Apple guadagna mercato nel casual gaming

Le statistiche dicono che Cupertino ha conquistato un po' del mercato videoludico in mobilità. A scapito della PSP di Sony. Anche ARM prova a entrare nella partita

Roma – Pur rappresentando un mercato di nicchia rispetto agli enormi investimenti e i guadagni miliardari delle macchine videoludiche tradizionali (PC e console), il casual gaming in mobilità guadagna terreno e addirittura riesce, nel caso delle console portatili, a superare protagonisti storici del settore. Al centro della scena, neanche a dirlo, c’è iPhone di Apple.

Stando ai dati pubblicati dalla società di ricerca Flurry , infatti, su tutti i ricavi fatti registrare nel 2009 dall’industria videoludica la fetta di iPhone ha pesato per il 5 per cento, un aumento di cinque volte rispetto all’anno precedente. “Controllare il 5% dei ricavi di un’industria da 10 miliardi di dollari in appena un anno è mezzo è significativo” ha detto il vicepresidente marketing di Flurry, Peter Farango. “Dal punto di vista del market share – ha continuato Farango – i giochi per console hanno perso terreno in favore delle piattaforme portatili e dell’iPhone”.

iPhone, a conti fatti, rappresenta ancora un esemplare unico nel suo genere , che sfugge alle tradizionali categorie di mercato (videoludicamente parlando): il melafonino non è dotato di controller e quindi mal si presta all’esperienza giocosa propriamente detta, anche se i publisher pregustano profitti e assicurano di voler aumentare il loro supporto per la piattaforma Apple – iPad incluso. Il controllo del 5 per cento del videoludo tradizionale, infine, acquista una rilevanza ancor più significativa se si prende in esame solo il mobile gaming, dove il market share raggiunto da iPhone nel 2009 (19 per cento) supera abbondantemente quello della PSP di Sony (11 per cento).

D’altronde è altrettanto evidente come le potenzialità videoludiche degli smartphone avanzati (e relativa componentistica base) facciano gola a un numero sempre crescente di soggetti tradizionalmente impegnati nel settore cellulari. Anche ARM starebbe pensando di adattare la propria GPU “Mali” a una console portatile, una prospettiva di espansione permessa dalle performance messe in mostra dall’unità elaborativa e che la società definisce in funzione della scalabilità commerciale “attraverso spazi multipli e diversi simultaneamente”.

Il matrimonio tra gaming portatile, “giochini” casual e nuove piattaforme di computing in mobilità si prospetta felice, non fosse per qualche potenziale grosso problema come quello della massiccia causa legale scatenata da MicroUnity Systems Engineering . La società californiana dice di essere impegnata (dal 1988 in poi) a “estendere i microprocessori oltre il ruolo storico di dispositivi di calcoli e di controllo, per trasformarli negli engine principali del media-processing nelle televisioni, nei set-top box, sui computer mobile, i cellulari e gli altri dispositivi per le comunicazioni digitali”.

Apple è solo l’ ultima arrivata , come parte chiamata in causa dall’iniziativa legale di MicroUnity per supposta infrazione di (14) brevetti registrati USPTO, in una lista che comprende 22 società di primaria importanza inclusi Acer, Google, HTC, LG, Motorola, Nokia, Palm, Qualcomm, Samsung e altri. Cause precedenti intentate contro Intel, Dell, Sony e AMD, riferisce MicroUnity, si sono già risolte con accordi extra-giudiziari anni fa.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Miranda K. scrive:
    Ottima partenza
    Fantastico. Con un ottimo corredo di soluzioni su device e web. Ottima partenza
  • AlexSeo scrive:
    Macroglossa
    Ho provato questo Macroglossa e l' ho trovato molto interessante, con ottimi spunti che se ben implementati potrebbero portare il visual search un passo avanti agli altri competitor. Certo che se la dovranno vedere con diversi colossi! Comunque ad oggi e' l' unico motore che tenta comparazioni in real time anche con immagini scattate con la digicam e non ancora uploadate su web. Se non altro, anche se ancora un pochino impreciso, tenta sempre di trovare somiglianze. Motori come il citato Tineye, se l' immagine cercata non e' estratta dal web non produce alcun risultato. trovo quindi piu' utile Macroglossa a questo fine. Provata anche l' applicazione per iPhone, non e' niente male.
  • parking Web scrive:
    Molto interessante
    Trovo il progetto molto interessante. Inoltre è un progetto italiano e come tale va sostenuto. A questo punto attendiamo news. Sinceramente anche se non sempre centra proprio la ricerca molte volte si avvicina con risultati molto simili. Anche io ho cercato un avatar ( mi avete incuriosito ) e tra i risultati c'erano 3 tigri e un leone. Quindi direi che comunque sia ci siamo. Sinceramente vostro ^ Parking web ^
  • attonito scrive:
    non ne capisco il senso
    cioe' carico la foto di un cane e il sistema mi spara fuori tutte le foto di cani che ha nel database? ok, che utilita' avrebbe qeusto motore di ricerca? chiedo senza polemica, non capisco l'utilita' del sito web.
    • 8illagotto scrive:
      Re: non ne capisco il senso
      Suppongo che l'obiettivo non sia quello di trovare un cane, forse è nato per trovare similitudini proprio quando non si "capisce" cosa si sta cercando. Metti il caso che sul balcone ti atterra una bestia strana e vorresti capire se è velenoso mortale o no, magari potrebbe salvarti la vita.:-)
  • Aluren scrive:
    LOL
    Complimenti: ho cercato un'immagine di un personaggio di un videogioco e mi ha restituito cani e papere XDTinyeye forever
    • Austin P0wer scrive:
      Re: LOL
      Ma nell'articolo non c'è scritto che al momento il motore lavora soltanto con immagini di animali? Io ho caricato la foto di un leone e il risultato è stato soddisfacente. Inoltre se si tratta di una alfa credo che abbiano ancora molto da fare. L'inizio però mi sembra molto promettente. :)
    • stralol scrive:
      Re: LOL
      infatti... ho caricato l'immagine di un avatarro e sono uscite donne ciccione, polli, di tutto e di più. Ma nessun altro avatarro.per vedere lo stato dell'arte: http://www.tineye.com/
      • Austin P0wer scrive:
        Re: LOL
        Ma tiny eye ha un funzionamento totalmente differente. Su tiny eye vai a ricercare un'immagine che è già indicizzata su web. Ovvero, quell'immagine deve essere on-line, altrimenti ciccia. Questo Macroglossa invece dovrebbe darti dei risultati su immagini che tu potresti aver scattato con la tua digicam o telefono, provando a darti un risultato visuale basato sulla comparazione.. E ripeto, è alfa. Secondo me bisogna dare tempo al tempo. Potrebbe diventare un nuovo modo di vedere la ricerca on-line. Attualmente non ci sono motori del genere. Magari il tutto è piuttosto ambizioso, ma se riusciranno a migliorare con il prossimo rilascio allora la cosa si farà davvero interessante. Notte. Austinps.Carica la foto di una tigre e guarda i risultati. ;)
        • stralol scrive:
          Re: LOL
          Questo Macroglossa invece dovrebbe darti dei risultati su immagini che tu potresti aver scattato con la tua digicam o telefono, provando a darti un risultato visuale basato sulla comparazione.. in realtà tineye permette anche di caricare un'immagine dalla fotocamera. Trova solo se ce ne sono altre in giro per il web. Fa poco, ma quello lo fa bene.cmq anche tineye (o meglio, idée, la ditta che ci sta dietro) ha il suo motore basato sulla comparazione. Solo che è talmente primitivo che lo tengono un po' nascosto: http://labs.ideeinc.com/upload/i migliori risultati li dà gazopa http://www.gazopa.com/ migliori si fa per dire, ma insomma... e cmq i risultati di gran lunga peggiori li resituisce proprio 'sto macroglossa: ho provato con una tigre. Niente. Avessero dato immagini casuali avrebbero fatto meglio. Vabbè... aspettiamo e vediamo. Ma io ci conto poco. Anche perché per fare un cosa decente servono signori algoritmi (di cui mi pare macroglossa faccia difetto) e tanta tanta potenza di calcolo e storage per poter fornire un risultato decente. Mah... chi vivrà vedrà. Saluti e notte.
    • My2Cents scrive:
      Re: LOL
      In teoria non funziona come TynEye, il quale cerca immagini simili a quella caricata. Macroglossa permette la ricerca di immagini con un soggetto simile a quello caricato. Se funzionasse bene sarebbe un gran bel prodotto.
Chiudi i commenti