Antitrust: Google patteggi con gli editori italiani

Lo chiede il presidente Catricalà, il quale sostiene che sia l'unica possibilità per BigG di non incorrere in pesanti sanzioni
Lo chiede il presidente Catricalà, il quale sostiene che sia l'unica possibilità per BigG di non incorrere in pesanti sanzioni

Il presidente dell’Antitrust italiana auspica che Google si comporti nel Belpaese come negli altri stati in cui la sua attività sia oggetto di verifiche da parte delle autorità che vigilano sulla concorrenza.

“Vedo che negli Usa e in altri paesi Google ha avviato trattative con gli editori ipotizzando di dare un riconoscimento per l’uso delle notizie. Io spero – ha concluso Catricalà – che anche in Italia si imbocchi questa strada per chiudere senza troppi incidenti questa che è una procedura altamente sanzionatoria”.

Lo scorso 27 agosto l’Antitrust, su indicazione degli editori riuniti nella Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG), aveva ufficialmente aperto un’istruttoria volta ad analizzare l’operato di Google News . Dapprima la notifica era stata inviata alla sede italiana di Google, per poi arrivare in un secondo momento direttamente a Mountain View.

Giorgio Pontico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 09 2009
Link copiato negli appunti