AMD falcia modelli e prezzi

Il chipmaker si prepara a eliminare dal proprio catalogo diversi modelli, inclusa tutta la linea ancora basata sul socket 939. Questa manovra sarà anticipata da un sostanzioso taglio dei prezzi

Taipei (Taiwan) – A circa un mese dal lancio della sua nuova piattaforma AM2 , AMD si appresta a razionalizzare la propria offerta di CPU e a ridurre i prezzi di molti modelli.

Stando a quanto riportato da DigiTimes.com , entro la fine dell’anno AMD cesserà la produzione di tutti i suoi chip basati sul socket 939 : i primi modelli ad uscire dal mercato saranno l’Athlon 64 4000+ e il 3700+, la cui distribuzione terminerà il prossimo 2 luglio.

Per la fine dell’anno AMD eliminerà dal propio listino anche la maggior parte delle CPU con socket 754 , come i Sempron meno recenti e l’Athlon 64 3200+, e tre modelli di Athlon 64 X2 basati su socket AM2: il 4000+, il 4400+ e il 4800+.

Ad accompagnare questa fase vi sarà la riduzione di prezzo di diversi processori, una decisione che AMD ha preso anche in risposta ai recenti ribassi di Intel nella sua famiglia di CPU ancora basate sulla tecnologia del Pentium 4. Stando alle fonti citate da DigiTimes.com, i saldi dovrebbero interessare buona parte dei processori più anziani e tutti i modelli di Athlon 64 X2 contenenti 1 MB (512 KB x 2) di cache (5000+, 4600+, 4200+, 3800+).

AMD lancerà l’architettura AMD64 di prossima generazione a partire dal 2008, quando il colosso inizierà a migrare verso la tecnologia di processo a 45 nanometri. Nel frattempo il chipmaker si è detta in trattative con lo Stato di New York per la costruzione di una fabbrica da cui dovrebbero uscire i primi chip a 32 nm. Lo Stato americano ha offerto ad AMD un incentivo di 1 miliardo di dollari, sufficiente a coprire quasi un terzo del costo totale dell’impianto.

La scelta di New York come sede di un futuro impianto di produzione non è casuale: qui ha infatti il proprio quartier generale IBM, il più importante partner tecnologico di AMD.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ics-pi scrive:
    Dopo un anno...
    ...a 50 euri in qualunque ipercoop.Io lo prenoto già ai Leudi 8)
  • Anonimo scrive:
    Costi ragionevoli
    con solo 1000 dollari un bel soprammobile, che per ora non dispone in Italia di alcun titolo fruibile, menomale che almeno e' retrocompatibile.Ma davvero c'e' tanta gente disposta a spendere 1000 dollari per un simile apparecchio, quando con 200 euro puo' per esempio avere un DVD recorder con HD da 160 Gb? Un tantinello piu' utile allo stato attuale!
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi ragionevoli
      - Scritto da:
      con solo 1000 dollari un bel soprammobile, che
      per ora non dispone in Italia di alcun titolo
      fruibile, menomale che almeno e'
      retrocompatibile.
      Ma davvero c'e' tanta gente disposta a spendere
      1000 dollari per un simile apparecchio, quando
      con 200 euro puo' per esempio avere un DVD
      recorder con HD da 160 Gb?

      Un tantinello piu' utile allo stato attuale!Eh beh se la gente spende 10000 euro per una tv al plasma 1080p figurati se non spenderanno 1000 euro per un lettore.
Chiudi i commenti