Quad FX, il quad-core cucinato da AMD

Quad FX, il quad-core cucinato da AMD

AMD varca la soglia dell'era quad-core con la sua preannunciata piattaforma a due socket capace di unire la potenza di due CPU Athlon 64 FX di nuova generazione. Una valida alternativa ai Core 2 quad-core di Intel?
AMD varca la soglia dell'era quad-core con la sua preannunciata piattaforma a due socket capace di unire la potenza di due CPU Athlon 64 FX di nuova generazione. Una valida alternativa ai Core 2 quad-core di Intel?

Sunnyvale (USA) – La prima risposta di AMD ai processori Core 2 quad-core di Intel è stata lanciata ieri in Nord America con il nome di Quad FX Platform , una soluzione a due processori e quattro core indirizzata agli utenti consumer più esigenti.

Inizialmente nota con il nome in codice 4×4 , la piattaforma Quad FX rappresenta un approccio al quad-core significativamente diverso da quello di Intel : mentre quest'ultima ha “unito” quattro core integrando due CPU dual-core su di uno stesso package, AMD ha ottenuto un risultato simile progettando una soluzione a due socket capace di supportare due processori dual-core. Questi ultimi sono connessi tra loro mediante il veloce bus HyperTransport.

Nessuna delle due soluzioni adotta un'architettura quad-core “pura”, ossia con quattro core integrati sullo stesso die di silicio, anche se la soluzione di Intel è senz'altro quella che vi si avvicina di più. Sia Intel che AMD lanceranno i primi veri processori quad-core il prossimo anno , e ad aprire le danze dovrebbe essere ancora una volta il chipamker di Santa Clara.

La piattaforma Quad FX poggia sull'architettura Dual Socket Direct Connect (DSDC) e comprende i nuovi processori Athlon 64 FX-7x con Socket 1207FX e il chipset nForce 680a di Nvidia . L'adozione di un chipset di Nvidia, e della rispettiva tecnologia multi-GPU SLI, è la dimostrazione di come la fusione tra AMD e ATI non abbia interamente reciso i rapporti di collaborazione fra la mamma delle GPU GeForce e il chipmaker di Sunnyvale.

I nuovi modelli di Athlon 64 FX lanciati ieri da AMD sono l'FX-70 (2,6 GHz), l'FX-72 (2,8 GHz) e l'FX-74 (3 GHz): sono tutti accomunati dall'integrazione di due core, dall'adozione di una memoria cache L2 da 2 MB e dall'uso di un bus di sistema di 2 GHz. Questi chip, attualmente gli unici a supportare la tecnologia Quad FX, vengono venduti esclusivamente in coppia , ed il loro prezzo, a differenza di quanto pronosticato da diversi analisti, si è rivelato più abbordabile del previsto. Il costo di una coppia di FX-72, ad esempio, costa 799 dollari contro i 713 dollari di un processore FX-62: considerando che hanno specifiche tecniche identiche, il prezzo di un FX-62 risulta quasi doppio rispetto a quello di un singolo chip FX-72. È dunque lecito attendersi che nelle prossime settimane AMD ridurrà il prezzo sia dell'FX-62, rimasta l'unica CPU di questa famiglia con supporto ad un solo socket, sia degli Athlon 64 X2 dual-core, il cui costo, fra l'altro, è oggi considerato da più parti poco competitivo rispetto a quello dei Core 2 Duo di Intel.

Il prezzo dell'FX-70 e dell'FX-74 è rispettivamente di 599 e 999 dollari e, come nel caso dell'FX-72, si riferisce ad una coppia di processori in versione boxed, ossia già provvisti del dissipatore termico attivo. Per il momento queste CPU sono disponibili in quantità assai limitate solo in Nord America : AMD prevede di lanciarli nel resto del mondo all'inizio del prossimo anno. La piattaforma Quad FX supporta poi le memorie DDR2-800, l'architettura di memoria NUMA (Non-Uniform Memory Access) e, grazie al chipset nForce 680a di Nvidia, quattro slot PCI Express x16 e 12 canali SATA indipendenti. Come si può vedere, una scheda madre Quad FX può accogliere fino a 4 schede grafiche in configurazione SLI.

Al momento l'unica motherboard a supportare Quad FX è la L1N64-SLI WS di Asus , ma è prevedibile che nel prossimo futuro faranno capolino sul mercato anche le soluzioni a doppio socket di altri produttori.

Va sottolineato che l'unico sistema operativo ufficialmente supportato dalla piattaforma Quad FX è Windows Vista Ultimate Edition : a differenza di Windows XP e delle altre edizioni consumer di Vista, infatti, la Ultimate è in grado di supportare configurazioni a 4 vie. Sebbene anche Windows Server 2003 e Linux siano in grado di gestire quattro e più core di calcolo, non va dimenticato che AMD indirizza la sua nuova piattaforma prettamente al settore consumer, ed in particolare agli appassionati di giochi e di editing audio/video. In ogni caso, nulla impedisce di utilizzare una scheda madre Quad FX anche con sistemi operativi differenti.

Per evidenziare le potenzialità di Quad FX nell'eseguire più applicazioni multi-threaded contemporaneamente, AMD ha coniato il termine megatasking : fa megatasking chi ad esempio gioca e nello stesso tempo codifica un video, lancia una scansione antivirus, scarica da Internet e comunica con i propri amici via chat vocale.

“L'introduzione di una piattaforma dual-socket di fascia consumer è essenziale per gli appassionati che richiedono sistemi potenti, in grado di essere configurati a seconda delle proprie preferenze e di supportare contemporaneamente una serie di applicazioni di produttività ed entertainment”, ha dichiarato Bob Brewer, corporate vice president della Desktop Division di AMD. “AMD ha ridefinito le prestazioni permettendo ai propri clienti di sfruttare le eccezionali capacità di megatasking dei due processori AMD Athlon 64 FX-70 presenti nella piattaforma AMD Quad FX”.

L'architettura DSDC alla base di Quad FX implementa la comunicazione high-bandwidth tra coppie omogenee di processori Athlon 64 FX-7x, ed è stata pensata per supportare un massimo di otto core : in altre parole, due processori quad-core. Le prime CPU quad-core di AMD, oggi note con il nome in codice K10, arriveranno nella seconda metà dell'anno.

Intel ha varcato l'era quad-core a metà novembre con il lancio del Core 2 Extreme QX6700, che rappresenta il più diretto rivale ai nuovi Athlon 64 FX-7x, e degli Xeon 5300. A partire dal prossimo anno Intel rilascerà anche i primi Core 2 Quad, che a differenza dell'Extreme si rivolgeranno al mercato mainstream.

HWUpgrade.it ha pubblicato i risultati di alcuni benchmark della piattaforma Quad FX in questo speciale sulla tecnologia quad-core di AMD.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 11 2006
Link copiato negli appunti