AMD aggiorna il suo driver video per Linux

Disponibile una nuova versione per Linux del driver ATI Catalyst. Introduce il supporto ufficiale alle più recenti specifiche OpenGL e promette migliori performance nel 2D

Roma – AMD ha messo a disposizione dei suoi utenti un versione aggiornata del suo driver video ATI Catalyst per Linux.

Disponibile sia per la piattaforma x86 che per quella x64, il driver ATI Catalyst 10.6 introduce il supporto ufficiale al sistema operativo Red Hat Enterprise 5.5 e alle specifiche OpenGL 4.0 e OpenGL 3.3, inoltre porta con sé diversi miglioramenti alle performance 2D e qualche bug fix.

Le note di rilascio sono disponibili qui in PDF, mentre le istruzioni dettagliate su come installare il driver vengono fornite qui (sempre in PDF).

Le famiglie di sistemi operativi ufficialmente supportate sono Red Hat Enterprise Linux (RHEL), Novell/SuSE Linux e Ubuntu Linux (inclusa la 10.04 LTS).

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • The Real Gordon scrive:
    ARTICOLO IMBARAZZANTE
    Swift è una società creata da centinaia di banche per la gestione della messaggistica delle transazioni finanziarie.L'accordo in questione non "modifica" Swift, che è e rimane uguale a prima. Semmai Swift avrà obblighi cui ottemperare in seguito a tale accordo.Avete confuso il soggetto con l'oggetto.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: ARTICOLO IMBARAZZANTE
      Sei tu che dovresti stare un pò attento al CAPS prima di scrivere.A parte questo, "SWIFT" è anche l'indicazione dell'accordo formale sin qui in vigore fra autorità USA e UE.
      • The Real Gordon scrive:
        Re: ARTICOLO IMBARAZZANTE
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Sei tu che dovresti stare un pò attento al CAPS
        prima di
        scrivere.

        A parte questo, "SWIFT" è anche l'indicazione
        dell'accordo formale sin qui in vigore fra
        autorità USA e
        UE.Sì va beh, salvati pure in corner.http://www.swift.com/about_swift/company_information/index.page?
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: ARTICOLO IMBARAZZANTE
          http://en.wikipedia.org/wiki/Swift_(disambiguation)#Bankingnon sparate sul pianista :D
        • Wolf01 scrive:
          Re: ARTICOLO IMBARAZZANTE
          Sinceramente dovrebbero evitare di usare sigle per confondere la gente.Uno parla di SWIFT e lo confonde con Swift, l'altro parla di TFTP e pensa che l'articolo riguardi qualcosa di informatico, tipo connessioni FTP... ma cosa centrano con SWIFT? poi si legge l'articolo e viene voglia di dare un calcio sui maroni all'articolista per la scelta infelice del titolo :D
          • The Real Gordon scrive:
            Re: ARTICOLO IMBARAZZANTE
            - Scritto da: Wolf01
            Uno parla di SWIFT e lo confonde con Swift,Non c'è differenza tra maiuscole e non. Guardando wikipedia, non è vero neanche che l'accordo si chiamasse "swift", con o senza maiuscole, sono i giornali che lo chiamano così (non formalmente, bensì INformalmente). Con quella sigla si intende solo il consorzio.E il nuovo accordo in realtà neanche si chiamerà TFTP, che era un nome già esistente dal 2006:http://en.wikipedia.org/wiki/Terrorist_Finance_Tracking_ProgramTFTP è un programma che semmai verrà continuato grazie a questo (nuovo) accordo.(rotfl)(rotfl)Ora a me non darebbe fastidio se questo thread venisse cancellato, ma almeno l'articolo scrivetelo giusto.
  • Sickboy scrive:
    Preferisco il trivial...
    FTP :DOriginali con gli acronimi eh?
  • anonym ous scrive:
    potranno guardare nel mio conto in banca
    quando io potrò guardare nei loro
    • Sandro kensan scrive:
      Re: potranno guardare nel mio conto in banca
      - Scritto da: anonym ous
      quando io potrò guardare nei loroquoto ma anche no. Che si facciano gli affari loro che dei loro non mi frega.
Chiudi i commenti