Alienware e la reincarnazione della Steam Box

L'azienda specializzata in hardware di fascia alta decide di anticipare il debutto della sua Steam Machine. Con a bordo Windows
L'azienda specializzata in hardware di fascia alta decide di anticipare il debutto della sua Steam Machine. Con a bordo Windows

Valve ha rimandato l’uscita della sua prima console-PC al 2015, ma questo non ferma Alienware: il marchio USA, specializzato in hardware per videogiocatori in cerca di emozioni forti e molti megahertz, ha approfittato della ribalta per l’E3 di Los Angeles per presentare una versione modificata della sua Steam Machine presentata al CES di gennaio. Che farà a meno di Steam OS : il suo nome è Alpha.

Alienware Alpha La forma dello chassis, la dotazione hardware , le capacità sembrano pressoché identiche a quelle del prototipo di Las Vegas: le dimensioni dell’apparecchio ricordano quelle delle console di ultima generazione, il colore dominante è il nero accoppiato a un inedito rosso (al posto del blu della Steam Machine). Dentro, l’hardware è quello di un PC: processore Intel Core i3 (aggiornabile a i5 o i7, pagando), scheda grafica Nvidia Maxwell costruita su misura, 4GB di RAM (aggiornabile a 8), hard disk SATA 3 da 500GB (ma opzionale c’è anche spazio fino a 2 terabyte). In bundle non ci sono tastiera e mouse, solo un controller Microsoft, uno di quelli della Xbox 360 : un’altra differenza sostanziale col progetto Valve, che invece comprende anche un gamepad originale, con funzioni touch.

La vera differenza tra i due prodotti, però, come detto è l’assenza di Steam OS: il rinvio del lancio della piattaforma non coincide coi piani di Alienware, che ha sviluppato un prodotto e non vuole perdere la finestra di vendita ideale delle feste natalizie del 2014, e quindi la controllata Dell ha cercato delle alternative. Le ha trovate in Windows 8.1 , su cui ha costruito una nuova interfaccia che assomiglia proprio a quella di Steam OS e che può essere controllata tramite il gamepad . Il tutto è concepito per restare in salotto: Alpha sarà, proprio come lo sarà la Steam Box, un prodotto da intrattenimento da collegare al maxi-schermo, non un vero e proprio PC.

Il prezzo è un fattore chiave: 549 dollari per il modello base, non troppo più caro di una Xbox One con Kinect, e gli aggiornamenti fanno lievitare i costi tenendoli comunque sotto i 1.000 dollari. Con questa cifra si dovrebbe comunque riuscire a giocare comodamente a 1080p e 60fps ai titoli in circolazione o di prossima uscita, promette Alienware : sempre che i giocatori si facciano convincere a preferire una pseudo-console a un PC x86 propriamente detto.

Luca Annunziata

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 06 2014
Link copiato negli appunti