ADSL, quei 20 mega che non vanno giù

Gli operatori alternativi sono sul piede di guerra contro la decisione di Agcom: vogliono fermare la nuova offerta Alice, ora a disposizione sul sito Telecom. Alice 4 Mega scontata per chi non è coperto da ADSL2 plus

Roma – Campeggia da qualche ora sul sito di Telecom Italia la nuova offerta Alice 20Mega ovvero lo spargi-banda larga messo a punto dall’operatore telefonico con tecnologia ADSL2 plus , un’offerta che gli operatori alternativi sperano però di riuscire a bloccare.

Hanno molto da ridire i provider di AIIP che hanno fatto ricorso al TAR contro la decisione dell’ Autorità TLC di dare il via libera alla società guidata da Tronchetti Provera. A loro parere, infatti, si tratta di un’offerta che non possono replicare e che quindi violerebbe quella delibera Agcom che non consente il lancio di offerte broad band da parte di Telecom Italia che non possano essere fatte proprie anche dagli operatori concorrenti. “L’autorizzazione con cui l’Autorità ha dato il via libera al neo-monopolista della larga banda – ha dichiarato il presidente di AIIP Stefano Quintarelli – implica che i concorrenti diventeranno dei meri rivenditori di Telecom Italia. E tutto questo, a causa di un’offerta all’ingrosso inadeguata e non coerente con le regole che la stessa Agcom si è data”.

Sull’operato dell’Authority TLC, AIIP ci va pesante: nel suo ricorso alla giustizia amministrativa, l’associazione dei provider sottolinea anche come il verbale della riunione con cui Agcom ha dato l’ok a Telecom per Alice 20Mega non sia ancora stato reso disponibile agli operatori, che vorrebbero evidentemente esplorarne le ragioni. Secondo AIIP è necessario quindi che il TAR agisca per impedire che la commercializzazione della nuova offerta Telecom, pensata per la trasmissione di grandi quantità di contenuti in banda larga, come quelli televisivi, si traduca in una nuova opportunità per l’ex monopolista di conquistare la leadership del mercato sull’ADSL2 plus.

Di mezzo, secondo gli operatori, anche le tariffe che gli utenti si troveranno a pagare: non poter replicare l’offerta si traduce nell’impossibilità di articolare il servizio in modo alternativo, trovando formule diverse anche sul piano tariffario. Per i provider, secondo AIIP, l’impostazione di Alice 20Mega rappresenta un danno perché “gli operatori che hanno investito in infrastrutture di rete non potrebbero utilizzarle ma sarebbero costretti ad utilizzare le sole risorse e infrastrutture trasmissive di Telecom Italia incorporate nell’offerta end-to-end di rivendita”.

Tra le motivazioni addotte per il ricorso al TAR c’è anche il controllo sulla qualità dei servizi, perché a detta di AIIP gli operatori non potrebbero garantire qualità di accesso ai contenuti veicolati via ADSL2 plus, un controllo che solo Telecom Italia si troverebbe ad esercitare. Il motivo sta nel fatto che l’utente di un operatore alternativo che volesse fruire dei contenuti messi a disposizione di quest’ultimo passerebbe attraverso punti di interscambio “dove – sottolinea AIIP – la Quality of Service e le funzionalità aggiuntive non sono definite”. Ma se la qualità viene decisa di conseguenza da Telecom Italia, insistono gli ISP, quest’ultima non soffre del problema, in quanto gli utenti accedono ai contenuti Telecom “senza passare dai punti di interconnessione sulla Big Internet”.

Conseguenza di questo, secondo AIIP, è anche una mannaia sulla pluralità nella IPTV , la televisione via Internet, che ADSL2 plus può veicolare. “Al contrario di Telecom – spiegano i provider – un operatore concorrente non avrebbe la possibilità di iniettare i contenuti in punti intermedi di rete (visto che l’offerta è end-to-end)”. Dunque, sostiene AIIP, si produrrebbe “un gravissimo limite alla libertà di espressione su Internet, specialmente per la TV resa possibile da queste linee ad alta velocità ma molto sensibile alla Quality of Service, e, quindi, un grave pregiudizio alle garanzie di sviluppo pluralistico della televisione via cavo telefonico”, l’IPTV appunto.

E mentre AIIP incassa in queste ore il plauso e l’appoggio dell’associazione Anti Digital Divide , già promotrice nei giorni scorsi di una lettera ad Agcom proprio su questi temi, Telecom inizia ad offrire abbonamenti ad Alice 20Mega a partire da 36,95 euro al mese , la stessa quota fin qui pagata dagli utenti di Alice 4 Mega, offerta ora “rimpiazzata” da Alice 20Mega.

Sulla pagina dedicata all’offerta , Telecom spinge sull’acceleratore proponendo l’attivazione gratuita fino a fine giugno . L’offerta, come già noto agli utenti di Punto Informatico, prevede una velocità nominale di 20 megabit per secondo in download e 384 kilobit per secondo in upload.

Per promuovere ulteriormente il suo ADSL2 plus, Telecom lo propone da subito anche a chi è già abbonato ai servizi commercializzati fino ad oggi, ovvero ai clienti di Alice Ricaricabile, Alice Free, Alice Night & Weekend, Alice 20 ore, Alice Time, Alice Flat e Alice 4 Mega. Unico ostacolo sulla strada dell’offerta è la limitata copertura del territorio. A chi è interessato ma non può attivare Alice 20Mega proprio per la copertura, Telecom propone un contratto di sei mesi con Alice 4 Mega, scontata a 29,95 euro al mese contro i 36,95 fin qui proposti agli utenti di questo particolare taglio ADSL.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Iniziativa civile e doverosa
    La questione dei formati aperti è ormai sultappeto dappertutto, ed è solo questione ditempo. Esiste uno standard ISO, OpenDocument,e sta per essere rilasciato un plug per ms office che permette di gestire tale formato. Non vedo in quale modo si debba continuare nell'assurdità di avere documenti in formatochiuso, risolvibili al 100% solo da un UNICOprogramma, addirittura documenti dell PubblicaAmministrazione!!! E' una cosa che appartiene almedioevo dell'informatica.
  • Anonimo scrive:
    Re: Amministrative, si muovono i LUG
    Ciao, sono Alessandro francesconi, candidato a Siena per il consiglio comunale nelle liste del PRC.Il vostro appello mi sembra molto interessante e vorrei incontrarvi quanto prima per poterne discutere.Grazie.Alessandro Francesconihttp:\www.alessandrofrancesconi.netalessandro@farfallerosse.org
  • Anonimo scrive:
    Iniziativa contro il libero mercato
    che poi finisce per arricchire le tasche dei solitinon mi piace
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziativa contro il libero mercato
      si parla di adottare formati e standard aperti non di software particolari; non vedo problemi per il libero mercato
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziativa contro il libero mercato

      che poi finisce per arricchire le tasche dei
      solitiinfatti, hai ragionel'iniziativa contro il libero mercato di bill gates e della microsoft, azienda pluricondannata dalla commissione antitruste dell'unione europea per abuso di posizione e concorrenza sleale, deve finire SUBITO, in modo che non si continui adarricchire le tasche dei soliti e a fare assistenza sociale all'uomo piu ricco del mondoviva il mercato, abbasso gli abusi di posizione e la concorrenza sleale della microsoft
      • Anonimo scrive:
        Re: Iniziativa contro il libero mercato
        - Scritto da:

        che poi finisce per arricchire le tasche dei

        soliti

        infatti, hai ragione
        l'iniziativa contro il libero mercato di bill
        gates e della microsoft, azienda pluricondannata
        dalla commissione antitruste dell'unione europea
        per abuso di posizione e concorrenza sleale, deve
        finire SUBITO, in modo che non si continui
        ad
        arricchire le tasche dei soliti e a fare
        assistenza sociale all'uomo piu ricco del
        mondo

        viva il mercato, abbasso gli abusi di posizione e
        la concorrenza sleale della
        microsoftquale mercato?se mi invento un software per fare una qualsiasi cosa questo è automaticamente bocciato perchè i politici dicono quale usare.Ma scherzi?basta con questa storia di microsoft e abusi. Sono stronzate inventate per difendere incapaci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Iniziativa contro il libero mercato

          basta con questa storia di microsoft e abusi. ti faccio presente che i politici finora hannodifeso gli incapaci, hai ragione, ovvero quellidi redmond, della microsoft, e i loro prodotticolabrodo e di dubbia qualitàse tu vivessi nella realtà, infatti, tiaccorgeresti che in tutti gli uffici pubblicici sono copie, pagate profumatamente, dellefetecchie di b. gates, acquistate in massadal politico di turno che ha messo la firmettasu contratti faraonicibasta buttare soldi, ce n'è bisogno da tuttele parti: l'assistenza sociale a b. gates èl'ultima esigenza che possiamo soddisfare
  • Anonimo scrive:
    Re: Deve scegliere l'ufficio
    Ogni ufficio in base alle proprie esigenze dovrebbe scegliere il software che più si adatta alle sue necessità.Queste decisioni dall'alto mi fanno pensare due cose:1)chi le fa non capisce un H di informatica e rischia di mettere in difficoltà uffici che dovrebbero forzatamente aggiornare tutto il software buttando anni di lavoro e soldi per dover rifare tutti i loro programmi per linux.2)chi lo fa ha un secondo fine, quello di passare a figli, parenti ed amici il lavoro di aggiornare milioni di sistemi informativi. Io punto sulla secondaA me queste migrazioni forzate a linux mi paiono truffe belle e buone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Deve scegliere l'ufficio

      buttando anni di lavoro e soldi per
      dover rifare tutti i loro programmi per
      linux.Non hai neanche letto l'articolo, eh? Altrimenti non diresti certe cose. A meno che non sei un troll, ma spero di no.
    • Anonimo scrive:
      Re: Deve scegliere l'ufficio

      in base alle proprie esigenze hai ragione, ma anche alle esigenze ovviedei cittadini: per es che i documenti e idati che li riguardano siano memorizzati informati standard, in modo tale che non sianonelle mani di un'unica azienda, perlopiu privata,perlopiu extraeuropea, ma sotto il controllodell'amministrazione pubblica stessasolo un pazzo potrebbe non essere d'accordo conquesta ovvia esigenza di fondo, non credi ?
  • Anonimo scrive:
    E poi sarebbe Microsoft a monopolizzare?
    è fantastica questa cosa, non è più ne la qualità ne il marketing a diffondere un prodotto, è la politica.Da anni si cerca di lanciare l'open come filosofia politica e sempre più linux è associato alla sinistra e all'antiamericanismo.Fate valere la qualità del software open.Con questi mezzucci non fate altro che ridurre la libertà degli utenti che vogliono prodotti microsoft e che si troveranno limitati non perchè si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la politica li obbliga.Che schifo
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizzare?
      - Scritto da:
      è fantastica questa cosa, ame fa schifo oltre che paura
      non è più ne la qualità ne il marketing a
      diffondere un prodotto, è la
      politica.si capiva da subito che l'oss puntava a questoe non perchè il mondo oss non sia capace di creare anche prodotti di qualità ma semplicememte perchè il mondo oss non ha mai nascosto di avere una guerra politica aperte con tutto ciò che non fosse oss
      Da anni si cerca di lanciare l'open come
      filosofia politica e sempre più linux è associato
      alla sinistra e
      all'antiamericanismo.si fa breccia come si può e forse è per questo che bisogna continuare a spaventare gli utenti su i prodotti msanche il padre intelletuale di obsd lo disse: linux prende piede non tanto per la sua qualità intrinseca ma per un sentimento di odio verso ms
      Fate valere la qualità del software open.
      Con questi mezzucci non fate altro che ridurre la
      libertà degli utenti che vogliono prodotti
      microsoft e che si troveranno limitati non perchè
      si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la
      politica li
      obbliga.libertà è una parola con cui tanti si riempono la bocca.ovvio che per questa gente libertà vuol dire libertà di fare come dicono loro
      Che schifoquoto
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        è fantastica questa cosa,

        ame fa schifo oltre che paura


        non è più ne la qualità ne il marketing a

        diffondere un prodotto, è la

        politica.

        si capiva da subito che l'oss puntava a questo
        e non perchè il mondo oss non sia capace di
        creare anche prodotti di qualità ma semplicememte
        perchè il mondo oss non ha mai nascosto di avere
        una guerra politica aperte con tutto ciò che non
        fosse
        oss



        Da anni si cerca di lanciare l'open come

        filosofia politica e sempre più linux è
        associato

        alla sinistra e

        all'antiamericanismo.

        si fa breccia come si può e forse è per questo
        che bisogna continuare a spaventare gli utenti su
        i prodotti
        ms
        anche il padre intelletuale di obsd lo disse:
        linux prende piede non tanto per la sua qualità
        intrinseca ma per un sentimento di odio verso
        ms


        Fate valere la qualità del software open.

        Con questi mezzucci non fate altro che ridurre
        la

        libertà degli utenti che vogliono prodotti

        microsoft e che si troveranno limitati non
        perchè

        si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la

        politica li

        obbliga.

        libertà è una parola con cui tanti si riempono la
        bocca.
        ovvio che per questa gente libertà vuol dire
        libertà di fare come dicono
        loro


        Che schifo

        quotoBeh, mi fa piacere che la gente legga sempre le cose nell'ottica che preferisce. E' ovvio che certa gente non sapendo reggere delle argomentazioni si limiti a parlare per frasi fatte tipo libero= linux oppure = di sinistra. Sarai lieto di sapere che quella dello SLUG è stata un'iniziativa trasverzale, sono stati contattati tutti i partiti che presentassero dei candidati non solo quelli di una parte politica. Naturalmente sforzarsi a cercare le prove di quello che si dice è troppo difficile. L'iniziativa non ha certo un colore politico perchè mi pare ovvio che certe proposte siano più che normali accorgimenti di RISPETTO verso chi ha optato delle scelte. Infatti, per rispondere a tutti, libertà non è la libertà di obbligare gli altri a fare come noi (questa, mi spiace dirlo, ma mi sembra la definizione più ottusa che abbia mai sentito), nè la libertà di accettare quello che ci propinano quando ci vendono una macchina; libertà è la SCELTA, la possibilità di operare, attraverso il proprio giudizio, delle decisioni su ciò che RITENIAMO MIGLIORE per le nostre esigenze senza che ciò comprometta la nostra capacità di interagire liberamente con il mondo che ci circonda. La gente si impunta tanto sulla richiesta di salvare i file di testo in un linguaggio comprensibile SOLO a Word invece che uno comprensibile ANCHE da Word, ma non solo... Voi che vi fate tanto vanto del vostro prodotto Microsoft non verreste lesi, non notereste la più piccola differenza, in compenso le stesse informazioni sarebbero accessibili da tutti coloro che non hanno optato la stessa scelta, non mi pare una cosa così scandalosa come la presentate...Spero di avervi chiarito questa cosa, perchè la gente che non sa e vuole parlare lo stesso è quanto di peggiore esista; ora sapete e potete rispondere, mi troverete qui.$ito
        • Anonimo scrive:
          Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
          - Scritto da: $ito
          Sarai lieto di sapere che quella dello SLUG è
          stata un'iniziativa trasverzale, sono stati
          contattati tutti i partiti che presentassero dei
          candidati non solo quelli di una parte politica.Sono Marcello Semboli, uno degli autori del testo.Si, abbiamo proposto i punti a tutte le parti politiche, in particolare ai tre schieramenti dei tre sindaci candidati.Avevamo pensato di mandarlo a tutti i partiti e movimenti, ma avevamo paura di lasciare fuori qualcuno e non sarebbe stato giusto.Cosi' abbiamo inviato il testo agli organi di informazione e ai tre schieramenti.Inoltre alcuni candidati hanno dimostrato particolare interesse e sono stati contattati direttamente, per una questione di correttezza.Tengo a precisare che lo SLUG Siena linux User Group è composto da persone di tutti gli schieramenti, da sx a dx e ne siamo parecchio fieri.
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizzare?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        è fantastica questa cosa,

        ame fa schifo oltre che paura
        non vedo di che dovresti aver paura. Ma procediamo con calma.

        non è più ne la qualità ne il marketing a

        diffondere un prodotto, è la

        politica.

        si capiva da subito che l'oss puntava a questo
        e non perchè il mondo oss non sia capace di
        creare anche prodotti di qualità ma semplicememte
        perchè il mondo oss non ha mai nascosto di avere
        una guerra politica aperte con tutto ciò che non
        fosse
        oss
        Se io seguo una filosofia, è ovvio che mi scontro con le altre. Con alcune più o meno blandamente, con quelle che violano totalmente i miei principi invece è difficile trovare un accordo senza entrare in una lotta e senza trovare compromessi (per me se microsoft, sun, oracle aprissero i sorgenti [alcune l'hanno fatto in parte], abbracciassero una cultura informatica simile alla mia..ben venga! quasi quasi userei windows..)


        Da anni si cerca di lanciare l'open come

        filosofia politica e sempre più linux è
        associato

        alla sinistra e

        all'antiamericanismo.

        si fa breccia come si può e forse è per questo
        che bisogna continuare a spaventare gli utenti su
        i prodotti
        msE allo stesso modo "dall'altra parte" si cerca di spaventare associando linux alla sinistra e all'antiamericanesimo, facciamo tutti gli stessi errori a quanto pare. E' una lotta politica parallela. Indipendente dal concetto di sinistra, americani, fascisti..avete una mente limitata ragazzi.
        anche il padre intelletuale di obsd lo disse:
        linux prende piede non tanto per la sua qualità
        intrinseca ma per un sentimento di odio verso
        ms
        Concettualmente giusto, ma il punto successivo è che il 90% degli utenti al momento non era in grado di sfruttare le potenzialità di linux..una pecca qualitativa che ora si cerca di superare. Io comunque non ti dico "USA LINUX"

        Fate valere la qualità del software open.

        Con questi mezzucci non fate altro che ridurre
        la

        libertà degli utenti che vogliono prodotti

        microsoft e che si troveranno limitati non
        perchè

        si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la

        politica li

        obbliga.
        AHAHHAHAHAHAHAHallora ti spiego..è il contrario. Io non ti dico di scegliere linux, un certo OS o un certo software. Purtroppo tu mi dici di usare windows...altrimenti i file excel come li apro? Devo pagare soldi anche se non voglio? Questo è accesso libero? Questa è la filosofia? Pagare per leggere qualcosa che è mio? (I documenti pubblici) Quando si potrebbe avere lo stesso servizio disponibile per entrambi in PDF (..io kpdf,acroread..tu li leggi con acrobat reader) o OpenDocument (OpenOffice per linux o windowsxp li legge ed in più è un formato standard)..vedi, mi dispiace tu ti senta punto sul vivo perchè probabilmente odi i comunisti e sei convinto chiunque usi linux lo sia (voto AN e mi ritengo benestante, così ti sfato un mito)Spero di aver aiutato ENTRAMBI a capire il punto..siete voi che limitate me, io non vi sto limitando. Certa gente è proprio comica..G.
        • Anonimo scrive:
          Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizzare?
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:


          è fantastica questa cosa,



          ame fa schifo oltre che paura



          non vedo di che dovresti aver paura.paura del fatto che come è già successo le decisioni su prodotti informatici da usare siano presi da politici che di informatica non ne capiscono una H e che tali decisioni siano prese per motivi di immagine politica come è accaduto per stessa affermazione del politico promotore in alcune migrazioni sw in alcune città poi basta che ti leggi qualche vecchia notizia di pi e troverai nero su bianco 'di cosa devi aver paura'
          Ma
          procediamo con
          calma.sono calmissimo, esprimo solo un'opinione



          non è più ne la qualità ne il marketing a


          diffondere un prodotto, è la


          politica.



          si capiva da subito che l'oss puntava a questo

          e non perchè il mondo oss non sia capace di

          creare anche prodotti di qualità ma
          semplicememte

          perchè il mondo oss non ha mai nascosto di avere

          una guerra politica aperte con tutto ciò che non

          fosse

          oss



          Se io seguo una filosofia, è ovvio che mi scontro
          con le altre.come scusa fa acqua
          Con alcune più o meno blandamente,
          con quelle che violano totalmente i miei principi
          invece è difficile trovare un accordo senza
          entrare in una lotta e senza trovare compromessi
          (per me se microsoft, sun, oracle aprissero i
          sorgenti [alcune l'hanno fatto in parte],
          abbracciassero una cultura informatica simile
          alla mia..ben venga! quasi quasi userei
          windows..)e siccome invece esistono anche persone ed aziende che dall'informatica voglio guadaganrci allora bisogna fare si anti ie, guerre sante e rompere le scatole agli 'utonti'?non si tratta di trovare accordi ma di smetterla di cercare di imporre le tue IDEOLOGIE per poter lasciare agli utenti e alle pa la possibilità di sceltauna scelta reale effettuata sul campo in base ad esigenze e proposte e non per ideologia da politici che non conoscono la realtà dei fatti e non riconoscono che ogni situazione è diversa





          Da anni si cerca di lanciare l'open come


          filosofia politica e sempre più linux è

          associato


          alla sinistra e


          all'antiamericanismo.





          si fa breccia come si può e forse è per questo

          che bisogna continuare a spaventare gli utenti
          su

          i prodotti

          ms
          E allo stesso modo "dall'altra parte" si cerca di
          spaventare associando linux alla sinistra e
          all'antiamericanesimo, facciamo tutti gli stessi
          errori a quanto pare. E' una lotta politica
          parallela. Indipendente dal concetto di sinistra,
          americani, fascisti..avete una mente limitata
          ragazzi.hai anche tu visto che sei di quelli che fanno questa lotta politicaio invece non voglio spaventare nessuno.voglio che il sw da usare sia scelto in base alle necessita e non alle ideologie (da 4 soldi)



          anche il padre intelletuale di obsd lo disse:

          linux prende piede non tanto per la sua qualità

          intrinseca ma per un sentimento di odio verso

          ms


          Concettualmente giusto, ma il punto successivo è
          che il 90% degli utenti al momento non era in
          grado di sfruttare le potenzialità di
          linux..ma non diciamole.....
          una pecca qualitativa che ora si cerca di
          superare.si parlava di errori strutturali e non di competenza degli utenti.rileggiti l'articolo

          Io comunque non ti dico "USA LINUX" no ma pretendi che un paese libero DEBBA USARE LINUX



          Fate valere la qualità del software open.


          Con questi mezzucci non fate altro che ridurre

          la


          libertà degli utenti che vogliono prodotti


          microsoft e che si troveranno limitati non

          perchè


          si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la


          politica li


          obbliga.


          hai notato che sono aumentati i segni '
          'significa che è un quote di quotesignifica che non stai più rispondendo a me ma ad un'altro utentealmeno impara a quotare/rispondere
          Certa gente è proprio comica..
          era il momento della riflessione personale?
        • Anonimo scrive:
          Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizzare?
          allora ti spiego..è il contrario. Io non ti dico di scegliere linux, un certo OS o un certo software. Purtroppo tu mi dici di usare windows...altrimenti i file excel come li apro?Nessuno vi ha mai detto che per visualizzare i file di Word o Excel esistono visualizzatori gratuiti? Esattamente come per i file pdf.
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
      - Scritto da:
      è fantastica questa cosa,
      non è più ne la qualità ne il marketing a
      diffondere un prodotto, è la
      politica.
      Da anni si cerca di lanciare l'open come
      filosofia politica e sempre più linux è associato
      alla sinistra e
      all'antiamericanismo.
      Fate valere la qualità del software open.
      Con questi mezzucci non fate altro che ridurre la
      libertà degli utenti che vogliono prodotti
      microsoft e che si troveranno limitati non perchè
      si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la
      politica li
      obbliga.
      Che schifosi è vero...non si è più liberi di usare prodotti microsoft...!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        è fantastica questa cosa,

        non è più ne la qualità ne il marketing a

        diffondere un prodotto, è la

        politica.

        Da anni si cerca di lanciare l'open come

        filosofia politica e sempre più linux è
        associato

        alla sinistra e

        all'antiamericanismo.

        Fate valere la qualità del software open.

        Con questi mezzucci non fate altro che ridurre
        la

        libertà degli utenti che vogliono prodotti

        microsoft e che si troveranno limitati non
        perchè

        si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la

        politica li

        obbliga.

        Che schifo


        si è vero...non si è più liberi di usare prodotti
        microsoft...!!!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)hai capito tutto vedo.sforzati un pochino che il mondo non è fatto solo di kernel
        • Anonimo scrive:
          Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz

          hai capito tutto vedo.
          sforzati un pochino che il mondo non è fatto solo
          di
          kernelAnche tu hai capito tanto, pare: per compito potresti sforzarti un pochino a pensare, invece che premere 400 volte il pulsante "invia" come se ci fosse scritto sopra "avanti" oppure "continua", come al solito.
          • Anonimo scrive:
            Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
            - Scritto da:

            hai capito tutto vedo.

            sforzati un pochino che il mondo non è fatto
            solo

            di

            kernel

            Anche tu hai capito tanto, pare: per compito
            potresti sforzarti un pochino a pensare, invece
            che premere 400 volte il pulsante "invia" come se
            ci fosse scritto sopra "avanti" oppure
            "continua", come al
            solito.ma che patetico che sei
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        è fantastica questa cosa,

        non è più ne la qualità ne il marketing a

        diffondere un prodotto, è la

        politica.

        Da anni si cerca di lanciare l'open come

        filosofia politica e sempre più linux è
        associato

        alla sinistra e

        all'antiamericanismo.

        Fate valere la qualità del software open.

        Con questi mezzucci non fate altro che ridurre
        la

        libertà degli utenti che vogliono prodotti

        microsoft e che si troveranno limitati non
        perchè

        si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la

        politica li

        obbliga.

        Che schifo


        si è vero...non si è più liberi di usare prodotti
        microsoft...!!!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)hai capito tutto vedo.sforzati un pochino che il mondo non è fatto solo di kernel
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        è fantastica questa cosa,

        non è più ne la qualità ne il marketing a

        diffondere un prodotto, è la

        politica.

        Da anni si cerca di lanciare l'open come

        filosofia politica e sempre più linux è
        associato

        alla sinistra e

        all'antiamericanismo.

        Fate valere la qualità del software open.

        Con questi mezzucci non fate altro che ridurre
        la

        libertà degli utenti che vogliono prodotti

        microsoft e che si troveranno limitati non
        perchè

        si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la

        politica li

        obbliga.

        Che schifo


        si è vero...non si è più liberi di usare prodotti
        microsoft...!!!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)hai capito tutto vedo.sforzati un pochino che il mondo non è fatto solo di kernel
        • burnit scrive:
          Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz

          hai capito tutto vedo.
          sforzati un pochino che il mondo non è fatto solo
          di
          kernelUhmf, :-o, e la libreria C dove la metti? :DSforzati un pochino, e datti da fare per costruire qualcosa. Il mondo deve essere construito.Idiota.
        • Anonimo scrive:
          Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          si è vero...non si è più liberi di usare

          prodotti microsoft...!!!

          (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          hai capito tutto vedo.
          sforzati un pochino che il mondo non è fatto
          solo di kernelGia', ci sono anche gli 1d10t1 chepostano sui forum (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: l'hai detto

        si è vero...non si è più liberi di usare prodotti
        microsoft...!!!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)linux ed i prodotti open fanno come gli pare e si fanno strada con i politici di sinistra.Microsoft se prova ad aggiungere un tasto nuovo al paint viene citata in causa.Stanno buttanto fuori microsoft fregandosene di ciò che vuole il consumatore
        • Anonimo scrive:
          Re: l'hai detto
          dai un occhio al seguente link e chiarisciti un po' le idee: http://spookyh.altervista.org/inf/os_partiti/os_partiti.html se non credo in Microsoft di certo non metto il mio sito su IIS!Bene, se su questa banalità siamo d'accordo facciamo ancora un piccolo passo...Dichiari l'associazione tra sinistra ed il mondo OpenSource.Hai notato che Forza Italia, AN, UDC fino a Fascismo e Libertà adottano distribuzioni linux+Apache per i propri servizi web?Hai notato invece i DS, Rifondazione Comunista, ...??A questo punto si può solo negare.:
          • Anonimo scrive:
            Re: l'hai detto
            - Scritto da:
            dai un occhio al seguente link e chiarisciti un
            po' le
            idee:


            http://spookyh.altervista.org/inf/os_partiti/os_pa


            se non credo in Microsoft di certo non metto il
            mio sito su
            IIS!
            Bene, se su questa banalità siamo d'accordo
            facciamo ancora un piccolo
            passo...
            Dichiari l'associazione tra sinistra ed il mondo
            OpenSource.
            Hai notato che Forza Italia, AN, UDC fino a
            Fascismo e Libertà adottano distribuzioni
            linux+Apache per i propri servizi
            web?
            Hai notato invece i DS, Rifondazione Comunista,
            ...??

            A questo punto si può solo negare.
            :questo perchè è ancora l'ufficio a scegliere.L'ufficio studia i pro e contro e realizza il sistema più adatto all'azienda.Così è giusto, il software dovrebbe essere senza politica.Quindi pensa in che mani stiamo se questi non sanno neanche su che sistemi operativi gira il sito del loro partito. E questi dovrebbero decidere il futuro informatico dell'Italia?Non ci vuole un presidente 80enne, servono staff di persone preparate e che ci abbiano lavorato su queste cose. I politici non vanno bene, sono vecchi e fanno scelte quasi sempre sbagliate.
          • Anonimo scrive:
            Re: l'hai detto
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            dai un occhio al seguente link e chiarisciti

            un po' le idee:
            http://spookyh.altervista.org/inf/os_partiti/os_pa

            se non credo in Microsoft di certo non metto

            il mio sito su IIS!

            Bene, se su questa banalità siamo d'accordo

            facciamo ancora un piccolo

            passo...

            Dichiari l'associazione tra sinistra ed il

            mondo OpenSource.

            Hai notato che Forza Italia, AN, UDC fino a

            Fascismo e Libertà adottano distribuzioni

            linux+Apache per i propri servizi

            web?

            Hai notato invece i DS, Rifondazione

            Comunista, ...??

            A questo punto si può solo negare.

            :
            questo perchè è ancora l'ufficio a scegliere.
            L'ufficio studia i pro e contro e realizza il
            sistema più adatto all'azienda.
            Così è giusto, il software dovrebbe essere
            senza politica.
            Quindi pensa in che mani stiamo se questi non
            sanno neanche su che sistemi operativi gira il
            sito del loro partito. E questi dovrebbero
            decidere il futuro informatico dell'Italia?Perche' preupponi che non lo sappiano ? Se prima dici che il sofware dovrebbe essere senza politica ?E' una contraddizione !
            Non ci vuole un presidente 80enne, servono
            staff di persone preparate e che ci abbiano
            lavorato su queste cose. I politici non vanno
            bene, sono vecchi e fanno scelte quasi sempre
            sbagliate.
          • Anonimo scrive:
            Re: l'hai detto
            quindi dimmi tu:il programma da usare negli uffici,lo deve decidere la singola azienda o una persona precisa che sia magari un politico (che non ci capisce un H) o una specifica azienda che potrebbe solo farsi i cavoli suoi?Ci sono gli standard internazionali e ci sono gli standard di fatto.In base a questi la singola azienda decide come comportarsiQuesta dovrebbe essere la regola, no che arriva il politico di turno che legge le cavolate di un gruppo e dice: da oggi si fa così.Non è problema ne di open ne di closed, è problema che la politica non si deve impicciare
          • Anonimo scrive:
            Re: l'hai detto

            arriva il politico di turno infatti: è ora di smetterla con la storiache arriva il politico di turno e firmadei contralli di miliardi di euro congates e soci, mentre non ci sono piu soldiper nullama ti rendi conto quanto costa assistere un anziano o curare un malato ?e i politici buttano nel cesso miliardi inms office e compagnia bella ? ma scherziamo ?io penso che sia ora che i politici di turnosi diano una bella regolata prima di rifirmareper l'ennesima volta contratti per sommestratosferiche in cambio di prodotti di cuiormai si puo iniziare a fare a menonaturalmente che ci mangia sopra non potràessere d'accordo, ma qui si tratta di soldipubblici, e questa è l'unica cosa importante
          • Anonimo scrive:
            Re: l'hai detto
            - Scritto da:

            arriva il politico di turno
            infatti: è ora di smetterla con la storia
            che arriva il politico di turno e firma
            dei contralli di miliardi di euro con
            gates e soci, mentre non ci sono piu soldi
            per nullaquindi suggerisci migrazioni che costano 100 volte tanto?in extremis si potrebbe continuare ad usare xp e officexp per altri 100 anni senza spendere soldi se non ci sono invece la tua ricetta prevede una costosissima migrazione ad un sw che fa (nella migliore delle ipotesi) le stesse identiche cose di quello che le pa già hannoma riflettici un attimino e vedi dove sta lo spreco

            ma ti rendi conto quanto costa assistere un
            anziano o curare un malato ?

            e i politici buttano nel cesso miliardi in
            ms office e compagnia bella ? a certo per te pagare degli strumenti di lavoro significa buttare soldi.le pa hanno già ms office; se la situazione è così disperata possono tenersi qusta versione per altri 50 anni (tanto ne useranno si o no il 10%) mentre per usare sto cassio di sw oss che ti sta a cuore BISOGNA PAGARE MIGRAZIONI FORMAZIONE E COMPAGNIA BELLAse tu a proporre spreco!!

            ma scherziamo ?

            io penso che sia ora che i politici di turno
            si diano una bella regolata prima di rifirmare
            per l'ennesima volta contratti per somme
            stratosferiche in cambio di prodotti di cui
            ormai si puo iniziare a fare a meno

            naturalmente che ci mangia sopra non potrà
            essere d'accordo, ma qui si tratta di soldivale anche per l'altra parte della medaglia
            pubblici, e questa è l'unica cosa importanteappunto. le tue ideologie sono sacrosante; quelle del politico di turno purema quando si usano i miei soldi per asservire le vostre ideologie mi girano i marroni
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:

        si è vero...non si è più liberi di usare prodotti
        microsoft...!!!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)cvd
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
      - Scritto da:
      e sempre più linux è associato
      alla sinistra e
      all'antiamericanismo.Antiamericanismo? che cosa dici? Se proprio negli Stati Uniti si concentrano tantissime realtà importanti del software libero!
      Fate valere la qualità del software open.Ma chi, cosa?La qualità innanzitutto è evidente, senza necessariamente fare raffronti con Windows.La gratuità e la possibilità di customizzare al 100% il software sono poi qualcosa che può incidere profondamente nelle scelte di un PA.
      Con questi mezzucci non fate altro che ridurre la
      libertà degli utenti che vogliono prodotti
      microsoft e che si troveranno limitati non perchè
      si scelgono i prodotti miglioriMa chi se ne frega. Da libero cittadino puoi scegliere quello che vuoi. Nessuno limita la libertà di nessun altro. C'è una realtà vasta e matura che offre al mondo i frutti di anni di esperienza e di ricerca. Gratis. E non può non essere considerata come alternativa di mercato in ambito pubblico!
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:
        La qualità innanzitutto è evidente, senza
        necessariamente fare raffronti con
        Windows.
        La gratuità e la possibilità di customizzare al
        100% il software sono poi qualcosa che può
        incidere profondamente nelle scelte di un
        PA.
        E questo è il sunto fallace del post.
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
      ma cosa dici??????certo che se i ministeri continuano a fare RICCHI contratti con la microsoft, anche per fare un favore a un forte finanziatore di Bush e a sè stessi, come vedi di spazio ce n'è ben poco...E allora benvenga chi dice impegnamoci di pià per l'OPEN, il FREE, il far rimanere i soldi qui in Itralia e non darli a un miliardario oltreoceano, che tra l'altro son soldi nostri e non mi pare giusto che finiscano ad arricchire uno straniero...Se il movimento open source ti sembra antiamericano non è certo per politica, ma semmai per tutta una serie di schifezze legislative americane che faresti meglio a conoscere, prima di parlare...
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
      In realtà la questione è completamente diversa. Gli 'attivisti' del Lug non chiedono di utilizzare software OpenSource ne tantomeno Linux. Chiedono semplicemente, che chi voglia consultare i documenti messi on-line sul sito del comune di Siena siano accessibili a tutti, e non solo ai clienti Microsoft. Esistono dei formati standard, con le specifiche a disposizione di tutti, in modo che i programmatori che lavorano nella realizzazione dei programmi possano inserirli tra quelli 'leggibili' da un determinato programma. Il formato .doc, tipico di Microsoft word, non rientra tra questi. Per cui, utilizzarlo significa costringere gli utenti ad utilizzare Microsoft word.Spiegatemi, voi che avete riempito di post il forum, se la libertà deve consistere nell'essere liberamente costretti a comprare microsoft word...
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizzare?

      si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la
      politica li obbliga.
      Che schifoMa la cosa migliore è che tutti si scagliano contro MS e nessuno contro IBM che con i suoi sistemi iper-proprietari (vedi AS400) è il vero monopolista di gran parte dell'IT che conta.
      • Anonimo scrive:
        Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz
        - Scritto da:

        si scelgono i prodotti migliori, ma perchè la

        politica li obbliga.

        Che schifo
        Ma la cosa migliore è che tutti si scagliano
        contro MS e nessuno contro IBM che con i suoi
        sistemi iper-proprietari (vedi AS400) è il vero
        monopolista di gran parte dell'IT che
        conta.Probabilmente perche' gli AS400, al contrario di windows, funzionano perfettamente a lungo, con stabilita' e non danno praticamente mai problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi sarebbe Microsoft a monopolizz

      non è più ne la qualità ne il marketing a
      diffondere un prodottobeh, te ne sei finalmente accorto ?infatti e' dal 2004 che la microsoft è statacondannata dall'antitrust per concorrenza slealee finché non si metterà in regola con la leggela qualità dei prodotti non contera una pippacome si vede dalla bassa qualità dei prodottipiu diffusi
      alla sinistra e all'antiamericanismo.sei molto disinformato: GNU/Linux è proprioil prodotto dell'ala più radicale delliberalismo nord-americano: non potevi direnulla di piu sbagliato. Liberalismo, anti-monopolismo e liberta della comunicazione sono i principi ispiratori da cui è natoSe però tu sei anti-liberale, lotti per i monopoli e il potere a pochi e per il controllodella comunicazione, beh, complimenti, io rispetto anche i pazzi
      utenti che vogliono prodotti microsoft puoi averli dove e quando vuoi, però fammi il favore di pagarli a me lo scrocco non è mai piaciuto
      non perchè si scelgono i prodotti miglioritu credi troppo alla pubblicità: se i prodottimigliori fossero i piu diffusi, si vedrebbemolta poca roba targata microsoft in giro
    • Anonimo scrive:
      microsfot vada a vendere in vietnam

      è fantastica questa cosa, la cosa piu fantastica è che in un paeseche vorrebbe essere civile si regalanomiliardi di euro l'anno agli ultra ricchimentre disoccupati, pensionati, famiglie,malati, bambini, devono stare al limitedella povertàe tutto per gentaglia che ci mangia soprae pretende che per scrivere la letterinacol puter e ritoccare gli occhiucci nellafoto si diano migliaia di euro ai buffonidi redmondche schifo !!ma la pacchia sta finendo...
Chiudi i commenti