AGIS: viva il Decreto Urbani

Applausi


Nell?imminenza del voto conclusivo del Senato sul decreto Urbani per il cinema e la pirateria informatica, il presidente dell?Agis, Alberto Francesconi sottolinea l?importanza delle norme che apportano capitali nuovi al cinema. “Significa aver compreso ? aggiunge Francesconi sul Giornale dello Spettacolo – il momento di difficoltà che sta vivendo tutto il settore del cinema, dalla produzione, alla sala”. Diverso il discorso sulla lotta all?illegalità.

“Ci è piaciuto di meno ? precisa il presidente dell?Agis – l?indebolimento delle norme iniziali sulla pirateria via Internet. Il provvedimento sarebbe stato migliore se avesse mantenuto l?impostazione originaria in base alla quale un illecito va colpito dovunque e comunque si manifesti”.

Positivo il giudizio di Francesconi sui primi esiti della Vertenza Spettacolo, aperta ufficialmente due mesi fa, perché “qualcosa è effettivamente cambiato nel rapporto tra le nostre attività e le istituzioni. Ci sono segnali certi di accresciuta attenzione verso lo spettacolo e la cultura. In particolare i rappresentanti dell?Agis sono stati sentiti in più occasioni dalla commissione nominata dal ministro Urbani per la revisione del Fondo Unico per lo Spettacolo”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 05 2004
Link copiato negli appunti