Android, personalizzazione assistita

Google lancia un tool per personalizzare il proprio smartphone Android. Un algoritmo interpreta le risposte ad alcune domande, restituendo soluzioni ad hoc

Roma – Android spinge sul concetto di personalizzazione dell’interfaccia utente introducendo un nuovo tool chiamato #My Android Taste Test . Grazie a questo simpatico gadget è possibile, rispondendo ad alcune domande, ottenere quella che secondo i sistemi di Google dovrebbe essere la personalizzazione dello smartphone che più soddisfa i propri gusti.

My Android

Per alimentare l’algoritmo con i dati necessari, l’utente deve passare in rassegna alcune domande (una dozzina) che indagano sui suoi interessi e sulle sue propensioni. Monocromatico o multicolore, chiaro o scuro, colori piatti o vivaci, forme squadrate o tondeggianti, foto realistiche o stile fumetto, moderno o vintage, naturale o artificiale, statico o animato? Innovativo o tradizionalista, utente intermedio, base o avanzato? Questi sono alcuni degli interrogativi formulati dal sistema, per indagare in maniera esplicita i gusti espressamente estetici ma anche le attitudini dell’utente.

La procedura si conclude con l’ invito a scaricare app e widget (ad esempio la tastiera Gboard di Google o la ricerca vocale) piuttosto che elementi grafici (ad esempio sfondi e icone) parte del pacchetto di personalizzazione elaborato. L’ultimo interruttore alla personalizzazione è quindi nelle mani dell’utente finale.

Al centro del motore per la personalizzazione si trovano i launcher . Si tratta di applicazioni che vanno a sostituire la home screen dello smartphone presentando in una nuova maniera app e informazioni, migliorandone le possibilità di accesso e utilizzo. Ne esistono di diversi tipi, sviluppati dal team di Google o sviluppati da terzi. Non è escluso che Google stia valutando partnership commerciali anche su questo fronte (al momento i launcher proposti sono anche di terze parti ma vagliati da personale Android).

Il nuovo tool è sostenuto da una campagna pubblicitaria corredata da una serie di eventi in via di definizione. L’iniziativa raccolta sotto il nome di #myAndroid Truck prevede di raggiungere il pubblico Android in luoghi pubblici come piazze e stazioni: a stupire il pubblico vi sarà un colorato furgone e delle selfie machine con cui immortalare la propria esclusiva esperienza di personalizzazione e ovviamente alimentare di contenuti i social network, come d’altronde l’hashtag del titolo dell’iniziativa lascia intuire. È evidente come dietro questo esperimento di gamification vi sia il tentativo di creare ulteriore movimento attorno all’ecosistema Android, ma anche di approfondire come gli utenti utilizzino i prodotti Google (non a caso c’è un invito esplicito sul sito ad unirsi alla comunità dedicata alla user experience di Google). Secondo qualcun altro si tratta dell’anticipo del lancio di nuovi prodotti: che ci siano di mezzo i Pixel 2 ?

My Android truck

Mirko Zago

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Torinese scrive:
    Torino pilota di innovazione
    Come quando a Torino è nata la Rai TV.Come quando a Torino è nata la Fiat.Torino ancora trainante della innovazione e del futuro.Bellissimo.
    • hnujbfhgt scrive:
      Re: Torino pilota di innovazione
      - Scritto da: Torinese
      Come quando a Torino è nata la Rai TV.
      Come quando a Torino è nata la Fiat.
      Torino ancora trainante della innovazione e del
      futuro.
      Bellissimo.Beh, Fiat e RAI erano innovative tanto tempo fa. Adesso sono delle cancrene che avvelenano il paese. Torino per potersi presentare come polo dell'innovazione dovrebbe produrre qualcosa di più, vantarsi delle glorie passate non è innovazione..
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: Torino pilota di innovazione
        - Scritto da: hnujbfhgt

        Beh, Fiat e RAI erano innovative tanto tempo fa.
        Adesso sono delle cancrene che avvelenano il
        paese.Basterebbe ricordare la mostruosa quantità di soldi pubblici elargiti alla FIAT per riuscire a tenerla in piedi.I finanziamenti dati dallo stato per l'auto elettrica potevano mettere l'Italia all'avanguardia nel mondo in quel settore; invece, tutti quei soldi sparirono nel nulla e per dare il contentino, la FIAT sviluppò la ... Panda elettrica: un fiasco colossale di cui probabilmente non si ricorda nessuno.
  • panda rossa scrive:
    Torino a 5 stelle, Torino a 5G
    L'innovazione tecnologica, senza il magna-magna di montepaschi, banca etruria, consip e tutte le altre ruberie piddine, e' possibile!Ricordatelo alle prossime elezioni!
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
      Il 5G era già previsto a Torino ben prima che arrivasse la Appendino, visto che è la sede del Telecom Italia Lab. La Appendino invece era quella che, in campagna elettorale, voleva spegnere il WiFi nelle scuole!Ed era anche quella che, ai tempi di Fassino, si opponeva ai progetti dei palazzinari al grido di "no al mostro" ...http://www.corriere.it/opinioni/16_dicembre_02/appendino-finto-no-tav-copre-vero-si-mattone-ca72ed3a-b809-11e6-a82f-f4dafb547583.shtml
      • panda rossa scrive:
        Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Il 5G era già previsto a Torino ben prima che
        arrivasse la Appendino, visto che è la sede del
        Telecom Italia Lab.Puo' darsi, ma col piddi' sarebbe stato il solito magna-magna che si sta verificando altrove, con inquisizioni e arresti.
        La Appendino invece era
        quella che, in campagna elettorale, voleva
        spegnere il WiFi nelle
        scuole!Pere con mele: un classico del forum di PI.
        Ed era anche quella che, ai tempi di Fassino, si
        opponeva ai progetti dei palazzinari al grido di
        "no al mostro"
        ...

        http://www.corriere.it/opinioni/16_dicembre_02/appE come sempre, distogliere l'attenzione e parlare d'altro.Un altro classico del forum di PI.
        • Alvaro Vitali scrive:
          Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
          - Scritto da: panda rossa

          E come sempre, distogliere l'attenzione e parlare d'altro.
          Un altro classico del forum di PI.Un altro classico è etichettare tutti come piddini solo perché dissentono dal verbo grillesco.Ormai siete peggio di certi adepti invasati delle sette sataniche.Mi meraviglia poi che un utente Linux come te vada appresso al Guru ...Dopo che l'ennesimo seguace sul Sacro Blog aveva scritto: "Beppe, ma perché non usi Linux?", il Sommo rispose: "Mi avete rotto i XXXXXXXX con questo Linux!"
          • panda rossa scrive:
            Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
            - Scritto da: Alvaro Vitali
            - Scritto da: panda rossa



            E come sempre, distogliere l'attenzione e
            parlare
            d'altro.

            Un altro classico del forum di PI.

            Un altro classico è etichettare tutti come
            piddini solo perché dissentono dal verbo
            grillesco.
            Ormai siete peggio di certi adepti invasati delle
            sette
            sataniche.L'unico adepto invasato delle sette sataniche e' il non eletto di Rignano.Quello che al lingotto ha chiesto il voto alla confindustria per distruggere quello che resta del lavoro e dello stato sociale in italia.
            Mi meraviglia poi che un utente Linux come te
            vada appresso al Guru
            ...Tu vai appresso al non eletto col macbook.
            Dopo che l'ennesimo seguace sul Sacro Blog aveva
            scritto: "Beppe, ma perché non usi Linux?", il
            Sommo rispose: "Mi avete rotto i XXXXXXXX con
            questo
            Linux!"E come sempre c'e' qualcuno che pur di non ammettere la realta' va fuori tema.E io non ho voglia di rincorrere i troll a quest'ora.Io sono qui per applaudire il sucXXXXX della giunta a 5 stelle di Torino, non per perdere tempo coi piddini col mal di pancia.Vai a mangiarti le fritture di pesce del tuo amico camorrista.
          • Alvaro Vitali scrive:
            Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
            E' proprio una guerra persa in partenza.
          • gippo scrive:
            Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
            - Scritto da: panda rossa
            Io sono qui per applaudire il sucXXXXX della
            giunta a 5 stelle di Torino, non per perderestiXXXXX :
          • kmhui scrive:
            Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
            Una XXXXXta non giustifica un'altra XXXXXta.
          • hnujbfhgt scrive:
            Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G


            L'unico adepto invasato delle sette sataniche e'
            il non eletto di Rignano....
            Tu vai appresso al non eletto col macbook.Una XXXXXta non giustifica un'altra XXXXXta.
          • Garson Pollo scrive:
            Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
            Mmmmh...http://www.beppegrillo.it/2013/03/passaparola_-_libero_software_in_libero_stato-_richard_stallman.htmlSpariamo XXXXXXX?PS: a me di Grillo non frega un XXXXX anche se è un ottimo comico.
    • ZLoneW scrive:
      Re: Torino a 5 stelle, Torino a 5G
      5G è una moda, un aumento di inquinamento elettromagnetico e un intasamento delle dorsali fisse.Serve solo a chi vuole vendere cellulari con schermi 4K e contenuti in streaming a mentecatti che vogliono vederseli in 4K sul cellulare (!!!).Gli altri preferirebbero una rete fissa più prestante e capillare.
Chiudi i commenti