Apple, beta pubbliche per iOS

Dopo l'apertura per OS X, anche il sistema operativo mobile esordisce con versioni non definitive a disposizione del grande pubblico

Roma – Apple ha annunciato ufficialmente l’ esordio del programma di beta pubblica per iOS .

Sul modello di quanto fa già da un anno con OS X Program, Cupertino intende offrire ai suoi utenti e power user un’ anteprima delle nuove versioni del suo sistema operativo mobile . Un cambio di rotta notevole rispetto alla tradizione di Apple che prevedeva che solo gli sviluppatori certificati (previo pagamento di una quota annuale) potessero scaricare in anteprima le beta dei suoi sistemi operativi.

Anche Microsoft fa lo stesso con il suo insider program : i numeri della preview di Windodows 10 sono per esempio stati molto buoni, con 1,5 milioni di utenti registrati di cui un buon 30 per cento costituito da tester molto attivi, addirittura con cadenza quotidiana. E tutto questo ha restituito a Redmond un OS molto più testato rispetto al passato.

Con il nuovo Apple Beta Software Program, gli utenti che si registreranno con il proprio Apple ID (e avranno completato il proprio profilo inserendo i dati dei propri dispositivi mobile) avranno accesso a iOS 8.3 beta, ultima release provvisoria del prossimo sistema operativo mobile di Cupertino e potranno iniziare a provarla, notificando i possibili problemi incontrati attraverso il sistema di Feedback.

Apple, inoltre, suggerisce agli utenti precauzionalmente di effettuare un backup del dispositivo su cui viene installata la beta.

Per il momento non tutti gli utenti potrebbero riuscire ad accedere alla versione di test, ma sembra perché Apple stia rilasciando gradualmente i permessi.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti