App Store perde. Sicuri?

Gli addetti ai lavori non sono convinti dall'analisi comparsa sul Web in questi ultimi giorni. Parametri sballati, ma il problema della pirateria sussiste

Roma – I 450 milioni di dollari persi da Apple per colpa delle app piratate sembrano un cifra esagerata secondo la maggior parte degli addetti ai lavori. L’analisi proposta 24/7 Wall St non ha convinto proprio tutti, soprattutto per ciò che riguarda i numeri snocciolati da Toni Sacconaghi, l’esperto che ha compilato il rapporto.

A instillare il tarlo del dubbio in chi ha letto l’analisi sono stati i criteri con i quali Sacconaghi è pervenuto al risultato finale. Tuttavia se da una parte i numeri appaiono poco aderenti alla realtà, non si può dire lo stesso di un altro problema sollevato dall’analista di Bernstein: le applicazioni piratate per iPhone sbloccati in qualche modo comportano una perdita sia per Apple che per gli sviluppatori, i quali cedono a Cupertino il 30 per cento del prezzo di vendita del loro software.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xkcd scrive:
    Steal This Comic
    Steal This Comic http://www.xkcd.com/488[img]http://imgs.xkcd.com/comics/steal_this_comic.png[/img]
  • Zaven KD scrive:
    Commandati da un nugolo di mafiosi
    Altroche lobbies clericali e politicanti (nulla ache vedere con il politico puro) . E noi dobbiamo votare questa gentaglia che poi regolarmente ce lo mette nel didietro??? Da 62 anni che non esiste il fascismo e la dittatura ma questo é peggio . Siamo in mano a manigoldi nel vero senso della parola.....
  • Andrea scrive:
    Tasse indirette
    E poi qualcuno del governo ci dice che loro non mettono le mani nelle tasche degli italiani? BUGIARDI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Salvatopo scrive:
    A questo punto siamo a posto
    Mi par di capire che, a questo punto, posso comprare un disco e metterci sopra quanto scaricato illegalmente, rendendolo immediatamente legale (ho pagato la tassa, no?).
  • Ivan scrive:
    nierle.com esulta
    e nierle.com esulta, l'ultima newsletter di nierle tende a precisare che loro come rivenditori esteri non sono colpiti da questi balzelli italianotti, e integreranno il loro scaffale virtuale, con tutte quelle memorie che in italia sono super tassate.riassunto: prima di comprare qualcosa in Italia, fatevi un giro sul sito www.nierle.com ma non ditelo a bondi e alla siae, non vorrei che ci restassero male!wiva il mercato globale che permette di aggirare le trovate dei soliti succhia sangue
  • Ivan scrive:
    tutte le memorie pagano anche le industr
    vi do' le ultime news giunte in laboratorio!!questo balzello siae, se vi andate a rileggere l'articolo, impone la tassa a tutti i dispositivi con un minimo di memoria. per cui rientrano anche i più semplici come il cordles che memorizza 100 numeri di telefono, o la rubrica elettronica, o addirittura tutte quelle memorie a stato solito ad uso industriale!!caro il mio Bondi, se le cose stanno davvero così, questa volta l'hai fatta davvero fuori dal vasino!
  • ullala scrive:
    sisibravi!
    votatevotatevotate...epoifirmatelepetizioni!sissibravi!
  • Nome e cognome scrive:
    il testo firmato
    il testo firmato si puo' trovare qui:http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1263481888506_d1.pdf
  • Anonimo Forse scrive:
    Eccovi la petizione
    Firmate la petizione:http://techforum.it/petizioni/equo-compenso/
  • Zio scrive:
    Domanda lecita: perchè?
    Ho un punto interrogativo da sempre conficcato nel cervello:PERCHE' un una tantum su un qualsiasi dispositivo di archiviazione di massa deve andare alla siae? Che centra la musica tutelata con i miei dati, i miei hard-disk ferma carte, o il mio cellulare (che uso unicamente per telefonare)? E' lecito che la SIAE vanti un diritto su una flash memory? PERCHE'?L'altro giorno ho comprato usa SD per salvare gli allenamenti che ho creato col sistema i-fit per il tapis roulant... anche la mia segreteria telefonica registra su una compact flash... ma perchè ci devo pagare la SIAE? Cosa centra?Allora perchè non vanta diritti pure sulla carta? Non è un mezzo su cui si possono scrivere testi, spartiti, o stampare immagini?PERCHE' se è giusto che vanti un diritto su una memori non può vantare un diritto anche sulla mia memoria o sulle mie corde vocali?Proprio non capisco...Se la scusa è il P2P allora significa che la maggioranza onesta sta pagando per ciò che ha combinato qualche disonesto? E perchè?Perchè non si mette un balzello anche sulle auto allora? Ne rubano tutti i giorni... Mah... sono basito! E' ovvio che non compro più in Italia, Non chiedetemi il perchè.
  • GoldenBoy scrive:
    Basta non comprare più in Italia...
    ...comprate i dischi dai shop esteri e fine dei giochi.Si credono furbi, ma gli escamotage si trovano sempre!
  • Michele scrive:
    L'Italia è generosa
    ma non avete capito ancora niente!Il governo vuole essere generoso con gli altri paesi europei, Silvio è Buono e Generoso, infatti adesso gli italiani saranno invogliati a comprare l'HiTech all'estero e con internet la cosa è già fatta, poi se tra qualche mese chiude qualche negozione alla fine che ce frega? tanto con certi prezzi non c'è proprio paragone...
  • Simone Lucarelli scrive:
    Bondi Ministro della Cultura delle Tasse
    In un paese come l'Italia Bondi non può che rappresentare la cultura delle tasse. Più che ministro della cultura bisognava farlo ministro delle tasse.
  • ziovax scrive:
    Re: Istigazione alla pirateria
    - Scritto da: Marcello Romani
    Secondo me siamo di fronte all'assurdità più
    totale. Hai centrato il punto.
  • M.R. scrive:
    Andate a leggere il comunicato sul sito
    http://www.siae.it/edicola.asp?click_level=0500.0100.0100&view=4"Il compenso per un lavoro, non una tassa".Avete detto bene: COMPENSO = pagamento di una prestazione = ricevo qualcosa in cambio.QUELLO CHE VEDO IO , INVECE, E' PURO E MERO PARASSITISMO VISTO CHE SUCCHIATE SOLDI INDISTINTAMENTE A CHIUNQUE IN QUALUNQUE MODO POSSIBILE E INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO SE LA PERSONA IN QUESTIONE ABBIA RICEVUTO QUALCOSA IN CAMBIO.LA SIAE E', ORMAI, UNA ISTITUZIONE ARCAICA CHE NON HA PIU' RAGIONE D'ESSERE PERCHE' INCAPACE DI ADATTARSI AI MUTAMENTI DEL MERCATO E DELL' INNOVAZIONE TECNOLOGICA CHE, AL CONTRARIO, VORREBBE PIEGARE ALLE PROPRIE ESIGENZE (PRETTAMENTE DI INTERESSE ECONOMICO).E NON C' E' BISOGNO DI AGGIUNGERE ALTRO.....
    • ziovax scrive:
      Re: Andate a leggere il comunicato sul sito
      - Scritto da: M.R.
      http://www.siae.it/edicola.asp?click_level=0500.01Ma questi ci sono o ci fanno?Se io mi compro un SD è per metterci le foto della mia macchinetta fotografica, perché devo compensare un'artista che ha fatto il suo lavoro? che c'azzecca?Se mi beccano con un SD piena di mp3, dei quali non ho il CD musicale con il bollino SIAE, allora possono farmi una multa, non prima.Dicessero chiaramente che non possono (o non vogliono) contrastare la pirateria, ma che vogliono far pagare tutti per un reato che (forse) qualcuno commetterà.La frase conclusiva, poi: ...e il tuo XXXXX di divario lo devi compensare con le mie foto, i miei filmini delle vacanze, il mio PC ed il mio telefonino?Ma 'annatevene AFF.......O!!!!
    • ... scrive:
      Re: Andate a leggere il comunicato sul sito
      la siae è una tassa statale su tutto (se fate un matrimonio dovete pagarli, se suonate per strada MUSICA VOSTRA dovete pagarli, se scrivete un libro dovete pagarli), ma tanto questo non era il governo che toglieva le tasse? ma accontentevi no, vi ha tolto l'ICI!!! ora voi ovviamente siete tutti come il nostro re che possedete 40 case, quindi togliendo l'ici diventate tutti più ricchi!!NON VI LAMENTATEl'italia ha ciò che si merita, io spero che vada sempre peggio, finché sarete costretti a mangiarvi la pelle delle vostre scarpe firmate pagate a rate, poi ci penserete prima di mandare certa gente al governo
  • Simone Lucarelli scrive:
    Bondi rappresenta lobby e clientele
    Bondi in Italia non rappresenta la cultura ma le clientele e le lobby che hanno dissanguato questo paese.
    • DanieleD scrive:
      Re: Bondi rappresenta lobby e clientele
      - Scritto da: Simone Lucarelli
      Bondi in Italia non rappresenta la cultura ma le
      clientele e le lobby che hanno dissanguato questo
      paese.è il ritratto della classe politica tutta...delle marionette messe li dalle eminenze grigie che tanto la faccia non la metteranno mai! Leggetevi il libro "Il ritorno del principe" e poi rendetevi conto che dai tempi di Giolitti non è mai cambiato nulla!
  • meseglise scrive:
    l'aumento dei prezzi di cd, usb, ecc...
    se volete sapere di quanto aumenteranno i prezzi dei supporti di memoria leggete quihttp://www.idealista.it/news/archivio/2010/01/18/02496-vigore-tassa-digitaleè uno scandalo, un affronto alla logica, un delirio giuridico: siamo riconosciuti tutti colpevoli in partenza e possiamo anche essere condananti dopo, nonostante una penale preventiva che già paghiamo!
  • Antony scrive:
    Perchè vi lamentate?
    Senza parlare di politica, perchè non ha senso....Semplicemente funzionerà così: 2 euro sul prezzo totale di un PC non cambia la vita a chi realmente vuole acquistare un nuovo PC.2 cent di più per ogni Gigabyte di un HD, di certo non fermerà chi vuole comprare un HD da 1 Tera per copie di backup o per metterci davvero 10.000.000 di MP3 illegali.Non usuamo queste cose come benei-di-prima-necessità.Quanti HD comprate all'anno? UNO se va male...ed è possibile che, SE davvero serve, non lo compriate più dato che ora costa il (esempio) 10% in più? ovviamente lo acquistarete ugualmente...e LORO questo lo sanno e ci guadagnano sopra.E' difficile fare a meno di un HardDisk/SSD sul PC o del telefonino, e questo si sà e i soliti ci marciano sopra.Non c'entra CHI si è votato, perchè di certo non abbiamo votato LA LEGGE ma solo chi la inventa.Io vedrei più DEMOCRATICO andare a votare per OGNI legge di questo tipo, piuttosto che lasciare la scelta a qualcuno di non-eletto-direttamente ma sopratutto che un giorno si sveglia e vuole fare una legge X a-caso.
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Perchè vi lamentate?
      Ma che razza di pseudo ragionamento sarebbe?Siccome l'aumento non è tale da impedirci di acquistare il bene, se ci serve, allora hanno fatto bene a derubarci?E poi non dovremmo prendercela con chi ha eletto Bondi, solo perchè poverini no nsapevate che avrebbe firmato quesot decreto?Beh io lo sapevo che eleggendo questa gente avrebbero fatto queste magagne, com'è che non lo sapevate voi che lo avete votato?
    • DanieleD scrive:
      Re: Perchè vi lamentate?
      ...e poi perchè quei soldi devono andare alla SIAE? se mi facessero pagare per poi destinarli alla ricerca oppure alla sanità o alle infrastrutture potrei anche essere quasi d'accordo, ma che finiscano in mano ad una casta di multimiliardari affetti da bulimia di denaro...eh no ca@@o questo non va assolutamente bene! c'è un paese che sta andando letteralmente a pu##ane e loro finanziano le canzonette? ma scherziamo? stiamo tenendo a galla i suonatori mentre il titanic affonda!!! arrrghhhhhhh
    • sadness with you scrive:
      Re: Perchè vi lamentate?
      - Scritto da: Antony
      Io vedrei più DEMOCRATICO andare a votare per
      OGNI legge di questo tipo,certo... così passiamo la vita a votare... geniale
    • Andrea Gottardi scrive:
      Re: Perchè vi lamentate?
      Beh, se io avessi bisogno di un HD sui 500 GB (che costa intorno ai 60 stando sul caro), se so che devo pagare 30 in più solo di tasse , ci penso su due volte.... E se davvero mi servisse, non lo prednerei in Italia...
    • giordan donati scrive:
      Re: Perchè vi lamentate?
      GRANDE MINISTRO BONDI.!!! CHI CREA UN OPERA DEVE ESSERE PAGATO E TUTELATO....E POI TUTTO STO CLAMORE!!! MAMMA MIA BUTTIAMO VIA TANTI SOLDI NELLE XXXXXXX...SE ANCHE DOBBIAMO ETTERE 1 EURO ..2 EURO...IN PIU MI DITE COSA VI CAMBIA?
  • Simone Lucarelli scrive:
    Grande Incentivo per le Aziende Europee
    Il piano di Berlusconi e Tremonti è quello di far sviluppare le aziende tecnologiche nel resto d'Europa e nel contempo affossarle in Italia, grazie alla preziosa collaborazione della siae.
  • boxgabry scrive:
    Balzello sull'elettronica
    Ora avete /abbiamo capito perche' la pirateria e' presente??? il P2P e' presente??!!.Siamo circondati da una massa di incapaci
    • ruppolo scrive:
      Re: Balzello sull'elettronica
      - Scritto da: boxgabry
      Ora avete /abbiamo capito perche' la pirateria e'
      presente??? il P2P e' presente??!!.Siamo
      circondati da una massa di
      incapaciVorrei farti notare che il balzello è arrivato DOPO il p2p.
      • ziovax scrive:
        Re: Balzello sull'elettronica
        no no, c'era già per i CD e DVD vergini che ci facevano pagare di più perché erano convinti che noi ci avremmo solo copiato CDAudio e DVDVideo.Ora l'hanno ritocatta verso l'alto ed estesa a tutto ciò che potrebbe contenere anche un mp3 o un divx scaricato illegalmente.
        • Andrea Gottardi scrive:
          Re: Balzello sull'elettronica
          La questione è sempre la stessa.. Io, se compro un CD, pago un compenso alla SIAE (che, idealmente, dovrebbe andare agli autori). Dato che ho pagato il compenso, significa che è come se avessi acquistato una loro opera, e quindi potrei, per assurdo, sentirmi giustificato nel copiare sul disco musica scaricata dal p2p...É come l'esempio dell'auto, qualche commento sopra.. Se una macchina la pagassi 2000 euro in più, perchè si suppone che io possa commettere qualche infrazione di sosta vietata, La volta che capita l'infrazione, mi appello al "compenso preventivo" già pagato...
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    anche a: bondi_s@posta.senato.it
    ammesso che sappia leggere.
    • sergio scrive:
      Re: anche a: bondi_s@posta.senato.it
      - Scritto da: dont feed the troll/dovella
      ammesso che sappia leggere.eccome se sa leggere quello.. sa leggere quando si tratta di firmare boiate
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    urp@siae.it
    inviamo delle belle mail di protesta a questo indirizzo.anche a presse@siae.it-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 gennaio 2010 10.34-----------------------------------------------------------
  • aid85 scrive:
    compre sempre on-line. da oggi fuori ita
    Tutto qui invece di comprare on-line a caso mi assicurerò che nn venga dall'italia.Prima circa il 35% delle cose che compravo online venivano dall'italia ora starò + attento... tutto qui...
  • il puntino sulla i scrive:
    fottono una minoranza evoluta
    come da oggetto, questa tassa va a colpire solo quella minoranza evoluta che e' in grado di accendere un tostapane (a proposito, la mia lavastoviglie e' programmabile... non e' che avra' un buffer di memoria di qualche byte...?) e che non e' sufficiente a fare numero.Il 90% dell'italia (con la i minuscola) non ne sa niente e non gliene frega niente, prova ne sia il fatto gli organi di stampa (salvo poche eccezioni) non ne hanno fatto nemmeno parola.
  • Ippolito Nava scrive:
    Autorizzato
    Quindi, se tanto mi da tanto, da cittadino sensibile a certi problemi, mi sentirò invece autorizzato a scaricare qualche video o MP3 "pirata" perchè tanto ho pagato una quota per farlo.O no?
    • picard12 scrive:
      Re: Autorizzato
      direi di si.. hai pagato il condono..
      • beebox scrive:
        Re: Autorizzato
        - Scritto da: picard12
        direi di si.. hai pagato il condono..Ovviamente la SIAE non la pensa così, ma è un diritto (anzi a questo punto un *dovere*) di tutti fare come tu hai detto.
        • Reolix scrive:
          Re: Autorizzato
          Una volta un demente al comando generale della Guardia di Finanza di Roma disse: «C'è una norma di diritto naturale che dice che, se lo Stato ti chiede un terzo di quello che, con tanta fatica hai guadagnato, ti sembra una richiesta giusta e glielo dai. Se ti chiede di più, o molto di più, c'è una sopraffazione dello Stato nei tuoi confronti. Allora ti ingegni per trovare dei sistemi elusivi o addirittura evasivi che senti in sintonia con il tuo intimo sentimento di moralità e che non ti fanno sentire colpevole».Non è difficile capire chi è,ma dove c...o vogliamo andare
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Autorizzato
            - Scritto da: Reolix
            Una volta un demente al comando generale della
            Guardia di Finanza di Roma disse: «C'è una norma
            di diritto naturale che dice che, se lo Stato ti
            chiede un terzo di quello che, con tanta fatica
            hai guadagnato, ti sembra una richiesta giusta e
            glielo dai. Se ti chiede di più, o molto di più,
            c'è una sopraffazione dello Stato nei tuoi
            confronti. Allora ti ingegni per trovare dei
            sistemi elusivi o addirittura evasivi che senti
            in sintonia con il tuo intimo sentimento di
            moralità e che non ti fanno sentire
            colpevole».

            Non è difficile capire chi è,

            ma dove c...o vogliamo andareDirei che quel "demente" non aveva tutti i torti... poi ovviamente c'è chi può farlo e chi no!
          • beebox scrive:
            Re: Autorizzato
            - Scritto da: Reolix
            ma dove c...o vogliamo andareAndiamo dove vanno loro, cioè alla guerra, perché, che c'è di strano ?
  • beebox scrive:
    per quanto mi riguarda ...
    ... la copia privata è un diritto che matura nel momento stesso in cui una qualsivoglia opera protetta da copyright entra in casa mia, attraverso qualsivoglia mezzo (supporto, streaming o altro), senza bisogno di pagare alcunché per "acquisire" questo diritto. Se qualcuno mi fa pagare somme in più *prima* che il contenuto entri in casa mia, per tutelarsi da quello che poi io farò con quel contenuto, allora io considero quei soldi un obolo pagato una volta per tutte e che mi autorizza a copiare/ridistribuire tutto quello che mi pare in quanto pagato forfettariamente a monte. Punto.
  • Marco de Rubeis scrive:
    La Banda Bassotti Colpisce Ancora
    La banda bassotti colpisce ancora.TASSA EQUO COMPENSO: LUMIA (PD), GOVERNO FAVORISCE LOBBY A SCAPITO DEI CITTADINI E DELLO SVILUPPO TECNOLOGICO DEL PAESERoma, 15 gennaio 2010 Ancora una volta questo governo favorisce le lobby a scapito dei cittadini e dello sviluppo tecnologico del nostro Paese. Lo dichiara il senatore del Pd Giuseppe Lumia, commentando il decreto varato dal governo sulcosiddetto equo compenso, che prevede una tassa per i prodotti tecnologici da versare alla Siae.Dopo il dietrofront sulla banda larga aggiunge Lumia il governo tassa tutti i dispositivi dotati di memoria (cellulari, computer, decoder). Unimposta che le aziende produttrici riverseranno sui cittadini con un aumento dei prezzi dei prodotti tecnologici.Il provvedimento conclude il senatore del PD danneggia uno dei settori più importanti del mercato, sia a livello produttivo che commerciale. In tutti i Paesi industrializzati i governi investono sulla diffusione e sullinnovazione tecnologica, quale fattore economico trainante, per uscire dalla crisi al più presto. In Italia invece si va nella direzione opposta.Ufficio stampaMatteo Scirè http://parcodeinebrodi.blogspot.com/2010/01/tassa-equo-compenso-lumia-pd-governo.html
  • Marcello Romani scrive:
    Le mani nelle tasche degli italiani...
    Ancora una volta smentite con i fatti le roboanti dichiarazioni pubblicitarie dei rappresentanti del governo.In questo caso in modo doppiamente truffaldino, perché qui non stiamo parlando di nuovte tasse (circa le quali l'esecutivo sarebbe criticabile ma avrebbe almeno il diritto di intervenire), ma di soldi destinati per legge ad uno specifico gruppo di interesse anziché alle casse dello stato.Sarebbe stato più onesto imporre una tassa di importo equivalente al gettito dell' "equo compenso" chiamandola ad esempio "tassa per la cultura", e destinare l'intero importo raccolto al finanziamento delle iniziative e degli enti culturali italiani.Invece no: tagliano il FUS, o ne utilizzano i fondi per altri tipi di intervento, poi senza fare troppo baccano regalano alla SIAE centinaia di milioni di euro con la scusa dell'equo compenso.Roba che se ne parlasse il TG1 delle 20 ci sarebbe da manifestare in piazza...
  • Marco de Rubeis scrive:
    23 PAESI SU 27 NON PREVEDONO COMPENSI
    E' singolare il fatto che in Europa 23 Paesi su 27 non prevedono alcun compenso per la copia privata mentre i Pc sono tassati in un solo Paese: l'Italia !!
  • bissio scrive:
    non è invenzione italiana
    signori attenzione questa tassa non è frutto della fantasia dei nostri politici, l'hanno copiata. In Francia non solo c'era ancor prima ma è pari al doppio dell'Italia!.Quote di "equo compenso" si applicano nei principali paesi europei!!!Mal comune mezzo gaudio?
    • AlessioC scrive:
      Re: non è invenzione italiana
      In Italia l'equo compenso, pur con un nome diverso, c'è dal 1992.Solo che allora si applicava a supporti che manifestamente erano destinati solo alle "riproduzioni private" (musicassette, videocassette, ecc.). Oggi l'aberrazione è che la si vuol applicare a tutte le memorie di massa...
  • Marco de Rubeis scrive:
    Il 76% dei fondi non vanno agli Artisti
    In Italia si contrasta lo sviluppo tecnologico allo scopo di tenere in vita un ente inutile nato durante il Fascismo e che utilizza il 76% dei fondi ad essa destinati per pagare stipendi e clientele.http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=11496Ecco dunque "i beni culturali" difesi dallo stalinista Bondi.
  • eheheh scrive:
    NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE
    NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE, LE ULTIME PAROLE FAMOSE
    • cocis scrive:
      Re: NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE
      noi saremo il governo che toglieremo le tasse .. ehehehe
    • sergio scrive:
      Re: NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE
      - Scritto da: eheheh
      NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE, LE ULTIME
      PAROLE
      FAMOSEperché? qualcuno ci ha creduto?
      • sadness with you scrive:
        Re: NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE
        - Scritto da: sergio

        NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE, LE ULTIME

        PAROLE FAMOSE

        perché? qualcuno ci ha creduto?più del 50% dei votanti... e scommetto che ne sono ancora convinti
        • picard12 scrive:
          Re: NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE
          considera che chi ha saputo di questa notizia lo ha saputo tramite internet... considera chi usa internet per informarsi, chi ha internet e capirai come andrà...
    • GoldenBoy scrive:
      Re: NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE
      Lavoriamo tutti un pò di più disse.Il bello che i boccaloni ci han creduto anche!! hahaha.Comunque ha detto "non metteremo le mani"...infatti le mani in tasca le metti tu per sborsare, oppure ti appendono al contrario e ti agitano come una bottiglia...ma in tasca non ci mettono le mani :-D :-D
  • Odio il copyright scrive:
    SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE
    SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE http://www.siae.it/edicola.asp?click_level=0500.0100.0200&view=4&id_news=8880 La SIAE, tuttavia non può essere pienamente soddisfatta dei livelli di compenso che il decreto oggi fissa, non ritenendolo ancora pienamente "equo"
    • Undertaker scrive:
      Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE
      - Scritto da: Odio il copyright
      La SIAE, tuttavia non può essere pienamente
      soddisfatta dei livelli di compenso che ilma facciamo una spedizione punitiva, entriamo in un ufficio siae e spacchiamo tutto, vediamo se sono soddisfatti dopo, ladri impuniti
      • eaman scrive:
        Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE
        Depositi di m3rda davanti alla porta delle loro sedi in ogni citta non guasterebbero.
      • ruppolo scrive:
        Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE
        - Scritto da: Undertaker
        - Scritto da: Odio il copyright

        La SIAE, tuttavia non può essere pienamente

        soddisfatta dei livelli di compenso che il

        ma facciamo una spedizione punitiva, entriamo in
        un ufficio siae e spacchiamo tutto, vediamo se
        sono soddisfatti dopo, ladri
        impunitiMi sa che nemmeno se radiamo al suolo la sede riusciremo a estirpare questo cancro: ormai è in metastasi.
    • Creative Commons scrive:
      Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE

      http://www.siae.it/edicola.asp?click_level=0500.0100.0200&view=4&id_news=8880
      La SIAE, tuttavia non può essere pienamente
      soddisfatta dei livelli di compenso che il
      decreto oggi fissa, non ritenendolo ancora
      pienamente "equo" Sono veramente senza vergogna... :@
    • no drm scrive:
      Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE

      La SIAE, tuttavia non può essere pienamente
      soddisfatta dei livelli di compenso che il
      decreto oggi fissa, non ritenendolo ancora
      pienamente "equo"Secondo me lo fanno apposta per farsi odiare .Non esiste altra spiegazione plausibile per un'affermazione del genere a fronte della centinaia di milioni di Euro che gli pioveranno addosso direttamente dalle nostre tasche.Sono veramente schifato .
      • sadness with you scrive:
        Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE
        - Scritto da: no drm

        La SIAE, tuttavia non può essere pienamente

        soddisfatta dei livelli di compenso che il

        decreto oggi fissa, non ritenendolo ancora

        pienamente "equo"

        Secondo me lo fanno apposta per farsi
        odiare .No: lo fanno per assicurarsi lo stipendio
    • ziovax scrive:
      Re: SCANDALOSA DICHIARAZIONE SIAE
      stanno sforando il ridicolo...
  • beniamino scrive:
    ci risiamo con il nuovo dazio digitale
    Il Ministro Bondi ha deliberato in gabinetto il suo decreto "equo compenso" che a mio parere può essere riassunto così:«Cari italiani siccome siamo un paese stanco e vecchio e voi siete tutti dei caproni aumentiamo i prezzi dei prodotti tecnologici (che oggi non soffrono della crisi) in questa misura:- solo 0,9 euro sul prezzo di ogni telefonino- solo 2,4 euro per computer CON masterizzatore- solo 1,9 euro per computer SENZA masterizzatorein questo modo siete tutti dichiarati dei pirati informatici e quindi pagate per le loro malefatte ma tanto che vi frega per voi sono pochi spiccioli, per noi siamo sui 20 milioni di euro»Caro ministro poiché mi obblighi a questa tassa dichiarandomi automaticamente un pirata, se prima non scaricavo musica con programmi P2P adesso mi autorizzi a farlo, tanto il condono lo pago già quando compro un qualsiasi dispositivo digitale.Cara siae dici che si è scatenata la "solita tempesta in un bicchier d'acqua" e ti obietto le argomentazioni:1) dici che non è una tassa? dici che è un compenso per il diritto d'autore? io ti dico che è una tassa poichè viene applicata indiscriminatamente su tutti i computer, è un compenso quando viene applicato ad un servizio che qualcuno decide di acquistare (un cd ad esempio) non un computer o una paio di cuffie per lo stereo (a proposito perchè non tassi anche quelle?)2) i soldi non vanno alla siae? accidenti siete diventati una onlus! quindi voi in questo passaggio non guadagnate niente? giorni di valuta di interessi? commissioni sulle transazioni? potere sui cosiddetti autori ed editori?3) c'è solo in italia? certo che no, l'erba cattiva è dappertutto4) non è un freno alle nuove tecnologie? su questo siamo d'accordo come fareste a guadagnare senza fare niente se non ci fosse la tecnologia? così per voi diventa tutto più semplice e chiaramente siete consapevoli di non avere la capacità di frenarla, la tecnologia.5) non è uno svantaggio per il consumatore? mi fermo su questo punto perché richiederebbe terabyte di considerazioni (come diceguidoscorza.it su punto-informatico.it)Svegliamoci!
  • Nome e cognome scrive:
    Tutti figli della mamma del vitello
    Come da oggetto perBondi Assumma (affetta da BSE)
  • Paolo P. scrive:
    Quanto incassero'?
    In pratica, come autore (ad esempio di questo messaggio) quanto incassero'?Paolo
  • Marco de Rubeis scrive:
    20% IVA + 10% Dazio Doganale + 30% SIAE
    La volontà di contrastare lo sviluppo tecnologico è fin troppo eloquente !!Questa è la prova che il famigerato "libro bianco" della riforma fiscale di Tremonti in ogni pagina contiene una nuova tassa 11Oggi su un qualsiasi dispositivo tecnologico si paga il 20% di IVA il 10% di dazio doganale e oltre il 30% di tassa siae !!
    • fred scrive:
      Re: 20% IVA + 10% Dazio Doganale + 30% SIAE
      Basta comprare entro la comunita' europea, paghi l'equo compenso che vige nel paese dove fai l'aquisto e non c'e' dogana ma solo la compensazione d'iva (se comprate dove l'iva e' del 16% il prezzo sara' maggiorato del 4% in modo da arrivare al 20%).Siti come www.nierle.de che www.cdrohlinge24.de vendono sia supporti vergini che harddisk , mentre altri come www.computeruniverse.com tedesco vi danno ampia scelta (1590 modelli diversi in questo momento) e prezzi decenti applicando l'equo compenso tedesco che e una cifra ragionevole..
      • LuNa scrive:
        Re: 20% IVA + 10% Dazio Doganale + 30% SIAE
        nessuna cifra per l'equo compenso è ragionevole. essere dati per ladri a prescindere è come dire che ti arresto perchè penso, e dico PENSO (e non SUPPONGO) che tu sia un criminale.
  • Africano scrive:
    più equino che equo
    Sia chiaro che se manifestazione deve essere non può che ispirarsi a woodstock, altrimenti non mi muovo.[yt]Q1pMeyy__r0[/yt]Com'è? Perché da ieri non riesco più a vederli, o è il tubo o il flasc.
    • Principe di Valacchia scrive:
      Re: più equino che equo
      Al massimo c'avemo Apicella, me sa che puoi rimanere a casa (ghost)
      • Africano scrive:
        Re: più equino che equo
        - Scritto da: Principe di Valacchia
        Al massimo c'avemo Apicella, me sa che puoi
        rimanere a casa
        (ghost)E ci hai ragione, e una non basta, de più, a quella al massimo ce vai te.
  • attonito scrive:
    Bondi faccia di XXXX!
    ops... mi e' scappata!Si puo dire "Bondi" o e' una parolaccia?
    • zi_o_zio scrive:
      Re: Bondi faccia di XXXX!
      - Scritto da: attonito
      ops... mi e' scappata!
      Si puo dire "Bondi" o e' una parolaccia?Subirai il taglio della lingua.Ciao
    • beebox scrive:
      Re: Bondi faccia di XXXX!
      - Scritto da: attonito
      ops... mi e' scappata!
      Si puo dire "Bondi" o e' una parolaccia?Ahahahaha! mitico!
  • Non Registrato scrive:
    Grazie per la notizia
    Da oggi in poi, come del resto faccio da qualche anno a questa parte, continuerò a rimandare l'acquisto di apparecchi elettronici e supporti CD/DVD A quando, d'estate andando in Riviera, passo dalle parti di S.Marino... o ad affidarmi ad acquisti all'estero tramite internet/ebay
  • Ivan scrive:
    incentivo alla pirateria
    questo decreto altro non è che un fortissimo incentivo alla pirateria!pago una sorta di tassa sulla copia ogni volta che compro un qualsiasi supporto? bene! quindi mi copio e scarico di tutto tanto i diritti te li ho già pagati
    • Andreabont scrive:
      Re: incentivo alla pirateria
      Hai capito male, è molto peggio:Io pago per avere un diritto di copia, ma questo diritto lo ho solo se chi pubblica è disposto a darmelo... sia chiaro... io pago lo stesso...Quindi la SIAE si prende i soldi per qualcosa che probabilmente nessuno potrà fare (legalmente)....
    • ziovax scrive:
      Re: incentivo alla pirateria
      Okay, intanto comincia a pagare la tassa sull'hard-disk e il masterizzatore per il tuo PC, le memorie SD per la tua macchinetta fotografica, la chiavetta USB per lo scambio dati, l'affitto/acquisto di un CD musicale o un DVD film, sulla memoria del tuo telefonino, etc...etc...etc...Questi vanno ben oltre, altro che pirateria....
  • marco pantani scrive:
    equo compensi
    devo dire che sono molto XXXXXXXto. la musica l'ho sempre acquistata o in negozio o sui iTunes, ma d'ora in poi farò il furbo anch'io perchè ilobbysti della siae e dei discografici non si meritano altro.
  • AMEN scrive:
    Nierle uber alles
    Come da oggettoW Nierle!!
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Nierle uber alles
      Ci hai mai comprato un disco rigido ? E' ben impacchettato ?
      • Jack scrive:
        Re: Nierle uber alles
        - Scritto da: Joe Tornado
        Ci hai mai comprato un disco rigido ? E' ben
        impacchettato ?No, non ancora, ma penso che proverò presto....
        • fred scrive:
          Re: Nierle uber alles
          gli ultimi dischi rigidi sono molto iu' stabili poiche' parcheggiano le testine, specialmente le serie green/power; a testine parcheggaite da spenti l'accelerazione sopportabile e' in media 6-10 volte rispetto alle precedenti generazioni di dischi quindi non soffrono piu' del maltrattamento dei corrieri; basta avvogerli un poco oppure mettere due buste postali imbottite una dentro l'altra e si possono spedire senza rischi.I dischi da 2 pollici e mezzo in vendita attualmente da spenti sono ancora piu' resistenti, anche sull'ordine del migliaio di G e spesso potete lanciarli contro il muro senza che subiscano danni (da spenti); i tempi sono maturi per l'acquisto onliendi questi dispositivi.
  • picard12 scrive:
    mandiamo email serie al ministro
    http://www.beniculturali.it/mibac/opencms/MiBAC/sito-MiBAC/MenuServizio/Contatti/index.htmlda qui si possono mandare qualche email al ministro.. perchè non si organizza una bella raccolta "mail"?byeE' il caso che siano educate e non offensive, altrimenti si passa dalla parte del torto e dai a loro la scusa per non ascoltarti ed usarti a loro favore.
  • Anonymous scrive:
    Si può fare una Class Action?
    A riguardo? Direi che sarebbe da provare. Magari tirando fuori la sentenza europea. Qualcuno, col cagotto delle sanzioni iper-stellari dell'UE, potrebbe anche fagocitarsi e cassare in un sol boccone sia sta bojata che l'equo ladraggio dai supporti digitali.
    • Nessuno scrive:
      Re: Si può fare una Class Action?
      Tanto le sanzioni iper-stellari le paghiamo noi, mica loro... che je frega!!!
      • xxx scrive:
        Re: Si può fare una Class Action?
        A me piace per l'idea di non dover colpire i commercianti italiani per la miopia di una legge del genere...
      • eaman scrive:
        Re: Si può fare una Class Action?
        La class action la dovrebbero fare i produttori e i rivenditori, te limitati a comprare TUTTO all'estero'. Oppps e' poi anche vero che sono riusciti a far scappare tutti i produttori e ricercatori hi-tech dal paese: ora gli e' rimasto solo da difendere gli interessi di qualche monopolio di dinosauri e cercare di azzoppare le nuove tecnologie, che diciamocelo: non gli stanno troppo simpatiche.
    • Massimo Sconvolto scrive:
      Re: Si può fare una Class Action?
      Si può promuovere un referendum abrogativo (art. 75 della Costituzione)
      • guast scrive:
        Re: Si può fare una Class Action?
        I referendum non si possono proporre per la materia fiscale
        • Massimo Sconvolto scrive:
          Re: Si può fare una Class Action?
          Non ho studiato come è stata configurata la legge in oggetto. Il mio era un discorso a carattere generale.
      • sadness with you scrive:
        Re: Si può fare una Class Action?
        - Scritto da: Massimo Sconvolto
        Si può promuovere un referendum abrogativo (art.
        75 della Costituzione)peccato che poi nessuno vada a votare ai referendum...(e poi si lamentano che spendono soldi in referendum inutili)
  • monnalisamo namour scrive:
    grandi autori contro la siae
    http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=11496
  • Partito Pirata scrive:
    Partito Pirata
    Partito Pirata http://www.partito-pirata.it
  • ruppolo scrive:
    Non sarebbe più logico...
    ...che gli artisti chiudessero i rapporti con la SIAE?Dai su, pensiamo a come levarci dai XXXXXXXX questi parassiti senza doverli per forza accoppare!
    • Falling Rain scrive:
      Re: Non sarebbe più logico...
      Lo sarebbe, certo.Il problema è che oltre agli artisti (che camperebbero comunque con i concerti, anzi, è tutt'ora la loro massima fonte di guadagno) fanno parte dell'associazione anche gli autori (che se la potrebbero comunque svangare) e soprattutto gli editori, che guadagnano SOLO ED ESCLUSIVAMENTE con l'assurdo ricarico che mettono sul prezzo dei CD.
    • Andreabont scrive:
      Re: Non sarebbe più logico...
      Non possono, sono obbligati dalla legge. Ammesso che non vogliano fare beneficenza, ma ne dubito....
      • bubba scrive:
        Re: Non sarebbe più logico...
        - Scritto da: Andreabont
        Non possono, sono obbligati dalla legge. Ammesso
        che non vogliano fare beneficenza, ma ne
        dubito....non scherziamo.. questo e' falso. Diciamo che se non lo fai, ti trovi qualche bastone fra le ruote, questo si..
    • Undertaker scrive:
      Re: Non sarebbe più logico...
      - Scritto da: ruppolo
      ...che gli artisti chiudessero i rapporti con la
      SIAE?Agli "artisti" ammanicati l'onorata societá degli autori rende un sacco di soldi, a tutti gli altri rende poco e niente, comunque, essndo una corporazione fa comodo a chi lavora in quell'area, ed essendo un'esattoria fa comodo allo stato.
      Dai su, pensiamo a come levarci dai XXXXXXXX
      questi parassiti senza doverli per forza
      accoppare!La seconda che hai detto
    • angros scrive:
      Re: Non sarebbe più logico...

      Dai su, pensiamo a come levarci dai XXXXXXXX
      questi parassiti senza doverli per forza
      accoppare!Non comprando nulla di quello che vendono (nemmeno se lo vendono tramite iTunes), e usufruendo solo di ciò che si può ottenere senza pagare
      • ruppolo scrive:
        Re: Non sarebbe più logico...
        - Scritto da: angros
        Non comprando nulla di quello che vendono
        (nemmeno se lo vendono tramite iTunes), e
        usufruendo solo di ciò che si può ottenere senza
        pagarePotrei essere d'accordo sulla prima parte, anche se sappiamo bene essere utopistica.Sulla seconda sono d'accordo solo se viene fatta rispettando la legge.
  • Bastard Inside scrive:
    Abbiamo pagato? E allora copiamo...
    Visto che ci obbligano a pagare, allora facciamole queste copie private...Per i CD : CDex http://cdexos.sourceforge.nethttp://en.wikipedia.org/wiki/CdexPer i DVD e i Blu ray : AnyDVD http://www.slysoft.com/it/anydvdhd.htmlhttp://it.wikipedia.org/wiki/AnyDVD
    • michele scrive:
      Re: Abbiamo pagato? E allora copiamo...
      Purtroppo non è così e si aggiunge il danno alla beffa( o il contrario)perchè se si carica materiale coperto dA COPYRIGHT( per es. musica) da internet si commette un reato che non si estingue col pagamento di una multa. Peraltro , da avvocato, vorrei capire la natura giuridica di questa somma: è una tassa? un tributo? un'imposta? Sarà costituzionale pagare una tassa su un possibile comportamento futuro? Perchè non aumentare il costo di un'auto di 2000 euro per i possibili parcheggi in divieto di sosta?O un coltello da cucina di 50 euro per possibili ricorsi al pronto soccorso?Le possibilità, a ben pensarci, sono infinite
      • minmax scrive:
        Re: Abbiamo pagato? E allora copiamo...

        se si carica materiale coperto DA COPYRIGHTMa quei programmi non servono a scaricare, servono a fare delle copie da CD, DVD e Blu ray.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Abbiamo pagato? E allora copiamo...
          CDex non fa "copie" dei CD, ma estrae l'audio in formato mp3, ogg, flac ecc ecc...
        • Marcello Romani scrive:
          Re: Abbiamo pagato? E allora copiamo...
          Esatto, servono per esecitare il famoso "diritto" alla copia privata.Perché prima si dice che uno se la può fare, poi però mettono sistemi tecnologici tali che per poterla fare devi dotarti di software particolari... sarebbe più logico, allora, vietare tali strumenti e inserire in ogni CD/DVD acquistato due copie fisiche: così avresti già la tua copia privata, o "di backup" da portare ad esempio in macchina mentre ne lasci una intonsa sulla mensola a casa...
      • Andrea Gottardi scrive:
        Re: Abbiamo pagato? E allora copiamo...
        - Scritto da: michele
        Purtroppo non è così e si aggiunge il danno alla
        beffa( o il contrario)perchè se si carica
        materiale coperto dA COPYRIGHT( per es. musica)
        da internet si commette un reato che non si
        estingue col pagamento di una multa. Peraltro ,
        da avvocato, vorrei capire la natura giuridica di
        questa somma: è una tassa? un tributo?
        un'imposta? Sarà costituzionale pagare una tassa
        su un possibile comportamento futuro? Perchè non
        aumentare il costo di un'auto di 2000 euro per i
        possibili parcheggi in divieto di sosta?O un
        coltello da cucina di 50 euro per possibili
        ricorsi al pronto soccorso?Le possibilità, a ben
        pensarci, sono
        infiniteResta una norma che non ha senso.. Come se, per riprendere l'esempio dell'auto, pagassi 2000 euro in più per i possibili parcheggi in divieto di sosta, poi ti trovassi obbligato a pagare comunque la multa per ogni parcheggio in divieto di sosta compreso nei 2000 .. A mio modo di vedere, pago X in più per un "possibile utilizzo", allora tanto vale utilizzare il CD proprio per quel fine.. Sicuramernte non blocca il p2p una norma del genere.. Anzi, aiuterà la diffusione, nella convinzione (non totalmente sbagliata, secondo me) che: "Ah, ma il compenso agli autori l'ho pagato solo acquistando il cd, ciò vuol dire che posso mettere su anche contenuti scaricati, perchè tanto è come se avessi comprato la copia originale della canzone.."
  • Andrea Gottardi scrive:
    Legge che favorisce le solite "grandi"
    Secondo me questo decreto porterà a numerose interpretazioni del tipo"ho pagato il compenso dovuto tramite l'acquisto del CD, ora posso metterci su quello che voglio di qualsiasi fonte sia..."
    • Andreabont scrive:
      Re: Legge che favorisce le solite "grandi"
      Sarebbe giusto, se fosse così accetterei ben volentieri quella tassa.Ma non è così: paghi per poter fare una copia privata, ma non è detto che tu la possa fare legalmente....
      • Andrea Gottardi scrive:
        Re: Legge che favorisce le solite "grandi"
        Sicuramente non sei tutelato, casomai portassi quel CD in macchina, ad esempio... Ma più che altro, non capisco il dovere di pagare per chi, lavoratore o semplice appassionato, deve salvare file "autoprodotti" (poesie, fatture, anche brani di propria produzione, o quello che vuoi)... L'unica conclusione ottenibile è una specie di resa nei confronti della pirateria, stile "non possiamo più fermarla, rimpinguiamo per quanto possibile le casse della SIAE.."______Ma poi, perchè dovrei pagare per l'utilizzo di una copia di un file audio, ad esempio? Come se comprassi un libro, e dovessi pagare per ogni volta che lo leggo, oppure compro un sistema operativo, e devo pagare ad ogni avvio...Tutto per far ingrassare la POVERA siae.. che, anche con il p2p, vede comunque i suoi fatturati in salita...
  • No B person scrive:
    Video di Altroconsumo
    [yt]hDoJxhrPH28[/yt]
    • Non Registrato scrive:
      Re: Video di Altroconsumo
      - Scritto da: No B person
      [yt]hDoJxhrPH28[/yt]Ma quanti razzo di tagli ci sono nella risposta del direttore del darty al bicocca village ?
  • BOICOTTARE scrive:
    Abolire il copyright
    ABOLIRE IL COPYRIGHT [yt]V-byI-yYjYw[/yt] ABOLIRE IL COPYRIGHT [yt]UH59kLUYxEw[/yt] ABOLIRE IL COPYRIGHT
    • Falling Rain scrive:
      Re: Abolire il copyright
      Grillo esagera sempre, ma è l suo modo di fare... quello che manca a queste leggi (che fondamentalmente sono giuste) è il buon senso, sia di chi le pensa, sia di chi le applica.
      • beebox scrive:
        Re: Abolire il copyright
        - Scritto da: Falling Rain
        Grillo esagera sempre, ma è l suo modo di fare...
        quello che manca a queste leggi (che
        fondamentalmente sono giuste) è il buon senso,Si potrà iniziare a parlare di leggi giuste quanto il copyright durerà 5 anni, non prima. Fino ad allora sarà una guerra.
    • Andreabont scrive:
      Re: Abolire il copyright
      I diritti d'autore sono una cosa corretta, se tu crei qualcosa è giusto che tu abbia i diritti su quello che hai creato, anche le licenze open prevedono questo diritto pur garantendo i diritti anche dei "consumatori".Non è da abolire il diritto d'autore, è da abolire chi usa la scusa del diritto d'autore per XXXXXXXX la gente...Siamo sempre da capo, il mezzo non ha colpe, la colpa è di chi usa male questo mezzo.
  • BOICOTTARE scrive:
    BOICOTTARE
    BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE Non comprare e non noleggiare CDNon comprare e non noleggiare DVDNon andare al cinemaNon abbonarsi alle Pay TvPrendere in prestito i libri nelle bibliotecheDiffondere il Book CrossingDiffondere le licenze Creative CommonsDiffondere l'Open SourceE' un DOVERE MORALE contro questo schifoso lucrare.Questa gente merita solo di finire in miseria. BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
    • Massimo Sconvolto scrive:
      Re: BOICOTTARE
      - Scritto da: BOICOTTARE
      BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE

      Non comprare e non noleggiare CD
      Non comprare e non noleggiare DVD
      Non andare al cinema
      Non abbonarsi alle Pay Tv
      Prendere in prestito i libri nelle biblioteche
      Diffondere il Book Crossing
      Diffondere le licenze Creative Commons
      Diffondere l'Open Source

      E' un DOVERE MORALE contro questo schifoso
      lucrare.

      Questa gente merita solo di finire in miseria.

      BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE Come si può non concordare?!
      • 1977 scrive:
        Re: BOICOTTARE
        - Scritto da: Massimo Sconvolto
        - Scritto da: BOICOTTARE

        BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE



        Non comprare e non noleggiare CD

        Non comprare e non noleggiare DVD

        Non andare al cinema

        Non abbonarsi alle Pay Tv

        Prendere in prestito i libri nelle biblioteche

        Diffondere il Book Crossing

        Diffondere le licenze Creative Commons

        Diffondere l'Open Source



        E' un DOVERE MORALE contro questo
        schifoso

        lucrare.



        Questa gente merita solo di finire in miseria.



        BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE

        Come si può non concordare?!Si puo' - non concordi e punto. (rotfl)
    • Falling Rain scrive:
      Re: BOICOTTARE

      Diffondere le licenze Creative CommonsGiusto, purtroppo, però, chi prende la nostra musica (che è completamente gratuita) deve pagare una tassa sul lettore mp3 o sul CD per ascoltarla.So' proprio bravi, guadagnano sul nostro lavoro che noi abbiamo deciso di non voler far pagare.
    • Andreabont scrive:
      Re: BOICOTTARE
      L'open lo scriverai pure da qualche parte... boicottaggio fallito XDHanno fatto un ottimo lavoro per incularci, non c'è dubbio...
      • Massimo Sconvolto scrive:
        Re: BOICOTTARE
        Ricordiamocene alle prossime elezioni visto che fino alle elezioni non si possono mandare a casa. E speriamo che quelli che vengono dopo si ricordino di abrogare una norma vessatoria! Anche se gli unici che hanno abrogato veramente qualcosa sono poi quelli che hanno introdotto l'equo compenso.:'(
        • angros scrive:
          Re: BOICOTTARE

          E speriamo che quelli che vengono dopo si
          ricordino di abrogare una norma vessatoria! Speriamo che le major abbassino i prezzi...Speriamo che gli autori non si rivolgano più alle major...Speriamo che tolgano i DRM...Speriamo che la gente non compri...Speriamo che gli autori rilascino i loro lavori in Creative Commons... Chi vive sperando....
          • Principe di Valacchia scrive:
            Re: BOICOTTARE
            muore cantando?muore saltando?muore cavalcando?muore ballando il fandango al ritmo del mumbo jumbo?(ghost)(ghost)(ghost)(ghost)
          • Jack scrive:
            Re: BOICOTTARE
            - Scritto da: Principe di Valacchia
            muore cantando?Solo se ha pagato i diritti per cantare in punto di morte alla SIAE
          • Principe di Valacchia scrive:
            Re: BOICOTTARE
            me XXXXXX :|(ghost)
          • Undertaker scrive:
            Re: BOICOTTARE
            - Scritto da: Jack
            - Scritto da: Principe di Valacchia

            muore cantando?
            Solo se ha pagato i diritti per cantare in punto
            di morte alla
            SIAE(rotfl)
          • Paolo Bitta scrive:
            Re: BOICOTTARE
            Ma è ovvio, no?Chi vive sperando... vive sperando!
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: BOICOTTARE
          - Scritto da: Massimo Sconvolto
          Ricordiamocene alle prossime elezioni visto che
          fino alle elezioni non si possono mandare a casa.
          E speriamo che quelli che vengono dopo si
          ricordino di abrogare una norma vessatoria! Anche
          se gli unici che hanno abrogato veramente
          qualcosa sono poi quelli che hanno introdotto
          l'equo
          compenso.
          :'(Si e al prossimo giro chi voti? Non è che il centro sinistra si sia comportato tanto differentemente... non mi risulta abbiano abolito l'equo compenso...
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: BOICOTTARE
            Infatti era a quello che volevo arrivare.Ci vorrebbe un soggetto politico con le palle che attualmente non c'è ma la legge non vieta comunque di crearlo.
          • ruppolo scrive:
            Re: BOICOTTARE
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Si e al prossimo giro chi voti?Perché, tu ancora voti?
          • sergio scrive:
            Re: BOICOTTARE
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Si e al prossimo giro chi voti?
            Perché, tu ancora voti?se non voti fai un torto a te stesso e non a loroc'è sempre il meno peggio no? e questi che stanno oggi al potere sono il peggio in assoluto
          • ruppolo scrive:
            Re: BOICOTTARE
            - Scritto da: sergio
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Enjoy with Us


            Si e al prossimo giro chi voti?

            Perché, tu ancora voti?

            se non voti fai un torto a te stessoAl contrario. Se voto poi mi ritrovo a dire "ma guarda che XXXXXXX ho votato".
            e non a loroA loro dò il chiaro e limpido segnale che di loro non-me-ne-frega-un-XXXXX. In pratica disconosco ogni loro autorità. Più torto di questo, cosa vuoi fargli?
            c'è sempre il meno peggio no?Una volta lo credevo anch'io, oggi ho capito che è tutta una farsa.
            e questi che stanno
            oggi al potere sono il peggio in
            assolutoSono peggio come e quanto quelli che li hanno preceduto e via via indietro fino alla data della Costituzione.
          • Funz scrive:
            Re: BOICOTTARE
            Poveraccio, cosa vuoi che gliene fotta, tu gli dai la delega a fare tutto quello che ca**o gli pare, punto.
        • Andreabont scrive:
          Re: BOICOTTARE
          Temo sia molto utopico...La politica è una lobby di potere.
    • ruppolo scrive:
      Re: BOICOTTARE
      - Scritto da: BOICOTTARE
      BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE

      Non comprare e non noleggiare CDNon lo faccio da 10 anni.
      Non comprare e non noleggiare DVDNon lo faccio da 2 anni.
      Non andare al cinemaEcco, questo ancora non riesco a farlo...
      Non abbonarsi alle Pay TvDisdettato l'anno scorso.
      Prendere in prestito i libri nelle biblioteche
      Diffondere il Book Crossing
      Diffondere le licenze Creative Commons
      Diffondere l'Open SourceAnche se non riesco a fare tutto, va bene lo stesso?Riguardo la musica ho boicottato i brani a 1,29 euro: mai preso uno.
  • michele scrive:
    NON CAPISCO
    io non capisco perchè dobbiamo pagare per qualcosa che non si dovrebbe fare,è come chiedere agli automobilisti di pagare le multe per divieto di sosta prima di comprare l'auto. Ma è legale?
  • galarico scrive:
    Rapporti feudali
    Si parte sempre dalla presunzione di colpevolezza: è il modo più sicuro e veloce per spillare quattrini impunemente. In Italia non s'è neppure recepita la sentenza europea che comminava alla Siae di restituire i soldi rubati coi bollini sui cd vergini. Ora aspettiamo che per ogni dominio ottenga una percentuale e questo Moloch medievale ce lo terremo per chissà quanto tempo.
  • elg22 scrive:
    dubbi
    Mi domando come sia possibile distinguere come un supporto possa o non possa contenere opere audio video.Mi riferisco all'ambito professionale dove anche le aziende più piccole iniziano ad avere decine di terbyte di dati fino a dimensioni spropositate: applicheranno una tassa al gigabyte anche sugli storage array?adesso le aziende dovranno dotarsi anche di un sistema di controllo per la memorizzazione di soli dati lavorativi.E le tv e le radio?!?! Non è che se mediaset deve pagare tolgono la legge ?!?!? (rotfl)
  • Marco de Rubeis scrive:
    Software GNU/GPL, Creative Commons etc.
    Il bello di questa tassa è che chi utilizza solo opere Creative Commons o GNU/GPL si ritrova a finanziare pure Adriano Clentano :)
  • Massimo Sconvolto scrive:
    I soliti soprusi di Stato
    Si fa' pagare anche chi non consuma un prodotto pur di continuare a dare ossigeno a un cadavere.E ora di finirla con i carrozoni clientelari mangia soldi di cui si lamentano anche gli associati.
  • deathspell scrive:
    fare qualcosa
    qual'è la finalità di un'aumento dell'imposizione fiscale indiretta su un genere di prodotti?come insegnano 50 anni di lotta al fumo solo ed esclusivamente quella di scoraggiare l'acquisto.perchè scoraggiare l'acquisto di prodotti informatici?a prima vista si dovrebbe dire per scoraggiare la pirateria, ma imho è una risposta che coglie solo la punta di un icebergcosa c'è sotto?allora ragioniamo.internet sta progressivamente attraendo sempre più persone. maggiore è il numero delle persone, maggiore è la probabilità che un messaggio promozionale o pubblicitario possa raggiungere potenziali acquirenti.se aumenta il 'popolo' informatizzato, allora la pubblicità, ossia le aziende che investono soldi per far conoscere i loro prodotti (o meglio per convincere a comprarli) spostano una parte dei loro investimenti verso il mondo informatico.ma se da 100, 30 lo destino alla pubblicità in internet, chi prima era abituato a ciucciare 100 si deve accontentare di 70, ossia perde 30.e a mio modestissimo giudizio dietro l'equo compenso si nasconde proprio la finalità di evitare che quel 30 si trasformi progressivamente in 40, 50 e via a salire.e allora che fare?personalmente ho una sorta di piccola black list di prodotti (e/o aziende) particolarmente esposte nei confronti della pubblicità sui canali tradizionali (quelli per capirci moooolto vicini a chi ci rifila l'equo compenso) così come una white list di prodotti (e/o aziende) che privilegiano investimenti pubblicitari su internet.al momento della scelta preferisco un prodotto/azienda in white list e scarto l'analogo in black list (oltrettutto normalmente risparmiandoci anche dei bei soldini).nella speranza che quel 30 si trasformi sempre più in un 90.
    • No B person scrive:
      Re: fare qualcosa

      moooolto vicini a chi ci rifila l'equo compenso BO.BI Boicotta il Biscione http://www.bobi2001.it
    • picard12 scrive:
      Re: fare qualcosa
      non è male come analisi...da rifletterci sopra anche perchè hai detto qualcosa di sensato...ciao
    • advange scrive:
      Re: fare qualcosa
      L'idea della black list è stupenda: infatti l'ho avuta anch'io ;-).Personalmente da 10 anni a questa parte non compro più prodotti di determinate marche o legate a certi gruppi: può sembrare poco, ma è davvero parecchio. L'ideale è far circolare queste idee e diffonderle.Il boicottaggio è la soluzione perché quello che conta è solo ed esclusivamente il denaro, il resto non conta.La stessa tecnica l'ho applicata con l'equo compenso: poco prima che entrasse in vigore ho fatto incetta di CD e DVD vergini; comprandoli in quantità industriale e anche per amici li ho pagati pochissimo e ne ho ancora (quanti anni sono passati?). Ora che stanno finendo ne comprerò dall'estero. Come dall'estero ci toccherà comprare cellulari, hard disk, pen drive: non spaventatevi, riunite gli amici e fate grossi ordini dall'estero, così da diluire i costi di spedizione.L'ho già fatto in passato, lo farò a maggior ragione in futuro.
      • Joe Tornado scrive:
        Re: fare qualcosa
        Giusto, si compra all'estero senza troppi drammi. Nierle non mi ha mai deluso, ne' nelle consegne, ne' nell'assistenza !
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: fare qualcosa
      - Scritto da: deathspell
      qual'è la finalità di un'aumento dell'imposizione
      fiscale indiretta su un genere di
      prodotti?

      come insegnano 50 anni di lotta al fumo solo ed
      esclusivamente quella di scoraggiare
      l'acquisto.

      perchè scoraggiare l'acquisto di prodotti
      informatici?

      a prima vista si dovrebbe dire per scoraggiare la
      pirateria, ma imho è una risposta che coglie solo
      la punta di un
      iceberg

      cosa c'è sotto?

      allora ragioniamo.

      internet sta progressivamente attraendo sempre
      più persone. maggiore è il numero delle persone,
      maggiore è la probabilità che un messaggio
      promozionale o pubblicitario possa raggiungere
      potenziali
      acquirenti.

      se aumenta il 'popolo' informatizzato, allora la
      pubblicità, ossia le aziende che investono soldi
      per far conoscere i loro prodotti (o meglio per
      convincere a comprarli) spostano una parte dei
      loro investimenti verso il mondo
      informatico.

      ma se da 100, 30 lo destino alla pubblicità in
      internet, chi prima era abituato a ciucciare 100
      si deve accontentare di 70, ossia perde
      30.

      e a mio modestissimo giudizio dietro l'equo
      compenso si nasconde proprio la finalità di
      evitare che quel 30 si trasformi progressivamente
      in 40, 50 e via a
      salire.

      e allora che fare?

      personalmente ho una sorta di piccola black list
      di prodotti (e/o aziende) particolarmente esposte
      nei confronti della pubblicità sui canali
      tradizionali (quelli per capirci moooolto vicini
      a chi ci rifila l'equo compenso) così come una
      white list di prodotti (e/o aziende) che
      privilegiano investimenti pubblicitari su
      internet.

      al momento della scelta preferisco un
      prodotto/azienda in white list e scarto l'analogo
      in black list (oltrettutto normalmente
      risparmiandoci anche dei bei
      soldini).

      nella speranza che quel 30 si trasformi sempre
      più in un
      90.Se fosse come dici tu avrebbero già fatto un decreto per tassare le ADSL... stranamente invece non lo hanno fatto... ma ho fiducia che ci penseranno in un prossimo futuro... magari con il prossimo governo, magari diretto dal centro sinistra... tanto quando si tratta di XXXXXXX soldi ai cittadini sono tutti uguali!
      • deathspell scrive:
        Re: fare qualcosa
        non hanno bisogno di tassare l'adsl visto che la paghiamo già uno sproposito (soprattutto in rapporto alle prestazioni da schifo che spesso ci tocca sorbirci) e che siamo obbligati a pagarla tutti indiscriminatamente grazie al decreto antiterrorismo che di fatto ha reso impossibile condividere la propria adsl mediante semplicissimi sistemi wi-fi.senza considerare il digital divide che ancora oggi, 2010, affligge non la sperduta località alpina, ma alcune vie centrali di capoluoghi di regione.ah si certo abbiamo l'umts (la cui licenza è stata venduta dallo Stato a una cifra non certo misera a una multinazionale) che al di là delle prestazioni ben difficilmente paragonabili ad una (anche schifosissima) adsl nostrana (personalmente non sono riuscito mai e ribadisco mai a collegarmi in hdspa ... che vada bene mi collega in edge) ha costi improponibili (di fatto non esiste una tariffa flat).decisamente non hanno bisogno di tassare l'adsl visto che 40 euro al mese (di cui circa 8 di iva) son già una bel freno alla diffusione generalista.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: fare qualcosa
          - Scritto da: deathspell

          decisamente non hanno bisogno di tassare l'adsl
          visto che 40 euro al mese (di cui circa 8 di iva)
          son già una bel freno alla diffusione
          generalista.Non esageriamo una flat la trovi già a 20 euro al mese e comunque ricordati che al peggio non c'è mai limite e che se queste nuove tasse le puoi dribblare comprando su internet, una eventuale tassa sulla ADSL non potresti evitarla in nessun modo!Comunque questa storia dell'equo compenso è la risposta chiara e diretta a quegli ingenui che invocavano un canone sull'adsl per essere liberi di scaricare a piacimento qualsiasi cosa... come già detto all'epoca è una pia illusione... questi ti mettono la tassa, ma poi ti dicono sempre che è illegale copiare!
          • picard12 scrive:
            Re: fare qualcosa
            si come no..solo se paghi già il canone telecom.Non esiste nessuna adsl solo dati percui non si paghi solo il servizio ma devi aggiungere 10+iva di "tangente telecom"
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: fare qualcosa
            - Scritto da: picard12
            si come no..solo se paghi già il canone telecom.
            Non esiste nessuna adsl solo dati percui non si
            paghi solo il servizio ma devi aggiungere 10+iva
            di "tangente
            telecom"Non è vero, per esempio il sottoscritto ha un abbonamento con Wind, pago 29 euro al mese per flat da 8 Gb e pago 12 centesimi a telefonata indipendentemente dalla durata... oggettivamente non mi sembra tanto male...
          • ruppolo scrive:
            Re: fare qualcosa
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: picard12

            si come no..solo se paghi già il canone telecom.

            Non esiste nessuna adsl solo dati percui non si

            paghi solo il servizio ma devi aggiungere 10+iva

            di "tangente

            telecom"


            Non è vero, per esempio il sottoscritto ha un
            abbonamento con Wind, pago 29 euro al meseQuindi, È VERO.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: fare qualcosa
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: picard12


            si come no..solo se paghi già il canone
            telecom.


            Non esiste nessuna adsl solo dati percui non
            si


            paghi solo il servizio ma devi aggiungere
            10+iva


            di "tangente


            telecom"





            Non è vero, per esempio il sottoscritto ha un

            abbonamento con Wind, pago 29 euro al mese

            Quindi, È VERO.Lui parla di un minimo di 37 euro ivati (i circa 15 del canone + i 20 della ADSL), 29 euro compresa la telefonia con il solo scatto alla risposta mi sembra non sia esattamente la stessa cosa...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 gennaio 2010 19.38-----------------------------------------------------------
          • picard12 scrive:
            Re: fare qualcosa
            dimmi chi fa una adsl solo dati diverso da telecom se non lei stessa che non ti fa pagare 10+iva per la telecom.Mi piacerebbe proprio saperlo..
  • bissio scrive:
    class action?
    il decreto così com'è è illegale perché prevede che si debba pagare una tassa non per un proprio comportamento effettivo ed illegale bensì solo potenziale. Quasi come istituire una sopratassa sulle automobili a favore dei Comuni per il fatto che i conducenti molte volte parcheggiano in sosta vietata e la fanno franca!Basterebbe un'azione legale promossa da qualche associazione consumatori per farla cassare.
    • gibrovacco scrive:
      Re: class action?
      La class action è uno strumento di democrazia che permette al popolo di esprimere la propria volontà senza il filtro della classe politica.. per questo motivo in Italia viene da sempre rimandato e, ancora in pieno 2010, non se ne ha le certa applicabilità.Schiavi senza sapere di esserlo, peggio che Matrix. Quando prenderemo la pillola rossa?
  • picard12 scrive:
    senso di nausea: per curarla P2P!!
    dopo aver letto l'articolo fino a metà mi è venuto un forte senso di nausea... che anche se non mi interessa granchè, ho acceso il P2P per fare alcune cose a casaccio, così intanto rendo ben speso il balzello nuovo..PS: l'anno scorso ho masterizzato con l'aiuto di altre persone 500 cd e circa 100 DVD.... però di sw opensource tra distro varie...E che me ne frega delle major? perchè devo dare a sti ennesimi (ruppolo non aprire bocca) ladri? e poi vero siamo noi... ma che andassero.......dove il ghiaccio non esiste..
    • ruppolo scrive:
      Re: senso di nausea: per curarla P2P!!
      - Scritto da: picard12
      E che me ne frega delle major? perchè devo dare a
      sti ennesimi (ruppolo non aprire bocca) ladri?Guarda che io sono il primo a dire che sono dei ladri.Ma tu allora cosa fai? Fai come loro? Allora sei come loro.
      • picard12 scrive:
        Re: senso di nausea: per curarla P2P!!
        io non faccio come loro...non corrompo governanti per avere vantaggi economici.. mi guadagno il denaro con un lavoro onesto.http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=11496ps: Una "cosa del genere" mi pare sia decisamente indifendibile... io non sono ladro a prescindere.. se masterizzo 1000cd-dvd all'anno non sono un ladro, ma semplicemente uno che distribuisce sw opensource agli eventi che organizza!!!te capì bel? giusto perchè hai la memoria corta, se non ineistente:http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=6488rifatti le unghie che oramai saranno rovinate..Ti faccio presente che a seguito di questa sentenza, a me non è arrivato nessun tipo di rimborso.. anzi hanno fatto in modo che la notizia non trapelasse..Tu invece continui a sostenere che visto che loro ci rubano dobbiamo lascirli rubare, visto che poi se chiedi aiuto ai tuoi cari onesti politici ti fanno una legge che non ti caga neanche di striscio ed aumentano le penalità a tuo carico..BRAVO!!proprio una persona di cuore, solo ad etichettare gli atltri ma senza proposte per fare un pò di gustizia..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 gennaio 2010 06.44-----------------------------------------------------------
        • ruppolo scrive:
          Re: senso di nausea: per curarla P2P!!
          - Scritto da: picard12
          proprio una persona di cuore, solo ad etichettare
          gli atltri ma senza proposte per fare un pò di
          gustizia..Io non faccio proposte, io AGISCO: da quando iTunes vende brani a 1,29 euro, mai comprato un brano a 1,29 euro. E invito tutti a fare lo stesso.Ti sembra poco? Cosa vuoi, che organizziamo una spedizione per radere al suolo la sede della SIAE?
          • picard12 scrive:
            Re: senso di nausea: per curarla P2P!!
            braVO sei un paladino della giustizia..agisci come credi.
          • ruppolo scrive:
            Re: senso di nausea: per curarla P2P!!
            - Scritto da: picard12
            braVO sei un paladino della giustizia..
            agisci come credi.Io almeno agisco, e A TESTA ALTA!
          • picard12 scrive:
            Re: senso di nausea: per curarla P2P!!
            idem... anche perchè non sai cosa faccio io..
  • mak77 scrive:
    e noi zitti
    mai che si riesca a organizzare qualche movimentazione della Rete italiana... tutti parlano parlano, e poi non si conclude nulla...Cmq c'è da vergognarsi, i politici in primis, come se non bastasse pagare una tassazione sui redditi che in molti casi si aggira intorno al 60%.
    • Alex scrive:
      Re: e noi zitti
      Mobilitare la rete per cosa, per qualche inutile petizione online che non servirà a nulla? Per organizzare una campagna di e-mail che verranno cestinate? O una manifestazione di 5 persone?Non serve a nulla. Milioni di persone hanno manifestato contro la querra in Iraq e sono state ignorate. Le istituzioni "democratiche" non servono a nulla perché le decisioni sono prese a livello sovranazionale in sedi come i vari G7, G8, G20 e la Commissione Europea, tutte non soggette a scutinio o voto popolare.Bisogna rendersi conto che il popolo é stato completamente disautorato in maniera geniale e subdola. Tutte le parti politiche sono assolutamente d'accordo in questo disegno. L'alternativa alla destra becera e pro-business é una sinistra che ha consegnato centinaia di migliaia di giovani e tutte le prossime generazioni al precariato e alla schiavitù economica.I sindacati hanno alzato bandiera bianca, abbandonato la lotta e iniziato a collaborare con i padroni. Mobilitarsi é inutile, manifestare é inutile, protestare é inutile.L'unica strada che rimane é la violenza fisica e psicologica contro i piccoli despoti: chi lavora per le major, per enti come la SIAE, per le compagnie private di incasso che taglieggiano i cittadini deve essere pesantemente colpito nella sua sfera privata. Non morte fisica, ma morte civile: emarginazione, mobbing, bullismo, vandalismo, persecuzione. Contro di loro e le loro famiglie che sono altrettanto colpevoli in quanto traggono profitto dallo sfruttamento dei più deboli.Colpire. Duramente. Senza sconti.
      • guast scrive:
        Re: e noi zitti
        - Scritto da: Alex
        Mobilitare la rete per cosa, per qualche inutile
        petizione online che non servirà a nulla? Per
        organizzare una campagna di e-mail che verranno
        cestinate? O una manifestazione di 5
        persone?
        Inizia a colpirli nel portafoglio. Vedi come iniziano ad ascoltarti.
        Non serve a nulla. Milioni di persone hanno
        manifestato contro la querra in Iraq e sono state
        ignorate. Perchè tutti quelli che hanno manifestato contro la guerra si sono scaricati la coscienza con un paio di passeggiate e poi non hanno più fatto niente.
        Le istituzioni "democratiche" non
        servono a nulla perché le decisioni sono prese a
        livello sovranazionale in sedi come i vari G7,
        G8, G20 e la Commissione Europea, tutte non
        soggette a scutinio o voto
        popolare.
        Basterebbe non rivotare i politici che si allineano a quelle decisioni.
        Bisogna rendersi conto che il popolo é stato
        completamente disautorato in maniera geniale e
        subdola. Tutte le parti politiche sono
        assolutamente d'accordo in questo disegno.
        L'alternativa alla destra becera e pro-business é
        una sinistra che ha consegnato centinaia di
        migliaia di giovani e tutte le prossime
        generazioni al precariato e alla schiavitù
        economica.
        Si è lasciato esautorare per pigrizia mentale.
        I sindacati hanno alzato bandiera bianca,
        abbandonato la lotta e iniziato a collaborare con
        i padroni. Mobilitarsi é inutile, manifestare é
        inutile, protestare é
        inutile.
        Se tutti gli aderenti al sindacato stracciassero le tessere e mettessero su comitati di base i sindacati cambierebbero musica. Rimane sempre il discorso che se per pigrizia lasci fare tutto algi altri questi fanno i loro comodi.
        L'unica strada che rimane é la violenza fisica e
        psicologica contro i piccoli despoti: chi lavora
        per le major, per enti come la SIAE, per le
        compagnie private di incasso che taglieggiano i
        cittadini deve essere pesantemente colpito nella
        sua sfera privata. Non morte fisica, ma morte
        civile: emarginazione, mobbing, bullismo,
        vandalismo, persecuzione. Contro di loro e le
        loro famiglie che sono altrettanto colpevoli in
        quanto traggono profitto dallo sfruttamento dei
        più
        deboli.

        Colpire. Duramente. Senza sconti.Caxxate
        • advange scrive:
          Re: e noi zitti
          Concordo: l'unica strada è colpirli nel portafogli.L'ho scritto anche qui: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2787994&m=2788530#p2788530L'unica cosa che capiscono è il denaro. Impongono tasse su HD, telefonini, lettori musicali? Non comprateli in Italia, ordinate dall'estero.Organizzatevi per fare ordini in massa, boicottate le aziende fautrici di simili leggi (cominciando da quelle del premier).È l'unica cosa che capiscono!
          • Marcello Romani scrive:
            Re: e noi zitti
            Oltre a questo, forse ci sarebbe materiale per una class action ? Ora segnalo la cosa all'ADUC... chissà...
          • eaman scrive:
            Re: e noi zitti
            Ma che class action: e' un provvedimento dalla stupidita' talmente brutale che non puoi neanche provare a discuterlo.
  • magilla scrive:
    Solo muscia? E film e software?
    Oltre all'ovvio già detto non capisco una cosa.. Ipotizziamo per assurdo che la tassa sia giusta... se ho ben capito va solo per chi lavora nella musicavero? perchè non a chi fa software, film e telefilm?!?
  • Pino scrive:
    Il 30 dicembre 2008?????????
    Il 30 dicembre 2008, mentre gli italiani stavano per buttarsi alle spalle quello che verrà ricordato come l'anno della crisi.....Mi sa che è il 2009 :$
    • zi_o_zio scrive:
      Re: Il 30 dicembre 2008?????????
      - Scritto da: Pino
      Il 30 dicembre 2008, mentre gli italiani stavano
      per buttarsi alle spalle quello che verrà
      ricordato come l'anno della
      crisi.....

      Mi sa che è il 2009 :$No, si tratta di consapevolezza.Consapevolezza di stare per commettere un'infamia contro i cittadini; allora la fanno di nascosto, il 30 dicembre, il 14 agosto o l'ultimo giorno di legislatura.Sono questi i casi in cui li butterei tutti a mare.Con mani e piedi legati ben stretti.Ciao
      • ruppolo scrive:
        Re: Il 30 dicembre 2008?????????
        - Scritto da: zi_o_zio
        - Scritto da: Pino

        Il 30 dicembre 2008, mentre gli italiani stavano

        per buttarsi alle spalle quello che verrà

        ricordato come l'anno della

        crisi.....



        Mi sa che è il 2009 :$

        No, si tratta di consapevolezza.

        Consapevolezza di stare per commettere un'infamia
        contro i cittadini; allora la fanno di nascosto,
        il 30 dicembre, il 14 agosto o l'ultimo giorno di
        legislatura.
        Sono questi i casi in cui li butterei tutti a
        mare.
        Con mani e piedi legati ben stretti.

        CiaoAbbiamo avuto la stessa idea:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2787994&m=2788322#p2788322
        • Guido Scorza scrive:
          Re: Il 30 dicembre 2008?????????
          era un refuso...scusate! Corretto! 30 dicembre 2009...in ritardo ma non così tanto...;)
  • Vindicator scrive:
    E' giusto così
    Gli italiani hanno votato questa gente.Gli italiani ora si tengano questa gente.
    • Africano scrive:
      Re: E' giusto così
      - Scritto da: Vindicator
      Gli italiani hanno votato questa gente.

      Gli italiani ora si tengano questa gente.Non li ha votati nessuno, si poteva scegliere solo tra qualche simbolo e fugurina.
      • guast scrive:
        Re: E' giusto così
        Stai facendo le cose troppo semplici. Il classico modo di scaricarsi la coscienza.Quelli che stanno lì grazie ai voti della maggioranza degli italiani. Evitiamo buone scuse per assolverli.
        • Africano scrive:
          Re: E' giusto così
          - Scritto da: guast
          Stai facendo le cose troppo semplici. Il classico
          modo di scaricarsi la
          coscienza.
          Quelli che stanno lì grazie ai voti della
          maggioranza degli italiani.

          Evitiamo buone scuse per assolverli.Non li sto assolvendo, rilevo solamente che i nostri rappresentanti non sono stati votati direttamente, quindi la situazione è ben peggiore.
      • ruppolo scrive:
        Re: E' giusto così
        - Scritto da: Africano
        - Scritto da: Vindicator

        Gli italiani hanno votato questa gente.



        Gli italiani ora si tengano questa gente.

        Non li ha votati nessuno, si poteva scegliere
        solo tra qualche simbolo e
        fugurina.QUOTONEEEEEE!!!
      • Massimo Sconvolto scrive:
        Re: E' giusto così
        Se sono li è perchè li hanno votati. L'unica cosa sarebbe non votare se non troviamo nessuno da cui ci sentiamo rappresentati e promuovere una legge di iniziativa popolare che non consenta di far stare al potere persone che non hanno il consenso di almeno il 51% del corpo elettorale nel suo complesso, ivi compresi quindi quelli che non hanno votato. A te dico: si poteva anche non scegliere annullando la scheda scrivendoci sopra quello che pensiamo.Purtroppo Vindicator non ha altro che ragione anche perchè il mandato che ormai gli hanno dato è irrevocabile fino a nuove elezioni! :'(
        • Africano scrive:
          Re: E' giusto così
          - Scritto da: Massimo Sconvolto
          Se sono li è perchè li hanno votati.Non direttamente, hai votato dei simboli e il personaggio televisivo di riferimento, fa una bella differenza, il tal deputato o senatore prima di rispondere agli elettori deve dare conto al leader del suo schieramento, è quello che lo ha scelto.
          L'unica cosa
          sarebbe non votare se non troviamo nessuno da cui
          ci sentiamo rappresentati e promuovere una legge
          di iniziativa popolare che non consenta di far
          stare al potere persone che non hanno il consenso
          di almeno il 51% del corpo elettorale nel suo
          complesso, ivi compresi quindi quelli che non
          hanno votato. A te dico: si poteva anche non
          scegliere annullando la scheda scrivendoci sopra
          quello che
          pensiamo.Quindi la scelta era tra due non scelte.

          Purtroppo Vindicator non ha altro che ragione
          anche perchè il mandato che ormai gli hanno dato
          è irrevocabile fino a nuove elezioni!
          :'(È revocabile in qualsiasi momento, la democrazia non assegna potere monarchico insindacabile, la storia repubblicana è costellata di crisi di governo e ricorso a elezioni anticipate, più ancora che il risultato elettorale conta la soddisfazione dei cittadini. Serve a nulla se sei eletto con un plebiscito e poi non puoi neanche circolare liberamente.
          • picard12 scrive:
            Re: E' giusto così
            però la legge pro ladri siae non mi pareva fosse nel programma di gonverno, quindi è inutile offendere chi li ha votati, se poi questi fanno altro...e non sto parlando di te, ma in generale visto vari commenti..
          • guast scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: picard12
            però la legge pro ladri siae non mi pareva fosse
            nel programma di gonverno, quindi è inutile
            offendere chi li ha votati, se poi questi fanno
            altro...
            e non sto parlando di te, ma in generale visto
            vari
            commenti..Chi li ha votati sapeva benissimo che razza di gente stava votando.Se voti per un partito che ha la disonestà come punto principale del programma ti meriti tutto.
          • picard12 scrive:
            Re: E' giusto così
            si si...in parte è vero..ma lasciamo stare sto discorso se no il t100 si fa veder
          • Nome e cognome scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: picard12
            si si...in parte è vero..ma lasciamo stare sto
            discorso se no il t100 si fa
            vederSì, però io non ho votato per lo psiconano, perché sono costretto a subire leggi che vanno unicamente a suo vantaggio???
          • Africano scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: picard12

            si si...in parte è vero..ma lasciamo stare sto

            discorso se no il t100 si fa

            veder

            Sì, però io non ho votato per lo psiconano,
            perché sono costretto a subire leggi che vanno
            unicamente a suo
            vantaggio???Non è vero che vanno solo a suo vantaggio, ha fatto credere che ne avrebbero beneficato in tanti.
          • guast scrive:
            Re: E' giusto così

            Quindi la scelta era tra due non scelte.No la scelta era tra male è peggio. Non è bello, ma non è un buon motivo per scegliere peggio.E comunque la tua semplificazione nasconde il fatto che comunque questa classe politica è stata selezionata dagli italiani attraverso anni di elezioni a circoscrizioni consigli comunali province e regioni, quindi è stata scelta da noi
          • Africano scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: guast

            Quindi la scelta era tra due non scelte.

            No la scelta era tra male è peggio. Non è bello,
            ma non è un buon motivo per scegliere
            peggio.Prima, con le leggi elettorali precedenti, potevi fare quella scelta per i tuoi rappresentanti, con quella attuale i parlamentari sono scelti prima, con un solo voto acquisti tutto il pacchetto.

            E comunque la tua semplificazione nasconde il
            fatto che comunque questa classe politica è stata
            selezionata dagli italiani attraverso anni di
            elezioni a circoscrizioni consigli comunali
            province e regioni, quindi è stata scelta da
            noiCioè l'avremmo scelta prima? In altre elezioni? Per altri scopi?Non contesto che delle scelte sono state fatte, che hanno comportato la situazione attuale, contesto che si possa dire che sono stati scelti i parlamentari, non lo sono stati, almeno direttamente.
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: Africano
            - Scritto da: Massimo Sconvolto

            Se sono li è perchè li hanno votati.

            Non direttamente, hai votato dei simboli e il
            personaggio televisivo di riferimento, fa una
            bella differenza, il tal deputato o senatore
            prima di rispondere agli elettori deve dare conto
            al leader del suo schieramento, è quello che lo
            ha
            scelto.Per tua conoscenza il deputato non deve assolutamente rispondere ai suoi elettori.http://massimosconvolto.wordpress.com/2010/01/15/rappresentanti-dei-propri-interessi/



            L'unica cosa

            sarebbe non votare se non troviamo nessuno da
            cui

            ci sentiamo rappresentati e promuovere una legge

            di iniziativa popolare che non consenta di far

            stare al potere persone che non hanno il
            consenso

            di almeno il 51% del corpo elettorale nel suo

            complesso, ivi compresi quindi quelli che non

            hanno votato. A te dico: si poteva anche non

            scegliere annullando la scheda scrivendoci sopra

            quello che

            pensiamo.

            Quindi la scelta era tra due non scelte.Finchè non salterà fuori qualcuno con le palle che farà una vera riforma del sistema elettorale come su scritto purtroppo hai ragione.





            Purtroppo Vindicator non ha altro che ragione

            anche perchè il mandato che ormai gli hanno dato

            è irrevocabile fino a nuove elezioni!

            :'(

            È revocabile in qualsiasi momento, la democrazia
            non assegna potere monarchico insindacabile, la
            storia repubblicana è costellata di crisi di
            governo e ricorso a elezioni anticipate, più
            ancora che il risultato elettorale conta la
            soddisfazione dei cittadini. Serve a nulla se sei
            eletto con un plebiscito e poi non puoi neanche
            circolare
            liberamente.La soddisfazione dei cittadini non conta niente.Il cittadino non può fare altro che aspettare che vengano indette nuove elezioni dipendenti o dalla fine naturale della legislatura o, come facevi notare tu, da una crisi di governo così profonda da rendere impossibile al presidente del consiglio la formazione di un nuovo governo ma le crisi di governo sono causate dalle lotte intestine ai parlamentari appartenenti alla coalizione di maggioranza; l'elettore non c'entra niente! (Vedi il Link di cui sopra) :$
          • Africano scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: Massimo Sconvolto
            - Scritto da: Africano

            - Scritto da: Massimo Sconvolto


            Se sono li è perchè li hanno votati.



            Non direttamente, hai votato dei simboli e il

            personaggio televisivo di riferimento, fa una

            bella differenza, il tal deputato o senatore

            prima di rispondere agli elettori deve dare
            conto

            al leader del suo schieramento, è quello che lo

            ha

            scelto.

            Per tua conoscenza il deputato non deve
            assolutamente rispondere ai suoi
            elettori.
            http://massimosconvolto.wordpress.com/2010/01/15/rNon ho letto tutto, ma il fatto che un parlamentare non abbia l'obbligo di rispettare eventuali impegni presi in campagna elettorale, non ha nulla a che fare con il suo obbligo di tenere aperto un dialogo con gli elettori e non solo con i suoi elettori. Gli elettori non possono più ritirare la delega, ma rimangono suoi concittadini, a questi devono rispondere principalmente, sempre, tutti i politici.







            L'unica cosa


            sarebbe non votare se non troviamo nessuno da

            cui


            ci sentiamo rappresentati e promuovere una
            legge


            di iniziativa popolare che non consenta di far


            stare al potere persone che non hanno il

            consenso


            di almeno il 51% del corpo elettorale nel suo


            complesso, ivi compresi quindi quelli che non


            hanno votato. A te dico: si poteva anche non


            scegliere annullando la scheda scrivendoci
            sopra


            quello che


            pensiamo.Imho, in una ormai lontana elezione, dove l'attuale premier promise di risolvere il conflitto di potere nei primi cento giorni della sua eventuale vittoria, il centounesimo giorno era buono per cominciare ogni genere di manifestazione di dissenso civile, fino a soluzione del conflitto.Anche se ci fosse una legge elettorale democratica, il conflitto di potere vizierebbe sempre il risultato.



            Quindi la scelta era tra due non scelte.

            Finchè non salterà fuori qualcuno con le palle
            che farà una vera riforma del sistema elettorale
            come su scritto purtroppo hai
            ragione.Vedi sopra, non basta nemmeno.










            Purtroppo Vindicator non ha altro che ragione


            anche perchè il mandato che ormai gli hanno
            dato


            è irrevocabile fino a nuove elezioni!


            :'(



            È revocabile in qualsiasi momento, la democrazia

            non assegna potere monarchico insindacabile, la

            storia repubblicana è costellata di crisi di

            governo e ricorso a elezioni anticipate, più

            ancora che il risultato elettorale conta la

            soddisfazione dei cittadini. Serve a nulla se
            sei

            eletto con un plebiscito e poi non puoi neanche

            circolare

            liberamente.

            La soddisfazione dei cittadini non conta niente.Conta anche se sei dittatore, figurati in una democrazia, semmai basta farli credere soddisfatti per ottenerla.
            Il cittadino non può fare altro che aspettare che
            vengano indette nuove elezioni dipendenti o dalla
            fine naturale della legislatura o, come facevi
            notare tu, da una crisi di governo così profonda
            da rendere impossibile al presidente del
            consiglio la formazione di un nuovo governo ma le
            crisi di governo sono causate dalle lotte
            intestine ai parlamentari appartenenti alla
            coalizione di maggioranza; l'elettore non c'entra
            niente! (Vedi il Link di cui
            sopra)

            :$C'entra meno ora, meno dei collegi uninominali, ma vale sempre, vedi frase col dittatore.
    • Andreabont scrive:
      Re: E' giusto così
      L'alternativa è "non votare". Non c'è un politico che non abbia le mani in pasta nella SIAE.
      • guast scrive:
        Re: E' giusto così
        - Scritto da: Andreabont
        L'alternativa è "non votare". Non c'è un politico
        che non abbia le mani in pasta nella
        SIAE.Già. Dimenticavo che tra pochi mesi ci sono le regionali.Ogni volta che si avvicinano delle elezioni saltano fuori questi presunti rivoltosi che dicono di non votare.La balla è sempre la stessa. Si cerca di sfruttare la rabbia e la frustrazione dicendo che se non si vota i governanti sono delegittimati, (magari fosse vero) in questo modo si neutralizzano parecchi voti scomodi.Mi chiedo se tutti questi li paga Berlusconi o lo fanno volontariamente, mi sa comunque che è meglio salvare questo post, ci sarà parecchio copia e incolla da fare fino alle regionali.
        • Massimo Sconvolto scrive:
          Re: E' giusto così
          - Scritto da: guast
          Già. Dimenticavo che tra pochi mesi ci sono le
          regionali.
          Ogni volta che si avvicinano delle elezioni
          saltano fuori questi presunti rivoltosi che
          dicono di non
          votare.
          La balla è sempre la stessa. Si cerca di
          sfruttare la rabbia e la frustrazione dicendo che
          se non si vota i governanti sono delegittimati,
          (magari fosse vero) in questo modo si
          neutralizzano parecchi voti
          scomodi.Finchè non uscirà un partito con le palle che modificherà la legge elettorale come ho proposto più indietro nel thread non c'è modo di evitare l'eliminazione di voti scomodi.
          Mi chiedo se tutti questi li paga Berlusconi o lo
          fanno volontariamente, mi sa comunque che è
          meglio salvare questo post, ci sarà parecchio
          copia e incolla da fare fino alle
          regionali.Più che pagarmi Berlusconi mi tarTassa!Non vedo perchè dovrei appoggiarlo, ma neanche vedo perchè dovrei appoggiare una sinistra in cui non credo perchè nelle poche occasioni che ha avuto ha dimostrato solo un grande immobilismo.
          • Miao scrive:
            Re: E' giusto così
            Perche' tra fare XXXXXte e non fare niente (e questo e' tutto da dimostrare... a meno che non ascolti regolarmente le sedute del parlamento su Radio Radicale, dagli altri media sai ben poco di cosa fanno governo e perlamento) e' meglio non fare niente.Questa legge elettorale schifosa l'ha fatta berlusconi, 3 mesi prima delle elezioni.Se gli italiani l'avessero punito per questa XXXXXta dando a Prodi una solida maggioranza, magari questa legge sarebbe stata abolita. Con un solo senatore di maggioranza, la cosa non fu' neanche pensabile.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: E' giusto così
            - Scritto da: Miao
            Perche' tra fare XXXXXte e non fare niente (e
            questo e' tutto da dimostrare... a meno che non
            ascolti regolarmente le sedute del parlamento su
            Radio Radicale, dagli altri media sai ben poco di
            cosa fanno governo e perlamento) e' meglio non
            fare
            niente.

            Questa legge elettorale schifosa l'ha fatta
            berlusconi, 3 mesi prima delle
            elezioni.
            Se gli italiani l'avessero punito per questa
            XXXXXta dando a Prodi una solida maggioranza,
            magari questa legge sarebbe stata abolita. Con un
            solo senatore di maggioranza, la cosa non fu'
            neanche
            pensabile.Bravo, vota PD, che con personaggi come d'alema (minuscole volute) ormai è più a destra di XXXXXX e soci...Se vogliamo che cambi qualcosa in itaGlia dobbiamo votare POTERE OPERAIO!!!
        • Andreabont scrive:
          Re: E' giusto così
          Intanto smettila tu di fare il copia-incolla... che è veramente triste...
    • Undertaker scrive:
      Re: E' giusto così
      - Scritto da: Vindicator
      Gli italiani hanno votato questa gente.
      Gli italiani ora si tengano questa gente.guarda che il mondo degli "autori" cantanti,musicanti, attori, ballerine, saltimbanchi, figuranti, incantatori di serpenti, fachiri e giullari, tutti con la "laurea" al DAMS e tutti impegnati a fare i ruffiani per spillare soldi allo stato con contributi alla lirica,al "cinema" italiano, ai teatri, ai circhi e agli artisti di strada sta in gran parte DALL'ALTRA parte politica.Prima del solito commento contro il politico che istituisce la tassa pensate anche a chi i soldi delle tasse se li magna !
      • Vindicator scrive:
        Re: E' giusto così
        - Scritto da: Undertaker
        - Scritto da: Vindicator

        Gli italiani hanno votato questa gente.

        Gli italiani ora si tengano questa gente.

        guarda che il mondo degli "autori"
        cantanti,musicanti, attori, ballerine,
        saltimbanchi, figuranti, incantatori di serpenti,
        fachiri e giullari, tutti con la "laurea" al DAMS
        e tutti impegnati a fare i ruffiani per spillare
        soldi allo stato con contributi alla lirica,al
        "cinema" italiano, ai teatri, ai circhi e agli
        artisti di strada sta in gran parte DALL'ALTRA
        parte
        politica.
        Prima del solito commento contro il politico che
        istituisce la tassa pensate anche a chi i soldi
        delle tasse se li magna
        !forse non hai mai letto come funziona la ridistribuzione degli introiti per il diritto d'autore.
    • Marcello Romani scrive:
      Re: E' giusto così
      - Scritto da: Vindicator
      Gli italiani hanno votato questa gente.L'avrai votata tu. Io ho ancora un cervello funzionante.

      Gli italiani ora si tengano questa gente.Facciamo che 'sta nuova tassa se la pagano solo quelli che hanno votato il sempiterno e santo patrono di Cosa Nostra illustrissimo "don" B. OK ?
    • beebox scrive:
      Re: E' giusto così
      - Scritto da: Vindicator
      Gli italiani hanno votato questa gente.

      Gli italiani ora si tengano questa gente.Per "questa gente" intenti l'intera classe politica italiana, vero ? Ti sei già dimenticato di chi ha introdotto il bollino SIAE ?
  • Nicola Amatucci scrive:
    30 euro in più per un hard disk!!!
    "...36 centesimi per una chiavetta Usb da 4 giga, circa 50 centesimi per un Dvd riscrivibile, quasi 10 euro in più per i dischi rigidi da 15 giga montati sui lettori Mp3 (per esempio sugli iPod) e 30 euro per un hardisk con una capienza superiore a 250 gigabyte..." Da il sole 24 ore
    • eaman scrive:
      Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
      Suvvia adesso non drammatizziamo...Basta evitare di usare i computer piu' recenti, per la musica ti ascolti i varieta' della RAI, e poi fare qualche back-up in meno e abolire i raid.Magari andare alle fiere a raccattare i supporti usati, o comprare all'estero, ma ancora meglio non comprare e basta: magari andare a lavorare per l'amministrazine pubblica o per la CAI o la FIAT...C'e' la crisi, Bondi mice sara' scemo: e' il ministro della cultura e si impegna per l'innovazione.
    • petrestov scrive:
      Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
      - Scritto da: Nicola Amatucci
      "...36 centesimi per una chiavetta Usb da 4 giga,
      circa 50 centesimi per un Dvd riscrivibile, quasi
      10 euro in più per i dischi rigidi da 15 giga
      montati sui lettori Mp3 (per esempio sugli iPod)
      e 30 euro per un hardisk con una capienza
      superiore a 250 gigabyte..." Da il sole 24
      oreoh caspita, il mio ex collega che si vantava di avere due terabyte di canzoni scaricate sul piccì adesso dovrà pagare 30 euro come equo compenso per tutta quella musica. Ma sto governo ne sta combinando una peggio dell'altra:agli evasori fiscali che hanno per anni occultato i loro soldi nei paradisi fiscali lo stato offre un condono delle pene a fronte del 5% sul capitale detenuto all'estero.a chi tiene 2 terabyte di canzoni scaricate da Internet col p2p chiede 30 euro. ok in questo caso non offre la impunità dell'illecito. ma diamine: 2 terabyte di canzoni a soli 30 euro. sembra una svendita di Euronics.
      • ruppolo scrive:
        Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
        - Scritto da: petrestov
        oh caspita, il mio ex collega che si vantava di
        avere due terabyte di canzoni scaricate sul piccìÈ per colpa di gente come io tuo ex collega che ora purghiamo.
        • fox82i scrive:
          Re: 30 euro in più per un hard disk!!!

          È per colpa di gente come io tuo ex collega che
          ora
          purghiamo.Oddio credo di no, l'equo compenso l'avrebbero applicato anche se fossimo stati "Santi"... Siamo in Italia ci si può aspettare di tutto!
      • xWolverinex scrive:
        Re: 30 euro in più per un hard disk!!!

        oh caspita, il mio ex collega che si vantava di
        avere due terabyte di canzoni scaricate sul piccì
        adesso dovrà pagare 30 euro come equo compenso
        per tutta quella musica. Ma sto governo ne sta
        combinando una peggio
        dell'altra:30 in più su un HD da 500Gb significa un incremento del 50% (circa) del prezzo dell'HD stesso.E lo paghi anche tu che hai 0 bytes di musica "illegale" sul picci.E, tra l'altro, l'equo compenso non "giustifica" a scaricare in quanto è definito come un "balzello" per il tuo "diritto" alla copia privata. Quindi smetterla di trollare ed iniziare a ragionare no eh ? :s Ps: sempre e ovunque FANXXXX ai captcha. Siete l'unico sito che li mantiene anche per gli utenti registrati. Complimenti.
        • Reolix scrive:
          Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
          Se tutti ragionassero non saremmo in questa situazione, non credi? ;)
        • petrestov scrive:
          Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
          - Scritto da: xWolverinex

          oh caspita, il mio ex collega che si vantava di

          avere due terabyte di canzoni scaricate sul
          piccì

          adesso dovrà pagare 30 euro come equo compenso

          per tutta quella musica. Ma sto governo ne sta

          combinando una peggio

          dell'altra:

          30 in più su un HD da 500Gb significa un
          incremento del 50% (circa) del prezzo dell'HD
          stesso.

          E lo paghi anche tu che hai 0 bytes di musica
          "illegale" sul
          picci.
          Quindi smetterla di trollare ed iniziare a
          ragionare no eh ? :sinfatti io ho sempre ragionato in questi termini: è grazie alla pirateria che siamo arrivati a questo punto. eppure su siti come P-I ci sono appelli sempre più vivaci all'uso del p2p come rappresaglia a questi attacchi delle major.
          • xWolverinex scrive:
            Re: 30 euro in più per un hard disk!!!

            infatti io ho sempre ragionato in questi termini:
            è grazie alla pirateria che siamo arrivati a
            questo punto. eppure su siti come P-I ci sono
            appelli sempre più vivaci all'uso del p2p come
            rappresaglia a questi attacchi delle
            major.Quindi se la siae non paga gli artisti e' colpa del p2p ?Oramai e' palesemente dimostrato da molti studi che NON E' VERO che chi scarica non compra, anzi e' dimostrato l'esatto contrario.. ossia che chi scarica compra di piu' di chi non scarica.Ma è anche logico. Oggi, con il costo degli album sempre piu' alto e la qualita' dei lavori sempre piu' bassa, chi e' che ti butta euro preziosi in un prodotto "a scatola chiusa"? O c'e' il fan sfegatato di questo o quell'artista.. o NESSUNO. La "scusa" della pirateria è, appunto, una scusa. Credi che con balzelli come l'equo compenso si incoraggi l'acquisto di musica legale ?Per non parlare della musica online. Una singola traccia costa 1 (grossomodo). Un mp3 (neanche un raw) costa 1 euro, ma la qualita' di un mp3 rispetto a quella di un cd possiamo definirla INFIMA. E praticamente la paghi poco meno della "traccia" sul cd (consideri 20 a cd, 10 tracce in media son 2 euro a traccia.. se vogliamo tralasciare il valore del packaging che farebbe scendere ancora il valore da 2 euro a 1.50 .. piu' o meno..). Giustificare il costante aumento dei prezzi e la costante diminuzione della qualita' degli artisti con la "pirateria" e' una grossa, grossissima e sonora BALLA . La verita' e' che si fanno male da soli e cercano qualcuno/qualcosa su cui scaricare la responsabilita'. .. per non parlare poi che sui circuiti "ufficiali" (tv, radio, programmi dedicati alla musica) si sente SEMPRE E SOLO cio' che le varie majors decidono.. fatti un confronto tra la musica "a richiesta" sulle radio e cio' che ascolti durante la programmazione normale. C'e' un abisso.. per non parlare dei vari generi. Io che ascolto heavy metal.. o continuo sempre a sentire gli stessi cd.. o se voglio qualcosa di "nuovo" come faccio? Butto 20 su un nome che non conosco magari giudicando la copertina ? La pirateria? Se la cercano proprio le majors perche' gli fa' comodo ( come faceva comodo a M$ che i suoi "prodotti" si potessero copiare facilmente .. grazie a questo ad esempio office ha prevalso sulla lotus suite.. prodotto di gran lunga maggiore ma incopiabile.. ti parlo degli anni 90 eh.. ).
          • petrestov scrive:
            Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
            - Scritto da: xWolverinex
            Oramai e' palesemente dimostrato da molti studi
            che NON E' VERO che chi scarica non compra, anzi
            e' dimostrato l'esatto contrario.. ossia che chi
            scarica compra di piu' di chi non
            scarica.guarda, io ho da un lato le tue statistiche e dall'altro l'esempio vivo di molte persone attorno a me. secondo le tue statistiche il mio ex collega, quello con 2 terabyte di canzoni nel piccì, dovrebbe aver comprato più di quanto ha scaricato. quindi dovrebbe aver acquistato, chesso', l'intero catalogo della SONY. scusami un attimo, ma ehehehehehe... cioè huahuahuahua... non so come facciano queste statistiche ma non è vero! che io sappia, lui non ha mai acquistato più di quanto abbia mai scaricato illegalmente.per non parlare poi di quelli che si fanno le modifiche alla console da giochi. c'è gente che crede davvero che i giochi per la PlayStation e company siano gratuiti.poi chi ha fatto sta statistica mi deve spiegare perché una persona deve scaricarsi un film, guardarlo per poi andarlo a rivedere al cinema o su DVD acquistato. cioè io scarico il film di pieraccioni e poi lo vado a vedere al cinema? ma chi è tanto malato da fare una cosa del genere? potrà capitare una o due volte per film di grande interesse. ad esempio io ho visto trainspotting quattro volte, ma ormai il mio desiderio per quella pellicola ha raggiunto il livello di saturazione. ma in media si vede una o due volte un film prima di esserne assuefatto. così come in media si legge il libro UNA sola volta. per la musica e i programmi il discorso cambia. ma non troppo. quanti hanno acquistato la licenza di Windows o di Office dopo averlo scaricato e installato illegalmente???lascia perdere le statistiche.
          • petrestov scrive:
            Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
            - Scritto da: xWolverinex
            .. per non parlare poi che sui circuiti
            "ufficiali" (tv, radio, programmi dedicati alla
            musica) si sente SEMPRE E SOLO cio' che le varie
            majors decidono.. fatti un confronto tra la
            musica "a richiesta" sulle radio e cio' che
            ascolti durante la programmazione normale. C'e'
            un abisso.. per non parlare dei vari generi. Io
            che ascolto heavy metal.. o continuo sempre a
            sentire gli stessi cd.. o se voglio qualcosa di
            "nuovo" come faccio? Butto 20 su un nome che non
            conosco magari giudicando la copertina ?guarda che la pirateria è assuefatta ai gusti imposti dalle major. ma credi davvero che l'album più scaricato nei sistemi p2p sia il pezzo heavy metal alternativo che non viene trasmesso alla radio e non si trova nei negozi di CD. ma per favore! il tasso di diffusione nei circuiti ufficiali determina anche la diffusione su Internet e nei circuiti p2p. o vuoi dire che Vasco Rossi è meno scaricato di un cantautore misconosciuto e non passato per il mainstream musicale?queste sono tutte balle. una specie di training autogeno fatto con scuse, giustificazioni e molto, molto vittimismo.
          • xWolverinex scrive:
            Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
            Continua a ragionare con i polli di trilussa ;)
          • zi_o_zio scrive:
            Re: 30 euro in più per un hard disk!!!
            - Scritto da: petrestov

            io ho sempre ragionato in questi termini:
            è grazie alla pirateria che siamo arrivati a
            questo punto.E come si arriva alla pirateria? Di solito ci si arriva quando la gente ha fame, ma il prezzo della farina continua ad aumentare.Ciao
  • 3Jane Marie-France Tessier-Ashpool scrive:
    La competenza della siae
    http://ff.im/ej2Jmio "dovrei chiedere informazioni sulla pubblicazione di un libro illustrato sui testi di Italo Calvino" ;addetto SIAE "Beh, dovrebbe parlare prima con questo Italo Calvino" ;io "sarebbe morto" ;addetto SIAE "rintracci i parenti, poi ci richiami"
  • bleah scrive:
    e che cacchio!
    Perchè ogni volta che telefono devo pagare stà ca...zzo di siae?
  • gibrovacco scrive:
    disgustato
    ho sempre pensato che i nostri governanti fossero semplicemente incapaci di svolgere le loro mansioni. Devo ricredermi, eccome: a partire dalle tasse sulla benzina ed arrivando a questo non posso che togliermi il cappello dinnanzi a tanta scaltrezza.Fortunatamente per me e la mia famiglia ho lasciato l'Italia da tempo e tra poco potrò cambiare la cittadinanza. Sono sempre più triste al pensiero dei miei connazionali che vivono nell'ignoranza e più ancora per voi che, come me, vi rendete conto nell'impotenza del sopruso che state subendo.
    • lellykelly scrive:
      Re: disgustato
      gli incapaci sono gli italiani che mettono i propri interessi davanti a quelli collettivi.non ci sono scusanti.
      • Danilo scrive:
        Re: disgustato
        Non tutti possono scappare, purtroppo dobbiamo combattere contro questi ignoranti! Che tutti i politici siano maledetti!!
        • lellykelly scrive:
          Re: disgustato
          i politici sono una scusa... chiunque governi in italia, legittimamente o dopo un golpe, sarà peggio del precedente.per stare bene dovremmo essere guidati da un non italiano.
          • guast scrive:
            Re: disgustato
            - Scritto da: lellykelly
            i politici sono una scusa... chiunque governi in
            italia, legittimamente o dopo un golpe, sarà
            peggio del
            precedente.
            per stare bene dovremmo essere guidati da un non
            italiano.O più semplicemente dovremmo smettere di votare i peggiori.Il classico discorso "tanto sono tutti ladri" e sempre stato un'ottima scusa per chi vuole votare i più schifosi. E infatti in Italia la situazione peggiora ad ogni elezione
          • Andreabont scrive:
            Re: disgustato
            Tanto vale non votare più XD
          • guast scrive:
            Re: disgustato
            - Scritto da: Andreabont
            Tanto vale non votare più XDGià. Dimenticavo che tra pochi mesi ci sono le regionali.Ogni volta che si avvicinano delle elezioni saltano fuori questi presunti rivoltosi che dicono di non votare.La balla è sempre la stessa. Si cerca di sfruttare la rabbia e la frustrazione dicendo che se non si vota i governanti sono delegittimati, (magari fosse vero) in questo modo si neutralizzano parecchi voti scomodi.Mi chiedo se tutti questi li paga Berlusconi o lo fanno volontariamente, mi sa comunque che è meglio salvare questo post, ci sarà parecchio copia e incolla da fare fino alle regionali.
          • lellykelly scrive:
            Re: disgustato
            se voti, non otterrai quello che hai votato, se lo ottieni, ti deluderanno.se non voti, otterrai lo stesso risultato.
          • guast scrive:
            Re: disgustato
            - Scritto da: lellykelly
            se voti, non otterrai quello che hai votato, se
            lo ottieni, ti
            deluderanno.
            se non voti, otterrai lo stesso risultato.Falsose voti forse otterrai lo stesso risultatose non voti sarà ancora peggio.Nel post di partenza ma la prendevo proprio con questa mentalità da servi.Tanto sono tutti ladri allora arrendiamoci e lasciamoli in pace a rubare.
          • Andreabont scrive:
            Re: disgustato
            Allora, secondo la tua altissima conoscenza, tanto che ti permetti di giudicare gli altri, chi sarebbe questo divino essere che, se votato, darebbe tutto s'è stesso (come gesù cristo) nel nome del nostro bene, ignorando le varie lobby e i suoi stessi interessi???Se trovi un politico con queste caratteristiche chiamami!!
          • lellykelly scrive:
            Re: disgustato
            nessuno! la storia non ha mai parlato di gente così, e mai ne parlerà. nei libri di fiabe invece, ce ne sono uno per ogni cultura.
    • ruppolo scrive:
      Re: disgustato
      - Scritto da: gibrovacco
      Fortunatamente per me e la mia famiglia ho
      lasciato l'Italia da tempo e tra poco potrò
      cambiare la cittadinanza.Dove sei andato di bello?
  • guast scrive:
    Sciopero
    Bisognerebbe lanciare un sciopero degli acquisti, nessun CD o DVD nuovo. Anzi bisognerebbe pure smettere di affittarli. Cominciando dai film della medusa tanto per colpire proprio i responsabili di questa legge
    • lellykelly scrive:
      Re: Sciopero
      non capisco... c'è la crisi per tutto tranne che per le boiate...
      • guast scrive:
        Re: Sciopero
        La crisi è un altro buon motivo per risparmiare un po' di soldi
        • morpe scrive:
          Re: Sciopero
          risparmiare non farà altro che peggiorare la crisi!
          • guast scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: morpe
            risparmiare non farà altro che peggiorare la
            crisi!Se per uscire dalla crisi bisogna svenarsi per mantenere dei parassiti allora c'è qualcosa che non va. Stai chiedendo di sostenere un sistema economico sballato
    • angros scrive:
      Re: Sciopero
      Il noleggio è ancora peggio della vendita, perchè ti fa pagare due volte; altro che sciopero, bisogna proprio smettere definitivamente di comprare o affittare (se vuoi vederlo, o te lo scarichi o attendi il passaggio in tv)
      • picard12 scrive:
        Re: Sciopero
        esatto.. smettiamola di noleggiare....
      • Massimo Sconvolto scrive:
        Re: Sciopero
        Bisognerebbe smettere di scaricare! E contestualmente rifuggire ogni acquisto. Se fermiamo noi stessi la nostra pirateria non potranno più dire che è colpa della pirateria se loro non guadagnano e la colpa della loro crisi, la loro ingordigia, verrà finalmente messa alla berlina!
        • angros scrive:
          Re: Sciopero

          Bisognerebbe smettere di scaricare!A cosa servirebbe?
          contestualmente rifuggire ogni acquisto. Questo è più facile se si continua a scaricare!
          Se
          fermiamo noi stessi la nostra pirateria non
          potranno più dire che è colpa della pirateria se
          loro non guadagnano e la colpa della loro crisi,
          la loro ingordigia, verrà finalmente messa alla
          berlina!Non ti ascolterà nessuno. Il boicottaggio non ha senso, e fermare la pirateria per non incoraggiare aumento dei prezzi e norme più restrittive non ha senso. Te lo dimostro matematicamente:In genere, le persone guardano di più ad un risultato immediato e sicuro, piuttosto che ad un risultato incerto ed a lungo termine: con il boicottaggio, si propone un sacrificio immediato (la mancata fruizione di certi beni intellettuali) a fronte di un possibile beneficio futuro (riduzione dei prezzi e abolizione del DRM); non è molto allettante, anche perchè vale la "teoria dei giochi":I casi possibili sono infatti:a) Io boicotto ---- gli altri boicottano-svantaggio immediato-vantaggio futurob) Io non boicotto ---- gli altri boicottano-nessuno svantaggio immediato-vantaggio futuro (se tutti gli altri boicottano, non sono io da solo a cambiare le cose)c) Io boicotto ---- gli altri non boicottano-svantaggio immediato-nessun vantaggio futuro (se tutti gli altri non boicottano, io da solo non sono sufficiente)d) Io non boicotto ---- gli altri non boicottano-nessuno svantaggio immediato-nessun vantaggio futuroCome vedi, dal momento che il singolo individuo può decidere cosa fare lui, ma non cosa fanno gli altri, e che, qualunque cosa facciano gli altri, per lui è comunque meno vantaggioso boicottare piuttosto che non boicottare, è poco probabile che una iniziativa del genere abbia sucXXXXX.Se prendiamo ad esempio la pirateria (che porta vantaggi immediati a chi la pratica, e svantaggi nel lungo termine per il gruppo), si verifica la situazione opposta:a) Io pirato ---- gli altri piratano-vantaggio immediato-svantaggio futuro (misure antipirateria, DRM)b) Io pirato ---- gli altri non piratano-vantaggio immediato-nessuno svantaggio futuro (non vale la pena di prendere provvedimenti per un solo utente che pirata, costa di più di quanto rende)c) Io non pirato ---- gli altri piratano-nessun vantaggio immediato-svantaggio futurod) Io non pirato ---- gli altri non piratano-nessun vantaggio immediato-nessuno svantaggio futuroAnche qui, il "pirata" ha interesse a continuare, qualunque cosa facciano gli altri.
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: angros

            Bisognerebbe smettere di scaricare!

            A cosa servirebbe?



            contestualmente rifuggire ogni acquisto.

            Questo è più facile se si continua a scaricare!


            Se

            fermiamo noi stessi la nostra pirateria non

            potranno più dire che è colpa della pirateria se

            loro non guadagnano e la colpa della loro crisi,

            la loro ingordigia, verrà finalmente messa alla

            berlina!

            Non ti ascolterà nessuno. Il boicottaggio non ha
            senso, e fermare la pirateria per non
            incoraggiare aumento dei prezzi e norme più
            restrittive non ha senso. Te lo dimostro
            matematicamente:

            In genere, le persone guardano di più ad un
            risultato immediato e sicuro, piuttosto che ad un
            risultato incerto ed a lungo termine: con il
            boicottaggio, si propone un sacrificio immediato
            (la mancata fruizione di certi beni
            intellettuali) a fronte di un possibile beneficio
            futuro (riduzione dei prezzi e abolizione del
            DRM); non è molto allettante, anche perchè vale
            la "teoria dei
            giochi":

            I casi possibili sono infatti:
            a) Io boicotto ---- gli altri
            boicottano
            -svantaggio immediato
            -vantaggio futuro

            b) Io non boicotto ---- gli altri
            boicottano
            -nessuno svantaggio immediato
            -vantaggio futuro (se tutti gli altri boicottano,
            non sono io da solo a cambiare le
            cose)

            c) Io boicotto ---- gli altri
            non
            boicottano
            -svantaggio immediato
            -nessun vantaggio futuro (se tutti gli altri non
            boicottano, io da solo non sono
            sufficiente)

            d) Io non boicotto ---- gli
            altri non
            boicottano
            -nessuno svantaggio immediato
            -nessun vantaggio futuro

            Come vedi, dal momento che il singolo individuo
            può decidere cosa fare lui, ma non cosa fanno gli
            altri, e che, qualunque cosa facciano gli altri,
            per lui è comunque meno vantaggioso boicottare
            piuttosto che non boicottare, è poco probabile
            che una iniziativa del genere abbia
            sucXXXXX.


            Se prendiamo ad esempio la pirateria (che porta
            vantaggi immediati a chi la pratica, e svantaggi
            nel lungo termine per il gruppo), si verifica la
            situazione
            opposta:

            a) Io pirato ---- gli altri
            piratano
            -vantaggio immediato
            -svantaggio futuro (misure antipirateria, DRM)

            b) Io pirato ---- gli altri non
            piratano
            -vantaggio immediato
            -nessuno svantaggio futuro (non vale la pena di
            prendere provvedimenti per un solo utente che
            pirata, costa di più di quanto
            rende)

            c) Io non pirato ---- gli altri
            piratano
            -nessun vantaggio immediato
            -svantaggio futuro

            d) Io non pirato ---- gli altri non
            piratano
            -nessun vantaggio immediato
            -nessuno svantaggio futuro

            Anche qui, il "pirata" ha interesse a continuare,
            qualunque cosa facciano gli
            altri.Se tutti ragionassero come te le Germanie sarebbero ancora due.Se non ci fosse stato uno a iniziare a dare picconate al muro sarebbe ancora li a dividere l'Europa.
          • angros scrive:
            Re: Sciopero

            Se tutti ragionassero come te le Germanie
            sarebbero ancora
            due.
            Se non ci fosse stato uno a iniziare a dare
            picconate al muro sarebbe ancora li a dividere
            l'Europa.EHHHHH?Che c'entra questo? Me lo spieghi?Credi che il boicottaggio serva a qualcosa? Serve solo se lo fanno tutti, e nessuno ha motivo per farlo (mentre abbattere il muro era un lavoro che poteva fare anche solo una persona, e quando gli altri lo hanno visto lo hanno imitato)Il tuo esempio non mi sembra pertinente.
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: angros

            Se tutti ragionassero come te le Germanie

            sarebbero ancora

            due.

            Se non ci fosse stato uno a iniziare a dare

            picconate al muro sarebbe ancora li a dividere

            l'Europa.

            EHHHHH?
            Che c'entra questo? Me lo spieghi?Che come dici giustamente tu uno ha iniziato e gli altri lo hanno imitato.Non vedo perchè non sia applicabile nel caso di un boicottaggio.Comunque ricordo che l'"iniquo" compenso non ha abrogato le disposizioni che prevedeno sanzioni civili e penali per la violazione del diritto d'autore quindi continua pure a scaricare credendo che il "supplemento" che hai pagato ti sollevi dalle tue responsabilità ma non lamentarti se ti troverai la polizia postale alla porta.Il brutto dei giovani è che vogliono tutto e subito. :(
            Credi che il boicottaggio serva a qualcosa? Serve
            solo se lo fanno tutti, e nessuno ha motivo per
            farlo (mentre abbattere il muro era un lavoro che
            poteva fare anche solo una persona, e quando gli
            altri lo hanno visto lo hanno
            imitato)
            Il tuo esempio non mi sembra pertinente.Invece è pertinente. Lo dimostri tu quando dici che uno ha iniziato ad abbattere il muro e gli altri lo hanno imitato.Applicabilissimo anche al boicottaggio ma improponibile per te che sembri giovane ed abituato ad avere tutto e subito senza il minimo sforzo.Continua pure a scaricare ma non lamentarti se ti troverai la polizia postale alla porta e ti diranno che hai pagato l'"iniquo" compenso per niente perchè non ti solleva comunque dalle tue responsabilitàcivili e penali in materia di violazione del diritto d'autore.
          • angros scrive:
            Re: Sciopero

            Che come dici giustamente tu uno ha iniziato e
            gli altri lo hanno
            imitato.Ha iniziato perchè sapeva che, anche da solo, ci avrebbe messo pù tempo, ma sarebbe riuscito comunque ad aprire un buco dove passare lui (quindi non gli importava molto che gli altri lo imitassero o no)
            Non vedo perchè non sia applicabile nel caso di
            un
            boicottaggio.Semplice: perchè se io inizio il boicottaggio da solo, ottengo solo di farmi un danno (rinunciare all' acXXXXX ad alcune opere) per niente (se gli altri non mi imitano, io da solo non ottengo nulla): quindi non inizierò se non sono sicuro che anche gli altri lo faranno (ed è probabile che anche gli altri la pensino così, quindi nessuno ha veramente interesse ad iniziare)Il discorso cambia se c' è una alternativa valida: nel caso del software, usare il software libero al posto di quello proprietario (io inizio ad usar software libero perchè per me è un vantaggio avere tutto gratis senza rogne legali, non mi importa se gli altri fanno lo stesso o no; gli altri mi imitano per avere gli stessi vantaggi, le vendite di software proprietario calano, ed ecco che si arriva a qualche risultato)
            Comunque ricordo che l'"iniquo" compenso non ha
            abrogato le disposizioni che prevedeno sanzioni
            civili e penali per la violazione del diritto
            d'autore quindi continua pure a scaricare
            credendo che il "supplemento" che hai pagato ti
            sollevi dalle tue responsabilità ma non
            lamentarti se ti troverai la polizia postale alla
            porta.Come ho già detto in altre occasioni, l' ultima volta che mi sono attaccato al P2P è stato 8 mesi fa per scaricare una distro linux; ho altri modi per avere musica e film gratis, modi che legalmente sono ineccepibili.
            Il brutto dei giovani è che vogliono tutto e
            subito.
            :(Perchè, i vecchi no? Anzi, i vecchi dovrebbero avere ancora più fretta di avere tutto subito, visto che a loro resta meno tempo a disposizione @^Al resto non rispondo, perchè sarebbe una ripetizione di quanto ho appena scritto.
          • guast scrive:
            Re: Sciopero
            Ma ce l'hai un minimo di orgoglio ?Ti sfruttano e ti incul@no, ma non fai niente perchè non conviene.
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: guast
            Ma ce l'hai un minimo di orgoglio ?
            Ti sfruttano e ti incul@no, ma non fai niente
            perchè non
            conviene.Ognuno è libero di fare e pensare quello che vuole però certe persone mi deprimono e mi rendo conto che certi governanti ce li subiamo perchè la maggior parte delle persone è così.Aveva ragione una persona che ho conosciuto anni fa'.Lui aveva vissuto la seconda guerra mondiale quindi non è che non sapesse quanto brutta e ingiusta può essere la guerra però diceva sempre "per sistemare l'Italia ci vorrebbe un'altra guerra." e se lo diceva lui... :( http://massimosconvolto.files.wordpress.com/2010/01/litaliano-medio.pdf
          • angros scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: guast
            Ma ce l'hai un minimo di orgoglio ?
            Ti sfruttano e ti incul@no, ma non fai niente
            perchè non
            conviene.Io non compro software da anni (l' ultimo programma per cui ho pagato qualcosa era il windows preinstallato su un netbook), l' ultimo dvd che ho comprato è stato un anno fa, l' ultima volta che ho noleggiato un film si usavano ancora i VHS, l' ultimo cd che ho comprato è stato nel 1998. Mai comprato unlla su iTunes o simili; ho parecchi e-book (che leggo sul computer o sul palmare, perchè quando li avevo presi non c' erano ancora i lettori dedicati, e comunque non li ho mai comprati), tutti scaricati gratuitamente (liberliber e simili).Non mi sembra di aver finanziato questi parassiti, o di essere stato sfruttato. E non ho avuto nessun limite (mi sono visto i film e sentito la musica che volevo)Tu cosa fai, invece? E che risultati hai ottenuto?Fare una cosa conviene solo se si possono ottenere dei risultati , altrimenti non è altro che un modo per sfogare la propria frustrazione, illudendosi di agire: quelli che fanno lo "sciopero della benzina", rifiutandosi di comprarla per qualche giorno, credendo di fare un boicottaggio, cosa ottengono? La comprano poi quando è finito lo sciopero (o prima dello sciopero), ne comprano di più (perchè erano rimasti quasi senza), così le vendite complessive restano uguali. Il boicottaggio basato sulla rinuncia non ha senso: devi trovare una alternativa valida, non dire "ne faccio a meno": per il software, l' alternativa sono i programmi liberi, per la musica, una alternativa può essere youtube, per i film, megavideo, o rapidshare, o la tv... e il P2P per tutto.
          • ruppolo scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: angros
            Il boicottaggio basato sulla
            rinuncia non ha senso:Ha molto senso, è etico.Quella stessa etica che le certe aziende non hanno e che noi accusiamo.
            devi trovare una
            alternativa valida, non dire "ne faccio a meno":
            per il software, l' alternativa sono i programmi
            liberi, per la musica, una alternativa può essere
            youtube, per i film, megavideo, o rapidshare, o
            la tv... e il P2P per
            tutto.Se l'alternativa non è etica, sei da condannare tanto quanto quelli che condanni.
          • krane scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: angros

            Il boicottaggio basato sulla

            rinuncia non ha senso:
            Ha molto senso, è etico.
            Quella stessa etica che le certe aziende non
            hanno e che noi accusiamo.E bhe, se loro non ne hanno perche' noi dovremmo ?Che vantaggi avremmo ad essere maggiormente etici ?

            devi trovare una

            alternativa valida, non dire "ne faccio a meno":

            per il software, l' alternativa sono i programmi

            liberi, per la musica, una alternativa può

            essere youtube, per i film, megavideo, o

            rapidshare, o la tv... e il P2P per tutto.
            Se l'alternativa non è etica, sei da condannare
            tanto quanto quelli che condanni.Pazienza... Tanto su questo pianeta si fa tutti cosi'.Appena dall'altra parte vedro' maggiore etica valutero' se essere maggiormente etico anche io.
          • ruppolo scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: krane
            E bhe, se loro non ne hanno perche' noi dovremmo ?
            Che vantaggi avremmo ad essere maggiormente etici
            ?Questo dimostra che non sai cosa sia l'etica.
          • angros scrive:
            Re: Sciopero
            Facci qualche esempio, allora (visto che la tua etica ti porta a giustificare porcherie come il DRM)
          • krane scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            E bhe, se loro non ne hanno perche' noi

            dovremmo ?

            Che vantaggi avremmo ad essere maggiormente

            etici ?
            Questo dimostra che non sai cosa sia l'etica.Che vuoi... Forse non avendola mai vista da parte delle mayor non mi viene da averne verso di loro...
          • angros scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: angros

            Il boicottaggio basato sulla

            rinuncia non ha senso:

            Ha molto senso, è etico.No, tu rinunci a qualcosa (e quindi fai un sacrificio) senza che gli altri nemmeno sappiano se hai rinunciato davvero o no.

            Quella stessa etica che le certe aziende non

            hanno e che noi accusiamo. Assolutamente no! Non condivido un' etica che si oppone alla circolazione dell' informazione: quella non è etica, è oscurantismo; le "aziende senza etica" vorrebbero quello, e noi no, quindi noi dobbiamo far circolare l' informazione, non privarcene.


            devi trovare una

            alternativa valida, non dire "ne faccio a meno":

            per il software, l' alternativa sono i programmi

            liberi, per la musica, una alternativa può
            essere

            youtube, per i film, megavideo, o rapidshare, o

            la tv... e il P2P per

            tutto.
            Se l'alternativa non è etica, sei da condannare
            tanto quanto quelli che
            condanni.Condannare da parte di chi? Da parte degli schiavetti di quelli che io condanno?C' è gente che condanna perfino il software libero, chiamandolo "concorrenza sleale", e dicendo che toglie posti di lavoro (non è solo Bill Gates a farlo, c' era anche gente qui su PI che dice la stessa cosa); a questo punto, non sarebbe etico neanche il software libero? Inutile cercare compromessi, non dobbiamo più mollare neanche un centesimo, e lasciare che questa gente patisca la fame, o vada a zappare la terra per vivere, ma che la smetta di chiedere soldi per i beni digitali.
          • Africano scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: angros
            Inutile
            cercare compromessi, non dobbiamo più mollare
            neanche un centesimo, e lasciare che questa gente
            patisca la fame, o vada a zappare la terra per
            vivere, ma che la smetta di chiedere soldi per i
            beni
            digitali.E non te la puoi prendere neanche troppo perché rimangono pretese.Zio Bill ha imposto catene di carta!E vuole essere pagato in dollaroni per portarle.Non puoi neanche ribellarti troppo contro lo schiavista, addirittura pagano per quelle catene di carta.Qui circola la diceria che non vendono nemmeno film o musica ma catene di carta. :)
        • ruppolo scrive:
          Re: Sciopero
          - Scritto da: Massimo Sconvolto
          Bisognerebbe smettere di scaricare! E
          contestualmente rifuggire ogni acquisto. Se
          fermiamo noi stessi la nostra pirateria non
          potranno più dire che è colpa della pirateria se
          loro non guadagnano e la colpa della loro crisi,
          la loro ingordigia, verrà finalmente messa alla
          berlina!Oh, finalmente! Qualcuno che ragiona onestamente è rimasto!Caro Massimo, qui ci troviamo in mezzo ad una generazione a cui non è mai stato detto NO. Questo è il problema!
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Massimo Sconvolto

            Bisognerebbe smettere di scaricare! E

            contestualmente rifuggire ogni acquisto. Se

            fermiamo noi stessi la nostra pirateria non

            potranno più dire che è colpa della pirateria se

            loro non guadagnano e la colpa della loro crisi,

            la loro ingordigia, verrà finalmente messa alla

            berlina!

            Oh, finalmente! Qualcuno che ragiona onestamente
            è
            rimasto!
            Caro Massimo, qui ci troviamo in mezzo ad una
            generazione a cui non è mai stato detto NO.
            Questo è il
            problema!Non è un problema da poco! Perchè il "futuro" sono loro.
          • angros scrive:
            Re: Sciopero

            Non è un problema da poco! Perchè il "futuro"
            sono
            loro.Allora, se voi siete il passato, perchè vi intromettete? Per noi, che siamo il "futuro", il diritto d' autore non deve esistere, deve essere abrogato.
          • zaadum scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: angros

            Non è un problema da poco! Perchè il "futuro"

            sono

            loro.

            Allora, se voi siete il passato, perchè vi
            intromettete? Per noi, che siamo il "futuro", il
            diritto d' autore non deve esistere, deve essere
            abrogato.quoto!
          • picard12 scrive:
            Re: Sciopero
            stiamo un pò esagerando: il diritto d'autore non deve essere cancellato, ma fatto ritornare nei suoi naturali confini.
          • zaadum scrive:
            Re: Sciopero
            certo, ripagare l' autore dei suoi meriti... basta!Non ha senso che si possano vendere, a distanza di decenni, i diritti, trasformandoli in una sorta di titolo col quale poter speculareed ha ancora meno senso, che in questo paese, esista una struttura burocratica che, nascosta dietro la tutela dei diritti d' autore, impone balzelli e accise.
          • ruppolo scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: angros

            Non è un problema da poco! Perchè il "futuro"

            sono

            loro.

            Allora, se voi siete il passato, perchè vi
            intromettete? Per noi, che siamo il "futuro", il
            diritto d' autore non deve esistere, deve essere
            abrogato.Mi sta bene, ma al tempo stesso abroghiamo qualsiasi mezzo di trasmissione delle opere d'arte. Chi vuole se le va a vedere/ascoltare dal vivo. Niente foto, niente film, niente registrazioni.Ti sta bene?
          • angros scrive:
            Re: Sciopero

            Mi sta bene, ma al tempo stesso abroghiamo
            qualsiasi mezzo di trasmissione delle opere
            d'arte. Chi vuole se le va a vedere/ascoltare dal
            vivo. Niente foto, niente film, niente
            registrazioni.Non dire assurdità: come fai a far sparire microfoni, videocamere, macchine fotografiche, etc...? Se io mi registro film alla tv, come fai a impedirmelo? Se scarico una canzone, come fai ad impedirmelo (soprattutto nell' ipotesi suddetta, di aver abrogato il diritto d' autore, quindi non potresti nemmeno accusarmi di aver fatto qualcosa di illegale)?
          • krane scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: angros


            Non è un problema da poco! Perchè il "futuro"


            sono loro.

            Allora, se voi siete il passato, perchè vi

            intromettete? Per noi, che siamo il "futuro", il

            diritto d' autore non deve esistere, deve essere

            abrogato.
            Mi sta bene, ma al tempo stesso abroghiamo
            qualsiasi mezzo di trasmissione delle opere
            d'arte. Chi vuole se le va a vedere/ascoltare dal
            vivo. Niente foto, niente film, niente
            registrazioni.
            Ti sta bene?MA sei proprio un vecchiaccio che manco sa cosa e' la tenNNnologGgia he ?Ma vuoi startene buono nel pensionato e lasciare che i GGiovini creino il futuro ? Guarda che ti facciamo sciegliere se staccarti la rete o l'ossigeno eh ! Ti sta bene ?
          • Massimo Sconvolto scrive:
            Re: Sciopero
            Se l'azienda per cui lavori non ti pagasse saresti tranquillo e felice con un sorriso a 32 denti?L'"azienda" di un autore sono le canzoni, i libri i film...Che pretendano troppo quello è un altro discorso ma finchè avranno stadi pieni pur a 50 euro al biglietto e continuano a vendere dischi, finché i cinema continueranno a essere pieni, finché le librerie non tireranno giù le saracinesche fanno bene a fare così.Il download illegale per quanto dannoso contribuisce alla loro diffusione (gli fate solo un favore, si veda ad esempio il caso Microsoft che tollera la pirateria in quanto permette ai suo prodotti di diventare "standard" de facto).L'unico vero antidoto alla loro ingordigia, ovvero i prezzi troppo elevati, è di smettere di acquistare finchè non verranno a più miti consigli e per aiutarli a pensare meglio che forse stanno sbagliando fermare la loro diffusione sui circuiti p2p. Se si smette solo di comprare avranno vita facile ad accusare la pirateria e a spostare la responsabilità della loro incapacità sui fruitori anziché su loro stesse come realmente è.
          • angros scrive:
            Re: Sciopero

            Se l'azienda per cui lavori non ti pagasse
            saresti tranquillo e felice con un sorriso a 32
            denti?Cambierei lavoro.
            L'"azienda" di un autore sono le canzoni, i libri
            i
            film...Che razza di paragone è? Sarebbe come dire che per un muratore l' "azienda" è la casa che costruisce... ti rendi conto che è un paragone sballato?Una azienda, se chi ci lavore si ferma, cessa di esistere; un libro, un film, una canzone (o una casa, se è per questo) continuano ad esistere anche se chi le ha realizzate se ne va.
            Che pretendano troppo quello è un altro discorso
            ma finchè avranno stadi pieni pur a 50 euro al
            biglietto e continuano a vendere dischi, finché i
            cinema continueranno a essere pieni, finché le
            librerie non tireranno giù le saracinesche fanno
            bene a fare
            così.Infatti non bisogna comprare; non è colpa loro, è colpa di chi crede che sia giusto pagare.
            Il download illegale per quanto dannoso
            contribuisce alla loro diffusione (gli fate solo
            un favore, si veda ad esempio il caso Microsoft
            che tollera la pirateria in quanto permette ai
            suo prodotti di diventare "standard" de
            facto).Un film può essere "standard"? O una canzone? Per il software esiste concorrenza (posso scegliere tra office ed openoffice, ad esempio), per film e musica no.
          • Africano scrive:
            Re: Sciopero
            - Scritto da: Massimo Sconvolto
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Massimo Sconvolto


            Bisognerebbe smettere di scaricare! E


            contestualmente rifuggire ogni acquisto. Se


            fermiamo noi stessi la nostra pirateria non


            potranno più dire che è colpa della pirateria
            se


            loro non guadagnano e la colpa della loro
            crisi,


            la loro ingordigia, verrà finalmente messa
            alla


            berlina!



            Oh, finalmente! Qualcuno che ragiona onestamente

            è

            rimasto!

            Caro Massimo, qui ci troviamo in mezzo ad una

            generazione a cui non è mai stato detto NO.

            Questo è il

            problema!

            Non è un problema da poco! Perchè il "futuro"
            sono
            loro.Il digitale ha azzerato ogni pretesa di controllo delle copie e non c'è mai stato un business dove il venditore pretende di stravolgere il prodotto per convenzione a suo esclusivo vantaggio.Se mi vendi un'arancia posso o mangiarla o dividerla o darla, la foto di un'arancia posso condividerla con tutto il mondo, non c'è ragione perché qualcuno imponga limiti che non ci sono.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Sciopero
      - Scritto da: guast
      Bisognerebbe lanciare un sciopero degli acquisti,
      nessun CD o DVD nuovo. Anzi bisognerebbe pure
      smettere di affittarli. Cominciando dai film
      della medusa tanto per colpire proprio i
      responsabili di questa
      leggeE conviene anche comprarsi i DVD vergini su ebay....
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Sciopero
      Vendita: compro solo usato e/o bancarella (tre euro)Noleggio: smesso da pochi mesi dopo aver scoperto il forum delle videoteche ... ho la nausea solo a vederlo, ormai, un videonoleggioScarico: non scarico più un film da anniMi bastano i passaggi in TV: anche se alcuni canali (IRIS, Rai4, Raisat Cinema) trasmettono a bassi bitrate, con le videoregistrazioni vado alla grande !
  • Uto Uti scrive:
    Perchè loro, le tasse, le abbassano!
    Siete CORNUTI E MAZZIATI, poveri fessi...Ma è tutto meritato, il XXXX vi devono rompere.
    • Arcidiavolo scrive:
      Re: Perchè loro, le tasse, le abbassano!
      Molto fine...
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Perchè loro, le tasse, le abbassano!
      Tanto si merita chi li ha votati !
      • Andreabont scrive:
        Re: Perchè loro, le tasse, le abbassano!
        Fermiamo subito questa flame war:La SIAE esiste da sempre, indipendentemente dal governo in carica.
        • Massimo Sconvolto scrive:
          Re: Perchè loro, le tasse, le abbassano!
          - Scritto da: Andreabont
          Fermiamo subito questa flame war:

          La SIAE esiste da sempre, indipendentemente dal
          governo in
          carica.Ma anche un governo che tutela gli interessi di pochi, la SIAE, che dimostra di non tutelare gli interessi dei suoi associati, è uno scandalo in un paese "civile".
  • Franco scrive:
    Non ci sto a capire più niente
    Ma se io sono iscritto alla SIAE ricevo una percentuale dell'equo compenso ?Inoltre non riesco a spiegarmi perchè non ci sia l'equo compenso anche sulla carta a questo punto visto che ci posso fotocopiare un libro sopra ...sempre come copia privata.Pare veramente un contentino alla SIAE , e non vorrei fare il maligno ma mi viene difficile pensare ad un altra motivazione; ci sono moltissime altre categorie "lese" da comportamenti illeciti ma non mi pare venga istituito un equo compenso per tutti.Sinceramente poi vedo molti pochi cantautori e musicisti "poveracci", che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese a causa di io che mi faccio la mia copia privata in salotto...Non riesco proprio a trovare la "ratio" di questo decreto.
    • il signor rossi scrive:
      Re: Non ci sto a capire più niente
      - Scritto da: Franco
      Pare veramente un contentino alla SIAEE tu lo chiami contentino?E' un regalo grosso come una casa. Già lo era la prima legge sull'equo compenso (sempre del governo B.), questa moltiplica a dismisura i soldi che incasseranno.Sulle motivazioni di questo regalo, che va solo nell'interesse della SIAE e non certo dei cittadini, si possono fare diverse ipotesi... io la mia idea ce l'ho.Resta il fatto che ancora una volta questo governo ha fatto non gli interessi dei cittadini (che lo abbiano votato o meno), ma quelli di pochi amici privati, ovvero dell'oligarchia che ormai governa questo paese e trova ampio sostegno nell'attuale governo.Ancora una volta, inoltre, B. si conferma un bugiardo poiché ha ripetuto fino alla noia che non avrebbe messo le mani nelle tasche degli Italiani, mentre questa a me pare proprio una nuova tassa.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Non ci sto a capire più niente
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: Franco

        Pare veramente un contentino alla SIAE

        E tu lo chiami contentino?
        E' un regalo grosso come una casa. Già lo era la
        prima legge sull'equo compenso (sempre del
        governo B.), questa moltiplica a dismisura i
        soldi che
        incasseranno.
        Sulle motivazioni di questo regalo, che va solo
        nell'interesse della SIAE e non certo dei
        cittadini, si possono fare diverse ipotesi... io
        la mia idea ce
        l'ho.
        Resta il fatto che ancora una volta questo
        governo ha fatto non gli interessi dei cittadini
        (che lo abbiano votato o meno), ma quelli di
        pochi amici privati, ovvero dell'oligarchia che
        ormai governa questo paese e trova ampio sostegno
        nell'attuale
        governo.
        Ancora una volta, inoltre, B. si conferma un
        bugiardo poiché ha ripetuto fino alla noia che
        non avrebbe messo le mani nelle tasche degli
        Italiani, mentre questa a me pare proprio una
        nuova
        tassa.Magari fosse una nuova tassa, almeno la userebbe il governo nell'interesse della collettività (o almeno questo dovrebbe essere in linea molto teorica)... qui invece siamo davanti ad una addizionale (tipo quelle sulla benzina per intenderci) a favore di soggetti privati che tra l'altro sono già ricchi... i vari cantautori e le major... si caro Ruppolo e Mex... perchè se ancora non lo sapete i diritti SIAE vengono spartiti fra poce centinaia di soggetti, ai poveracci che non hanno un gran sucXXXXX, la SIAE non dà mai nulla, anzi chiede soldi!
        • il signor rossi scrive:
          Re: Non ci sto a capire più niente
          - Scritto da: Enjoy with Us
          major... si caro Ruppolo e Mex... perchè se
          ancora non lo sapete i diritti SIAE vengono
          spartiti fra poce centinaia di soggetti, ai
          poveracci che non hanno un gran sucXXXXX, la SIAE
          non dà mai nulla, anzi chiede
          soldi!esatto, credo che il 99% degli artisti ne vedrebbe di buon occhio l'abolizione! :-)
        • fred scrive:
          Re: Non ci sto a capire più niente
          La puntata di report dedicata alla Siae 7-8 anni fa dimostrava come a prendere i soldi sono tutti coloro che hanno patto parte de CDA;in pratica ciascuno di loro attivava un sistema che portava soldi nelle casse delle proprie imprese e ne veniva dimostrato il metodo; tuttora dovrebbe ancora essere valido questo metodo, ma siccome i componenti del cda cambiano periodicamente aumentano i soggetti che si spartiscono la torta e le fette diventano piu' piccole: questo decreto infatti riporta all'origine la dimensione delle fette della torta aumentandola.
    • poiuy scrive:
      Re: Non ci sto a capire più niente
      Ratio e Bondi... un ossimoro!Considerando che viene dal partito comunista...
  • poiuy scrive:
    Diritto d'autore... meglio senza
    Più leggo questo articoli e più sono contro il diritto d'autore.Vi lancio una provocazione. Aboliamo completamente il diritto d'autore.Che succederebbe? Prima di dare risposte banali escontate, vi invito a fare un esperimento:- immaginatevi un mondo di musica creative commons.- immaginatevi questo mondo ma tra qualche anno quando il business lucroso delle opere d'arte avrà blindato tutto.Ragionate! Per bene, non immaginatevi apocalissi che non esistono, e confrontate le due posizioni estreme.A questo punto vi chiedo, se ci fosse solo la possibilità di scegliere tra i 2 modelli, quale sarebbe meglio? E perchè?Altra domanda: è sbagliato pensare che gli "artisti" debbano lavorare come tutti noi per fare soldi? Magari non a minimo sindacale...In base a che criteri, secondo voi, un'artista dovrebbe guadagnare di più o di meno? Copie vendute? Esistono altri metri di misura?E' l'arte che vuole il diritto d'autore? E' l'artista? Sono le Major?Chi ci guadagna? Chi ci perde?Non mi scorderò mai di ripeterlo: il diritto d'autore (a oggi) dura 50 anni dalla MORTE dell'ultimo coautore dell'opera.Quale autore si tutela dopo la sua morte? Gli eredi? Ma va là!
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      - Scritto da: poiuy
      Più leggo questo articoli e più sono contro il
      diritto
      d'autore.

      Vi lancio una provocazione. Aboliamo
      completamente il diritto
      d'autore.
      Che succederebbe? Prima di dare risposte banali
      escontate, vi invito a fare un
      esperimento:
      - immaginatevi un mondo di musica creative
      commons.
      - immaginatevi questo mondo ma tra qualche anno
      quando il business lucroso delle opere d'arte
      avrà blindato
      tutto.
      Ragionate! Per bene, non immaginatevi apocalissi
      che non esistono, e confrontate le due posizioni
      estreme.
      A questo punto vi chiedo, se ci fosse solo la
      possibilità di scegliere tra i 2 modelli, quale
      sarebbe meglio? E
      perchè?

      Altra domanda: è sbagliato pensare che gli
      "artisti" debbano lavorare come tutti noi per
      fare soldi? Magari non a minimo
      sindacale...
      In base a che criteri, secondo voi, un'artista
      dovrebbe guadagnare di più o di meno? Copie
      vendute? Esistono altri metri di
      misura?

      E' l'arte che vuole il diritto d'autore? E'
      l'artista? Sono le
      Major?
      Chi ci guadagna? Chi ci perde?

      Non mi scorderò mai di ripeterlo: il diritto
      d'autore (a oggi) dura 50 anni dalla MORTE
      dell'ultimo coautore
      dell'opera.
      Quale autore si tutela dopo la sua morte? Gli
      eredi? Ma va
      là!Eh mio caro dura 70 anni dalla morte dell'ultimo coautore... non solo nel determinare gli anni trascorsi gli anni di guerra non vengono considerati... come puoi vedere non c'è limite al peggio... e ci sono dei cretini, altro non so come definirli che si ostinano anche a sostenere le "ragioni" delle majior!
      • poiuy scrive:
        Re: Diritto d'autore... meglio senza
        Si, hai ragione. L'ultima volta che avevo letto la legge dal sito della SIAE diceva 50 anni, ma magari mi ricordo male.Qui non è per niente chiaro:http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm#12ma nella sezione 3 (sfruttamento economico) si parla esplicitamente dei 70 anni dalla morte dell'autore.
        • Guybrush scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: poiuy
          Si, hai ragione. L'ultima volta che avevo letto
          la legge dal sito della SIAE diceva 50 anni, ma
          magari mi ricordo
          male.

          Qui non è per niente chiaro:
          http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm#12
          ma nella sezione 3 (sfruttamento economico) si
          parla esplicitamente dei 70 anni dalla morte
          dell'autore.Per le interpretazioni e' 50 anni.Cioe' se io interpreto un'aria di Giuseppe verdi (posso farlo senza pagare una cippa, perche' e' morto da piu' di 70 anni) i miei eredi percepiranno i diritti fino a 50 anni dalla mia morte.Insomma prendete nota di quando e' morto Pavarotti, aggiungete 50 anni e se siete ancora vivi (io mi sa di no) diffondete a manetta.GT
      • frk scrive:
        Re: Diritto d'autore... meglio senza

        Eh mio caro dura 70 anni dalla morte dell'ultimo
        coautore... non solo nel determinare gli anni
        trascorsi gli anni di guerra non vengono
        considerati... come puoi vedere non c'è limite al
        peggio... e ci sono dei cretini, altro non so
        come definirli che si ostinano anche a sostenere
        le "ragioni" delle
        majior!I "cretini" come li definisci te spesso sono autori che non hanno nessun interesse a difendere le major, ma solo a difendere la propria opera da chi vuole usufruirne gratis senza permesso!Non mi stancherò mai di ripetere che: ben vengano opere gratis, creative commons, etc, ma se IO AUTORE, decido di vendere la mia opera anche per 100 anni, chi la vuole ascoltare/vedere/usare deve pagarmi. Fine. Non vuoi pagarmi, non la usare!E questo vale per musica, film, libri e software.Non mi vuoi pagare, perfetto, basta che non la usi a scrocco.Non vi piace la parola "ladro"? Scroccone va bene?
        • morpe scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: frk

          Eh mio caro dura 70 anni dalla morte dell'ultimo

          coautore... non solo nel determinare gli anni

          trascorsi gli anni di guerra non vengono

          considerati... come puoi vedere non c'è limite
          al

          peggio... e ci sono dei cretini, altro non so

          come definirli che si ostinano anche a sostenere

          le "ragioni" delle

          majior!

          I "cretini" come li definisci te spesso sono
          autori che non hanno nessun interesse a difendere
          le major, ma solo a difendere la propria opera da
          chi vuole usufruirne gratis senza
          permesso!

          Non mi stancherò mai di ripetere che: ben vengano
          opere gratis, creative commons, etc, ma se IO
          AUTORE, decido di vendere la mia opera anche per
          100 anni, chi la vuole ascoltare/vedere/usare
          deve pagarmi. Fine. Non vuoi pagarmi, non la
          usare!

          E questo vale per musica, film, libri e software.

          Non mi vuoi pagare, perfetto, basta che non la
          usi a
          scrocco.

          Non vi piace la parola "ladro"? Scroccone va bene?Le Major, sono i primi sfruttatori degli artisti, questo equo compenso voluto dalle lobby discografiche non va di certo agli artisti, la Siae non dice in che percentuali distribuirà i soldi, e non mi sembra che sia presente nemmeno nel decreto.il mondo è cambiato, le informazioni viaggiano libere che ti piace o no, ci sono altre strade per un Autore, far e pubblicità sul sito regalando la propia opera, fare conferenze, fare concerti!!e soprattutto non hai un XXXXX di collaboratore che si comporta da parassita!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 gennaio 2010 13.57-----------------------------------------------------------
        • angros scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza

          Non vuoi pagarmi, non la
          usare!

          E questo vale per musica, film, libri e software.

          Non mi vuoi pagare, perfetto, basta che non la
          usi a
          scrocco.Questa è una idiozia totale, e non mi stancherò mai di ripeterlo. Chi sostiene idee del genere merita di non guadagnare nulla.Se io uso la tua opera, tu NEMMENO TE NE ACCORGI.Non l' ho comprata? Perchè non dovrei usarla? Ci guadagni qualcosa se non la uso? Indovina un po', la risposta è NO.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          ma se IO
          AUTORE, Se non vuoi che si usa, tienitela in cassaforte !
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: frk

          Eh mio caro dura 70 anni dalla morte dell'ultimo

          coautore... non solo nel determinare gli anni

          trascorsi gli anni di guerra non vengono

          considerati... come puoi vedere non c'è limite
          al

          peggio... e ci sono dei cretini, altro non so

          come definirli che si ostinano anche a sostenere

          le "ragioni" delle

          majior!

          I "cretini" come li definisci te spesso sono
          autori che non hanno nessun interesse a difendere
          le major, ma solo a difendere la propria opera da
          chi vuole usufruirne gratis senza
          permesso!

          Non mi stancherò mai di ripetere che: ben vengano
          opere gratis, creative commons, etc, ma se IO
          AUTORE, decido di vendere la mia opera anche per
          100 anni, chi la vuole ascoltare/vedere/usare
          deve pagarmi. Fine. Non vuoi pagarmi, non la
          usare!
          Benissimo, però non puoi pretendere che lo stato pagato dai cittadini si faccia carico di questa tua esigenza, ossia pagati tu la polizia e i mezzi di repressione/dissuasione necessari per incassare!Poi continuo a non capire, tu artista hai prodotto una canzone, benissimo, chi ha stabilito che debba poterne rivendicare particolari diritti per 70 anni dalla morte, quando qualsiasi altra opera dell'ingegno umano ha una durata ben più limitata? Francamente trovo più giusta la posizione di chi suggerisce l'abolizione completa del diritto d'autore di chi sostiene posizioni come la tua, d'altronde un cantante non ha i concerti per campare?
          E questo vale per musica, film, libri e software.
          Eh no, ad esempio i brevetti software durano circa una ventina di anni non certo 70 anni dalla morte dell'ultimo coautore, perchè per cantanti e scrittori deve essere diverso? E come la mettiamo con i pittori? Perchè non possono pretendere diritti sulle immagini riprese dai loro quadri fino a 70 anni dalla loro morte?
          Non mi vuoi pagare, perfetto, basta che non la
          usi a
          scrocco.
          Se fosse una situazione equilibrata potresti anche avere ragione, ma non è così, qui tutti i doveri sono a senso unico, le major fanno cartello, il governo tassa i vari supporti e media a prescindere dal loro effettivo uso, mi viene proibita la copia personale, i diritti hanno una durata assurda, ma quante volte devo pagare la stessa cosa? Ti rendi conto che se scarico da iTunes, pago prima il file, poi il masterizzatore, l'HD, il Pc, il player mp3/cellulare e infine anche il supporto finale di stoccaggio... e a te sembra giusto tutto questo?
          Non vi piace la parola "ladro"? Scroccone va bene?Non è che non mi piaccia la parola ladro, è che non è il termine giusto, vatti a fare un giro sul vocabolario della lingua italiana... Scroccone poi di che? Di beni immateriali che pago surrettiziamente ogni volta che compro un dispositivo elettronico?
        • anoMIMO scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: frk

          Non mi stancherò mai di ripetere che: ben vengano
          opere gratis, creative commons, etc, ma se IO
          AUTORE, decido di vendere la mia opera anche per
          100 anni, chi la vuole ascoltare/vedere/usare
          deve pagarmi. Fine. Non vuoi pagarmi, non la
          usare!100 anni? Se vivi abbastanza (cioè 120 anni) si può fare, ma dopo che sei morto, a te, autore, che te frega? Cioè, sei morto!

          E questo vale per musica, film, libri e software.

          Non mi vuoi pagare, perfetto, basta che non la
          usi a
          scrocco.

          Non vi piace la parola "ladro"? Scroccone va bene?Io direi "usufruttuario", suona meglio...
        • picard12 scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          chissà cosa direbbero le altre persone a cui ti sei ispirato, alle altre opere che hai letto.. Se fosse come vorresti tu, la cultura sarebbe solo per pochi e per poco tempo.. per fortuna non tutti sono ciechi ed egoisti come te..
          • Reolix scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            Basta chiedere alla Disney quanto ha versato ai discendenti dei fratelli Grimm....0, ma di che state ancora parlando
        • Funz scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          E' giusto che tu possa guadagnare dalla tua arte.Però tu, non le major, non i tuoi eredi.E dopo 10-15 anni ciccia, se vuoi campare produci altro o vai a lavorare.così dovrebbe essere, ma siccome così non è, io non compro.
    • lellykelly scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      l'arte è una boiata, è nata quando qualcuno ha pensato di lucrare sulle emozioni.
    • guast scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      - Scritto da: poiuy
      Più leggo questo articoli e più sono contro il
      diritto
      d'autore.

      Vi lancio una provocazione. Aboliamo
      completamente il diritto
      d'autore.Come ?
    • ruppolo scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      - Scritto da: poiuy
      Altra domanda: è sbagliato pensare che gli
      "artisti" debbano lavorare come tutti noi per
      fare soldi?Cosa intendi per "lavorare"? Fare musica eccetera? Quello è il loro lavoro, no? Se lo sono scelto perché gli piace. E da quello dovrebbero trarre di che vivere.
      • picard12 scrive:
        Re: Diritto d'autore... meglio senza
        si ma devono guadagnare anche quando sono morti per 70-100 anni?Anch'io allora del mio lavoro voglio viver di rendita.. come tutti gli architetti, e vari nel mondo artigiano..ma non hai ancora capito che il CP così usato relega la cultura solo a chi se la può permettere? è così che si tiene un popolo ignorante..
        • petrestov scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: picard12
          si ma devono guadagnare anche quando sono morti
          per 70-100
          anni?se ti compri una casa, un terreno, delle azioni i frutti di questo diritto al possesso va alle generazioni future senza una scadenza. ti pare giusto che tuo nonno si sia fatto un mazzo così e tu nipote debba tenere in affitto quel locale vivendo di rendita? questo è il succo insano del tuo discorso.
          • picard12 scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            e questa insulsa risposta cosa centra con il diritto d'autore?
          • ruppolo scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: picard12
            e questa insulsa risposta cosa centra con il
            diritto
            d'autore?A prima vista non mi pare tanto insulsa...
          • angros scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            La differenza, che quelli come te non riescono a capire, è tra beni disponibili in quantità limitata e illimitata: se tu possiedi un pozzo e ti trovi nel deserto, puoi vendere i secchi d' acqua anche a 50 euro l' uno (d' altra parte hai lavorato per scavare il pozzo, e per tirar su l' acqua): se però vicino a te sorge un lago, nessuno compra più da te, e tu non puoi dire che chi prende l' acqua dal lago ti deruba (e se minacci di chiudere il pozzo non importa niente a nessuno, perchè il tuo pozzo non è più necessario).Internet è il lago, e i "pirati" sono quelli che prendono acqua dal lago, nel caso non si fosse capito.
          • petrestov scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: picard12
            e questa insulsa risposta cosa centra con il
            diritto
            d'autore?il diritto d'autore o il diritto di proprietà sulle opere d'intelletto è un diritto con una scadenza. dire che non è giusto che un diritto di proprietà abbia effetto così prolungato nel tempo è un po' come sputare su tutti i diritti di proprietà in generale. anche sul diritto di proprietà su un immobile o su beni mobili finanziari che sono senza scadenza e si trasmettono di generazione in generazione o attraverso l'alienazione dei beni (oltre ad altre ipotesi).tornando al tuo argomento: quale vantaggio ne trarresti? io sono abbastanza sicuro che a parte alcuni casi eccezionali il diritto d'autore dà i suoi frutti migliori nei primi anni di vita. resta però il fatto che molti autori riescono a godere dei frutti del proprio lavoro solo dopo ad una certa età. si può discutere su una riduzione a di 20 o 30 anni dopo la morte, ma a mio parere mi sembra imprescindibile che il diritto d'autore copra l'intera vita del creatore.
          • Funz scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: petrestov
            - Scritto da: picard12

            e questa insulsa risposta cosa centra con il

            diritto

            d'autore?

            il diritto d'autore o il diritto di proprietà
            sulle opere d'intelletto è un diritto con una
            scadenza. dire che non è giusto che un diritto di
            proprietà abbia effetto così prolungato nel tempo
            è un po' come sputare su tutti i diritti di
            proprietà in generale. anche sul diritto di
            proprietà su un immobile o su beni mobili
            finanziari che sono senza scadenza e si
            trasmettono di generazione in generazione o
            attraverso l'alienazione dei beni (oltre ad altre
            ipotesi).

            tornando al tuo argomento: quale vantaggio ne
            trarresti? io sono abbastanza sicuro che a parte
            alcuni casi eccezionali il diritto d'autore dà i
            suoi frutti migliori nei primi anni di vita.
            resta però il fatto che molti autori riescono a
            godere dei frutti del proprio lavoro solo dopo ad
            una certa età. si può discutere su una riduzione
            a di 20 o 30 anni dopo la morte, ma a mio parere
            mi sembra imprescindibile che il diritto d'autore
            copra l'intera vita del
            creatore.No.una cosa è il diritto dell'autore di sfruttare la sua opera, un'altra è il diritto della società ad acquisire l'opera come patrimonio comune.Uno esclude l'altro, quindi il diritto d'autore (come anche i brevetti) va limitato nel tempo.
          • picard12 scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            non ci stiamo capendo:"il diritto d'autore - articolato in diritto morale d'autore e diritto patrimoniale d'autore - è la posizione giuridica meritevole di tutela volta a riconoscere ed a far riconoscere la paternità morale di un'opera dell'ingegno ed i diritti di sfruttamento economico della medesima."Questa è la definizione di diritto d'autore.Non è in discussione il principo è l'uso che se ne fa!!!Perchè cavolo tendono sempre più ad aumentare il periodo di sfruttamento?E' questo che trovo scorretto e penoso, oltre che pericoloso per la cultura.Per questo ho detto che in questo modo, la cultura rimane confinata nelle mani di pochi..Non credo ci voglia un genio a capirlo.Qualcuno ha detto che è diritto a scadenza ma se allo scadere delle opere fanno in modo di estenderlo, quando cavolo finisce?abbiamo capito dove sta la fergura?E per quando mi rigurarda la pirateria è un modo per limitare l'estensione a millenni il diritto d'autore..
          • mesmerized scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: petrestov
            godere dei frutti del proprio lavoro solo dopo ad
            una certa età. si può discutere su una riduzione
            a di 20 o 30 anni dopo la morte, ma a mio parere
            mi sembra imprescindibile che il diritto d'autore
            copra l'intera vita del
            creatore.Giusto discutere sulla riforma del diritto d'autore, ma in aggiunta a ciò che tu dici, sempre a tutela dei diritti degli artisti, come la mettiamo con quelle opere di artisti che hanno sucXXXXX postumo, cioè dopo la morte dell'autore? Il quale magari in vita è stato mantenuto per lo più dagli eredi. Hanno diritto questi a vedersi "risarciti"dei sacrifici fatti? Mi pare che ci sia molto da argomentare quando si parla di qualsiasi cosa e quindi anche di riforma del diritto d'autore.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: petrestov
            se ti compri una casa, un terreno, delle azioni i
            frutti di questo diritto al possesso va alle
            generazioni future senza una scadenza. ti pare
            giusto che tuo nonno si sia fatto un mazzo così e
            tu nipote debba tenere in affitto quel locale
            vivendo di rendita?non c'entra una mazza.Anzi, è esattamente il contrario.Se compro una casa sono io che pago il lavoro di un altro.E quell'altro non campa di rendita fino alla morte e per settant'anni ancora, grazie alla casa che ha costruito e mi ha venduto. Se vuole continuare a guadagnare, deve costruire altre case.
          • ruppolo scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            - Scritto da: petrestov


            se ti compri una casa, un terreno, delle azioni
            i

            frutti di questo diritto al possesso va alle

            generazioni future senza una scadenza. ti pare

            giusto che tuo nonno si sia fatto un mazzo così
            e

            tu nipote debba tenere in affitto quel locale

            vivendo di rendita?

            non c'entra una mazza.

            Anzi, è esattamente il contrario.

            Se compro una casa sono io che pago il lavoro di
            un
            altro.
            E quell'altro non campa di rendita fino alla
            morte e per settant'anni ancora, grazie alla casa
            che ha costruito e mi ha venduto.

            Se vuole continuare a guadagnare, deve costruire
            altre
            case.Vale anche per un musicista, deve suonare molti brani.
        • petrestov scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: picard12
          ma non hai ancora capito che il CP così usato
          relega la cultura solo a chi se la può
          permettere? è così che si tiene un popolo
          ignorante..puah. uno dei mezzi retorici con cui i pro-download o i contro-copyright cercano di far breccia nel pubblico è la diffusione della cultura. in un paese come l'Italia dove si legge poco libri e giornali (e non certo perché li scaricano da Internet) poi mi sembra dannatamente ironico.guarda che al 99% il p2p e la pirateria trafficano con il copyright dell'intrattenimento. non sulla cultura. scaricano le puntate del GF, mica quelle di SuperQuark.
          • picard12 scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            Allora facciamo che estendiamo il CP per 1000 anni.. tanto come avrai visto, se non sei cieco, allo scadere dei diritti, fanno in modo che vengano estesi!!!Infatti siamo passati da 50 a 70.. e stanno già studiando di arrivare a 100...PHUA!!!
          • picard12 scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            il termine cultura è usato in senso generico...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Diritto d'autore... meglio senza
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: poiuy

        Altra domanda: è sbagliato pensare che gli

        "artisti" debbano lavorare come tutti noi per

        fare soldi?

        Cosa intendi per "lavorare"? Fare musica
        eccetera? Quello è il loro lavoro, no? Se lo sono
        scelto perché gli piace. E da quello dovrebbero
        trarre di che
        vivere.Anche questo è opinabile, potrebbe anche bastare la mera remunerazione dei vari concerti, certo 10 anni di diritti su ciò che producono è più che adeguato, ricordati anche che per far valere tale loro "diritto" si appoggiano alle forze dell'ordine pagate con le mie tasse... quindi non capisco bene la cosa a loro i diritti, a me il dovere di pagargli chi gli garantisce tali diritti? Lo vogliamo fare un bel referendum sul diritto d'autore? Quanti sono per ridurlo a 10 anni e a limitarlo ai contesti di lucro, eliminando qualsiasi festa privata, matrimoni compresi e qualsiasi manifestazione priva di lucro?
        • petrestov scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Quanti sono per ridurlo a 10 anni e a limitarlo
          ai contesti di lucro, eliminando qualsiasi festa
          privata, matrimoni compresi e qualsiasi
          manifestazione priva di
          lucro?io ne farei uno sui tuoi risparmi. se non li spendi entro 6 mesi se li può prendere chi vuole.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: petrestov
            - Scritto da: Enjoy with Us


            Quanti sono per ridurlo a 10 anni e a limitarlo

            ai contesti di lucro, eliminando qualsiasi festa

            privata, matrimoni compresi e qualsiasi

            manifestazione priva di

            lucro?

            io ne farei uno sui tuoi risparmi. se non li
            spendi entro 6 mesi se li può prendere chi
            vuole.Per quelli ci pensa già il nostro grazioso stato, mi pare di aver già dato abbondantemente!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Diritto d'autore... meglio senza
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: poiuy

        Altra domanda: è sbagliato pensare che gli

        "artisti" debbano lavorare come tutti noi per

        fare soldi?

        Cosa intendi per "lavorare"? Fare musica
        eccetera? Quello è il loro lavoro, no? Se lo sono
        scelto perché gli piace. E da quello dovrebbero
        trarre di che
        vivere.Un ultimo appunto... tu usi l'iPhone no... ti sei fatto i conti del sovrapprezzo che ti applicherebbero con una simile legge su 32 Gb? Dopo che lo usi solo per scaricare materiale legale da iTunes, pagando ulteriormente? Non ti sembra di essere l'ultimo dei XXXXX a pagare la stessa cosa più volte?
        • ruppolo scrive:
          Re: Diritto d'autore... meglio senza
          - Scritto da: Enjoy with Us
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: poiuy


          Altra domanda: è sbagliato pensare che gli


          "artisti" debbano lavorare come tutti noi per


          fare soldi?



          Cosa intendi per "lavorare"? Fare musica

          eccetera? Quello è il loro lavoro, no? Se lo
          sono

          scelto perché gli piace. E da quello dovrebbero

          trarre di che

          vivere.

          Un ultimo appunto... tu usi l'iPhone no... ti sei
          fatto i conti del sovrapprezzo che ti
          applicherebbero con una simile legge su 32 Gb?90 centesimi.
          Dopo che lo usi solo per scaricare materiale
          legale da iTunes, pagando ulteriormente? Non ti
          sembra di essere l'ultimo dei XXXXX a pagare la
          stessa cosa più
          volte?No, perché i 90 centesimi sono una parte infinitesimale di quello che poi spenderò in contenuti.E so anche che per quei 90 centesimi posso ringraziare quelli che piratano musica e film da anni. Che continuino pure.
          • picard12 scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            ringrazia invece i soliti politici corrotti e ignoranti che quando si tratta di compiacere le lobby considerano tutto il popolo ladro a priori, e la loro ignoranza li porta a non sapere come legiferare su argomenti di cui non conoscono nulla..Allo stesso modo noi allora dobbiamo considerare tutti i politici sono ladri....anche se forse ci azzecchiamo con lo scarto di due o tre.. ahah
          • Reolix scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            peccato che la suddetta legge (l'hai letta? Sono sicuro di no...) è basata su dati statistici non confermabili per il rilevamento dei "ladri" (e non lo dico io ma i tecnici del ministero ma questo il prete Bondi e i compari siaemajor lo sanno benissimo) per cui se dici ringraziamo chi scarica musica io ti rispondo che non è possibile stabilire se la vera maggioranza delle persone che scaricano musica lo faccia in maniera legale o no e visto che il modo con cui hanno conteggiato i "ladri" non è veritiero ringrazia i politici che sono riusciti a farti crederepagare che è la pirateria il male dei loro (non? Ah ah) incassi e metterti altri 90 centesimi in più-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 gennaio 2010 11.16-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            AHAHHAHAHAHHAH che IPOCRITA!!!!Sono ANNI che vedo QUASI TUTTI scaricare 24/7 film e musica! Statistica? Non c'è bisogno di alcuna statistica. Sarebbe come fare la statistica sulla percentuale di gente che corre oltre il limite di velocità. Per fare cosa? Stabilire quanti "9" mettere dopo "99," percento?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: poiuy



            Altra domanda: è sbagliato pensare che gli



            "artisti" debbano lavorare come tutti noi
            per



            fare soldi?





            Cosa intendi per "lavorare"? Fare musica


            eccetera? Quello è il loro lavoro, no? Se lo

            sono


            scelto perché gli piace. E da quello
            dovrebbero


            trarre di che


            vivere.



            Un ultimo appunto... tu usi l'iPhone no... ti
            sei

            fatto i conti del sovrapprezzo che ti

            applicherebbero con una simile legge su 32 Gb?

            90 centesimi.90 centesimi per lo smartphone 30 euro per l'HD del computer, 40 centesimi per ogni DVD, ecc per chiavette e simili... come vedi alla fine della fiera hai pagato cifre tutt'altro che simboliche e senza avere diritto all'opera multimediale... l'equo compenso è una presunzione di colpevolezza che non ha eguali!Ergo visto che sono considerato a priori un criminale, tanto vale aprofittarne!


            Dopo che lo usi solo per scaricare materiale

            legale da iTunes, pagando ulteriormente? Non ti

            sembra di essere l'ultimo dei XXXXX a pagare la

            stessa cosa più

            volte?

            No, perché i 90 centesimi sono una parte
            infinitesimale di quello che poi spenderò in
            contenuti.E i 30 euro per ogni HD con più di 250 Gb ti sembra sempre una cifra irrisoria, quando un HD da 1 Tb lo paghi 75 euro?
            E so anche che per quei 90 centesimi posso
            ringraziare quelli che piratano musica e film da
            anni. Che continuino
            pure.Ma certo che continueranno, e visto che sono colpiti dall'iniquo compenso lo faranno anche più di prima!
          • ruppolo scrive:
            Re: Diritto d'autore... meglio senza
            Ovvio che per te sono cifre alte, sei al verde...
    • Falling Rain scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      Il problema non è il diritto d'autore di per se, quello ce l'hai nel momento stesso in cui hai creato l'opera (o, dal punto di vista legale, dal momento in cui puoi provare che è tua), il problema risiede nel come la SIAE vorrebbe amministrarne i proventi e la loro ripartizione: un'associazione in cui c'è chi deve guadagnarci molto, chi poco, chi nulla e chi ci rimette... in più, oltre agli autori, ci sono anche gli editori, che fanno parte della stessa associazione... poi l'organigramma SIAE (anche loro dovranno pur guadagnarci qualcosa, no?) ed ecco che il rapporto è decisamente sbilanciato in negativo......dove prendere i soldi rimanenti? tassando tutto ciò su cui si può registrare un'opera, che sia amministrata dalla SIAE o no.Discorso semplicistico il mio (infatti non è che sia proprio così), ma solo per far capire che un modello sbagliato, tentato di recuperare con provvedimenti sbagliati, si rivelerà sempre di più una cantonata, che, oramai, non si può più smontare (o, meglio, cambiare) per via dell'indotto creato.
    • petrestov scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      - Scritto da: poiuy
      Vi lancio una provocazione. Aboliamo
      completamente il diritto
      d'autore.
      Che succederebbe? Prima di dare risposte banali
      escontate, vi invito a fare un
      esperimento:
      - immaginatevi un mondo di musica creative
      commons.ALT. ma non dovevamo immaginare un mondo senza il diritto d'autore? e poi mi parli di Creative Commons? ma lo sai almeno che il creative commons presuppone il diritto dell'autore sull'opera e che l'autore decide come l'opera debba essere riprodotta o modificata?mi sa che come novello John Lennon non sei molto bravo.
    • michele scrive:
      Re: Diritto d'autore... meglio senza
      Hai perfettamente ragione ed anche io sono sempre stato contro il diritto d'autore. Basti ricordare che Mozart non hai beccato una lira per le sue opere quindi anche la classica scusa che l'autore non tutelato non creerebbe è superata. Se uno è bravo può regalare la sua arte e guadagnare con concertidal vivo, conferenze, interviste o facendo pagare un minimo per ogni scarico da internet ma mi sembra assurdo che poche star guadagnino centinaia di milioni di euro o valgano più da morti che da vivi (elvis, beatles, Jackson).
  • Enjoy with Us scrive:
    E bravi cercano di repplicare il danno
    che hanno fatto con la tassa su DVD e CD... hanno praticamente fatto fallire l'industria nazionale di detti supporti e hanno messo in forte difficoltà gli importatori ufficiali... ora con questo nuovo balzello, vogliono vedere di far sviluppare un mercato parallelo per pc, memorie, dischi esterni e telefonini?E questo ovviamente sempre dichiarando illegale la condivisione via P2P... come dire la moglie ubriaca e la botte piena!Personalmente i DVD e i CD li acquisto su ebay, a 25-26 euro si trovano 100 DVD verbatim full printable... e il tutto assolutamente legale, visto che provengono da paesi comunitari... I PC li ho presi sempre assemblati... vorrà dire che li prenderò senza masterizzatore e/o HD che poi acquisterò a parte altrove, senza l'iniquo compenso... prevedo un grosso sviluppo dei venditori on line a discapito nei negozi tradizionali... ma i vari Unieuro e Mediaworld hanno deciso di fallire?Dove sei caro Ruppolo a proposito della liceità o meno di scaricare dal p2p... qui scaricare sta diventando un dovere civile!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 gennaio 2010 18.01-----------------------------------------------------------
    • Sgabbio scrive:
      Re: E bravi cercano di repplicare il danno
      Parlando di ruppolo: I mac costerebbero di più per via di questa tassa.Metti HD e il masterizzatore... :D
    • ruppolo scrive:
      Re: E bravi cercano di repplicare il danno
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Dove sei caro Ruppolo a proposito della liceità o
      meno di scaricare dal p2p... qui scaricare sta
      diventando un dovere
      civile!Dovere civile? Scaricare dal p2p?Dovere civile e prendere tutti i politici italiani e scaricarli in mare. Questo sarebbe un dovere civile. Quello che fai tu è solo rubare ai ladri, quindi...
      • picard12 scrive:
        Re: E bravi cercano di repplicare il danno
        tu per primo.. vai.ma ti pare? si vede che ti rode..
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: E bravi cercano di repplicare il danno
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Dove sei caro Ruppolo a proposito della liceità
        o

        meno di scaricare dal p2p... qui scaricare sta

        diventando un dovere

        civile!

        Dovere civile? Scaricare dal p2p?

        Dovere civile e prendere tutti i politici
        italiani e scaricarli in mare. Questo sarebbe un
        dovere civile. Quello che fai tu è solo rubare ai
        ladri,
        quindi...Rubare significa sottrarre dei beni ad altri che quindi non potranno goderne... ergo chi scarica non ruba, tra l'altro con tutti questi equi compensi, mi sembra sempre più vero il contrario, visto che c'è una presunzione di attività illecite da parte del consumatore, sarà bene per il consumatore aproffittarne sul serio!Quanto al "rubare" ai ladri sei sicuro che sia dal punto di vista morale un crimine?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: E bravi cercano di repplicare il danno
        contenuto non disponibile
  • Giorgio scrive:
    Doppia Tassa
    Alla fine della fiera, uno si compra il CD e lo mette sul lettore e paga la tassa due volte !?!?!?Quindi se trasferisco la muscia scaricata illegalmente sul lettore , non commetto reato, in quanto pago i diritti tramite l' acquisto del lettore no ??
    • poiuy scrive:
      Re: Doppia Tassa
      Illuso."Equo" compenso, non significa che paghi di più un supporto e quindi ci puoi mettere della musica.Significa che paghi di più un supporto e basta.In teoria puoi fare la copia privata, ma non puoi aggirare i sistemi di protezione dalla copia. In più se ti beccano con la copia, prima prendi la multa, poi se hai lo scontrino (che sbiadisce nel tempo) e l'opera originale e si capisce che lo scontrino è dell'originale, forse allora puoi non pagarla...forse.
      • Dr. Stephen Falken scrive:
        Re: Doppia Tassa
        Non è detto. Non posso essermi scaricato l'mp3 da un sito a pagamento come amazon?
        • poiuy scrive:
          Re: Doppia Tassa
          Penso di si, ma se ti trovano un CD in macchina con quell'mp3, magari trasformato in traccia audio, io scommetto che la multa la prendi.Poi magari forse riesci a contestarla...Tra l'altro mi sa che hanno cambiato le regole di contestazione delle multe... in peggio. Ma non sono sicuro.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Doppia Tassa
            - Scritto da: poiuy
            Penso di si, ma se ti trovano un CD in macchina
            con quell'mp3, magari trasformato in traccia
            audio, io scommetto che la multa la
            prendi.Se ti fermano e ti trovano in macchina un qualsiasi cd masterizzato, te lo sequestrano. Puo' essserci su ramazzotti, una distro linux, le tue foto delle vacanza, frega un czz. Prima te lo portano via, poi guardano cosa c'e dentro, fanno commenti sulla tua ragazza in spiaggia e si copiano ramazzotti...
          • ephestione scrive:
            Re: Doppia Tassa
            e se in macchina ho uno smartphone da 600 euro indispensabile per lavoro con dentro una microsd da 16gb di cui 5gb per puro sfizio sono riservati a mp3 rippati da cd legalmente posseduti e parcheggiati su uno scaffale a casa, e lo collego all'autoradio perché detto smartphone ha un jack 3.5, cosa fanno?La domanda è seria, c'è qualcuno che sa per certo cosa prevede la legge in questo caso?Perché se una volta che compro il detto smartphone per sostituire cellulare+palmare e il carabiniere (o finanziere, o chi per lui) "zelante" prova a sequestrarlo con qualche scusa... mi sa che oltre al sequestro dello smartphone rischio anche l'arresto per aggressione a pubblico ufficiale..... :@
          • opps... scrive:
            Re: Doppia Tassa
            - Scritto da: ephestione
            e se in macchina ho uno smartphone da 600 euro
            indispensabile per lavoro con dentro una microsd cut
            carabiniere (o finanziere, o chi per lui)
            "zelante" prova a sequestrarlo con qualche
            scusa... mi sa che oltre al sequestro dello
            smartphone rischio anche l'arresto per
            aggressione a pubblico ufficiale..... No, se riesci a far sparire il cadavere...
          • Wolf01 scrive:
            Re: Doppia Tassa
            Un mio amico (ex buttafuori) dice sempre: "se mi fermano ubriaco li pesto a sangue, prendo di meno e poi non mi ritirano la patente"In ogni caso, se si sente odore di pena quando si viene fermati conviene mazzuolarli, si prende di meno.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Doppia Tassa
            E in ogni caso la pena è minore se pesti un pubblico ufficiale, come dice un mio amico ex buttafuori "se mi fermano ubriaco li pesto, così non mi ritirano la patente e prendo di meno"
          • guglielmo cancelli scrive:
            Re: Doppia Tassa
            non hai capito, in italia non conta un qzzo cosa prevede la legge, chi la mette in pratica non capisce un emerito casso di informatica
          • morpe scrive:
            Re: Doppia Tassa
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: poiuy

            Penso di si, ma se ti trovano un CD in macchina

            con quell'mp3, magari trasformato in traccia

            audio, io scommetto che la multa la

            prendi.

            Se ti fermano e ti trovano in macchina un
            qualsiasi cd masterizzato, te lo sequestrano.
            Puo' essserci su ramazzotti, una distro linux, le
            tue foto delle vacanza, frega un czz. Prima te lo
            portano via, poi guardano cosa c'e dentro, fanno
            commenti sulla tua ragazza in spiaggia e si
            copiano
            ramazzotti...questa è violazione della privacy!!non possono farlo.
    • angros scrive:
      Re: Doppia Tassa
      No. Ecco uno dei motivi per cui odio il diritto d' autore.
      • morpe scrive:
        Re: Doppia Tassa
        - Scritto da: angros
        No. Ecco uno dei motivi per cui odio il diritto
        d'autore.mi viene in mente che una volta, in chiesa si diceva che per l'uomo è un Diritto togliersi il cappello, per la donna era un obbligo.... e mio nonno esercitava questo diritto non togliendosi il cappello!io vorrei esercitare il diritto di pagare o non pagare chi se lo merita o non, lo so che è semantica ma dovrebbe chiamarsi "Obbligo d'Autore".
    • il signor rossi scrive:
      Re: Doppia Tassa
      - Scritto da: Giorgio
      Alla fine della fiera, uno si compra il CD e lo
      mette sul lettore e paga la tassa due volte
      !?!?!?
      Quindi se trasferisco la muscia scaricata
      illegalmente sul lettore , non commetto reato, in
      quanto pago i diritti tramite l' acquisto del
      lettore no
      ??La cosa più assurda di tutto questo è: no, perché quello è il compenso per il tuo diritto a farti una copia *privata* (consentita per legge), ovvero che solo tu stesso puoi ascoltare, di un originale che tu stesso hai acquistato.In pratica, tu compri un CD, ma se vuoi farti degli mp3 e metterli sul pc o sul cellulare, nonostante tu abbia regolarmente acquistato il CD e pagato i diritti, devi pagare ancora.E' ovvio che è una cosa senza senso, perché non ci sarebbe motivo di pagare oltre (sono sempre io che ascolto quella musica, e non ascolterò certo il cd e l'mp3 contemporaneamente), ma è l'escamotage che hanno trovato perché, se fosse un compenso per la pirateria, allora si potrebbe sostenere che se ho già pagato un compenso definito equo posso scaricare quanto mi pare.Anche così il criterio fa acqua da tutte le parti, ma non importa... l'unica cosa che gli interessava ovviamente era il fatto che non andasse in contrasto con il fatto che non si può scaricare materiale protetto da copyright.Assurdo, no?
    • lellykelly scrive:
      Re: Doppia Tassa
      sono incentivi a delinquere. dato che paghi una tassa anti pirateria sia sul lettore che sul cd vergine, come minimo non compri la musica...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Doppia Tassa
        E dei lettori mp3 ? Paghi due volte anche li ?
        • lellykelly scrive:
          Re: Doppia Tassa
          sugli ipod paghi, sugli altri non so, dovrebbe essere uguale
          • Sgabbio scrive:
            Re: Doppia Tassa
            La tassa ci stava per il supporto che usavano, ovvero un hard disk.Adesso non solo c'è la tassa del supporto usato, ma pure la tassa per quel dispositivo che può eseguire della musica......E' il presso lievita...
  • The Real Gordon scrive:
    E le multinazionali ICT che ne pensano?
    L'INTERA industria discografica italiana fattura, diritti inclusi, poco più di un miliardo. Dai produttori indipendenti alle majors, dalle vendite di dischi ai concerti, oltre ai diritti. Una MISERIA, pesano neanche lo 0,1% del PIL nazionale, sono del tutto insignificanti sull'economia nazionale, anche in termini occupazionali. Potrebbero fallire in massa e non se ne accorgerebbe quasi nessuno.Domanda: ma i produttori ICT, di computer, dischi rigidi, telefonini, ecc..., ognuno dei quali da solo fattura DECINE DI VOLTE ciò che fattura l'intera industria discografica, non sanno "fare lobbying" anche loro?Aziende come Motorola, Nokia, Apple, ecc... che fatturano CIASCUNA decine di miliardi di dollari, sono contente di queste leggi? E' vero, parte della tassa viene scaricata sui consumatori, ma non tutta. Già in passato si pensava che "l'equo compenso" sarebbe andato a gravare sui prezzi dei CD vergini, poi però avvenne solo in parte (l'aumento fu decisamente inferiore alla tassa), anche perchè l'ICT è un settore a forte concorrenza, è sempre stato caratterizzato da una "gara" al ribasso. E in ogni caso a maggior prezzo corrisponde minore domanda.Possibile che un'industria cento volte più ricca sia cento volte meno "potente"?! Possibile che un brevetto duri 20 anni mentre un diritto d'autore sia vitalizio + altri 70 anni dalla morte dell'autore? Possibile che l'industria farmaceutica, meccanica, informatica, scegliete voi quale, non siano riuscite ad avere privilegi analoghi (e nemmeno lontanamente simili) a quelli dell'industria discografica, pur fatturando 100 volte tanto?Possibile che gente con lauree in ingegneria, MBA a Yale e bonus decamilionari (i CEO nell'ICT) si faccia XXXXXXX da quei "cosi" che lavorano dell'industria discografica? I conti non mi tornano.
    • lellykelly scrive:
      Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
      che compra gli originali, continuerà a farlo, chi no pure.vediamo se caleranno ancora le vendite, che cosa si inventeranno...far pagare di più gli onesti, visto che gli scaricatori folli qua non vengono toccati (per fortuna...) e aumenteranno ancora il costo della tassa sulla pirateria.
    • Africano scrive:
      Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
      Non è che ti sei scordato di Zio Bill?
    • morpe scrive:
      Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?

      Aziende come Motorola, Nokia, Apple, ecc... che
      fatturano CIASCUNA decine di miliardi di dollari,
      sono contente di queste leggi? non è che sono contente, non gliene frega un XXXXX!!ti ricordo che Apple e anche e anche Nokia hanno dei business con Major e discografici!!Apple più di una volta si è lamentata della stretta e otusa visione di questa lobby, i petrolieri in confronto sono molto più lungimiranti!tutti i problemi di Copyright sorgono dall'atteggiamento preistorico di questi discografici verso un mondo profondamente cambiato dalla RETE.Maya, noto programma 3D della Alias, guadagnava piu soldi sulla formazione e sull supporto che sulla vendite del soft prima che venisse acquisita da Autodesk.gente come Apple, Google, Microsoft e anche Facebook hanno capito che l'informazione è potere, in un mondo in cui le informazioni viaggiano gratis tramite la rete i soldi si fanno offrendo servizi non vendendo informazioni!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 gennaio 2010 13.10-----------------------------------------------------------
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
        Le major cosa c'entrano con la SIAE?
        • morpe scrive:
          Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          Le major cosa c'entrano con la SIAE?secondo te la SIAE fa gli interessi degli artisti?nel consiglio della SIAE sono presenti anche EMI, BMG e chi sa altro!!
        • bubba scrive:
          Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          Le major cosa c'entrano con la SIAE?beh la SIAE (le collecting society in generale) senza major, non avrebbero nei fatti senso di esistere (basta guardare come vengono ripartiti gli oboli, e le "collezioni" di diritti che queste esprimono... + carta = + potere)
      • The Real Gordon scrive:
        Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
        Modificato dall' autore il 16 gennaio 2010 13.10
        --------------------------------------------------
        • ninjaverde scrive:
          Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
          - Scritto da: The Real Gordon
          I business che hanno coi discografici sono un
          NIENTE rispetto alle vendite hardware. NIENTE.
          Apple fa più soldi vendendo l'ipod o con itunes?
          Non c'è nemmeno paragone, stravince l'ipod, in
          dollari parliamo di decine miliardi contro pochi
          milioni. La differenza è imbarazzante. E tra
          l'altro Apple è l'unica esposta anche nel settore
          discografico, seppur per una parte infinitesimale
          del suo bilancio.

          Prendiamo tutte le altre. HP è contenta? IBM?
          Western Digital e gli altri produttori di dischi
          rigidi? Ognuno di loro fattura 10 volte l'intera
          industria discografica mondiale. E' surreale che
          non facciano pressioni di lobbying, con un
          decreto come questo i loro prodotti saranno meno
          competitivi. Forse non gliene frega nulla
          dell'italia, boh. Proprio così. Anche perchè la diminuzione di consumo grazie a queste leggine è infinitesimale rispetto al volume totale, ed inoltre le industrie acquisteranno all'estero, anche sul mercato europeo.Semmai non apriranno più industrie produttrici di CD DVD o HD nel nostro Paese... Un pò di disoccupati in più o in meno... chi se ne frega! :@
        • Fulmy(nato) scrive:
          Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
          - Scritto da: The Real Gordon
          Prendiamo tutte le altre. HP è contenta? IBM?
          Western Digital e gli altri produttori di dischi
          rigidi? Ognuno di loro fattura 10 volte l'intera
          industria discografica mondiale. E' surreale che
          non facciano pressioni di lobbying, con un
          decreto come questo i loro prodotti saranno meno
          competitivi. Forse non gliene frega nulla
          dell'italia, boh. meno competitivi rispetto a cosa?Non è che il prodotto HP i quello IBM si trovano ad essere meno competitivi rispetto ad un altro, magari cinese, perché nella stessa situazione si trovano tutti i produttori.Ad essere meno competitivi piuttosto sono i distributori e gli assemblatori locali, rispetto a quelli degli altri paesi europei.Perché se l'assemblatore di computer italiano si trova a dover aumentare il prezzo di ogni PC o a rimetterci lui i soldi della tassa per non aumentare il prezzo, quello tedesco questo problema non ce l'ha.Stesso discorso per le catene di distribuzione.
          • The Real Gordon scrive:
            Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            - Scritto da: The Real Gordon


            Prendiamo tutte le altre. HP è contenta? IBM?

            Western Digital e gli altri produttori di dischi

            rigidi? Ognuno di loro fattura 10 volte l'intera

            industria discografica mondiale. E' surreale che

            non facciano pressioni di lobbying, con un

            decreto come questo i loro prodotti saranno meno

            competitivi. Forse non gliene frega nulla

            dell'italia, boh.

            meno competitivi rispetto a cosa?
            Non è che il prodotto HP i quello IBM si trovano
            ad essere meno competitivi rispetto ad un altro,
            magari cinese, perché nella stessa situazione si
            trovano tutti i
            produttori.

            Ad essere meno competitivi piuttosto sono i
            distributori e gli assemblatori locali, rispetto
            a quelli degli altri paesi
            europei.
            Perché se l'assemblatore di computer italiano si
            trova a dover aumentare il prezzo di ogni PC o a
            rimetterci lui i soldi della tassa per non
            aumentare il prezzo, quello tedesco questo
            problema non ce
            l'ha.
            Stesso discorso per le catene di distribuzione.Qualunque prodotto si veda aumentare di prezzo, si ritrova con una domanda minore, si chiama elasticità della domanda. E vale anche se tutti i competitori hanno lo stesso svantaggio, semplicemente andrà in crisi l'industria nel suo complesso (per le sole vendite in italia, ovviamente). La tassa SIAE si applica a qualunque supporto di memorizzazione VENDUTO in Italia, indipendentemente da dove venga prodotto. E a vendere in Italia ci sono tutte le multinazionali ICT del mondo, nessuna delle quali mi risulta essere italiana.Quando l'equo compenso venne applicato a CD e DVD vergini (credo nel 2005) le vendite crollarono di colpo per l'intero settore. Semplicemente la gente usò meno CD e DVD vergini. E non mi dite che si misero tutti a comprarli dall'estero, perchè è una cosa che farà sì e no solo l'1% dei consumatori. L'unica spiegazione plausibile al mio quesito sta nel fatto che l'Italia nei bilanci delle varie HP, Western Digital, Apple, ecc... non pesa nulla, ergo non hanno, necessità, tempo o voglia di protestare.
          • Funz scrive:
            Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
            - Scritto da: The Real Gordon
            Quando l'equo compenso venne applicato a CD e DVD
            vergini (credo nel 2005) le vendite crollarono di
            colpo per l'intero settore. Semplicemente la
            gente usò meno CD e DVD vergini. E non mi dite
            che si misero tutti a comprarli dall'estero,
            perchè è una cosa che farà sì e no solo l'1% dei
            consumatori.Non credo proprio, in tutti gli uffici che frequento ci si organizza per comprare periodicamente pacchi di campane di CD e DVD dall'estero. Penso che le aziende facciano la stessa cosa.Insomma, se togli i grossi consumatori di CD e DVD (che fanno la maggioranza del mercato) restano solo quelli che comprano 2 o 3 dischi all'anno al supermercato.
          • The Real Gordon scrive:
            Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: The Real Gordon

            Quando l'equo compenso venne applicato a CD e
            DVD

            vergini (credo nel 2005) le vendite crollarono
            di

            colpo per l'intero settore. Semplicemente la

            gente usò meno CD e DVD vergini. E non mi dite

            che si misero tutti a comprarli dall'estero,

            perchè è una cosa che farà sì e no solo l'1% dei

            consumatori.

            Non credo proprio, in tutti gli uffici che
            frequento ci si organizza per comprare
            periodicamente pacchi di campane di CD e DVD
            dall'estero. Penso che le aziende facciano la
            stessa
            cosa.
            Insomma, se togli i grossi consumatori di CD e
            DVD (che fanno la maggioranza del mercato)
            restano solo quelli che comprano 2 o 3 dischi
            all'anno al
            supermercato.La gente che "compra 2 o 3 dischi all'anno al supermercato" costituisce di gran lunga la maggioranza del mercato... Va anche detto che negli ultimi anni i DVD, almeno per la funzione di backup, sono stati superati da pendrive e HD sempre più capienti, non c'è più bisogno dei DVD come 5 anni fa.Solo che adesso tassano pure quelli.
          • Funz scrive:
            Re: E le multinazionali ICT che ne pensano?
            - Scritto da: The Real Gordon
            La gente che "compra 2 o 3 dischi all'anno al
            supermercato" costituisce di gran lunga la
            maggioranza del mercato...Sarà... penso che i "grandi acquirenti" comunque facciano grandi numeri
            Va anche detto che negli ultimi anni i DVD,
            almeno per la funzione di backup, sono stati
            superati da pendrive e HD sempre più capienti,
            non c'è più bisogno dei DVD come 5 anni
            fa.Vero, e vale anche per me-
            Solo che adesso tassano pure quelli.Allora ci comporteremo come per i dischi ottici.
  • Dr. Stephen Falken scrive:
    Come aggirare l'ostacolo
    I commercianti inizieranno a vendere portatili senza hard disk e ram installati.Quelli me li comprerò via web da qualche negozio tedesco sul qualenon ci saranno i balzelli da medioevo che questa classe politica riesce ancora a concepire.
    • McHollyons scrive:
      Re: Come aggirare l'ostacolo
      e alla dogana ti aprono il pacco in due..cosi oltre ad arrivarti con un mese di ritardo ti fanno pure pagare la tassa !!!!! E IO PAGOOOOOOOO
      • Dr. Stephen Falken scrive:
        Re: Come aggirare l'ostacolo
        Non mi pare che tra Germania e Italia esistano più dogane.
        • lellykelly scrive:
          Re: Come aggirare l'ostacolo
          ben nel mondo reale, ma in quello del vento in bocca ci sono ancora!
          • Anonymous scrive:
            Re: Come aggirare l'ostacolo
            - Scritto da: lellykelly
            ben nel mondo reale, ma in quello del vento in
            bocca ci sono
            ancora!Beh, se è così, manco quelle del vento in bocca fanno il loro dovere. ROTFL
          • NomeECognom e scrive:
            Re: Come aggirare l'ostacolo
            posso confermare che anche anche nella realtà non ci sono dogane.
    • angros scrive:
      Re: Come aggirare l'ostacolo
      - Scritto da: Dr. Stephen Falken
      I commercianti inizieranno a vendere portatili
      senza hard disk e ram
      installati.
      Quelli me li comprerò via web da qualche negozio
      tedesco sul qualenon ci saranno i balzelli da
      medioevo che questa classe politica riesce ancora
      a
      concepire.O magari non li compri e fai tutto in cloud :| :| :| :| :| :| :|
      • Dr. Stephen Falken scrive:
        Re: Come aggirare l'ostacolo
        Sei un Genio!
        • ninjaverde scrive:
          Re: Come aggirare l'ostacolo
          - Scritto da: Dr. Stephen Falken
          Sei un Genio!Ha mangiato la foglia!Non è che qualche Lobby straniera ha suggerito a Bondi tale soluzione?Non ci sarebbe da stupirsi....
      • lellykelly scrive:
        Re: Come aggirare l'ostacolo
        poi tasseranno internet
        • asdfadf scrive:
          Re: Come aggirare l'ostacolo
          - Scritto da: lellykelly
          poi tasseranno internetalready taken care of
        • Ivan B scrive:
          Re: Come aggirare l'ostacolo
          Cavolo, non dargli queste idee!!!!
          • fox82i scrive:
            Re: Come aggirare l'ostacolo
            Le hanno già queste idee, guarda la Francia..E' solo questione di tempo.E poi solo pochi adetti sanno di questa sciagurata idea di Bondi!La gente comune non saprà nemmeno perchè quell'hd costerà x in più.E' la tipica legge creata ad hoc per persone ignoranti in materia.
  • lellykelly scrive:
    vado a comprare in austria
    così niente tassa, e se prendo un tv, non mi chiedono i dati.parappappero!!
    • Thepassenge r scrive:
      Re: vado a comprare in austria
      Esattamente. Questo ennesimo balzello penalizza solo gli imprenditori che vendono hi-tech. Contenti loro contenti tutti. :)
    • Massimo Sconvolto scrive:
      Re: vado a comprare in austria
      Delle due, se vuoi pagare in euro, è meglio la Germania!In Austria hanno l'iva al 20% in Germania risparmi un ulteriore 1% perchè hanno l'iva al 19!Senno c'è la Svizzera che ha l'Iva al 7,6%.
      • Alessandro scrive:
        Re: vado a comprare in austria
        Acquistando in svizzera non si pagano le tasse doganali? Che non sono nemmeno detraibili aziendalmente..
        • Massimo Sconvolto scrive:
          Re: vado a comprare in austria
          Teoricamente.Se ti capita di andarci di persona, ammesso che non ci vai con un camion o con un camper, perchè mezzi del genere vengono controllati da cima a fondo, o conosci qualcuno che ci capita puoi portarti quello che vuoi.
    • Undertaker scrive:
      Re: vado a comprare in austria
      - Scritto da: lellykelly
      così niente tassa, e se prendo un tv, non mi
      chiedono i
      dati...o San Marino !come faccio da sempre per i DVD
  • Konrad scrive:
    Vi sta bene...
    ... li avete votati. Gli itaGLIani hanno sostenuto il fascismo per vent'anni, poi la DC per 45, ora questi governi di omuncoli striscianti da 15... le cose non cambiano mai... che paese di m..... finiremo tutti fra gli ignavi
  • ruppolo scrive:
    Forse sono ingenuo,
    ma non ho capito una cosa: i proventi dell'equo compenso non sono sempre stati distribuiti tra gli autori? Non penso, o meglio, non voglio pensare che se li siano tenuti quelli della SIAE...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 gennaio 2010 16.53-----------------------------------------------------------
    • Rido per non piangere scrive:
      Re: Forse sono ingenuo,
      - Scritto da: ruppolo
      ma non ho capito una cosa: i proventi dell'equo
      compenso non sono sempre stati distribuiti tra
      gli autori? Non penso, o meglio, non voglio
      pensare che se li siano tenuti quelli della
      SIAE...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dormito bene? Caffé, cappuccino o the? Briochina? (rotfl)(rotfl)
      • angros scrive:
        Re: Forse sono ingenuo,


        Dormito bene? Caffé, cappuccino o the? Briochina?Leggi qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2785508&m=2785780#p2785780Mi sa tanto che non ha ancora digerito (e dopo tre giorni, io mi preoccuperei)
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Forse sono ingenuo,
      - Scritto da: ruppolo
      ma non ho capito una cosa: i proventi dell'equo
      compenso non sono sempre stati distribuiti tra
      gli autori? Non penso, o meglio, non voglio
      pensare che se li siano tenuti quelli della
      SIAE...non sei ingenuo sei un XXXXX.... La SIAE fino ad oggi non ha mai ridistribuito una lira dei soldi provenienti dall'equo compenso in quanto ufficialmente non sapeva come ripartirli... poverini... e visto che ancora non ha stabilito come farlo allora hanno pensato bene di ampliare la platea di dispositivi tassabili... geniale!
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Forse sono ingenuo,
        Ufficialmente servivano a pagare l'organico... Fossi iscritto all'albo SIAE li avrei già denunciati. Ringraziando il cielo per scrivere qualsivoglia cosa non è strettamente necessario stringere un accordo con la SIAE... Infatti mi domando perché ci sia gente che lo fa ancora. Detto questo, di tutte le entrate, è mai possibile che quasi tutto vada al personale e quasi nulla agli artisti? Per me ci sono i presupposti per parlare di sfruttamento.
        • ninjaverde scrive:
          Re: Forse sono ingenuo,
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          Ufficialmente servivano a pagare l'organico...
          Fossi iscritto all'albo SIAE li avrei già
          denunciati. Ringraziando il cielo per scrivere
          qualsivoglia cosa non è strettamente necessario
          stringere un accordo con la SIAE... Infatti mi
          domando perché ci sia gente che lo fa ancora.
          Detto questo, di tutte le entrate, è mai
          possibile che quasi tutto vada al personale e
          quasi nulla agli artisti? Per me ci sono i
          presupposti per parlare di
          sfruttamento.Diventerà come il canone RAIObbligatorio anche per chi non segue nessun programma RAI e forse non ha neanche un televisore, ma solo un cellulare "adattabile".Insomma l'Itlaia è candidata al guinness dei primati (come Paese più stupido).
  • zi_o_zio scrive:
    Di fatto è...
    ... un esproprio, una patrimoniale , messa in atto da privati contro altri privati.Ciao
    • zi_o_zio scrive:
      Re: Di fatto è...
      - Scritto da: zi_o_zio
      ... un esproprio, una patrimoniale , messa
      in atto da privati contro altri
      privati.con l'alacre collaborazione di perfetti governanti (minuscolo).ciao
    • eaman scrive:
      Re: Di fatto è...
      - Scritto da: zi_o_zio
      ... un esproprio, una patrimoniale , messa
      in atto da privati contro altri
      privati.

      CiaoUn bello schiaffo al libero commercio e all'innovazione!
  • Gianluca Seno scrive:
    In Italia...
    Beh...gli italiani son contenti di questo governo, l'hanno votato loro...indi adesso non vedo perchè lamentarsi di queste leggi giuste...
    • The passenger scrive:
      Re: In Italia...
      Con questo andazzo prima o poi qualcuno si sveglierà. :)
      • Rido per non piangere scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: The passenger
        Con questo andazzo prima o poi qualcuno si
        sveglierà.
        :)Ma va là (cit.), gli italiani si sveglieranno dal torpore che ottenebra le loro sinapsi solo nel caso vengano meno il campionato di calcio, le cacate che mandano in tv e le canzonette idiote, aggiungiamoci fessbuk, va, il resto della rete purtroppo interessa poco l'italiota medio.
        • picard12 scrive:
          Re: In Italia...
          secondo te quanti lo sapranno?non sapevano nemmeno del vecchio compenso...e questa notizia non passerà mai in tv e penso ancora meno sui giornali..
        • Marsh scrive:
          Re: In Italia...
          Un mio conoscente ha detto che ci vuole la rivoluzione ma che questa verrà solamente quando saremo tutti alla fame (a parte le solite eccellenze) e non prima.Mi limito a quotare.
      • poiuy scrive:
        Re: In Italia...
        Illuso.
        • lellykelly scrive:
          Re: In Italia...
          infatti.chi si trova ad avere meno soldi e più spese, cosa fa?muore di fame? notrova una soluzione al problema. che non vuol dire risolverlo, ma arrangiarsi in qualche maniera.spendere anche 50 euro in più per lo stesso pc, non è un problema, lo prendi un mese dopo se riesci, altrimenti posticipi ancora.la cosa divertente è che la spesa la facciamo al discount, ma il tv 80" non deve mancare con la sua bella consolle per i bimbi.se eliminiamo il superfluo, gli italiani scompaiono.e un pc usato? 200 euro contro i 350 di uno nuovo con garanzia, troppi soldi.l'unica è non comprare se non serve, ma non siamo in grado di farlo...
      • fiertel91 scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: The passenger
        Con questo andazzo prima o poi qualcuno si
        sveglierà.
        :)Lo si diceva anche nei governi precedenti.... Eppure sempre lì sta il Sire nostro che è in the Sky.
      • gino tavera scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: The passenger
        Con questo andazzo prima o poi qualcuno si
        sveglierà.
        :)Io sono Italiano e NON ho votato questo governo.Da anni mi sono svegliato.Qualche problema?
    • Rainheart scrive:
      Re: In Italia...
      Giusto meglio l'altro governo che diceva che le tasse sono una cosa bella! p)
      • bibop scrive:
        Re: In Italia...
        si lo sono quando hai bisogno di un ospedale quando hai bisogno di scuole quando hai bisogno di strade ecceccecc... non lo sono quando hai bisogno di fare il furbo
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: Rainheart
        Giusto meglio l'altro governo che diceva che le
        tasse sono una cosa bella!
        p)Io non capisco questi elettori di Berlusconi, che ogni volta che si appalese l'ennesima truffa dei loro govenranti tutto quello che sanno dire è: "eh ma la sinistra..."Se è questo il dibattito politico, allora ce li meritiamo i ladri del 30 dicembre...
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: Rainheart
        Giusto meglio l'altro governo che diceva che le
        tasse sono una cosa bella!
        p)Se ogni volta che si appalesa un errore o una mancata promessa di questo governo, la reazione di chi lo appoggia è sempre e soltanto "e ma la sinistra...", allora ci meritiamo la finta "democrazia" di chi elegge un sovrano assoluto pro-tempore che firma i decreti il 30 di dicembre, alle spalle dei cittadini, introducendo nuove tasse e gabelle e spacciandosi per quello che non ci mette le mani in tasca.
        • sergio scrive:
          Re: In Italia...
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella
          - Scritto da: Rainheart

          Giusto meglio l'altro governo che diceva che le

          tasse sono una cosa bella!

          p)

          Se ogni volta che si appalesa un errore o una
          mancata promessa di questo governo, la reazione
          di chi lo appoggia è sempre e soltanto "e ma la
          sinistra...", allora ci meritiamo la finta
          "democrazia" di chi elegge un sovrano assoluto
          pro-tempore che firma i decreti il 30 di
          dicembre, alle spalle dei cittadini, introducendo
          nuove tasse e gabelle e spacciandosi per quello
          che non ci mette le mani in
          tasca.quotone
  • DarkOne scrive:
    Allibito
    Non ho parole per descrivere il mio sgomento di fronte a questa notizia.Non solo non hanno tolto il tanto odiato equo compenso sui dvd/cd, ma addirittura ne hanno introdotto un altro che colpisce praticamente qualsiasi cosa si acquisti.La copia privata è legale ma in pratica non te la puoi fare, però devi comunque pagare dazio sia sui masterizzatori che sui supporti che compri per metterci magari le foto delle vacanze o farti i backup. Questa gente merita solo di essere sputata in faccia...ci vorrebbe un referendum.
    • Dubs scrive:
      Re: Allibito
      Ma che vergogna! Cosi' il mercato si paralizzera' e tutti compreranno gli HD e qualsiasi altra cosa su un altro mercato UE: ma che bella trovata, degna proprio di questo governo degli interessi personali e corporativi.
    • The passenger scrive:
      Re: Allibito
      "Meno tasse per tutti""Non attingeremo un cent dalle tasche degli italiani"Le ultime parole famose. :DTuttavia non disperate, come per i dvd, ora anche per gli hard disk basterà acquistare all'estero dove questa XXXXX non c'è, peccato che chi ci rimetterà non saranno molto i consumatori ma gli imprenditori on-line che vendono materiale hi-tech in ialia, il che mi pare un controsenso visto che chi governa di solito fa leggi a loro favore. :)
      • Pippos scrive:
        Re: Allibito
        Però se devo acquistarlo all'estero ci devo aggiungere le spese di spedizione spesso più alte che in Italia, a quel punto se pago solo 1,60 euro in più tanto vale prenderlo in Italia. Non credo che cambierà un granchè. L'utente medio da MediaWorld, Trony o Computer Discount non si accorgerà neanche di 1 o 2 euro in più sul prezzo di un dispositivo...Ciò non toglie che ritengo questa tassa una c...a, ma non credo agli scenari apocalittici di crollo delle vendite che tutti paventate!
    • claudio.caprara scrive:
      Re: Allibito
      - Scritto da: DarkOne
      ... però devi comunque pagare dazio sia
      sui masterizzatori che sui supporti che compri
      per metterci magari le foto delle vacanze o farti
      i backup. Questa gente merita solo di essere
      sputata in faccia...ci vorrebbe un
      referendum.Anche sui pc e sui telefoni paghi dazio, in pratica sono 300.000.000 di euro in meno nelle tasche di tutti quelli che , per qualsiasi motivo, usano una memoria digitale o analogica. si sono salvati solo i nastri di backup ALMENO CREDO.le mie memorie attuali (3800 GB dove non risiede neppure un byte di musica o video) costerebbero 68 euro in più di imposte. speriamo che siano detraibili .EQUO COMPENSO ESISTENTESupporti audio analogici: 0,23 euro per ogni ora di registrazione;Supporti audio digitali (CD-R): 0,22 euro per ogni ora di registrazione;Supporti digitali non dedicati (CD-R dati): 0,15 euro ogni 700MB;Supporti audio digitali non dedicati riscrivibili (CD-RW): 0,15 euro ogni 700MB;Supporti video analogici: 0,29 euro per ogni ora di registrazione;Supporti video digitali dedicati (DVHS): 0,29 euro per ogni ora di registrazione;Supporti digitali non dedicati (DVD di vario tipo): 0,41 euro ogni 4,7 GB;Supporti digitali non dedicati riscrivibili (DVD dual layer, DVD-RW): 0,41 euro ogni 4,7 GB;Supporti digitali Blu Ray: 0,41 euro ogni 25 GB (0,25 euro ogni 15 GB per gli HD-DVD).NUOVI DISPOSITIVI INTRODOTTI«Apparecchi idonei alla registrazione analogica o digitale, audio e video e masterizzatori di supporti: 5% del prezzo indicato dal soggetto obbligato alla documentazione fiscale; per i masterizzatori inseriti in apparecchi polifunzionali: 5% del prezzo commerciale di un apparecchio avente caratteristiche equivalenti» (medesimo obolo è richiesto ad apparecchi polifunzionali aventi funzioni ulteriori rispetto alla registrazione);0,05 euro/GB per le memorie trasferibili o removibili da 32MB a 5GB; 0,03 euro/GB per capacità maggiori di 5GB;Per le chiavette USB il compenso è previsto in 0,10 euro/GB (da 256MB a 4GB) e 0,09 euro/GB per capacità superiori ai 4GB;Per gli hard disk esterni il compenso previsto è di 0,02 euro/GB se al di sotto dei 400GB e 0,01 euro/GB se al di sopra dei 400 GB;Per memorie o hard disk integrati in apparecchi multimediali portatili o dispositivi analoghi si va dai 3,22 euro per capacità fino a 1GB a 28,98 euro per capacità superiori a 250GB (con ulteriore sovrapprezzo a partire dal prossimo anno per quelli superiori ai 400GB);Memorie o hard disk integrati in lettori portatili MP3: da 0,64 euro per capacità fino a 128 MB, a 9,66 euro per capacità oltre i 15GB con ulteriori sovrapprezzi per categorie di capacità superiore a partire dal prossimo anno;Hard disk esterno multimediale con uscita audio/video per la riproduzione dei contenuti su apparecchi tv o hi-fi: da 4,51 euro per capacità fino a 80GB, a 12,88 euro per capacità superiori ai 250GB con ulteriori sovrapprezzi a partire dal secondo anno di vigenza delle disposizioni;Hard disk esterno multimediale con entrata audio/video per la registrazione di contenuti e uscite per la riproduzione: da 3,22 euro per capacità fino a 1GB, fino a 29,98 euro per capacità superiori ai 250 GB;Memorie o hard disk integrati in videoregistratori, tv o decoder di qualsiasi tipo (tale categoria sembra peraltro comprendere anche i decoder MySky): da 6,44 euro per capacità fino a 40GB, fino a 28,98 euro per capacità superiori ai 250GB.Il decreto prevede inoltre un compenso fisso di 2,40 euro per ogni singolo computer venduto con un masterizzatore incluso e di 1,90 euro per ogni computer venduto privo di un masterizzatore.
      • maranello scrive:
        Re: Allibito
        fatemi capire ... conviene comprare un hard disk esterno , smontarlo e metterlo dentro al pc ??? alla faccia della riduzione dei rifiuti tecnologici !!! e poi un pc senza masterizzatore 1,90 euro ??? ma sono fuori ??? il masterizzatore ora come ora costa sui 25 euro al dettaglio nn oso pensare all ingrosso ... e se mettono 2,40 euro se c è il masterizzatore significa il 12-13% in piu del supporto !!! robe da matti
      • Hitachi scrive:
        Re: Allibito
        Quindi un hard disk da 1 Tera costerà10 euro in più, IVA esclusa....il partito dell'amore ...a pagamento.- Scritto da: claudio.caprara
        - Scritto da: DarkOne

        ... però devi comunque pagare dazio sia

        sui masterizzatori che sui supporti che compri

        per metterci magari le foto delle vacanze o
        farti

        i backup. Questa gente merita solo di essere

        sputata in faccia...ci vorrebbe un

        referendum.

        Anche sui pc e sui telefoni paghi dazio, in
        pratica sono 300.000.000 di euro in meno nelle
        tasche di tutti quelli che , per qualsiasi
        motivo, usano una memoria digitale o analogica.


        si sono salvati solo i nastri di backup ALMENO
        CREDO.

        le mie memorie attuali (3800 GB dove non risiede
        neppure un byte di musica o video) costerebbero
        68 euro in più di imposte. speriamo che siano
        detraibili
        .

        EQUO COMPENSO ESISTENTE
        Supporti audio analogici: 0,23 euro per ogni ora
        di
        registrazione;
        Supporti audio digitali (CD-R): 0,22 euro per
        ogni ora di
        registrazione;
        Supporti digitali non dedicati (CD-R dati): 0,15
        euro ogni
        700MB;
        Supporti audio digitali non dedicati
        riscrivibili (CD-RW): 0,15 euro ogni
        700MB;
        Supporti video analogici: 0,29 euro per ogni ora
        di
        registrazione;
        Supporti video digitali dedicati (DVHS): 0,29
        euro per ogni ora di
        registrazione;
        Supporti digitali non dedicati (DVD di vario
        tipo): 0,41 euro ogni 4,7
        GB;
        Supporti digitali non dedicati riscrivibili (DVD
        dual layer, DVD-RW): 0,41 euro ogni 4,7
        GB;
        Supporti digitali Blu Ray: 0,41 euro ogni 25 GB
        (0,25 euro ogni 15 GB per gli
        HD-DVD).

        NUOVI DISPOSITIVI INTRODOTTI

        «Apparecchi idonei alla registrazione analogica
        o digitale, audio e video e masterizzatori di
        supporti: 5% del prezzo indicato dal soggetto
        obbligato alla documentazione fiscale; per i
        masterizzatori inseriti in apparecchi
        polifunzionali: 5% del prezzo commerciale di un
        apparecchio avente caratteristiche equivalenti»
        (medesimo obolo è richiesto ad apparecchi
        polifunzionali aventi funzioni ulteriori rispetto
        alla
        registrazione);
        0,05 euro/GB per le memorie trasferibili o
        removibili da 32MB a 5GB; 0,03 euro/GB per
        capacità maggiori di
        5GB;
        Per le chiavette USB il compenso è previsto in
        0,10 euro/GB (da 256MB a 4GB) e 0,09 euro/GB per
        capacità superiori ai
        4GB;

        Per gli hard disk esterni il compenso previsto è
        di 0,02 euro/GB se al di sotto dei 400GB e 0,01
        euro/GB se al di sopra dei 400
        GB;

        Per memorie o hard disk integrati in apparecchi
        multimediali portatili o dispositivi analoghi si
        va dai 3,22 euro per capacità fino a 1GB a 28,98
        euro per capacità superiori a 250GB (con
        ulteriore sovrapprezzo a partire dal prossimo
        anno per quelli superiori ai
        400GB);

        Memorie o hard disk integrati in lettori
        portatili MP3: da 0,64 euro per capacità fino a
        128 MB, a 9,66 euro per capacità oltre i 15GB con
        ulteriori sovrapprezzi per categorie di capacità
        superiore a partire dal prossimo
        anno;

        Hard disk esterno multimediale con uscita
        audio/video per la riproduzione dei contenuti su
        apparecchi tv o hi-fi: da 4,51 euro per capacità
        fino a 80GB, a 12,88 euro per capacità superiori
        ai 250GB con ulteriori sovrapprezzi a partire dal
        secondo anno di vigenza delle
        disposizioni;

        Hard disk esterno multimediale con entrata
        audio/video per la registrazione di contenuti e
        uscite per la riproduzione: da 3,22 euro per
        capacità fino a 1GB, fino a 29,98 euro per
        capacità superiori ai 250
        GB;

        Memorie o hard disk integrati in
        videoregistratori, tv o decoder di qualsiasi tipo
        (tale categoria sembra peraltro comprendere anche
        i decoder MySky): da 6,44 euro per capacità fino
        a 40GB, fino a 28,98 euro per capacità superiori
        ai
        250GB.

        Il decreto prevede inoltre un compenso fisso di
        2,40 euro per ogni singolo computer venduto con
        un masterizzatore incluso e di 1,90 euro per ogni
        computer venduto privo di un
        masterizzatore.
    • ninjaverde scrive:
      Re: Allibito
      ci vorrebbe un
      referendum.Certo ma il referendun va fatto fare alle persone con un minimo di competenza, altrimenti vince la legge o il "decretino" appena emesso.Quanti sanno di che cosa si tratta e che effetti avrà sul futuro?Il 10% ? forse. :(Intanto chi vuol evitare questo salasso gratuito dovrà acquistare all'estero.
    • umberto scrive:
      Re: Allibito
      - Scritto da: DarkOne
      Non ho parole per descrivere il mio sgomento di
      fronte a questa
      notizia.
      Non solo non hanno tolto il tanto odiato equo
      compenso sui dvd/cd, ma addirittura ne hanno
      introdotto un altro che colpisce praticamente
      qualsiasi cosa si
      acquisti.

      La copia privata è legale ma in pratica non te la
      puoi fare, però devi comunque pagare dazio sia
      sui masterizzatori che sui supporti che compri
      per metterci magari le foto delle vacanze o farti
      i backup. Questa gente merita solo di essere
      sputata in faccia...ci vorrebbe un
      referendum.
Chiudi i commenti