All'orizzonte super robot da combattimento

La US Army ha commissionato la progettazione di nuovi sistemi da combattimento intelligenti pronti a sostituire gli uomini ed a sparare laser e microonde


Washington (USA) – Le guerre del futuro sembrano destinate a somigliare a quelle caotiche mischie di cyborg e robottoni metallici, per lo più dotati di armi da fantascienza, tanto familiari ai patiti di giochi alla Quake e ai fan di Terminator e dintorni.

In seno al progetto conosciuto come “Future Combat Systems”, la US Army, in collaborazione con la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), stanno vagliando diversi progetti per la creazione di nuovi sistemi da combattimento intelligenti in grado di assolvere tutti i compiti di un soldato di fanteria: scovare il nemico, sparare, difendersi, riconoscere gli obiettivi ed i propri compagni, seguire strategie sofisticate.

Questo progetto, il cui obiettivo dichiarato è quello di “minimizzare il rischio massimizzando l’abilità”, vede già colossi come Lockheed Martin, Boeing e General Dynamics impegnate nello sviluppo di prototipi che possano, entro la fine di questo decennio, dar vita alla prima generazione di robot da combattimento.

Queste unità intelligenti, secondo quanto riportato da un documento del MIT, dovranno essere in grado di schierarsi sul campo di battaglia nel minor tempo possibile e con piena capacità offensiva, ed il loro primo obiettivo dovrà essere quello di “dominare la minaccia e vincere”.

“Questa dominazione – si legge ancora nel documento – deve essere raggiunta attraverso una superiorità nella letalità, nella capacità di sopravvivenza e nell’abilità di attuare un riposizionamento strategico”.

I robottoni della US Army, che a differenza di quanto ci si possa immaginare non avranno forma umanoide, somiglieranno a piccoli carroarmati e saranno dotati di armi di nuova generazione, fra cui cannoni a laser e microonde.

“Le guerre – ha commentato un giornalista americano – somiglieranno sempre più a dei videogiochi, ma non lo saranno affatto”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alessandro Esposito scrive:
    rebecha
    rebeca stav vicno a mario poi non lo so cosa e suceso per lo vista vicinoil bacheto di mario
  • alessandro Esposito scrive:
    rebecha
    rebecha stav vicno a mario poi non lo so cosa e suceso per lo vista vcino il pacheto di mario
  • alessandro Esposito scrive:
    rebeca
    lei stava vicino mario e non loso poi che esuceso pero lo vista nel banco del mio amico mario
  • Anonimo scrive:
    se l'hanno scritto su wired..
    sarà vero..?ecco la fonte originale:http://wired.com/news/technology/0,1282,50893,00.htmlleggendo il pdf comunque chi scrive sa il fatto suoma sempre in tema di spionaggio questo è molto più divertente:http://www.vnunet.com/News/1129904
  • Anonimo scrive:
    GRAZIE P.I.!
    Mi avete dato un'idea per il 1° Aprile:-)
  • Anonimo scrive:
    anche la scheda di rete lampeggia:-)
    e quindi contando quanti lampeggi fa in un secondo gli hacker riescono a leggere le email che avete spedito all'amante:-)
  • Anonimo scrive:
    MA USA I LED O LSD?
    Era un errore di stampa forse? :DDD
  • Anonimo scrive:
    Ma leggere il contenuto di tutto il pdf
    .. prima di parlare no ?Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma leggere il contenuto di tutto il pdf
      :-))))))))))))))))))))))))))))))))))))))- Scritto da: Burp
      .. prima di parlare no ?

      Burp
  • Anonimo scrive:
    secondo me è possibile
    Se i led sono pilotati come dovrebbero, esegnalano i dati in arrivo dalla seriale(parlo di periferiche seriali/usb) finoa 1 Mb/s dovrebbero essere leggibili... Naturalmente dipende anche dallo slew ratedel led. E' esattamente il principio di funzionamento delle IrDA (solo che liusano led con emissione sulla banda degli infrarossi e schermatura ottica).ciaouzDario
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me è possibile
      - Scritto da: Darius
      Se i led sono pilotati come dovrebbero, e
      segnalano i dati in arrivo dalla seriale
      (parlo di periferiche seriali/usb) fino
      a 1 Mb/s dovrebbero essere leggibili...
      Naturalmente dipende anche dallo slew rate
      del led. E' esattamente il principio di
      funzionamento delle IrDA (solo che li
      usano led con emissione sulla banda degli
      infrarossi e schermatura ottica).

      ciaouz
      DarioNon metto in dubbio che secondo te è possibile....chissà quante altre cose, secondo te, sono possibili:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me è possibile

      ciaouz
      Darioanche il sangue di san gennaro, anche i miracoli di padre piorotflla dabbenaggine di certe persone non suscita nemmeno pieta' tanto e' ridicolal'unico consiglio possibile e' di non procrearecordiali saluti160 Q.I.
  • Anonimo scrive:
    E c'è di più!!!
    Sì, dovete sapere che anche monitorando il diametro dei due cavetti che formano il doppino telefonico si può dedurre l'espansione dovuta al calore generato dalla variazione di tensione di ogni singolo bit!!!!HAAHHAHAAHAHHAUAHUAHUAHAUAUHAAUHAUHAHUUAHUHAUHA!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E c'è di più!!!
      Ridi ridi, incredulo amico! Intanto al mio ufficio un hacker cattivone mi ha rubato quasi tutti i documenti che avevo scritto con Word, misurando il grado di levigazione e di corrosione di ogni tasto della mia tastiera... E non solo! Misurando la luminosità di latenza dei pixel dei nostri monitor, il solito cattivone si è rubato tutta la nostra corrispondenza email.. Ed è riuscito a rubare alcuni importanti allegati che stavamo spedendo semplicemente monitorando il contatore della luce a piano terra (come noto, la densità spettrale di potenza dell'onda utilizzata per codificare l'1 è diversa da quella dello 0... Quel cattivone sapeva che i nostri computer consumano un po' di più quando inviano un 1 e così ha ricostruito tutto il traffico internet).E come se non bastasse, ha rubato un segreto aziendale di cui stavamo discutendo in privato io ed il direttore, mediante la lettura della carta igienica che io avevo (incautamente) gettato nel WC senza previa distruzione in mille coriandoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: E c'è di più!!!
      - Scritto da: RFEGAE
      Sì, dovete sapere che anche monitorando il
      diametro dei due cavetti che formano il]zac[Fai bene a ridere, la lettura dei dati attraverso i led e' impossibile.Fai male a ridere, la cosa e' tecnicamente possibile, i led possono lampeggiare a una frequenza molto piu' alta dei miseri 10Hz della vista umana, tu non li vedresti, ma con una fotocamera ad alta velocita' (o semplicemente con uan fotocellula) sarebbe possibile leggere i lampeggi.La cosa e' impossibile non perche' tecnicamente non si puo' fare ma perche' il produttore del dispositivo ha sicuramente rallentato i lampeggi dei led, visto che sono pensati per essere visti bisogna rallentare (integrare) i lampeggi troppo rapidi (
      2Hz) che sono fastidiosi, e poi, sempre perche' i led sono pensati per essere visti, non saranno led ad alta velocita'.Supponendo che lo scopo del produttore del dispositivo fosse quello di fare leggere i dati attraverso il led dovrebbe essere possibile senza grossi problemi fino a 1Mbit e probabilmente fino a 10Mbit, solo che i lampeggi dei led sarebbero fastidiosi da vedere e un po' sospetti per la loro eccessiva velocita'
  • Anonimo scrive:
    101000101101001011100001010101
    ... vado a comprare il nastro isolante.
  • Anonimo scrive:
    Pericolo monitor
    Sembra che tramite sofisticate apparecchiature, sia possibile sniffare il contenuto del monitor di un computer. Dalle luci che emettono questi apparecchi si potrebbe risalire all'attività di un utente.Siete avvisati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Pericolo monitor
      - Scritto da: sniff-it!
      Sembra che tramite sofisticate
      apparecchiature, sia possibile sniffare il
      contenuto del monitor di un computer. Dalle
      luci che emettono questi apparecchi si
      potrebbe risalire all'attività di un utente.
      Siete avvisati.......purtroppo "sembra" solo una c@**@t@", invece è vero....ho personalmente assistito a come sia possibile tramutare il monitor in una sorta di telecamera.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Pericolo monitor
      - Scritto da: sniff-it!
      Sembra che tramite sofisticate
      apparecchiature, sia possibile sniffare il
      contenuto del monitor di un computer. Dalle
      luci che emettono questi apparecchi si
      potrebbe risalire all'attività di un utente.Non è dalle luci ma dai campi elettromagnetici che esso propaga. Il giogo di deflessione (l'avvolgimento di fili necessari al funzionamento delle deflessioni del tubo catodico) è quanto di meglio possano chiedere le cyberspie...
    • Anonimo scrive:
      Re: Pericolo monitor
      per ovviare a questo c'è un programmino apposta chiamato zero emission padhttp://www.steganos.com/software/zepfw.exe
  • Anonimo scrive:
    Mi sa tanto da bufala
    mi sa tanto una bufala, meglio chiamata come leggenda metropolitana.Mr.Wolfwww.hackerzine.org
  • Anonimo scrive:
    Pesce d'Aprile anticipato
    Siamo solo all'8 marzo, figurarsi cosa ci aspetta per il 1 Aprile.
  • Anonimo scrive:
    Autocritica
    Ahiahi, vedo con dispiacere che ci sono persone che ritengono possibile che uno possa sniffare dati dalle "lucette" del modem, altri che non lo ritengono possibile, ma nessuno che conosca *bene* il funzionamento di un modem / scheda di rete.Prima di scrivere *verità dogmatiche* non sarebbe meglio leggere le opinioni autorevoli di chi conosce le "budelle" dei modem o leggersi qualcosa a riguardo?byebye
  • Anonimo scrive:
    Modem ADSL?
    Io ho un modem ADSL, ma non lampeggia in maniera isterica.Si accende quando riceve, si spegne quando non riceve.E allora? Cosa interpretano
    • Anonimo scrive:
      Re: Modem ADSL?
      Ad esempio che quando hai mandato questo messaggio avevi le mutamde sporche!!Cambiati e cerca di coprire il led del tuo modem adsl!!!Al piu' presto.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    In realtà...
    In realtà l'articolo segnalava questa possibilità solo su "modem lenti" a 9600bps con sola codifica di linea, nei quali il numero di bit al secondo inviato e ricevuto è uguale al "baud/sec." ovvero al numero di manipolazioni elettriche del segnale codificato.Infatti ogni segnale, prima di essere inviato in linea subisce delle modifiche che ne permettano agevolmente la trasmissione in modo da occupare meno banda possibile o di formare uno spettro compatibile con le caratteristiche elettriche del mezzo nel quale dovranno essere inviati i dati.I dispositivi specificati nell'articolo, che collegano gli ATM bancari non sono dei veri e propri modem, cioè non effettuano alcuna modulazione dei bit, ma una semplice codifica di linea (ad esempio una tipica NRZ). In questo caso, se un led fosse collegato direttamente all'uscita di linea dell'apparato stesso (opportunamente bufferizzato) come può accadere nei dispositivi più vecchi o di un certo tipo, alle basse velocità di 9600 bit/sec. qualsiasi led e integrato digitale, anche il più lento, sarebbe in grado di "copiare" esattamente verso l'esterno il flusso dati che lo pilota.In qual caso, conoscendo la codifica impiegata e la frequenza di cifra, l'estrazione di informazioni, impiegando come sensore un comune fotodiodo o fototransistor, sarebbe relativamente facile. Esattamente come avviene con i telefonini IrDA che molti di noi hanno.Tutto ciò non ha però niente a che vedere con i modem per linee analogiche casalinghe come i v.32 o i v.90 che effettuano una modulazione elettrica mista di frequenza e fase detta "costellazione" i quali led non potrebbero segnalare correttamente.Probabilmente il problema più importante, che però non è stato considerato è che i led di cui si parla emanano luce nello spettro visibile (verdi, rossi, gialli..) senza l'interposizione di nessun filtro ottico e non infrarossi, quindi la captazione da parte di un dispositivo fotosensibile sarebbe estremanente disturbata da altre fonti di luce visibile, come qualsiasi lampadina elettrica, rendendo il tutto veramente difficile da attuare se non al buio, amenoché tale trasduttore non venga filtrato sia otticamente che elettricamente sulla lunghezza d'onda ottica interessata, il che lo renderebbe già più difficile da realizzare a livello casalingo.Byez
    • Anonimo scrive:
      Re: In realtà...

      non infrarossi, quindi la captazione da
      parte di un dispositivo fotosensibile
      sarebbe estremanente disturbata da altre
      fonti di luce visibile, come qualsiasi
      lampadina elettrica, rendendo il tutto
      veramente difficile da attuare se non al
      buio, amenoché tale trasduttore non venga
      filtrato sia otticamente che elettricamente
      sulla lunghezza d'onda ottica interessata,
      il che lo renderebbe già più difficile da
      realizzare a livello casalingo.Basta utilizzare un sensore direzionale, opportunamente intubato e magari dotato di lente. Lo punti sul led ed addio alle luci di disturbo...
      • Anonimo scrive:
        Re: In realtà...

        Basta utilizzare un sensore direzionale,
        opportunamente intubato e magari dotato di
        lente. Lo punti sul led ed addio alle luci
        di disturbo...???? marca e modello please, che sono curioso... ;o)
  • Anonimo scrive:
    Siete degli ignoranti
    Ma anche solo nell'anticamera del cervello, avete la più pallida idea di cosa sono capaci di fare le spie pur di carpire segreti di importanza nazionale? Un qualunque segnale capace di variare in proporzione ai dati che passano su di una linea è fonte di informazioni, e sono capaci anche di leggere supporti magnetici scritti e riscritti decine di volte distinguendo tutti i dati che ci sono passati... Perfino interferenze RADIO create da cavi non ben schermati si traducono nei dati di traffico...Certo nessuno lo verrà a fare per i vostri PC per prendervi le foto di Selene, ma quando si tratta di segreti industriali, questo e MOLTO ALTRO.Ma informatevi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete degli ignoranti
      Di ad un ignorante come me che cosa si puo' capire dal lampeggio dei led sul modem...- Scritto da: 007
      Ma anche solo nell'anticamera del cervello,
      avete la più pallida idea di cosa sono
      capaci di fare le spie pur di carpire
      segreti di importanza nazionale? Un
      qualunque segnale capace di variare in
      proporzione ai dati che passano su di una
      linea è fonte di informazioni, e sono capaci
      anche di leggere supporti magnetici scritti
      e riscritti decine di volte distinguendo
      tutti i dati che ci sono passati...

      Perfino interferenze RADIO create da cavi
      non ben schermati si traducono nei dati di
      traffico...

      Certo nessuno lo verrà a fare per i vostri
      PC per prendervi le foto di Selene, ma
      quando si tratta di segreti industriali,
      questo e MOLTO ALTRO.

      Ma informatevi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete degli ignoranti
      Un conto è intercettare il ritorno di radiofrequenza di un monitor sulla rete elettrica e un conto è interpretare una un led che non potrà mai trasmettere fedelmente (da solo) il traffico che passa
      • Anonimo scrive:
        Re: Siete degli ignoranti
        - Scritto da: Gi0bbE
        Un conto è intercettare il ritorno di
        radiofrequenza di un monitor sulla rete
        elettrica e un conto è interpretare una un
        led che non potrà mai trasmettere fedelmente
        (da solo) il traffico che passaA no? E perchè di grazia?Il modem spedisce bit. Il led ha 2 stati. Ergo il led è più che sufficiente a farti vedere TUTTO ciò che passa, posto che tu abbia uno strumento sufficientemente veloce e il led sia effettivamente fedele.
        • Anonimo scrive:
          Re: Siete degli ignoranti
          i led dei modem, switch, hub etc. "lampeggiano" a ogni pacchetto, non ogni bit...quindi non se ne puo trarre un bel niente...poi probabilmente alcuni dispositivi lenti vecchi come il cucco lenti avevano i led che lampeggiavano ogni bit... ma questo è un altro discorso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete degli ignoranti
      - Scritto da: 007

      Certo nessuno lo verrà a fare per i vostri
      PC per prendervi le foto di Selene, ma
      quando si tratta di segreti industriali,
      questo e MOLTO ALTRO.

      Ma informatevi...Sei tu un ignorante del porno, perché la Maria Luce si chiama Selen e non Selene... vergogna!
  • Anonimo scrive:
    verissimo
    Tra l'altro imho un modem di un pipparolo si riconosce anche prima visto che se guardi i suoi led per troppo tempo ti cresce pelo sulle mani!
    • Anonimo scrive:
      Re: verissimo
      - Scritto da: un lamer
      Tra l'altro imho un modem di un pipparolo si
      riconosce anche prima visto che se guardi i
      suoi led per troppo tempo ti cresce pelo
      sulle mani!E no i led alla fine si bruciaono
  • Anonimo scrive:
    Male chi lo dice; peggio chi lo pubblica
    Joe Loughry, impiegato presso la Lockheed Martin, sostiene infatti che le luci intermittenti emesse dai LED che tradizionalmente equipaggiano schede di rete, router, modem ed altri dispositivi che trasmettono e/o ricevono dati, potrebbero rivelare all'esterno le informazioni di passaggio
    • Anonimo scrive:
      Re: Male chi lo dice; peggio chi lo pubblica

      Joe Loughry, impiegato presso la Lockheed
      Martin, sostiene infatti che le lucie la lockheed martin lo paga pure per dire 'ste cose?
  • Anonimo scrive:
    Morse
    Che dire, in tutta questa storia,Samel Finley Breese Morse si farebbe 4 risatealla faccia dello studente e del professore universitario.
  • Anonimo scrive:
    Alla redazione
    Va bene. Ora potete dirlo che e' un fake!!
  • Anonimo scrive:
    Hard Disk
    Con questa teoria anche i LED degli Hard Disk possono essere sniffatiE cosa dire del led di accensione? Si potrebbe sapere se una macchina e' accesa oppure no !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard Disk
      - Scritto da: buffone
      Con questa teoria anche i LED degli Hard
      Disk possono essere sniffati
      E cosa dire del led di accensione? Si
      potrebbe sapere se una macchina e' accesa
      oppure no !!!AHAHAH bellissima l'ultima frase!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard Disk
      - Scritto da: buffone
      Con questa teoria anche i LED degli Hard
      Disk possono essere sniffatiSiamo ignoranti in informatica, qui si confondono le trasmissioni *seriali* dei modem/router/schede di rete con quelle *parallele* di tutte le altre interfacce.
      E cosa dire del led di accensione? Si
      potrebbe sapere se una macchina e' accesa
      oppure no !!!Non vero: esiste anche lo standby
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard Disk
      "..E cosa dire del led di accensione? Si potrebbe sapere se una macchina e' accesa oppure no !!!.."Secondo me è una violazione della privacy :P
  • Anonimo scrive:
    Funzionerebbe solo fino a 9600 bps
    per velocità superiori infatti, i dati vengono trasmessi "in parallelo" su più canali a frequenze diverse, quindi il led non può segnalarli tutti contemporaneamente.
  • Anonimo scrive:
    La paranoia avanza
    Scusate ma nel caso di un router che ha solo un led, come quelli Cisco, nel quale passano le informazioni mettiamo anche solo di 2 utenti, uno come fa a capire quale lampeggio è di chi???Facciamo prima a mettere il binocolo non sul modem ma direttamente puntato sul monitor, è più grande, non hai bisogno di mega sensori, ed è più facile capire che cosa fa l'utente, anche perchè nel mio caso il mio modem non lo vedo neanche io, è nascosto dietro il monitor, la scrivania è piccola!!!Paranoia paranoia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La paranoia avanza
      - Scritto da: Daniele
      Scusate ma nel caso di un router che ha solo
      un led, come quelli Cisco, nel quale passano
      le informazioni mettiamo anche solo di 2
      utenti, uno come fa a capire quale lampeggio
      è di chi???beh, non so esattamente come funzioni il lampeggìo, ma se traduce in ottico i bit in passaggio, si tratta solo di ritrasformarlo in bit e darlo in parso ad uno sniffer in layer 2...
      Paranoia paranoia!!!Sono d'accordo. Tuttavia penso che in alcuni casi la cosa possa essere parzialmente rilevante...
    • Anonimo scrive:
      Re: La paranoia avanza
      - Scritto da: Daniele
      Scusate ma nel caso di un router che ha solo
      un led, come quelli Cisco, nel quale passano
      le informazioni mettiamo anche solo di 2
      utenti, uno come fa a capire quale lampeggio
      è di chi???Se i dati passano in seriale, anche i bit di 100.000 utenti in contemporanea devono passare uno dopo l'altro. Una volta ricostruito il traffico, si vede ogni singolo pacchetto a chi era destinato...
      Facciamo prima a mettere il binocolo non sul
      modem ma direttamente puntato sul monitor, è
      più grande, non hai bisogno di mega sensori,
      ed è più facile capire che cosa fa l'utente,
      anche perchè nel mio caso il mio modem non
      lo vedo neanche io, è nascosto dietro il
      monitor, la scrivania è piccola!!!Tu ci scherzi, ma non hai idea di cosa sono capaci di fare le spie pur di sniffare dati, hanno apparecchi che sono capaci di interpretare perfino le interferenze sulla rete elettrica e radio e tradurli nei dati di traffico. Al confronto un led che si accende ad ogni bit che passa è pura manna dal cielo.
    • Anonimo scrive:
      Re: La paranoia avanza
      siete dei grandi!!!non avevo mai letto i commenti (maleee!!!)mi sto tritando dalle risate!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La paranoia avanza
      ha ha ha! quanti film avete visto???
  • Anonimo scrive:
    Liberalizziamo le droghe leggere!!!
    Così saremo abituati a questi effetti collaterali!
  • Anonimo scrive:
    Domanda
    Ammesso che si riesca a campionare quel lampeggio con un dispositivo ottico; ammesso che sia possibile esaminare i dati raccolti e stabilire cosa stia trasmettendo il modem (piuttosto che lo switch o il router). Queste cose non mi sembrano impossibili da fare, a cosa che mi sembra + difficile è riuscire a posizionarsi a meno di 20 metri dal dispositivo! Ma scusate, chi di voi ha il modem sulla finestra, o in giardino, "aperto al pubblico?".
  • Anonimo scrive:
    Per gli increduli..
    Come credete che funzionino i telecomandi di televisori, VCR, ricevitore satellitare.. ?!il sensore mondato sugli apparecchi, legge le intermittenze dei LED a luce infrarossa del telecomando... se i LED lampeggiano alla stessa frequenza del segnale audio inviato dal modem alla linea telefonica.. non è difficile interpretare e ricostruire il segnale..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per gli increduli..
      - Scritto da: EveryMan
      Come credete che funzionino i telecomandi di
      televisori, VCR, ricevitore satellitare.. ?!

      il sensore mondato sugli apparecchi, legge
      le intermittenze dei LED a luce infrarossa
      del telecomando...

      se i LED lampeggiano alla stessa frequenza
      del segnale audio inviato dal modem alla
      linea telefonica.. non è difficile
      interpretare e ricostruire il segnale..No, non funziona così...
      • Anonimo scrive:
        Re: Per gli increduli..
        si, funziona così!prrrrrr!
        No, non funziona così...
        • Anonimo scrive:
          Re: Per gli increduli..
          Si, ma il telecomado emette dei segnali che devono essere decifrati, il modem emette dei segnali che sono solo informativi, non c'è nessuna precisione sul segnale.E poi, aprte la giusta osservazione sul fatto che quanti di noi hanno un modem esposto al pubblico, ma il modem non trasmette dei segnali analogici sulla linea telefonica? Quindi il lampeggio cosa ci indica?Io voto che per me questa è solo paranoia.Danilo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per gli increduli..
            - Scritto da: Danilo Podda
            E poi, aprte la giusta osservazione sul
            fatto che quanti di noi hanno un modem
            esposto al pubblico, ma il modem non
            trasmette dei segnali analogici sulla linea
            telefonica? Quindi il lampeggio cosa ci
            indica?Non so cosa significhi. Anche se significasse l'emissione di un impulso da parte del modem la cosa resterebbe comunque indecifrabile, visto che il modem emette ad ogni impulso piu` bit (mi sbaglio?).Comunque l'articolo non era sui modem che abbiamo a casa ma sui modem che hanno alcune banche (e qui potrebbe anche essere vero).

            Io voto che per me questa è solo paranoia.

            Danilo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per gli increduli..

            Quindi il lampeggio cosa ci indica?- [RX] Sto ricevendo- [TX] Sto trasmettendo- [OH] Sono connesso alla linea telefonica- [CD] La portante è agganciata- [nn] Sto lavorando alla tale velocità...- [ON] Sono acceso- [PR] E' pronto il caffè :-)Nient'altro
            Io voto che per me questa è solo paranoia.Sottoscrivo
          • Anonimo scrive:
            Re: Per gli increduli..

            - [PR] E' pronto il caffè :-)[PC] somaro! ;)e poi io ho il modem interno e vi frego tutti! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Per gli increduli..
            - Scritto da: Baratt

            - [PR] E' pronto il caffè :-)

            [PC] somaro! ;)

            e poi io ho il modem interno e vi frego
            tutti! :PTu sei stato il più forte. Complimenti:-))
          • Anonimo scrive:
            Re: Per gli increduli..
            - Scritto da: Baratt

            - [PR] E' pronto il caffè :-)

            [PC] somaro! ;)

            e poi io ho il modem interno e vi frego
            tutti! :PIl mio invece è esterno e spernacchia! ^_^
  • Anonimo scrive:
    occorre essere idioti per crederci
    non ho parole. sul serio.è possibile che nessuno (tra cui l' "articolista" di PI) abbia voluto fare 2 calcoli per constatare la totale impossibilità di ciò. per ogni bit passato la lucetta dovrebbe lampeggiare o non farlo. consideriamo un velocità di 33.6 kilobit/sec. la lucetta dovrebbe lampeggiare (in un secondo) 34000 volte! e uno scanner (che non è collegato digitalmente alla "fonte dell' informazione" )dovrebbe essere in grado di interpretare questo flusso di bit... una cosa del genere può accadere solo per una velocità intorno a 100 bit/sec ! la cosa è totalmente teorica
  • Anonimo scrive:
    Paranoia allo "state of the art"
    Esattamente la stessa malattia che ha colpito chi è convinto di essere spiato da MS.
    • Anonimo scrive:
      infatti MS ci spia TUTTIIIIIIIII!!!!! @__@
      ^ ^@__@MS ci spia tuttiiiiiiii!!!!!!chiudete le finestre!Chiudete le windows!Chiudete windows!- Scritto da: Alberto
      Esattamente la stessa malattia che ha
      colpito chi è convinto di essere spiato da
      MS.
  • Anonimo scrive:
    Ma ci crede davvero???
    Ogni "lampeggiata" identifica il passaggio di un intero pacchetto, non di un bit!!E poi dicono che le universita' americane sfornano genialità ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ci crede davvero???
      - Scritto da: tristezza
      Ogni "lampeggiata" identifica il passaggio
      di un intero pacchetto, non di un bit!!esattamente.. vi immaginate se il led lampeggiasse al passaggio di ogni bit? si avrebbe praticamente il led sempre acceso visto che lampeggerebbe 10 (o 100) milioni di volte al secondo..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ci crede davvero???
        - Scritto da: Skaven


        - Scritto da: tristezza

        Ogni "lampeggiata" identifica il passaggio

        di un intero pacchetto, non di un bit!!

        esattamente..

        vi immaginate se il led lampeggiasse al
        passaggio di ogni bit? si avrebbe
        praticamente il led sempre acceso visto che
        lampeggerebbe 10 (o 100) milioni di volte al
        secondo.. Esattamente un ciufolo!Cosa impedisce di pensare che quel led si accenda per 10 o 100 milioni di volte al secondo? Certo, oltre le 50 volte al secondo per l'occhio umano risulta difficile distinguere se il led lampeggi o sia acceso di continuo ma per strumenti in grado di campionare a certe velocita' sarebbe tranquillamente presumibile un discorso del genere.Attivare il cervello prima di scrivere, grazie!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma ci crede davvero???
          Proprio attivando il cervello, non penso che i led di un qualsiasi modem, e la resistenza ad esso collegato, e gli integrati a queste collegati, non siano fatti per fornire un segnale tanto preciso, pensa solo ai tempi di latenza di risposta ad un integrato.Danilo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ci crede davvero???
            - Scritto da: Danilo Podda
            Proprio attivando il cervello, non penso che
            i led di un qualsiasi modem, e la resistenza
            ad esso collegato, e gli integrati a queste
            collegati, non siano fatti per fornire un
            segnale tanto preciso, pensa solo ai tempi
            di latenza di risposta ad un integrato.Calma!Resistenze e led (diodi) non introducono latenze nel segnale (la resistenza dissipa energia in calore, quindi corrente/tensione, il diodo lascia passare tensione positiva o negativa secondo il senso di inserzione nel circuito), solo un condensatore introduce latenza, e cmq un condensatore lascia passare variazioni di tensione (quadra, alternata, denti di sega etc) e non tensioni continue.Per gli integrati poi... non c'è problema, un normalissimo CMOS lavora fino 10 MHz, se ben ricordo, quindi l'intercettazione dei lampeggii + più che possibile (come credi che funzionino le fibre ottiche?).Resta il fatto che nel lampeggio del modem non ci sono i _dati_, ma lo _stato_ del modem (sto trasmettendo, sto ricevendo...). Leggi l'altro mio post.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ci crede davvero???

            collegati, non siano fatti per fornire un
            segnale tanto preciso, pensa solo ai tempi
            di latenza di risposta ad un integrato.Latenza degli integrati? Che stai dicendo? Un TTL arriva a 40Mhz e integrati specializzati molto oltre. Ci sono IC che arrivano ai Ghz (altrimenti come funzionerebbe il tuo cellulare?). Il problema è che molto probabilmente i led non lampeggiano 'per ogni bit che passa'... Oltretutto se anche lampeggiasse in sincronia per ogni bit non riuscirebbe a trasferire ugualmente la necessaria energia luminosa, perchè la sua frequenza di taglio è molto inferiore alla larghezza di banda che dovrebbe sopportare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma ci crede davvero???

          Cosa impedisce di pensare che quel led si
          accenda per 10 o 100 milioni di volte al
          secondo? Certo, oltre le 50 volte al secondo
          per l'occhio umano risulta difficileCosa lo impedisce? Il fatto che un led non PUO' avere una simile larghezza di banda. Dubito fortemente che oltre un centinaii di Khz (100.000 volte al secondo) il led riesca a trasmettere ancora qualche cosa...
          Attivare il cervello prima di scrivere,
          grazie!Bravo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma ci crede davvero???
          - Scritto da: ~~
          Attivare il cervello prima di scrivere,
          grazie!ROTFL! voleva fare lo sbooorooooneeeeee!!!
  • Anonimo scrive:
    Che droga assume?
    Via alle votazioni, deve sicuramente essere qualcosa di molto molto pesante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che droga assume?
      per me ha cambiato pusher :-)- Scritto da: Xine
      Via alle votazioni, deve sicuramente essere
      qualcosa di molto molto pesante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che droga assume?
        Voto per il POPper
        • Anonimo scrive:
          Re: Che droga assume?
          ha me piace la coca, ma adeso che sono da solo davanti al PC mi faccio un roipnol e un paio di whiscky... notte.... zot zot mfsdklf ndsélkfnksld nfksjdlnfkjsnfkjldsnvk dfkjdn kvfdxcvfdk mvnfd,m vg,mc vbf gbmdf gdf. gdf,
Chiudi i commenti