Anche Virgin Megastore avrà il suo jukebox

La catena di distribuzione sta posizionando il proprio servizio a pagamento, che consentirà di scaricare musica in formato mp3. Anche dai negozi del gruppo


Parigi – Pensato per il momento per i soli utenti internet francesi, sta per prendere il via un nuovo jukebox-distributore di musica a pagamento via rete. Ad aggregarsi ad un gruppo di imprese in continua espansione nel settore è questa volta la filiale francese di Virgin Megastore, il colosso della distribuzione gestito da Virgin, la multinazionale del britannico Richard Branson.

Il sito che l’azienda sta realizzando, www.virginmega.fr, sarà prodotto assieme a Tornado Group, impresa che fornirà a Virgin il necessario supporto tecnico per la fornitura dei brani musicali e la gestione dei pagamenti. Sebbene ancora non sia noto l’ammontare previsto per gli abbonamenti e lo scaricamento dei brani musicali.

Una volta abbonati, promettono gli uomini di Virgin, gli utenti potranno scaricare musica e, a breve, anche videogiochi. Entro pochi mesi il servizio dovrebbe anche consentire agli utenti di recarsi nei Megastore della Virgin e scaricare direttamente sui propri device di registrazione la musica acquistata.

Stando a quanto dichiarato, la musica sarà distribuita in formato mp3 ma almeno per il momento è sottoposta ad una importante limitazione: Virgin non ha infatti ancora ottenuto dai grandi produttori discografici il “via libera” per la vendita in questa modalità della loro musica, che comprende la grande maggioranza degli album distribuiti attraverso la catena Virgin.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tutto ciò è bellissimo ..
    Non ho parole.. in Italia viaggiano centinaia di migliaia di cartelle esattoriali "pazze", e il nostro ministro pretende di andare a spiegare all'estero come migliorare l'efficenza della macchina pubblica. Basterebbe inviare ai suddetti paesi una fotografia delle file che i loro conterranei fanno fuori dalle nostre questure per ottenere uno straccio di visto...Sono emozionato, davvero..
  • Anonimo scrive:
    e-government allo SMAU
    Non so chi di voi è entrato al padiglione di e-government allo SMAU di quest'anno.Beh, signori, io non so che vorranno esportare. Le scrivanie e le sedie forse?
  • Anonimo scrive:
    Ah, ecco!
    Albania, Tunisia, Giordania e Mozambicomi sfuggiva l'insignificante particolare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah, ecco!
      - Scritto da: Dottor Mistero
      Albania, Tunisia, Giordania e Mozambico

      mi sfuggiva l'insignificante particolare.ci manca solo che qualche comunista si appelli al movimento no-global perchè *invadono* la cultura di questi paesi
  • Anonimo scrive:
    Caro Ministro
    Vadi vadi, dovesse imparare lei qualcosa.Ma non c'ha niente di importante da fare qui in Italia? O in Albania la pagano e dippiù per la sua consulenza?
Chiudi i commenti