Apple e Samsung, rischio di blocchi natalizi

Il prossimo 6 dicembre il giudice Koh deciderà sulla nuova richiesta di bando depositata da Cupertino nei confronti dei dispositivi coreani

Roma – Dopo la prima sentenza sul caso che vede contrapposte Apple e Samsung, il giudice Lucy Koh deve mettere ordine tra tutte le conseguenze legali.

In particolare deve decidere ora sulle nuove richieste di Cupertino, che in forza del successo incassato ha chiesto una nuova ingiunzione nei confronti di altri dispositivi Samsung che non vuole più vedere sul mercato a stelle e strisce.

Per questo le parti dovranno incontrarsi a partire dal prossimo 20 settembre ed Apple sarà ascoltata il 6 dicembre a proposito delle sue nuove richieste di ingiunzione che riguardano Galaxy S 4G, Galaxy S2 AT&T, Galaxy S2 Skyrocket, Galaxy S2 T-Mobile, Galaxy S2 Epic 4G, Galaxy S Showcase, Droid Charge, Galaxy Prevail: non si tratta dei dispositivi di ultima generazione, ma in ogni caso Samsung sta cercando di lavorare con i carrier per distribuire gli aggiornamenti necessari a superare le opposizioni di Apple. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zerobyte scrive:
    Intanto Sabu...
    attualmente collabora "sperando" di ottenere un grosso sconto di pena.Il giudice americano rimanda a 6 mesi la sentenza contro di lui, per acquisire altri nomi e altre teste da impalare.Peccato che tra 6 mesi Sabu farà una fine uguale a quella dei suoi ex-colleghi.Una persona certamente non da imitare, soprattutto perchè cercar di salvarsi lanciando nelle fiamme gli amici, è deplorevole.Come ultima considerazione personale ( non ho seguito la vicenda dettagliatamente ), se delle persone lasciano aperta una porta, allora l'acXXXXX è pubblico e pertanto essere autorizzato o meno non implica reato.Se la porta è chiusa e viene scassinata, allora viene commesso il reato.Da quanto ho capito ( potrei sbagliare in quanto non ho seguito tutta la vicenda ), se la porta era chiusa con una "maniglia" che doveva essere "girata" per aprirla, non credo sia stato commesso un reato ( sql injection non è scassinare un sistema! ).Pertanto ancora una volta, il sistema giudiziario gioca con le vite delle persone per intascare fama, onori e gloria agli occhi delle multinazionali.
    • Leguleio scrive:
      Re: Intanto Sabu...

      Pertanto ancora una volta, il sistema giudiziario
      gioca con le vite delle persone per intascare
      fama, onori e gloria agli occhi delle
      multinazionali.Cosa c'entrano le multinazionali adesso?Lulszec ha colpito a destra e a manca: siti istituzionali, associazioni affiliate all'FBI ma indipendenti, siti XXXXX, quotidiani britannici... e poi anche alcune multinazionali (ma sono multinazionali anche la Ferrero, la Michelin e la Lego, per fare tre esempi: qui su PI si tende a pensare solo a quelle legate all'industria del cinema e della musica). Il sistema giudiziario non gioca: applica la legge. Personalmente sono certo che i membri di Lulzsec non avrebbero mai messo a punto un sistema così vasto se avessero saputo che non rischiavano nulla, o al massimo una lieve multa: il brivido di finire dietro le sbarre era il movente principale, non certo l'azione in sé, che non ha portato ad alcuna conseguenza reale: a parte i costi di ripristino del servizio e dell'immagina perduta, per il sito colpito, comunque sostenibili, non si fallisce per questo.
  • lulzstaminc h... scrive:
    .....
    Ecco la dimostrazione che questi hacker, che pensano di essere invincibili, in realtà sono dei poveracci che quando vengono beccati dalle autorità se la fanno sotto e cinguettano come dei passerottini! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Leguleio scrive:
      Re: .....
      - Scritto da: lulzstaminc h...
      Ecco la dimostrazione che questi hacker, che
      pensano di essere invincibili, in realtà sono dei
      poveracci che quando vengono beccati dalle
      autorità se la fanno sotto e cinguettano come dei
      passerottini!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Va anche detto che i membri di Lulzsec che hanno tenuto la bocca cucita non fanno notizia. Ce ne saranno sicuramente, ma forse nemmeno sono stati divulgati i nomi.
    • rotfl scrive:
      Re: .....
      - Scritto da: lulzstaminc h...
      Ecco la dimostrazione che questi hacker, che
      pensano di essere invincibili, in realtà sono dei
      poveracci che quando vengono beccati dalle
      autorità se la fanno sotto e cinguettano come dei
      passerottini!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ah ah ah ah. Non riesci a essere manco divertente, al massimo solo patetico. Non rispondo neanche alle tue provocazioni perché farlo implicherebbe ammettere la tua esistenza. Apri un libro ogni tatno!
      • poveretto scrive:
        Re: .....
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: lulzstaminc h...

        Ecco la dimostrazione che questi hacker, che

        pensano di essere invincibili, in realtà sono
        dei

        poveracci che quando vengono beccati dalle

        autorità se la fanno sotto e cinguettano come
        dei

        passerottini!

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)

        Ah ah ah ah. Non riesci a essere manco
        divertente, al massimo solo patetico. Non
        rispondo neanche alle tue provocazioni perché
        farlo implicherebbe ammettere la tua esistenza.
        Apri un libro ogni
        tatno!Intanto gli hai risposto...
      • sbrotfl scrive:
        Re: .....
        - Scritto da: rotflFRATELLO :D
    • vituzzo scrive:
      Re: .....
      - Scritto da: lulzstaminc h...
      Ecco la dimostrazione che questi hacker, che
      pensano di essere invincibili, in realtà sono dei
      poveracci che quando vengono beccati dalle
      autorità se la fanno sotto e cinguettano come dei
      passerottini!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Intanto per quello che hanno fatto, hanno dimostrato di avere molto più coraggio di te (e anche di me).Molti di loro non pensano affatto di essere invincibili, anzi e l'adrenalina del sapere di correre dei rischi che è per loro la cosa più divertente.Comunque spesso non sono ragazzini e non improvvisano, ma preparano ogni azione con molta cautela. Questo non significa che non commettano errori.Come per gli hacker, vale in generale per tutte le categorie, è meglio saperne un po' di più prima di giudicare.
Chiudi i commenti