Apple, la vigilanza si rinforza

Cupertino avrebbe assunto David Rice come nuovo direttore della sicurezza globale. Manca solo l'ufficializzazione. E l'ultimo report Cisco conferma le minacce crescenti dei malware su sitemi operativi alternativi

Roma – Nuove assunzioni in casa Apple. Secondo il Wall Street Journal , Cupertino avrebbe deciso di assumere David Rice come nuovo direttore globale della sicurezza .

La scelta di Rice sembra confermare la crescente attenzione di Cupertino per la difesa dei propri sistemi . Lo scorso anno, infatti, l’IT security team si è arricchito della presenza di Window Snyder, ex-capo della sicurezza di Mozilla, Jon Callas, esperto di criptazione presso PGP, e Ivan Krstic, già direttore della sicurezza per il progetto One Laptop per Child .

Gli addetti ai lavori hanno più volte ribadito la necessità per Apple di migliorare i propri apparati di sicurezza e di rinforzare la squadra di esperti, dal momento che l’azienda ha notevolmente accresciuto le vendite dei propri prodotti come iPhone e iPad alle agenzie governative. Il curriculum del neoassunto sembra corrispondere, dunque, alle rinnovate esigenze di tutela.

Rice, infatti, presenta un background istituzionale: dopo la laurea presso l’accademia navale, ha ricoperto importanti incarichi presso la marina statunitense e l’agenzia di sicurezza nazionale. Di recente, è stato direttore esecutivo di Monterey Group , azienda specializzata nella sicurezza della Rete e, successivamente, ha lavorato presso IANS, società di ricerca sull’ information security . La nomina a direttore della sicurezza di Cupertino non è ancora stata ufficializzata e qualche dubbio resta sui compiti effettivi che saranno assegnati al nuovo direttore, che dovrebbe iniziare la propria attività a marzo.

Secondo gli osservatori, quest’ultimo dovrebbe rappresentare un rinforzo per aumentare il giro di affari e rassicurare i diversi partner sull’effettiva sicurezza dei sistemi tecnologici prodotti dalla Mela.

Infatti, sebbene Apple si sia mantenuta sempre abbastanza lontana dalle minacce dei malware, è stata criticata per essere relativamente lenta nel colmare i bug segnalati. Inoltre induce alla riflessione l’ultimo report annuale Cisco sulla criminalità informatica. Secondo lo studio, i truffatori starebbero distogliendo la loro attenzione dai PC basati su Windows per rivolgerla ad altri sistemi operativi, applicazioni e dispositivi, come ad esempio smartphone, iPad e iPod , e piattaforme mobile in generale.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giaggiolo scrive:
    non ho capito...
    Se una persona sopra i diciotto anni chatta con una sotto i diciotto è automaticamente un criminale, o un possibile criminale?
    • krane scrive:
      Re: non ho capito...
      - Scritto da: giaggiolo
      Se una persona sopra i diciotto anni chatta con
      una sotto i diciotto è automaticamente un
      criminale, o un possibile criminale?No, c'e' anche un ( 1 ) caso in cui sei uno che credeva avesse 24 anni e voleva solo aiutarla ed essere gentile.
      • Mandolino scrive:
        Re: non ho capito...
        Premio per la miglior battuta del mese :D
      • pippO scrive:
        Re: non ho capito...
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: giaggiolo

        Se una persona sopra i diciotto anni chatta con

        una sotto i diciotto è automaticamente un

        criminale, o un possibile criminale?

        No, c'e' anche un ( 1 ) caso in cui sei uno che
        credeva avesse 24 anni e voleva solo aiutarla ed
        essere
        gentile.Basta avere Fede
    • Grafico di Magic Italy scrive:
      Re: non ho capito...
      - Scritto da: giaggiolo
      Se una persona sopra i diciotto anni chatta con
      una sotto i diciotto è automaticamente un
      criminale, o un possibile
      criminale?Beh mi pare che su questo argomento quasi tutta l'italia sia d'accordo!
      • Furfaro scrive:
        Re: non ho capito...
        Non so, quì mi pare si esageri, penso che si è criminale se si cerca di adescare, ma se si fa solo chiacchiere non penso che ci sia crimine, poi ci sono anche le feste quì lo si sa, inoltre sopra i 60 anni la mente ringiovanisce a 70 è come avessi 18 anni... :| O)
  • cavalloz scrive:
    la soluzione?
    webcam e scarpa in testa
    • Star scrive:
      Re: la soluzione?
      ...oppure verificare con chi si vedono i propri figli ed insegnando loro a non incontrarsi da soli con persone che si conoscono solo in rete ;)
    • Maestro Miyagi scrive:
      Re: la soluzione?
      La soluzione?- i genitori facciano i genitori, non degli irresponsabili piangini che danno la colpa dei loro fallimenti educativi alla società o all'uomo cattivo.- i bambini tornino a fare i bambini. Un collegamento a internet non supervisionato, vedere qualunque programma in TV, l'andare in giro con chissà chi, ecc.. non sono cose che titengo adeguate a dei "bambini". E neanche fare le mi-gnotte in cambio di una ricarica di cellulare ...
Chiudi i commenti