Apple, contro Lodsys intervento anti-troll

Intervento deciso di Cupertino nella vicenda per i brevetti software contestati agli sviluppatori. Gli sviluppatori ringraziano per il sostegno

Roma – Apple ha risposto con una lettera a Lodsys, la patent holding che aveva attaccato un gruppo di sviluppatori iOS accusandoli di aver violato un suo brevetto nei sistemi di acquisti in-app.

Il brevetto contestato è il numero 7,222,078 ed è tra quelli di cui l’azienda è incaricata della tutela e del licensing: in particolare proteggerebbe una tecnologia necessaria ad aggiornare velocemente le app dalla versione gratuita a quella a pagamento. Qualcosa, insomma, molto simile al sistema di acquisto in-app recentemente introdotto da Apple.

Ma mentre Cupertino avrebbe , secondo Lodsys, pagato già per la licenza necessaria allo sfruttamento della tecnologia in questione, gli sviluppatori chiamati in causa ne avrebbero approfittato indebitamente: tra Lodsys e gli sviluppatori ora si è messa Apple, che dopo aver approfondito con i suoi legali la questione ha detto che gli sviluppatori sono protetti dal dover pagare costi ulteriori proprio dall’accordo di licenza già sottoscritto .

Gli sviluppatori, dice insomma Cupertino, non violano il brevetto chiamato in causa perché usano software e hardware Apple per dotarsi delle funzionalità rivendicate da Lodsys. Se vuole insomma contestare qualcosa, lo deve fare contro Apple e contro il principio dell’esaurimento del brevetto che regola la normativa in materia e che impedisce di mantenere il controllo su una tecnologia contenuta in un prodotto già legittimamente venduto.

Craig Hackenberry di Twitterific e James Thomson di PCalc hanno cinguettato il loro entusiasmo e l’apprezzamento per la difesa di Cupertino, con parole di elogio in particolare per il guru Steve Jobs.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    Incapaci e buffoni!
    Questi non sono capaci a gestire una rete di gaming, e vogliono fare il riconoscimento spaziale 3D.Sono solo dei buffoni![img]http://img15.imageshack.us/img15/2097/imagesqtbnand9gcqcpypbd.jpg[/img]http://www.petitiononline.com/bcsony/petition.html-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 maggio 2011 10.04-----------------------------------------------------------
    • Guybrush scrive:
      Re: Incapaci e buffoni!
      - Scritto da: panda rossa
      Questi non sono capaci a gestire una rete di
      gaming, e vogliono fare il riconoscimento
      spaziale
      3D.
      Ci stanno lavorando in tanti, non solo Sony.I sistemi più promettenti rimangono, (a mio avviso) quelli sviluppati da Google e Microsoft (e propendo ancora un pelino a favore di quest'ultima).Al riconoscimento di forme e oggetti vari va aggiunta un'altra difficoltà: quella di concentrare tutto in un paio di occhiali.La batteria al momento è lo scoglio più grosso.GT
    • M&C scrive:
      Re: Incapaci e buffoni!
      - Scritto da: panda rossa
      Questi non sono capaci a gestire una rete Intanto si è "capaci di.." e non "capaci a.."
      • panda rossa scrive:
        Re: Incapaci e buffoni!
        - Scritto da: M&C
        - Scritto da: panda rossa

        Questi non sono capaci a gestire una rete

        Intanto si è "capaci di.." e non "capaci a.."http://www.corriere.it/Rubriche/Scioglilingua/scioglilingua140303.shtml
    • bravo scrive:
      Re: Incapaci e buffoni!
      Ecco bravo, manda loro il tuo CV, saranno felici di assumerti per aumentare il loro valore aggiunto.
Chiudi i commenti