AnonPlus, vendetta siriana

Il social network anonimo perde di nuovo il controllo sulla sua homepage: stavolta è una ritorsione governativa rispetto ai recenti attacchi

Roma – AnonPlus, il progetto di social network ideato nell’orbita di Anonymous, è finito di nuovo sotto attacco. E stavolta è stata una rappresaglia conseguente al colpo subito dal governo siriano.

Dopo l’ offensiva subita da parte di una crew concorrente, infatti, un gruppo di hacker siriani è ricorso alla rappresaglia colpendo nuovamente il social network Anonymous.

Nel messaggio lasciato al posto dell’homepage si legge : “In risposta all’attacco subito dal ministero della difesa siriano, il popolo siriano ha deciso di purificare Internet dal vostro (in realtà in inglese scrivono, probabilmente confondendosi, “our”, cioè “il nostro”) sito”. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Ravich scrive:
    Peggio (o meglio ?) di Apple !
    Ci mancano solo gli hard disk e praticamente frabbricano un computer totalmente branded !...ci mettessero un bell'OS tipo Haiku potrebbero davvero scuotere il mercato !
Chiudi i commenti