AMD sfodera un Athlon da 3 GHz

Nella famiglia dei processori Athlon 64 a doppio core fa il suo ingresso l'atteso modello 6000+, un nuovo top di gamma che tenta di infastidire i Core 2 Duo di fascia medio-alta. Con un prezzo concorrenziale

Sunnyvale (USA) – In attesa di rinnovare l’architettura alla base dei suoi processori, AMD ha lanciato quello che dovrebbe essere l’ultimo Athlon 64 dual-core con core K8: il modello X2 6000+ da 3 GHz. Insieme al nuovo chip top di gamma, il produttore ha introdotto una nuova versione a 65 nanometri degli Athlon 64 a singolo core 3500+ e 3800+.

L’Athlon 64 X2 6000+ incrementa la frequenza di clock del modello 5600+ di 200 MHz e, come quest’ultimo, adotta ancora una tecnologia di processo a 90 nm . Non deve dunque stupire se il suo thermal design power (TDP) è di ben 125 watt , in linea con quello dell’Athlon 64 FX74 ma decisamente superiore a quello degli altri Athlon dual-core attualmente sul mercato.

Il chip si basa sullo stesso core Windsor alla base del’Athlon 64 FX62 e di altri recenti Athlon dual-core, integra 1 MB di cache L2 per ciascun core, e utilizza il giovane Socket AM2. Il suo prezzo, per ordini di 1.000 unità, è di 464 dollari , insolitamente basso per un nuovo modello top di gamma. Il prezzo è del resto il fattore più efficace oggi a disposizione di AMD per conservare la competitività delle proprie CPU nei confronti dei Core 2 Duo di Intel, che ad opinione di molti esperti detengono il miglior rapporto performance/consumi.

Stando ai risultati dei benchmark pubblicati da HWUpgrade.it , le prestazioni dell’Athlon 64 X2 6000+ si collocano mediamente al di sotto di quelle del Core 2 Duo 6600 . Gli utenti AMD che necessitano di più potenza devono obbligatoriamente rivolgersi alla piattaforma dual-socket Quad FX .

Il vero contrattacco di AMD alla nuova architettura Core di Intel arriverà verso la metà dell’anno, con il lancio dei primi processori basati sul core K10 : quest’ultimo è stato progettato per supportare nativamente la tecnologia a 65 nanometri, e dovrebbe dunque migliorare significativamente sia le performance che l’efficienza energetica.

Come si è anticipato, AMD ha lanciato anche una versione a 65 nm dei preesistenti modelli di Athlon single-core 3800+ e 3500+ . L’adozione di transistor più piccoli permette ai due nuovi chip di vantare un TDP di soli 45 watt , rendendoli particolarmente adatti ai PC small-form factor. Per il resto, nessuna novità: i due processori hanno un clock rispettivamente di 2,4 GHz e 2,2 GHz, 512 KB di cache L2 e socket AM2. Il prezzo all’ingrosso è di 93 dollari per il modello più potente e di 88 dollari per il fratello minore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rockroll scrive:
    I nostri monitor sono già H.D.
    Più leggo quel che ci vogliono propinare come HW specifico per H.D. è più mi incazzo!Il nostro PC, se recente, ha sicuramente scheda grafica e monitor, magari LCD, in grado di arrivare a definizioni (spaziali ed anche temporali) concorrenziali (se non superiori in certi casi addirittura al 1080p). In ogni caso monitors 1280x1024 sono uno standard ormai raggiunto da tutti da tempo, e speakers stereo o molto di più li abbiamo sempre avuti...Abbiamo cioè da tempo disponibile apparecchiatura in grado di dare le prestazioni richieste allo scopo.Ci sono siti che, come Demo, forniscono flussi stream e download di filmati a livello 1080i..., e se li visioni con VLC con opzione di deiterlacing ottieni il famigerato 1080p a costo zero (sempre se non usi Vista e/o non ti fai fregare dal TC), a buon intenditor poche parole!)Morale della favola, io posseggo già apparecchiatura H.D. (e perchè no Full H.D.) equivalente, senza spendere una lira ulteriore, e prenderò in considerazione solo forniture di contenuti a prezzi non maggiorati e su supporti normalissimi, non ci piove. Cosa costerebbe all'industria fornire su normalissimo DVD single layer (single è duplicabile 1:1 al volo, comunque, su supporto a basso costo) contenuti in formato Divx di elevato bitrate tali da essere considerati LossLess ed ovviamente a definizione di livello adeguato, anzi ... a piacere, alla faccia degli standard di mercato, e magari senza altre cazzate aggiuntive e pubblicità varie. O dobbiamo per forza farceli da noi costringendoci ad attività considerata illecita?Poi se i lettorti da tavolo e le apparecchiature elettroniche consumer hanno blocchi che ci vietano L'H.D. a baso costo, chi se ne frega, se abbiamo PC con HW e SW oculatamente scelto anzi conservato per questo scopo!Bye - rockroll
    • Anonimo scrive:
      Re: I nostri monitor sono già H.D.
      Tu hai tanta confusione in testa. I monitor per PC sarebbero tutti HDTV per te?Il 1080p è 1920x1080 di risoluzione necessaria. Monitor di tecnologia vetusta CRT con questa risoluzione dove stanno ? Solo modelli di punta da 24" in su avevano risoluzioni analoghe o superiori quando li producevano. Monitor TFT per PC che abbiano 1920x1080 costano quanto o più di una tv TFT HDTV 1080p da un 2400euro che è perfettamente utilizzabile come monitor in HDMI,DVI-D o analogico VGA. - Scritto da: rockroll
      Più leggo quel che ci vogliono propinare come HW
      specifico per H.D. è più mi
      incazzo!

      Il nostro PC, se recente, ha sicuramente scheda
      grafica e monitor, magari LCD, in grado di
      arrivare a definizioni (spaziali ed anche
      temporali) concorrenziali (se non superiori in
      certi casi addirittura al 1080p).


      In ogni caso monitors 1280x1024 sono uno standard
      ormai raggiunto da tutti da tempo, e speakers
      stereo o molto di più li abbiamo sempre
      avuti...
      Abbiamo cioè da tempo disponibile apparecchiatura
      in grado di dare le prestazioni richieste allo
      scopo.

      Ci sono siti che, come Demo, forniscono flussi
      stream e download di filmati a livello 1080i...,
      e se li visioni con VLC con opzione di
      deiterlacing ottieni il famigerato 1080p a costo
      zero (sempre se non usi Vista e/o non ti fai
      fregare dal TC), a buon intenditor poche
      parole!)

      Morale della favola, io posseggo già
      apparecchiatura H.D. (e perchè no Full H.D.)
      equivalente, senza spendere una lira ulteriore, e
      prenderò in considerazione solo forniture di
      contenuti a prezzi non maggiorati e su supporti
      normalissimi, non ci
      piove.

      Cosa costerebbe all'industria fornire su
      normalissimo DVD single layer (single è
      duplicabile 1:1 al volo, comunque, su supporto a
      basso costo) contenuti in formato Divx di elevato
      bitrate tali da essere considerati LossLess ed
      ovviamente a definizione di livello adeguato,
      anzi ... a piacere, alla faccia degli standard di
      mercato, e magari senza altre cazzate aggiuntive
      e pubblicità varie. O dobbiamo per forza farceli
      da noi costringendoci ad attività considerata
      illecita?

      Poi se i lettorti da tavolo e le apparecchiature
      elettroniche consumer hanno blocchi che ci
      vietano L'H.D. a baso costo, chi se ne frega, se
      abbiamo PC con HW e SW oculatamente scelto anzi
      conservato per questo
      scopo!

      Bye - rockroll
      • Anonimo scrive:
        Re: I nostri monitor sono già H.D.
        io ho preso a meno di 100 euro un 22 pollici crt che supera il full hd di risoluzione massima.. alla facciazza degli schermi piatti da 3000 euri per il 1080p
        • rockroll scrive:
          Re: I nostri monitor sono già H.D.
          - Scritto da:
          io ho preso a meno di 100 euro un 22 pollici crt
          che supera il full hd di risoluzione massima..
          alla facciazza degli schermi piatti da 3000 euri
          per il
          1080pSe non l'hai sparata grossa, dimmi subito dove l'hai comprato che me l'accatto immantinente tosto pure anch'io me stesso!
          • avvelenato scrive:
            Re: I nostri monitor sono già H.D.
            - Scritto da: rockroll

            - Scritto da:

            io ho preso a meno di 100 euro un 22 pollici crt

            che supera il full hd di risoluzione massima..

            alla facciazza degli schermi piatti da 3000 euri

            per il

            1080p

            Se non l'hai sparata grossa, dimmi subito dove
            l'hai comprato che me l'accatto immantinente
            tosto pure anch'io me
            stesso!il mio sony triniton g420, seppur non dichiarato (fuori specifiche ufficiali) supporta tranquillamente il 2048x1536@60hz.Il problema sono i 60hz, sufficienti per vedere un film a qualche metro, non certo per lavorare a pochi cm.... ma a quella risoluzione chi riuscirebbe a lavorare?
      • rockroll scrive:
        Re: I nostri monitor sono già H.D.
        monitor per PC sarebbero tutti HDTV per te?Il 1080p è 1920x1080 di risoluzione necessaria.Monitor di tecnologia vetusta CRT con questa risoluzione dove stanno ? Solo modelli di punta da 24" in su avevano risoluzioni analoghe o superiori quando li producevano.Monitor TFT per PC che abbiano 1920x1080 costano quanto o più di una tv TFT HDTV 1080p da un 2400euro che è perfettamente utilizzabile come monitor in HDMI,DVI-D o analogico VGA. Avrai notato che non ho riportato le frasi iniziali: questo forum non voglio che si trasformi in un parco di attaccabrighe.Io ho acquistato un paio di mesi fa un combo Monitor TV (Gold Ulisse) LCD 19" 1280x1024 per 199,00 presso ipermercato Bennet di Torino, perfetto, e questo è solo un esempio dei miei acquisti.Se a detta apparecchiatura combo gli togli il sintonizzatore TV stereo progressivo con tanto di televideo e tutti gli ingressi + telecomando ecc. di cui è dotato, dico che te lo possono offrire a meno di 140 euro... ed a me come soluzione di personale sistema di H.D. a basso costo e multiuso di cui parlavo e di cui non hai colto il senso, questo al momento basta ed avanza. Poi se tu non vai a cercare le soluzioni come faccio e consiglio io, sei libero di farti prendere in braccio dalle offerte consumistiche più sfrenate, dalle mode e dalle marche di grido che preferisci, dalle dimensioni dei megaschermi che sono semplicemente assurdi nelle nostre stanzette di condominio... sei libero di fare i tuoi acquisti come credi, ma almeno sappi che stai facendo i loro e non i tuoi interessi per avere apparecchiature che ti daranno un pessimo rapporto prezzo/livello di fruizione: non ho detto prezzo/qualità, perchè la qualità, superpagata, ci può essere, ma quanto tu riesca ad usufruirne pienamente e tutto da vedersi. Perlando di cose più tecniche, è verissimo che i miei 1024 orizzontali (4:3) non sono ancora i 1920 vantati dal Full H.D. (16:9 1080p), ma come definizione verticale ci siamo già, ed il mio display (volendo progressive scan), ha un numero di pixel globale intermedio tra lo standard 720p e il 1080p, che al momento mi basta ed avanza. Con ciò non escludo di dare la caccia ad offerte particolari per monitor 16:9 con definizione orizzontale più prossima al 1920, ma sta pur sicuro che non acquisterò mai qualcosa oltre i 22" perchè non avrei lo spazio per sfruttarlo, e facendo le proporzioni con l'oculatezza del mio acquisto attuale non sarò mai disposto a spendere più di 250. Se non ne trovo sul mercato perchè i marpioni dell'industria capiscono che certe soluzioni raggirerebbero i loro piani commerciali, va benissimo lo stesso, sono già servito e risparmio.Ancora parlando di tecnologia, disprezza pure i vecchi ed onestissimi CRT se credi, ma sappi che la miglior resa cromatica, e non solo, te la danno proprpio loro; prova a parlarne con chi lavora nella grafica... Se i monitor CRT consumer avessero la stessa perfezione geometrica degli LCD, non avrei dubbi nella scelta, sempre se ne trovassi, e risparmierei pure. Ma CRT di questo livello sono quelli utilizzati negli studi professionali di grafica appunto, e i costi lì si che arriverebbero a quel che dici tu. Ti faccio notare comunque che il discorso verteva sull'alta definizione a buon mercato, che poi si traduceva in offerta di apparecchiatura intermedia, neanche HD Ready, attestata su valori che qualcuno magari vedrebbe come nuovo standard intermedio: bene, io me ne rido di standard vari, di apparecchiature chi sa a quanto vendute e chi sa se poco o niente compatibili o interoperabili, me ne rido proprio di tutti gli sforzi dell'industria per condizionare i nostri acquisti: quel che uso e che propongo di usare è al di sopra di qualunque vincolo di standard.
    • teddybear scrive:
      Re: I nostri monitor sono già H.D.
      - Scritto da: rockroll
      Il nostro PC, se recente, ha sicuramente scheda
      grafica e monitor, magari LCD, in grado di
      arrivare a definizioni (spaziali ed anche
      temporali) concorrenziali (se non superiori in
      certi casi addirittura al 1080p).Ed a che cippero te ne frega di avere il HD su un monitor che è nettamente più piccolo del tuo campo visivo? Ovviamente HD serve per monitor di grandi dimensioni. Per fare l'home cinema. Per fare il VERO home cinema hai bisogno di uno schermo che per focalizzare perfettamente l'immagine ai due lati dello schermo devi muovere gli occhi (e ti assicuro che ti viene più naturale muovere la testa). Per intenderci... quando sei al cinema il tuo campo visivo occupato dal film è MOLTO più ampio di quanto non lo abbia quando sei davanti al tuo monitor del PC di dimensioni sicuramente inferiori ai 24 pollici.Prenditi un bel videoproiettore... e poi ne riparliamo. Anche un vcd sembrava bello e definito sui monitor da computer.
      • rockroll scrive:
        Re: I nostri monitor sono già H.D.
        - Scritto da: teddybear
        - Scritto da: rockroll


        Il nostro PC, se recente, ha sicuramente scheda

        grafica e monitor, magari LCD, in grado di

        arrivare a definizioni (spaziali ed anche

        temporali) concorrenziali (se non superiori in

        certi casi addirittura al 1080p).

        Ed a che cippero te ne frega di avere il HD su un
        monitor che è nettamente più piccolo del tuo
        campo visivo? Ovviamente HD serve per monitor di
        grandi dimensioni. Per fare l'home cinema. Per
        fare il VERO home cinema hai bisogno di uno
        schermo che per focalizzare perfettamente
        l'immagine ai due lati dello schermo devi muovere
        gli occhi (e ti assicuro che ti viene più
        naturale muovere la testa). Per intenderci...
        quando sei al cinema il tuo campo visivo occupato
        dal film è MOLTO più ampio di quanto non lo abbia
        quando sei davanti al tuo monitor del PC di
        dimensioni sicuramente inferiori ai 24
        pollici.

        Prenditi un bel videoproiettore... e poi ne
        riparliamo. Anche un vcd sembrava bello e
        definito sui monitor da
        computer.Scusa, ma l'argomento era: alta definizione a basso costo.Ed i miei sforzi erano tesi a darvi soluzioni in questo senso, senza cadere in braccio alle perverse politiche commersiali.Per quanto tu affermi, ho da controbattere:1: Chi può permettersi in una stanza di un condominio una supefice libera destinata alla corretta fruizione delle apparecchiature che menzioni? Certo che se disponi di un salone almeno m. 6x7 destinato allo scopo puoi anche permetterti le varie migliaia di euro dell'apparecchiatura, ma mi sembra che le finalità dell'argomento fossero diverse.2: Dici cha il campo visivo deve essere MOLTO più ampio? Certo, sarebbe meglio, peccato che, per apparecchiature domestiche, a parità di definizione ossia di numero pixel, l'angolo di visuale è INVARIANTE rispetto alle dimensioni dello schermo, se rispetti la distanza ottimale da esso: la distanza ottimale è direttamente proporzionale alla dimensione dello schermo. Per intenderci, schermo largo il doppio lo vedi da distanza doppia sotto lo stesso angolo di apertura! Diverso sarebbe nelle priezioni cinematrografiche, dove la definizione equivalente è ben superiore, ma anche qui l'angolo di visuale non è molto superiore per ragioni di spazio disponibile per il telone dello schermo. Diciamo che un 1080p, indipendentemente dai pollici dello schermo, lo vedi da distanza ottimale sotto un'apertura orizzontale di 30 gradi circa, al cinema arriverai a max 40, dipende da quanto vicino ti siedi (se ti sedessi ai primi posti, che è tanto vicino da dar fastidio, e fossi distante per assurdo solo 5 metri da uno schermo largo 10 metri, avresti un'apertura di visuale orizzontale di 45 gradi!). L'effetto cinema che ti fa girare la testa, è solo dovuto alla disposizione dei riproduttori sonori laterali con effetti surround, tanto è vero che giri la testa o ti volti addirittura piuttosto che sentirte il bisogno di girare gli occhi.Se la definizione è minore, sei costretto a distanza ottimale linearmente superiore, altrimenti vedresti le righe su TV o i pixel su Monitor, per cui la tua apertura orizzontale diminuisce alquanto: io con 1280x1024 sono costretto ad una distanza ottimale di 1920/1280=1.5 volte quella di un 1080p (1920x1080), avendo però a disposizione un maggior angolo di visuale verticale (4:3), che spesso non sfrutto perchè occupato dalle bande nere superiore e inferiore quando visualizzo spettacoli a 16:9 (mannaggia agli standard).Spero di essere stato chiaro, ma permettimi un'ultima considerazione: le tue stesse, umanissime osservazioni, che molti altri mi hanno già fatto, dimostrano il potere di condizionamento delle tecnologie che ci circondano, costruite secondo standard di consumo che le politiche industriali ci stanno imponendo.
        • teddybear scrive:
          Re: I nostri monitor sono già H.D.
          - Scritto da: rockroll
          Scusa, ma l'argomento era: alta definizione a
          basso costo.Appunto. Credi che un buon VPR in HD costa meno di uno schermo al plasma o TFT che ti falsa pure i colori (e non dire che non è vero?)Se ti guardi un HD su un monitor da PC... beh, scusa... ma è come fare quelle fotocamere da 4mpixel sui telefonini... solo numeri che non servono a nulla.Uno schermo da due metri, lo guardi da 2.5, max tre metri di distanza. Il che vuol dire che se hai uno schermo da PC di 24 pollici, hai una quarantina di cm di base (ammettendo un 4:3)... il che significa che per avere la stessa visuale stai a 60cm di distanza... e poi non ti lamentare se dopo un paio di ore ti si friggono gli occhi... a me darebbe un fastidio immane.
          Per quanto tu affermi, ho da controbattere:
          1: Chi può permettersi in una stanza di un
          condominio una supefice libera destinata alla
          corretta fruizione delle apparecchiature che
          menzioni?La mia sala è di dimensioni del tutto "normali"... per un appartamento di 20 anni. Una sala di 3x5 metri. Ovviamente non metto un 7.1 o peggio. Il 5.1 è più che sufficiente, se ben studiato... i diffusori supplementari (visto che sarebbero mal disposti) rovinerebbero il suono. Ho faticato 4 anni a trovare la soluzione...ed ora suona come dico io. Con il telo che scenda dal controsoffitto davanti ad una scaffalatura, non ho neanche bisogno di una parte libera; ovviamente a prescindere dalle esigenze del fronte anteriore dell'impianto audio, ma è il fronte anteriore... o meglio, i principali (per lo stereo, visto che la mia prima passione è la musica e non il cinema).Certo che se disponi di un salone
          almeno m. 6x7 destinato allo scopo puoi anche
          permetterti le varie migliaia di euro
          dell'apparecchiatura, ma mi sembra che le
          finalità dell'argomento fossero
          diverse.Non serve una sala da ballo.... serve saperci fare... sapere cosa si vuole e non spendere soldi inutili ne pretendere di fare miracoli se non si vuole capire che se si vuole un buon impianto, è attorno ad esso che va costruita la stanza. E possibilmente evitare cazzate come bose o simili.
          intenderci, schermo largo il doppio lo vedi da
          distanza doppia sotto lo stesso angolo di
          apertura!Certo... ma una cosa è vedere uno schermo che ti spara addosso la luce (monitor/tv) una cosa è vedere uno schermo proiettato, come è stato concepito per il cinema. La fatica di visione è nel primo caso nulla, nel secondo caso altissima.
          Diverso sarebbe nelle priezioni
          cinematrografiche, dove la definizione
          equivalente è ben superiore, ma anche qui
          l'angolo di visuale non è molto superiore per
          ragioni di spazio disponibile per il telone dello
          schermo.In casa mia ho lo stesso angolo di visione che ho nella 13 fila, posti centrali, della sala Energia dell'Arcadia di Melzo... è da li che sono partito per i calcoli di ampiezza e posizione nella mia sala.A parità di angolo di apertura, sul mio proiettore un DVD lo vedi lievemente i pixel, su un plasma/tft che ti spara addosso la luce, i pixel sono molto più sfocati e sbordano l'uno sull'altro... e l'aumento di definizione è molto meno percepibile.
          fastidio, e fossi distante per assurdo solo 5
          metri da uno schermo largo 10 metri, avresti
          un'apertura di visuale orizzontale di 45 gradi!).Novanta... novanta... non devi considerare dalla bisettrice, l'angolo di apertura va considerato completo...
          L'effetto cinema che ti fa girare la testa, è
          solo dovuto alla disposizione dei riproduttori
          sonori laterali con effetti surround,Non parlavo di quel "girare la testa". E quando giri la testa per effetto del surround stai sicuro che sei davanti ad un impianto fatto per fare effetto, non per suonare bene.I vari impiantini con lattine di birra al posto dei diffusori ed un sub enorme (in proporzione) non valgono nulla... fanno molto effetto, certo, pare che siano motlo migliori sotto questo punto di vista rispetto a tanti altri con diffusori da decine di litri... eppure a lungo andare ti rendi conto come quelli sono innaturali... nel mio impianto (che non è eccezionale, ci mancherebbe) il suono è naturale. Quando sei davanti ad un impianto che suona bene, non senti più l'impianto... te ne devi dimenticare... non devi sorprenderti per gli effetti... tanto che alla fine ti chiedi... ma era davvero un surround?
          tanto è
          vero che giri la testa o ti volti addirittura
          piuttosto che sentirte il bisogno di girare gli
          occhi.Effetti fatti solo per vendere.
          maggior angolo di visuale verticale (4:3), che
          spesso non sfrutto perchè occupato dalle bande
          nere superiore e inferiore quando visualizzo
          spettacoli a 16:9 (mannaggia agli
          standard).Io vedo i bordi neri quando vedo un 4:3... li vedo laterali. Il mio schermo è un 16:9 ... come dovrebbe essere. Tutto il resto non mi interessa... altro che mannaggia agli standard.
          Spero di essere stato chiaro, ma permettimi
          un'ultima considerazione: le tue stesse,
          umanissime osservazioni, che molti altri mi hanno
          già fatto, dimostrano il potere di
          condizionamento delle tecnologie che ci
          circondano, costruite secondo standard di consumo
          che le politiche industriali ci stanno
          imponendo.Ma che stai dicendo? Dove vedi condizionamento dalle mie parole? Visto che odio plasma ed LCD che vanno per la maggiore... visto che considero inutile nella maggiorparte dei casi un HD a 24 pollici (eppure ci sono)....O spendi tanto per avere tanto, oppure inutile che spendi medio per avere poco. È una idiozia.
  • Anonimo scrive:
    Non è un'idea tanto scema
    ammesso che la utilizzino come formato economico da affiancare all' HD-DVD completo, e che ci sia compatbilità.Per esempio, di alcune serie televisive già adesso esiste l'edizione iper-sboron-collector's a un prezzo e quella da edicola a prezzo ben inferiore, ma la distinzione è abbastanza artificiale perchè sono pur sempre entrambi DVD. Se in futuro le collector's passassero su Full HD 1920x1080 e le "budget" su DVD 1280x720 con prezzo ben più basso, io ringrazierei e quasi sempre comprerei la Half-HD, che rispetto al DVD è comunque un passo in avanti sostanziale (molto moeno del FullHD rispetto all' HalfHD)
  • Enjoy with Us scrive:
    HD ready?
    Scusate ma se il filmato viene codificato in DVX H264 con 4-6 Gb ci posso stipare un film in full HD senza problemi. Perchè bisognerebbe utilizzare queste mezze misure?Per quanto riguarda il bit rate, se un lettore per PC riesce a leggere a 16X non vedo perchè non possa avvicinarsi a tale velocità anche un lettore stand alone (tra l'altro a 8X il bit rate è gia di oltre 11000 Kb/s, più che adeguato per le specifiche)
    • rockroll scrive:
      Re: HD ready?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Scusate ma se il filmato viene codificato in DVX
      H264 con 4-6 Gb ci posso stipare un film in full
      HD senza problemi. Perchè bisognerebbe utilizzare
      queste mezze
      misure?
      Per quanto riguarda il bit rate, se un lettore
      per PC riesce a leggere a 16X non vedo perchè non
      possa avvicinarsi a tale velocità anche un
      lettore stand alone (tra l'altro a 8X il bit rate
      è gia di oltre 11000 Kb/s, più che adeguato per
      le
      specifiche)Hai perfettamente ragione, ma per me il discorso si può spingere oltre:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1900182&m_id=1901384&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Perchè i DVD dual layer costano così?
    Perchè i DVD dual layer da 8.5Gb ancora costano 5 volte tanto il prezzo di un DVD da 4.7GB???Perchèèèeèeèe!!??Perchèeèeèe??
    • rockroll scrive:
      Re: Perchè i DVD dual layer costano così
      - Scritto da:
      Perchè i DVD dual layer da 8.5Gb ancora costano 5
      volte tanto il prezzo di un DVD da
      4.7GB???

      Perchèèèeèeèe!!??

      Perchèeèeèe??
      Dai, non far finta di non averlo capito...E' una forma di SuperUltraExtra (non) equo compenso per eventuale duplicazione di Film oltre i 4.5 GB (difatti oggi i film su DVD te li fanno tutti Double Layer, magari aggiungendoti cazzate inutili pur di superare la soglia!).Mi dirai, ma posso comprimere, o andare su due DVD standard. Errore, praticamente tutti i DRM , per quanto sicuramente aggirabili, e non è mio compito dirti come, nulla possono contro la copia la volo, e sai quanti legalissimi software ti fanno la copia al volo 1:1 strafregandosene del contenuto. L'importante e non avere apparecchiature TC e/o sistemi in combutta con loro, è chiaro. Il problema è proprio la copia al volo, che non ti permette di interoperare, per cui puoi riprodurre solo su supporto di formato e capienza compatibili con l'originale. Ti costringono cioè, anche quando non ce ne bisogno, ad usare supporti D.L. a prezzo maggiorato.Inutile dirti che esistono tutti i metodi che vuoi per superare l'ostacolo, ma ripeto, non è compito mio riferirli.Bye - rockroll
  • The Raptus scrive:
    Lo leggerà anche BLURAY!
    .. Visto che è basato sulla tecnologia (ormai vecchia!) del DVD anche BR lo leggerà, perchè ha l'AACSS.Io penso che questo formato sia una vaccata: il costo di un FILM in vendita non lo fa il supporto ma i diritti d'autore (leggi la fame delle mayor). Quindi non mi rompano con 'sto formato che non ha senso, e dateci un supporto nuovo perchè i soliti 4.5G non bastano più!
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo leggerà anche BLURAY!
      - Scritto da: The Raptus
      .. Visto che è basato sulla tecnologia (ormai
      vecchia!) del DVD anche BR lo leggerà, perchè ha
      l'AACSS.No, perchè è formattato come un HD-DVD, per cui un lettore BD non lo leggerà.
      Io penso che questo formato sia una vaccata: il
      costo di un FILM in vendita non lo fa il supporto
      ma i diritti d'autore (leggi la fame delle
      mayor).Esistono anche case minori, film indipendente, che grazie a questo formato potrebbero avere la possibilità di pubblicare prodotti interessanti che non siano le solite vaccate hollywoodiane, a basso costo.
  • Anonimo scrive:
    Potrebbe avere successo
    L'idea non è nuova : già esistevano i cosidetti Mini DVD, ovvero CD con dati organizzati in VOB, IFO, etc., capaci di contenere brevi filmati. Ed è possibile che l'idea abbia futuro, perchè il formato potrebbe essere sfruttato in ambito casalingo, come in passato è stato in occidente per i VCD, i SVCD, e, ovunque, per tutte le innumerevoli varianti.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    La colpa è di M$
    Anche se sembra non c'entri nulla sicuramente è sempre colpa sua. M$ è il diavolo! Il male assoluto! E il DRM l'ha inventato lei e lo vuole lei!
  • Anonimo scrive:
    Ennesimo formato morto
    Come i CD-R da 1.2GB che uscirono sul mercato mentre i DVD scrivibili stavano crollando di prezzo e diventando di massa. Praticamente nessuno se li ricorda, pochissimi pezzi venduti dai produttori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesimo formato morto
      - Scritto da:
      Come i CD-R da 1.2GB che uscirono sul mercato
      mentre i DVD scrivibili stavano crollando di
      prezzo e diventando di massa. Praticamente
      nessuno se li ricorda, pochissimi pezzi venduti
      dai produttori.
      E soprattutto illeggibili dal 90% dei lettori CD.Io avevo un Benq che masterizzava su CD fino a 100 minuti.Era l'unico anche in grado di leggerli :(bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesimo formato morto
        Sarà stato un problema tuo ... i CD da 100 che masterizzo io si leggono ovunque, anche se, lo ammetto, con un po' di difficoltà su alcuni supporti.Saluti,Piwi
        • webwizard scrive:
          Re: Ennesimo formato morto
          - Scritto da:
          Sarà stato un problema tuo ... i CD da 100 che
          masterizzo io si leggono ovunque, anche se, lo
          ammetto, con un po' di difficoltà su alcuni
          supporti.No, è botta di fortuna tua. L'elevata inaffidabilità dei supporti da 100 è proverbiale, tant'è che non sono mai stati dei seri concorrenti per i 700 Mb.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesimo formato morto
      Non è un nuovo formato, perchè è leggibile dai lettori HD-DVD esistenti.E, prima di dire che è morto, ragiona un attimo a QUANTO è durato il Super VCD. Oggi fate presto a masterizzare tutto in DVD-R, perchè i DVD-R costano pochissimo, ma fino a non molto tempo fa, i filmetti p2p che vi scaricavate, erano quasi tutti in SVCD, che è LO STESSO concetto di questo HD-DVD 3x:- supporto più economico (allora era il CD-R al posto del DVD-R)- risoluzione un po' più bassa (allora era 480x576 per l'SVCD invece di 720x576 del DVD)- compatibilità con i lettori esistenti (allora erano i lettori DVD che leggevano i SVCD, oggi sono i lettori HD-DVD che leggono gli HD-DVD 3x)E' un formato che sarà molto usato, fino a quando gli HD-DVD vergini costeranno cari.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesimo formato morto
        Peccato che la diffusione dei lettori hd-dvd sia bassissima,e che chi li compra è interessato agli hd-dvd proprio per la loro qualità(video più la capienza per audio nei nuovi formati).Fosse stato leggibile da tutti i lettori dvd,sarebbe stato diverso,così è inutile.
        • avvelenato scrive:
          Re: Ennesimo formato morto
          - Scritto da:
          Peccato che la diffusione dei lettori hd-dvd sia
          bassissima,e che chi li compra è interessato agli
          hd-dvd proprio per la loro qualità(video più la
          capienza per audio nei nuovi
          formati).
          Fosse stato leggibile da tutti i lettori
          dvd,sarebbe stato diverso,così è
          inutile.Per la distribuzione di contenuti amatoriali, semiamatoriali, o a bassa distribuzione e basso costo (qualcuno ha pure parlato di porno), questo formato sembra molto adeguato.E' lo stesso scopo di SVCD, come già detto.E' vero che il parco lettori hd-dvd è ridotto, ma glissando su questo pur importante dettaglio, pensa solo ad una cosa come filmare il matrimonio in 720p e masterizzarlo su questo formato per gli invitati.Idem presentazioni aziendali, progetti scolastici, e qualsiasi realtà per la quale l'acquisto di masterizzatori e dischi hd-dvd non è economicamente controbilanciato dai vantaggi del formato.Il formato 3x dvd invece viene a costare quasi quanto il formato dvd, a scapito della capienza, dell'hardware necessario per la riproduzione, e del software per il mastering, direi che un senso ce l'ha.Sempre che si diffonda hd-dvd.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesimo formato morto
            - Scritto da: avvelenato
            - Scritto da:

            Peccato che la diffusione dei lettori hd-dvd sia

            bassissima,e che chi li compra è interessato
            agli

            hd-dvd proprio per la loro qualità(video più la

            capienza per audio nei nuovi

            formati).

            Fosse stato leggibile da tutti i lettori

            dvd,sarebbe stato diverso,così è

            inutile.

            Per la distribuzione di contenuti amatoriali,
            semiamatoriali, o a bassa distribuzione e basso
            costo (qualcuno ha pure parlato di porno), questo
            formato sembra molto
            adeguato.
            E' lo stesso scopo di SVCD, come già detto.
            E' vero che il parco lettori hd-dvd è ridotto, ma
            glissando su questo pur importante dettaglio,
            pensa solo ad una cosa come filmare il matrimonio
            in 720p e masterizzarlo su questo formato per gli
            invitati.
            Idem presentazioni aziendali, progetti
            scolastici, e qualsiasi realtà per la quale
            l'acquisto di masterizzatori e dischi hd-dvd non
            è economicamente controbilanciato dai vantaggi
            del
            formato.
            Il formato 3x dvd invece viene a costare quasi
            quanto il formato dvd, a scapito della capienza,
            dell'hardware necessario per la riproduzione, e
            del software per il mastering, direi che un senso
            ce
            l'ha.
            Sempre che si diffonda hd-dvd.Guardate che i Blu-Ray scrivibili stanno già a $10. I Masterizzatori Blu-Ray stanno sotto i $500. Fra 6 mesi i prezzi saranno minimo dimezzati. Che se ne fa la gente di un supporto ibrido ?
          • avvelenato scrive:
            Re: Ennesimo formato morto
            - Scritto da:

            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da:


            Peccato che la diffusione dei lettori hd-dvd
            sia


            bassissima,e che chi li compra è interessato

            agli


            hd-dvd proprio per la loro qualità(video più
            la


            capienza per audio nei nuovi


            formati).


            Fosse stato leggibile da tutti i lettori


            dvd,sarebbe stato diverso,così è


            inutile.



            Per la distribuzione di contenuti amatoriali,

            semiamatoriali, o a bassa distribuzione e basso

            costo (qualcuno ha pure parlato di porno),
            questo

            formato sembra molto

            adeguato.

            E' lo stesso scopo di SVCD, come già detto.

            E' vero che il parco lettori hd-dvd è ridotto,
            ma

            glissando su questo pur importante dettaglio,

            pensa solo ad una cosa come filmare il
            matrimonio

            in 720p e masterizzarlo su questo formato per
            gli

            invitati.

            Idem presentazioni aziendali, progetti

            scolastici, e qualsiasi realtà per la quale

            l'acquisto di masterizzatori e dischi hd-dvd non

            è economicamente controbilanciato dai vantaggi

            del

            formato.

            Il formato 3x dvd invece viene a costare quasi

            quanto il formato dvd, a scapito della capienza,

            dell'hardware necessario per la riproduzione, e

            del software per il mastering, direi che un
            senso

            ce

            l'ha.

            Sempre che si diffonda hd-dvd.

            Guardate che i Blu-Ray scrivibili stanno già a
            $10. I Masterizzatori Blu-Ray stanno sotto i
            $500. Fra 6 mesi i prezzi saranno minimo
            dimezzati. Che se ne fa la gente di un supporto
            ibrido
            ?Non costa nulla, è uno standard tutto software. E per giunta già compatibile con hd-dvd.Che fastidio ti dà?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesimo formato morto


        QUANTO è durato il Super VCD. Oggi fate presto a
        masterizzare tutto in DVD-R, perchè i DVD-R
        costano pochissimo, ma fino a non molto tempo fa,
        i filmetti p2p che vi scaricavate, erano quasi
        tutti in SVCD, Infatti se servirà a qualcosa servirà per masterizzare su DVD-R i film HD scaricati col p2p.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesimo formato morto
          - Scritto da:



          QUANTO è durato il Super VCD. Oggi fate presto a

          masterizzare tutto in DVD-R, perchè i DVD-R

          costano pochissimo, ma fino a non molto tempo
          fa,

          i filmetti p2p che vi scaricavate, erano quasi

          tutti in SVCD,


          Infatti se servirà a qualcosa servirà per
          masterizzare su DVD-R i film HD scaricati col
          p2p.Ma non credo proprio. I supporto Blu-Ray 25GB stanno a $10. I masterizzatori Blu-Ray sotto i $500.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesimo formato morto
            - Scritto da:
            Ma non credo proprio. I supporto Blu-Ray 25GB
            stanno a $10. I masterizzatori Blu-Ray sotto i
            $500.I DVR+R a 30 centesimi e i masterizzatori DVD a 30 Euro, vuoi pure fare un confronto ???Il DVD masterizzabile è diventato di massa solo dopo che è sceso al DI SOTTO di 1 euro, per cui il BD deve scendere ALMENO 10 volte tanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesimo formato morto
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Ma non credo proprio. I supporto Blu-Ray 25GB

            stanno a $10. I masterizzatori Blu-Ray sotto i

            $500.

            I DVR+R a 30 centesimi e i masterizzatori DVD a
            30 Euro, vuoi pure fare un confronto
            ???

            Il DVD masterizzabile è diventato di massa solo
            dopo che è sceso al DI SOTTO di 1 euro, per cui
            il BD deve scendere ALMENO 10 volte
            tanto.Veramente i masterizzatori DVD andavano via come il pane già quando stavano a 100-150 euro ed i supporti costavano 60cents-1,5euro.
      • teddybear scrive:
        Re: Ennesimo formato morto
        - Scritto da:
        Non è un nuovo formato, perchè è leggibile dai
        lettori HD-DVD
        esistenti.

        E, prima di dire che è morto, ragiona un attimo a
        QUANTO è durato il Super VCD.E da quanti pochi produttori era supportato all'inziio. Il mio lettore DVD, un "seconda generazione", non supporta i S-VCD.
        Oggi fate presto a
        masterizzare tutto in DVD-R, perchè i DVD-R
        costano pochissimo, ma fino a non molto tempo fa,
        i filmetti p2p che vi scaricavate, erano quasi
        tutti in SVCD, che è LO STESSO concetto di questo
        HD-DVD
        3x:

        - supporto più economico (allora era il CD-R al
        posto del
        DVD-R)

        - risoluzione un po' più bassa (allora era
        480x576 per l'SVCD invece di 720x576 del
        DVD)

        - compatibilità con i lettori esistenti (allora
        erano i lettori DVD che leggevano i SVCD,Pochi, pochissimi.Quando diventò una cosa diffusa, i prezzi dei DVD vergini erano già bassi. oggi
        sono i lettori HD-DVD che leggono gli HD-DVD
        3x)Non tutti. Anzi, pochissimi (di quelli che sono riuscito a provare). Per masterizzare un 3X-DVD lo puoi fare con un normalissimo masterizzatore DVD basta che lo supporta il programma di masterizzazione. Ma per leggerlo ci vuole un lettore HD-DVD che sia "full-standard"... e dalla mia (piccola) esperienza, su sei modelli da me provati, solo due hanno letto il dischetto. E tra questi NON c'era la XBOX360. Peccato.Comuque ripeto quello che ho detto nell'altro mio messaggio... risparmiare centesimi sul supporto quando poi al consumatore costa decine di euro, è una presa per il c..o Il formato è "castrato"... è un HD che si vede a metà (non è Full HD), che non ha spazio per extra e tutto il resto... quindi poche lingue, pochi sottotitoli. 135 minuti spesso non sono sufficienti per molti film.Meglio fare un formato serio HD-DVD/BD che siano full HD, e puntare molto su questi formati, investendo soldi (cosa che le major non vogliono fare), rinunciando a profitti paurosi, in modo da diffonderne l'utilizzo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 febbraio 2007 10.13-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesimo formato morto
          - Scritto da: teddybear
          E da quanti pochi produttori era supportato
          all'inziio. Il mio lettore DVD, un "seconda
          generazione", non supporta i
          S-VCD.oggi è supportato solo dal 100% dei lettori. L'HD-DVD 3x, INVECE, è supportato ANCHE dai lettori HD-DVD attuali, non c'è bisogno di seconda e terza generazione.
          Pochi, pochissimi.
          Quando diventò una cosa diffusa, i prezzi dei DVD
          vergini erano già
          bassi.tanti, tantissimi, basta vedere la quantità di file in formato SVCD si trovano OGGI, quando in teoria non sarebbe più necessario, visto che i DVD-R costano poco e il formato più diffuso per il p2p è comunque il Divx.
          Non tutti. Anzi, pochissimi (di quelli che sono
          riuscito a provare). Per masterizzare un 3X-DVD
          lo puoi fare con un normalissimo masterizzatore
          DVD basta che lo supporta il programma di
          masterizzazione. Ma per leggerlo ci vuole un
          lettore HD-DVD che sia "full-standard"... e dalla
          mia (piccola) esperienza, su sei modelli da me
          provati, solo due hanno letto il dischetto. E tra
          questi NON c'era la XBOX360.
          Peccato.Non è che ci siano così tanti lettori HD-DVD in giro. I Toshiba li LEGGONO, a parte loro c'è ben altro in giro.
          Comuque ripeto quello che ho detto nell'altro mio
          messaggio... risparmiare centesimi sul supporto
          quando poi al consumatore costa decine di euro, è
          una presa per il c..oErrato anche stavolta. Pensa alle telecamere amatoriali HD e ai filmati fatti in casa. Perhè il povero consumatore dovrebbe essere *obbligato* a comprare un masterizzatore HD-DVD o BD, quando può usare il suo ? Le telecamere amatoriali al *massimo* arrivano a 1080i, per cui il 1080p è totalmente inutile.
          Il formato è "castrato"... è un HD che si vede a
          metà (non è Full HD), Ma ROTFL, prima parli del "se non lo supportano tutti, non vale", parlando del caso dell'SVCD poi di questo nuovo formato, e poi *pretendi* il Full HD ??? E quanti hanno, allora, un TV a 1080p ?
          • teddybear scrive:
            Re: Ennesimo formato morto
            - Scritto da:
            oggi è supportato solo dal 100% dei lettori.Errato.
            L'HD-DVD 3x, INVECE, è supportato ANCHE dai
            lettori HD-DVD attuali, non c'è bisogno di
            seconda e terza generazione.Potrebbe essere supportato, visto che è nel pacchetto dello standard. Ma non tutti lo fanno.
            tanti, tantissimi, basta vedere la quantità di
            file in formato SVCD si trovano OGGI, quando in
            teoria non sarebbe più necessario, visto che i
            DVD-R costano poco e il formato più diffuso per
            il p2p è comunque il
            Divx.Formato SVCD/formato DVIX, confondi supporto con contenuti.Oggi ci sono tanti film ancora compressi da mettere su Cd per un semplice motivo, non tutti hanno la banda larghissima. Chi ha FW, fa prima a scaricare un DVD completo rispetto a chi ha altre ASDL a scaricare un CD.
            Non è che ci siano così tanti lettori HD-DVD in
            giro. I Toshiba li LEGGONO, a parte loro c'è ben
            altro in
            giro.Infatti ne ho provati "pochi".. Ma di questi pochi, POCHISSIMI leggono il 3X-DVD. E ripeto, la XBOX non li supporta. Forse sarà necessario un semplice aggiornamento del firmware, ma per ora non si leggono. Punto.
            Errato anche stavolta. Pensa alle telecamere
            amatoriali HD e ai filmati fatti in casa. Perhè
            il povero consumatore dovrebbe essere *obbligato*
            a comprare un masterizzatore HD-DVD o BD, quando
            può usare il suo ? Le telecamere amatoriali al
            *massimo* arrivano a 1080i, per cui il 1080p è
            totalmente
            inutile.E quindi? Spendi migliaia di euro per una videocamera e per i due film che fai all'anno vai a inventarti un nuovo supporto, che non sei neanche sicuro che il tuo lettore di casa e quello dei tuoi amici a cui vuoi dare il film da vedere (sempre che abbiano poi tutto l'hardware necessario) lo supporta? A quel punto ti fai direttamente un HD-DVD... spendi tanto comunque. E la compatibilità è maggiore. Tanto ti serve un lettore HD per leggere sia l'uno che l'altro. Anzi.. se uno è amatore gli conviene farsi il filmino delle vacanze, e portarlo alla fine in un laboratorio di masterizzazione. Qui a milano ci sono anche privati che fanno masterizzazioni su BD e HD-DVD. A pochi euro in più del prezzo del supporto (supporto che prendono in germania, quindi alla fine ti costa meno che comprare il supporto vergine in Italia). Mi spieghi il vantaggio ora?
            Ma ROTFL, prima parli del "se non lo supportano
            tutti, non vale", parlando del caso dell'SVCD poi
            di questo nuovo formato, e poi *pretendi* il Full
            HD ??? E quanti hanno, allora, un TV a 1080p
            ?E quindi? Quindi fai un formato che per leggerlo ti servono gli stessi lettori del HD-DVD, che non tutti quei lettori lo leggono, che non tutti sono capaci a masterizzare una roba simile, che pochissimi hanno la necessità di masterizzare una roba simile. Quanta è la gente che si fa davvero il filmino in casa in HD ? Ma non spariamo ca**ate... è come mettere le fotocamere da 5milioni di pixel sui telefonini con una ottica penosa e darla in mano a gente che non ha enanche idea di come si fa una foto. Il risultato è una risoluzione paurosa di una foto penosa. Con 5mpixel ci stampi tranquillamente un poster in formato 100x70 (alle risoluzioni tipografiche classiche per quel tipo di supporto).Spiegami ancora una volta i vantaggi di sto HDcastrato che non l'ho davvero capito.
  • Anonimo scrive:
    Che senso ha?
    Se si deve comprare un lettore hd-dvd per poter vedere un film,tanto vale comprare direttamente film su hd-dvd.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che senso ha?
      ha senso se tieni conto quanto può costare produrre un disco del genere, e che oggi (soprattutto in Italia) praticamente non esistono televisori con risoluzione
      720p
      • Anonimo scrive:
        Re: Che senso ha?
        - Scritto da:
        ha senso se tieni conto quanto può costare
        produrre un disco del genere,Avrà senso per chi lo deve produrre,per chi compra no: ti prendi un lettore hd-dvd poi lo castri con un formato del genere?Non tiene nemmeno un film da 2 ore più gli extra...Utilissimo,soprattutto perchè chi ora ha un lettore hd-dvd cerca il massimo della qualità(chi lo ha già comprato è per forza una persona molto appassionata)-
        e che oggi
        (soprattutto in Italia) praticamente non
        esistono
        televisori con risoluzione

        720pSbagliato: ce ne sono già almeno 17 modelli.Ripeto: utilità meno di zero.
        • steve81 scrive:
          Re: Che senso ha?


          ha senso se tieni conto quanto può costare

          produrre un disco del genere,

          Avrà senso per chi lo deve produrre,per chi
          compra no: ti prendi un lettore hd-dvd poi lo
          castri con un formato del
          genere?
          Non tiene nemmeno un film da 2 ore più gli
          extra...Utilissimo,soprattutto perchè chi ora ha
          un lettore hd-dvd cerca il massimo della
          qualità(chi lo ha già comprato è per forza una
          persona molto
          appassionata)-Secondo me sarà invece un formato che prenderà molto piede, specie nella pornografia (dove non penso che mettano molti extra).

          e che oggi

          (soprattutto in Italia) praticamente non

          esistono

          televisori con risoluzione


          720p
          Sbagliato: ce ne sono già almeno 17 modelli.
          Ripeto: utilità meno di zero.Dipende.Tu consideri che chi ha un lettore HD-DVD dev'essere per forza un appassionato.Non consideri invece che chi non ha ancora un lettore DVD prenderà, probabilmente, un lettore HD-DVD/BluRay.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che senso ha?
      Serve, ovviamente, a far guadagnare di più chi produce dischi, visto che duplicare un DVD non costa ormai più nulla, e pochi vedono/hanno il televisore adatto, la differenza tra 720p e 1080pInoltre, è molto probabile che farà comodo all'industria del porno.
    • teddybear scrive:
      Re: Che senso ha?
      - Scritto da:
      Se si deve comprare un lettore hd-dvd per poter
      vedere un film,tanto vale comprare direttamente
      film su
      hd-dvd.Nessuno. Considerando quanto costa un supporto, e quanto costa il film al consumatore. Anche se il supporto costasse il doppio o il triplo, alla fine il consumatore non si renderebbe quasi conto della differenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che senso ha?
        - Scritto da: teddybear
        Nessuno. Considerando quanto costa un supporto, e
        quanto costa il film al consumatore. Anche se il
        supporto costasse il doppio o il triplo, alla
        fine il consumatore non si renderebbe quasi conto
        della
        differenza.Esatto: perchè mi dovrei interessare ad un formato castrato(perchè in un supporto fa fatica persino ad entrare un film lungo),che costa meno solo a chi produce il supporto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che senso ha?
      Credo sia riferito al fatto che nelle case la maggioranza delle TV sono Half HD e quindi vedere un vero HD-DVD su queste TV non ha (per me) senso...
      • teddybear scrive:
        Re: Che senso ha?
        - Scritto da:
        Credo sia riferito al fatto che nelle case la
        maggioranza delle TV sono Half HD e quindi vedere
        un vero HD-DVD su queste TV non ha (per me)
        senso...Se poi scopri che molti (si fa per dire) film in HD-DVD sono "solo" a 720 ... ti incazzi pure.
    • avvelenato scrive:
      Re: Che senso ha?
      - Scritto da:
      Se si deve comprare un lettore hd-dvd per poter
      vedere un film,tanto vale comprare direttamente
      film su
      hd-dvd.Che puoi fare fin da subito il tuo film in hd-dvd, procurandoti il sw adatto, e leggerlo, con un drive dvd per pc.
Chiudi i commenti