Cristina Sciannamblo
843 articoli

Francia, autarchia linguistica digitale

Parigi decide di sostituire le parole straniere con omologhi nazionali. "Hashtag" sarà soppiantato dalla parola "mot-dièse". Un intervento che potrebbe accrescere la confusione tra i parlanti

614

Match.com e le relazioni pericolose

Una donna chiede al sito di appuntamenti un risarcimento a sei zeri. Aggredita da un uomo conosciuto online, la vittima sostiene che Match.com non informi sui rischi reali degli appuntamenti al buio

1

Cuba, l'Alba della banda larga

L'Avana conferma l'attivazione della dorsale sottomarina che collega al Venezuela. Nonostante la disponibilità della banda, il governo avverte che le restrizioni alla navigazione non saranno eliminate. L'accesso avverrà gradualme...

1

Linksys è di Belkin, Cisco acconsente

Il ramo d'azienda passa di mano. In questo modo Belkin potrà ampliare la propria offerta, Cisco concentrarsi sul mercato enterprise

6

Apple interviene contro il lavoro minorile

Cupertino interrompe i rapporti di business con un fornitore cinese dopo aver rilevato l'impiego di manodopera minorile. Trasparenza e condizioni di lavoro adeguate, le linee guida dopo le vicende di Foxconn

12

Proprietà intellettuale, la mediazione cinese

Pechino comunica di voler istituire un organismo che risolva le dispute legali anche in materia di copyright. Proposta la mediazione civile per arrestare l'aumento dei casi discussi in tribunale

17

Casa Bianca, hacker invitati speciali

Washington comunica le date della Gionata Nazionale dell'Hacking Civico. Nei primi giorni di giugno esperti di informatica e imprenditori si riuniranno per dare soluzione ai bug dei sistemi informatici nazionali

19

Giappone, occhiali contro il riconoscimento facciale

Presentato a Tokyo un apparecchio in grado di impedire l'azione dei software per la raccolta di dati biometrici a mezzo LED infrarossi. Un paio di occhiali che presto potrebbero debuttare sul mercato

Videogiochi violenti, una questione di stato

Il Missouri propone di tassare dell'1 per cento i videogame che contengono scene di violenza. Mentre un nuovo disegno di legge presentato al Congresso invoca il reato per i rivenditori che non applicano il regolamento

9

Password, ortograffia e un'limite

La lunghezza non è tutto. Per le chiavi di accesso meglio optare per qualche errore nella scrittura. La grammatica non rende sicuro il proprio account, dicono i ricercatori della Carnegie Mellon

15

Google compra a Londra, Sony vende a New York

Nel 2016 termineranno i lavori per il nuovo quartier generale di BigG nella capitale britannica. Al costo di un miliardo di sterline. Mentre Sony vende per un miliardo di dollari il suo a Manhattan

2

Il tecnocontrollo statunitense è in tutto il mondo

Diffuso l'impiego di dispositivi di sicurezza prodotti dall'azienda californiana Blue Coat da parte di governi illiberali. Che li utilizzano a scopo di censura e controllo. Una pratica non vietata eccetto per i paesi sotto embargo

14

Apple, il marchio delle ferrovie russe

Le ferrovie nazionali russe denunciano la Mela per violazione del trademark. Il caso sarebbe stato riscontrato su App Store. Intanto un giudice statunitense invita Cupertino e Amazon a una risoluzione informale sul caso App Store

20

Belgio, Apple citata per le garanzie

Un'associazione a tutela dei consumatori belgi ha denunciato la Mela per presunte pratiche commerciali scorrette. Cupertino non fornirebbe le giuste informazioni circa le garanzie sui prodotti

Eric Schmidt: la Corea del Nord si apra a Internet

Il presidente do Google mette in guardia le autorità di Pyongyang sui pericoli di isolamento e arretratezza legati alla cybercensura

17

Wikivoyage, il turismo secondo Wikimedia

L'organizzazione fondata da Jimmy Wales lancia la piattaforma dedicata al turismo. Gli utenti potranno collaborare per fornire informazioni e commenti sui viaggi. Nessuno scopo di lucro, a differenza delle altre piattaforme online

36

Cyberwar, USA sospetta dell'Iran

Gli Stati Uniti sarebbero convinti che dietro gli attacchi DDoS ai server di diverse bache d'affari vi sarebbe Teheran. Una vendetta per Stuxnet?

2

Cyberwar, USA sospetta dell'Iran

Gli Stati Uniti sarebbero convinti che dietro gli attacchi DDoS ai server di diverse bache d'affari vi sarebbe Teheran. Una vendetta per Stuxnet?

Google tiene d'occhio l'influenza

Il programma Flu Trends spegne la settima candelina. Quest'anno il picco dell'ondata influenzale è stato registrato negli Stati Uniti. E BigG è partner degli enti che monitorano le epidemie

170

Francia, Twitter e l'antisemitismo

I gruppi ebraici di Parigi chiedono che Twitter si adegui alla legge francese. Svelando le identità nascoste dietro hashtag antisemiti. Facebook invece sotto accusa in Germania per la mancanza di anonimato

148