CES2014/ Valve e la prima generazione di Steam Machine

Il publisher videoludico svela i primi partner dell'operazione SteamOS, produttori impegnati a offrire una serie di Steam Machine parecchio diverse l'una dall'altra. Per specifiche e prezzo

Roma – Dopo la distribuzione della prima beta di SteamOS , Valve procede spedita verso la colonizzazione del salotto videoludico con la presentazione delle Steam Machine di prima generazione: svelate in occasione del CES 2014 da un Gabe Newell non particolarmente loquace , le macchine che dovranno fronteggiare i colossi delle home console si presentano particolarmente variegate in quanto a forma, specifiche hardware e prezzo.

Sono 14 i partner che seguiranno Valve nell’avventura SteamOS, nomi noti e meno noti dell’industria PC che includono Alienware, GigaByte, Zotac, Digital Storm, Next Spa, Origin PC e altri. Ogni Steam Machine includerà uno Steam Controller, riferisce Valve, e verrà venduta equipaggiata con la distro Linux personalizzata meglio nota come SteamOS.

“La prima generazione di Steam Machine offre qualcosa per ogni giocatore”, dice il patron di Valve Gabe Newell, “una caratteristica determinante per far insediare Steam nel salotto di casa”. Steam può ovviamente contare sui 3.000 giochi disponibili in digital delivery e sui suoi 65 milioni di utenti, e la varietà dell’offerta è importante per fornire la scelta più adatta a ogni specifica esigenza.

E in quanto a varietà dell’offerta la “first generation” di Steam Machine non è seconda a nessuno, visto che le 13 macchine già svelate – con un ulteriore esemplare in arrivo da Alienware – includono i più disparati modelli di CPU (Intel Core i5 o i7, AMD), GPU (GeForce Titan o GTX 7X0, AMD e persino Intel Iris Pro 5200), chip di memoria RAM (8, 16 Gigabyte), storage (HDD, SSD, SSHD o unità multiple) e design hardware più o meno custom. Basterà a non rendere impietoso in confronto con Microsoft e Sony e le loro console di ottava generazione che vendono milioni di unità nel giro di poche settimane?

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gino gini scrive:
    non è un problema
    io ce l'ho ma non è mai andata bene!!! ha continui problemi e dopo puna mezz'ora si inceppa il pla.Una delusione!
  • giogio scrive:
    armi 3d
    grasie a queste stampanti del kaiser, qualcuno si fabbricherà armi in casa.
    • giogio scrive:
      Re: armi 3d
      grazie ops
      • Leguleio scrive:
        Re: armi 3d

        grazie opsLa questione è ancora tutta da dimostrare, nel senso che data la fragilità dei materiali, bisogna vedere se saranno armi effettivamente letali, oppure poco più che giocattoli monouso. Recentemente una puntata della serie tv CSI ne ha parlato, e, una volta tanto, è stata verosimile: l'arma esplodeva in faccia già al secondo sparo. :)Se il timore è che le usino per dirottare gli aerei, già ora esistono affilati coltelli in ceramica che sfuggono ai metal detector.
    • 2014 scrive:
      Re: armi 3d
      - Scritto da: giogio
      grasie a queste stampanti del kaiser, qualcuno si
      fabbricherà armi in
      casa.Lo può fare anche senza, quindi?
  • vituzzo scrive:
    Qualche domanda
    Che materiale stampa?Si possono indicare le misure in centimetri?Quanto costa lo scanner associato?
    • Leguleio scrive:
      Re: Qualche domanda

      Che materiale stampa?
      Si possono indicare le misure in centimetri?
      Quanto costa lo scanner associato?Ma che ti credi, di essere sul <I
      Financial Times </I
      ?Qui siamo su PI!
    • risposte scrive:
      Re: Qualche domanda
      - Scritto da: vituzzo
      Che materiale stampa?
      Si possono indicare le misure in centimetri?
      Quanto costa lo scanner associato?da quel che ho capito è tutta roba semi sperimentale, che ti produce un modello buono ogni 5 sbagliati.C'era un ottimo articolo di arstechnica sull'argomento, che spaziava da stampanti 3d economiche (300 dollari) a stampanti 3d costose (2000 dollari): problemi con tutte.In pratica dimentichiamoci dell'affidabilità delle stampanti 2d: con quelle 3d ogni stampa è un'avventura.
Chiudi i commenti