Valve SteamOS Valve disponibile in beta

Rilasciato in versione provvisoria il sistema operativo "videoludico" basato su distro Linux. Un sistema che viene spedito assieme a una console-PC o che si può scaricare anche. Ma che non è open source
Rilasciato in versione provvisoria il sistema operativo "videoludico" basato su distro Linux. Un sistema che viene spedito assieme a una console-PC o che si può scaricare anche. Ma che non è open source

Dopo tanto parlare di videogiochi su Linux , Valve ha finalmente distribuito la versione beta del suo SteamOS : il sistema operativo che vorrebbe diffondere “un nuovo tipo di intrattenimento da salotto” sfruttando l’architettura PC è scaricabile per il test sul sistema dell’utente, mentre i pochi fortunati tester selezionati potranno verificare la bontà l’OS sulla Steam Machine data loro in prova.

SteamOS “non è un prodotto finito”, avverte Valve, e se è per questo non è nemmeno completamente open source visto che include il client proprietario Steam e driver ottimizzati direttamente da Valve e aziende partner. Il download “pesa” 960 megabyte, e l’utente è avvisato del fatto che l’installazione sul PC porta inesorabilmente alla cancellazione di tutti i dati già presenti sul disco fisso.

Le specifiche hardware minime per installare SteamOS indicate da Valve includono un PC con CPU AMD o Intel a 64bit e firmware UEFI, 4 gigabyte di RAM, HDD da 500 gigabyte e una GPU NVIDIA. Il supporto alle schede Radeon o alle GPU integrate di Intel arriverà in seguito, assicura Valve.

SteamOS è ovviamente incluso anche nelle Steam Machine , e fra i 300 tester del “prodotto” c’è già chi ha smontato il tutto per verificare l’ovvio: la macchina di Valve non è altro che un PC ultra-compatto , con tutti i vantaggi e gli svantaggi che la cosa comporta.

L’OS videoludico di Valve è basato su Debian Linux , usa un ambiente desktop standard Gnome – ovviamente con “skin” e applicativi dedicati – e permette di accedere al sistema completo sottostante senza particolari difficoltà o limitazioni. La natura preliminare di SteamOS – e della sua derivazione Linux – è confermata, tra le altre cose, dal fatto che operazioni semplici come la cattura video delle sessioni di gameplay necessitano di un certo “lavoro” per l’installazione dei pacchetti applicativi FOSS necessari.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 12 2013
Link copiato negli appunti