato Il complesso industriale della sorveglianza , ACLU mette in guardia dalla sempre più sofisticata capacità di CIA, NSA e agenzie similari di rivoltare le vite dei cittadini a proprio piacimento , penetrando e sfruttando ogni genere di network sia esso pubblico o privato.

“L’establishment della sicurezza degli Stati Uniti sta raggiungendo profondità sempre maggiori all’interno delle nostre vite private, forzando il settore corporate a fornire informazioni sulle attività degli individui” denuncia il direttore esecutivo di ACLU Anthony Romero. “Il governo ha sempre assoldato informatori per farsi aiutare a incolpare i criminali – dice ancora Romero – ma oggi questo controllo sta diventando computerizzato, automatizzato, e viene usato contro individui innocenti su una scala smisurata, che non ha precedenti nella storia della nostra nazione”.

Tale è la minaccia di sorveglianza a tappeto, suggerisce ACLU, che è necessario prendere piena consapevolezza della situazione prima di agire di conseguenza. Il rapporto appena pubblicato rappresenta infatti l’inizio della Surveillance Campaign di ACLU, il cui scopo principale è quello di spingere i cittadini a mobilitarsi contro le società private colpevoli di “collaborazionismo” con gli spioni statali. Tra gli obiettivi della campagna vi sono la grande distribuzione, i commercianti e le società di assicurazione, a cui va rivolta la ferma richiesta di impegnarsi a difendere la privacy degli utenti-consumatori.

Il rapporto di ACLU identifica e divide i trend della crescente sorveglianza di stato in quattro diverse sezioni. Reclutamento degli individui si occupa di documentare gli sforzi delle corporazioni statali tesi a sfruttare le persone comuni come terminali di controllo, “occhi e orecchie” di un apparato sotterraneo e pervasivo. Reclutamento delle società getta luce sulla crescente pressione esercitata sulle aziende private, affinché forniscano di propria spontanea volontà i dati dei cittadini al moloch della Intelligence statale.

E ancora: Uso dei dati di massa pone l’attenzione sull’impiego dei dati dei cittadini sparsi per ogni dove, raccolti attraverso software specializzati oppure acquistati per mezzo degli aggregatori di informazioni disponibili ai privati. Azione lobbistica pro-sorveglianza descrive infine l’azione di quelle società private che premono affinché il governo continui nella sua opera spiona e anzi amplifichi ulteriormente il suo raggio d’azione.

Bisogna fare qualcosa, subito, sostiene ACLU, prima che sia troppo tardi. A dimostrazione delle possibili conseguenze dell’indolenza dei cittadini su una questione così delicata e importante, un’animazione disponibile sul sito dell’organizzazione drammatizza gli effetti di un ipotetico stato di sorveglianza ubiqua: ben presto, suggerisce l’organizzazione, chiamare al telefono per ordinare una semplice pizza potrebbe trasformarsi in una gogna automatizzata e senza possibilità di appello . Roba da strozzarsi il boccone in gola prima ancora della consegna.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubu scrive:
    E se invece...
    Tutti a lamentarsi di questa operazione..... e se invece fosse Google ad essere nel mondo web l'azienda monopolista? Non c'è il rischio che chi vede il MALE in M$ (e ce ne sono tanti qui...) rischi di sottovalutare BigG?Sembra tanto la storia del bue che dà del cornuto all'asino :-P
    • Categorico scrive:
      Re: E se invece...
      - Scritto da: bubu
      Tutti a lamentarsi di questa operazione..... e se
      invece fosse Google ad essere nel mondo web
      l'azienda monopolista? Non c'è il rischio che chi
      vede il MALE in M$ (e ce ne sono tanti qui...)
      rischi di sottovalutare
      BigG?
      Sembra tanto la storia del bue che dà del cornuto
      all'asino
      :-PNo. Yahoo stessa anni fa era nell'attuale posizione di Google ed è stata spodestata senza problemi.
      • un italiano scrive:
        Re: E se invece...
        Resta il fatto che a tutt'oggi è Google il monopolista del web.
        • FinalCut scrive:
          Re: E se invece...
          - Scritto da: un italiano
          Resta il fatto che a tutt'oggi è Google il
          monopolista del
          web.Resta il fatto che a tutt'oggi per eliminare Google dalla tua vita ti basta cancellare la sua URL dal tuo browser, mentre per Windows e Office non è così facile.(linux)(apple)
          • bubu scrive:
            Re: E se invece...

            Resta il fatto che a tutt'oggi per eliminare
            Google dalla tua vita ti basta cancellare la sua
            URL dal tuo browser, mentre per Windows e Office
            non è così facile.Dicevano così anche ai tempi del CP/M.......dicevano così anche ai tempi dell'Apple ][....Nel mondo informatico è relativamente facile e veloce passare dalle stelle alle stalle... la parola Commodore ti dice nulla? (sigh!)
          • Xseven scrive:
            Re: E se invece...
            - Scritto da: FinalCut
            Resta il fatto che a tutt'oggi per eliminare
            Google dalla tua vita ti basta cancellare la sua
            URL dal tuo browser, mentre per Windows e Office
            non è così
            facile.

            (linux)(apple)bè, non è proprio così.. basti pensare a tutti i banner sparsi per la rete, ai vari servizi offerti tramite altri siti, alla toolbar che ogni tanto prova a infilarsi ocn qualche programma..navigando non è poi così difficile lasciare qualche dato a google..Seguendo il tuo ragionamento, per togliere windows e office dai piedi basterebbe installare linux o os x al suo posto..ma proprio perchè così largamente diffuso e importante in un modo o nell'altro devi farci i conti
  • Categorico scrive:
    Anche secondo me vale di più...
    ...non per lo stato in cui è ora, ma per le potenzialità, in fondo, anche se ridimensionata rispetto ai fasti passati (*), Yahoo è l'unica grande net company che resiste con le sue forze al ciclone Google (MSN è in perdita, se non avesse dietro MS sarebbe finita), l'unica con un nome così noto e dimensioni ancora tali da poter ancora competere, se si rimette in sesto.Un'iniezione di capitali, idee nuove e sinergie potrebbe rimetterla in sesto alla grande, a patto che rimanga il più possibile platform agnostic, di modo da non precludersi l'accesso di nessun potenziale utente, ma un patto d'acciaio con MS, se quest'ultima imponesse sciagurate scelte IE-centriche, sarebbe la fine di Yahoo, perché per fortuna ormai nessun grande sito, a parte quelli specifici per MS, come MS Update e alcuni antivirus online, può permettersi di ignorare gli altri browser. Al solito MS, quando rovina le cose, lo fa per troppa avidità: mette su servizi internet, non gli bastano gli introiti pubblicitari e altre fonti di guadagno come a tutti gli altri, ci deve mettere dentro "aiutini" per Windows, IE e Office per aumentare il lock-in.E lo stesso per altri servizi: musica in formati MS, DRM, obsolescenza programmata dei prodotti, addirittura tastiere coi tasti funzione ridefiniti, con le funzioni standard F1...F12 relegate a funzione secondaria dei rispettivi tasti, tutto quello che fa cerca di legarlo a doppio filo a Windows, ma non si rende conto che la gente è in grado di fare confronti, di accorgersi che mp3 e divx/xvid sono i formati audio e video più pratici, molto più di wma e wmv, che FF, anche se non è perfetto, ha, oltre alla sicurezza, il vantaggio che non essendo legato a doppio filo al SO, in caso di crash ha minori effetti collaterali, etc...(*) ridimensionata nel market share, perché negli anni Yahoo è comunque cresciuta in assoluto, solo che né Yahoo, né nessun altra, è riuscita a crescere quanto Google.
  • Giambo scrive:
    Yahoo! e l'opensource
    Yahoo! ha creato una bellissima library per lo sviluppo di applicazioni Web 2.0, la User Interface Library (YUI), e l'ha rilasciata sotto licenza BSD.Nel caso di acquisto da parte di Microsoft, diventerebbe parte integrante di VisualCosoBlahBlah, decuplicherebbe la sua dimensione e sarebbbe ottimizzata per Internet Explorer :(Yahoo! ha creato i Yahoo! Widgets, utili add-on per gli utilizzatori di Windows.Nel caso di acquisto da parte di Microsoft, diventerebbero parte integrante di Windows, non sarebbero disinstallabili e incorporerebbero activeX, Messenger e Live!Yahoo! ha fatto tante cose belle e buone. Molte anche migliori di Google (Client WEB per Email). Purtroppo rispetto a questo ha meno "visibilita'", ma spero proprio non si faccia fagocitare da Microsoft !
    • pabloski scrive:
      Re: Yahoo! e l'opensource
      perchè scaldarsi...in ogni caso una fusione del genere finirebbe sotto il mirino dell'antitrust soprattutto quello europeo e lì sarebbero cavoli amari per MSè chiaro che non è possibile andare avanti così, o MS viene smembrata in tre blocchi, oppure si accontenta di quello che ha e la smette di rompere a destra e a manca
      • diegoitaliait scrive:
        Re: Yahoo! e l'opensource
        Mi spiace deluderti ma purtroppo l'anti-trust non ci verrà in soccorso nel caso di fusione.In quanto anche dopo essersi fuse, la nuova società non arrivarebbe al 30% del mercato contro il 50% di google.Perciò non c'è trippa per gatti.Stiamo a vedere, cmq come vada, un'epoca è finita ed è iniziata un'altra adesso vedremmo l'intesificarsi della guerra tra bigM e bigG, spero soltanto che noi utenti ne avremmo qualche vantaggio.
    • yang scrive:
      Re: Yahoo! e l'opensource

      Yahoo! ha fatto tante cose belle e buone. Molte
      anche migliori di Google (Client WEB per Email).io ho paura per le mail e i newgroups a cui sono iscritto...
    • AlphaC scrive:
      Re: Yahoo! e l'opensource
      essendo su licenza open, potrà sempre essere forkata...
    • anonimo scrive:
      Re: Yahoo! e l'opensource
      - Scritto da: Giambo
      Yahoo! ha creato i Yahoo! Widgets, utili add-on
      per gli utilizzatori di
      Windows.Yahoo ha comprato i widgets, non ricordo come si chiamassero prima, comunque non sono una loro invenzione.
    • Vampirla scrive:
      Re: Yahoo! e l'opensource
      Scusa la domanda da pigro: dove posso trovare queste librerie?
      • Giambo scrive:
        Re: Yahoo! e l'opensource
        - Scritto da: Vampirla
        Scusa la domanda da pigro: dove posso trovare
        queste
        librerie?http://developer.yahoo.com/yui/Buon divertimento ;) !
    • CCC scrive:
      Re: Yahoo! e l'opensource
      - Scritto da: Giambo
      Yahoo! ha creato una bellissima library per lo
      sviluppo di applicazioni Web 2.0, la User
      Interface Library (YUI), e l'ha rilasciata sotto
      licenza
      BSD.se si tratta della BSD modificata (http://www.xfree86.org/3.3.6/COPYRIGHT2.html#5)allora bene...se si tratta della BSD originale(http://www.xfree86.org/3.3.6/COPYRIGHT2.html#6)allora molto male...
      Nel caso di acquisto da parte di Microsoft,
      diventerebbe parte integrante di
      VisualCosoBlahBlah, decuplicherebbe la sua
      dimensione e sarebbbe ottimizzata per Internet
      Explorer
      :(si... qualcosa del genere è molto probabile...ma ci sono sempre i fork...
      Yahoo! ha creato i Yahoo! Widgets, utili add-on
      per gli utilizzatori di
      Windows.
      Nel caso di acquisto da parte di Microsoft,
      diventerebbero parte integrante di Windows, non
      sarebbero disinstallabili e incorporerebbero
      activeX, Messenger e
      Live!si... anche questo è molto probabile...
      Yahoo! ha fatto tante cose belle e buone. non esageriamo!!!Yahoo! ha fatto solo i propri interessi... compreso "denunciare" al governo cinese gli utenti "dissidenti"...
      Molte
      anche migliori di Google (Client WEB per Email).mah... mi pare discutibile...
      Purtroppo rispetto a questo ha meno
      "visibilita'", ma spero proprio non si faccia
      fagocitare da Microsoft
      !spero bene anche io!ma, sinceramente, decidere cosa sia peggio fra M$, Yahoo! e Google mi sembra una impresa davvero ardua....
  • sherpya scrive:
    facciamo una colletta?
    e ce lo compriamo noi gh
    • Tuanonna scrive:
      Re: facciamo una colletta?
      io ci sto
      • psychomantum scrive:
        Re: facciamo una colletta?
        io metto a disposizione la paghetta -__-(dovrei avere 3000euro da parte per la macchina xd bastano?XD)
    • Banana Joe scrive:
      Re: facciamo una colletta?
      Non risolverebbe il problema. Risolverebbe il problema comperare Microsoft.Però bisogna fare le cose per bene, come i grandi giocatori nel campo della finanza. Prima bisogna aspettare che il bersaglio dell'acquisizione sia in periodo di difficoltà. Se si è mediamente bastardi si dà tutte le spintarelle del caso per farli stare ancora peggio. Poi si fa l'offerta.
      • Photo scrive:
        Re: facciamo una colletta?
        è esattamente quello che vuole fare msft contro yahoo, che due anni fa quotava 43 dollari poi è scesa a 19 usd e microsoft ha pensato fosse un buon affare, ma, attenzione, errare è umano: yahoo è schizzata a 30 dollari ma gli azionisti di microsoft non hanno affatto gradito ed il titolo è precipitato da 37 a 28 dollari con volumi di scambio impressionanti, cioè moltissimi detentori di azioni msft hanno fatto i loro conti e non credendo l'operazione vantaggiosa hanno venduto le proprie azioni. Non c'è nulla di male nel voler acquisire un'azienda in declino, anzi, si salva l'azienda ed i posti di lavoro, ma bisogna fare molto bene i conti sennò si rischia di affondare insieme.
  • Gunny35 scrive:
    Non saprei...
    Non commento la decisione del board di Yahoo, avranno fatto bene i loro conti. Mi lascia perplesso invece l'iniziativa di Microsoft. Cosa potrebbero fare MSN + Yahoo che MSN con 44 miliardi di dollari non potrebbe fare da sola?
    • Mc Laden scrive:
      Re: Non saprei...
      - Scritto da: Gunny35
      Non commento la decisione del board di Yahoo,
      avranno fatto bene i loro conti. Mi lascia
      perplesso invece l'iniziativa di Microsoft. Cosa
      potrebbero fare MSN + Yahoo che MSN con 44
      miliardi di dollari non potrebbe fare da
      sola?niente.li voglio proprio vedere quelli di yahoo a stringere un qualsiasi contratto con un fallimento come quello chiamato MSN.fanno bene.
      • next scrive:
        Re: Non saprei...
        Non è per questo che hanno deciso di rifiutare l'offerta.L'interesse di google, di apple e alcuni rumors più o meno fondati hanno dato a yahoo più margine di trattativa e forse di possibili alleanze.Venderebbero anche le loro madri se ci guadagnassero qualcosa di più!
    • picchiatello scrive:
      Re: Non saprei...
      - Scritto da: Gunny35
      Non commento la decisione del board di Yahoo,
      avranno fatto bene i loro conti. Mi lascia
      perplesso invece l'iniziativa di Microsoft. Cosa
      potrebbero fare MSN + Yahoo che MSN con 44
      miliardi di dollari non potrebbe fare da
      sola?Forse ma forse:togliere un concorrente ?togliere alcuni servizi piu' "promettenti" di msn ?appropriarsi dei dati e delle opere degli utenti ?
      • Gunny35 scrive:
        Re: Non saprei...
        Tutte cose che investendo 40 miliardi di dollari si possono fare senza bisogno di comprare Yahoo.
        • enneci scrive:
          Re: Non saprei...
          Non per M$ che non sa fare una mazza senza copiare/comprare qualcuno o qualcosa..Svegliati che è tardi!
          • Gunny35 scrive:
            Re: Non saprei...
            Microsoft con profitti netti per miliardi di dollari a trimestre e una liquidità oltre 20 miliardi fa parte di quelli che non sanno fare una mazza ?!Tu fai di meglio?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 febbraio 2008 14.25-----------------------------------------------------------
          • enneci scrive:
            Re: Non saprei...
            Modificato dall' autore il 11 febbraio 2008 14.25
            --------------------------------------------------Sicuramente si, cmq al posto di leggere i banner e guardare su Get The Facts... studia storia che è meglio!
          • Gunny35 scrive:
            Re: Non saprei...
            Certo, sicuramente sai fare di meglio. Come no! (rotfl)
    • sfig@tto scrive:
      Re: Non saprei...
      - Scritto da: Gunny35
      Cosa
      potrebbero fare MSN + Yahoo che MSN con 44
      miliardi di dollari non potrebbe fare da
      sola?forse far funzionare per davvero il suo motore di ricerca?ciao :)
    • sfig@tto scrive:
      Re: Non saprei...
      picchiatello ha centrato in pieno penso. :)
    • AlphaC scrive:
      Re: Non saprei...
      - Scritto da: Gunny35
      Non commento la decisione del board di Yahoo,
      avranno fatto bene i loro conti. Mi lascia
      perplesso invece l'iniziativa di Microsoft. Cosa
      potrebbero fare MSN + Yahoo che MSN con 44
      miliardi di dollari non potrebbe fare da
      sola?Perchè MS vuole la base di utenza privata e commerciale, non tanto l'azienda in se.La base di utenza non è una cosa che sposti così facilemente con i soldi, la gente usa un servizio per vari motivi ed una volta scelto difficilmente si sposta, anche in presenza di alternative migliori.Windows live fa cagare e loro lo sanno, la gente usa msn per scriversi e poi usa altri portali per le proprie cavolate... facebook, myspace, google e simili
    • Lulu scrive:
      Re: Non saprei...
      Yahoo offre diversi servizi via web, vanta anni e anni di storia durante i quali si e' conquistata milioni e milioni di utenti in tutto il globo, e centinaia di migliaia di aziende che la pagano per fare pubblicita' online.Secondo te cosa e' piu' conveniente fare:Investire 44 miliardi di dollari in Ricerca e Sviluppo, inventandosi chissa' quali nuovi servizi, immetterli sul mercato, aspettare che la gente inizi a capire come usarli, erodere piano piano fette di mercato a Yahoo, e piano piano fare in modo che TUTTI i milioni e milioni di utenti passino da YAHOO a MSN, e che TUTTE le centianai di migliaia di aziende passino da YAHOO a MSN, con un processo altamente rischioso e della durata che va tra i 5 e i 10 anni....(e voglio vedere se si arriva a conquistare TUTTA per intero la fetta di mercato di Yahoo.....)Investire 44 miliardi per comprare Yahoo, e avere TUTTI i suoi utenti, e TUTTI le sue aziende clienti subito a portata di mano, con un processo della durata di 6 mesi?
      • Gunny35 scrive:
        Re: Non saprei...
        Beh, Google è entrato relativamente tardi nel mercato ed è diventato il leader incontrastato senza avere così tanti capitali da investire. Microsoft sta entrando in un business non core con un investimento senza precedenti. Stanno prendendo un rischio molto alto a mio parere. Forse il problema di Microsoft, se così si può chiamare, è che ha una disponibilità di capitali altissima e non sa come investirla. Magari distribuire un dividendo ogni tanto non farebbe male.
        • Carlo De Visu scrive:
          Re: Non saprei...
          Microsoft ormai da troppo tanto tempo fa innovazione... (è un eufemismo), solo tramite i loro uffici marketing (con massicce campagne di martellamento), tramite quelli legali, attraverso la registrazione di brevetti a volte anche palesemente non loro (chi si ricorda il brevetto del desktop multiplo col piedone di GNOME stampato ancora sopra?), tramite FUD verso gli avversari, e tramite pratiche che a volte (in passato più spesso che adesso) sono state giudicate illegali.Con queste premesse, Google ha potuto fare quello che ha fatto, Firefox ha potuto crescere puntando sulla sua innovazione e sulla sua qualità, Apple sta crescendo sui malcontenti generati da Vista, sempre Apple vive tranquilla sul fallimento Zune, e il progetto Xbox inizia a generare profitti da poco, nonostante una Playstation 3 arrivata in ritardo e che per molti versi ha deluso le aspettative. In una situazione di questo tipo, qualunque altra compagnia non sarebbe durata nemmeno 6 mesi (vedi AMD, che per un passo falso fatto con ATi, la sta ancora pagando e a caro prezzo), ma MS può permetterselo, forte di quel MONOPOLIO imposto con accordi commerciali a suon di licenze OEM, che solo una vistosa e forzata interpretazione delle norme Antitrust, ha potuto consentire, decretando che il mercato informatico non si basa su risorse esauribili (eh già perché i brevetti non esistono, le risorse finanziarie per resistere agli avvocati di MS non sono necessarie, e soprattutto ogni PC viene venduto con 5 OS a scelta dell'utente che usa TUTTI ENTRAMBI!!!).Microsoft è ormai diventato un gigante dai piedi di argilla. O decide che è tornato il momento di rimboccarsi le maniche e fare VERA innovazione, VERA ricerca, VERO sviluppo, o prima o poi sarà fagocitata dalla storia. Ha una forte liquidità di danari, portatagli SOLO da Windows e Office (si lo so che "SOLO" è un altro eufemismo) ma non può pensare di poter andare avanti così per sempre.
  • picchiatello scrive:
    Per me glieli danno...
    Ms contentaDirigenza Yahoo contentaSaranno un po' meno contenti glui utenti e i lavoratori di Yahoo...ma pazienza la globalizzazione.....
    • ronith scrive:
      Re: Per me glieli danno...
      - Scritto da: picchiatello
      Ms contenta
      Dirigenza Yahoo contenta

      Saranno un po' meno contenti glui utenti e i
      lavoratori di Yahoo...ma pazienza la
      globalizzazione.....beh, forse sarai più contento tu, che vivi solo di ideologia campata in aria, mentre invece i lavoratori yahoo non potranno che fare un respiro di sollievo dal momento che da qualche mese lì non fanno altro che tagliare personale, mentre come sanno tutti microsoft non ha mai licenziato nessunoil resto è solo chiacchera e frustrazione
    • nome e cognome scrive:
      Re: Per me glieli danno...

      Saranno un po' meno contenti glui utenti e i
      lavoratori di Yahoo...ma pazienza la
      globalizzazione.....Soprattutto quelli che ricevono parte della paga in stock options.
Chiudi i commenti