Android, più pubblicità di iPhone

Almeno sul circuito Millennial Media, che genera maggiori profitti sull'OS di Google. iOS resta il leader, ma tra gli smartphone spadroneggia Android

Roma – Millennial Media ha rilasciato gli ultimi dati relativi alla sua rete di advertising mobile: e ha annunciato, con riferimento ai dati relativi a settembre 2010, il sorpasso dei dispositivi con Android rispetto agli iPhone per quanto riguarda la spesa in advertising effettuata tramite il proprio network.

Il dato della piccola società di advertising, che afferma tuttavia di aver a disposizione il maggior numero di dati di qualsiasi società terza per quanto riguarda l’advertising mobile degli Stati Uniti, è più difficilmente interpretabile se comparato a quello relativo alle impression generate dalla piattaforma di Millennial e che vede il sistema operativo iOS utilizzato nel 46 per cento dei casi e Adroid solo 29 volte su cento: fatto che sembrerebbe contraddire la diversa conclusione venuta fuori dal calcolo del profitto.

Nel primo caso , tuttavia, iPhone, iPad e iPod Touch sono abbinati nel calcolo del market share, nel secondo, invece, si guarda esclusivamente ai sistemi operativi per gli smartphone.

Per quanto riguarda i modelli maggiormente utilizzati nella sua rete di advertising, dopo iPhone (usato nel 19,28 per cento dei casi) risulta esserci Droid di Motorola, usato il 9,66 per cento delle volte.

Accanto al sorpasso degli smartphone Android, dai dati della rete di advertising spicca anche il ruolo di iPad : i profitti derivanti da questa piattaforma sono infatti cresciuti del 316 per cento rispetto alla precedente trimestrale.

I dati di Millennial, oltre che per le sue piccole dimensioni, vanno prese con le molle, tuttavia, anche per il ruolo che presumibilmente svolge la nuova piattaforma di advertising di Cupertino, iAd, sui dispositivi di casa e soprattutto la macchina da guerra dell’advertising di Google.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • impwinstech scrive:
    Buona idea
    Trovo che sia una gran bella iniziativa.Brava Google! ^_^by twitter.com/impwinstech
    • attonito scrive:
      Re: Buona idea
      - Scritto da: impwinstech
      Trovo che sia una gran bella iniziativa.
      Brava Google! ^_^
      by twitter.com/impwinstechma chi se lo incula, il tuo link.....
  • Fetente scrive:
    Obsoleti
    Bah, roba vecchia. Ormai viene considerato obsoleto anche un testo di pochi anni fa, inevitabilmente superato da nuove ricerche, tecnologie, scoperte e sviluppi scientifici. E questa gente perde tempo con libri di duemila e più anni fa. Che spreco di neuroni (ma quali???)
    • v67 scrive:
      Re: Obsoleti
      - Scritto da: Fetente
      Bah, roba vecchia. Ormai viene considerato
      obsoleto anche un testo di pochi anni fa,
      inevitabilmente superato da nuove ricerche,
      tecnologie, scoperte e sviluppi scientifici. E
      questa gente perde tempo con libri di duemila e
      più anni fa. Che spreco di neuroni (ma
      quali???)Beata ignoranza.....
      • krane scrive:
        Re: Obsoleti
        - Scritto da: v67
        - Scritto da: Fetente

        Bah, roba vecchia. Ormai viene considerato

        obsoleto anche un testo di pochi anni fa,

        inevitabilmente superato da nuove ricerche,

        tecnologie, scoperte e sviluppi scientifici. E

        questa gente perde tempo con libri di duemila e

        più anni fa. Che spreco di neuroni (ma

        quali???)
        Beata ignoranza.....Dai, la fantascienza moderna e' oggettivamente piu' adatta ai palati attuali, allenati a razzi spaziali e computer. Vogliamo storie di esplorazione spaziale e intelligenze artificiali; non siamo piu' barbari barbuti che volevano sertirsi raccontare di un grande vecchio barbuto lassu che gli tiene la mano sulla testa.
        • Fetente scrive:
          Re: Obsoleti
          Infatti, una volta al pubblico piacevano le storie di serpenti parlanti, tavole di pietra incise da fulmini divini, e personaggi che camminano sull'acqua. Ora invece la fantascienza supertecnologica ha più mercato.
    • attonito scrive:
      Re: Obsoleti
      - Scritto da: Fetente
      Bah, roba vecchia. Ormai viene considerato
      obsoleto anche un testo di pochi anni fa,
      inevitabilmente superato da nuove ricerche,
      tecnologie, scoperte e sviluppi scientifici. E
      questa gente perde tempo con libri di duemila e
      più anni fa. Che spreco di neuroni (ma
      quali???)ok buttiamo nel XXXXX la divina commedia, i promessi sposi, la saga di gilgamesh, l'eneide, l'odissea, etc etc.
      • ateo scrive:
        Re: Obsoleti
        no, non buttiamo al XXXXX nulla del passato, ma non commettiamo l'errore di dargli piu' importanza di quello che haconserviamo il nostro passato, studiamolo e documentiamoci ma il futuro e' sempre di gran lunga piu' interessante ;-)il passato non deve mettere un coperchio alla nostra testa, il nostro pensiero deve andare sempre e comunque "oltre"ottimo il progetto di google, ottimo per capire come ragionavano in modo limitato in quel tempo e di come "eravamo"nel 2010 e' meglio lasciare da parte l'idea dell'uomo barbuto che trasforma in statue di sale chi disobbedisce
      • krane scrive:
        Re: Obsoleti
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: Fetente

        Bah, roba vecchia. Ormai viene considerato

        obsoleto anche un testo di pochi anni fa,

        inevitabilmente superato da nuove ricerche,

        tecnologie, scoperte e sviluppi scientifici. E

        questa gente perde tempo con libri di duemila e

        più anni fa. Che spreco di neuroni (ma

        quali???)
        ok buttiamo nel XXXXX la divina commedia, i
        promessi sposi, la saga di gilgamesh, l'eneide,
        l'odissea, etc etc.E perche' ? Teniamoli negli scaffali e continuiamo a leggerli per aumentare la nostra cultura e per intrattenerci, ma la scienza e la realta' ricordiamoci che sono un'altra cosa.
  • panda rossa scrive:
    E il diritto di autore?
    Scommettiamo che adesso saltera' fuori qualcuno a rivendicare diritti anche su questi rotoli?
    • Etan Lock scrive:
      Re: E il diritto di autore?
      bè è una questione teologica: bisogna decidere se l'autore è morto:P
      • attonito scrive:
        Re: E il diritto di autore?
        - Scritto da: Etan Lock
        bè è una questione teologica: bisogna decidere se
        l'autore è morto:Pe risorto dopo tre giorni.... ZAPPP! post cassato!
      • harvey scrive:
        Re: E il diritto di autore?
        - Scritto da: Etan Lock
        bè è una questione teologica: bisogna decidere se
        l'autore è
        morto:POvvio che non e' morto, al limite e' morto chi scriveva, ma certamente non chi dettava :D
        • panda rossa scrive:
          Re: E il diritto di autore?
          - Scritto da: harvey
          - Scritto da: Etan Lock

          bè è una questione teologica: bisogna decidere
          se

          l'autore è

          morto:P

          Ovvio che non e' morto, al limite e' morto chi
          scriveva, ma certamente non chi dettava
          :DPropongo un emendamento alla normativa del copyright.Non piu' 70 anni dalla morte ma 140 anni dalla nascita.
          • harvey scrive:
            Re: E il diritto di autore?
            - Scritto da: panda rossa
            Propongo un emendamento alla normativa del
            copyright.
            Non piu' 70 anni dalla morte ma 140 anni dalla
            nascita.Sostengono che non sia mai nato, c'e' sa sempre ....Cavolo, ma perche' fanno sempre le leggi fatte male!
          • panda rossa scrive:
            Re: E il diritto di autore?
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: panda rossa

            Propongo un emendamento alla normativa del

            copyright.

            Non piu' 70 anni dalla morte ma 140 anni dalla

            nascita.

            Sostengono che non sia mai nato, c'e' sa sempre
            ....

            Cavolo, ma perche' fanno sempre le leggi fatte
            male!Adesso comincio a capire chi e' che mette in giro le voci che Elvis e Jim Morrison non sono mai morti...
        • guast scrive:
          Re: E il diritto di autore?
          - Scritto da: harvey
          - Scritto da: Etan Lock

          bè è una questione teologica: bisogna decidere
          se

          l'autore è

          morto:P

          Ovvio che non e' morto, al limite e' morto chi
          scriveva, ma certamente non chi dettava
          :DNietzsche non sarebbe d'accordo.
    • Number 6 scrive:
      Re: E il diritto di autore?
      - Scritto da: panda rossa
      Scommettiamo che adesso saltera' fuori qualcuno a
      rivendicare diritti anche su questi
      rotoli?A parte Scientology, i testi religiosi sono Public Domain. Il Cristianesimo poi é Open Source, e chiunque può farsi il suo fork. :)
      • panda rossa scrive:
        Re: E il diritto di autore?
        - Scritto da: Number 6
        - Scritto da: panda rossa

        Scommettiamo che adesso saltera' fuori qualcuno
        a

        rivendicare diritti anche su questi

        rotoli?

        A parte Scientology, i testi religiosi sono
        Public Domain. Il Cristianesimo poi é Open
        Source, e chiunque può farsi il suo fork.
        :)[img]http://1.bp.blogspot.com/_c4_q5j-Ur20/SFi5QWGlQ2I/AAAAAAAAAPM/GEfhGHKTMS0/S294/quelo.jpg[/img]
      • Andrea scrive:
        Re: E il diritto di autore?
        Parla con Lutero....
      • grazia graziella e grazie al... scrive:
        Re: E il diritto di autore?
        ma anche no. Originalmente open, i sorgenti vennero presto chiusi (contro la stessa licenza originaria che anzi garantiva e anzi mirava alla libertà ed alla diffusione virale) garantendo assoluto potere culturale sociale e politico ad un unico monopolista che ,dopo aver fatto sparire (a forza di processi farsa, connivenze di potere, accordi sottobanco, e stermini fisici) i vari fork ed i possibili concorrenti, dettò standard-de-facto e linguaggi propri per mantenere questo monopolio ad libitum.La riapertura dei sorgenti e la rinascita di vari fork col crollo del monopolio ed il ritorno ad una forma aperta fu un evento traumatico e costato un lunghissimo periodo di guerra fisica ed intellettuale contro la repressione del monopolista in lentissimo ma costante declino.Historia magistra vitae no?
    • SardinianBoy scrive:
      Re: E il diritto di autore?
      beh..senza offesa , ma credo che i diritti,dato che lui è il VERBO dovremmo pagarli al nostro DIO Creatore! (linux)(rotfl)
      • guast scrive:
        Re: E il diritto di autore?
        Non scrivere queste cose che a qualcuno potrebbero venire starne idee.Sai che alla SIAE amano riscuotere diritti d'autore non inoltrabili perchè l'autore è irreperibile
Chiudi i commenti