Francia, autarchia linguistica digitale

Parigi decide di sostituire le parole straniere con omologhi nazionali. "Hashtag" sarà soppiantato dalla parola "mot-dièse". Un intervento che potrebbe accrescere la confusione tra i parlanti

Roma – Un piano per preservare la lingua nazionale, che punta a sostituire le parole straniere con i termini corrispondenti forniti dal vocabolario francese. Nella revisione operata dalla Commissione generale di terminologia e neologismi rientrano i termini utilizzati dalle comunità online, a partire dal diffusissimo “hashtag”.

Il termine preceduto dal simbolo “#”, per contrassegnare le parole chiave su Twitter, sarà sostituito dall’omologo francese “mot-dièse”, che indica “un argomento di interesse inserito all’interno di un messaggio per facilitarne il reperimento”. Una decisione che ha sollevato critiche e ironia da parte di osservatori e utenti di Internet, che hanno sottolineato la natura di ecosistema globale di Twitter, provvisto di proprie regole e di un proprio linguaggio.

La decisione dell’amministrazione francese deriva dalla volontà di arricchire il vocabolario nazionale, ricercando alternative efficaci per sostituire gli anglicismi . Gli utenti non saranno costretti ad adottare la nuova parola che, invece, sarà presente nei documenti ufficiali. L’uso sui social media è comunque incoraggiato.

E il linguaggio della tecnologia è stato anche oggetto di una ricerca condotta nel Regno Unito, dalla quale è emerso che l’uso di termini specifici appartenenti all’universo tecnologico provochi stress e confusione nei parlanti. Secondo i risultati ottenuti, parole come “ISP” o “megabyte” causerebbero maggiori difficoltà nell’uso rispetto a locuzioni proprie di lingue come il greco o il russo. Un problema che vale per l’inglese, avvertito, inoltre, molto di più dagli uomini che dalle donne. ( C.S. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andreabont scrive:
    Che schifo
    Hanno pure il coraggio di dire: "perché spendete soldi per fare una migrazione? dateli a me!"Senza ritegno, anche perché i loro conti sono palesemente sbagliati.Sarà costato tanto perché hanno anche cambiato pc (magari vecchi), cosa che avrebbero comunque fatto, in più acquistando le licenze M$, che così invece sono state risparmiate.Di fatto hanno speso meno di quanto avrebbero speso se fossero rimasti con la M$.
  • arturu.it scrive:
    Microsoft ha paura...
    Microsoft ha paura...
  • Maurizio Gaggioli scrive:
    Windows Vs Linux
    L'unico difetto di Windows sono i virus. Troppi virus.
    • controlli a campione scrive:
      Re: Windows Vs Linux
      - Scritto da: Maurizio Gaggioli
      L'unico difetto di Windows sono i virusMa figuriamoci
    • Trollollero scrive:
      Re: Windows Vs Linux
      - Scritto da: Maurizio Gaggioli
      L'unico difetto di Windows sono i virus. Troppi
      virus.E la non adesione agli standard.E il brutto vizio di embrace-extend-extinguish.E quella patetica presa in giro di un file system che e' NTFS.E il registro.E quell'idea tutta loro di sicurezza e di separazione dei privilegi tra gli utenti.Devo andare avanti ?
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        - Scritto da: Trollollero
        E quell'idea tutta loro di sicurezza e di
        separazione dei privilegi tra gli
        utenti.Tralasciando le altre affermazioni che sono i soliti luoghi comuni di chi non conosce o non vuole conoscere Windows, questa però non l'ho capita. Me la spieghi meglio?
        • crumiro scrive:
          Re: Windows Vs Linux
          Beccato... ma non eri uno che lavorava anche con *nix?Bahhhh.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: crumiro
            Beccato... ma non eri uno che lavorava anche con
            *nix?

            Bahhhh.No, lui non capisce quale sarebbe il problema, è il minimo che ci sia una differenza di privilegi. Forse chi ha scritto il primo post non sapeva cosa stava dicendo
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            "Alcuni" ?
            Si, alcuni.

            Se quei programmatori sbarcassero nel

            mondo linux sai quante ne vedresti? ed anche

            adesso comunque, personalmente sono andato di

            chmod diverse volte per colpa di file che non

            erano dove dovevano

            essere
            Chmod ? Spostarli no ?Dipende, i file di log li sposto o riconfiguro i percorsi, altri file preferisco lasciarli nella loro posizione originale per non incasinare l'installazione.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux

            Se e' per quello puoi anche riscriverti il
            sistema dei permessi o l'intero sistema operativo
            lasciando solo la scritta Windows, ma la
            discussione parla di cosa sia meglio tra windows
            e linux o tra chi sa ottimizzare meglio windows o
            linux
            ?Se è meglio linux o windows ionon parlo, potete andare al bar se quello è l'argomento, io ho solo detto che non è vero che sei obbligato ad usare gli utenti come amministratori. E' ovvio che se usi software legacy ti devi sbattere un po', se usi software più moderno no.
            Io credo che il livello di granularita' possibile
            con il sistema di utenza/permessi di unix e'
            inarrivabile da windows
            attualmente.
            Non lo so, cos'è che puoi fare a livello di granularità sotto linux che con windows non puoi fare? A me non pare così ad occhio, magari se mi fai un esempio capisco.

            Vedresti cosa ? Il programma e' andato in errore
            ed e' stato killato, non certo schermate blu.
            Windows e' progettato come un'auto a cui non
            devono mai accadere incidenti altrimenti si
            disintegra, per quello si consiglia di non usarlo
            in gara, guidarlo con prudenza e meglio se
            lasciarlo fermo in garaga
            spento.
            A parte il fatto che non parlavo di bug ma di organizzazione dei file, l'epoca dei programmatori che si mettono il file ini in c:windowssystem32 spero sia finito da un pezzo.Riguardo le schermate blu non so cosa dirti, sarà come dici tu. Sinceramente io non ne ho mai viste a causa di software scritto male ma solo a causa di rotture hardware o driver non corretti, e parlo sempre di parecchio tempo fa. Comunque non escludo che tu non possa avere ragione su questo punto. Come ho detto prima non sono uno sviluppatore ma mi sembra che windows preveda user space e kernel space come linux no?
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            A parte il fatto che non parlavo di bug ma di
            organizzazione dei file, l'epoca dei
            programmatori che si mettono il file ini in
            c:windowssystem32 spero sia finito da un
            pezzo.Questo non toglie che molti programmi concepiti in quel modo all'epoca, siano ancora in giro.E adesso chiediti perche su winsozz i programmatroti sbattevano gli ini in windowssystem32 mentre nella stessa epoca su *nix i .conf venivano salvati in home directory.Poi posta pure la risposta qui di seguito se ti va.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Io credo che il livello di granularita' possibile
            con il sistema di utenza/permessi di unix e'
            inarrivabile da windows
            attualmente.Della serie: non conosco Windows ma ne parlo lo stesso!
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Guarda che questo non è vero, tu i permessi li
            puoi dare su quello che ti pare quindi, anche
            quando sei in presenza di software legacy, puoi
            dare i permessi solo a determinati file o
            cartelle o
            registry.Aggiungo che puoi anche dare i permessi su diverse operazioni per singoli processi. Ad esempio i meccanismi di basso privilegio con cui vengono fatti girare certi programmi (IE ad esempio) indipendentemente dall'utente lavorano in questo modo.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: ncpc


            Guarda che questo non è vero, tu i permessi
            li

            puoi dare su quello che ti pare quindi, anche

            quando sei in presenza di software legacy,
            puoi

            dare i permessi solo a determinati file o

            cartelle o

            registry.

            Aggiungo che puoi anche dare i permessi su
            diverse operazioni per singoli processi. Ad
            esempio i meccanismi di basso privilegio con cui
            vengono fatti girare certi programmi (IE ad
            esempio) indipendentemente dall'utente lavorano
            in questo
            modo.Grazie per la precisazione. Ed abbiamo pure tralasciato i servizi mi sembra.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Grazie per la precisazione. Ed abbiamo pure
            tralasciato i servizi mi
            sembra.E' vero. E tutti i ragionamenti sulle policy.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: ncpc


            Grazie per la precisazione. Ed abbiamo pure

            tralasciato i servizi mi

            sembra.

            E' vero. E tutti i ragionamenti sulle policy.Le policy le adoro. Lo conoscerai già ma secondo me il miglior testo a riguardo è di Jeremy Moskowitz, non ho mai letto/studiato un libro tecnico con tale cura di particolari, veramente un gran professionista.
          • bastian contrario scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Io credo che il livello di granularita' possibile
            con il sistema di utenza/permessi di unix e'
            inarrivabile da windows
            attualmente.
            spiega come o sei solo un quaquaraquà
          • bastian contrario scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            PS: su tante cose linux è ottimo ma se c'è una cosa dove windows POLVERIZZA letteralmente linux è proprio sui permessi (in particolare nella gestione centralizzata di questi).
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: bastian contrario
            PS: su tante cose linux è ottimo ma se c'è una
            cosa dove windows POLVERIZZA letteralmente linux
            è proprio sui permessi (in particolare nella
            gestione centralizzata di
            questi).Eh ???? tipo quando neghi il permesso a tutti quanti ad una cartella e ci accedi tranquillamente da Linux ? :D :D :DOppure ti riferisci al fatto di accedere tranquillamente a Windows sotto dominio anche quando quest'ultimo non c'è più ? :D :D :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Etype
            Eh ???? tipo quando neghi il permesso a tutti
            quanti ad una cartella e ci accedi
            tranquillamente da Linux ? :D :D
            :DSi, esatto.Chiavetta condivisa tra sistemi XP, seven e linux.XP legge e scriveseven chiede ogni volta la password UAClinux accede anche alla partizione ext3 della chiavetta, completamente ignota a winsozz!
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Etype


            Eh ???? tipo quando neghi il permesso a tutti

            quanti ad una cartella e ci accedi

            tranquillamente da Linux ? :D :D

            :D

            Si, esatto.
            Chiavetta condivisa tra sistemi XP, seven e linux.

            XP legge e scrive
            seven chiede ogni volta la password UAC
            linux accede anche alla partizione ext3 della
            chiavetta, completamente ignota a
            winsozz!E questa è una delle cose che mi piace di Linux,accedi a qualsiasi filesystem,con windows i soliti 2 (con varianti) e ci fermiamo.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Etype
            Oppure ti riferisci al fatto di accedere
            tranquillamente a Windows sotto dominio anche
            quando quest'ultimo non c'è più ? :D :D
            :DI client accedono ai profili di dominio anche fuori rete , what's the problem ?
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Etype

            Oppure ti riferisci al fatto di accedere

            tranquillamente a Windows sotto dominio anche

            quando quest'ultimo non c'è più ? :D :D

            :D

            I client accedono ai profili di dominio anche
            fuori rete , what's the problem
            ?e per te è normale suppongo .....
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Esco dall'ufficio col mio notebook, arrivo a casa , metto la password (quindi username e dominio restano) e mi carica il mio profilo.Lo puoi fare fino a 500 volte, poi DEVI fare un login in dominio.Io ancora non vedo l'inconveniente, é un comportamento normalissimo. Mi spieghi dove ci vedi il problema ?
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: aphex_twin
            Esco dall'ufficio col mio notebook, arrivo a casa
            , metto la password (quindi username e dominio
            restano) e mi carica il mio
            profilo.Un account senza dominio no eh ...
            Lo puoi fare fino a 500 volte, poi DEVI fare un
            login in
            dominio.se dicevi 10 volte ti davo anche ragione
            Io ancora non vedo l'inconveniente, é un
            comportamento normalissimo.a per te è normale loggarsi senza dominio,normalissimo pe chi per Ms ?
            Mi spieghi dove ci vedi il problema ?Il problema è che non dovrebbe farti entrare per niente se non trova il dominio,altrimenti cosa ci sta a fare ?
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: aphex_twin

            Esco dall'ufficio col mio notebook, arrivo a
            casa

            , metto la password (quindi username e dominio

            restano) e mi carica il mio

            profilo.

            Un account senza dominio no eh ...


            Lo puoi fare fino a 500 volte, poi DEVI fare un

            login in

            dominio.

            se dicevi 10 volte ti davo anche ragione


            Io ancora non vedo l'inconveniente, é un

            comportamento normalissimo.

            a per te è normale loggarsi senza
            dominio,normalissimo pe chi per Ms
            ?


            Mi spieghi dove ci vedi il problema ?

            Il problema è che non dovrebbe farti entrare per
            niente se non trova il dominio,altrimenti cosa ci
            sta a fare
            ?fammi capire, cosa dovrebbe fare chi ha un laptop aziendale per poter lavorare da casa o quando è in trasferta?
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            fammi capire, cosa dovrebbe fare chi ha un laptop
            aziendale per poter lavorare da casa o quando è
            in
            trasferta?Entrare con account senza dominio,per quello che dici tu basta far parte di un gruppo di lavoro.Se ritieni normale una cosa del genere tanto vale spegnere il DC e accenderlo 4 volte l'anno.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Etype
            Entrare con account senza dominio,per quello che
            dici tu basta far parte di un gruppo di
            lavoro.Doppio profilo , doppio lavoro. E poi quando tira su la VPN che fa ? Si autentica ad ogni risorsa necessaria ? Mi sparerebbero.
            Se ritieni normale una cosa del genere tanto vale
            spegnere il DC e accenderlo 4 volte
            l'anno.Ottimo suggerimento ..... (anonimo)
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Fulmy(nato)

            fammi capire, cosa dovrebbe fare chi ha un
            laptop

            aziendale per poter lavorare da casa o quando è

            in

            trasferta?

            Entrare con account senza dominio,per quello che
            dici tu basta far parte di un gruppo di
            lavoro.
            Se ritieni normale una cosa del genere tanto vale
            spegnere il DC e accenderlo 4 volte
            l'anno.guarda, l'unica cosa che ritengo normale è che alla sera stacco il laptop e lo porto via, e se per caso mi capita di dover fare qualcosa da casa la devo poter fare senza dover percorrere 25 km per tornare in ufficio, e senza troppe complicazioni.Come non mi interessa granché, è compito di quelli nella stanza accanto farlo funzionare.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Al di là che tu trovi l'acXXXXX ad un account di dominio, anche senza la presenza del dominio, inutile, mi spieghi quale dovrebbe essere il problema ?
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Nulla eh !Facciamo che ti stavi inventando un problema li dove problema non c'é ? :D
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            Eh ???? tipo quando neghi il permesso a tutti
            quanti ad una cartella e ci accedi
            tranquillamente da Linux ? :D :D
            :D
            Oppure ti riferisci al fatto di accedere
            tranquillamente a Windows sotto dominio anche
            quando quest'ultimo non c'è più ? :D :D
            :DScusa, su linux, se metti un disco fisso preso da un altro sistema linux, non riesci ad accedere ai file?Quindi, ad esempio, se mi si rompe la scheda madre del mio PC con ubuntu, i miei dati NO crittografati sono persi per sempre perchè non si può più accedere a quelle partizioni?
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc

            Scusa, su linux, se metti un disco fisso preso da
            un altro sistema linux, non riesci ad accedere ai
            file?
            Quindi, ad esempio, se mi si rompe la scheda
            madre del mio PC con ubuntu, i miei dati NO
            crittografati sono persi per sempre perchè non si
            può più accedere a quelle
            partizioni?Se hai crittografato il filesystem e conosci la password, i dati li recuperi montando il disco su un altro sistema.Se il filesystem non e' crittografato, i dati li recuperi senza problemi.In windows invece non puoi crittografare un bel niente e tutti i meccanismi che windows utilizza per proteggere quei files, vengono bellamente scavalcati montando l'unita' su un sistema linux.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            In windows invece non puoi crittografare un bel
            niente Perché dici che non puoi crittografare niente ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            In windows invece non puoi crittografare un
            bel

            niente

            Perché dici che non puoi crittografare niente ?Di sistema, intendo.Puoi fare tutto installando tools di terze parti.
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Scusa, su linux, se metti un disco fisso preso da
            un altro sistema linux, non riesci ad accedere ai
            file?Certo che puoi se non hai fatto nulla,ma se li proteggi come fai ?da windows puoi accedere ?
            Quindi, ad esempio, se mi si rompe la scheda
            madre del mio PC con ubuntu, i miei dati NO
            crittografati sono persi per sempre perchè non si
            può più accedere a quelle
            partizioni?Io intendevo un'altra cosa...Da windows crei una cartella con dentro i file,la proteggi attribuendo i permessi letturascrittura disponibili solo per il tuo account.Ora qualsiasi utente windows che non ha i permessi non può accedere,con tanto di avviso.Supponiamo che il contenuto di quella cartella contenga dati sensibili.Fin qui tutto ok,funziona.Arriva un utente,inserisce una live con Linux prende la cartella e se la copia per conto suo,fatto,non occorre altro.Qui ci si potrebbe anche passare sopra perchè lo fai con un sistema diverso,anche se uno si è già fatto gli affari tuoi,la cosa più bella è che se metti questa cartella copiata su windows i file sono tutti sprotetti,chiunque ci accede.Più chiaro ora ?
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Windows Vs Linux
      - Scritto da: Maurizio Gaggioli
      L'unico difetto di Windows sono i virus. Troppi
      virus.Aggiungerei:- Il registro: un'idea folle già negli anni 90 che si porta dietro ancora oggi. - La velocissima tendenza del filesystem alla frammentazione.- La mancanza di un log degno di tale nome (non parlatemi del "registro eventi" please)I primi due punti contribuiscono a una storica, apparentemente irrisolvibile tendenza al rallentamento progressivo del sistema con l'uso, anche oculato. Forse con Windows 7 qualcosa è migliorato, ma ancora oggi partono le richieste di formattone perché "il pc è lento". In ogni caso, ho sempre pensato che Microsoft dovrebbe ripartire da zero e creare un sistema nuovo, questo sarebbe anche il momento adatto.
      • iRoby scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        - Scritto da: TADsince1995
        In ogni
        caso, ho sempre pensato che Microsoft dovrebbe
        ripartire da zero e creare un sistema nuovo,
        questo sarebbe anche il momento adatto.Ehm è stato fatto un calcolo che per un nuovo kernel moderno e completo di tutto, il costo di sviluppo sarebbe di $1,4 miliardi, escluse le royalty per tecnologie brevettate che dovrà sicuramente usare per essere completo.Ed una distribuzione completa come la Fedora 9 fu valutata in $10,8 miliardi in lavoro di sviluppo.
      • ncpc scrive:
        Re: Windows Vs Linux


        - Il registro: un'idea folle già negli anni 90
        che si porta dietro ancora oggi.Scusa ma cosa c'è che non va nei registri? E' una domanda sincera, nel senso che io non ho mai avuto problemi con questi registri, anzi, quando i software li utilizzano correttamente (in maniera "pulita" diciamo) a me fanno anche comodo.Tanto per dirtene una: io tramite group policy posso cambiare chiavi di registro quindi configurare centralmente dei software senza farmi il giro dei PC. Posso farlo anche con i file ini volendo, ed anche con file di testo ecc, però se vai a prendere file di configurazione di thunderbird o firefox che nemmeno sai su che cartella sono (mi sembra generi nomi random), come fai a lavorarci?

        - La velocissima tendenza del filesystem alla
        frammentazione.Questo è vero
        - La mancanza di un log degno di tale nome (non
        parlatemi del "registro eventi"
        please)
        Anche questo è parzialmente vero anche se più di tanto non ne ho mai avuto bisogno.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Windows Vs Linux

          Scusa ma cosa c'è che non va nei registri?Un enorme ammasso binario che gonfia, gonfia, gonfia continuamente, lasciando in giro una quantità sconfinata di chiavi morte. Per questo poi ci sono i programmini "pulitori di registro". Come al solito su Windows, devo usare un programma di terzi per farlo funzionare bene.Windows e le sue applicazioni fanno continuamente riferimento al registro, quindi quando questo gonfia, ogni acXXXXX diventa sempre leggermente più lento. Se a ciò aggiungi la già citata frammentazione cominciamo a capire perché "il PC rallenta". Era così con Windows98, è ancora così oggi. E probabilmente continuerà ad esserlo.
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ncpc


            - Scritto da: TADsince1995

            Vedi cosa intendevo io, inoltre fai questa

            semplice prova: prendi un windows appena

            installato, salva il registro, installaci

            Microsoft Office(c) e disinstallalo.

            Ti accorgerai che e' rimasto un sacco di

            bloarware in giro...
            Sarà anche ma il punto è che non è fastidioso,
            non rallenta il sistemaTi rendi conto che non e' fisicamente possibile cio' che dici ?Anche un solo ciclo macchina sprecato e' un rallentamento di sistema, e quest'ambaradan ne spreca ben piu' di uno. Ok che ora abbiamo 8 core e questo puo' essere considerato trascurabile, ma trascura qa, trascura la' intanto per fare le stesse cose che faccio con windows su linux ho meno di un quarto della memoria occupata a parita' di macchina.E queste cose fanno, soprattutto se la macchina e' sottoposta ad un uso pesante per dire: rendering farm.
            Si, io ti ripeto che sarebbe meglio eliminarli
            per una pulizia del registro ma allo stesso tempo
            non ho mai avuto problemi.Nessuno ha problemi ma quando i servizi iniziano a diventare critici si usa linux, lo fa microsoft eh non e' che lo dico io.

            Ma sei giovane :O io ricordo un server

            di stampa con NT che stampava solo piu'

            caratteri vuoti a causa della

            frammentazione ! Dopo un defrag durato

            due giorni tutto e' tornato a posto

            magggggia

            :O
            No, non sono giovane, non rimpiango certo i tempi
            di windows 95 o NT. Come ho scritto altrove, è da
            quando che è arrivato windows 2000 che non ho più
            particolari problemi.Quei problemi continuano, secondo me, a riflettersi anche se in misura molto minore. Windows non riesce a negare le sue radici monoutente e monotasking, come scritto da qualcun altro qua riscrivere completamente un kernel costa tanto !
            Se poi vuoi possiamo stare a parlare di come
            funzionavano i sistemi nix ai tempi dell'NT, ad
            esempio, dimmi se c'era un client nix con
            interfaccia grafica che si potesse dare ad un
            utente normale, o programmi di video scrittura
            decenti...
            Le macchine nix ai tempi di NT erano macchine
            monouso senza interffacia grafica, ci si metteva
            sopra un servizio e si usavano solo per quelle,
            DNS, gestionale, webserver eccAi tempi di NT io andavo di Xfce su slack 8 mi pare, ma potrei sbagliare sulla versione; con xfce, ci andavo in web mentre la macchina swappava 10Gb per fare rendering con uptime di mesi. Certo configurarlo non era banale, pero' si vedeva la base solida creata pensando alla base a multiutenza ed al multitask.
            ci ho lavorato si, forse sono più vecchio
            di te se è per quello.Non facciamoci un vanto dell'eta' avanzata, e soprattutto non diciamolo in giro senno' come si fa poi a baccagliare le giovincelle ? (rotfl)
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            Ti rendi conto che non e' fisicamente possibile
            cio' che dici
            ?
            Anche un solo ciclo macchina sprecato e' un
            rallentamento di sistema, e quest'ambaradan ne
            spreca ben piu' di uno. Ok che ora abbiamo 8 core
            e questo puo' essere considerato trascurabile, ma
            trascura qa, trascura la' intanto per fare le
            stesse cose che faccio con windows su linux ho
            meno di un quarto della memoria occupata a
            parita' di
            macchina.
            E queste cose fanno, soprattutto se la macchina
            e' sottoposta ad un uso pesante per dire:
            rendering
            farm.
            Si, ma non continuo a capire come qualche riga in più sui registry, tenendo conto che NON viene interrogata ma al massimo viene caricata in memoria ad avvio PC, possa essere il problema di TUTTI i PC e windows server, compresi quelli in rendering farm (perchè adesso il problema è la rendering farm).
            Nessuno ha problemi ma quando i servizi iniziano
            a diventare critici si usa linux, lo fa microsoft
            eh non e' che lo dico
            io.Qua non parlavamo di servizi critici ma di "semplici" sistemi operativi in generale. Quando il sistema è critico, per quel che ne so io, non si usa certo una debian o una ubuntu tanto quanto windows.

            Quei problemi continuano, secondo me, a
            riflettersi anche se in misura molto minore.
            Windows non riesce a negare le sue radici
            monoutente e monotasking, come scritto da qualcun
            altro qua riscrivere completamente un kernel
            costa tanto
            !Non esageriamo, mono utente e mono tasking adesso...

            Ai tempi di NT io andavo di Xfce su slack 8 mi
            pare, ma potrei sbagliare sulla versione; con
            xfce, ci andavo in web mentre la macchina
            swappava 10Gb per fare rendering con uptime di
            mesi.
            Ma per carità, si impiantava tutto a quei tempi, windows ed apple hanno avuto le prime interfaccie grafiche stabili decenti (e facevano pena a guardare quelle di adesso).
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Si, ma non continuo a capire come qualche riga in
            più sui registry, tenendo conto che NON viene
            interrogata ma al massimo viene caricata in
            memoria ad avvio PC, possa essere il problema di
            TUTTI i PC e windows server, compresi quelli in
            rendering farm (perchè adesso il problema è la
            rendering
            farm).Appunto,se quelle righe non servono e non vengono mai interrogate il sistema deve anche perdere tempo e le deve saltare ogni volta che si trova nella stessa identica situazione.Ma anche se non fosse critica la cosa per il sistema stesso rimane il fatto che un programma può scrivere e lasciare spazzatura in un componente vitale per Windows.Ti è mai capitato di disinstallare un programma e trovare ancora la sua voce tra l'elenco dei programmi attualmente installati ? Ti è mai andato in tilt Windows con un menù contestuale ? Oppure risorse del computer bloccato ??? Un programma che disinstalli e aggiunge un servizio al sistema che rimane anche dopo averlo rimosso ??? Ce ne sono di esempi ....Per i server non andiamo meglio,quadcore Xeon da 3.4 Ghz 8 GB di Ram che rimane a scrivere per 20 minuti nel registro di sistema,programma Ms SQL... nonostante togli elementi superflui in SQL il sistema rallenta vistosamente.
            Qua non parlavamo di servizi critici ma di
            "semplici" sistemi operativi in generale. Quando
            il sistema è critico, per quel che ne so io, non
            si usa certo una debian o una ubuntu tanto quanto
            windows.Per critici non penso che si alludeva ai realtime....
            Non esageriamo, mono utente e mono tasking
            adesso...Ammetti però che Windows non è diventato più veloce ed efficiente di prima,certo ora non te ne accorgi perchè l'hardware è più potente...
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Il registro, come già detto, è un db gerarchico. Come tutti i db non è che aggiungendo qualche record la velocità di acXXXXX diminuisce sensibilmente. In effetti la massa di affermazioni negative sul registro è fondamentalmente falsa.La scelta di lasciare le chiavi è spesso fatta dal produttore per facilitare la reinstallazione dopo. Alcuni installatori chiedono se vuoi ripulire o meno il registro alla disinstallazione. E' sempre lasciato in mano al produttore la scelta se farlo o meno.L'installazione di un software su Windows non avviene direttamente ma tramite un apposito servizio di Windows che viene utilizzato dagli installatori. I programmi pulitori di registro spesso fanno più danni che a lasciar stare.Il registro contiene anche tutti i riferimenti agli oggetti COM/DCOM/COM+ presenti nel sistema. E' questo il motivo per cui dei normale file di testo non potrebbero funzionare (renderebbe tutto incredibilmente lento).E, sinceramente, in tanti anni non ho mai trovato una macchina che avesse problemi legati al registro (se non quando quest'ultimo risultava danneggiato per problemi hardware del disco). E' vero che molti "admin" danno subito la colpa al registro ma è solitamente dovuto alla scarsa conoscenza. Forse è anche dovuto al fatto che servizi e processi memorizzano la loro configurazione nel registro e cambiando i record relativi si possono danneggiare o riparare i loro comportamenti. E' un po' come dire che un demone Linux non va non per il file di configurazione errato ma perché il file system fa schifo.
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Il registro, come già detto, è un db gerarchico.Ma va ?
            Come tutti i db non è che aggiungendo qualche
            record la velocità di acXXXXX diminuisce
            sensibilmente. se passi epr chiavi sbagliate si ...
            In effetti la massa di
            affermazioni negative sul registro è
            fondamentalmente
            falsa.Dipende da quali affermazioni,il registro è il cuore del sistema operativo.
            La scelta di lasciare le chiavi è spesso fatta
            dal produttore per facilitare la reinstallazione
            dopo. Chi dice al produttore che voglio reinstallare il suo programa ?Diamo per scontate alcune cose.
            Alcuni installatori chiedono se vuoi
            ripulire o meno il registro alla
            disinstallazione. e facciamo affidamento su alcuni ? non tutti ?
            E' sempre lasciato in mano al
            produttore la scelta se farlo o
            meno.Hai detto niente ...
            L'installazione di un software su Windows non
            avviene direttamente ma tramite un apposito
            servizio di Windows che viene utilizzato dagli
            installatori.Quelli che dici tu sono quelli previsiti da Ms non dagli altri.Ci sono software che neanche si installano ma scrivono nel registro.
            I programmi pulitori di registro spesso fanno più
            danni che a lasciar
            stare.Beh non è che uno si da alla pulizia del registro perchè ha 10 minuti di tempo libero,significa che c'è già un problema.
            Il registro contiene anche tutti i riferimenti
            agli oggetti COM/DCOM/COM+ presenti nel sistema.
            E' questo il motivo per cui dei normale file di
            testo non potrebbero funzionare (renderebbe tutto
            incredibilmente
            lento).Come avranno fatto gli altri sistemi .... :D
            E, sinceramente, in tanti anni non ho mai trovato
            una macchina che avesse problemi legati al
            registro (se non quando quest'ultimo risultava
            danneggiato per problemi hardware del disco).Stai scherzando ?
            E'
            vero che molti "admin" danno subito la colpa al
            registro ma è solitamente dovuto alla scarsa
            conoscenza. Aspetta,un conto e dare la colpa a random un'altra è quando ci sono problemi veri nel registro.
            Forse è anche dovuto al fatto che
            servizi e processi memorizzano la loro
            configurazione nel registro e cambiando i record
            relativi si possono danneggiare o riparare i loro
            comportamenti. Certo anche i servizi sono memorizzati li dentro,non è una buona cosa.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            Appunto,se quelle righe non servono e non vengono
            mai interrogate il sistema deve anche perdere
            tempo e le deve saltare ogni volta che si trova
            nella stessa identica situazioneNo, le righe che non servono non vengono lette, è un DB, non un file da leggere in maniera sequenziale.Ma anche se non
            fosse critica la cosa per il sistema stesso
            rimane il fatto che un programma può scrivere e
            lasciare spazzatura in un componente vitale per
            Windows.Non dovrebbe, ok, ma che da questo dipendino chissà quali problemi ce ne passa.
            Ti è mai capitato di disinstallare un programma e
            trovare ancora la sua voce tra l'elenco dei
            programmi attualmente installati ? No! Ti è mai
            andato in tilt Windows con un menù contestuale ?no! e comunque lo pulisci velocemente se sai dove mettere le mani
            Oppure risorse del computer bloccato ??? Un
            programma che disinstalli e aggiunge un servizio
            al sistema che rimane anche dopo averlo rimosso
            ??? Ce ne sono di esempi
            ....Si, tutta roba risolvibile per chi conosce il sistema. Ma il punto è che queste cose non capitano se installi software aziendale, se scarichi le mille utility e programmini per pitoccare a casa magari lo posso capire, ma in azienda io di questi problemi non ho.
            Per i server non andiamo meglio,quadcore Xeon da
            3.4 Ghz 8 GB di Ram che rimane a scrivere per 20
            minuti nel registro di sistema,programma Ms
            SQL... nonostante togli elementi superflui in SQL
            il sistema rallenta
            vistosamente.Ma cosa dici??? ma poi che ne sai tu se sta scrivendo nei registry?? Scaricati le utility di sysinternals e vedi cosa fa in quei 20 minuto il sistema


            Qua non parlavamo di servizi critici ma di

            "semplici" sistemi operativi in generale. Quando

            il sistema è critico, per quel che ne so io, non

            si usa certo una debian o una ubuntu tanto
            quanto

            windows.

            Per critici non penso che si alludeva ai
            realtime....
            E comunque ci sono i linux per il realtime

            Non esageriamo, mono utente e mono tasking

            adesso...

            Ammetti però che Windows non è diventato più
            veloce ed efficiente di prima,certo ora non te ne
            accorgi perchè l'hardware è più
            potente...Si, lo ammetto. Ad essere onesti neppure linux, scordiamoci pure il mito che gira ancora veloce in PC vecchi, manco si installa una Ubuntu in sistemi vecchi.Io ho un portatile con dual boot: il sistema linux è più rapido ad avviarsi, più reattivo in generale ed anche gradevole come grafica. Non ho problemi ad ammetterlo. Io sto solo dicendo che in ambito lavorativo avere client o server windows non è così tragica come la dipinge qualcuno e bisognerà farcela andar bene ancora per parecchio tempo. Almeno finchè qualche azienda non pensa a prodotti per aziende e non solo alle "ubuntu" per i privati.Per assurdo ti posso dire che i peggior detrattori di windows non sono neppure gli amanti di linux ma gli stessi sistemisti/tecnici windows che non sanno lavorare. Credimi, sai quanti ne ho visti lamentarsi con i clienti dicendo che windows schifo di qua, schifo di la, server con giga e giga di ram... erano tecnici scarsi, abituavano il cliente che era windows il problema e non loro. Poi arrivavano altre aziende ed i sistemi improvvisamente iniziavano a funzionare meglio, molto meglio. E non parlo di me, queste cose le so perchè collabora anche con altre aziende dove ci sono persone competenti. Tanto per dirtene una recente, server Exchange con 16 gb che si riavviava in 24 minuti circa, stessa installazione fatta da altro tecnico e riavviava in 2 minuti scarsi. A volte magari non dipende nepppure da windows ma dall'infrastruttura che uno ci mette alle spalle e se uno è scarso lo sarà anche con linux.Buonanotte.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Per assurdo ti posso dire che i peggior
            detrattori di windows non sono neppure gli amanti
            di linux ma gli stessi sistemisti/tecnici windows
            che non sanno lavorare. Credimi, sai quanti ne ho
            visti lamentarsi con i clienti dicendo che
            windows schifo di qua, schifo di la, server con
            giga e giga di ram... erano tecnici scarsi,
            abituavano il cliente che era windows il problema
            e non loro. Poi arrivavano altre aziende ed i
            sistemi improvvisamente iniziavano a funzionare
            meglio, molto meglio. Abbiamo acquisito diversi clienti in questo modo. :-)
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            No, le righe che non servono non vengono lette, è
            un DB, non un file da leggere in maniera
            sequenzialeQuesto lo dici tu che non vengono lette...
            Non dovrebbe, ok, ma che da questo dipendino
            chissà quali problemi ce ne passa.ah si te lo garantisce il programma ???

            Ti è mai capitato di disinstallare un
            programma
            e

            trovare ancora la sua voce tra l'elenco dei

            programmi attualmente installati ?

            No! invece si ....
            Ti è mai

            andato in tilt Windows con un menù
            contestuale
            ?

            no! e comunque lo pulisci velocemente se sai dove
            mettere le
            maniSi che succede,si certo e l'utente comune come fa ?? :D

            Oppure risorse del computer bloccato ??? Un

            programma che disinstalli e aggiunge un
            servizio

            al sistema che rimane anche dopo averlo
            rimosso

            ??? Ce ne sono di esempi

            ....

            Si, tutta roba risolvibile per chi conosce il
            sistema. Ma il punto è che queste cose non
            capitano se installi software aziendale, se
            scarichi le mille utility e programmini per
            pitoccare a casa magari lo posso capire, ma in
            azienda io di questi problemi non
            ho.si risolvibile per uno del settore,questo significa che anche per le cose più facili devono chiamare un tecnico....siamo ancora sul gratis ?il fatto che a te non sono mai capitati che non ci saranno in futuro.

            Per i server non andiamo meglio,quadcore
            Xeon
            da

            3.4 Ghz 8 GB di Ram che rimane a scrivere
            per
            20

            minuti nel registro di sistema,programma Ms

            SQL... nonostante togli elementi superflui
            in
            SQL

            il sistema rallenta

            vistosamente.

            Ma cosa dici??? ma poi che ne sai tu se sta
            scrivendo nei registry?? Scaricati le utility di
            sysinternals e vedi cosa fa in quei 20 minuto il
            sistemaAh no ??? come cosa ne sai ? il fatto che arrivato ad un certo punto compare una scritta che recita "Scrittura dei valori nel registro di sistema : (qui compaiono le migliaia di voci che vengono create e modificate,molte facilmente riconoscibili) .....basta fare anche un confronto del registro di sistema prima e dopo l'installazione....
            Si, lo ammetto. Ad essere onesti neppure linux,Si,ma di Linux puoi decidere la distribuzione,con windows ti tieni quello che prendi.Comunque volendo fare un confronto tra l'ultimo Windows e l'ultimo Ubuntu (prendo Ubuntu solo perchè c'è la strana concezione che Linux = Ubuntu...) quest'ultimo non ha come requisiti hardware quello che chiede il sistema Ms.
            scordiamoci pure il mito che gira ancora veloce
            in PC vecchi, manco si installa una Ubuntu in
            sistemi
            vecchi.Dipende,mica vero....io ho installato l'ultima versione su un vecchio portatile con soli 512 MB ...prova con Win 8 a farlo.
            Io ho un portatile con dual boot: il sistema
            linux è più rapido ad avviarsi, più reattivo in
            generale ed anche gradevole come grafica. Non ho
            problemi ad ammetterlo. Io sto solo dicendo che
            in ambito lavorativo avere client o server
            windows non è così tragica come la dipinge
            qualcuno e bisognerà farcela andar bene ancora
            per parecchio tempo. mmmm se stai con Ms il parecchio tempo significa legarsi a vita,oltretutto devi sempre sottostare ai suoi capricci e devi essere tu a porvi rimedio.
            Almeno finchè qualche
            azienda non pensa a prodotti per aziende e non
            solo alle "ubuntu" per i
            privati.Ubuntu è solo una distribuzione,le aziende fanno troppi soldi con gli accordi con Ms ...
            Per assurdo ti posso dire che i peggior
            detrattori di windows non sono neppure gli amanti
            di linux ma gli stessi sistemisti/tecnici windows
            che non sanno lavorare. Certo se ci lavori te lo devi far piacere,comprese lacune e soluzioni imposte da Ms non per miglioramenti ma per seguire le sue tasche.Poi che il tecnico non sappia lavorare è un'altro discorso...
            Credimi, sai quanti ne ho
            visti lamentarsi con i clienti dicendo che
            windows schifo di qua, schifo di la, server con
            giga e giga di ram... erano tecnici scarsi,
            abituavano il cliente che era windows il problema
            e non loro. Beh se una cosa funziona bene e dall'oggi al domani senza nessun intervento c'è un problema è colpa del tecnico ?
            Poi arrivavano altre aziende ed i
            sistemi improvvisamente iniziavano a funzionare
            meglio, molto meglio. E non parlo di me, queste
            cose le so perchè collabora anche con altre
            aziende dove ci sono persone competenti. Tanto
            per dirtene una recente, server Exchange con 16
            gb che si riavviava in 24 minuti circa, stessa
            installazione fatta da altro tecnico e riavviava
            in 2 minuti scarsi. che cosa ci avevano messo le zavorre ?? :D :D :D
            A volte magari non dipende
            nepppure da windows ma dall'infrastruttura che
            uno ci mette alle spalle e se uno è scarso lo
            sarà anche con
            linux.
            Buonanotte.Condivisibile in parte ...
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: ncpc

            No, le righe che non servono non vengono lette,
            è

            un DB, non un file da leggere in maniera

            sequenziale

            Questo lo dici tu che non vengono lette...
            Se tu sei abituato a vedere DB nei quali vengono letti tutti i record... ecco, non è che ispiri fiducia come programmatore.

            Non dovrebbe, ok, ma che da questo dipendino

            chissà quali problemi ce ne passa.

            ah si te lo garantisce il programma ???
            No, la pratica

            invece si ....?? rispondi tu per me? e allora che domandi a fare?



            Si, tutta roba risolvibile per chi conosce il

            sistema. Ma il punto è che queste cose non

            capitano se installi software aziendale, se

            scarichi le mille utility e programmini per

            pitoccare a casa magari lo posso capire, ma in

            azienda io di questi problemi non

            ho.

            si risolvibile per uno del settore,questo
            significa che anche per le cose più facili devono
            chiamare un tecnico....siamo ancora sul gratis
            ?No, io ti ho detto che in azienda non mi capita. I problemi sono altri.
            il fatto che a te non sono mai capitati che non
            ci saranno in
            futuro.
            E tu fasciati la testa, io di problemi per via dei registry non ne ho mai avuto (se non rari casi per corruzzione file in windows 98), cosa devo fare? inventarmeli per farti piacere?

            Ah no ??? come cosa ne sai ? il fatto che
            arrivato ad un certo punto compare una scritta
            che recita "Scrittura dei valori nel registro di
            sistema : (qui compaiono le migliaia di voci che
            vengono create e modificate,molte facilmente
            riconoscibili) .....basta fare anche un confronto
            del registro di sistema prima e dopo
            l'installazione....
            Ma allora lo fa in installazione di qualcosa, mica sempre. Comunque, per quel che mi riguarda, non è normale, forse hai problemi a i dischi o altro.

            Si, lo ammetto. Ad essere onesti neppure linux,

            Si,ma di Linux puoi decidere la distribuzione,con
            windows ti tieni quello che prendi.Comunque
            volendo fare un confronto tra l'ultimo Windows e
            l'ultimo Ubuntu (prendo Ubuntu solo perchè c'è la
            strana concezione che Linux = Ubuntu...)
            quest'ultimo non ha come requisiti hardware
            quello che chiede il sistema
            Ms.
            No, solo proXXXXXri moderni però si. Non ricordo l'errore ma chiede CPU che richiedano pce o qualcosa del genere, installato due settimane fa l'ultima ubuntu. Trovato workaround ovvimanete,

            Dipende,mica vero....io ho installato l'ultima
            versione su un vecchio portatile con soli 512 MB
            ...prova con Win 8 a
            farlo.
            si, senza grafica

            mmmm se stai con Ms il parecchio tempo significa
            legarsi a vita,oltretutto devi sempre sottostare
            ai suoi capricci e devi essere tu a porvi
            rimedio.
            MA ancora? io non ho il SO così capriccioso ocme dici tu!!! come te lo devo dire??
            Poi che il tecnico non sappia lavorare è un'altro
            discorso...
            E' quello principlae invece


            Beh se una cosa funziona bene e dall'oggi al
            domani senza nessun intervento c'è un problema è
            colpa del tecnico
            ?
            A volte

            che cosa ci avevano messo le zavorre ?? :D :D :DProgettati male

            Condivisibile in parte ...almeno quello dai
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            E tu fasciati la testa, io di problemi per via
            dei registry non ne ho mai avuto (se non rari
            casi per corruzzione file in windows 98), cosa
            devo fare? inventarmeli per farti
            piacere?Quindi siccome tu non ne hai mai avuti, allora problemi non ce ne sono?Secondo te per quale motivo esistono tutti questi programmini di pulizia del registro, di pulizia del filesystem, e tutto il resto, se questo sistema e' bello pulito, solido e sicuro?I BSOD sono allucinazioni collettive alle quali tu sei immune?

            ...prova con Win 8 a

            farlo.



            si, senza graficaBravo.E adesso prova anche ad usarlo, per esempio per collegarti a PI e postare un messaggio sul forum.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Hai mica in giro una SIM che ti avanza ? (anonimo)
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ncpc


            E tu fasciati la testa, io di problemi per
            via

            dei registry non ne ho mai avuto (se non rari

            casi per corruzzione file in windows 98),
            cosa

            devo fare? inventarmeli per farti

            piacere?

            Quindi siccome tu non ne hai mai avuti, allora
            problemi non ce ne
            sono?
            Io statisticamente sono un buon campione in quanto gestisco reti di diverse aziende per un centinaio di server ed qualche migliaia di client. Conosco la casistica dei problemi e elgato ai registry non ne abbiamo.Ed a dirla tutta, anche su i PC dei privati, ho visto decine e decine di casi con virus ma gente che portasse in laboratorio PC con problemi ai registri no.Tu e ed altri volete far passare l'idea che è un registri=problema, purtroppo per voi così non è.
            Secondo te per quale motivo esistono tutti questi
            programmini di pulizia del registro, di pulizia
            del filesystem, e tutto il resto, se questo
            sistema e' bello pulito, solido e
            sicuro?
            Esistono migliaia di utility per windows che non servono ad una cippa,sai, ci sono anche 2 miliardi di utenti al mondo circa. Come ho scritto in una ltro post io non ho MAI e dico MAI visto un PC "resuscitare" o andare più veloce dopo aver usato questi programmini, al massimo leggermente più rapido dopo un degrag ma nulla di più.La frammentazione esiste comunque, adesso stavamo parlando di registri. La frammaentazione di porta ad avere sistemi un po' più lenti ma, se ci fai caso, nei server non la fa mai, non c'è bisogno. Domandati il motivo.
            I BSOD sono allucinazioni collettive alle quali
            tu sei
            immune?
            Ma non dipendono dai registry. Ci sono anche i kernel panic, cosa vuol dire? dipendono dai file di configurazione di postfix o libreoffice?


            ...prova con Win 8 a


            farlo.






            si, senza grafica

            Bravo.
            E adesso prova anche ad usarlo, per esempio per
            collegarti a PI e postare un messaggio sul
            forum.non hai quotato bene, non hai capito cosa ho scritto.
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Se tu sei abituato a vedere DB nei quali vengono
            letti tutti i record... ecco, non è che ispiri
            fiducia come
            programmatore.Io parlo di registro di sistema e i suoi effetti.Cos'è ci sono 2 Ms diverse ?


            Non dovrebbe, ok, ma che da questo
            dipendino


            chissà quali problemi ce ne passa.



            ah si te lo garantisce il programma ???



            No, la praticaAffidarsi solo alla fortuna non è un bene ;)
            No, io ti ho detto che in azienda non mi capita.
            I problemi sono
            altri.Non capita a te ma è capitato a qualcun'altro.Tra i problemi c'è anche questo.
            E tu fasciati la testa, io di problemi per via
            dei registry non ne ho mai avuto (se non rari
            casi per corruzzione file in windows 98), cosa
            devo fare? inventarmeli per farti
            piacere?Sei stato fortunato...



            Ah no ??? come cosa ne sai ? il fatto che

            arrivato ad un certo punto compare una
            scritta

            che recita "Scrittura dei valori nel
            registro
            di

            sistema : (qui compaiono le migliaia di voci
            che

            vengono create e modificate,molte facilmente

            riconoscibili) .....basta fare anche un
            confronto

            del registro di sistema prima e dopo

            l'installazione....



            Ma allora lo fa in installazione di qualcosa,
            mica sempre. Si in installazione del Os,c'era solo quello ....
            Comunque, per quel che mi riguarda,
            non è normaleSQL è uno eh,se poi lo installi e torni dopo mezz'ora grazie che non hai visto nulla.
            forse hai problemi a i dischi o
            altro.No,cosa c'entrano i dischi ? ...la mia installazione è standard ...
            No, solo proXXXXXri moderni però si. Pentium 4 2003 ...troppo moderno ?
            Non ricordo
            l'errore ma chiede CPU che richiedano pce oPAE ?
            qualcosa del genere, installato due settimane fa
            l'ultima ubuntu. Trovato workaround
            ovvimanete,Che in ambito windows come la trovi ?



            Dipende,mica vero....io ho installato
            l'ultima

            versione su un vecchio portatile con soli
            512
            MB

            ...prova con Win 8 a

            farlo.



            si, senza graficae vai con i mega Swap su disco,bello avere un Windows senza WindowsPeccato che su Linux con quelle caratteristiche ho la grafica 2 con 60 processi.

            Poi che il tecnico non sappia lavorare è
            un'altro

            discorso...




            E' quello principlae invecePerchè puoi cambiare Windows ?
        • krane scrive:
          Re: Windows Vs Linux
          - Scritto da: ncpc

          Io ne ho trovato uno masticato dai virus

          proprio qualche gg fa, ovviamente virus

          preso da user senza privilegi di

          amministratore, che era riuscito a tritare

          il registro. Windows e' fragile, e' come

          andare in strada a cabul il motorino, non

          e' che non si possa fare eh e tante volte

          va anche bene...
          E chissà come mai io in migliaia di client e
          centinaia di server file "masticati" non ne
          trovo mai. Sinceramente qualche dubbio sulle
          tue parole lo ho.

          NO, questa e' la differenza ! Fammi un

          programmino che faccia XXXXXX su windows e lo

          convertiamo per linux per vedere se fa
          XXXXXX
          ?

          Io partirei da un semplice loop che lancia un

          migliaio di puntatori a caso da 0x0 al limite

          massimo della memoria rilevato nella
          macchina,

          scommettiamo che dopo un po' windows crasha

          mentre su linux viene killato con errore:

          XXXXXXto fuori dal vasino

          ?

          Ho programmato su entrambi e lo so bene,

          essenzialmente e' il motivo per cui mi sono

          stufato di programmare su

          windows.



          Prendo atto che ècosì, io non sono uno
          sviluppatore e non ho argomenti a proposito.
          L'unica cosa, come ho scritto i nqualche post,
          sinceramente in ambito lavorativo non vedo poi
          tutti questi crash. Ed il mio campione non è così
          irrilevante.Il mio campione su entrambi i so mi dice che l'ago della stabilita', secondo me, e' verso linux. Vedo sviluppatori su desktop linux con mesi di uptime cosa che non vedo con gli sviluppatori su macchine windows.
          Si, io ti vogli credere, ma non ho ancora
          capito il motivo tecnico.Maggiori punti di possibile fallimento, se per ottenere un risultato occorre fare 20 passaggi ci saranno 20 momenti in cui qualcosa puo' andare male, questo sara' meno sicuro che ottenerla in 10 o 5 passaggi.

          Si certo, i percorsi seguono le regole

          del POSIX.
          Non ne sono così sicuro, tanto è vero che nascono
          programmi come questo:
          http://www.linuxfoundation.org/collaborate/workgroPer migliorare ancora, ma ./configure ti chiarira' meglio il meccanismo.

          La differenza e' quando mi installo uno
          screen

          saver, un unzip o un unrar, un qualsiasi

          programma stradiffuso ed impacchettato. Li

          si che c'e' differenza.
          No, se l'utente ha diritti limitati non riesce
          neppure ad installarlo. Queste cose capitano nei
          PC di casa, e se avessero linux darebbero la
          password di rott e via di XXXXXte anche lì.Per capire la differenza ti chiedo: come funziona la disinstallazione di programmi sotto windwos ? Lanci l'uninstall e speri che lo script di disinstallazione scritto da chi ha scritto il programma elimini tutto quello che e' stato messo nel file system e nel registro.Questo ci dice che windows ha estrema fiducia in chi scrive il programma, cosa che su linux non esiste: e' il sistema che tiene traccia di dove l'installante e' stato copiato ed e' sempre il sistema ad eliminare tutto quello che e' stato creato in fase di installazione del pacchetto. Questo fa si che da un lato chi fa il pacchetto sia costretto a seguire delle linee guida molto piu' rigide che su windos, dall'altra fa si che il SO sappia sempre quali file sono stati installati da quale pacchetto e li possa eliminare.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux

            Il mio campione su entrambi i so mi dice che
            l'ago della stabilita', secondo me, e' verso
            linux. Vedo sviluppatori su desktop linux con
            mesi di uptime cosa che non vedo con gli
            sviluppatori su macchine
            windows.Sono d'accordo in linea di massima. Io uso sui server ambiati misti tra linux, bsd e windows e sinceramente non ho problemi di uptime con nessuno, se ho problemi di dischi o hardware è ovvi oche vanno giù ma di certo non ho bisogno di fare riavvi perchè trovo windows in scheramta blu o robe simili. Per i client (dove ho windows) ho più problemi ma sinceramente non per instabilità del sistema, piuttosto per rotture hardware o per XXXXXX che fa l'utente.Non nego che mi piacerebbe avere un SO lato client veloce e sicuro come linux, solo che per adesso non è possibile per svariati motivi. E comunque windows non è così male.Parlo sempre di ambito aziendale.

            Maggiori punti di possibile fallimento, se per
            ottenere un risultato occorre fare 20 passaggi ci
            saranno 20 momenti in cui qualcosa puo' andare
            male, questo sara' meno sicuro che ottenerla in
            10 o 5
            passaggi.
            Predo atto.


            Non ne sono così sicuro, tanto è vero che
            nascono

            programmi come questo:


            http://www.linuxfoundation.org/collaborate/workgro

            Per migliorare ancora, ma ./configure ti
            chiarira' meglio il
            meccanismo.
            guarderò

            Per capire la differenza ti chiedo: come funziona
            la disinstallazione di programmi sotto windwos ?
            Lanci l'uninstall e speri che lo script di
            disinstallazione scritto da chi ha scritto il
            programma elimini tutto quello che e' stato messo
            nel file system e nel
            registro.
            Questo ci dice che windows ha estrema fiducia in
            chi scrive il programma, cosa che su linux non
            esiste: e' il sistema che tiene traccia di dove
            l'installante e' stato copiato ed e' sempre il
            sistema ad eliminare tutto quello che e' stato
            creato in fase di installazione del pacchetto.
            Questo fa si che da un lato chi fa il pacchetto
            sia costretto a seguire delle linee guida molto
            piu' rigide che su windos, dall'altra fa si che
            il SO sappia sempre quali file sono stati
            installati da quale pacchetto e li possa
            eliminare.Ho capito. Mi sembra che l'installer di windows le faccia queste cose oltre a qualcos'altro, però non sono uno sviluppatore e non so nè ribattere o approfondire quello che hai scritto. Ti do fiducia.
        • mmmmmmille scrive:
          Re: Windows Vs Linux
          - Scritto da: krane

          NO, questa e' la differenza ! Fammi un
          programmino che faccia XXXXXX su windows e lo
          convertiamo per linux per vedere se fa XXXXXX ?
          Io partirei da un semplice loop che lancia un
          migliaio di puntatori a caso da 0x0 al limite
          massimo della memoria rilevato nella macchina,
          scommettiamo che dopo un po' windows crasha
          mentre su linux viene killato con errore:
          XXXXXXto fuori dal vasino
          ?maaaaaaaaaaaaaaaaaaaamma mia cosa mi tocca leggere!!!!!!!!!!ti prego BASTA SPACCIARTI PER UNO CHE LA SA LUNGA SU TUTTO.Evita discorsi di programmazione, soprattutto a basso livello TI PREGO!!!!Ciò che hai scritto non sta né in cielo né in terra!!!!!Mai sentito parlare di memoria protetta e memoria virtuale?????Scrivere a 0x0???????? Ma cosa DICI???????????E il limite massimo della memoria quale sarebbe secondo te? Se ho 32 GB sarebbe il 32esimo? Spazio d'indirizzamento questo sconosciuto.....Non mi addentro poi su ASLR perché qui mancano proprio le basi delle basi delle basi delle basi.........sarebbe una Caporetto per te.Comunque, oggi sono buono, se mi passi il codice C (standard possibilmente) lo compilo al volo e provo a vedere se windows 7 va in crash.Attendo fiducioso.
          Ho programmato su entrambi e lo so bene,
          essenzialmente e' il motivo per cui mi sono
          stufato di programmare su
          windows.
          si su windows 95 pre-alpha-nightly-build-snapshot-preview
          • Passante scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: krane



            NO, questa e' la differenza ! Fammi un

            programmino che faccia XXXXXX su windows e lo

            convertiamo per linux per vedere se fa
            XXXXXX
            ?

            Io partirei da un semplice loop che lancia un

            migliaio di puntatori a caso da 0x0 al limite

            massimo della memoria rilevato nella
            macchina,

            scommettiamo che dopo un po' windows crasha

            mentre su linux viene killato con errore:

            XXXXXXto fuori dal vasino

            ?

            maaaaaaaaaaaaaaaaaaaamma mia cosa mi tocca
            leggere!!!!!!!!!!
            ti prego BASTA SPACCIARTI PER UNO CHE LA SA LUNGA
            SU
            TUTTO.
            Evita discorsi di programmazione, soprattutto a
            basso livello TI
            PREGO!!!!
            Ciò che hai scritto non sta né in cielo né in
            terra!!!!!
            Mai sentito parlare di memoria protetta e memoria
            virtuale?????
            Scrivere a 0x0???????? Ma cosa DICI???????????
            E il limite massimo della memoria quale sarebbe
            secondo te? Se ho 32 GB sarebbe il 32esimo?
            Spazio d'indirizzamento questo
            sconosciuto.....
            Non mi addentro poi su ASLR perché qui mancano
            proprio le basi delle basi delle basi delle
            basi.........sarebbe una Caporetto per
            te.

            Comunque, oggi sono buono, se mi passi il codice
            C (standard possibilmente) lo compilo al volo e
            provo a vedere se windows 7 va in
            crash.

            Attendo fiducioso.


            Ho programmato su entrambi e lo so bene,

            essenzialmente e' il motivo per cui mi sono

            stufato di programmare su

            windows.
            si su windows 95
            pre-alpha-nightly-build-snapshot-previewAltro che '95, la memoria di XP ha iniziato ad essere completamente protetta solo con Microsoft Windows XP Service Pack 2 (SP2) o versione successiva, oppure Windows Server 2003 con Service Pack 1 o versioni successive.http://csit.udc.edu/~byu/UDC3529315/WindowsInternals-4e.pdf
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Passante

            Altro che '95, la memoria di XP ha iniziato ad
            essere completamente protetta solo con Microsoft
            Windows XP Service Pack 2 (SP2) o versione
            successiva, oppure Windows Server 2003 con
            Service Pack 1 o versioni
            successive.

            http://csit.udc.edu/~byu/UDC3529315/WindowsInternaPer prima cosa applauso per il grande libro linkato (sto leggendo la sesta versione proprio in questi giorni).Per seconda cosa diciamo che non è proprio come dici tu.La memory protection è stata inserita nel kernel NT sin dalla prima versione (3.1).I kernel basati su dos (95/98/millennium) non avevano protezioni di questo tipo.
          • Passante scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: Passante



            Altro che '95, la memoria di XP ha iniziato
            ad

            essere completamente protetta solo con
            Microsoft

            Windows XP Service Pack 2 (SP2) o versione

            successiva, oppure Windows Server 2003 con

            Service Pack 1 o versioni

            successive.




            http://csit.udc.edu/~byu/UDC3529315/WindowsInterna

            Per prima cosa applauso per il grande libro
            linkato (sto leggendo la sesta versione proprio
            in questi
            giorni).

            Per seconda cosa diciamo che non è proprio come
            dici tu.
            La memory protection è stata inserita nel kernel
            NT sin dalla prima versione (3.1).Non proteggeva il 100% della memoria in cui era allocato il programma ma solo una parte, la versione completa fu' introdotta con i sp che ho indicato sopra. Andiamo a vedere sulla documentazione microsoft se vuoi.
            I kernel basati su dos (95/98/millennium) non
            avevano protezioni di questo tipo.Ed era piuttosto evidente...
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Passante
            - Scritto da: mmmmmmille

            - Scritto da: Passante





            Altro che '95, la memoria di XP ha
            iniziato

            ad


            essere completamente protetta solo con

            Microsoft


            Windows XP Service Pack 2 (SP2) o
            versione


            successiva, oppure Windows Server 2003
            con


            Service Pack 1 o versioni


            successive.








            http://csit.udc.edu/~byu/UDC3529315/WindowsInterna



            Per prima cosa applauso per il grande libro

            linkato (sto leggendo la sesta versione
            proprio

            in questi

            giorni).



            Per seconda cosa diciamo che non è proprio
            come

            dici tu.

            La memory protection è stata inserita nel
            kernel

            NT sin dalla prima versione (3.1).

            Non proteggeva il 100% della memoria in cui era
            allocato il programma ma solo una parte, la
            versione completa fu' introdotta con i sp che ho
            indicato sopra. Andiamo a vedere sulla
            documentazione microsoft se
            vuoi.
            Immagino tu intenda il supporto ad NX a questo punto.Se è questo sono d'accordo, ma è importante notare che anche il kernel linux ha introdotto il supporto a questa tecnologia nello stesso periodo in cui lo ha fatto microsoft.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Passante

            Comunque, oggi sono buono, se mi passi il
            codice

            C (standard possibilmente) lo compilo al
            volo
            e

            provo a vedere se windows 7 va in

            crash.Prova questomain(){ void *p = NULL; while (--p) *p = *p;}
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            main()
            {
            void *p = NULL;

            while (--p)
            *p = *p;
            }Corretto e testato. Incredibilmente non manda in crash il sistema, sai spiegarmi il perché?
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: panda rossa

            main()

            {

            void *p = NULL;



            while (--p)

            *p = *p;

            }
            Corretto e testato. Incredibilmente non manda in
            crash il sistema, sai spiegarmi il
            perché?Perche' non e' vero che lo hai testato.Quel codice contiene un errore e non puoi averlo compilato!
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Mario Rossi

            Corretto e testato. Incredibilmente non
            manda
            in

            crash il sistema, sai spiegarmi il

            perché?

            Perche' non e' vero che lo hai testato.
            Quel codice contiene un errore e non puoi averlo
            compilato!Non a caso ho scritto "Corretto e testato"
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Mario Rossi

            - Scritto da: panda rossa


            main()


            {


            void *p = NULL;





            while (--p)


            *p = *p;


            }

            Corretto e testato. Incredibilmente non
            manda
            in

            crash il sistema, sai spiegarmi il

            perché?

            Perche' non e' vero che lo hai testato.
            Quel codice contiene un errore e non puoi averlo
            compilato!Eh insomma, siete due super (tu e krane) programmatori ed ancora non ci avete mandato in crash il sistema. Mi sembra una bella sfida, dai che voglio vedere come finisce.
          • Etype scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc
            Eh insomma, siete due super (tu e krane)
            programmatori ed ancora non ci avete mandato in
            crash il sistema. Mi sembra una bella sfida, dai
            che voglio vedere come
            finisce.programmazione a parte basta che uccidi un proXXXXX e ottieni una bella schermata blue ....
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            Perche' non e' vero che lo hai testato.
            Quel codice contiene un errore e non puoi averlo
            compilato!Il codice contiene 2 errori (cosa sarebbe NULL senza una define?)Comunque l'ho corretto e questo è il risultato.[img]http://www4.picturepush.com/photo/a/12089137/640/12089137.jpg[/img]Che strano, chi l'avrebbe mai detto????Ho usato gcc se non va bene fammi sapere cosa devo usare.
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: panda rossa

            Perche' non e' vero che lo hai testato.

            Quel codice contiene un errore e non puoi
            averlo

            compilato!

            Il codice contiene 2 errori (cosa sarebbe NULL
            senza una
            define?)
            Comunque l'ho corretto e questo è il risultato.

            [img]http://www4.picturepush.com/photo/a/12089137/

            Che strano, chi l'avrebbe mai detto????
            Ho usato gcc se non va bene fammi sapere cosa
            devo
            usare.mannaggia oh, proprio non ce la facciamo in nessun modo a far andare in crash sto windows....e dire che è un tale XXXXX il suo kernel, vero panda? Lo chiedo con te perché sei più competente senza dubbio di krane che ne ha inanellata una dietro l'altra (di XXXXXXX).Comunque mi sai spiegare, nella maniera più tecnica possibile, cosa significa quell'eccezione e quali sono i componenti del kernel di windows che sono entrati in gioco e con quali compiti?Se vuoi mi puoi rispondere anche lunedì così studi per il week-end in caso di dubbi.Se non lo farai sarà una delusione totale per la "comunità" linux di PI della quale ti fai sempre portavoce; sarebbe la dimostrazione che chi parla male del kernel di windows, per quanto competente su linux, lo fa solo per partito preso.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille

            mannaggia oh, proprio non ce la facciamo in
            nessun modo a far andare in crash sto
            windows....e dire che è un tale XXXXX il suo
            kernel, vero panda? Lo chiedo con te perché sei
            più competente senza dubbio di krane che ne ha
            inanellata una dietro l'altra (di
            XXXXXXX).Gia'. Sembra proprio che sia un sistema solidissimo.Ad ogni modo, visto che siamo gia' in febbraio, ne riparliamo al Patch Tuesday, che PI non manchera' di scriverci un articolo, di quanto sia difficile far andare in crash sto windows.
            Comunque mi sai spiegare, nella maniera più
            tecnica possibile, cosa significa quell'eccezione
            e quali sono i componenti del kernel di windows
            che sono entrati in gioco e con quali
            compiti?Ho bisogno di sapere come hai compilato quell'eseguibile.Perche' l'eseguibile non contiene nessun gestore di eccezioni, quindi e' la shell da cui e' stato lanciato che avra' incapsulato qualcosa e che ha prodotto quel popup.Il programmello parte da 0xFFFFFFFFF e si smazza tutti gli indirizzi di memoria.Quando e' arrivato a 0xFFFFFFFC (quindi quasi subito), si e' attiavato un handle che ha intercettato il puntatore fuori range e ha killato tutto.Quel codice e' comunque potenzialmente distruttuvo.Il punto e' mandarlo in esecuzione.Se partisse al boot, lanciato dal sistema, senza meccanismi di intercettazione, potrebbe far danni (in effetti non ne fa: riscrive in memoria lo stesso valore che legge, non e' un programma cattivo)
            Se vuoi mi puoi rispondere anche lunedì così
            studi per il week-end in caso di
            dubbi.Non ho dubbi.
            Se non lo farai sarà una delusione totale per la
            "comunità" linux di PI della quale ti fai sempre
            portavoce; No. Io parlo per me.Quando parlo per la comunita', non lo faccio qui, ne' vestito da panda rossa.
            sarebbe la dimostrazione che chi parla
            male del kernel di windows, per quanto competente
            su linux, lo fa solo per partito
            preso.Stai dicendo che siccome io parlo male di windows per partito preso, allora non e' vero che windows fa schifo?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa

            Gia'. Sembra proprio che sia un sistema
            solidissimo.
            Ad ogni modo, visto che siamo gia' in febbraio,
            ne riparliamo al Patch Tuesday, che PI non
            manchera' di scriverci un articolo, di quanto sia
            difficile far andare in crash sto
            windows.
            Argomentazioni molto solide, come al solito, vedo.Controbatto per le rime a questo punto:https://bugs.launchpad.net/ubuntu

            Ho bisogno di sapere come hai compilato
            quell'eseguibile.
            Perche' l'eseguibile non contiene nessun gestore
            di eccezioni, quindi e' la shell da cui e' stato
            lanciato che avra' incapsulato qualcosa e che ha
            prodotto quel
            popup.
            te l'ho scritto come l'ho compilato, usando -ansi, non vedo alcun motivo per usare altri flag a parte -o giusto per dargli un nome.ma cosa cambierebbe scusa, chi se ne frega di chi gestisce l'eccezione (in questo caso nessuno) l'eccezione c'è, significa che l'OS non è crashato.
            Il programmello parte da 0xFFFFFFFFF e si smazza
            tutti gli indirizzi di
            memoria.
            Quando e' arrivato a 0xFFFFFFFC (quindi quasi
            subito), si e' attiavato un handle che ha
            intercettato il puntatore fuori range e ha
            killato
            tutto.
            Questa spiegazione è a dir poco pessima.Si è attivato un handle? Chi lo ha attivato, da quale componente hw/sw nasce? Si è "attivato" così, da solo, per magia.....Parlami di CPU, MMU, TLB, Interrupt, .....Ha intercettato il puntatore "fuori range"? E quale sarebbe questo fantomatico range?Se fosse un esame universitario ti direi: "ci vediamo al prossimo appello".
            Quel codice e' comunque potenzialmente
            distruttuvo.
            Il punto e' mandarlo in esecuzione.
            Se partisse al boot, lanciato dal sistema, senza
            meccanismi di intercettazione, potrebbe far danni
            (in effetti non ne fa: riscrive in memoria lo
            stesso valore che legge, non e' un programma
            cattivo)
            ehhhhhhhh con i se e con i ma.......

            Non ho dubbi.
            Sicuro? Guarda che non è un problema ammettere la propria ignoranza.Io, ad esempio, non ho problemi a dire che non conosco affatto bene la struttura del kernel linux (infatti non mi intrometto mai in discussioni troppo tecniche a riguardo).

            Stai dicendo che siccome io parlo male di windows
            per partito preso, allora non e' vero che windows
            fa
            schifo?Sto dicendo che chi parla senza conoscere le cose a fondo fa sempre più bella figura a stare zitto. E vale in tutti gli ambiti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            Argomentazioni molto solide, come al solito, vedo.
            Controbatto per le rime a questo punto:
            https://bugs.launchpad.net/ubuntuE questo come migliorerebbe la sicurezza di windows?
            te l'ho scritto come l'ho compilato, usando
            -ansi, non vedo alcun motivo per usare altri flag
            a parte -o giusto per dargli un
            nome.
            ma cosa cambierebbe scusa, chi se ne frega di chi
            gestisce l'eccezione (in questo caso nessuno)
            l'eccezione c'è, significa che l'OS non è
            crashato.Ripeto: se tu sei cosi' convinto che il sistema non sia bucabile, perche' martedi prossimo usciranno delle patches per chiudere buchi che programmi concettualmente simili a quello che ho postato, di tre righe, utilizzano per prendere il controllo del sistema?

            Il programmello parte da 0xFFFFFFFFF e si
            smazza

            tutti gli indirizzi di

            memoria.

            Quando e' arrivato a 0xFFFFFFFC (quindi quasi

            subito), si e' attiavato un handle che ha

            intercettato il puntatore fuori range e ha

            killato

            tutto.



            Questa spiegazione è a dir poco pessima.Non e' colpa mia se non capisci.
            Si è attivato un handle? Chi lo ha attivato, da
            quale componente hw/sw nasce? Si è "attivato"
            così, da solo, per
            magia.....No, la shell da cui hai lanciato il programma (explorer.exe suppongo).
            Parlami di CPU, MMU, TLB, Interrupt, .....
            Ha intercettato il puntatore "fuori range"? E
            quale sarebbe questo fantomatico
            range?Lo chiedi a me?Il messaggio di errore che e' uscito non e' sufficientemente esplicativo?Tu domattina arrivi alla postazione e trovi a video un popup come quello.Che cosa puoi concludere?
            Se fosse un esame universitario ti direi: "ci
            vediamo al prossimo
            appello".Non credo di volerti concedere una seconda possibilita'.Meglio se cambi esaminatore.



            Non ho dubbi.



            Sicuro? Guarda che non è un problema ammettere la
            propria ignoranza.Devi dirlo allo specchio, non a me.
            Io, ad esempio, non ho problemi a dire che non
            conosco affatto bene la struttura del kernel
            linux (infatti non mi intrometto mai in
            discussioni troppo tecniche a
            riguardo).Qui il kernel non c'entra proprio una mazza.
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa

            E questo come migliorerebbe la sicurezza di
            windows?
            e che c'entra il patch tuesday con quello che stavamo dicendo?

            Ripeto: se tu sei cosi' convinto che il sistema
            non sia bucabile, perche' martedi prossimo
            usciranno delle patches per chiudere buchi che
            programmi concettualmente simili a quello che ho
            postato, di tre righe, utilizzano per prendere il
            controllo del
            sistema?
            si, si proprio simili credici.stai cambiando discorso ma me lo attendevo dato che ormai sei alla frutta con le argomentazioni ;-)PS: non ho mai detto che il sistema sia inviolabile, anzi lo è eccome.Anche questo non c'entra nulla, comunque, col discorso iniziale.

            No, la shell da cui hai lanciato il programma
            (explorer.exe
            suppongo).
            insomma cos'è che fa sta shell?uff....che fatica capire tra le tue idee confuse.

            Lo chiedi a me?
            Il messaggio di errore che e' uscito non e'
            sufficientemente
            esplicativo?
            Tu domattina arrivi alla postazione e trovi a
            video un popup come
            quello.
            Che cosa puoi concludere?
            che se fossi tu a doverlo debuggare saremmo XXXXXXX.

            Non credo di volerti concedere una seconda
            possibilita'.
            Meglio se cambi esaminatore.
            questa mi è piaciuta, bravo :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: panda rossa

            Perche' non e' vero che lo hai testato.

            Quel codice contiene un errore e non puoi
            averlo

            compilato!

            Il codice contiene 2 errori (cosa sarebbe NULL
            senza una
            define?)
            Comunque l'ho corretto e questo è il risultato.

            [img]http://www4.picturepush.com/photo/a/12089137/[/img]

            Che strano, chi l'avrebbe mai detto????Strano si.Un programma di console che genera un errore in popup.
            Ho usato gcc se non va bene fammi sapere cosa
            devo usare.gcc va benissimo.che parametri di compilazione hai impostato?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa

            Strano si.
            Un programma di console che genera un errore in
            popup.
            l'ho lanciato in una macchina con vs2010 e l'eccezione è stata "trappata" dal JIT....cosa ti cambia scusa, guarda che l'errore è sempre lo stesso.(rotfl)
            gcc va benissimo.
            che parametri di compilazione hai impostato?solo -ansiche ci vuoi anche le ottimizzazioni in 2 righe di codice?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            l'ho lanciato in una macchina con vs2010 e
            l'eccezione è stata "trappata" dal JIT....cosa ti
            cambia scusa, guarda che l'errore è sempre lo
            stesso.
            (inoltre anche senza JIT l'errore appare sempre in un popup)
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: mmmmmmille

            l'ho lanciato in una macchina con vs2010 e

            l'eccezione è stata "trappata" dal
            JIT....cosa
            ti

            cambia scusa, guarda che l'errore è sempre lo

            stesso.



            (inoltre anche senza JIT l'errore appare sempre
            in un
            popup)Quindi in un proXXXXX server, un errore del genere anziche' finire in un log a disposizione di altri processi di monitoring che possono lanciare allarmi o procedure di recovering, apre un popup in attesa che qualcuno lo legga e clicchi OK?Ti pare una cosa sensata?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa

            Quindi in un proXXXXX server, un errore del
            genere anziche' finire in un log a disposizione
            di altri processi di monitoring che possono
            lanciare allarmi o procedure di recovering, apre
            un popup in attesa che qualcuno lo legga e
            clicchi
            OK?

            Ti pare una cosa sensata?ni.può far comodo per capire che un programma è fatto da cani, perché rimanendo bloccato prima o poi te ne accorgi del popup.se proprio ti da fastidio lo puoi disabilitare o via group policy o direttamente via registry.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: panda rossa
            Strano si.
            Un programma di console che genera un errore in
            popup. :| , non ho davvero parole.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Ma le figure di palta di ieri non ti bastano?Il tempo per scrivere le tue XXXXXte lo trovi sempre, quello per aiutare la community .... "ops , é closed", "non posso divulgarlo", "ci son dati sensibili", ecc ecc eccMa va la "Panda Parla Parla Rossa"
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: krane

            NO, questa e' la differenza ! Fammi un

            programmino che faccia XXXXXX su windows e lo

            convertiamo per linux per vedere se fa
            XXXXXX ?

            Io partirei da un semplice loop che lancia un

            migliaio di puntatori a caso da 0x0 al limite

            massimo della memoria rilevato nella
            macchina,

            scommettiamo che dopo un po' windows crasha

            mentre su linux viene killato con errore:

            XXXXXXto fuori dal vasino

            ?
            maaaaaaaaaaaaaaaaaaaamma mia cosa mi tocca
            leggere!!!!!!!!!!
            ti prego BASTA SPACCIARTI PER UNO CHE LA SA LUNGA
            SU TUTTO.Amico mio, perche' tanto astio ?Io metto racconto solo a disposizione la mia modesta esperienza, se a te sembra che la sappia lunga probabilmente e' solo perche' sei in circolazione da meno tempo in quanto piu' giovane.
            Evita discorsi di programmazione, soprattutto a
            basso livello TI PREGO!!!!Guarda che quando programmavo io l'alto livello non c'era.
            Ciò che hai scritto non sta né in cielo né in
            terra!!!!!
            Mai sentito parlare di memoria protetta e memoria
            virtuale?????
            Scrivere a 0x0???????? Ma cosa DICI???????????
            E il limite massimo della memoria quale sarebbe
            secondo te? Se ho 32 GB sarebbe il 32esimo?
            Spazio d'indirizzamento questo
            sconosciuto.....Lo conosco bene, per quello dico
            Non mi addentro poi su ASLR perché qui mancano
            proprio le basi delle basi delle basi delle
            basi.........sarebbe una Caporetto per
            te.Dici quella che di default linux dal kernel 2.6.12 (2005) e windows... Riporto da wiki che non mi fido delle mie conoscienze sulle ultime relase: "Microsoft's Windows Vista (released January 2007), Windows Server 2008, Windows 7, and Windows Server 2008 R2 have ASLR enabled by default, although only for those executables and dynamic link libraries specifically linked to be ASLR-enabled.[8] This did not include Internet Explorer 7 on Windows Vista prior to Service Pack 1; ASLR and Data Execution Prevention (DEP) are both disabled for application compatibility purposes."
            Comunque, oggi sono buono, se mi passi il codice
            C (standard possibilmente) lo compilo al volo e
            provo a vedere se windows 7 va in crash.Sono sicuro che sai criverlo sicuramente meglio di me, anzi accetto suggerimento.
            Attendo fiducioso.

            Ho programmato su entrambi e lo so bene,

            essenzialmente e' il motivo per cui mi sono

            stufato di programmare su windows.
            si su windows 95
            pre-alpha-nightly-build-snapshot-previewAnche su windows 95, ma anche su 3.11, su DOS.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Sono sicuro che sai criverlo sicuramente meglio
            di me,Ci vuole poco
            anzi accetto
            suggerimento.Che suggerimenti ti servono? Come hai già detto, fai un loop che sovrascriva ogni singolo byte della memoria, non dovrebbe essere così complicato.Se mmmmmmille è d'accordo puoi anche non scriverlo in ANSI C e ricorrere alle API di sistema per ottenere la dimensione della memoria, oppure grezzamente, partire da 0 e scrivere verso l'"infinito".Anche se dubito che riuscirai ad eseguire molti cicli
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Sono sicuro che sai criverlo sicuramente

            meglio di me,
            Ci vuole pocoLo dico anche io, infatti non capisco perche' mmmmmm mi chieda...

            anzi accetto suggerimento.
            Che suggerimenti ti servono?Bah, visto che l'amico sopra ha detto: "Ciò che hai scritto non sta né in cielo né in terra!!!!!" pensavo avesse idee migliori.
            Come hai già detto, fai un loop che
            sovrascriva ogni singolo byte della
            memoria, non dovrebbe essere così
            complicato.Personalmente preferisco il random di una cosa cosi' noiosamente ciclica come da te descritta, anche perche' verrebbe ogni volta killata al primo giro.
            Se mmmmmmille è d'accordo puoi anche non
            scriverlo in ANSI C e ricorrere alle API
            di sistema per ottenere la dimensione
            della memoria, oppure grezzamente, partire
            da 0 e scrivere verso l'"infinito".Troppo grezzo, si fermerebbe sempre al primo giro.
            Anche se dubito che riuscirai ad eseguire
            molti cicliAppunto, meglio che spari vettori random ogni volta, poi quando killato lo si rilancia all'infinito in attesa che muoia la macchina.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            Appunto, meglio che spari vettori random ogni
            volta, poi quando killato lo si rilancia
            all'infinito in attesa che muoia la
            macchina.E la macchina muore solo se windows?Ditemi perchè io non lo so.
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc

            E la macchina muore solo se windows?
            Ditemi perchè io non lo so.Non muore un bel niente, l'affermazione "spari vettori random" non implica una violazione di memoria, caso in cui verrebbe terminato il proXXXXX dal gestore della memoria di windows (o di linux).Anche in tal caso, comunque, potresti andare avanti quanto ti pare, il proXXXXX continuerebbe ad essere terminato e non crasherebbe un bel niente.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            - Scritto da: ncpc



            E la macchina muore solo se windows?

            Ditemi perchè io non lo so.

            Non muore un bel niente, l'affermazione "spari
            vettori random" non implica una violazione di
            memoria, caso in cui verrebbe terminato il
            proXXXXX dal gestore della memoria di windows (o
            di
            linux).
            Anche in tal caso, comunque, potresti andare
            avanti quanto ti pare, il proXXXXX continuerebbe
            ad essere terminato e non crasherebbe un bel
            niente.Grazie, io non lo sapevo. Quindi krane ha detto una cosa inesatta? sempre che non abbia torto tu ;-)
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Lo dico anche io, infatti non capisco perche'
            mmmmmm mi
            chieda...
            perché io non faccio una cosa che <u
            OVVIAMENTE </u
            non può funzionare.(rotfl)
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Personalmente preferisco il random di una cosa
            cosi' noiosamente ciclica come da te descritta,
            anche perche' verrebbe ogni volta killata al
            primo
            giro.Prima hai detto che una cosa del genere eseguita sotto Windows ti manda in crash il sistema, comunque, puoi anche postare il codice C di quest'altra soluzione...
            Troppo grezzo, si fermerebbe sempre al primo giro.Come tu sostieni, sotto Windows dovrebbe mandarmi in crash il sistema
            Appunto, meglio che spari vettori random ogni
            volta, poi quando killato lo si rilancia
            all'infinito in attesa che muoia la
            macchina.Poche idee e ben confuse, vedo...
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Personalmente preferisco il random di

            una cosa cosi' noiosamente ciclica

            come da te descritta, anche perche'

            verrebbe ogni volta killata al primo

            giro.
            Prima hai detto che una cosa del genere
            eseguita sotto Windows ti manda in crash
            il sistema, comunque, puoi anche postare
            il codice C di quest'altra soluzione...Ci vuole una shell che rilanci il comando in loop ogni volta che viene killato.

            Troppo grezzo, si fermerebbe sempre

            al primo giro.
            Come tu sostieni, sotto Windows dovrebbe
            mandarmi in crash il sistemaDeve beccare il puntatore giusto, per quello random e non sequenziale.

            Appunto, meglio che spari vettori

            random ogni volta, poi quando killato

            lo si rilancia all'infinito in attesa

            che muoia la macchina.
            Poche idee e ben confuse, vedo...Cosa non hai capito ?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane

            Cosa non hai capito ?Io niente.Due righe di C sarebbero chiarificatrici.Passamele che compilo, faccio girare tutto stanotte e domani vedo se windows si è riavviato; se non basta una notte lo posso lasciare tutto il week-end, dimmi tu, l'idea è la tua io non l'ho capita.Preferisci che tolgo un po' di ram? Vuoi che lascio solo 1 giga così fa prima?
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux

            Preferisci che tolgo un po' di ram? Vuoi che
            lascio solo 1 giga così fa
            prima?:-)
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Ci vuole una shell che rilanci il comando in loop
            ogni volta che viene
            killato.Ma non hai detto che sotto Windows lo lancio e corrompe la memoria? Perché dovrebbe essere killato?
            Deve beccare il puntatore giusto, per quello
            random e non
            sequenziale.Dovrebbe "cercare dei puntatori"?Oppure, quale sarebbe allora l'indirizzo giusto?
            Cosa non hai capito ?Spiegalo con codice C, o pseudo-codice che almeno è univoco...
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            dai, dai che ho il compilatore caldo!!!!
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            dai, dai che ho il compilatore caldo!!!!Mi sa che sta ancora cercando di "beccare il puntatore giusto"(cit.) :)
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: mmmmmmille

            dai, dai che ho il compilatore caldo!!!!
            Mi sa che sta ancora cercando di "beccare il
            puntatore
            giusto"(cit.)
            :)(rotfl)
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            #include <Windows.h
            #include <stdlib.h
            #include <time.h
            #include "mersenne.h"int main(){MEMORYSTATUSEX memStat;ULONGLONG random;char* memPtr;srand(time(NULL));//Inizializzo il generatore di numeri pseudo-casualimt_init();//Inizializzo il mersenne twister engine, come ben saprai, rand() ritorna soltanto numeri compresi tra 0 e RAND_MAXmemStat.dwLength = sizeof(MEMORYSTATUSEX);if (GlobalMemoryStatusEx(&memStat))//Ottengo dati memoria{do{random = rand() % 4 * 4294967296;//Questo mersenne genera numeri tra 0 e 4294967296, con questa riga,random += mt_random();// permetto di arrivare fino a qualcosa in più dei miei 16GB di RAM, il "puntatore giusto" potrei trovarlo lìmemPtr = (char*)random;}while((ULONGLONG)memPtr
            memStat.ullTotalPhys);//memStat.ullTotalPhys è la dimensione della RAM*memPtr = 0;}return 0;}
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            #include <Windows.h

            #include <stdlib.h

            #include <time.h

            #include "mersenne.h"mersenne.h non e' un include standard.Quindi devi passare pure quello.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            #define MT_LEN 624#include <stdlib.h
            int mt_index;unsigned long mt_buffer[MT_LEN];void mt_init() { int i; for (i = 0; i < MT_LEN; i++) mt_buffer[i] = rand(); mt_index = 0;}#define MT_IA 397#define MT_IB (MT_LEN - MT_IA)#define UPPER_MASK 0x80000000#define LOWER_MASK 0x7FFFFFFF#define MATRIX_A 0x9908B0DF#define TWIST(b,i,j) ((b)[i] & UPPER_MASK) | ((b)[j] & LOWER_MASK)#define MAGIC(s) (((s)&1)*MATRIX_A)unsigned long mt_random() { unsigned long * b = mt_buffer; int idx = mt_index; unsigned long s; int i; if (idx == MT_LEN*sizeof(unsigned long)) { idx = 0; i = 0; for (; i < MT_IB; i++) { s = TWIST(b, i, i+1); b[i] = b[i + MT_IA] ^ (s

            1) ^ MAGIC(s); } for (; i < MT_LEN-1; i++) { s = TWIST(b, i, i+1); b[i] = b[i - MT_IB] ^ (s

            1) ^ MAGIC(s); } s = TWIST(b, MT_LEN-1, 0); b[MT_LEN-1] = b[MT_IA-1] ^ (s

            1) ^ MAGIC(s); } mt_index = idx + sizeof(unsigned long); return *(unsigned long *)((unsigned char *)b + idx);}
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            La macro, non si vede ancora e hai anche il coraggio di chiedere?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Allora ora ti darò una piccola lezioncina su come funziona la memoria, vedo di farla semplice-semplice perché vedo che qua tocca partire dalle basi.- di virtual memory ne hai mai sentito parlare?Ad ogni proXXXXX viene assegnato uno spazio virtuale, se il proXXXXX è a 32 bit 4 giga (2^32) se è a 64 bit il limite è 16 tera.Se provi a scrivere ad un indirizzo di memoria specifico questo <u
            non </u
            corrisponde affatto all'indirizzo fisico. Sapere quanta memoria hai fisicamente, non serve ad una cippa!Inoltre se provi a scrivere ad un indirizzo non consentito, tipicamente da 2 a 4 giga, il memory manager non te lo consentirà e non c'è modo che tu ci riesca con un normale proXXXXX in C (come da te descritto).- l'unica speranza che hai di corrompere la memoria in windows è quella di lavorare a livello di kernel ma anche qui non è che puoi prendere un puntatore e scrivere a XXXXX come dici tu, ci sono delle funzioni specifiche che vanno usate come ExAllocatePool. Potresti ottenere un crash riempendo, ad esempio, lo stack del kernel.Ovviamente un driver del genere non otterrebbe mai la certificazione; va da sé pertanto che sarebbe un driver totalmente inutile, paragonabile al famoso virus albanese.- certo ti rimane un'ultima possibilità: crackare il kernel di windows e fare ciò che vuoi....pensi di farcela con un loop e delle malloc come da te descritto?Ora mi fermo ma la questione è ben più lunga e ben più complessa.Ti consiglio di leggerti il libro linkato sopra, Windows Internals.Torna a giocare con la shell di linux e finiscila di parlare di cose che non conosci.Bye.
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: mmmmmmille
            Allora ora ti darò una piccola lezioncina su come
            funziona la memoria, vedo di farla
            semplice-semplice perché vedo che qua tocca
            partire dalle basi.
            Se provi a scrivere ad un indirizzo di memoria
            specifico questo <u
            non </u

            corrisponde affatto all'indirizzo fisico. Sapere
            quanta memoria hai fisicamente, non serve ad una
            cippa!Dipende da cosa usi per scriverci, per quello io parlavo di forzare un puntatore, se usi le funzioni del so non serve neanche che la memoria sia protetta.
            Inoltre se provi a scrivere ad un indirizzo non
            consentito, tipicamente da 2 a 4 giga, il memory
            manager non te lo consentirà e non c'è modo che
            tu ci riesca con un normale proXXXXX in C (come
            da te descritto).Il memory manager non dovrebbe, peccato che su XP fino al sp1 lo faceva, infatti il so si poteva buttare giu' con una certa facilita'.
            - l'unica speranza che hai di corrompere la
            memoria in windows è quella di lavorare a livello
            di kernel ma anche qui non è che puoi prendere un
            puntatore e scrivere a XXXXX come dici tu, ci
            sono delle funzioni specifiche che vanno usate
            come ExAllocatePool.Amico mio, se tu utilizzi le funzioni specifiche del so non serve neanche la memoria protetta: su amiga i programmi gestivano tranquillamente la loro concorrenza grazie ai semafori, la memoria non era protetta e i vari software del workbench non si mandavano in crash dtra solo.Le funzioni di libreria apposite sono fatte apposta per non creare di questi problemi, siamo di nuovo al discorso che se tutti guidassero perfetamente non servirebbe e' casco ne' cintura.
            Potresti ottenere un crash riempendo, ad esempio,
            lo stack del kernel.Altra ottima idea, vuoi postare un po' di codice ?
            Ovviamente un driver del genere non otterrebbe
            mai la certificazione; va da sé pertanto che
            sarebbe un driver totalmente inutile,
            paragonabile al famoso virus albanese.Driver ? Chi ha parlato di driver (newbie). Certificare cosa ?? Un programma che spara puntatori a caso ? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            - certo ti rimane un'ultima possibilità: crackare
            il kernel di windows e fare ciò che vuoi....pensi
            di farcela con un loop e delle malloc come da te
            descritto?Crackare con puntatori a caso ? (newbie)(rotfl)(rotfl)Non capisco la relazione di questa tua frase con il resto del discorso, cosi' come non capisco da dove hai tirato fuori l'idea del driver certificato, ma pazienza.
            Ora mi fermo ma la questione è ben più lunga e
            ben più complessa.
            Ti consiglio di leggerti il libro linkato sopra,
            Windows Internals.
            Torna a giocare con la shell di linux e finiscila
            di parlare di cose che non
            conosci.

            Bye.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Dipende da cosa usi per scriverci, per quello io
            parlavo di forzare un puntatoreNon proseguo a leggere per ora, puoi spiegarmi questa frase, magari anche con un po' di codice C per "forzare un puntatore"?
          • mmmmmmille scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane

            Driver ? Chi ha parlato di driver (newbie).
            Certificare cosa ?? Un programma che spara
            puntatori a caso ?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Scrivere codice in kernel mode equivale a scrivere un driver (non servono solo per "guidare" le periferiche almeno questo lo sai?).Oppure, te lo dico in un altro modo, l'unico modo per lavorare in ring 0 è farlo da un driver. Vuoi un disegnino o ora ti è chiaro?La tua ignoranza su come funziona un OS è devastante e inizi proprio ad essere ridicolo. Forse sarai un buon sistemista, in fondo è sufficiente essere dei mediocri informatici per diventare degli ottimi sistemisti.Però limitati a quello e da oggi in poi quando tratterai argomenti che non conosci occhio perché potrei smascherarti quando meno te lo aspetti.Ciao lamer.;-)
          • ruttolo scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            Nel frattempo, nell'ufficio di krane, sono tutti alla ricerca del puntatore perduto:[img]http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/ARCH_Immagini/dossier/Economia%20e%20Lavoro/2009/qui-si-assume/Ricerca.jpg?uuid=dffeafb0-2e8f-11de-9377-2859422f9e5c[/img][img]http://www.parcogeneticasalute.it/wp-content/uploads/2012/01/Forschung_Frau_M.jpg[/img][img]http://toscana-notizie.it/wp-content/uploads/2012/10/ricerca-1.jpg[/img][img]http://www.eunews.it/wp-content/uploads/2012/11/Ricerca-scientifica.jpg[/img]
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            Il memory manager non dovrebbe, peccato che su XP
            fino al sp1 lo faceva, infatti il so si poteva
            buttare giu' con una certa
            facilita'.
            Stai già iniziando a correggere il tiro, insomma, lo butti o no questo sistema operativo. Sembrava facile dalle tue parole ed io ti avevo creduto, adesso inizio a dubitare.
          • shevathas scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc



            Il memory manager non dovrebbe, peccato che
            su
            XP

            fino al sp1 lo faceva, infatti il so si
            poteva

            buttare giu' con una certa

            facilita'.



            Stai già iniziando a correggere il tiro, insomma,
            lo butti o no questo sistema operativo. Sembrava
            facile dalle tue parole ed io ti avevo creduto,
            adesso inizio a
            dubitare.mi ha detto mio cuggino che sa un istruzione segreta che se la scrivi dopo tre giorni esplode il monitor...
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • aphex_twin scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: ncpc


            Il memory manager non


            dovrebbe, peccato che su


            XP fino al sp1 lo faceva, infatti


            il so si poteva buttare giu' con


            una certa facilita'.

            Stai già iniziando a correggere il

            tiro, insomma, lo butti o no questo

            sistema operativo. Sembrava facile

            dalle tue parole ed io ti avevo

            creduto, adesso inizio a dubitare.
            mi ha detto mio cuggino che sa un
            istruzione segreta che se la scrivi
            dopo tre giorni esplode il monitor...E fattela dire, che si testa anche quella.Non capisco perche' l'abbiate presa come una sfida contro una persona invece che una sfida tecnica collaborativa. Mi sa che qui qualcuno sia convinto che io abbia poteri mistici, tipo che quando mi vendono le scatolette con il pesce ci sia scritto invece della scadenza: "non moltiplicare oltre la data..."
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Non capisco perche' l'abbiate presa come una
            sfida contro una persona invece che una sfida
            tecnica collaborativa.Sei stato tu ad uscirtene con quella bellissima frase, per cui volevamo le prove di quello che dicevi, visto che sembrava così facile. Nonostante ciò non è stata ancora vista neanche una tua riga di codice. Dimostraci che quello che hai detto è vero
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Non capisco perche' l'abbiate presa come una

            sfida contro una persona invece che una sfida

            tecnica collaborativa.
            Sei stato tu ad uscirtene con quella bellissima
            frase, per cui volevamo le prove di quello che
            dicevi, visto che sembrava così facile.
            Nonostante ciò non è stata ancora vista neanche
            una tua riga di codice. Dimostraci che quello che
            hai detto è veroA quale frase alludi di preciso ?
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            A quale frase alludi di preciso ?"Io partirei da un semplice loop che lancia un migliaio di puntatori a caso da 0x0 al limite massimo della memoria rilevato nella macchina, scommettiamo che dopo un po' windows crasha"fonte: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3703706&m=3705127#p3705127
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            A quale frase alludi di preciso ?Mmmmm.... Me la ricordavo un po' piu' lunga, prima c'era anche: <b

            Ma che vuol dire? guarda che se un programmatore
            va fuori le linee guida fa XXXXXX anche con
            linuxNO, questa e' la differenza ! Fammi un programmino che faccia XXXXXX su windows e lo convertiamo per linux per vedere se fa XXXXXX ? </b

            "Io partirei da un semplice loop che lancia un
            migliaio di puntatori a caso da 0x0 al limite
            massimo della memoria rilevato nella macchina,
            scommettiamo che dopo un po' windows
            crasha" fonte:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3703706&m=370Ok, la mia idea di lanciare vettori a caso sembra non abbia funzionato, per quanto personalmente non abbia avuto tempo di provare; altre idee per far XXXXXX su win che potrebbero farlo crashare cosi' da convertire poi su linux ?Al piu' per ora hai vinto un caffe'.
          • ncpc scrive:
            Re: Windows Vs Linux

            Ok, la mia idea di lanciare vettori a caso sembra
            non abbia funzionato, per quanto personalmente
            non abbia avuto tempo di provare; altre idee per
            far XXXXXX su win che potrebbero farlo crashare
            cosi' da convertire poi su linux
            ?
            Diciamo che hai imparato una cosa nuova su windows, una cosa che lo rende un po' meno indecente di quanto pensavi. Magari, scopri di qua e scopri di là, quasi quasi si appaia ad altri SO.
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: ncpc

            Ok, la mia idea di lanciare vettori a

            caso sembra non abbia funzionato, per

            quanto personalmente non abbia avuto

            tempo di provare; altre idee per far

            XXXXXX su win che potrebbero farlo

            crashare cosi' da convertire poi su

            linux ?
            Diciamo che hai imparato una cosa nuova
            su windows, Su windows 7 ? Si, del resto era anche ora che non si lasciasse piu' buttare giu' da queste cose !! Era imbarazzante la gestione della memoria di windows fino a XP sp1, microsoft come al solito e' arrivato abbondantemente ultimo dopo tutti gli altri.Come gia' detto in diversi altri post ormai windows mi ha stufato e non lo studio piu' come un tempo, sara' anche migliorato ma ormai e' tardi per me, M$ mi ha perso come cliente.
            una cosa che lo rende un po' meno
            indecente di quanto pensavi. Peggiorare era difficile per un SO del 21' secolo.
            Magari, scopri di qua e scopri di
            là, quasi quasi si appaia ad
            altri SO.Vantaggi e svantaggi, io continuo a sostenere che non sia robusto come un linux, altrimenti gli usi e gli uptime sarebbero gli stessi, cosa che non e' neanche in microsoft.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Ok, la mia idea di lanciare vettori a caso sembra
            non abbia funzionatoOltre non avere funzionato è anche una frase priva di significato
            altre idee per
            far XXXXXX su win che potrebbero farlo crashare
            cosi' da convertire poi su linux
            ?Sei tu a dire che è facilissimo fare un programmino in grado di mandare in crash Windows, per cui, dato che lo ritieni così semplice, non dovresti avere difficoltà a trovare una soluzione
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Ok, la mia idea di lanciare vettori a

            caso sembra non abbia funzionato
            Oltre non avere funzionato è anche una
            frase priva di significato??? Non capisco la tua frase...

            altre idee per far XXXXXX su win

            che potrebbero farlo crashare cosi'

            da convertire poi su linux ?
            Sei tu a dire che è facilissimo fare un
            programmino in grado di mandare in crash
            Windows, per cui, dato che lo ritieni
            così semplice, non dovresti avere
            difficoltà a trovare una soluzioneQuello che continuo a sostenere e' che sia maggiormente facile buttare giu' un windows rispetto al buttare giu' un linux, e le statistiche mi sembra proprio che mi diano ragione.
          • shevathas scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Mario Rossi

            - Scritto da: krane


            Ok, la mia idea di lanciare vettori a


            caso sembra non abbia funzionato

            Oltre non avere funzionato è anche una

            frase priva di significato

            ??? Non capisco la tua frase...



            altre idee per far XXXXXX su win


            che potrebbero farlo crashare cosi'


            da convertire poi su linux ?


            Sei tu a dire che è facilissimo fare un

            programmino in grado di mandare in crash

            Windows, per cui, dato che lo ritieni

            così semplice, non dovresti avere

            difficoltà a trovare una soluzione

            Quello che continuo a sostenere e' che sia
            maggiormente facile buttare giu' un windows
            rispetto al buttare giu' un linux, e le
            statistiche mi sembra proprio che mi diano
            ragione.link a queste statistiche ?
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Mario Rossi


            - Scritto da: krane



            Ok, la mia idea di lanciare
            vettori a



            caso sembra non abbia funzionato


            Oltre non avere funzionato è anche una


            frase priva di significato



            ??? Non capisco la tua frase...





            altre idee per far XXXXXX su win



            che potrebbero farlo crashare
            cosi'




            da convertire poi su linux ?




            Sei tu a dire che è facilissimo fare un


            programmino in grado di mandare in crash


            Windows, per cui, dato che lo ritieni


            così semplice, non dovresti avere


            difficoltà a trovare una soluzione



            Quello che continuo a sostenere e' che sia

            maggiormente facile buttare giu' un windows

            rispetto al buttare giu' un linux, e le

            statistiche mi sembra proprio che mi diano

            ragione.
            link a queste statistiche ?Oltre alle mie statistiche personali e' sempre difficile trovarne di aggiornate ad esempio quelle ottime di IBM sono regolarmente poco aggiornate: http://www.ibm.com/developerworks/lotus/library/ls-Rational_Win32_Linux/Proprio ora su un portatile con un windows 7 con i suoi 2Gb di ram mi sta facendo sclerare per tenere aperte outlook e qualche pagina web !! Tutta la ram occupata e swap a manetta se provo a lanciare eclipse !! Pazzesco... Stessa macchina con il linux in dual boot caricato allo stesso modo: ho meta' ram libera e si muove tutto fluidamente !!
          • shevathas scrive:
            Re: Windows Vs Linux


            link a queste statistiche ?

            Oltre alle mie statistiche personali e' sempre
            difficile trovarne di aggiornate ad esempio
            quelle ottime di IBM sono regolarmente poco
            aggiornate:
            http://www.ibm.com/developerworks/lotus/library/ls
            un articolo del 2004 che confrontaa windows2000 con linux.
            Proprio ora su un portatile con un windows 7 con
            i suoi 2Gb di ram mi sta facendo sclerare per
            tenere aperte outlook e qualche pagina web !!hai controllato i processi e la memoria nel task manager ?
            Tutta la ram occupata e swap a manetta se provo a
            lanciare eclipse !! Pazzesco... Stessa macchina
            con il linux in dual boot caricato allo stesso
            modo: ho meta' ram libera e si muove tutto
            fluidamente
            !!e che programmi hai in esecuzione su linux?purtroppo il confronto fatto in questo modo non fornisce molte informazioni.
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: shevathas


            link a queste statistiche ?

            Oltre alle mie statistiche personali

            e' sempre difficile trovarne di aggiornate

            ad esempio quelle ottime di IBM sono

            regolarmente poco aggiornate:
            http://www.ibm.com/developerworks/lotus/library/ls
            un articolo del 2004 che confrontaa windows2000
            con linux.Come ho detto e' difficile trovare confronti fatti bene ed aggiornati.

            Proprio ora su un portatile con un

            windows 7 con i suoi 2Gb di ram mi sta

            facendo sclerare per tenere aperte

            outlook e qualche pagina web !!
            hai controllato i processi e la memoria nel task
            manager ?Certo: 1.86Gb occupati, di cui principalmente: 380.500 k per firefox con una decina ti tab aperte, 171.436 di java, 63.020 di outlook, 4.000k di skype.Quando sono con la stessa configurazione con tunderbird che aggancia gli stessi indirizzi e FF con altrettante finestre su linux ho meno di un Gb occupato.

            Tutta la ram occupata e swap a manetta

            se provo a lanciare eclipse !! Pazzesco...

            Stessa macchina con il linux in dual boot

            caricato allo stesso modo: ho meta' ram

            libera e si muove tutto fluidamente !!
            e che programmi hai in esecuzione su linux?Gli sessi, e' quello il bello.
            purtroppo il confronto fatto in questo modo
            non fornisce molte informazioni.Eh, lo so anche io, per quello e' tanto difficile dimostrare la cosa, occorrerebbero minimo due macchine identiche da utilizzare in parallelo per lungo tempo con test standard.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Mario Rossi

            - Scritto da: krane


            Ok, la mia idea di lanciare vettori a


            caso sembra non abbia funzionato

            Oltre non avere funzionato è anche una

            frase priva di significato

            ??? Non capisco la tua frase...Con vettore intendi array, giusto?
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Mario Rossi


            - Scritto da: krane



            Ok, la mia idea di lanciare



            vettori a caso sembra non abbia



            funzionato Oltre non avere



            funzionato è anche una frase



            priva di significato

            ??? Non capisco la tua frase...
            Con vettore intendi array, giusto?Emmm, no intendevo puntatori.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Emmm, no intendevo puntatori.Sarebbe stato più opportuno chiamarli puntatori, visto che il nome è già in italiano, solitamente con la parola vettore si intende array (http://it.wikibooks.org/wiki/C/Vettori_e_puntatori/Vettori)Tralasciando questo, cosa intendi allora per lanciare un puntatore?
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Emmm, no intendevo puntatori.
            Sarebbe stato più opportuno chiamarli puntatori,
            visto che il nome è già in italiano, solitamente
            con la parola vettore si intende array
            (http://it.wikibooks.org/wiki/C/Vettori_e_puntator
            Tralasciando questo, cosa intendi allora per
            lanciare un puntatore?Mi sembrava l'avessi compreso visto che hai anche mostrato il codice !!
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Mi sembrava l'avessi compreso visto che hai anche
            mostrato il codice
            !!Il mio codice era riferito al tuo pseudo-pseudocodice"Una volta che sappiamo quanta ram c'e':inizializziamo il randomdefiniamo un *puntatore a caratterepuntiamo il puntatore a 0x000000 + numero random compreso tra 0 e il massimo della memoria.scriviamo qualcosa in quel punto."Dove non hai utilizzato i termini vettori e "lancio di puntatori"
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Mi sembrava l'avessi compreso visto

            che hai anche mostrato il codice !!
            Il mio codice era riferito al tuo
            pseudo-pseudocodice
            "Una volta che sappiamo quanta ram c'e':
            inizializziamo il random
            definiamo un *puntatore a carattere
            puntiamo il puntatore a 0x000000 + numero
            random compreso tra 0 e il massimo della
            memoria.
            scriviamo qualcosa in quel punto."
            Dove non hai utilizzato i termini vettori
            e "lancio di puntatori"E vabbuo' speravo che capissi lo stesso...
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            E vabbuo' speravo che capissi lo stesso...Massì, usiamo un termine che indica una cosa per indicarne un'altra e un'azione incomprensibile per indicare la scrittura
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            E vabbuo' speravo che capissi lo stesso...
            Massì, usiamo un termine che indica una cosa per
            indicarne un'altra e un'azione incomprensibile
            per indicare la scritturaTanto piu' parlandone dopo essersi gia' chiariti precedentemente, un po' di elasticita' mentale suvvia.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Tanto piu' parlandone dopo essersi gia' chiariti
            precedentemente, un po' di elasticita' mentale
            suvvia.Elasticità mentale un par de ca...Se non sai spiegarti utilizzi termini impropri non puoi dare la colpa a chi non ti capisce.Tanto più che l'elasticità mentale è la capacità di adeguarsi a nuove situazioni e quindi è un altro termine fuori luogo
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Tanto piu' parlandone dopo essersi

            gia' chiariti precedentemente, un po'

            di elasticita' mentale suvvia.
            Elasticità mentale un par de ca...
            Se non sai spiegarti utilizzi termini
            impropri non puoi dare la colpa a chi
            non ti capisce.Non mi sembra proprio di aver dato la colpa a nessuno, anzi ho chiarito, mangiato pesante ?
            Tanto più che l'elasticità mentale è la
            capacità di adeguarsi a nuove situazioni
            e quindi è un altro termine fuori luogoStavamo parlando di qualcosa di gia' citato, ergo era proprio la capacita' di adeguare un termine, pur scorretto, al contesto della discussione, se non ti piace il termine vedro' di farmene una ragione.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Non mi sembra proprio di aver dato la colpa a
            nessuno, anzi ho chiarito, mangiato pesante
            ?No, ma non hai ritenuto opportuno correggerti, stabilendo che la mancata comprensione di un termine dal significato diverso e fuorviante fosse dovuta ad una carenza dell'altro interlocutore.
            Stavamo parlando di qualcosa di gia' citato, ergo
            era proprio la capacita' di adeguare un termine,
            pur scorretto, al contesto della discussione, se
            non ti piace il termine vedro' di farmene una
            ragione.Il punto è che da come hai dato per scontato che fosse così facile mandare in crash Windows, temevo che indicassi qualcosa di veramente diverso, visto che la soluzione che avevo compreso si era rivelata inefficiente.Invece era tutta la "logica" che avevi detto ad essere totalmente inutile al fine da te desiderato
          • krane scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: krane

            Non mi sembra proprio di aver dato la colpa a

            nessuno, anzi ho chiarito, mangiato pesante

            ?
            No, ma non hai ritenuto opportuno correggerti,
            stabilendo che la mancata comprensione di un
            termine dal significato diverso e fuorviante
            fosse dovuta ad una carenza dell'altro
            interlocutore.Visto che non avevo colto subito ho chiesto maggiori spiegazioni, poi mi sono corretto, mi sembra che ne stai facendo un dramma.

            Stavamo parlando di qualcosa di gia' citato,
            ergo

            era proprio la capacita' di adeguare un
            termine,

            pur scorretto, al contesto della
            discussione,
            se

            non ti piace il termine vedro' di farmene una

            ragione.
            Il punto è che da come hai dato per scontato che
            fosse così facile mandare in crash Windows,
            temevo che indicassi qualcosa di veramente
            diverso, visto che la soluzione che avevo
            compreso si era rivelata inefficiente.Ecco, torniamo a parlare di quello che le materie tecniche mi hanno sempre affascinato piu' dell'ora di grammatica: hai qualche idea migliore a riguardo ? Suggerimenti piu' efficienti ?
            Invece era tutta la "logica" che avevi detto ad
            essere totalmente inutile al fine da te desideratoBeh, gli esperimenti si fanno per quello no ? L'alternativa e' nascere saputi.
          • Lo Zio scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Mario Rossi

            - Scritto da: krane


            Tanto piu' parlandone dopo essersi


            gia' chiariti precedentemente, un po'


            di elasticita' mentale suvvia.


            Elasticità mentale un par de ca...

            Se non sai spiegarti utilizzi termini

            impropri non puoi dare la colpa a chi

            non ti capisce.

            Non mi sembra proprio di aver dato la colpa a
            nessuno, anzi ho chiarito, mangiato pesante
            ?Gli capita da quando non riescono piu' a raggiungere Stormfront...
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: krane
            Ci sono diverse possibilita': ad esempio la
            gestione della memoria di win7 potrebbe essere
            finalmente decente Ma non doveva essere un gioco da ragazzi?
            oppure non l'hai
            fatto girare abbastanza, a propos quante
            iterazioni ha fatto
            ?L'ho tenuto su fino alla fine del weekend...
      • Etype scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        - Scritto da: TADsince1995
        - Scritto da: Maurizio Gaggioli

        L'unico difetto di Windows sono i virus.
        Troppi

        virus.

        Aggiungerei:

        - Il registro: un'idea folle già negli anni 90
        che si porta dietro ancora oggi.Eh si però pare un vanto per Ms...file .ini no eh !!!,non solo distiguere anche il sistema da quello che scrive un programma esterno ..mah ..
        - La velocissima tendenza del filesystem alla
        frammentazione.Scherzi ??? qualsiasi utente windows ti dira che da Win7 in poi non è più necessaria tale operazione.....ci credo lo fa in automatico il sistema a tua insaputa :D :D :D .....ma la cosa veramente divertente è che è fallace comunque ...2 sono le cose :1) è solo una leggenda metropolitana2) la "manutenzione" c'è ma fa veramente pietà e compassione ...giusto ieri ho visto un sistema Win 7 con ben 25 GB di file frammentati,i servizi non erano stati toccati e la deframmentazione era stata fatta regolarmente...alla faccia,una lumaca andava poù veloce.
        - La mancanza di un log degno di tale nome (non
        parlatemi del "registro eventi"
        please)Già è tanto che trovi quelli :D ....Almeno un nuovo file system tanto per dare l'impressione che qualcosa di nuovo c'è ...
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        - Scritto da: TADsince1995
        Aggiungerei:

        - Il registro: un'idea folle già negli anni 90
        che si porta dietro ancora oggi.Come sempre chiedo: alternative? Come ho già detto i file testo non possono fare quello che fa il registro. Anche altri sistemi (ad esempio J2EE) hanno dei name server (che si basano su una sorta di registro) a disposizione per fornire i servizi necessari.
        - La velocissima tendenza del filesystem alla
        frammentazione.Avrà teoricamente questo problema ma io non lo noto. Ci sono due accorgimenti fondamentali da seguire: lasciare abbastanza spazio libero (parliamo di circa un 20% su un disco dove c'è molta attività) e far girare il job di defrag (questo lo fanno gli ultimi sistemi). In una ottica più professionale e meno da utonto ci sono poi alcune configurazioni da individuare (ad esempio la dimensione del cluster). Del resto si fa lo stesso con UNIX/Linux. In generale la gestione e la configurazione del file system va studiata opportunamente in base al tipo di problema indirizzato.In uno scenario di file server anche l'attivazione della deduplica (in Windows Server 2012) può alterare il comportamento. In ogni caso sui nuovi server potete usare ReFS. Nel caso di database (SQL, Exchange, ecc.) allora il problema non si pone visto che i file vengono preallocati in modo contiguo. Ma anche in questi scenari ci sono degli altri accorgimenti da seguire.
        - La mancanza di un log degno di tale nome (non
        parlatemi del "registro eventi"
        please)E che differenza c'è con un Syslog o similare?
        I primi due punti contribuiscono a una storica,
        apparentemente irrisolvibile tendenza al
        rallentamento progressivo del sistema con l'uso,
        anche oculato. Il mio attuale laptop (circa 2 anni e mezzo) non è mai stato riformattato e ha subito anche una migrazione da 7 a 8. Non ho notato degradi. E ho server in produzione da anni (alcuni sono pure stati virtualizzati).
      • Sgabbio scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        Non è un caso che sistono non pochi tool che cercano di sistemare il registro di sistema.
        • Etype scrive:
          Re: Windows Vs Linux
          - Scritto da: Sgabbio
          Non è un caso che sistono non pochi tool che
          cercano di sistemare il registro di
          sistema.esatto,basta fare una scansione per rendersi conto che una buona parte del software installato e poi disinstallato lascia numerose chiavi all'interno del registro,più passa il tempo più la situazione peggiora.
        • Etype scrive:
          Re: Windows Vs Linux
          - Scritto da: Sgabbio
          Non è un caso che sistono non pochi tool che
          cercano di sistemare il registro di
          sistema.esatto,basta fare una scansione per rendersi conto che una buona parte del software installato e poi disinstallato lascia numerose chiavi all'interno del registro,più passa il tempo più la situazione peggiora.
    • roby6732 scrive:
      Re: Windows Vs Linux
      Unico di difetto di windows i virus? Vorrei far presente che: 1) windows è un sistema con falle alla base (frammentazione dei file) che rendono instabile il sistema e soprattutto lo rallentano.2) tale frammentazione influisce sulla durata dell'hardware.3) non è possibile ottimizzare il sistema alle nostre esigenze dato che non è nostro e non modificabile.4) sebbene sembri strano,nessuno sa come funzioni veramente e che cosa faccia,visto che non è possibile accedere al codice sorgente.5) pensa che la stessa Microsoft usa server linux (precisamente Debian) per distribuire le iso del sistema operativo e relativi aggiornamenti :-D6) Difetto più grave: software chiuso (in termini di sicurezza significa molto più esposto a rischi; il contrario di quello che pensa la gente comune)
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        - Scritto da: roby6732
        5) pensa che la stessa Microsoft usa server linux
        (precisamente Debian) per distribuire le iso del
        sistema operativo e relativi aggiornamenti
        :-DStupidaggini. Forse Microsoft usa servizi di terzi che usano Debian.Comunque Microsoft supporta a vari livelli diverse distribuzioni di Linux e OSX.
        • roby6732 scrive:
          Re: Windows Vs Linux
          - Scritto da: Zucca Vuota

          Stupidaggini. Forse Microsoft usa servizi di
          terzi che usano
          Debian.Informati và..
          Comunque Microsoft supporta a vari livelli
          diverse distribuzioni di Linux e
          OSX.Microzozz supporta Linux? ahahahahahahahahahaaaaaLasciamo perdere...
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: roby6732
            - Scritto da: Zucca Vuota




            Stupidaggini. Forse Microsoft usa servizi di

            terzi che usano

            Debian.

            Informati và..Dimmi quali servizi Microsoft (escludendo Skype) usano Linux.


            Comunque Microsoft supporta a vari livelli

            diverse distribuzioni di Linux e

            OSX.

            Microzozz supporta Linux? ahahahahahahahahahaaaaa
            Lasciamo perdere...Come sempre ideologia e preconcetti.
          • roby6732 scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Dimmi quali servizi Microsoft (escludendo Skype)
            usano
            Linux.Ma te l'ho appena detto : tutti i servizi di distribuzione dati in rete (i suoi server)

            Microzozz supporta Linux?
            ahahahahahahahahahaaaaa

            Lasciamo perdere...

            Come sempre ideologia e preconcetti.Ma quale ideologia! Semmai è il contrario,e cioè che gnu/linux supporta o tenta di supportare (anche con il reverse engineering) moltissime applicazioni che girano solo su winzozz.Viceversa i programmi liberi sono sviluppati anche per windows .Ti dirò che io sono uno sviluppatore gnu/linux,ma se fosse per me non darei i programmi liberi belli e pronti anche per windows con il bellissimo .exe , ma glieli farei compilare da sorgenti :-)
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: roby6732
            - Scritto da: Zucca Vuota



            Dimmi quali servizi Microsoft (escludendo
            Skype)

            usano

            Linux.

            Ma te l'ho appena detto : tutti i servizi di
            distribuzione dati in rete (i suoi
            server)Ma sono suoi i server? Da quel che so Microsoft usa Akamai al momento (e sta cominciando ad usare Azure che certo non è Linux - ma neanche il Windows che conosciamo).
            Ma quale ideologia! Semmai è il contrario,e cioè
            che gnu/linux supporta o tenta di supportare
            (anche con il reverse engineering) moltissime
            applicazioni che girano solo su
            winzozz.Winzozz? E non è ideologia questa? Comunque un sistema Linux è in grado di integrarsi in una rete Windows abbastanza bene. E questo è uno scenario supportato. Ci sono diversi tool e protocolli Microsoft che aiutano a far questo (driver per SQL Server, NFS, AD, driver sintetici per Hyper-V, GIT in TFS, ecc.).
            Viceversa i programmi liberi sono sviluppati
            anche per windows
            .Il ragionamento è errato perché non simmetrico. Ci sono anche programmi proprietari per Linux.
            Ti dirò che io sono uno sviluppatore gnu/linux,ma
            se fosse per me non darei i programmi liberi
            belli e pronti anche per windows con il
            bellissimo .exe , ma glieli farei compilare da
            sorgenti
            :-)Anche in Linux ti danno i programmi belli e pronti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows Vs Linux
            - Scritto da: Zucca Vuota

            Winzozz? E non è ideologia questa? E' scritto come si pronuncia.(Anzi, in realta' bisognerebbe anche sputare per terra dopo averlo pronunciato)
            Il ragionamento è errato perché non simmetrico.
            Ci sono anche programmi proprietari per
            Linux.Si, ma non fanno parte del general purpouse che e' tutto free e tutto open.

            Ti dirò che io sono uno sviluppatore
            gnu/linux,ma

            se fosse per me non darei i programmi liberi

            belli e pronti anche per windows con il

            bellissimo .exe , ma glieli farei compilare
            da

            sorgenti

            :-)

            Anche in Linux ti danno i programmi belli e
            pronti.Ma nel repository ufficiale!
    • Andreabont scrive:
      Re: Windows Vs Linux
      E' uno dei difetti, prova a lavorarci seriamente (e per seriamente intendo in modo approfondito, non limitandoti ad usare Office).Tecnologicamente GNU/Linux è molto più avanzato. E non lo dico per trollare, lo dico perché ne sono convinto dopo anni di utilizzo di entrambi.
      • iRoby scrive:
        Re: Windows Vs Linux
        Linux è fantastico, e perfino Ubuntu che è considerata la peggiore distribuzione, è migliore di qualsiasi Windows.
  • Quelo scrive:
    Il solito FUD ...
    L'evoluzione sul lato utente di Linux risale a 5/6 anni fa.Oggi se prendi la più scrausa delle distribuzioni Linux la metti lì e funziona praticamente subito su tutti gli hardware, senza troppi problemi.Ai tempi di NT4, c'era Xfree, nemmeno Xorg e per far funzionare una scheda grafica su Debian era un delirio, riconoscimento hardware nullo.Suse (che se non erro è la distribuzione di riferimento per Limux) nonostante avesse KDE 2 o 3 che era molto più stabile e usabile di KDE 4 aveva dietro un sistema difficile da gestire.Poi c'erano i documenti standard europei che erano i DOC binari di Microsoft e il WEB di Explorer 5 o 6 ... oggi è tutto standardizzato, quelli non li contiamo ?Mi dite per favore chi è così impedito da non riuscire a scrivere un documento o vedere un filmato o una foto per esempio su Linux tipo Mint Oggi ? Se invece volessimo parlare di cose reali, parliamo delle licenze di aggiornamento che sono un "pizzo" fisso, specie per le piccole aziende, per cui ti arriva il pacchetto del sistema operativo nuovo con server/client e programmi demo di nuove funzioni a migliaia di euro ogni anno con aggiornamento obbligatorio !Per una azienda di piccole/medie dimensioni mi spieghi come cavolo fai a giustificare i costi a licenza di un robaccia con limitazioni d'uso da tutte le parti, quando ci sono progetti ad utilizzo e sviluppo diffusissimo e perfettamente gratuiti ?Vedi che quando calcoli cosa risparmi migrando un po`di software ti viene fuori non solo lo stipendio di un tecnico ma quello di un dirigente ed oltre tutto dai lavoro a qualcuno ed eviti di fare aumentare ulteriormente la circonferenza di vita di Ballmer (anche nel suo interesse).
    • collione scrive:
      Re: Il solito FUD ...
      ok ma ms non ha criticato questo quanto piuttosto l'affermazione secondo cui con linux si risparmiagià questo fa capire che linux è pronto per il mondo aziendale e non vedo come altrimenti multinazionali del calibro di ibm, intel, google, peugeot possano aver anche solo preso in considerazione di migrare parte o tutta la loro infrastruttura
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Il solito FUD ...
        - Scritto da: collione
        già questo fa capire che linux è pronto per il
        mondo aziendale e non vedo come altrimenti
        multinazionali del calibro di ibm, intel, google,
        peugeot possano aver anche solo preso in
        considerazione di migrare parte o tutta la loro
        infrastrutturaIBM e Google sono concorrenti di Microsoft e quindi spingono sui propri utenti qualcosa di diverso (tra l'altro IBM mica ci è riuscita a fare la migrazione). Intel usa parecchio Windows (e ci mancherebbe visto che è uno dei driver di vendita dei loro chip). Peugeot non la conosco.
        • BSD_like scrive:
          Re: Il solito FUD ...
          Sono sistemista UNIX, OK.Attualmente per ragioni di lavoro da mesi sono a fianco con sistemisti IBM AIX che stanno tutti TUTTI obbligatoriamente migrando i propri notebook aziendali su Linux. Se per esigenze il cliente richiede win*, debbono avviarlo da macchina virtuale.Non mi ricordo il termine entro il quale tutti debbono passare a Linux; cmq il fs è tutto criptato per ragioni di sicurezza in caso di furto.La migrazione non coinvolge solo sistemisti, ma tutto il personale!!Se si intende che IBM non l'ha ancora terminata ...... ma che non vi è ancora riuscita .... c'è una bella differenza!!Poi Google o IBM fanno poco testo per le spese di migrazione: sono aziende informatiche e hanno personale dedicato; IBM ha personale su Linux, per i suoi clienti, per i suoi prodotti e anche hw only Linux come le HMC.
          • ncpc scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: BSD_like
            Sono sistemista UNIX, OK.
            Attualmente per ragioni di lavoro da mesi sono a
            fianco con sistemisti IBM AIX che stanno tutti
            TUTTI obbligatoriamente migrando i propri
            notebook aziendali su Linux. Se per esigenze il
            cliente richiede win*, debbono avviarlo da
            macchina
            virtuale.
            Non mi ricordo il termine entro il quale tutti
            debbono passare a Linux; cmq il fs è tutto
            criptato per ragioni di sicurezza in caso di
            furto.
            La migrazione non coinvolge solo sistemisti, ma
            tutto il
            personale!!

            Se si intende che IBM non l'ha ancora terminata
            ...... ma che non vi è ancora riuscita .... c'è
            una bella
            differenza!!
            Poi Google o IBM fanno poco testo per le spese di
            migrazione: sono aziende informatiche e hanno
            personale dedicato; IBM ha personale su Linux,
            per i suoi clienti, per i suoi prodotti e anche
            hw only Linux come le
            HMC.Però, se posso permettermi, BSD è un'altra cosa. FreeBSD 4ever!!!
          • maxsix scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: ncpc
            - Scritto da: BSD_like

            Sono sistemista UNIX, OK.

            Attualmente per ragioni di lavoro da mesi
            sono
            a

            fianco con sistemisti IBM AIX che stanno
            tutti

            TUTTI obbligatoriamente migrando i propri

            notebook aziendali su Linux. Se per esigenze
            il

            cliente richiede win*, debbono avviarlo da

            macchina

            virtuale.

            Non mi ricordo il termine entro il quale
            tutti

            debbono passare a Linux; cmq il fs è tutto

            criptato per ragioni di sicurezza in caso di

            furto.

            La migrazione non coinvolge solo sistemisti,
            ma

            tutto il

            personale!!



            Se si intende che IBM non l'ha ancora
            terminata

            ...... ma che non vi è ancora riuscita ....
            c'è

            una bella

            differenza!!

            Poi Google o IBM fanno poco testo per le
            spese
            di

            migrazione: sono aziende informatiche e hanno

            personale dedicato; IBM ha personale su
            Linux,

            per i suoi clienti, per i suoi prodotti e
            anche

            hw only Linux come le

            HMC.

            Però, se posso permettermi, BSD è un'altra cosa.
            FreeBSD
            4ever!!!Quando la verità irrompe con tutta la sua potenza.
          • Giuda scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: ncpc

            - Scritto da: BSD_like


            Sono sistemista UNIX, OK.


            Attualmente per ragioni di lavoro da
            mesi

            sono

            a


            fianco con sistemisti IBM AIX che stanno

            tutti


            TUTTI obbligatoriamente migrando i
            propri


            notebook aziendali su Linux. Se per
            esigenze

            il


            cliente richiede win*, debbono avviarlo
            da


            macchina


            virtuale.


            Non mi ricordo il termine entro il quale

            tutti


            debbono passare a Linux; cmq il fs è
            tutto


            criptato per ragioni di sicurezza in
            caso
            di


            furto.


            La migrazione non coinvolge solo
            sistemisti,

            ma


            tutto il


            personale!!





            Se si intende che IBM non l'ha ancora

            terminata


            ...... ma che non vi è ancora riuscita
            ....

            c'è


            una bella


            differenza!!


            Poi Google o IBM fanno poco testo per le

            spese

            di


            migrazione: sono aziende informatiche e
            hanno


            personale dedicato; IBM ha personale su

            Linux,


            per i suoi clienti, per i suoi prodotti
            e

            anche


            hw only Linux come le


            HMC.



            Però, se posso permettermi, BSD è un'altra
            cosa.

            FreeBSD

            4ever!!!

            Quando la verità irrompe con tutta la sua potenza.idiota, non c'è nessuna verità applefan, è solo la sua personale idea
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: BSD_like
            Sono sistemista UNIX, OK.
            Attualmente per ragioni di lavoro da mesi sono a
            fianco con sistemisti IBM AIX che stanno tutti
            TUTTI obbligatoriamente migrando i propri
            notebook aziendali su Linux. Se per esigenze il
            cliente richiede win*, debbono avviarlo da
            macchina
            virtuale.Mah... io lavoro con altre persone IBM che hanno Windows 7. Mi pare comunque abbastanza ovvio e comodo che un sistemista AIX abbia un Linux sul PC.P.S.: la crittografia del fs si fa anche su Windows.
      • maxsix scrive:
        Re: Il solito FUD ...
        - Scritto da: collione
        ok ma ms non ha criticato questo quanto piuttosto
        l'affermazione secondo cui con linux si
        risparmia
        Dimostra il contrario.Anche con un esempio piccolo tarato sulla tua esperienza.Sono fin disposto a crederti.Ti posso già dire, comunque, che per la mia esperienza, ad oggi M$ ha ragione.Da vendere, purtroppo.
        • collione scrive:
          Re: Il solito FUD ...
          faccio notare che già in passato crearono una campagna di FUD apposito ( la famigerata Get the facts ) che fu sanzionata dalle autorità britanniche per le scempiaggini enormi che raccontavams sta giudicando senza sapere cos'è stato realmente fatto a Monaco, quali necessità ha quell'amministrazione e se è effettivamente possibile un passaggio indolorevorrei anche far notare che il passaggio non è avvenuto in un'istante, ha avuto alcune battute d'arresto, ripensamenti e modifiche non penso proprio che un'autorità pubblica tedesca abbia buttato soldi dalla finestra ( non siamo in Italia )parlando di ms come non ricordare il mitico rai.tv a tutto silverlight ( tecnologia abbandonata dalla stessa ms )....ecco questo è uno spreco di denaro pubblico
          • ncpc scrive:
            Re: Il solito FUD ...


            vorrei anche far notare che il passaggio non è
            avvenuto in un'istante, ha avuto alcune battute
            d'arresto, ripensamenti e modifiche
            E fatti una domanda allora

            non penso proprio che un'autorità pubblica
            tedesca abbia buttato soldi dalla finestra ( non
            siamo in Italia
            )
            Invece magari si, infatti a Friburgo sono tornati sui loro passi. Come la mettiamo? In Germania sono bravi solo a Monaco? Ed a Friburgo ed in tutte le altre città che manco ci hanno pensato a passare a Linux?
            parlando di ms come non ricordare il mitico
            rai.tv a tutto silverlight ( tecnologia
            abbandonata dalla stessa ms )....ecco questo è
            uno spreco di denaro
            pubblico
          • maxsix scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: collione[cut]Ok, sei andato con i sentito dire e con quello che si legge in giro.Ti ho fatto una domanda diversa.Rifai.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Il solito FUD ...
        - Scritto da: collione
        ok ma ms non ha criticato questo quanto piuttosto
        l'affermazione secondo cui con linux si
        risparmiaScrivi "Ok" e poi affermi il contrario ? Mah !? (newbie)
    • qualcuno scrive:
      Re: Il solito FUD ...

      O qualche cad per la progettazione edile
      su di un browser.e sarebbe un client/server questo?
      • shevathas scrive:
        Re: Il solito FUD ...
        - Scritto da: qualcuno

        O qualche cad per la progettazione edile

        su di un browser.

        e sarebbe un client/server questo?pensavo fosse scontato che per client si intendevano i client del dominio, ovvero i PC da dare in pasto anche agli utonti. Non un PC che deve far girare un browser
    • Traduttore scrive:
      Re: Il solito FUD ...
      Vi traduco il concetto di Cessatas qui sopra: non so usare per niente Linux... lo sapevamo già, non occorre ribadirlo cliccare incallito che non sei altro.
      • shevathas scrive:
        Re: Il solito FUD ...
        - Scritto da: Traduttore
        Vi traduco il concetto di Cessatas qui sopra: non
        so usare per niente Linux... lo sapevamo già, non
        occorre ribadirlo cliccare incallito che non sei
        altro.ragassi, invece di perdere tempo perché non andate ad aiutare panda con la sua macro, così la uso anche io :D
        • aphex_twin scrive:
          Re: Il solito FUD ...
          Macro ? Quale macro ?Io fin'ora ho visto il dito e della luna non c'é traccia. :D
          • shevathas scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: aphex_twin
            Macro ? Quale macro ?

            Io fin'ora ho visto il dito e della luna non c'é
            traccia.
            :Daspetta e spera nella community :D :D :D
          • aphex_twin scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            Meno male che ci son tante persone in gamba , fossero come PR saremmo fermi al 1995.
    • shevathas scrive:
      Re: Il solito FUD ...

      Ok. Su questo non ci piove, se devi usare
      Autocad, Photoshop non puoi che usare Windows o
      il MAC. Ma guarda che i Tedeschi hanno migrato
      parecchio software su Linux e tutto ciò che
      riguarda la pubblica amministrazione è WEB
      based.
      purtroppo no. Ci son gestionali, ad esempio per la pianificazione dei trasporti pubblici oppure per la gestione del ciclo dei rifiuti, tedeschi per giunta, che vanno solo su win e le cui licenze ti costano una botta.Senza considerare che gli uffici che si occupano di gestire le infrastrutture, cioè progettazione e/o monitoraggio dello stato di avanzamento dei lavori hanno l'esigenza di lavorare su autocad.Una PA allweb allo stato attuale è ancora utopistica.
      Loro si organizzano fanno l'appalto e organizzano
      il parco macchine e RICHIEDONO nelle specifiche
      del capitolato la compatibilità Linux. Mi spingo
      anche a dire che se invece di Italia.it avessero
      realizzato un Germania.de, il sito avrebbe
      funzionato subito e sarebbe costato meno di un
      milione di
      euro.possono richiedere per le macchine la compatibilità con linux. Il problema non è la ferraglia, a meno di hw particolare, è il software.
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Il solito FUD ...
        - Scritto da: shevathas

        Ok. Su questo non ci piove, se devi usare

        Autocad, Photoshop non puoi che usare
        Windows
        o

        il MAC. Ma guarda che i Tedeschi hanno
        migrato

        parecchio software su Linux e tutto ciò che

        riguarda la pubblica amministrazione è WEB

        based.


        purtroppo no. Ci son gestionali, ad esempio per
        la pianificazione dei trasporti pubblici oppure
        per la gestione del ciclo dei rifiuti, tedeschi
        per giunta, che vanno solo su win e le cui
        licenze ti costano una botta.e tu sai per certo che l'amministrazione di Monaco usa proprio quei gestionali li?
        • shevathas scrive:
          Re: Il solito FUD ...


          e tu sai per certo che l'amministrazione di
          Monaco usa proprio quei gestionali
          li?per lavoro abbiamo dovuto fare una indagine per vedere cosa offriva il mercato in quegli ambiti lì. Software con quelle caratteristiche, maturi e testati, per linux non ne esistono. Poi non so esattamente di che software abbia bisogno monaco.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Il solito FUD ...
            - Scritto da: shevathas



            e tu sai per certo che l'amministrazione di

            Monaco usa proprio quei gestionali

            li?

            per lavoro abbiamo dovuto fare una indagine per
            vedere cosa offriva il mercato in quegli ambiti
            lì. Software con quelle caratteristiche, maturi e
            testati, per linux non ne esistono. Poi non so
            esattamente di che software abbia bisogno
            monaco.il che quindi non esclude che l'amministrazione di Monaco possa aver fatto sviluppare una propria applicazione per uno o più di questi compiti.
  • Joshthemajor scrive:
    Personale IT
    Quanto pensano di spendere in assunzioni di personale IT qualificato per risolvere la miliardata di problemi che gli utenti avranno?Diventeranno pazzi a parer mio. Rispetto comunque per una decisione azzardata ma corretta.
    • qualcuno scrive:
      Re: Personale IT
      L'educazione media in Germania é di ottimo livello. La selezione del personale dell'amministrazione pubblica viene fatta meglio. Gli utonti ci possono pure essere, ma sono molto di meno.
      • Joshthemajor scrive:
        Re: Personale IT
        Lavoro in Austria, gli utonti sono utonti quanto in italia, e ce ne sono parecchi. In ufficio ci sono anche molti tedeschi ed ungheresi, mi chiamano per qualsiasi XXXXXXXta.
        • Fulmy(nato) scrive:
          Re: Personale IT
          - Scritto da: Joshthemajor
          Lavoro in Austria, gli utonti sono utonti quanto
          in italia, e ce ne sono parecchi.


          In ufficio ci sono anche molti tedeschi ed
          ungheresi, mi chiamano per qualsiasi
          XXXXXXXta.l'utonto è tale in ogni caso, che sul suo desktop ci sia Windows o Linux non fa differenza, chiamerebbe l'help desk comunque.
  • Zucca Vuota scrive:
    Migrazioni
    Tanto per non fare statistica sto giusto lavorando su due aziende diverse (circa 250 utenti entrambe( a due progetti: il primo prevede la migrazione da OpenOffice a Office 2013, il secondo da Linux (dipartimentale) a Windows Server.
    • qualcuno scrive:
      Re: Migrazioni
      Complimenti al commerciale.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Migrazioni
        - Scritto da: qualcuno
        Complimenti al commerciale.In realtà la scelta, in ambo i casi, arriva dal personale IT delle aziende (stufi di perdere tempo in lavoro di gestione inutile).
        • durissimo scrive:
          Re: Migrazioni
          - Scritto da: Zucca Vuota
          In realtà la scelta, in ambo i casi, arriva dal
          personale IT delle aziende (stufi di perdere
          tempo in lavoro di gestione
          inutile).L'incapacità del reparto IT italiano costa cara: sia in termini di soldi che di (in)affidabilità dei servizi.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: durissimo
            L'incapacità del reparto IT italiano costa cara:
            sia in termini di soldi che di (in)affidabilità
            dei
            servizi.Stiamo parlando di un costo minore di un (1) euro al giorno per PC. Non è qui lo spreco.
          • maxsix scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: durissimo
            - Scritto da: Zucca Vuota

            In realtà la scelta, in ambo i casi, arriva
            dal

            personale IT delle aziende (stufi di perdere

            tempo in lavoro di gestione

            inutile).

            L'incapacità del reparto IT italiano costa cara:
            sia in termini di soldi che di (in)affidabilità
            dei
            servizi.Ecco, vedete come siete fatti voi cantinari da 4 soldi?Se gli altri non sono in grado non è il sistema che magari è fallace ma loro che sono ignoranti.E poi vi lamentate perchè nessuno vi caga.
          • crumiro scrive:
            Re: Migrazioni
            Tu sei un esempio lampante di non capace.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Migrazioni
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: maxsix
            - Scritto da: durissimo

            - Scritto da: Zucca Vuota


            In realtà la scelta, in ambo i casi,
            arriva

            dal


            personale IT delle aziende (stufi di
            perdere


            tempo in lavoro di gestione


            inutile).



            L'incapacità del reparto IT italiano costa
            cara:

            sia in termini di soldi che di
            (in)affidabilità

            dei

            servizi.

            Ecco, vedete come siete fatti voi cantinari da 4
            soldi?
            Se gli altri non sono in grado non è il sistema
            che magari è fallace ma loro che sono
            ignoranti.

            E poi vi lamentate perchè nessuno vi caga.
        • Killer scrive:
          Re: Migrazioni
          Eh, il personale IT. Visto che erano stanchi di lavorare, se ne accorgeranno quando il management si stancherà di pagarli, al posto dei consulenti Microsoft che dovranno chiamare. Questo te lo dico per esperienza diretta, visto che, nell'azienda dove lavoro, hanno compensato i costi di consulenze e licenze con una bella riduzione di personale del settore IT.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: Killer
            Eh, il personale IT. Visto che erano stanchi di
            lavorare, se ne accorgeranno quando il management
            si stancherà di pagarli, al posto dei consulenti
            Microsoft che dovranno chiamare. Stiamo parlando di forse 3 settimane di lavoro sistemistico per la migrazione. E, siccome avevano entrambi i sistemi, hanno deciso di passare a Windows e Office perché più semplici da gestire (e con maggiori funzioni). Non è che siano degli sprovveduti.
          • iRoby scrive:
            Re: Migrazioni
            Un mio cliente ha fatto lo stesso.Ieri aveva due macchine ferme per un'infezione nuova...Aggiungiamo questi costi che sono assolutamente imprevedibili?
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: iRoby
            Un mio cliente ha fatto lo stesso.
            Ieri aveva due macchine ferme per un'infezione
            nuova...

            Aggiungiamo questi costi che sono assolutamente
            imprevedibili?Non ho mai fatto il conto ma penso di avere in giro da clienti migliaia di server Windows (e centinaia Linux). Perché non ho questi problemi che tu lamenti... Forse è perché nella mia azienda sappiamo lavorare (per onore di cronaca io sono abbastanza integralista su politiche di aggiornamento e di sicurezza).
          • iRoby scrive:
            Re: Migrazioni
            Ma guarda te mi ci sarei scommesso le palle che a te non è mai sucXXXXX!Su decine di amministratori di sistemi Microsoft non ne ho mai trovato uno che non vivesse nel mondo fatato dove tutto è perfetto!Certo che la vostra vita di amministratori di sistemi Microsoft perfetti e sempre funzionanti deve essere meravigliosa. Mai rogne, mai virus, mai problemi. Quanto vi invidio! :)
          • shevathas scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: iRoby
            Ma guarda te mi ci sarei scommesso le palle che a
            te non è mai
            sucXXXXX!

            Su decine di amministratori di sistemi Microsoft
            non ne ho mai trovato uno che non vivesse nel
            mondo fatato dove tutto è
            perfetto!
            hai incontrato pochi cialtroni che dire.
            Certo che la vostra vita di amministratori di
            sistemi Microsoft perfetti e sempre funzionanti
            deve essere meravigliosa. Mai rogne, mai virus,
            mai problemi. Quanto vi invidio!
            :)se sai configurare bene un sistema windows è abbastanza stabile. Certo se colleghi il server direttamente su internet con tutti i servizi aperti e fai accedere cani e porci alla rete con diritti di amministratore te la vai a cercare.
          • Etype scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: iRoby
            Un mio cliente ha fatto lo stesso.
            Ieri aveva due macchine ferme per un'infezione
            nuova...

            Aggiungiamo questi costi che sono assolutamente
            imprevedibili?Certo aggiungi anche il costo di licenze antivirus X N client + uno per server Windows ....e nonostante questo non è raro trovare un bel virus di rete che rimbalza tra client e client,ti cripta la stessa postazione con tanto di riscatto se vuoi accedere ai tuoi file.
        • Franti scrive:
          Re: Migrazioni
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: qualcuno

          Complimenti al commerciale.

          In realtà la scelta, in ambo i casi, arriva dal
          personale IT delle aziende (stufi di perdere
          tempo in lavoro di gestione
          inutile).Diciamo che gli mancava il campo minato...
        • Fulmy(nato) scrive:
          Re: Migrazioni
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: qualcuno

          Complimenti al commerciale.

          In realtà la scelta, in ambo i casi, arriva dal
          personale IT delle aziende (stufi di perdere
          tempo in lavoro di gestione
          inutile).ricordo male, o te eri quello che criticava Linux per la sua presunta dipendenza dal file hosts, e poi si è scoperto che era un impedito il sistemista che non aveva aggiornato il DNS?Se hai a che fare con gente simile, ci credo che vogliono tornare a Windows.
      • Quelo scrive:
        Re: Migrazioni
        - Scritto da: qualcuno
        Complimenti al commerciale.Beh sicuramente, visto che da domani girerà in Ferrari.
    • crumiro scrive:
      Re: Migrazioni
      E scommetto che tu lavori esclusivamente su software Microsoft.Ed idem i sistemisti.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Migrazioni
        - Scritto da: crumiro
        E scommetto che tu lavori esclusivamente su
        software
        Microsoft.
        Ed idem i sistemisti.Hai perso! E i sistemisti hanno lavorato per anni sia sui software in questione sia su quelli Microsoft. Qualcuno ha anche esperienza di OS/390.
        • crumiro scrive:
          Re: Migrazioni
          Okay, lo hai detto... OS/390 ...A me vengono dei dubbi (conoscendo valanghe di sistemisti 39/40 che non sanno configurare Outlook). Ma sono dubbi derivati da mie personali esperienze.Ad ogni modo io vedo un percorso contrario a quello che tu dici.Non in ambito desktop, ma sicuramente in ambito server.
          • shevathas scrive:
            Re: Migrazioni

            Ad ogni modo io vedo un percorso contrario a
            quello che tu
            dici.
            Non in ambito desktop, ma sicuramente in ambito
            server.un server è molto più facile da migrare di un client. Molte meno rogne e molti meno vincoli sul software, se la rete è pianificata decentemente.
          • Genio scrive:
            Re: Migrazioni
            In pratica non sai migrare un client... altre deficienze da registrare?
          • shevathas scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: Genio
            In pratica non sai migrare un client... altre
            deficienze da
            registrare?Come mai, appena finito di lavorare a Monaco è venuto qui invece di andare a Friburgo ove attendono con impazienza la sua consulenza ?
          • NonFaiRider eNessuno scrive:
            Re: Migrazioni
            Manco il troll sai fare...
          • shevathas scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: NonFaiRider eNessuno
            Manco il troll sai fare...ha parlato l'esperto.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: crumiro
            Ad ogni modo io vedo un percorso contrario a
            quello che tu
            dici.
            Non in ambito desktop, ma sicuramente in ambito
            server.Sono tutti utenti che hanno già avuto esperienze "open" e stanno tornando indietro. E' abbastanza tipico.
          • crumiro scrive:
            Re: Migrazioni
            Tipico?(ROTFL)Ragazzuoli, il mondo sta viaggiando al contrario e nessuno se ne vuole accorgere .Ma fa lo stesso.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: crumiro
            Tipico?Il pattern di comportamento è questo:1. uso Windows (o altro sw Microsoft)2. passo a Linux (o altro sw open source) per risparmiare3. non sto effettivamente risparmiando e sto creando disagi4. torno a Windows (o altro sw Microsoft)Quindi se tu vedi aziende che stanno migrando da Microsoft a altro sono da tenere d'occhio perché nel giro di qualche tempo molte torneranno a Microsoft.
          • crumiro scrive:
            Re: Migrazioni
            E molte altre passeranno a Linux.Sii serio per un attimo: aziende e windows 8.Dai avanti... io uso entrambi i sistemi (e ne usati anche altri in passato) ma è evidente che le cose stanno cambiando.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: crumiro
            E molte altre passeranno a Linux.

            Sii serio per un attimo: aziende e windows 8.Premesso che io apprezzo Windows 8 è vero che comunque al momento la maggior parte delle aziende che sta migrando sta passando a Windows 7.Comunque i miei esempi si riferivano a Office e a Windows Server. Il client è un altro film con altre dinamiche.
            Dai avanti... io uso entrambi i sistemi (e ne
            usati anche altri in passato) ma è evidente che
            le cose stanno
            cambiando.In effetti il nostro venduto di licenze Windows aumenta di anno in anno (e questo sia in ricavi che in numeri). A livello di dipartimentale Linux è sempre lontano anni luce. E di questo le aziende che non seguono ideologie se ne rendono conto.
    • collione scrive:
      Re: Migrazioni
      le motivazioni? i problemi? detta così sembra una mossa pubblicitaria e niente più
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Migrazioni
        - Scritto da: collione
        le motivazioni? i problemi? detta così sembra una
        mossa pubblicitaria e niente
        piùI ragionamenti sono complessi. Brevemente e non esaustivamente:1. Office 2013 fa più cose (necessarie e migliori) di Open Office. Server anche SharePoint.2. Windows Server in uno scenario dipartimentale è più facilmente gestibile di Linix (AD, Group Policy, ecc.) oltre che meglio integrato con le applicazioni.3. Il differenziale di costo non giustifica l'utilizzo delle soluzioni meno sofisticate come OpenOffice e Linux.
        • qualcuno scrive:
          Re: Migrazioni

          1. Office 2013 fa più cose (necessarie e
          migliori) di Open Office. Server anche
          SharePoint.
          2. Windows Server in uno scenario dipartimentale
          è più facilmente gestibile di Linix (AD, Group
          Policy, ecc.) oltre che meglio integrato con le
          applicazioni.
          3. Il differenziale di costo non giustifica
          l'utilizzo delle soluzioni meno sofisticate come
          OpenOffice e Linux.Prese pari pari dall'ufficio marketing di M$
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: qualcuno
            Prese pari pari dall'ufficio marketing di M$Ma secondo te Microsoft cosa dovrebbe dire? Forse che Windows Server 2012 DataCenter è perfetto per essere embeddato in una lavatrice? E' ovvio che raccontano i loro punti di forza.
        • collione scrive:
          Re: Migrazioni
          la 1 la condivide, ma la 2 dipende dal fatto che evidentemente i tuoi clienti vogliamo usare tecnologie microsoft
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Migrazioni
            - Scritto da: collione
            la 1 la condivide, ma la 2 dipende dal fatto che
            evidentemente i tuoi clienti vogliamo usare
            tecnologie
            microsoftE' evidente che il cliente vuole tecnologia Microsoft. E questo accade dopo anni di utilizzo di Linux. Tra l'altro il responsabile delle reti e sistemi è il principale sponsor dell'operazione e a casa sul suo PC personale ha Ubuntu. Interessante, no?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Migrazioni

            e a casa sul suo PC personale ha Ubuntu.
            Interessante,
            no?Si sarà reso conto che le pratiche sadomasochistiche è meglio tenerle per l'intimità della propria casa.
  • qualcuno scrive:
    Analisi truccata
    Quelli di M$ (pardon HP)Si sono dimenticati di includere tutti i costi che arrivano dal vendor lock in. Per esempio le licenze di exchange e SQLServer non le hanno contate.L'unico studio serio si puó fare prendendo una amministrazione di una cittá di dimensioni simili che funziona ancora con software M$ e paragonando i costi.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Analisi truccata
      - Scritto da: qualcuno
      Quelli di M$ (pardon HP)Si sono dimenticati di
      includere tutti i costi che arrivano dal vendor
      lock in. Per esempio le licenze di exchange e
      SQLServer non le hanno
      contate.
      L'unico studio serio si puó fare prendendo
      una amministrazione di una cittá di
      dimensioni simili che funziona ancora con
      software M$ e paragonando i
      costi.Perché, non puoi comprare la posta da Google Apps e installare Oracle se hai dei server / client Windows? Mi sfugge la logica.
      • qualcuno scrive:
        Re: Analisi truccata


        Perché, non puoi comprare la posta da Google Apps
        e installare Oracle se hai dei server / client
        Windows? Mi sfugge la logica.Quando non c'é un vendor lock in gli altri softwares costano meno perché c'é piú concorrenza.
  • Jacopo scrive:
    Re: Forse è vero e forse no.
    - Scritto da: panda rossa
    Domanda: perche' le accentate le hai scritte in
    minuscolo?Non è capace di farle in maiscolo no?
    • controlli a campione scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: Jacopo
      - Scritto da: panda rossa

      Domanda: perche' le accentate le hai scritte
      in

      minuscolo?

      Non è capace di farle in maiscolo no?"Perché lo chiamano schiva-pallottole?""Perché schiva le pallottole, Avi!" (cit.) ;)
  • il padrone delle ferriere scrive:
    belle gnocche!
    Mica male le tipe in foto che pubblicizzano il sito di incontri. E bravi i mandrilli di PI!
  • Darth Vader scrive:
    Obiezione infondata
    "In realtà è questo il primo punto criticabile (e criticato) dello studio, visto che HP calcola i costi prendendo in considerazione un aggiornamento a Windows XP e Office 2003: entrambi i software non sono proprio al passo coi tempi, ed è prevedibile che Monaco avrebbe invece deciso di passare a Windows 7 e a Office 2010 con un costo di licenza molto maggiore di quello indicato."Non è corretto. Nei contratti di licenze a volume il cliente ha il diritto (allo stesso prezzo) di installare l'ultima versione di prodotti rilasciati all'atto della scadenza del contratto. Quindi Win XP + Office 2003 = Win 7 + Office 2010
  • Darth Vader scrive:
    Obiezione infondata
    "In realtà è questo il primo punto criticabile (e criticato) dello studio, visto che HP calcola i costi prendendo in considerazione un aggiornamento a Windows XP e Office 2003: entrambi i software non sono proprio al passo coi tempi, ed è prevedibile che Monaco avrebbe invece deciso di passare a Windows 7 e a Office 2010 con un costo di licenza molto maggiore di quello indicato."Non è corretto. Nei contratti di licenze a volume il cliente ha il diritto (allo stesso prezzo) di installare l'ultima versione di prodotti rilasciati all'atto della scadenza del contratto. Quindi Win XP + Office 2003 = Win 7 + Office 2010
  • Darth Vader scrive:
    Obiezione infondata
    "In realtà è questo il primo punto criticabile (e criticato) dello studio, visto che HP calcola i costi prendendo in considerazione un aggiornamento a Windows XP e Office 2003: entrambi i software non sono proprio al passo coi tempi, ed è prevedibile che Monaco avrebbe invece deciso di passare a Windows 7 e a Office 2010 con un costo di licenza molto maggiore di quello indicato."Non è corretto. Nei contratti di licenze a volume il cliente ha il diritto (allo stesso prezzo) di installare l'ultima versione di prodotti rilasciati all'atto della scadenza del contratto. Quindi Win XP + Office 2003 = Win 7 + Office 2010
  • Darth Vader scrive:
    Obiezione non fondata
    "In realtà è questo il primo punto criticabile (e criticato) dello studio, visto che HP calcola i costi prendendo in considerazione un aggiornamento a Windows XP e Office 2003: entrambi i software non sono proprio al passo coi tempi, ed è prevedibile che Monaco avrebbe invece deciso di passare a Windows 7 e a Office 2010 con un costo di licenza molto maggiore di quello indicato."Per le licenze a volume, passare a Win XP + Office 2003 ha lo stesso costo che passare a Win 7 + Office 2010. Nei contratti a volume, il cliente ha il diritto (allo stesso prezzo) di installare l'ultimo livello di versione rilasciato al momento della scadenza del contratto.
    • ncpc scrive:
      Re: Obiezione non fondata
      - Scritto da: Darth Vader
      "In realtà è questo il primo punto criticabile (e
      criticato) dello studio, visto che HP calcola i
      costi prendendo in considerazione un
      aggiornamento a Windows XP e Office 2003:
      entrambi i software non sono proprio al passo coi
      tempi, ed è prevedibile che Monaco avrebbe invece
      deciso di passare a Windows 7 e a Office 2010 con
      un costo di licenza molto maggiore di quello
      indicato."

      Per le licenze a volume, passare a Win XP +
      Office 2003 ha lo stesso costo che passare a Win
      7 + Office 2010. Nei contratti a volume, il
      cliente ha il diritto (allo stesso prezzo) di
      installare l'ultimo livello di versione
      rilasciato al momento della scadenza del
      contratto.Più che altro il progetto Limux è partito nel settembre 2006, piccola cosa che nessuno ha notato è che giustamente i calcoli MS li ha fatti con i sistemi del tempo, mica quelli di adesso.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Obiezione non fondata

        Più che altro il progetto Limux è partito nel
        settembre 2006, piccola cosa che nessuno ha
        notato è che giustamente i calcoli MS li ha fatti
        con i sistemi del tempo, mica quelli di
        adesso.Nel 2003... ci sono voluti 3 anni e qualche milione di euro solo per capire come chiamare il progetto.
  • Paolo Rossi scrive:
    valore a linux
    linux nn va criticato
    • Paolo Rossi scrive:
      Re: valore a linux
      Grazie a linux milioni di persone meno abbienti al mondo utilizzano un computer senza fare uso di software piratato... il che è una cosa bellissima, e poi nn è vero che linux nn funziona bene funziona benissimo e lo si può usare in modo tranquillo perchè NON HA VIRUS!!! Mi riferisco a tutti e sopratutto alle aziende che nn devono preoccuparsi dell'aquisto ulteriore di licenze di software antivirus!!!
      • Trollollero scrive:
        Re: valore a linux
        - Scritto da: Paolo Rossi
        Grazie a linux milioni di persone meno abbienti
        al mondo utilizzano un computer senza fare uso di
        software piratato... il che è una cosa
        bellissima, e poi nn è vero che linux nn funziona
        bene funziona benissimo e lo si può usare in modo
        tranquillo perchè NON HA VIRUS!!! Mi riferisco a
        tutti e sopratutto alle aziende che nn devono
        preoccuparsi dell'aquisto ulteriore di licenze di
        software
        antivirus!!!Uso solo linux e, indovina un po', su TUTTE le mie macchine c'e' installato Clamav.Gnu/Linux ha la sicuramente molto meno malware rispetto a Winzozz, ma un antivirus e' comunque necessario.
        • durissimo scrive:
          Re: valore a linux
          - Scritto da: Trollollero
          Gnu/Linux ha la sicuramente molto meno malware
          rispetto a Winzozz, ma un antivirus e' comunque
          necessario.XXXXXXX!L'AV serve solo se si scambiano file con macchine Windows, per non infettare queste ultime. Se hai cervello su Linux e Mac non metti l'AV.
          • Darth Vader scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: durissimo
            - Scritto da: Trollollero

            Gnu/Linux ha la sicuramente molto meno
            malware

            rispetto a Winzozz, ma un antivirus e'
            comunque

            necessario.

            XXXXXXX!

            L'AV serve solo se si scambiano file con macchine
            Windows, per non infettare queste ultime. Se hai
            cervello su Linux e Mac non metti
            l'AV.Veramente io ho Windows 8 e non ho installato l'antivirus neppure su quello...
          • Jacopo scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: durissimo

            - Scritto da: Trollollero


            Gnu/Linux ha la sicuramente molto meno

            malware


            rispetto a Winzozz, ma un antivirus e'

            comunque


            necessario.



            XXXXXXX!



            L'AV serve solo se si scambiano file con
            macchine

            Windows, per non infettare queste ultime. Se
            hai

            cervello su Linux e Mac non metti

            l'AV.

            Veramente io ho Windows 8 e non ho installato
            l'antivirus neppure su
            quello...due soluzioni:- non è connesso ad alcuna rete- sei un amante del rischio!!!!
          • panda rossa scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: Jacopo
            - Scritto da: Darth Vader

            - Scritto da: durissimo


            - Scritto da: Trollollero



            Gnu/Linux ha la sicuramente molto
            meno


            malware



            rispetto a Winzozz, ma un
            antivirus
            e'


            comunque



            necessario.





            XXXXXXX!





            L'AV serve solo se si scambiano file con

            macchine


            Windows, per non infettare queste
            ultime.
            Se

            hai


            cervello su Linux e Mac non metti


            l'AV.



            Veramente io ho Windows 8 e non ho installato

            l'antivirus neppure su

            quello...

            due soluzioni:
            - non è connesso ad alcuna rete
            - sei un amante del rischio!!!!La rete non c'entra.Basta una chiavetta usb per infestare un sistema winsozz.
          • Jacopo scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: panda rossa
            La rete non c'entra.
            Basta una chiavetta usb per infestare un sistema
            winsozz.Parto dal presupposto che sia l'unico ad usare windows senza alcuna protezione :)
          • Darth Vader scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: panda rossa

            La rete non c'entra.
            Basta una chiavetta usb per infestare un sistema
            winsozz.Boh, basterà pure ma io sono anni che non prendo un virus o che non sono avvertito di un file infetto sul mio sistema aziendale.A casa è diverso: lì si scarica, si naviga sui siti XXXXX etc. etc.
          • panda rossa scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: panda rossa



            La rete non c'entra.

            Basta una chiavetta usb per infestare un
            sistema

            winsozz.

            Boh, basterà pure ma io sono anni che non prendo
            un virus o che non sono avvertito di un file
            infetto sul mio sistema
            aziendale.

            A casa è diverso: lì si scarica, si naviga sui
            siti XXXXX etc.
            etc.Da noi si scarica e si naviga sui siti XXXXX in ufficio! (anonimo)
          • shevathas scrive:
            Re: valore a linux

            Da noi si scarica e si naviga sui siti XXXXX in
            ufficio!
            (anonimo)e non avete ancora adottato apple ? :D
          • Darth Vader scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Darth Vader

            - Scritto da: panda rossa





            La rete non c'entra.


            Basta una chiavetta usb per infestare un

            sistema


            winsozz.



            Boh, basterà pure ma io sono anni che non
            prendo

            un virus o che non sono avvertito di un file

            infetto sul mio sistema

            aziendale.



            A casa è diverso: lì si scarica, si naviga
            sui

            siti XXXXX etc.

            etc.

            Da noi si scarica e si naviga sui siti XXXXX in
            ufficio!
            (anonimo)Sono consulente: se lo faccio mi cacciano :D
          • aphex_twin scrive:
            Re: valore a linux
            Tranquillo, non avevamo dubbi.
          • Etype scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: Darth Vader
            Veramente io ho Windows 8 e non ho installato
            l'antivirus neppure su
            quello...Forse perchè in Win8 c'è già una soluzione antimalware incorporata ? :D
        • Etype scrive:
          Re: valore a linux
          - Scritto da: Trollollero
          Uso solo linux e, indovina un po', su TUTTE le
          mie macchine c'e' installato
          Clamav.
          Gnu/Linux ha la sicuramente molto meno malware
          rispetto a Winzozz, ma un antivirus e' comunque
          necessario.da quando è installato Clam AV quanti malare ha trovato che non siano per windows ?
      • Etype scrive:
        Re: valore a linux
        - Scritto da: Paolo Rossi
        Grazie a linux milioni di persone meno abbienti
        al mondo utilizzano un computer senza fare uso di
        software piratato... il che è una cosa
        bellissima, e poi nn è vero che linux nn funziona
        bene funziona benissimo e lo si può usare in modo
        tranquillo perchè NON HA VIRUS!!! Mi riferisco a
        tutti e sopratutto alle aziende che nn devono
        preoccuparsi dell'aquisto ulteriore di licenze di
        software
        antivirus!!!aggiungo che Linux ha permesso anche di ridurre l'inquinamento dovuto al fatto che ad ogni uscita occorreva un pc sempre più potente,quello vecchio era da buttare anche se perfettamente funzionante....
        • aphex_twin scrive:
          Re: valore a linux
          - Scritto da: Etype

          aggiungo che Linux ha permesso anche di ridurre
          l'inquinamento dovuto al fatto che ad ogni uscita
          occorreva un pc sempre più potente,quello vecchio
          era da buttare anche se perfettamente
          funzionante...Ha permesso ? Potrebbe farlo semmai.
        • shevathas scrive:
          Re: valore a linux

          aggiungo che Linux ha permesso anche di ridurre
          l'inquinamento dovuto al fatto che ad ogni uscita
          occorreva un pc sempre più potente,quello vecchio
          era da buttare anche se perfettamente
          funzionante....io ho un PC di oramai 7 anni perfettamente funzionante con ancora XP. Nell'ambito win non c'è la fregola di aggiornare ad ogni relase del SO.
          • rockroll scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: shevathas

            aggiungo che Linux ha permesso anche di
            ridurre

            l'inquinamento dovuto al fatto che ad ogni
            uscita

            occorreva un pc sempre più potente,quello
            vecchio

            era da buttare anche se perfettamente

            funzionante....

            io ho un PC di oramai 7 anni perfettamente
            funzionante con ancora XP. Nell'ambito win non
            c'è la fregola di aggiornare ad ogni relase del
            SO.Non sei il solo: io ne ho uno di 7 e l'altro di 8 years hold, rigorosamente XP (sp3 pro), ma purtroppo mi son lasciato convincere da una superofferta laptop in ipermercato: per 349 un HP-G6 su HW AMD da 499 a listino ... ritrovandomi ingabbiato in un WIN7 piazzato tra capo e collo, con tanto di UEFI fittiziamente imposta e partizione di ripristino invece di CD installazione, e simili amenità castranti... Sensazione da schifo, sistema da utonto completo arricchito di illogici contorcimenti e varie inutilities HP..., castrato in tutto quel che conoscevo e sapevo fare al brucio dopo essermi organizzato a puntino sull'onestissimo XP, oltre a qualche incompatibilità irrisolvibile sia HW periferico che SW relativo ... e meno male che non ho scelto lo stesso modello con WIN8 a 369 ... ... ... Dio ce ne scampi.Se quel che compri intendi sfruttarlo a fondo ed esattamente come vuoi tu e se non tolleri di farti menare per il naso come vuole lui (e da quel che vedo sei così, come me), stanne ben alla larga da certe pensate di matrice M$. Nessuno ci obbliga a cambiare sistema ome vorrebbe M$, che fa i suoi e non i nostri interessi, e nessuno ci vieta di usare un sistema libero e ormai maturo come Linux, basta scegliere la distribuzione che fa al caso nostro, con buona pace del Ballamerd del caso!
          • Etype scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: rockroll
            Non sei il solo: io ne ho uno di 7 e l'altro di 8
            years hold, rigorosamente XP (sp3 pro)Si ma tra un anno li dovrai tenere rigorosamente offline ....
            ma
            purtroppo mi son lasciato convincere da una
            superofferta laptop in ipermercato: per 349 un
            HP-G6 su HW AMD da 499 a listino ...
            ritrovandomi ingabbiato in un WIN7 piazzato tra
            capo e collo, con tanto di UEFI fittiziamente
            imposta e partizione di ripristino invece di CD
            installazione, e simili amenità castranti...mai lasciarsi convincere da simili superofferte...Si a Ms hanno scoperto che copiare il loro OS direttamente su hard disk dva ulteriori margini di guadagno (risparmiavano il costo dei CD ..taccagni !!! :)
            Sensazione da schifo, sistema da utonto completo
            arricchito di illogici contorcimenti e varie
            inutilities HP...,:D :D :D :D
            castrato in tutto quel che
            conoscevo e sapevo fare al brucio dopo essermi
            organizzato a puntino sull'onestissimo XPInfatti XP è stato l'ultimo OS degno di nota di Ms ...
            oltre
            a qualche incompatibilità irrisolvibile sia HW
            periferico che SW relativo ... e meno male che
            non ho scelto lo stesso modello con WIN8 a 369
            ... ... ... Dio ce ne
            scampi.sei contro Win 9 ??? fustigato in piazza pubblica :D
            Se quel che compri intendi sfruttarlo a fondo ed
            esattamente come vuoi tu e se non tolleri di
            farti menare per il naso come vuole lui (e da
            quel che vedo sei così, come me), stanne ben alla
            larga da certe pensate di matrice M$.;)
            Nessuno ci obbliga a cambiare sistema ome
            vorrebbe M$,eh se li segui un pò sei costretto ....
            che fa i suoi e non i nostri
            interessi, e nessuno ci vieta di usare un sistema
            libero e ormai maturo come Linux, basta scegliere
            la distribuzione che fa al caso nostro, con buona
            pace del Ballamerd del
            caso!completamente d'accordo ;)
          • Genio scrive:
            Re: valore a linux
            Sheva il solito genio della lampada, il prossimo anno che non supportano più XP che fai? Il pagliaccione come qui su PI... per fortuna che ci fai divertire ogni giorno!
          • Etype scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: shevathas
            io ho un PC di oramai 7 anni perfettamente
            funzionante con ancora XP. Davvero e nel 2014 cosa farai ??? :D
            Nell'ambito win non
            c'è la fregola di aggiornare ad ogni relase del
            SO.Ne sei sicuro ??? basta guardare IE9 e successivi,con tanto di aggiornamento hardware,dove possibile altrimenti riacquisti tutto da capo ...Certo ed io ho anche un pentium III con 512 MB di Ram ...installaci XP aggiornato,beninsteso funziona eh,ma di fatto è inusabile ....quindi per Ms è da buttare ...ma anche sistemi più recenti ma che non soddisfano in toto i requisiti per i nuovi OS di Ms ....
          • shevathas scrive:
            Re: valore a linux

            Certo ed io ho anche un pentium III con 512 MB di
            Ram ...installaci XP aggiornato,beninsteso
            funziona eh,ma di fatto è inusabile ....quindidipende dall'uso che ne devi fare.
            per Ms è da buttare ...ma anche sistemi più
            recenti ma che non soddisfano in toto i requisiti
            per i nuovi OS di Ms
            ....ci piazziamo l'ultima relase di ubuntu e vediamo come diventa una scheggia? :D
          • Etype scrive:
            Re: valore a linux
            - Scritto da: shevathas
            dipende dall'uso che ne devi fare.Basta limitarsi ad un uso normale,prendi IE8 con 10 schede e non fai più nulla ....
            ci piazziamo l'ultima relase di ubuntu e vediamo
            come diventa una scheggia?
            :DLo puoi dire forte...ma mica solo Ubuntu ;)
  • Enjoy with Us scrive:
    M$ = buffoni!
    Costo passaggio da M$ Office a open office = ZERO, formazione del personale ZERO, è più simile open office a M$ office 2003 che l'office attuale, il resto è solo fuffa!Per quanto riguarda poi la sostituzione di vecchi windows pre XP per intenderci, il discorso è praticamente lo stesso! Passare da win 2000 a 7 pone gli stessi problemi che passare a Linux devi aggiornare in ogni caso il parco macchine e software, visto che al 99% i vecchi applicativi per Win 2000 non girano sotto win 7, non parliamo poi degli applicativi dotati di chiave hardware magari su seriale... e nelle PA ce ne sono tanti!
    • crumiro scrive:
      Re: M$ = buffoni!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Costo passaggio da M$ Office a open office =
      ZERO, formazione del personale ZERO, è più simile
      open office a M$ office 2003 che l'office
      attuale,Vero, però c'è ancora qualche problema con le macro.Quella cosa che usano nelle PA. ;)
      il resto è solo
      fuffa!
      Per quanto riguarda poi la sostituzione di vecchi
      windows pre XP per intenderci, il discorso è
      praticamente lo stesso! Passare da win 2000 a 7
      pone gli stessi problemi che passare a Linux devi
      aggiornare in ogni caso il parco macchine e
      software, visto che al 99% i vecchi applicativi
      per Win 2000 non girano sotto win 7,Vero anche questo... ma dipende dal software.Se scritto in Delphi, C++ o simile non dovrebbe avere troppi problemi.Se scritto in VB....
      non parliamo
      poi degli applicativi dotati di chiave hardware
      magari su seriale... e nelle PA ce ne sono
      tanti!Vero anche questo: ci sono chiavi che girano ancora sulle Centronics.E che non sono dispobili su USB (per la serie: compra il programma nuovo).
    • aphex_twin scrive:
      Re: M$ = buffoni!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Costo passaggio da M$ Office a open office =
      ZERO, Scusa ? E chi è che lavora gratis ? Ok che non paghi la licenza ma l'installazione e la personalizzazione la paghi.
      formazione del personale ZERO,Cioè passi da Office a OpenOffice senza un minimo di formazione al personale ?Vuol dire che non hai che fare col personale, forse TU il personale.
      è più simile
      open office a M$ office 2003 che l'office
      attuale, il resto è solo
      fuffa!Su questo ti da ragione e hai detto bene ... "è piu' simile". Forse non hai idea di cosa vuol dire far digerire a OpenOffice centinaia di migliaia di documenti generati da Office ?Va bene per le letterine , una tabellina, un DB scacato, ma se hai doc "piu' pesanti".Va benissimo se parti da zero con OO , ma nella mia realta' non era fattibile senza assumere altro personale.
      • panda rossa scrive:
        Re: M$ = buffoni!
        - Scritto da: aphex_twin
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Costo passaggio da M$ Office a open office =

        ZERO,

        Scusa ? E chi è che lavora gratis ? Ok che non
        paghi la licenza ma l'installazione e la
        personalizzazione la
        paghi.Le paghi se le chiedi.Se sei autonomo non paghi niente.

        formazione del personale ZERO,

        Cioè passi da Office a OpenOffice senza un minimo
        di formazione al personale ?A te ti hanno formato quando sono passati dal ribbon alla piastrella?
        Vuol dire che non hai che fare col personale,
        forse TU il
        personale.Io ho a che fare coi server, e i server non li devo formare.

        è più simile

        open office a M$ office 2003 che l'office

        attuale, il resto è solo

        fuffa!

        Su questo ti da ragione e hai detto bene ... "è
        piu' simile".Avendo rimosso tutta la robaccia inutile e corretto i bug non si puo' dire "e' uguale", sarebbe falso.
        Forse non hai idea di cosa vuol dire far digerire
        a OpenOffice centinaia di migliaia di documenti
        generati da Office
        ?Si che lo so.Ho fatto una macro di conversione...
        Va bene per le letterine , una tabellina, un DB
        scacato, ma se hai doc "piu'
        pesanti".Se tu hai dei limiti sono problemi tuoi.Io non ho problemi a convertire i documenti.
        Va benissimo se parti da zero con OO , ma nella
        mia realta' non era fattibile senza assumere
        altro personale.Questo e' quello che succede quando una azienda preferisce spendere soldi in software invece che in personale qualificato.Cosi' poi quando c'e' da cambiare il software bisogna anche cambiare il personale.
        • qualcuno scrive:
          Re: M$ = buffoni!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: aphex_twin

          Forse non hai idea di cosa vuol dire far
          digerire

          a OpenOffice centinaia di migliaia di
          documenti

          generati da Office

          ?

          Si che lo so.
          Ho fatto una macro di conversione...Potresti farmi avere questa macro che ne avrei bisogno?Grazie
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Certo certo , devi solo cercare e sperare di trovare qualcosa in internet fatta da altri. Ah ... occhio ai virusBuona ricerca :D
          • Mario Rossi scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Anche oggi, così come ieri, arriviamo alla stessa conclusione su questi Linari pseudo-programmatori, pseudo-informaticihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3700680&m=3701907#p3701907Regalano sempre grosse risate :)
          • shevathas scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: Mario Rossi
            Anche oggi, così come ieri, arriviamo alla stessa
            conclusione su questi Linari
            pseudo-programmatori,
            pseudo-informatici

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3700680&m=370

            Regalano sempre grosse risate :)nulla è impossibile, per chi non deve farlo. :D
          • amici di merenda scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            se le fanno se le dicono se le ridono... peccato che il resto del mondo rida di voi.
          • qualcuno scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            La descrizione della tua esigenza e' meno che
            puerile.

            Innanzitutto di che documenti stai parlando?
            Testi?
            Fogli elettronici?
            Presentazioni?

            Dopodiche' dovresti quantificare almeno a spanne
            l'ordine di grandezza del numero di tali
            documenti.

            Dire dove risiedono.
            Dire dove vuoi che vengano collocati dopo la
            conversione.E' irrilevante, ho detto che mi basta la tua che poi sono in grado di modificarla, se sei così avido da volerla tenere solo per te, fai pure, basta che non vai in giro a proclamarti come un fautore dell'open source.
            La banalita' del modo in cui stai formalizzando
            la tua richiesta rende evidente il fatto che non
            stai parlando di una esigenza pratica ma vuoi
            soltanto
            provocare.Se non vuoi condividerla basta dirlo
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: qualcuno
            E' irrilevante, ho detto che mi basta la tua che
            poi sono in grado di modificarla, se sei così
            avido da volerla tenere solo per te, fai pure,
            basta che non vai in giro a proclamarti come un
            fautore dell'open
            source.Se sei in grado di modificarla, sei anche in grado di scriverla.E comunque ti ho spiegato il motivo per cui non posso dartela as-is.E poi questa procedura non e' open source. E' dell'azienda, contiene dati riservati e non la posso divulgare.Spiegami la tua necessita' e cerchero' di offrirti il mio conributo.
            Se non vuoi condividerla basta dirloQuella procedura li' non posso condividerla!
          • Mario Rossi scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: qualcuno

            E' irrilevante, ho detto che mi basta la tua
            che

            poi sono in grado di modificarla, se sei così

            avido da volerla tenere solo per te, fai
            pure,

            basta che non vai in giro a proclamarti come
            un

            fautore dell'open

            source.

            Se sei in grado di modificarla, sei anche in
            grado di
            scriverla.
            E comunque ti ho spiegato il motivo per cui non
            posso dartela
            as-is.
            E poi questa procedura non e' open source.
            E' dell'azienda, contiene dati riservati e non la
            posso
            divulgare.E quali dati riservati ci sono nel codice? Come ha già detto shevathas, un ottimo programmatore, come tu ti professi, non ha neanche utilizzato dei files di configurazione?
            Spiegami la tua necessita' e cerchero' di
            offrirti il mio
            conributo.


            Se non vuoi condividerla basta dirlo

            Quella procedura li' non posso condividerla! (rotfl) (rotfl) (rotfl)Ma tu non eri quello che qualunque cosa scriveva la buttava direttamente sui canali opensource?Tutti paladini dell'opensource quando devono cliccare download su sourceforge, quando tocca a loro sono sempre impossibilitati.
          • asdasdasd scrive:
            Re: M$ = buffoni!

            E quali dati riservati ci sono nel codice? Come ha già detto shevathas, un ottimo programmatore, come tu ti professi, non ha neanche utilizzato dei files di configurazione?Se stiamo parlando di roba creata al lavoro, che il boss vuole per ieri, i file di configurazione per una macro te li scordi, se non altro perche' qualche collega idiota prendera' la macro e si dimentichera' dei file di configurazione per poi lamentarsi che non funziona.E comunque diversi messaggi fa il tizio ha chiesto di cosa c'e' bisogno in concreto. Finche' non gli si risponde, ha ragione lui anche se mette configurazione credenziali e intera strategia aziendale in una macro,cari i miei trolletti.Tra l'altro per salvare in altro formato o stampare un certo numero di documenti con libre/openoffice non serve la macro, basta invocarlo da shell v. opzioni convert-to ecc.
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Guarda caso quando puoi condividere qualcosa con qualcuno quel qualcosa diventa subito closed-source.La tua macro contiene dati riservati ? ma per favore ...
          • Mario Rossi scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            La descrizione della tua esigenza e' meno che
            puerile.

            Innanzitutto di che documenti stai parlando?
            Testi?
            Fogli elettronici?
            Presentazioni?

            Dopodiche' dovresti quantificare almeno a spanne
            l'ordine di grandezza del numero di tali
            documenti.

            Dire dove risiedono.
            Dire dove vuoi che vengano collocati dopo la
            conversione.

            La banalita' del modo in cui stai formalizzando
            la tua richiesta rende evidente il fatto che non
            stai parlando di una esigenza pratica ma vuoi
            soltanto
            provocare.Alla faccia dell'open source. Sei un gigantesco ipocrita
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            Innanzitutto di che documenti stai parlando?Si stava parlando Office , fai tu :|
            Testi?Si
            Fogli elettronici?Si
            Presentazioni?SiMancano ancora i DB ed un buon client di posta elettronica.

            Dopodiche' dovresti quantificare almeno a spanne
            l'ordine di grandezza del numero di tali
            documenti.
            ? ? ? ? ?
            Dire dove risiedono.Spesso stanno su un server , in una cartella condivisa. Hai bisogno il percorso ?
            Dire dove vuoi che vengano collocati dopo la
            conversione.Sullo stesso server ma una nuova cartella.
            La banalita' del modo in cui stai formalizzando
            la tua richiesta rende evidente il fatto che non
            stai parlando di una esigenza pratica ma vuoi
            soltanto
            provocare.Certo, tanto blah blah blah ma non hai in mano nulla e per svicolare sostieni che gli altri provocano. Che pochezza
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            Innanzitutto di che documenti stai parlando?

            Si stava parlando Office , fai tu :|


            Testi?

            Si


            Fogli elettronici?

            Si


            Presentazioni?

            Si

            Mancano ancora i DB ed un buon client di posta
            elettronica.E che c'entrano questi con openoffice?




            Dopodiche' dovresti quantificare almeno a
            spanne

            l'ordine di grandezza del numero di tali

            documenti.



            ? ? ? ? ? Ho chiesto quanti sono per stimare un tempo di elaborazione, nel quale NESSUNO puo' usare quei documenti.Ovviamente sono problemi che tu, non avendo alcuna idea di come funzionano le cose in azienda, neanche ti poni.

            Dire dove risiedono.

            Spesso stanno su un server , in una cartella
            condivisa. Hai bisogno il percorso
            ?Ho bisogno delle credenziali di acXXXXX, visto che un server aziendale non e' come il PC della tua cameretta al quale accedono cani & porci che te lo hanno pownato.E poi anche del percorso, ovviamente.

            Dire dove vuoi che vengano collocati dopo la

            conversione.

            Sullo stesso server ma una nuova cartella.Posso scegliere io il nome?AUX ti va bene?

            La banalita' del modo in cui stai
            formalizzando

            la tua richiesta rende evidente il fatto che
            non

            stai parlando di una esigenza pratica ma vuoi

            soltanto

            provocare.

            Certo, tanto blah blah blah ma non hai in mano
            nulla e per svicolare sostieni che gli altri
            provocano. Che
            pochezzaNon sei neanche capace di descrivere delle banali specifiche.Che pochezza lo dico io a te.
          • shevathas scrive:
            Re: M$ = buffoni!

            Ho chiesto quanti sono per stimare un tempo di
            elaborazione, nel quale NESSUNO puo' usare quei
            documenti.
            mi sembra un requisito irrilevante, l'aggiornamento si può fare anche a lotti di 100/200 file per botta. o pianificare una serie di batch da lanciare la notte. non penso che ci sia bisogno di accedere a quei files 24/24.
            Ovviamente sono problemi che tu, non avendo
            alcuna idea di come funzionano le cose in
            azienda, neanche ti
            poni.
            e a te cosa interessa ? hai paura che ti attribuiscano la colpa di qualcosa ? cioè se io fossi un cretino incapace di configurare decentemente apache e per questo mi fottono il server il mio boss se la prende con la red-hat ?


            Dire dove risiedono.



            Spesso stanno su un server , in una cartella

            condivisa. Hai bisogno il percorso

            ?

            Ho bisogno delle credenziali di acXXXXX, visto
            che un server aziendale non e' come il PC della
            tua cameretta al quale accedono cani & porci che
            te lo hanno
            pownato.
            usa variabili o fai come i file di configurazione di apache, scrivi tutto in maiuscolo e poi chi riceve lo script farà le sostituzioni.
            Posso scegliere io il nome?
            AUX ti va bene?
            guarda panda sono questi giochetti che alla fine scoprono le carte. Puoi chiamarlo AUX, quanto credi ci voglia a fare un find&replace sul codice sorgente per sostituire ad "AUX.odf" strFilename ?
            Non sei neanche capace di descrivere delle banali
            specifiche.
            Che pochezza lo dico io a te.perché allora non descrivi tu le specifiche della tua mirabolante macro ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 18.15-----------------------------------------------------------
          • Capisci A Me scrive:
            Re: M$ = buffoni!

            mi sembra un requisito irrilevante,ok, ha ragione Panda, non sai cosa è un requisito per un cliente... benone!
            l'aggiornamento si può fare anche a lotti di
            100/200 file per botta. ahahahah 100/200, che numeroni... ma lol!!!
            o pianificare una serie
            di batch da lanciare la notte. non penso che ci
            sia bisogno di accedere a quei files
            24/24.Cosa ne sai, ah sì il negozietto familiare che gestisci tu non lo fa, ma le aziende serie sì... vabbè non sai fare questi lavori, è normale per uno come te.


            Ovviamente sono problemi che tu, non avendo

            alcuna idea di come funzionano le cose in

            azienda, neanche ti

            poni.


            e a te cosa interessa ? hai paura che ti
            attribuiscano la colpa di qualcosa ? cioè se io
            fossi un cretino incapace di configurare
            decentemente apache e per questo mi fottono il
            server il mio boss se la prende con la red-hat
            ?Ok, in italiano corrente cosa volevi dimostrare? che non hai capito niente di niente? allora ci siamo intesi.



            Dire dove risiedono.





            Spesso stanno su un server , in una
            cartella


            condivisa. Hai bisogno il percorso


            ?



            Ho bisogno delle credenziali di acXXXXX,
            visto

            che un server aziendale non e' come il PC
            della

            tua cameretta al quale accedono cani & porci
            che

            te lo hanno

            pownato.



            usa variabili o fai come i file di configurazione
            di apache, scrivi tutto in maiuscolo e poi chi
            riceve lo script farà le
            sostituzioni.quindi lavoro in più perchè è MS... grazie della dimostrazione.


            Posso scegliere io il nome?

            AUX ti va bene?



            guarda panda sono questi giochetti che alla fine
            scoprono le carte. Puoi chiamarlo AUX, quanto
            credi ci voglia a fare un find&replace sul codice
            sorgente per sostituire ad "AUX.odf" strFilename
            ?lavoro in più causa MS, evvai! Ti zai zappando, anzi vangando sui piedoni!!! LOL


            Non sei neanche capace di descrivere delle
            banali

            specifiche.

            Che pochezza lo dico io a te.

            perché allora non descrivi tu le specifiche della
            tua mirabolante macro
            ?Gne gne gne... tipico winaro cliccone.Vai a fare find e replace che ti riesce bene....ma rotfl
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa

            Mancano ancora i DB ed un buon client di
            posta

            elettronica.

            E che c'entrano questi con openoffice?
            Con Office ho anche Outlook e Access.
            Ho chiesto quanti sono per stimare un tempo di
            elaborazione, nel quale NESSUNO puo' usare quei
            documenti.
            Ma che domanda è ? A cosa ti serve saperlo ? Interessa a lui semmai e lui farà i suoi calcoli.
            Ovviamente sono problemi che tu, non avendo
            alcuna idea di come funzionano le cose in
            azienda, neanche ti
            poni.Bla bla bla , ti poni domande che non dovrebbero interessarti. <b
            Sembra </b
            quasi che le fai per far scappare via le gente disperata. <b
            Sembra eh </b
            .Lui ti chiede la macro e tu gli chiedi quanti sono i documenti ? Ma che senso ha ?
            Ho bisogno delle credenziali di acXXXXX, visto
            che un server aziendale non e' come il PC della
            tua cameretta al quale accedono cani & porci che
            te lo hanno
            pownato.
            Ok, da quello che ho scritto appena sopra togli il "Sembra".Ma davvero gli stai chiedendo le credenziali ? Ha detto di essere in grado di modificarselo da solo quindi fai domande fuori luogo.
            E poi anche del percorso, ovviamente.Lo mette lui, dice che è in grado.
            Posso scegliere io il nome?NO
            AUX ti va bene?Che nome del razzo, no, non va bene.
            Non sei neanche capace di descrivere delle banali
            specifiche.Ma specifiche di cosa ? Le credenziali di acXXXXX le chiami specifiche ? :DPrendi la tua bella macro, cancelli i dati sensibili e lo passi a Marco Rossi.Poi lui penserà a modificarselo per le sue esigenze.
            Che pochezza lo dico io a te.Ok, ma ancora non abbiamo visto nulla , solo panzane.E sono sicuro che non ci farai MAI vedere nulla scritto da te per il semplice fatto che non esiste.
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa


            Mancano ancora i DB ed un buon client di

            posta


            elettronica.



            E che c'entrano questi con openoffice?



            Con Office ho anche Outlook e Access.Con outlook anche i russi hanno la tua rubrica di contatti. :DAccess neanche lo prendo in considerazione. :s

            Ho chiesto quanti sono per stimare un tempo
            di

            elaborazione, nel quale NESSUNO puo' usare
            quei

            documenti.



            Ma che domanda è ? A cosa ti serve saperlo ?Bisogna spiegarti le cose come ai bambini?Se qualcuno deve lavorare su quei files, e sono tanti, e la procedura puo' impiegarci tempo, bisogna considerare di non causare disservizio.Non mi stupisco che tu non prenda in considerazione questi trascurabili particolari.
            Interessa a lui semmai e lui farà i suoi
            calcoli.Avevo capito che voleva sapere da me come fare questi calcoli.Ma a quanto pare tu ne sai piu' di lui del suo problema.

            Ovviamente sono problemi che tu, non avendo

            alcuna idea di come funzionano le cose in

            azienda, neanche ti

            poni.

            Bla bla bla , ti poni domande che non dovrebbero
            interessarti.Mi pongo domande delle quali TU non capisci il significato.
            <b
            Sembra </b
            quasi che le fai
            per far scappare via le gente disperata.
            <b
            Sembra eh </b

            .

            Lui ti chiede la macro e tu gli chiedi quanti
            sono i documenti ? Ma che senso ha ?Tempo di elaborazione!Ci sono approcci differenti se i documenti da elaborare sono 100, 10000, 1000000...(Vedi sopra)

            Ho bisogno delle credenziali di acXXXXX,
            visto

            che un server aziendale non e' come il PC
            della

            tua cameretta al quale accedono cani & porci
            che

            te lo hanno

            pownato.



            Ok, da quello che ho scritto appena sopra togli
            il
            "Sembra".

            Ma davvero gli stai chiedendo le credenziali ? Ha
            detto di essere in grado di modificarselo da solo
            quindi fai domande fuori luogo.Non gli sto chiedendo le credenziali.Gli sto chiedendo se per accedere a quella directory del server occorrono credenziali.Tu lo sai come e' fatta la sua rete?Tu lo sai quali sono le policy in uso da lui?Tu che cosa sai?

            E poi anche del percorso, ovviamente.

            Lo mette lui, dice che è in grado.Benissimo. Il percorso lo mette lui.

            Posso scegliere io il nome?

            NOE allora me lo devi dire tu.

            AUX ti va bene?

            Che nome del razzo, no, non va bene.Peccato. E' quello che uso io di solito...

            Non sei neanche capace di descrivere delle
            banali

            specifiche.

            Ma specifiche di cosa ? Le credenziali di acXXXXX
            le chiami specifiche ?
            :DRidi, ridi... anche chi ti legge ride, anzi sghignazza!
            Prendi la tua bella macro, cancelli i dati
            sensibili e lo passi a Marco
            Rossi.

            Poi lui penserà a modificarselo per le sue
            esigenze.La mia macro e' fatta per una precisa esigenza aziendale.

            Che pochezza lo dico io a te.

            Ok, ma ancora non abbiamo visto nulla , solo
            panzane.

            E sono sicuro che non ci farai MAI vedere nulla
            scritto da te per il semplice fatto che non
            esiste.Va bene.Non esiste.Sei contento?Tanto a te della luna non te ne puo' fregar di meno.A te interessa solo vedere il dito.E allora guardati il dito![img]http://www.adiantum.it/public/news/11720100450a.jpg[/img]
          • Mario Rossi scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Open source:Scrivi qualcosa che può essere o non essere utile anche agli altri -
            lo condividi -
            Se a qualcuno può servire così come è lo usa direttamente, altrimenti, fa delle piccole o grandi modifiche per adattarlo al suo scopo.Non sei tu a dover riscrivere il codice per ognuno che ha un'esigenza un minimo diversa(e non dovrebbe neanche interessarti)
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: Mario Rossi
            Open source:
            Scrivi qualcosa che può essere o non essere utile
            anche agli altri -
            lo condividi -
            Se a
            qualcuno può servire così come è lo usa
            direttamente, altrimenti, fa delle piccole o
            grandi modifiche per adattarlo al suo
            scopo.
            Non sei tu a dover riscrivere il codice per
            ognuno che ha un'esigenza un minimo diversa(e non
            dovrebbe neanche
            interessarti)Quel codice non posso pubblicarlo per intero.Fine della questione.Che cosa ti serve esattamente?Vuoi delle primitive?Per aprire un file.doc da macro si fa cosi':[code]oDoc = StarDesktop.loadComponentFromURL (ConvertToURL("D:pippo.doc"), "_blank", 0, Array() )[/code]per salvare in formato OpenDocument si fa cosi':[code]ThisComponent.storeAsUrl(ConvertToURL("D:pippo.odt"), Array() )[/code]Il tutto dovrai inserirlo in un ciclo di elaborazione che puo' beceramente passarli tutti uno a uno, oppure agire con un po' di intelligenza, che e' la cosa complicata della macro, e che bisogna progettare in funzione delle tue esigenze operative che non mi vuoi descrivere, e ti aspetti la bacchetta magica.
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            Quel codice non posso pubblicarlo per intero.
            Fine della questione.
            Non puoi perché non esiste !!!Altrimenti cancellare "i dati sensibili" e pubblicarla é un gioco da ragazzi.
            Che cosa ti serve esattamente?
            Vuoi delle primitive?


            Per aprire un file.doc da macro si fa cosi':

            [code]oDoc = StarDesktop.loadComponentFromURL
            (ConvertToURL("D:pippo.doc"), "_blank", 0,
            Array()
            )[/code]

            per salvare in formato OpenDocument si fa cosi':

            [code]ThisComponent.storeAsUrl(ConvertToURL("D:pi

            Il tutto dovrai inserirlo in un ciclo di
            elaborazione che puo' beceramente passarli tutti
            uno a uno, oppure agire con un po' di
            intelligenza, che e' la cosa complicata della
            macro, e che bisogna progettare in funzione delle
            tue esigenze operative che non mi vuoi
            descrivere, e ti aspetti la bacchetta
            magica.
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Vediamo un po' , dimmi tutte le info che hai bisogno e io cercheró di fornirtele, vediamo cosa mi tiri fuori , OK ?Ho una cartella di rete con documenti Word e Excel, ci sono 1544 files per un totale di 257MB.Sorgente : \172.16.1.100MastersharesBackofficeDestinazione : \172.16.1.100MastersharesMIGRLe due cartelle hanno permessi di lettura e scrittura per tutti utenti di dominio autenticati.Hai bisogno altre info ?
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Allora questa macro ?Poi magari ti lamenti se OO non se lo caga nessuno ?! Meno male che conosco ottimi sistemisti Linux , tu sei inaffidabile.
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: aphex_twin
            Allora questa macro ? :-oMi ci ero anche messo ieri, ad un certo punto a cercarla per tirar fuori qualcosa da sbatterti in faccia, ma poi mi e' passata la voglia.Dovrei sbattermi a fare qualcosa che tanto a te non serve ne' per usarla ne' per farti cambiare opinione.Quindi resta pure con le tue idee e arrangiati, che tanto non devi migrare a OOo.
            Poi magari ti lamenti se OO non se lo caga
            nessuno ?! Meno male che conosco ottimi
            sistemisti Linux , tu sei
            inaffidabile.Perfatto. Non mi chiedere piu' nulla e amici come prima.
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            Mi ci ero anche messo ieri, ad un certo punto a
            cercarla per tirar fuori qualcosa da sbatterti in
            faccia, ma poi mi e' passata la
            voglia.hahahahaah , facile cosí (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dai PR sbattimela in faccia !!
            Dovrei sbattermi a fare qualcosa che tanto a te
            non serve ne' per usarla ne' per farti cambiare
            opinione.
            Se te la chiedo é perché sono interessato, dice che ce l'hai gia' li pronta , devi solo levare qualche parametro.
            Quindi resta pure con le tue idee e arrangiati,
            che tanto non devi migrare a
            OOo.
            Non sono idee , son dati di fatto. Finché non la vedo TU QUELLA MACRO NON CE L'HAI.
            Perfatto. Non mi chiedere piu' nulla e amici come
            prima.Inutile chiedere qualcosa che non vuoi dare, gioco forza devo rivolgermi altrove.E torno alla mai frase sopra, "Sembra quasi che le fai per far scappare via le gente disperata. Sembra eh .". Ora é sicuro , con le spalle al muro fai di tutto per salvarti in corner ma ormai é tardi.Ti fai sgamare troppo facilmente e non sei per niente furbo.
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa

            A te non serve a me si, purtroppo.

            Hai tutta la mia comprensione.
            Grazie
            Me ne frega si' invece.
            Se mi chiedi una soluzione informatica io cerco
            di fornirtela nel modo migliore
            possibile.A ti ringrazio, ma stai tranquillo che non ti chiedo nessuna garanzia sulla macro.E' tutta responsabilitá mia.
            Magari una piccola variante da parte mia puo'
            evitare una grossa rogna da parte tua. Se mi
            informi su questi aspetti, e' perche' ci sono
            gia'
            passato.
            Tranquillo passami il file grezzo, al resto penso io.

            Ho 153'349 documenti Office da migrare , ora
            che

            te fai di questa informazione ?

            So che bisogna far girare la procedura di notte,
            e quindi senza
            supervisione.E quindi cambia la macro ?
            E quindi eventuali problemi devo accantonarli e
            andare avanti in modo che la mattina dopo abbia
            elaborato il piu'
            possibile.

            Fossero dell'ordine di 1000 si puo' fare un
            approccio diverso, far girare la procedura di
            giorno, e risolvere eventuali problemi man
            mano.

            Capisci il problema?
            Certo che lo capisco, ma decideró io quando farla girare. O forse cambia la macro.

            Immagino che ora avrai bisogno la dimensione
            dei

            dati da migrare

            ...

            Se il dato c'e' male non fa.
            Immagino che il numero medio di pagine per
            documento non superi
            10.
            Se cosi' non fosse c'e' da prendere in
            considerazione il tempo di elaborazione di un
            documento grosso e vedere se si riesce a passarli
            tutti in una
            notte.
            Giustissimo , ma a te che serve saperlo ? Mi vuoi venire a dire quando fare la migrazione tu ? Tu passa mi lo strumento che io lo suono.

            So che avrebbe bisogno una macro che tu dici
            di

            aver scritto ma che non vuoi dargli, molto

            probabilmente perché non hai scritto

            nulla.

            Tu hai i tuoi preconcetti, e puoi tranquillamente
            tenerteli per quanto mi
            riguarda.
            E' un dato di fatto , LA MACRO NON ESISTE.

            Fai domande per non dare alcuna risposta ,
            questa

            è la

            veritá.

            Faccio domande per avere informazioni.Info INUTILI



            Tempo di elaborazione!



            E la macro cambia ?

            Si.
            Cambia completamente la logica di approccio."La logica di approccio" ? Dai spiegamela



            Ci sono approcci differenti se i
            documenti
            da


            elaborare sono 100, 10000,


            1000000...


            (Vedi sopra)



            E sono io che approccio non tu.

            Tu devi solo cliccare per far partire la macro.
            Non ti viene richiesto altro sforzo.Non siamo utenti, sappiamo andare oltre il "clicca qui".



            Non gli sto chiedendo le credenziali.


            Gli sto chiedendo se per accedere a
            quella


            directory del server occorrono


            credenziali.



            Assolutamente SI

            Quindi c'e' pure da gestire l'errore di acXXXXX.
            CI PENSO IO


            Tu lo sai quali sono le policy in uso
            da
            lui?



            E le devi sapere tu ?

            Visto che mi e' stata richiesta una procedura per
            accedere, vedi tu se io debba saperle o
            meno.
            No, ti é stata chiesta una macro, tutto qua.


            Tu che cosa sai?






            Nulla e non mi interessa saperlo. Sará
            poi

            lui a mettere i giusti parametri alla

            macro.

            Io non mi aspetto che l'utente metta mano alla
            macro.
            L'utente deve solo cliccare e basta.
            LUI NON E' UN UTENTE !


            Benissimo. Il percorso lo mette lui.






            Tranquillo , tu passagli la macro che il
            lavoro

            sXXXXX lo fa lui.

            Se lui fa il lavoro sXXXXX, che cosa devo fare io?
            Tu hai giá fatto il lavoro sXXXXX scrivendo la macro (BUAUAUAUAUUA) , lui fa il lavoro fine.


            E allora me lo devi dire tu.






            Non posso inserirlo IO nella macro il
            percorso
            ?

            Perché ?

            Perche' per quanto mi riguarda tu non sei capace.Son cavoli miei no ?



            Peccato. E' quello che uso io di
            solito...






            Ma chi se ne frega di come tu chiami le
            directory?

            Se tu usi windows hai delle grosse limitazioni
            nella scelta dei nomi delle directory, lo
            sai?
            Davvero ? no me ne sono mai accorto.
            Non c'e' nessuna offesa.
            Volevi vedere il dito, hai detto!Ed il dito e' l'unica cosa che si vede, della Luna non vi é traccia.
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: aphex_twin

            So che bisogna far girare la procedura di
            notte,

            e quindi senza

            supervisione.

            E quindi cambia la macro ?Certo che cambia la macro.C'e' una bella differenza trafor each file in dir elab filenexteprendi l'ultimo file elaborato dalla tabellavai al file successivoelab filesalva in tabella l'ultimo file elaboratoIl secondo approccio si usa quando la procedura e' soggetta ad interruzioni e deve riprendere da dove e' stata interrotta.

            Fossero dell'ordine di 1000 si puo' fare un

            approccio diverso, far girare la procedura di

            giorno, e risolvere eventuali problemi man

            mano.



            Capisci il problema?



            Certo che lo capisco, ma decideró io quando
            farla girare. O forse cambia la
            macro.Certo che cambia la macro!Mi dici che sei in grado di adattare la macro da solo e poi te ne esci con queste assurdita'?

            Cambia completamente la logica di approccio.

            "La logica di approccio" ? Dai spiegamelaL'ho fatto, ma dubito che tu capisca.

            Tu devi solo cliccare per far partire la
            macro.

            Non ti viene richiesto altro sforzo.

            Non siamo utenti, sappiamo andare oltre il
            "clicca
            qui".Si, certo, e poi non sai che cambia la logica di approccio...Tu hai bisogno di un "clicca qui" come tutti gli utonti.E io non te lo posso fornire perche' non mi sai spiegare le esigenze, come tutti gli utonti.
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: panda rossa
            E io non te lo posso fornire perche' non mi sai
            spiegare le esigenze, come tutti gli
            utonti.Tu non me lo puoi fornire perché non l'hai mai scritta quella macro, altro che balle.
          • nome e cognome scrive:
            Re: M$ = buffoni!

            Potresti farmi avere questa macro che ne avrei
            bisogno?
            GrazieE' lui la macro.
          • panda rossa scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: shevathas
            e che problema c'era a dichiararle come variabili
            globali e fare una procedura di inizializzazione
            o dichiararle direttamente come costanti in cima
            al file di script ? non sei mica obbligato a fare
            n
            file.Ma sono dichiarate come costanti in cima al file di script!
          • aphex_twin scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Quindi é un attimo per te cancellarle e passare la macro a chi vuole passare a OO.Se ti do il percorso del mio DropBox me la carichi ?
          • cablaggio scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            Ma lui l'unico design pattern che conosce è il cablaggio massivo, cosa vuoi farci...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: M$ = buffoni!
        - Scritto da: aphex_twin
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Costo passaggio da M$ Office a open office =

        ZERO,

        Scusa ? E chi è che lavora gratis ? Ok che non
        paghi la licenza ma l'installazione e la
        personalizzazione la
        paghi.


        formazione del personale ZERO,

        Cioè passi da Office a OpenOffice senza un minimo
        di formazione al personale
        ?

        Vuol dire che non hai che fare col personale,
        forse TU il
        personale.


        è più simile

        open office a M$ office 2003 che l'office

        attuale, il resto è solo

        fuffa!

        Su questo ti da ragione e hai detto bene ... "è
        piu' simile".


        Forse non hai idea di cosa vuol dire far digerire
        a OpenOffice centinaia di migliaia di documenti
        generati da Office
        ?

        Va bene per le letterine , una tabellina, un DB
        scacato, ma se hai doc "piu'
        pesanti".

        Va benissimo se parti da zero con OO , ma nella
        mia realta' non era fattibile senza assumere
        altro
        personale.usl8 del venetohanno fatto il passaggio da ms office a open office senza spendere un minuto in formazione del personale, e fanno lo stesso per qualsiasi tipo di software....
        • porco oddio scrive:
          Re: M$ = buffoni!
          - Scritto da: Enjoy with Us
          usl8 del veneto
          hanno fatto il passaggio da ms office a open
          office senza spendere un minuto in formazione del
          personale, e fanno lo stesso per qualsiasi tipo
          di
          software....Non essendoci nessuno che lavora, è ovvio che non abbiano bisogno di formazione.Non fanno testo
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: M$ = buffoni!
            - Scritto da: XXXXX oddio
            - Scritto da: Enjoy with Us

            usl8 del veneto

            hanno fatto il passaggio da ms office a open

            office senza spendere un minuto in
            formazione
            del

            personale, e fanno lo stesso per qualsiasi
            tipo

            di

            software....
            Non essendoci nessuno che lavora, è ovvio che non
            abbiano bisogno di
            formazione.
            Non fanno testoEh ma certo come no, la realtà è che i dipendenti pubblici sono lasciati in balia di se stessi, ti comunicano solo che hanno sostituito il software e poi se ne fregano! Altro che formazione del personale!
    • Joshthemajor scrive:
      Re: M$ = buffoni!
      E tu non hai idee delle madonne che tiro qui in austria per l'autenticazione HW a siti di banche degli utenti appena migrati a 7.
    • pippo75 scrive:
      Re: M$ = buffoni!

      Per quanto riguarda poi la sostituzione di vecchi
      windows pre XP per intenderci, il discorso è
      praticamente lo stesso! Passare da win 2000 a 7
      pone gli stessi problemi che passare a Linux devi
      aggiornare in ogni caso il parco macchine e
      software,ti ricordo che linux è solo il kernel, passare da windows ad un kernel a cosa serve? Magari se avessi detto qualche distro avrei potuto capire.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: M$ = buffoni!
        - Scritto da: pippo75

        Per quanto riguarda poi la sostituzione di
        vecchi

        windows pre XP per intenderci, il discorso è

        praticamente lo stesso! Passare da win 2000
        a
        7

        pone gli stessi problemi che passare a Linux
        devi

        aggiornare in ogni caso il parco macchine e

        software,

        ti ricordo che linux è solo il kernel, passare da
        windows ad un kernel a cosa serve? Magari se
        avessi detto qualche distro avrei potuto
        capire.Ma come siamo precisi! In ogni caso mi pare che ci siamo capiti, che sia red hat o ubuntu poco importa il problema è sempre lo stesso!
  • crumiro scrive:
    Problema complesso
    Il problema è complesso. Non si può dire "si spende di meno" o "si spende di più".È innegabile che nel lungo periodo linux conviene. Ma essendo che queste decisioni devono essere prese da politici ==
    mandato limitato nel tempo, nessun politico ha intenzione di regalare i benefici di una propria decisione a chi verrà dopo di lui.I tempi dei Politici veri sono finiti... oggi esiste il Mestiere del politico. Ai benefici nel tempo di certe cose nessuno ci pensa più. Noi stessi siamo limitati, ci scordiamo di chi ha tolto le tasse portandoci ad un debito e ad una crescita ridicole ed incolpiamo chi le tasse le ha rimesse per risanare la situazione... e cose di questo tipo (concludiamo qui il complesso discorso).Credo che però il vero futuro sarà un mix di entrambe le ipotesi (open e closed) a seconda dell'esigenza.Staremo a vedere.
    • MacGeek scrive:
      Re: Problema complesso
      Le tasse non le ha MAI tolte nessuno. Sono sempre aumentate.L'altro giorno ho visto un filmato tipo degli anni '50-'60 più o meno, avevano appena messo l'IVA, a quanto pare, e ovviamente la gente si lamentava di aumenti di prezzi spesso ingiustificati.Solo che l'IVA era al 12%!! Ora siamo arrivati al 21%.E poi ci sono tutte le tasse e tassine dirette e indirette.Se il debito è anche lui aumentato è perché le ruberie e gli sprechi sono aumentati PIU' DELLE TASSE.Non serve mettere altre tasse. Serve un reset e ricominciare da zero.
    • qualcuno scrive:
      Re: Problema complesso
      Chiacchere. La veritá é che nessuno paga mazzette per portare avanti software open source. Mentre i software proprietari hanno alle spalle commerciali disposti a tutto.
      • crumiro scrive:
        Re: Problema complesso
        Guarda che non ti discosti molto da quello che ho detto...
      • Darth Vader scrive:
        Re: Problema complesso
        - Scritto da: qualcuno
        Chiacchere. La veritá é che nessuno paga
        mazzette per portare avanti software open source.
        Mentre i software proprietari hanno alle spalle
        commerciali disposti a
        tutto.Perché, scusa, le soluzioni open source le grandi aziende le comprano al supermercato? O le scaricano da internet. Ma smettiamola. Ho partecipato a decine di bandi di gara dove la mia azienda o i miei concorrenti offrivano soluzioni open source. E non gratis, ma a pagamento.
        • qualcuno scrive:
          Re: Problema complesso
          A pagamento ci sono i servizi, software aggiuntivi, customizzazioni ma i costi sono comunque piú bassi, le mazzette pure visto che di solito sono calcolate in percentuale.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Problema complesso
            - Scritto da: qualcuno
            A pagamento ci sono i servizi, software
            aggiuntivi, customizzazioni ma i costi sono
            comunque piú bassi, le mazzette pure visto
            che di solito sono calcolate in
            percentuale.I progetti su Open Source non sono assolutamente più economici di quelli su software proprietari.Anche perché normalmente su progetti di livello enterprise i costi delle licenze sono la parte minore. I costi principali sono di integrazione e di sviluppo.Per cui un progetto su Linux e Tomcat alla fine non costa significativamente meno di uno su AIX e WebSphere / WebLogic oppure su Windows e .NET. Almeno non nelle grandi realtà.E ti garantisco che per tutte queste soluzioni c'è comunque il "commerciale" che sopra invece si sosteneva non esistere perché non ci sono le licenze.
          • qualcuno scrive:
            Re: Problema complesso
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: qualcuno

            A pagamento ci sono i servizi, software

            aggiuntivi, customizzazioni ma i costi sono

            comunque piú bassi, le mazzette pure
            visto

            che di solito sono calcolate in

            percentuale.

            I progetti su Open Source non sono assolutamente
            più economici di quelli su software
            proprietari.

            Anche perché normalmente su progetti di livello
            enterprise i costi delle licenze sono la parte
            minore. I costi principali sono di integrazione e
            di sviluppo.Balle. I prodotti server in grado di gestire un gran numero di utenti hanno licenze molto costose.

            Per cui un progetto su Linux e Tomcat alla fine
            non costa significativamente meno di uno su AIX e
            WebSphere / WebLogic oppure su Windows e .NET.
            Almeno non nelle grandi realtà.
            Se hai solo 4 utenti da gestire e non devi fare tante installazioni in load balancing.
            E ti garantisco che per tutte queste soluzioni
            c'è comunque il "commerciale" che sopra invece si
            sosteneva non esistere perché non ci sono le
            licenze.Una azienda installa il prodotto X, una persona di quella azienda rimane in giro per dare consulenze su come usare il prodotto X. Si sta valutando che prodotti usare per un altro progetto, spunta il consulente di prima che propone il prodotto Y solo perché é della stessa azienda.Quando questi consigli vengono chiesti ad un architetto che lavora con prodotti open source lui propone i prodotti da usare piú adatti, perché il suo interesse é che il progetto fuzioni al meglio e non ci guadagna di piú se consiglia un prodotto invece di un'altro. Situazioni simili le ho viste tante, ma tante, volte.Se invece di consulenti e pre sales entrano in campo i commerciali veri e propri comunque i commerciali di aziende che offrono supporto di prodotti open source hanno budget e potere di corruzione molto inferiori.
        • Etype scrive:
          Re: Problema complesso
          - Scritto da: Darth Vader
          - Scritto da: qualcuno

          Chiacchere. La veritá é che nessuno paga

          mazzette per portare avanti software open
          source.

          Mentre i software proprietari hanno alle
          spalle

          commerciali disposti a

          tutto.

          Perché, scusa, le soluzioni open source le grandi
          aziende le comprano al supermercato? O le
          scaricano da internet. Ma smettiamola. Ho
          partecipato a decine di bandi di gara dove la mia
          azienda o i miei concorrenti offrivano soluzioni
          open source. E non gratis, ma a
          pagamento.Paghi il supporto,oppure paghi soluzioni fondate su qualche progetto open ma che poi qualcuno ha modificato. Sono previste queste condizioni
          • Darth Vader scrive:
            Re: Problema complesso
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Darth Vader

            - Scritto da: qualcuno


            Chiacchere. La veritá é che nessuno
            paga


            mazzette per portare avanti software open

            source.


            Mentre i software proprietari hanno alle

            spalle


            commerciali disposti a


            tutto.



            Perché, scusa, le soluzioni open source le
            grandi

            aziende le comprano al supermercato? O le

            scaricano da internet. Ma smettiamola. Ho

            partecipato a decine di bandi di gara dove la
            mia

            azienda o i miei concorrenti offrivano soluzioni

            open source. E non gratis, ma a

            pagamento.

            Paghi il supporto,oppure paghi soluzioni fondate
            su qualche progetto open ma che poi qualcuno ha
            modificato. Sono previste queste
            condizioniGuarda che in un progetto di applicazione su Linux / Tomcat il commerciale c'è eccome. Anche se non ci sono licenze. Le licenze non sono fini a se stesse ma hanno senso se c'è un'applicazione. Altrimenti il server lo usi come stufa elettrica. E le applicazioni si vendono eccome, con tanto di commerciale che può pure lui allungare le mazzette. Anche su soluzioni Linux/Open.
          • qualcuno scrive:
            Re: Problema complesso
            Non fare confusione tra il supporto e la licenza, per il prodotto commerciale spesso devi pagare tutti e due.Come ho scritto sopra i commerciali di aziende che offrono supporto di prodotti open source hanno budget e potere di corruzione molto inferiori..
  • sComodo scrive:
    non ci posso credere
    che uno che si dice competente possa provare a installare la 9.10. Mai sentito parlare di LTS?
    • sComodo scrive:
      Re: non ci posso credere
      Visto che le distro Ubuntu sono gratuite non c'è necessità di prenderne una antica, ma se lo vuoi fare basta prendere una LTS. L'altra differenza sono i driver, puoi aver bisogno di XP perché il tuo hw non è supportato da Vista in poi, ma questo discorso non vale per Linux. Tant'è che c'è un mucchio di scanner che vivono solo con Linux. Ecco perché è differentISSIMO.Basta dare un'occhiata al sito di Ubuntu per scoprire che le versioni non LTS vengono supportate solo per breve tempo. Mi pare che già la 10.10 non sia supportata.
      • Gianluca70 scrive:
        Re: non ci posso credere
        Quindi la 12.10 che è in giro adesso cos'è, un'altra STS? :)Si può installare o è l'equivalente di un CP, RP o che? :)Giusto per stare al passo, 1 Major Release ogni anno non comporta possibili spese per test (tempo uomo e risorse) prima degli upgrade in produzione?
        • sComodo scrive:
          Re: non ci posso credere
          Sì lo è. Le LTS sono ogni due anni: 10.04, 12.04, ecc. Su un PC di un amico o cliente io installerei la 12.04 senza dubbio.Riguardo ai costi non capisco la domanda: se dici i costi per lo sviluppo di una nuova release boh, sono fatti loro, se ti riferisci invece ai costi lato user metti la 12.04 e la lasci fino a quando non rottama il PC. Anzi sai che ti dico? Siccome tanto virus non ne prende, io quando installo una release Ubuntu a un amico inibisco la funzione di aggiornamento, a scanso di problemi (che tuttavia sono sempre più rari).
  • Etype scrive:
    Microsoft ...
    Microsoft sempre a sparare contro.Cavolo il semplice fatto che anche poche aziende passino completamente da Windows a Linux la terrorizza,ha paura di un effetto domino.Subito a gettare fango per far tornare le aziende sui propri passi..patetico.Ms spara delle cifre spropositate per far credere che il passaggio sia deleterio e controproducente....per Ms l'unica cosa giusta da fare,anche dal punto di vista economico e rimanere con lei per tutta la vita...ehehehe troppo comodo,non dice però il costo delle licenze dei propri Os,delle proprie piattoforme software specie quando furbamente decide per tutti che è il momento di "cambiare" ed adottare le sue "nuove" soluzioni.
    • beppo scrive:
      Re: Microsoft ...
      - Scritto da: Etype
      Microsoft sempre a sparare contro.Cavolo il
      semplice fatto che anche poche aziende passino
      completamente da Windows a Linux la terrorizza,ha
      paura di un effetto domino.Subito a gettare fango
      per far tornare le aziende sui propri
      passi..patetico.
      Ms spara delle cifre spropositate per far credere
      che il passaggio sia deleterio e
      controproducente....per Ms l'unica cosa giusta da
      fare,anche dal punto di vista economico e
      rimanere con lei per tutta la vita...ehehehe
      troppo comodo,non dice però il costo delle
      licenze dei propri Os,delle proprie piattoforme
      software specie quando furbamente decide per
      tutti che è il momento di "cambiare" ed adottare
      le sue "nuove"
      soluzioni.Innanzi tutto c'è una grande ignoranza di base dove si pensa che closed vuol dire MS. La maggior parte del software nelle PA è closed, anche se gira su linux. E come spesa incide molto di più delle licenza MS. Allora da cosa bisogna partire secondo te? dal software gestionale che costa un botto all'anno o da MS, cambiano addirittura il sistema operativo e quindi tutto quello che ci gira sopra?Non so, io ci andrei con i piedi di piombo prima di fare certe affermazioni.
      • maxsix scrive:
        Re: Microsoft ...
        - Scritto da: beppo
        - Scritto da: Etype

        Microsoft sempre a sparare contro.Cavolo il

        semplice fatto che anche poche aziende
        passino

        completamente da Windows a Linux la
        terrorizza,ha

        paura di un effetto domino.Subito a gettare
        fango

        per far tornare le aziende sui propri

        passi..patetico.

        Ms spara delle cifre spropositate per far
        credere

        che il passaggio sia deleterio e

        controproducente....per Ms l'unica cosa
        giusta
        da

        fare,anche dal punto di vista economico e

        rimanere con lei per tutta la vita...ehehehe

        troppo comodo,non dice però il costo delle

        licenze dei propri Os,delle proprie
        piattoforme

        software specie quando furbamente decide per

        tutti che è il momento di "cambiare" ed
        adottare

        le sue "nuove"

        soluzioni.

        Innanzi tutto c'è una grande ignoranza di base
        dove si pensa che closed vuol dire MS.

        La maggior parte del software nelle PA è closed,
        anche se gira su linux. E come spesa incide molto
        di più delle licenza MS.

        Allora da cosa bisogna partire secondo te? dal
        software gestionale che costa un botto all'anno o
        da MS, cambiano addirittura il sistema operativo
        e quindi tutto quello che ci gira
        sopra?
        Non so, io ci andrei con i piedi di piombo prima
        di fare certe
        affermazioni.E' il classico discorso del cantinaro che "vanti, vanti, vanti" si loda del fatto che "Yes it run's with Linux".Nelle PA e nelle aziende strutturate le esigenze sono molto più ampie e complesse.E come in una casa più la base è solida più i muri sono resistenti e in squadra.Qui si sta parlando di buttare giù una casa e ritirarla su.Ok, bene, le fondamenta sappiamo quanto costano. E il resto?Boh intanto iniziamo e poi vediamo.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Microsoft ...

          Boh intanto iniziamo e poi vediamo.E infatti sti poveri sfigati dopo 10 anni non hanno ancora finito... ma del resto è politica, chi vuoi che controlli quanto hanno bruciato in 10 anni?
          • maxsix scrive:
            Re: Microsoft ...
            - Scritto da: nome e cognome

            Boh intanto iniziamo e poi vediamo.

            E infatti sti poveri sfigati dopo 10 anni non
            hanno ancora finito... ma del resto è politica,
            chi vuoi che controlli quanto hanno bruciato in
            10
            anni?E tu sei sicuro che il cotanto bruciato anche volendo sia controllabile?
        • Killer scrive:
          Re: Microsoft ...
          Ma XXXXXXXXXXXX, cretino.
        • Etype scrive:
          Re: Microsoft ...
          - Scritto da: maxsix
          E' il classico discorso del cantinaro che "vanti,
          vanti, vanti" si loda del fatto che "Yes it run's
          with
          Linux".avanti anvanti avanti da shell ?? la vedo difficile :DSei tu che usi sistemi per bambini :D :D :D
          Nelle PA e nelle aziende strutturate le esigenze
          sono molto più ampie e
          complesse.certo se hai sposato Ms per 20 .....
          E come in una casa più la base è solida più i
          muri sono resistenti e in
          squadra.Si certo basta guardare la casa dopo il terremoto per vedere cosa ne rimane ...eppure le basi era solide eh :D
          Qui si sta parlando di buttare giù una casa e
          ritirarla
          su.meglio puntellarla e fare lavori di consolidamento ogni anno ?
          Ok, bene, le fondamenta sappiamo quanto costano.
          E il
          resto?Se le fondamenta poggiano su terreni instabili ai voglia a creare la casa più robusta del mondo.
      • Etype scrive:
        Re: Microsoft ...
        - Scritto da: beppo
        Innanzi tutto c'è una grande ignoranza di base
        dove si pensa che closed vuol dire MS.Veramente io parlavo di Ms ...non che solo il software si Ms è closed
        La maggior parte del software nelle PA è closed,
        anche se gira su linux. Certo il programmatore che gli fa un software su misura dovrebbe farlo gratis ??
        E come spesa incide molto
        di più delle licenza MS.Perchè se realizzi un software per PA per Windows lo paghi di meno ?Hai oltre a Windows + Office anche il costro del programma che dici tu ...quindi è sempre un costo in più .
        Allora da cosa bisogna partire secondo te? dalNon è il fatto di partire,ci si è crogiolati per tanti anni su soluzioni Ms prendendole come software assoluto,quindi la mentalità è diventa quella.Poi per un passaggio da Ms Office a OpenOffice ci si lamenta delle pssibili conseguenze....grazie al cavolo,ma guarda che è vero anche il contrario eh.
        Allora da cosa bisogna partire secondo te? dal software gestionale che costa un botto all'anno oI gestionali su Windows sono gratis ?
        da MS, cambiano addirittura il sistema operativoPiù rimani con Ms,più negli anni successivi sarai costretto a spendere soldi sia per Os sia per il loro software ....dici che costa meno ?
        e quindi tutto quello che ci gira
        sopra?
        Non so, io ci andrei con i piedi di piombo prima
        di fare certe
        affermazioni.perchè mai ? Nelle PA la gestione fa schifo,programmi superati e buggati,mentalità degli anni 40,sicurezza neanche a parlarne.
        • ncpc scrive:
          Re: Microsoft ...

          Veramente io parlavo di Ms ...non che solo il
          software si Ms è
          closed
          Appunto. Sapete parlare solo di MS senza manco sapere quali sono i costi delle PA e delle aziende in generale.

          La maggior parte del software nelle PA è closed,

          anche se gira su linux.

          Certo il programmatore che gli fa un software su
          misura dovrebbe farlo gratis
          ??E chi ha parlato di farlo gratis? anzi, quello open costa ed ha volte anche molto di più

          Perchè se realizzi un software per PA per Windows
          lo paghi di meno
          ?Si può darsi perchè ci sono meno problemi. E poi nulla vieta di fare software per windows open, il punto non è quello, il punto è che MS non è la spesa maggiore.
          Hai oltre a Windows + Office anche il costro del
          programma che dici tu ...quindi è sempre un costo
          in più
          .
          Certo, solo i primi ti costano 100, il secondo 500, se vuoi risparmiare 100 devi farti riscrivere anche il secondo... i genii dell'economia sono tutti qua.
          Non è il fatto di partire,ci si è crogiolati per
          tanti anni su soluzioni Ms prendendole come
          software assoluto,quindi la mentalità è diventa
          quella.Poi per un passaggio da Ms Office a
          OpenOffice ci si lamenta delle pssibili
          conseguenze....grazie al cavolo,ma guarda che è
          vero anche il contrario
          eh.Il punto non è quello, il punto è che linux e openoffice non esistevano e i programmi più diffusi e comodi erano quelli MS. Se tu mi dici che bisogna cambiare mentalità e rompere i lock-inn io sono il primo ad essere d'accordo e da anni lavoro per far questo nelle aziende dove lavoro, ma se mi dici che il problema dei costi è MS io qualche dubbio lo ho.Ti ricordo che scrivere software open ed usare standard è possibile anche sotto windows.


          Allora da cosa bisogna partire secondo te? dal
          software gestionale che costa un botto all'anno
          o

          I gestionali su Windows sono gratis ?
          Ma allora non capisci? ho appena detto il contrario. E poi, state qua tu ed altri a dire MS MS MS e vi dimenticate di software che costano un botto, tipo oracle e autocad, vmware ecc ecc. Non avete proprio la percezione della realtà perchè forse non lavorate o non vi fanno entrare nella stanza dei bottoni.

          da MS, cambiano addirittura il sistema operativo

          Più rimani con Ms,più negli anni successivi sarai
          costretto a spendere soldi sia per Os sia per il
          loro software ....dici che costa meno
          ?
          Ma questo a casa tua. C'è un sacco di software che gira benissimo su windows e su linux, ad esempio apache o firefox e lo stesso libreoffice. Il passaggio può essere graduale se ci fosse un po' più di intelligenza.

          perchè mai ? Nelle PA la gestione fa
          schifo,programmi superati e buggati,mentalità
          degli anni 40,sicurezza neanche a
          parlarne.Io ci lavoro per la PA oltre che per i privati, è come dici tu nei piccoli enti esattamente come lo è nelle piccole aziende. Ma appena vai appena sopra a dimensione medie, le PA lavorano bene tanto quanto aziende di pari livello, le cose che tu dici sono luoghi comuni letti su facebook o te lo ha detto tuo cuggggggino
          • Etype scrive:
            Re: Microsoft ...
            - Scritto da: ncpc
            Appunto. Sapete parlare solo di MS senza manco
            sapere quali sono i costi delle PA e delle
            aziende in
            generale.Dai fai l'elenco su ...
            E chi ha parlato di farlo gratis? anzi, quello
            open costa ed ha volte anche molto di
            piùcerto come no :D
            Si può darsi perchè ci sono meno problemi.Perchè non li aggiornano :D :D :D ..ti basta vedere qualche libreria ...
            E poi
            nulla vieta di fare software per windows openMa va ??? cavolo non lo sapevo .... :D
            il
            punto non è quello, il punto è che MS non è la
            spesa
            maggiore.E' una spesa,specie quando devi rinnovare il parco hardware + software antivirus ....ma forse a te te li regalano ...
            Certo, solo i primi ti costano 100, il secondo
            500, se vuoi risparmiare 100 devi farti
            riscrivere anche il secondo... i genii
            dell'economia sono tutti
            qua.ma per favore e tu saresti il genio pro windows ? :D
            Il punto non è quello, il punto è che linux e
            openoffice non esistevano e i programmi più
            diffusi e comodi erano quelli MS. erano ...ora non più ...
            Se tu mi dici
            che bisogna cambiare mentalità e rompere i
            lock-inn io sono il primo ad essere d'accordo e
            da anni lavoro per far questo nelle aziende dove
            lavoro, ma se mi dici che il problema dei costi è
            MS io qualche dubbio lo
            ho.Ho detto che è di di esclusiva MS il costo ?
            Ti ricordo che scrivere software open ed usare
            standard è possibile anche sotto
            windows.No dai ....rivelazione :D ...la maggior parte ci passa dopo a Windows ...
            Ma allora non capisci? ho appena detto il
            contrario. Va bene parlo con pulcinella :D
            E poi, state qua tu ed altri a dire MS
            MS MS e vi dimenticate di software che costano un
            botto, tipo oracle e autocad, vmware ecc ecc. Ho detto il contrario ?? SQL,gratis ? :D
            Non
            avete proprio la percezione della realtà perchètu si invece eh .... :D
            forse non lavorate o oppure lavorano più di te ;)
            non vi fanno entrare nella
            stanza dei
            bottoni.Muahahahhahahahahahh e tu staresti nella stanza dei bottoni ???Non saranno mica degli m&m's quelli che vedi :D
            Ma questo a casa tua. Va bene allora sei tu che non lavori :D
            C'è un sacco di software
            che gira benissimo su windows e su linux,Davvero ? :D
            ad
            esempio apache o firefox e lo stesso libreoffice.
            Il passaggio può essere graduale se ci fosse un
            po' più di
            intelligenza.secondo te mi riferivo a questi esempi ?
            Io ci lavoro per la PA oltre che per i privati, è
            come dici tu nei piccoli enti esattamente come lo
            è nelle piccole aziende.Gli stessi problemi ci sono anche pe PA ...forse il tuo sarà un caso particolare ?
            Ma appena vai appena
            sopra a dimensione medie, le PA lavorano bene
            tanto quanto aziende di pari livellocerto se ti vuoi illudere fai pure eh ...
            le cose che
            tu dici sono luoghi comuni letti su facebook o tema smettila di dire XXXXXXXte ....
            lo ha detto tuo
            cugggggginole tue sicuramente.....
  • CastigaTrol l scrive:
    Forse è vero e forse no.
    Cominciamo col dire che Windows è estremamente stabile e TUTTI i problemi che la gente dichiara sono SEMPRE dovuti a utenti scarsi, a tecnici improvvisati e hardware fallati.Certo, ci sono problemi di bug: ma COMUNQUE la cura che mette M$ nel sistemarli è da ammirare.Giusto ieri dovevo installare Linux per un cliente: su una macchina chipset NVidia630 (MB Asus) e Athlon64 3000, su cuio funzionano PERFETTAMENTE tutte le versioni di Windows da XP a 8, non c'è stato verso di far funzionare le Ubuntu 10.10 e 12.10. L'unica a installarsi correttamente la 9.10 che POI risponde di non trovare il repository! Simpatico, davvero. Non parliamo poi del famoso bug per cui non si installa in automatico in determinate situazioni perchè non riconosce la tavola delle partizioni ... riformattato l'hd a basso livello (si da per dire...) tutto ok come riconoscimento HDD.Cio' detto ritengo invece che la PA tedesca faccia bene, ma solo per un motivo: una volta installato e blindato Linux, te li saluto gli smanettoni da 4 soldi, e i relativi tecnici, che vanno a metterci le mani.Quindi (quando funziona) stabilità e sicurezza che, purtroppo, a Windows mancano in quanto TROPPO diffuso e studiato DAVVERO per tutti.E io di esperienza ne ho: ormai trentennale sui PC, avendo visto nascere sia Windows che Linux (oltre a TUTTI i SO per PC di ogni genere...).
    • Enterprise Profession al scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: CastigaTrol l
      Cominciamo col dire che Windows è estremamente
      stabile e TUTTI i problemi che la gente dichiara
      sono SEMPRE dovuti a utenti scarsi, a tecnici
      improvvisati e hardware
      fallati.
      Certo, ci sono problemi di bug: ma COMUNQUE la
      cura che mette M$ nel sistemarli è da
      ammirare.
      Giusto ieri dovevo installare Linux per un
      cliente: su una macchina chipset NVidia630 (MB
      Asus) e Athlon64 3000, su cuio funzionano
      PERFETTAMENTE tutte le versioni di Windows da XP
      a 8, non c'è stato verso di far funzionare le
      Ubuntu 10.10 e 12.10. L'unica a installarsi
      correttamente la 9.10 che POI risponde di non
      trovare il repository! Simpatico, davvero. Non
      parliamo poi del famoso bug per cui non si
      installa in automatico in determinate situazioni
      perchè non riconosce la tavola delle partizioni
      ... riformattato l'hd a basso livello (si da per
      dire...) tutto ok come riconoscimento
      HDD.Poi chi è il tecnico improvvisato?
    • pippoplutop aperino scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      trentennale esperienza nel mondo dei piccì e giochi con ubuntu?!?
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        Ha perso di vosta la frase "per un cliente"?Ubuntu l'ho abbandonato 2 anni fa.... troppo instabile per lavorarci davvero.
    • panda rossa scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: CastigaTrol l
      Cominciamo col dire che Windows è estremamente
      stabile(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      e TUTTI i problemi che la gente dichiara
      sono SEMPRE dovuti a utenti scarsi, a tecnici
      improvvisati e hardware
      fallati.Winsozz ha gli utilizzatori che si merita, evidentemente.
      Certo, ci sono problemi di bug: ma COMUNQUE la
      cura che mette M$ nel sistemarli è da
      ammirare.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      Giusto ieri dovevo installare Linux per un
      cliente: su una macchina chipset NVidia630 (MB
      Asus) e Athlon64 3000, su cuio funzionano
      PERFETTAMENTE tutte le versioni di Windows da XP
      a 8, non c'è stato verso di far funzionare le
      Ubuntu 10.10 e 12.10. L'unica a installarsi
      correttamente la 9.10 che POI risponde di non
      trovare il repository! Simpatico, davvero.Certo, dimostra solo la tua cialtronaggine.
      Non
      parliamo poi del famoso bug per cui non si
      installa in automatico in determinate situazioni
      perchè non riconosce la tavola delle partizioni
      ... riformattato l'hd a basso livello (si da per
      dire...) tutto ok come riconoscimento
      HDD.Situazioni che, guarda caso, capitano solo a te vero?Lascia perdere questo mestiere e torna nel greggi dei tecnici improvvisati di cui al paragrafo uno.
      Cio' detto ritengo invece che la PA tedesca
      faccia bene, ma solo per un motivo: una volta
      installato e blindato Linux, te li saluto gli
      smanettoni da 4 soldi, e i relativi tecnici, che
      vanno a metterci le
      mani.Quelli come te, insomma.
      Quindi (quando funziona) stabilità e sicurezza
      che, purtroppo, a Windows mancano in quanto
      TROPPO diffuso e studiato DAVVERO per
      tutti.In particolar modo per i virus writers russi.
      E io di esperienza ne ho: ormai trentennale sui
      PC, avendo visto nascere sia Windows che Linux
      (oltre a TUTTI i SO per PC di ogni
      genere...).Hai cominciato questo post trollando di brutto per poi finire bene.Non si fa cosi' su PI.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: panda rossa
        Certo, dimostra solo la tua cialtronaggine.Peccato che non sei MAI obiettivo e sempre in malafede. Perchè il tuo "ragionamento" (e qui mi scappa una sonora risata :D) non è mai valido se si parla di MS, in quel caso è sempre il sistema , mai il tecnico/sistemista della domenica.
        • panda rossa scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: aphex_twin
          - Scritto da: panda rossa

          Certo, dimostra solo la tua cialtronaggine.

          Peccato che non sei MAI obiettivo e sempre in
          malafede.

          Perchè il tuo "ragionamento" (e qui mi scappa una
          sonora risata :D) non è mai valido se si parla
          di MS, in quel caso è sempre il sistema , mai il
          tecnico/sistemista della
          domenica.Guarda che il sistemista della domenica esiste perche' lo ha creato M$ e la sua interfaccia clicca clicca.Cosi' come lo sparagestionali esiste perche' lo ha creato M$ coi suoi tools di sviluppo clicca clicca.Se il mondo dell'informatica oggi e' pieno di tanti cialtroni, la causa e' una sola e abita a Redmond.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: panda rossa
            Se il mondo dell'informatica oggi e' pieno di
            tanti cialtroni, la causa e' una sola e abita a
            Redmond.Il mondo dell'informatica è pieno di cialtroni perchè l'informatica è, semplicemente, roba da cialtroni.Quando vi rassegnerete al fatto che non siamo più negli anni '80 e siete solo bassa, bassissima manovalanza? ;)Se vi pagano uno sputo in faccia è perchè è quello che valete.
          • panda rossa scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: panda rossa


            Se il mondo dell'informatica oggi e' pieno di

            tanti cialtroni, la causa e' una sola e abita a

            Redmond.

            Il mondo dell'informatica è pieno di cialtroni
            perchè l'informatica è, semplicemente, roba da
            cialtroni.

            Quando vi rassegnerete al fatto che non siamo più
            negli anni '80 e siete solo bassa, bassissima
            manovalanza?
            ;)

            Se vi pagano uno sputo in faccia è perchè è
            quello che
            valete.Se a te ti pagano a sputi in faccia, non significa che sia cosi' per tutti e ovunque.Ognuno viene pagato per quello che vale, e tu vali uno sputo in faccia.E secondo me sono stati pure fin troppo generosi.
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        Beh, che sei un cretino era evidente dai tuoi vecchi post.Ora ne hai dato una semplice conferma.Io posto qui da 10 anni con vari nick.
    • Jacopo scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: CastigaTrol l
      Cominciamo col dire che Windows è estremamente
      stabile e TUTTI i problemi che la gente dichiara
      sono SEMPRE dovuti a utenti scarsi, a tecnici
      improvvisati e hardware
      fallati.hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahagrazie in ufficio ci hai tirato su la giornata!non ridevamo così da un bel po'!!!!hahahahahahahahahaha battuta geniale!
      Giusto ieri dovevo installare Linux per un
      cliente: su una macchina chipset NVidia630 (MB
      Asus) e Athlon64 3000, su cuio funzionano
      PERFETTAMENTE tutte le versioni di Windows da XP
      a 8, non c'è stato verso di far funzionare le
      Ubuntu 10.10 e 12.10. L'unica a installarsi
      correttamente la 9.10 che POI risponde di non
      trovare il repository!Le ultime versioni di ubuntu si installano con avanti avanti avanti peggio di windows...e se vuoi semplicemente provarlo ti fai una chiavetta con il live e vedi subito come funziona...
      E io di esperienza ne ho: ormai trentennale sui
      PC, avendo visto nascere sia Windows che Linux
      (oltre a TUTTI i SO per PC di ogni
      genere...).e in 30 anni di esperienza non sai installare un ubuntu su una macchina qualunque? E lo scrivi anche???
      • aphex_twin scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: Jacopo
        hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha
        grazie in ufficio ci hai tirato su la giornata!
        non ridevamo così da un bel po'!!!!
        hahahahahahahahahaha battuta geniale!
        Eppure , ad oggi, HA RAGIONE.
        e se
        vuoi semplicemente provarlo ti fai una chiavetta
        con il live e vedi subito come
        funziona...
        Esattamente come la precedente versione. Han solo implementato il numero della versione, aggiunto driver e tolto qualche bug. E' cosi da anni a questa parte.

        E io di esperienza ne ho: ormai trentennale
        sui

        PC, avendo visto nascere sia Windows che
        Linux

        (oltre a TUTTI i SO per PC di ogni

        genere...).

        e in 30 anni di esperienza non sai installare un
        ubuntu su una macchina qualunque? E lo scrivi
        anche???Non è un problema installarlo, il problema è poi fare in modo che tutto funzioni bene su quell'hardware. Son problemi che tu conoscerai meglio di me ma neghi perchè devi dire che Linux va bene e se va male è colpa dell'utente.Risultato di quanto va bene Linux lato desktop ? Diffusione pressochè nulla.
        • Jacopo scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: aphex_twin
          Eppure , ad oggi, HA RAGIONE.No dai non puoi dargli ragione!Windows (con 7) si è avvicinato moltissimo alla stabilità! ma qualche impuntamento l'ho avuto.Ma non puoi dire che SEMPRE i problemi sono gli utenti o i tecnici! Perchè di problemi ne crea moltissimi anche l'SO.
          Esattamente come la precedente versione. Han solo
          implementato il numero della versione, aggiunto
          driver e tolto qualche bug. E' cosi da anni a
          questa
          parte.Non ho mica detto il contrario :) Ma, sopratutto per questo motivo, come dice di aver montato la 9 la 10 doveva andare su con ancor meno problemi!
          Non è un problema installarlo, il problema è poi
          fare in modo che tutto funzioni bene su
          quell'hardware.Non sono andato a leggere in giro se ci sono problemi di incompatilibità con l'HW descritto, ma avrebbe dovuto farlo prima di cimentarsi nell'installazione no?Comunque gli unici problemi che ho avuto in questi ultimi tempi sono stati con i driver delle schede video ati! Altro non ho più trovato.Devo dire che però ho lavorato solo su laptop con HW molto comune.
          Son problemi che tu conoscerai meglio di me ma
          neghi perchè devi dire che Linux va bene e se va
          male è colpa
          dell'utente.No no! Linux (meglio parlare di ditro :) ) hanno ancora svariati problemi moltissime volte ed in molti ambiti!Ma installare Ubuntu su di un portatile nel 2013 mi sembra tutto fuorchè complicato!E sopratutto (mi ripeto) basta provare con una live prima si partire oppure leggere 10 minuti in internet se ci sono incompatibilità strane!
          Risultato di quanto va bene Linux lato desktop ?
          Diffusione pressochè
          nulla.Linux su desktop va benissimo al momento! Lo uso quotidianmente!Riavvio con Windows principalmente per giocare ma nulla più!Per l'uso casalingo non sento alcuna mancanza:- internet- film- office- skype e similifunziona tutto più che tranquillamente e fin da subito!Almeno sulle mie macchine, magari ho avuto XXXX con l'HW
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        XXXXXXXXX. Ma hai letto quello che ho scritto? E' evidente che ormai questo forum è impestato da binboXXXXXXX, come la maggior parte.Siete all'altezza del sito, proprio.
        • Jacopo scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: CastigaTrol l
          XXXXXXXXX. Ma hai letto quello che ho scritto? E'
          evidente che ormai questo forum è impestato da
          binboXXXXXXX, come la maggior
          parte.
          Siete all'altezza del sito, proprio.Ho letto benissimo e lo hai scritto anche in maiuscolo!
        • panda rossa scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: CastigaTrol l
          XXXXXXXXX. Ma hai letto quello che ho scritto? E'
          evidente che ormai questo forum è impestato da
          binboXXXXXXX, come la maggior
          parte.
          Siete all'altezza del sito, proprio.Da quando posti tu, la percentuale di bimbiminkia e' aumentata in modo considerevole, in effetti.
    • MacGeek scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      Problema irrilevante. Se una PA deve comprare 10.000 PC con Linux, li compra già certificati e verificati, non si mettere a fare un mix di componenti e poi vede come va. Anzi i cassoni generici ormai non hanno più senso, molto meglio un piccolo computerino con tutto integrato e senza schede di espansione (ormai inutili). Non capisco perché i produttori di PC ci mettono tanto a fare dei computer tipo Mac Mini, che è tutto quello che serve.
      • Jacopo scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: MacGeek
        Problema irrilevante.
        Se una PA deve comprare 10.000 PC con Linux, li
        compra già certificati e verificati, non si
        mettere a fare un mix di componenti e poi vede
        come va. Anzi i cassoni generici ormai non hanno
        più senso, molto meglio un piccolo computerino
        con tutto integrato e senza schede di espansione
        (ormai inutili). Non capisco perché i produttori
        di PC ci mettono tanto a fare dei computer tipo
        Mac Mini, che è tutto quello che
        serve.bhe ma ci sono da moltissimo tempo i minicase per PChai solo la rottura di avere schede madri molto piccole e quindi potresti incappare in problemi di surriscaldamento!Però non ne ho mai usati anche se devo dire di trovarli molto simpatici viste le dimensioni ridotte :)
        • MacGeek scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: Jacopo
          - Scritto da: MacGeek

          Problema irrilevante.

          Se una PA deve comprare 10.000 PC con Linux,
          li

          compra già certificati e verificati, non si

          mettere a fare un mix di componenti e poi
          vede

          come va. Anzi i cassoni generici ormai non
          hanno

          più senso, molto meglio un piccolo
          computerino

          con tutto integrato e senza schede di
          espansione

          (ormai inutili). Non capisco perché i
          produttori

          di PC ci mettono tanto a fare dei computer
          tipo

          Mac Mini, che è tutto quello che

          serve.

          bhe ma ci sono da moltissimo tempo i minicase per
          PC
          hai solo la rottura di avere schede madri molto
          piccole e quindi potresti incappare in problemi
          di
          surriscaldamento!

          Però non ne ho mai usati anche se devo dire di
          trovarli molto simpatici viste le dimensioni
          ridotte
          :)Ma perché le MB generiche?Ma computer custom i produttori di PC non li sanno più fare?A che servono le MB generiche?Tu ti assembli uno smartphone con componenti generiche?
          • Jacopo scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Ma perché le MB generiche?
            Ma computer custom i produttori di PC non li
            sanno più
            fare?
            A che servono le MB generiche?
            Tu ti assembli uno smartphone con componenti
            generiche?no non ho detto MB generiche!Ho detto che, visto le dimensioni molto ridotte di tutto l'apparato ovviamente l'MB risulterà molto piccola e quindi con tutti i componenti molto vicini si potrebbero avere problemi di surriscaldamento!Ma non aavendone mai usati non mi sono informato di preciso!Se non erro ne avevo visti sia della toshiba che dell'hp!
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Jacopo
            - Scritto da: MacGeek

            Ma perché le MB generiche?

            Ma computer custom i produttori di PC non li

            sanno più

            fare?

            A che servono le MB generiche?

            Tu ti assembli uno smartphone con componenti

            generiche?

            no non ho detto MB generiche!
            Ho detto che, visto le dimensioni molto ridotte
            di tutto l'apparato ovviamente l'MB risulterà
            molto piccola e quindi con tutti i componenti
            molto vicini si potrebbero avere problemi di
            surriscaldamento!Questo succede perché non hai un prodotto ingegnerizzato ad-hoc.Se ti metti ad integrare parti generiche è normale che le cose si complicano.Ma perché ancora c'è questa moda sui PC?I produttori non sono più capaci a fare prodotti completi (a parte Apple)?I Tablet e gli smartphone non li compri a pezzi e te li monti da solo... Sono computer anche loro.
          • Jacopo scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Questo succede perché non hai un prodotto
            ingegnerizzato
            ad-hoc.
            Se ti metti ad integrare parti generiche è
            normale che le cose si
            complicano.
            Ma perché ancora c'è questa moda sui PC?
            I produttori non sono più capaci a fare prodotti
            completi (a parte
            Apple)?Ti do pienamente ragione! Ma penso che semplicemente non ci abbiano mai investito più di tanto sopra! Tutto qui!
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Questo succede perché non hai un prodotto
            ingegnerizzato
            ad-hoc.E' già ingegnerizzato al massimo.
            Se ti metti ad integrare parti generiche è
            normale che le cose si
            complicano.Falso.
            Ma perché ancora c'è questa moda sui PC?Parliamo di sistemi informatici,la moda va sotto altro nome...tu sai quale.
            I produttori non sono più capaci a fare prodotti
            completi (a parte
            Apple)?Ahahahah a parte Apple ??? ma vuoi scherzare ??? credi forse che i mini sistemi apple siano tanto diversi dagli altri ? :D
            I Tablet e gli smartphone non li compri a pezzi e
            te li monti da solo... Sono computer anche
            loro.si sono computer anche loro,tu ad uno smartphone puoi fare un upgrade hardware ? il loro utilizzo è ben specificato gli altri no.
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: MacGeek


            Questo succede perché non hai un prodotto

            ingegnerizzato

            ad-hoc.

            E' già ingegnerizzato al massimo.


            Se ti metti ad integrare parti generiche è

            normale che le cose si

            complicano.

            Falso.


            Ma perché ancora c'è questa moda sui PC?

            Parliamo di sistemi informatici,la moda va sotto
            altro nome...tu sai
            quale.


            I produttori non sono più capaci a fare prodotti

            completi (a parte

            Apple)?

            Ahahahah a parte Apple ??? ma vuoi scherzare ???
            credi forse che i mini sistemi apple siano tanto
            diversi dagli altri ?
            :DE sì![img]http://www.icreatemagazine.com/wp-content/uploads/2010/06/Inside.jpg[/img]Vogliamo vedere una XXXXXta generica?[img]http://www.acousticpc.com/images/a_moneual_312_chasis.jpg[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 12.54-----------------------------------------------------------
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 12.54
            --------------------------------------------------La seconda è standard,ci lavori molto più comodamente (vedi l'acXXXXX al case),puoi fare upgrade (entro i limiti della scheda madre),non ha viti proprietarie....in caso di guasto della motherbord il case lo riusi,ecc,ecc ....sei ancora convinto che la prima soluzione è la migliore ? :D
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            Si perché la compri e funziona.Non è compito tuo metterci le mani dentro. Non serve.
          • Borg_01 scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Si perché la compri e funziona.
            Non è compito tuo metterci le mani dentro. Non
            serve.E chi lo decide che non è compito mio toccarlo o farlo toccare da chi decido io tu?Dal tuo ragionamento suppongo che tu sia a favore del portare la tua auto da un meccanico autorizzato ogni volta che si rompe una lampadina perchè non è compito tuo metterci la mani la compri e funziona no?suppongo anche che nella tua automobile non metterai mai gomme di concorrenza perchè la può toccare solo il meccanico autorizzato con contratto con la casa produttrice giusto?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 19.27----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 19.28-----------------------------------------------------------
          • Prozac scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Questo succede perché non hai un prodotto
            ingegnerizzato
            ad-hoc.
            Se ti metti ad integrare parti generiche è
            normale che le cose si
            complicano.
            Ma perché ancora c'è questa moda sui PC?
            I produttori non sono più capaci a fare prodotti
            completi (a parte
            Apple)?Io ho un MacBook Pro da 17" (late 2009) e scalda come una stufa a holle.L'estate è impossibile tenerlo sulle ginocchia. E più di una volta è finito in protezione calore...Questo perché in Apple sanno ingegnerizzare ad-hoc. In realtà sanno ingegnerizzare alla cock... ops coque ;) ;) ;)
          • Prozac scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Ero certo che tu possedessi l'unico prodotto un
            po' difettoso di
            Apple.Dici che sono io ad essere sfi&&&o?Comunque ho anche un iPhone 4S un iPod Nano 6ª generazione un magic mouse e una tastiera estesa (USB).La tastiera l'ho accantonata dopo 1 anno (mi piaceva un sacco usarla). Ma ora ogni tanto s'incanta e non scrive più.Il magic mouse pure l'ho accantonato. Bello bello bello. Scomodo (preferisco di gran lunga il trackpad).L'iPhone 4S andava bene fino a quando ho installato iOS 6.Ultimamente, poi, ho un sacco di problemi con lo spostamento delle applicazioni tra una pagina e l'altra (e all'interno dei gruppi). Più di una volta spostando un'applicazione, si è resettato il telefono e l'applicazione è tornata al posto di partenza. Risolto quando ho scaricato una nuova app dall'AppStore.Comunque, a parte un po' di problemi di stabilità. L'iPhone mi piace.OS X, invece, l'ho proprio abbandonato...
          • Prozac scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Ti concedo che quella generazione di MacBook Pro
            scaldava molto. Ne avevo uno anche io da 15".
            Colpa di Intel, i proXXXXXri precedenti e
            successivi erano migliori. In casi eccezionali,
            d'estate sul letto, forse era andato in
            protezione anche a me qualche volta. Ma è cosa
            che succede spesso e volentieri anche su altri
            portatili. Il MacBook da 13" che ho da un paio
            d'anni scalda pochissimo e non da problemi. Sì, succede anche con altri PC, vero.
            Poi quelle nuove extrasottili di alluminio sono
            inarrivabili come qualità costruttiva e
            tocco.Proprio di quella parlavo. Mi piace un sacco il feedback che da la tastiera del MacBook Pro e così mi sono comprato una tastiera che dia lo stesso feedback. Peccato che ultimamente dia i numeri... Non risponde più bene...Ora ho una Logitech K800http://www.logitech.com/it-it/product/wireless-illuminated-keyboard-k800?crid=26Veramente comoda (anche se i tasti hanno il profilo un po' più alto rispetto a quella Apple). L'illuminazione dei tasti avviene sfiorando la tastiera con le mani. Tu ti avvicini con le mani per iniziare a digitare e loro si illuminano....Ora è uscita la Logitech K810http://www.logitech.com/it-it/product/bluetooth-illuminated-keyboard-k810?crid=26 Mi stuzzicano il profilo ultra-basso (stile Apple) e il fatto che con tre tasti posso collegare PC, Tablet o Smartphone... Peccato manchi il tastierino numerico...

            Ho entrambi ma continuo a preferire il mouse sul
            desktop (mentre il MacBook lo uso solo con il suo
            trackpad).Sì, sul desktop uso il mouse. Ma non il magicmouse che trovo scomodo...Sul Notebook adoro il trackpad.E Apple, da questo punto di vista ha fatto proprio un ottimo dispositivo.
            De gustibus... Io Windoze lo uso solo se
            costretto. E preferisco XP e Office fino al
            2003.
            (anche OS X però aveva raggiunto l'apice con Snow
            Leopard per me. Di Mountain Lion mi piace molto
            solo l'integrazione con
            iCloud).Io ho provato a forzarmi di utilizzare OS X per un anno intero. Adattandomi ad OS X... Ma dopo un anno ho dovuto alzare bandiera bianca.NetBeans andava da schifo. Pure gestire Postgres mi trovavo meglio sia sotto Linux che sotto Windows.Per quanto riguarda il lato forense... Tutti strumenti Linux. Alla fine OS X lo usavo solo per far vedere agli amici i giochetti delle gesture...
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Jacopo
            no non ho detto MB generiche!
            Ho detto che, visto le dimensioni molto ridotte
            di tutto l'apparato ovviamente l'MB risulterà
            molto piccola e quindi con tutti i componenti
            molto vicini si potrebbero avere problemi di
            surriscaldamento!
            Ma non aavendone mai usati non mi sono informato
            di
            preciso!

            Se non erro ne avevo visti sia della toshiba che
            dell'hp!l'unico incoveniente che hai su motherbord sotto la micro atx è solo l'espandibilità,tipo hai un solo banco RAM,in alcuni casi il proXXXXXre è direttamente saldato alla motherboard,unico slot pci,numero ridotto di porta SATA,ecc.Sono sistemi progettati per bassi consumi.Nella maggior parte dei casi montano o un Atom o la controparte AMD.E' difficile che si scaldino e che abbiano problemi di surriscaldamento a meno di coprire volontariamente tutte le griglie di aerazione.
          • Jacopo scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Etype
            l'unico incoveniente che hai su motherbord sotto
            la micro atx è solo l'espandibilità,tipo hai un
            solo banco RAM,in alcuni casi il proXXXXXre è
            direttamente saldato alla motherboard,unico slot
            pci,numero ridotto di porta
            SATA,ecc.
            Sono sistemi progettati per bassi consumi.Nella
            maggior parte dei casi montano o un Atom o la
            controparte AMD.E' difficile che si scaldino e
            che abbiano problemi di surriscaldamento a meno
            di coprire volontariamente tutte le griglie di
            aerazione.Ah ok, grazie per la spiegazione, come dicevo non avendoci mai lavorato sopra non ne so quasi nulla!Però...ora come ora se esce Ubuntu Phone con interfaccia desktop si potrà avere tutto sullo spazio di una chiavetta!! Quello si che mi ispira tantissimo!!!
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Jacopo
            Ah ok, grazie per la spiegazione, come dicevo non
            avendoci mai lavorato sopra non ne so quasi
            nulla!
            Però...ora come ora se esce Ubuntu Phone con
            interfaccia desktop si potrà avere tutto sullo
            spazio di una chiavetta!! Quello si che mi ispira
            tantissimo!!!Beh certo,quella che dici tu è una versione ancora più micro ottima per il ridotto ingombro :)
          • Shu scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            A che servono le MB generiche?A me. Tutti i miei PC sono autoassemblati, perché nel 99% dei casi quelli proposti fanno schifo. Tipicamente ti mettono proXXXXXri stratosferici, e gli XXXXno le gambe con schede video misere e RAM insufficiente per andare oltre il Word e l'Internet Explorer aperti. Per non parlare delle schede madri da 20 euro per tenere basso il prezzo e degli alimentatori appena sufficienti a quel PC, che se attacchi un secondo HD rischi che non ti basti.
            Tu ti assembli uno smartphone con componenti
            generiche?Non mi dispiacerebbe. Qui c'è un problema di dimensioni (non puoi mettere un socket su un telefono, altrimenti diventa spesso 3-4 cm), ma se facessero un servizio tipo Dell (di una volta, ora hai pochissima scelta, come Apple) in cui scegli i componenti e te lo spediscono a casa, mi farebbero contento.Bye.
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: MacGeek


            A che servono le MB generiche?

            A me. Tutti i miei PC sono autoassemblati, perché
            nel 99% dei casi quelli proposti fanno schifo.
            Tipicamente ti mettono proXXXXXri stratosferici,
            e gli XXXXno le gambe con schede video misere e
            RAM insufficiente per andare oltre il Word e
            l'Internet Explorer aperti. Per non parlare delle
            schede madri da 20 euro per tenere basso il
            prezzo e degli alimentatori appena sufficienti a
            quel PC, che se attacchi un secondo HD rischi che
            non ti basti.Questo succede perché il marketing dei PC è basato su numerini fini a se stessi, quindi esagerano su alcuni di richiamo tagliando poi su altre componenti ugualmente importanti ma meno appariscenti.Guarda Apple, neanche ti dice che proXXXXXre montano i suoi sistemi ormai.Però ti da un package che sai che funziona e che prestazionalmente è sempre competitivo.Certo Apple è costosa, nessuno lo nega.

            Tu ti assembli uno smartphone con componenti

            generiche?

            Non mi dispiacerebbe. Qui c'è un problema di
            dimensioni (non puoi mettere un socket su un
            telefono, altrimenti diventa spesso 3-4 cm), ma
            se facessero un servizio tipo Dell (di una volta,
            ora hai pochissima scelta, come Apple) in cui
            scegli i componenti e te lo spediscono a casa, mi
            farebbero
            contento.Una soluzione custom ingegnerizzata a dovere sarà sempre superiore ad un mix generico assemblato alla bene e meglio. E se ti puoi permettere grossi numeri produttivi, anche più economica (perché eviti di mettere roba inutile).
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Guarda Apple, neanche ti dice che proXXXXXre
            montano i suoi sistemi
            ormai.Secondo te è normale comprare un computer senza neanche dire quello che c'è dentro,così a scatola chiusa ?? Giusto perchè il marchio è famoso ?Ma anche quando fa le presentazioni...raramente dice qualcosa di tecnico...dice genericamente "2 volte più veloce" ....
            Però ti da un package che sai che funziona e che
            prestazionalmente è sempre
            competitivo.Perchè gli altri ti danno scatole vuote ?Prestazionalmente sempre competitivo ? Certo sperando che gli altri si fermino :D :D :D
            Certo Apple è costosa, nessuno lo nega.io dico anche inutile visto che non è la sola che sforna pc,mini pc,tablet,smartphone,ecc ...
            Una soluzione custom ingegnerizzata a dovere sarà
            sempre superiore ad un mix generico assemblato
            alla bene e meglio. Falso,direi che sei alla mercè dei suoi capricci..tutto qui.
            E se ti puoi permettere
            grossi numeri produttivi, anche più economica
            (perché eviti di mettere roba
            inutile).Grossi numeri produttivi a quel prezzo ? più economica non credo proprio.Inutile per chi ?
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: MacGeek


            Guarda Apple, neanche ti dice che proXXXXXre

            montano i suoi sistemi

            ormai.

            Secondo te è normale comprare un computer senza
            neanche dire quello che c'è dentro,così a scatola
            chiusa ?? Giusto perchè il marchio è famosoAmmetto che è un vezzo.Ma anche la Rolls Royce non dichiarava (ora non so) i cavalli dei suoi motori.Erano comunque "abbastanza".
            ?
            Ma anche quando fa le presentazioni...raramente
            dice qualcosa di tecnico...dice genericamente "2
            volte più veloce"È quello che conta, non quanti mhz ha.Magari hanno drasticamente migliorato l'IPC del proXXXXXre, raddoppiato il bus della memoria, ecc. per arrivare a quel risultato, ma non sono parametri facilmente spiegabili alla massa.Dire che il doppio più veloce ha molto più senso che dire che ha il doppio dei Mhz, che è un'informazione alla fine vuota se non hai migliorato anche il contorno.
            Perchè gli altri ti danno scatole vuote ?
            Prestazionalmente sempre competitivo ? Certo
            sperando che gli altri si fermino :D :D
            :DSe non lo fosse la gente non si fiderebbe più.Una volta era capitato che il MacBook Pro di Apple era il notebook più veloce in commercio facendo girare WINDOZE! Però lei neanche lo diceva, l'avevano scoperto i blog di informatica.

            Una soluzione custom ingegnerizzata a dovere
            sarà

            sempre superiore ad un mix generico assemblato

            alla bene e meglio.

            Falso,direi che sei alla mercè dei suoi
            capricci..tutto qui.Non è vero, perché puoi ottimizzare le cose in modo che non puoi fare con componenti standard.Il mio iMac 24" qui davanti è totalemente silenzioso pur avendo un Core Duo (non so di che generazione) da 3.06 Ghz. Fare un cassone ugualmente silenzioso è molto difficile, fare un oggetto anche così bello e compatto, oltre che silenzioso, è capace solo Apple.

            E se ti puoi permettere

            grossi numeri produttivi, anche più economica

            (perché eviti di mettere roba

            inutile).

            Grossi numeri produttivi a quel prezzo ? più
            economica non credo
            proprio.
            Inutile per chi ?Con le economie di scala compensi i costi di progettazione più alti.
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            Ma perché le MB generiche?forse perchè il costruttore non sa cosa ci farà il cliente ? ;)
            Ma computer custom i produttori di PC non li
            sanno più
            fare?per farci cosa ? ti fanno troppo schifo gli standard ?
            A che servono le MB generiche?a farci quello che vuoi,troppo difficile ?
            Tu ti assembli uno smartphone con componenti
            generiche?Cosa c'entra questo ? le Motherboard devono avere flessibilità di utilizzo.
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Etype

            Tu ti assembli uno smartphone con componenti

            generiche?

            Cosa c'entra questo ? le Motherboard devono avere
            flessibilità di utilizzo.Perché?
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: Etype


            Tu ti assembli uno smartphone con
            componenti


            generiche?



            Cosa c'entra questo ? le Motherboard devono
            avere

            flessibilità di utilizzo.

            Perché?Perchè sono progettate per questo,altrimenti trovi MB con tutto saldato sopra,con soluzioni solo proprietarie e se poi un giorno hai necessità di fare un upgrade ti trovi costretto a comprare l'intero sistema.Non solo,io posso anche impiegare una MB per un uso diverso dal semplice pc.
          • MacGeek scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: Etype



            Tu ti assembli uno smartphone con

            componenti



            generiche?





            Cosa c'entra questo ? le Motherboard devono

            avere


            flessibilità di utilizzo.



            Perché?

            Perchè sono progettate per questo,altrimenti
            trovi MB con tutto saldato sopra,con soluzioni
            solo proprietarie e se poi un giorno hai
            necessità di fare un upgrade ti trovi costretto a
            comprare l'intero
            sistema.Ma chi ha necessità di fare upgrade?Quando è arrivato il tempo le ram sono cambiate, i proXXXXXri non sono compatibili con quella scheda madre, è uscita l'USB 4, ecc. Butti tutto e compri il nuovo. È così che fanno tutti. Nessuno fa upgrade (a parte disco e ram).
            Non solo,io posso anche impiegare una MB per un
            uso diverso dal semplice pc.Cioè? Come elemento decorativo per la casa?
      • pask scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        esistono già e a prezzi modici
      • MicroSfott scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        Li fanno li fanno, ma non sono così pubblicizzati e soprattutto costano quasi come un PC normale, per cui quello comprano alla fine.Forse fra qualche tempo prendereanno piede, speriamo.
    • Giuda scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      guarda, io non vorrei dire, hai una esperienza trentennale e non riesci ad installare una distro, un vero genio del male
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        Guarda, sono quelli come te che non sanno un XXXXX di informatica, il male: è noto che ubuntu ha grossi problemi con chipset come gli Nvidia.Ma cercare di spiegare agli XXXXXXXXX è come lanciare perle ai porci.
    • Etype scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: CastigaTrol l
      Cominciamo col dire che Windows è estremamente
      stabile e TUTTI i problemi che la gente dichiara
      sono SEMPRE dovuti a utenti scarsi, a tecnici
      improvvisati e hardware
      fallati.Balle,windows è un sistema diffuso certo,hanno fatto dei miglioramenti,ma lo hanno anche reso più pesante,ingombrante e più bloatware di prima.Stabile windows??? .....ho i miei dubbi.I problemi di windows ci sono comunque anche se chiedi a veri esperti del settore.
      Certo, ci sono problemi di bug: ma COMUNQUE la
      cura che mette M$ nel sistemarli è da
      ammirare.No,fa giusto il minimo indipensabile affinche l'utente non gli si rivolti contro.Altro che ammirare,a volte ci sono patch delle patch delle patch...
      Giusto ieri dovevo installare Linux per un
      cliente: su una macchina chipset NVidia630 (MB
      Asus) e Athlon64 3000, su cuio funzionano
      PERFETTAMENTE tutte le versioni di Windows da XP
      a 8ma va ? forse perchè ci sono accordi tra Ms e i vari vendor per il supporto dei componenti ?
      non c'è stato verso di far funzionare le
      Ubuntu 10.10 e 12.10. Ne sei sicuro ? mi smebra un pò strano che neanche te lo faccia installare. Con altre distro hai provato ?
      L'unica a installarsi
      correttamente la 9.10 che POI risponde di non
      trovare il repository! Simpatico, davvero. mmmmmmmmmmmmmmm
      Non
      parliamo poi del famoso bug per cui non si
      installa in automatico in determinate situazioni
      perchè non riconosce la tavola delle partizioniEh ? mai sucXXXXX,persino con le distro più minimaliste.
      ... riformattato l'hd a basso livello (si da per
      dire...) tutto ok come riconoscimento
      HDD.come si fa per dire ?? la formattazione a basso livello o la fai o non la fai...non è che forse c'era già qualche problema fisico sul'HDD ??
      Cio' detto ritengo invece che la PA tedesca
      faccia bene, ma solo per un motivo: una volta
      installato e blindato Linux, te li saluto gli
      smanettoni da 4 soldi, e i relativi tecnici, che
      vanno a metterci le
      mani.Beh ci sono quei tecnici che durante la loro carriera hanno usato solo windows,ovvio che sanno solo quello.
      Quindi (quando funziona) stabilità e sicurezza
      che, purtroppo, a Windows mancano in quanto
      TROPPO diffuso e studiato DAVVERO per
      tutti.A windows mancano un bel pò di cose,semplicemente perchè partono sempre dalla versione rpecedente e aggiungono solo modifiche qua e la,poi si porta dietro un bel pò di lacune storiche.
      E io di esperienza ne ho: ormai trentennale sui
      PC, avendo visto nascere sia Windows che Linux
      (oltre a TUTTI i SO per PC di ogni
      genere...).Hai un esperienza trentennale e hai trovato difficoltà per questo genere di cose ? dovevi rivoltare quel pc come un calzino e trovare la soluzione più adatta senza tante storie.
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        E infatti l'ho fatto.Ma è inutile spiegare ai bambocci come voi i veri problemi: voi installate una distro nella vostra vita e conoscete si e no quello che bussa in casa.Fate i tecnici di assistenza e poi vederete....
    • crumiro scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      Il futuro sarà Apple Macintosh!Ahhhh lì sì che va bene!In pratica hai tutti gli svantaggi e zero vantaggi.(PS: tiro in ballo l'argomento perché intanto è lì che vuoi andare a parare).
    • sbrotfl scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: CastigaTrol l
      Cominciamo col dire che Windows è estremamente
      stabile e TUTTI i problemi che la gente dichiara
      sono SEMPRE dovuti a utenti scarsi, a tecnici
      improvvisati e hardware
      fallati.
      Certo, ci sono problemi di bug: ma COMUNQUE la
      cura che mette M$ nel sistemarli è da
      ammirare.
      Giusto ieri dovevo installare Linux per un
      cliente: su una macchina chipset NVidia630 (MB
      Asus) e Athlon64 3000, su cuio funzionano
      PERFETTAMENTE tutte le versioni di Windows da XP
      a 8, non c'è stato verso di far funzionare le
      Ubuntu 10.10 e 12.10. L'unica a installarsi
      correttamente la 9.10 che POI risponde di non
      trovare il repository! Simpatico, davvero. Non
      parliamo poi del famoso bug per cui non si
      installa in automatico in determinate situazioni
      perchè non riconosce la tavola delle partizioni
      ... riformattato l'hd a basso livello (si da per
      dire...) tutto ok come riconoscimento
      HDD.

      Cio' detto ritengo invece che la PA tedesca
      faccia bene, ma solo per un motivo: una volta
      installato e blindato Linux, te li saluto gli
      smanettoni da 4 soldi, e i relativi tecnici, che
      vanno a metterci le
      mani.
      Quindi (quando funziona) stabilità e sicurezza
      che, purtroppo, a Windows mancano in quanto
      TROPPO diffuso e studiato DAVVERO per
      tutti.

      E io di esperienza ne ho: ormai trentennale sui
      PC, avendo visto nascere sia Windows che Linux
      (oltre a TUTTI i SO per PC di ogni
      genere...).10/10 con lode!Complimenti! L'ultima volta che mi sono divertito cosi' è stata quando ruppolo si è messo a parlare di kernel :D
      • Jacopo scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: sbrotfl
        10/10 con lode!
        Complimenti! L'ultima volta che mi sono divertito
        cosi' è stata quando ruppolo si è messo a parlare
        di kernel
        :DDavvero sa cos'è un kernel??? O.o
        • sbrotfl scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: Jacopo
          - Scritto da: sbrotfl

          10/10 con lode!

          Complimenti! L'ultima volta che mi sono
          divertito

          cosi' è stata quando ruppolo si è messo a
          parlare

          di kernel

          :D

          Davvero sa cos'è un kernel??? O.oNo! E' stata proprio quella la parte divertente :D
          • sbrotfl scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Jacopo

            - Scritto da: sbrotfl


            10/10 con lode!


            Complimenti! L'ultima volta che mi sono

            divertito


            cosi' è stata quando ruppolo si è messo
            a

            parlare


            di kernel


            :D



            Davvero sa cos'è un kernel??? O.o

            No! E' stata proprio quella la parte divertente :DIn allegato il link al commento :Dhttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3260463&m=3261824#p3261824
          • Jacopo scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: sbrotfl
            In allegato il link al commento :D

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3260463&m=326Noooooo ma è geniale!!!Io mi ero fermato al fatto che lui avesse PROGRAMMATO dei db per l'esercito!!!Hahahahahahaha
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        Ridi.Vedrai che quando arriverai a lavorare riderai meno.Semplicemente un altro che prende frustate da chi decide.....
    • Paolo Rossi scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      CHI CRITICA O INVITA A CRITICARE I SISTEMI LINUX OPEN SOURCE è ESTREMAMENTE UN PAZZO, NESSUNO OBBLIGA AD UTILIZZARLI MA BISOGNA RINGRAZIARE CHE ESISTONO PERCHE NN TUTTI HANNO LA DISPONIBILITà ECONOMICA DI PERMETTERSI LICENZE COSTOSE COME MICROSOFT O APPLE E POI CI SI LAMENTA CONTRO LA PIRATERIA PER FORZA CHE ESISTE... GRAZIE AL SISTEMA LINUX MILIONI DI PERSONE MENO ABBIENTI IN AFRICA E NEL MONDO HANNO LA POSSIBILITà DI USARE UN COMPUTER IN MODO LEGALE E NN PIRATATO!!!
      • Jacopo scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: Paolo Rossi
        CHI CRITICA O INVITA A CRITICARE I SISTEMI LINUX
        OPEN SOURCE è ESTREMAMENTE UN PAZZO, NESSUNO
        OBBLIGA AD UTILIZZARLI MA BISOGNA RINGRAZIARE CHE
        ESISTONO PERCHE NN TUTTI HANNO LA DISPONIBILITà
        ECONOMICA DI PERMETTERSI LICENZE COSTOSE COME
        MICROSOFT O APPLE E POI CI SI LAMENTA CONTRO LA
        PIRATERIA PER FORZA CHE ESISTE... GRAZIE AL
        SISTEMA LINUX MILIONI DI PERSONE MENO ABBIENTI IN
        AFRICA E NEL MONDO HANNO LA POSSIBILITà DI USARE
        UN COMPUTER IN MODO LEGALE E NN
        PIRATATO!!!Va bene, va bene...Ma non serve mica urlare (il maiuscolo) ti si legge comunque sai!
      • sbrotfl scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: Paolo Rossi
        CHI CRITICA O INVITA A CRITICARE I SISTEMI LINUX
        OPEN SOURCE è ESTREMAMENTE UN PAZZO, NESSUNO
        OBBLIGA AD UTILIZZARLI MA BISOGNA RINGRAZIARE CHE
        ESISTONO PERCHE NN TUTTI HANNO LA DISPONIBILITà
        ECONOMICA DI PERMETTERSI LICENZE COSTOSE COME
        MICROSOFT O APPLE E POI CI SI LAMENTA CONTRO LA
        PIRATERIA PER FORZA CHE ESISTE... GRAZIE AL
        SISTEMA LINUX MILIONI DI PERSONE MENO ABBIENTI IN
        AFRICA E NEL MONDO HANNO LA POSSIBILITà DI USARE
        UN COMPUTER IN MODO LEGALE E NN
        PIRATATO!!!Mannaggia a tte! Ora mi tocca andare da Amplifon! :@CAFONE! :@-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 15.05-----------------------------------------------------------
      • panda rossa scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: Paolo Rossi
        CHI CRITICA O INVITA A CRITICARE I SISTEMI LINUX
        OPEN SOURCE è ESTREMAMENTE UN PAZZO, NESSUNO
        OBBLIGA AD UTILIZZARLI MA BISOGNA RINGRAZIARE CHE
        ESISTONO PERCHE NN TUTTI HANNO LA DISPONIBILITà
        ECONOMICA DI PERMETTERSI LICENZE COSTOSE COME
        MICROSOFT O APPLE E POI CI SI LAMENTA CONTRO LA
        PIRATERIA PER FORZA CHE ESISTE... GRAZIE AL
        SISTEMA LINUX MILIONI DI PERSONE MENO ABBIENTI IN
        AFRICA E NEL MONDO HANNO LA POSSIBILITà DI USARE
        UN COMPUTER IN MODO LEGALE E NN
        PIRATATO!!!Domanda: perche' le accentate le hai scritte in minuscolo?
    • Marco scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      - Scritto da: maxsix
      La stabilità di un apt-dist upgrade che ti fucila
      la solita libreria e che ti pialla
      instantaneamente montagne di
      servizi?Faccio una considerazione banale: io non utilizzo un clone BSD castrato e quindi non lo critico nè lo lodo; mi chiedo per quale motivo tu devi venire qui a raccontare IDIOZIE. apt-get, aptitude (e relative controparti) hanno una lista asaustiva delle modifiche che apporteranno all'OS e in caso di problemi con librerie (mi capita di rado, sai uso debian stable...) ti propongono una lista di possibili soluzioni che IL SISTEMA in automatico fare in base alle tue scelte.O il problema e' tutto qui: il libero arbitrio dato in mano all'utente?E poi, basta, basta BASTA!Avete Apple? siete felici? Bene, sono contento per voi!Avete MS? siete felici? Bene, sono contento per voi!Avete *nix? siete felici? Bene, sono contento per voi!Pensavo che dopo il "secolo dei Lumi" l'Europa si fosse affrancata dall'oscurantismo delle Guerre di religione...
      • Jacopo scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: Marco
        - Scritto da: maxsix

        La stabilità di un apt-dist upgrade che ti
        fucila

        la solita libreria e che ti pialla

        instantaneamente montagne di

        servizi?
        Faccio una considerazione banale: io non utilizzo
        un clone BSD castrato e quindi non lo critico nè
        lo lodo; mi chiedo per quale motivo tu devi
        venire qui a raccontare IDIOZIE. apt-get,
        aptitude (e relative controparti) hanno una lista
        asaustiva delle modifiche che apporteranno all'OS
        e in caso di problemi con librerie (mi capita di
        rado, sai uso debian stable...) ti propongono una
        lista di possibili soluzioni che IL SISTEMA in
        automatico fare in base alle tue
        scelte.

        O il problema e' tutto qui: il libero arbitrio
        dato in mano
        all'utente?
        E poi, basta, basta BASTA!
        Avete Apple? siete felici? Bene, sono contento
        per
        voi!
        Avete MS? siete felici? Bene, sono contento per
        voi!
        Avete *nix? siete felici? Bene, sono contento per
        voi!

        Pensavo che dopo il "secolo dei Lumi" l'Europa si
        fosse affrancata dall'oscurantismo delle Guerre
        di
        religione...Tutto giustissimo Marco!Ma stai parlando con un troll che non ha altro che spalare su tutto quello che non è Apple, quindi il tuo ragionamento per lui non vale! :(
      • maxsix scrive:
        Re: Forse è vero e forse no.
        - Scritto da: Marco
        - Scritto da: maxsix

        La stabilità di un apt-dist upgrade che ti
        fucila

        la solita libreria e che ti pialla

        instantaneamente montagne di

        servizi?
        Faccio una considerazione banale: io non utilizzo
        un clone BSD castrato e quindi non lo critico nè
        lo lodo; mi chiedo per quale motivo tu devi
        venire qui a raccontare IDIOZIE. apt-get,
        aptitude (e relative controparti) hanno una lista
        asaustiva delle modifiche che apporteranno all'OS
        e in caso di problemi con librerie (mi capita di
        rado, sai uso debian stable...) ti propongono una
        lista di possibili soluzioni che IL SISTEMA in
        automatico fare in base alle tue
        scelte.
        Certo, ma alle volte qualcosa scappa. Ricordo ancora il XXXXXXXX della libc.so con l'upgrade tra potato e woody.Forse eri troppo giovane e fringuello a quei tempi.Ultimamente ricordo qualche problema con vlc.
        O il problema e' tutto qui: il libero arbitrio
        dato in mano
        all'utente?
        E poi, basta, basta BASTA!
        Avete Apple? siete felici? Bene, sono contento
        per
        voi!
        Avete MS? siete felici? Bene, sono contento per
        voi!
        Avete *nix? siete felici? Bene, sono contento per
        voi!
        Ue ue, non serve sbroccare così eh.
        Pensavo che dopo il "secolo dei Lumi" l'Europa si
        fosse affrancata dall'oscurantismo delle Guerre
        di
        religione...No oggi ci sono le guerre di chi il sale in testa ce l'ha e chi no.Io ce l'ho, molti qua credono di averlo.
        • Marco scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: maxsix
          Certo, ma alle volte qualcosa scappa. Ricordo
          ancora il XXXXXXXX della libc.so con l'upgrade
          tra potato e
          woody.Cioe' tu basi i tuoi giudizi su un evento accaduto (spero la memoria non mi tradisca) 10-12 anni fa?Se non erro, all'epoca tu giravi ancora con powerPC e OS9.2 ...se dovessi trarre giudizi su Apple basandomi su OS9 e non su OSX... ;)P.S. magari fosse vero' che sono troppo giovane per ricordarmi di potato; ancora ricordo l'annuncio (per niente cagato, all'epoca :P ) che leggemmo al centro di calcolo in uni nel 91 (e qui lacrimuccia!!)
          • maxsix scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: maxsix

            Certo, ma alle volte qualcosa scappa. Ricordo

            ancora il XXXXXXXX della libc.so con
            l'upgrade

            tra potato e

            woody.

            Cioe' tu basi i tuoi giudizi su un evento
            accaduto (spero la memoria non mi tradisca) 10-12
            anni
            fa?
            Beh, come tu mi insegni, dovresti sapere che l'infrastruttura di apt-get a parte l'implementazione delle chiavi PGP e orpelli relativi è inalterata.Comunque vedi, come poco si sta a farvi rientrare nei ranghi voi cantinari di giovane pelo.Detto questo ti dimentichi di VLC, roba recente.Si non muore nessuno eh, ma tanto per fare la maestrina con la penna rossa.
            Se non erro, all'epoca tu giravi ancora con
            powerPC e OS9.2 ...se dovessi trarre giudizi su
            Apple basandomi su OS9 e non su OSX...
            ;)
            Erri c'era già Mac OS X con emulatore di serie per le applicazioni Classic.O era il 2001, boh, non mi ricordo.
          • Marco scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: maxsix
            Beh, come tu mi insegni, dovresti sapere che
            l'infrastruttura di apt-get a parte
            l'implementazione delle chiavi PGP e orpelli
            relativi è
            inalterata.
            Comunque vedi, come poco si sta a farvi rientrare
            nei ranghi voi cantinari di giovane
            pelo.Scusa, ma credo di avere alcuni problemi a seguirti:1) in che modo parlando di infrastruttura e di un problemda di 12 anni fa e di un problema con VLC (uso debian da Buzz e non mi sono accorto del problema che segnali con vlc...ribadisco, FORSE perche' uso stable e non TESTING e UNSATBLE [nota i codenames delle release, dovrebbero indicare qualcosa... ;) ] mi avresti fatto rientrare nei ranghi?
            Detto questo ti dimentichi di VLC, roba recente.
            Si non muore nessuno eh, ma tanto per fare la
            maestrina con la penna
            rossa.Vale il discorso di cui sopra: con che distro? stabile, di test, sperimentale?Se tutto quello che hai da dire sulle Debian-based e' che in un caso (con VLC) o che 12 anni apt ha fatto un po di XXXXXX...direi che tu, indirettamente, stia lodando la solidità dell'OS in questione :)

            Se non erro, all'epoca tu giravi ancora con

            powerPC e OS9.2 ...se dovessi trarre giudizi
            su

            Apple basandomi su OS9 e non su OSX...

            ;)


            Erri c'era già Mac OS X con emulatore di serie
            per le applicazioni
            Classic.
            O era il 2001, boh, non mi ricordo.Mi sono rinfrescato la memoria: 2000 potato 2002 woody 2001 OsX.quindi si, tecnicamente all'epoca avresti potuto usare OSX (ad una certa età la memoria fa cilecca...)
          • Etype scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: maxsix

            Beh, come tu mi insegni, dovresti sapere che

            l'infrastruttura di apt-get a parte

            l'implementazione delle chiavi PGP e orpelli

            relativi è

            inalterata.

            Comunque vedi, come poco si sta a farvi
            rientrare

            nei ranghi voi cantinari di giovane

            pelo.
            Scusa, ma credo di avere alcuni problemi a
            seguirti:

            1) in che modo parlando di infrastruttura e di un
            problemda di 12 anni fa e di un problema con VLC
            (uso debian da Buzz e non mi sono accorto del
            problema che segnali con vlc...ribadisco, FORSE
            perche' uso stable e non TESTING e UNSATBLE [nota
            i codenames delle release, dovrebbero indicare
            qualcosa... ;) ] mi avresti fatto rientrare nei
            ranghi?



            Detto questo ti dimentichi di VLC, roba
            recente.

            Si non muore nessuno eh, ma tanto per fare la

            maestrina con la penna

            rossa.

            Vale il discorso di cui sopra: con che distro?
            stabile, di test,
            sperimentale?
            Se tutto quello che hai da dire sulle
            Debian-based e' che in un caso (con VLC) o che 12
            anni apt ha fatto un po di XXXXXX...direi che tu,
            indirettamente, stia lodando la solidità dell'OS
            in questione
            :)



            Se non erro, all'epoca tu giravi ancora
            con


            powerPC e OS9.2 ...se dovessi trarre
            giudizi

            su


            Apple basandomi su OS9 e non su OSX...


            ;)




            Erri c'era già Mac OS X con emulatore di
            serie

            per le applicazioni

            Classic.

            O era il 2001, boh, non mi ricordo.

            Mi sono rinfrescato la memoria: 2000 potato 2002
            woody 2001
            OsX.
            quindi si, tecnicamente all'epoca avresti potuto
            usare OSX (ad una certa età la memoria fa
            cilecca...)sai lui si deve vantare ad ogni costo,succeda quel che succeda ....solo così può darsi un tono :D :D :D
          • maxsix scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: maxsix

            Beh, come tu mi insegni, dovresti sapere che

            l'infrastruttura di apt-get a parte

            l'implementazione delle chiavi PGP e orpelli

            relativi è

            inalterata.

            Comunque vedi, come poco si sta a farvi
            rientrare

            nei ranghi voi cantinari di giovane

            pelo.
            Scusa, ma credo di avere alcuni problemi a
            seguirti:

            1) in che modo parlando di infrastruttura e di un
            problemda di 12 anni fa e di un problema con VLC
            (uso debian da Buzz e non mi sono accorto del
            problema che segnali con vlc...ribadisco, FORSE
            perche' uso stable e non TESTING e UNSATBLE [nota
            i codenames delle release, dovrebbero indicare
            qualcosa... ;) ] mi avresti fatto rientrare nei
            ranghi?
            Unstable, tranquillo non ti agitare che ti trema la tastiera (vedi su).Si era sucXXXXX qualche problema con vlc con l'aggiornamento tra woody e sarge.Niente di apocalittico, ma diciamo ci siamo allegramente spaccati i maroni.E mi sembra sia sucXXXXX anche ultimamente, ho letto qualcosa in giro. Prova a guardare.Questo per dire cosa, che per quanto la debian sia l'unica distro che vale veramente la pena di usare, anche in versione stable, qualche cazzatina qua e la scappa.Poi devi tenere sempre in considerazione che nella stable proprio per concetto ci sono solo pacchetti ultra testati e oltremodo stabili. Ovviamente se cerchi qualcosa, se ti serve qualcosa di ultimo grido sei tarpato le ali.E li apriti cielo.Ti faccio un esempio?Pronti.Il pacchetto Samba in squeeze è una roccia, ma ha ancora qualche bel problema a fare da controller primario di dominio 2008.La versione successiva in unstable va molto meglio, ma come tu mi insegni il passaggio da stable a unstable può essere doloroso.Secondo esempio? Pronti.I pacchetti kernel e kernel header sono relativi a versioni, giustamente ultratestate.Purtroppo non è la prima volta che non si trovano i driver di questa scheda di rete o di quel controller SATA non uscita ieri ma anche tre mesi fa. E quindi si passa a unstable o peggio ancora a testing e si ricomincia la storia.Te ne posso fare 1000 di esempi come questi solo peggiorando.


            Detto questo ti dimentichi di VLC, roba
            recente.

            Si non muore nessuno eh, ma tanto per fare la

            maestrina con la penna

            rossa.

            Vale il discorso di cui sopra: con che distro?
            stabile, di test,
            sperimentale?
            Se tutto quello che hai da dire sulle
            Debian-based e' che in un caso (con VLC) o che 12
            anni apt ha fatto un po di XXXXXX...direi che tu,
            indirettamente, stia lodando la solidità dell'OS
            in questione
            :)Leggi su.La questione è che se si vuole un sistema stabile, sul serio, e non dentro una cantina, tot hardware supportato da tot software.Il resto sono bravura alle volte, colpi di XXXX tanti, tempo perso troppo.



            Se non erro, all'epoca tu giravi ancora
            con


            powerPC e OS9.2 ...se dovessi trarre
            giudizi

            su


            Apple basandomi su OS9 e non su OSX...


            ;)




            Erri c'era già Mac OS X con emulatore di
            serie

            per le applicazioni

            Classic.

            O era il 2001, boh, non mi ricordo.

            Mi sono rinfrescato la memoria: 2000 potato 2002
            woody 2001
            OsX.
            quindi si, tecnicamente all'epoca avresti potuto
            usare OSX (ad una certa età la memoria fa
            cilecca...)A me lo dici, giovine [cit.]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 21.56-----------------------------------------------------------
          • crumiro scrive:
            Re: Forse è vero e forse no.
            I problemi con Samba sai di averceli solo tu ed un manipolo di ignorantoni o no?
        • crumiro scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          Il tuo commento si autocommenta e ti definisce per quel che sei.Saluti.
        • Etype scrive:
          Re: Forse è vero e forse no.
          - Scritto da: maxsix
          No oggi ci sono le guerre di chi il sale in testa
          ce l'ha e chi
          no.
          Io ce l'ho, molti qua credono di averlo.E tu pensi di averlo solo perchè sei il cagnolino di Apple ? :D :D :DBasta vedere in giro quanti computer ci sono .... e sono i migliori eh ! :D
    • CastigaTrol l scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      Ma siete tutti cretini?Una parte vede solo le critiche a Windows e l'altra vede solo le critiche a Linux.XXXXXXX, che manica di XXXXXXXXX che c'è al mondo...Stupidi che capiscono zero, e che poi pretendono che una azienda gli dia peso.E che portano al fallimento le aziende informatiche.Bambocci.
    • paprika scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      Dai, come troll non sei male.Divertente quasi quanto winaro :)
    • MicroSfott scrive:
      Re: Forse è vero e forse no.
      Come rovinarsi per sempre in un unico post...
  • MacGeek scrive:
    Quando M$ finalmente cadrà...
    Sarà una cosa rapida e il botto sarà FORTE.Per questo M$ cerca di tappare le falle finché può.Per le PA usare Windows al posto di Linux non ha senso. Linux è 'good enough' per quelle cose.Prima o poi qualche nazione più sana della nostra migrerà definitivamente a Linux e aprirà la strada anche per gli altri.
    • maxsix scrive:
      Re: Quando M$ finalmente cadrà...
      - Scritto da: MacGeek
      Sarà una cosa rapida e il botto sarà FORTE.
      Per questo M$ cerca di tappare le falle finché
      può.

      Per le PA usare Windows al posto di Linux non ha
      senso. Linux è 'good enough' per quelle
      cose.Questo è vero.
      Prima o poi qualche nazione più sana della nostra
      migrerà definitivamente a Linux e aprirà la
      strada anche per gli
      altri.Questo un po' meno (tanto).Di mezzo ci passano tanti dindi, e il problema è che non si riesce a quantificarli.
      • MacGeek scrive:
        Re: Quando M$ finalmente cadrà...
        - Scritto da: maxsix

        Prima o poi qualche nazione più sana della
        nostra

        migrerà definitivamente a Linux e aprirà la

        strada anche per gli

        altri.

        Questo un po' meno (tanto).
        Di mezzo ci passano tanti dindi, e il problema è
        che non si riesce a
        quantificarli.Ma è un castello di carte. Prima o poi cadrà, è inevitabile. E penso anche manchi poco, forse il fallimentare Windows 8 sarà l'occasione giusta.
        • Enterprise Profession al scrive:
          Re: Quando M$ finalmente cadrà...

          Ma è un castello di carte. Prima o poi cadrà, è
          inevitabile. E penso anche manchi poco, forse il
          fallimentare Windows 8 sarà l'occasione
          giusta.Lo dicevamo di Windows Vista e non è stato così. Purtroppo. Windows resterà, ha perso il treno degli smartphone e dei tablet, però sui PC del supermercato resterà.
        • . . . scrive:
          Re: Quando M$ finalmente cadrà...
          Visione miope.Potrebbe essere come dici tu all'Inizio.La migrazione potrebbe essere si costosa, ma poi una volta ultimata, il picco di spesa cade in verticale e si stabilizza su valori bassi.Riducendo in questo odo gli sperperi.Questo tipo di operazione potrebbe, anzi sicuramente, attirare investitori e generare lavoro quindi potrebbe essere una strada interessante da seguire.Tutto ciò in un paese che ha coraggio di portare avanti le sue scelte, non certo come il nostro patetico e ridicolo pesiello che a livello informatico è pari a meno di zero.Tra le altre cose uno studio redatto da M$ che indica che un passaggio dai suoi prodotti a quelli open sia troppo costoso è come chiedere all'oste com'è il suo vino.Andrebbe redatto uno studio serio da parti non in causa diretta allora forse avrebbe una qualche rilevanza e ci sarebbe comunque da discutere.Perdere tempo invece a disquisire su una cosa del genere (ridicola) la dice lunga del grado di assuefazione del paesello di cui sopra (non la Germania) e sul grado di comprensione informatica in genere.
          • beppo scrive:
            Re: Quando M$ finalmente cadrà...
            - Scritto da: . . .
            Visione miope.

            Potrebbe essere come dici tu all'Inizio.
            La migrazione potrebbe essere si costosa, ma poi
            una volta ultimata, il picco di spesa cade in
            verticale e si stabilizza su valori
            bassi.
            Riducendo in questo odo gli sperperi.

            Questo tipo di operazione potrebbe, anzi
            sicuramente, attirare investitori e generare
            lavoro quindi potrebbe essere una strada
            interessante da
            seguire.
            Tutto ciò in un paese che ha coraggio di portare
            avanti le sue scelte, non certo come il nostro
            patetico e ridicolo pesiello che a livello
            informatico è pari a meno di
            zero.
            Ma guarda che questi studi li hanno già fatti e non ci vuole una scienza. In particolare cosa si contesta? le licenze MS? incidono circa sull'8% del budget di una azienda normale (PA o privata che sia). Qua la presunzione sta nel dire che non solo si risparmiano i soldi di licenze, ma anche i costi di manutenzione, gestione ecc ecc.Questo lo vedremo una volta a regime. Bisogna stare attenti ai costi dei fornitori però, non vedere solo quanti soldi dai in meno a MS, bisogna anche vedere se lo stesso software che avevi prima ti costa di più in manutenzione, se hai canoni più alti ecc.E poi è importante anche l'efficienza della PA nel complesso, se una pratica per essere completata ci vuole un giorno in più, il sistema inforamtico può essere super affidabile ma evidentemente manca la formazione o non è facile da usare.
            Tra le altre cose uno studio redatto da M$ che
            indica che un passaggio dai suoi prodotti a
            quelli open sia troppo costoso è come chiedere
            all'oste com'è il suo
            vino.SI, ma anche chiedere ai realizzatori di limux è come chiedere all'oste. Bisognerebbe vedere cosa ne dice la gente e gli utenti.
            Andrebbe redatto uno studio serio da parti non in
            causa diretta allora forse avrebbe una qualche
            rilevanza e ci sarebbe comunque da
            discutere.
            Perdere tempo invece a disquisire su una cosa del
            genere (ridicola) la dice lunga del grado di
            assuefazione del paesello di cui sopra (non la
            Germania) e sul grado di comprensione informatica
            in
            genere.In Italia non siamo messi male per quanto tu ne pensa. Ci sono tantissime amministrazioni pubbliche che vanno verso l'open.
          • maxsix scrive:
            Re: Quando M$ finalmente cadrà...
            - Scritto da: . . .
            Visione miope.
            La realtà.
            Potrebbe essere come dici tu all'Inizio.
            La migrazione potrebbe essere si costosa, ma poi
            una volta ultimata, il picco di spesa cade in
            verticale e si stabilizza su valori
            bassi.
            Riducendo in questo odo gli sperperi.
            Certo, in prospettiva l'idea è proprio quella.Ma quanto cosa la migrazione.In quanto tempo l'ammortizzo.Non si possono "buttare" milioni di euro dei contribuenti in un buco nero che forse darà dei vantaggi.Sopratutto, e tengo a sottolineare, su sistemi già in piedi e +/- funzionanti.
            Questo tipo di operazione potrebbe, anzi
            sicuramente, attirare investitori e generare
            lavoro quindi potrebbe essere una strada
            interessante da
            seguire.Ti sfugge il nocciolo della questione.Non è tanto una questione sistemistica in se e quindi investire o no in un sistema operativo.E' una questione applicativa.Il resto non lo commento in quanto è la solita sbroccata noi vs. loro.
    • beppo scrive:
      Re: Quando M$ finalmente cadrà...
      - Scritto da: MacGeek
      Sarà una cosa rapida e il botto sarà FORTE.
      Per questo M$ cerca di tappare le falle finché
      può.

      Per le PA usare Windows al posto di Linux non ha
      senso. Linux è 'good enough' per quelle
      cose.
      Prima o poi qualche nazione più sana della nostra
      migrerà definitivamente a Linux e aprirà la
      strada anche per gli
      altri.Diglielo a Friburgo
    • qualcuno scrive:
      Re: Quando M$ finalmente cadrà...
      Il Brasile sta giá passando a Linux. Peró nel mondo c'é ancora tanto COBOL in circolazione.
  • thebecker scrive:
    windows al lavoro in un cinema
    Sono andato al cinema. In un multisala. Mentre aspettavo l'inizio del film nella sala d'attesa guardavo tutti quei monitor dove facevano vedere i trailer dei film in programmazione, gli orari..ecc.Lo sapete cosa è sucXXXXX?Ad un tratto su quei monitor è scomparso tutto perchè Windows si è riavviato (o forse hanno dovuto spegnere i computer perchè si era bloccato), dopo è comparsa la schermata di scelta dell'avvio (normale, modalità provvisoria.ecc.) schermata che appare quando windows non si "arresta" regolarmente, blocco o spegnimento forzato del computer).Morale: per molti minuti i monitor erano inservibili e alcuni anche per molto più tempo. Affidabile Windowa a livello lavorativo :Dlo so è difficile crederlo ma non sto trollando è la verita, l'ho visto con i miei occhi :)
    • ruppolo scrive:
      Re: windows al lavoro in un cinema
      - Scritto da: thebecker
      Sono andato al cinema. In un multisala. Mentre
      aspettavo l'inizio del film nella sala d'attesa
      guardavo tutti quei monitor dove facevano vedere
      i trailer dei film in programmazione, gli
      orari..ecc.
      Lo sapete cosa è sucXXXXX?

      Ad un tratto su quei monitor è scomparso tutto
      perchè Windows si è riavviato (o forse hanno
      dovuto spegnere i computer perchè si era
      bloccato), dopo è comparsa la schermata di scelta
      dell'avvio (normale, modalità provvisoria.ecc.)
      schermata che appare quando windows non si
      "arresta" regolarmente, blocco o spegnimento
      forzato del
      computer).

      Morale: per molti minuti i monitor erano
      inservibili e alcuni anche per molto più tempo.
      Affidabile Windowa a livello lavorativo
      :D

      lo so è difficile crederlo ma non sto trollando è
      la verita, l'ho visto con i miei occhi
      :)Difficile crederlo?8 volte su 10 quando vai in un ufficio pubblico ti dicono di avere pazienza perché il computer ha dei problemi.Ho visto Windows in stato di blocco sui bancomat, nei treni, nelle macchine automatiche per fare le foto, all'agenzia delle entrate (con perdita dei conteggi dell'elimina coda e un centinaio di persone in attesa), all'ufficio carburanti della camera di commercio, in banca, in posta, all'USL, dal meccanico nel momento di stampare l'etichetta del collaudo... sei servizi online poi sono centinaia di casi in cui ho potuto osservare i messaggi errore di Windows. Chi non hai mai chiamato il 187 e sentitosi rispondere che la propria richiesta non può essere soddisfatta perché in quel momento il computer non funziona? Ovunque è un disastro totale, questo sistema operativo andrebbe messo al bando con una legge internazionale e Microsoft chiusa!
      • Gianluca70 scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        Si chiama hw scadente, gare al ribasso e utilizzo di componentistica quanto più sgrausa, unisci al fatto che per un desktop Linux ce ne sono 100 Windows, avrai un'altra spiegazione di come sia statisticamente + facile trovarli in giro, anche quelli che impallano, ma quanti ne funzionano non li conta nessuno, vero? :)Comincia tu, dammi i numeri della tua azienda e la PERCENTUALE di fail giornaliera, sia Linux che MS, poi se ne riparla
        • CastigaTrol l scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          Lascialo perdere, ha una quota neuronale molto sotto il minimo necessario a postare ....
        • panda rossa scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          - Scritto da: Gianluca70

          Comincia tu, dammi i numeri della tua azienda e
          la PERCENTUALE di fail giornaliera, sia Linux che
          MS, poi se ne
          riparlaLinux: fail giornaliere zero.Winsozz: fail giornaliere zero in quanto spento!
        • krane scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          - Scritto da: Gianluca70
          Si chiama hw scadente, gare al ribasso e utilizzo
          di componentistica quanto più sgrausa, unisci al
          fatto che per un desktop Linux ce ne sono 100
          Windows, avrai un'altra spiegazione di come sia
          statisticamente + facile trovarli in giro, anche
          quelli che impallano, ma quanti ne funzionano non
          li conta nessuno, vero?
          :)Aggiungici che perfino microsoft per i servizi critici o di test usa linux, vedi la gestione dei nodi skype o i filmati che abbiamo visto su surface e kinect.
          Comincia tu, dammi i numeri della tua azienda e
          la PERCENTUALE di fail giornaliera, sia Linux che
          MS, poi se ne riparlaMediamente le server farm ti fanno pagare un'assicurazione maggiore se vuoi uptime prossimo a 0 su macchine windows rispetto a linux lo sapevi ?Nel mio caso comunque siamo circa a un rapporto compreso tra 1/3 e 1/5 (ovvero windows da' problemi tra le 3 e le 5 volte piu' di linux) , pero' le macchine linux sono sfruttare al massimo, quelle windows cosi' cosi'; non mettiamo certo un server di calcolo su un windows (non ci sarebbe il software tra l'altro).
          • Gianluca70 scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Gianluca70

            Si chiama hw scadente, gare al ribasso e
            utilizzo

            di componentistica quanto più sgrausa,
            unisci
            al

            fatto che per un desktop Linux ce ne sono 100

            Windows, avrai un'altra spiegazione di come
            sia

            statisticamente + facile trovarli in giro,
            anche

            quelli che impallano, ma quanti ne
            funzionano
            non

            li conta nessuno, vero?

            :)

            Aggiungici che perfino microsoft per i servizi
            critici o di test usa linux, vedi la gestione dei
            nodi skype o i filmati che abbiamo visto su
            surface e
            kinect.Posso crederci, "Conosci il tuo nemico" è la regola #1 se vuoi sopravvivere (anche se con gli smartphone/tablet l'hanno capita veramente tardi)Linux è supportato anche da SCOM, i nodi Skype sono ovviamente ereditati e non ha senso smantellare un'architettura che funziona - cosa intendi per servizi critici o test?Ancora AKAMAI? :)Anche la frase "filmati su Surface e Kinect", definisci meglio ;)


            Comincia tu, dammi i numeri della tua
            azienda
            e

            la PERCENTUALE di fail giornaliera, sia
            Linux
            che

            MS, poi se ne riparla

            Mediamente le server farm ti fanno pagare
            un'assicurazione maggiore se vuoi uptime prossimo
            a 0 su macchine windows rispetto a linux lo
            sapevi
            ?Due ipotesi:1. sono lungimiranti, sanno quali potrebbero essere le porcherie che verranno installate da programmatori-folli2. sono ignoranti, non usano OS a 64bit o non lo gestiscono in modo da limitare le risorse degli applicativi (e.g.: Windows System Resource Manager, ma ci vuole EE o DE)Non è raro vedere applicativi user mode che si bruciano l'intero VAS senza fare garbage collection, i 32bit si fermano a 2GB ma con sistemi x64 questo vuol dire 8TB di VM, + risorse kernel allocate per nulla...

            Nel mio caso comunque siamo circa a un rapporto
            compreso tra 1/3 e 1/5 (ovvero windows da'
            problemi tra le 3 e le 5 volte piu' di linux) ,
            pero' le macchine linux sono sfruttare al
            massimo, quelle windows cosi' cosi'; non mettiamo
            certo un server di calcolo su un windows (non ci
            sarebbe il software tra
            l'altro).Prendendo per buoni questi rapporti (ma se mi davi i numeri grezzi ero capace di calcolarli da solo...), non hai comunque spiegato che tipo di problemi danno.Mi spiace deluderti, ma Windows Server High Performance Computing lo trovi dalla versione 2003 fino a 2012 e Azure, esistono centinaia di soluzioni ad hoc, basta informarsihttp://www.microsoft.com/hpc/en/us/default.aspx"sfruttati così così"Mi viene il dubbio che non sappiate fare né capacity planning né monitoring dei sistemi MS...Tip: http://pal.codeplex.com/Può essere d'aiuto ed è pure gratis :)
          • krane scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Gianluca70
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Gianluca70

            Aggiungici che perfino microsoft

            per i servizi critici o di test

            usa linux, vedi la gestione dei

            nodi skype o i filmati che abbiamo

            visto su surface e kinect.
            Posso crederci, "Conosci il tuo nemico" è
            la regola #1 se vuoi sopravvivere (anche
            se con gli smartphone/tablet l'hanno capita
            veramente tardi)Piu' che "conosci il tuo nemico" mi sembra un "utilizza quello che e' piu' flessibile e funziona meglio".
            Linux è supportato anche da SCOM, i nodi
            Skype sono ovviamente ereditati e non ha
            senso smantellare un'architettura che
            funziona Visto i notevoli cambiamenti che hanno fatto non mi sembrano affatto aver ereditato cosi' tanto, soprattutto a livello server; prima non esistevano supernodi nella rete skype.http://arstechnica.com/business/2012/05/skype-replaces-p2p-supernodes-with-linux-boxes-hosted-by-microsoft/
            - cosa intendi per servizi criticiQuando serve robustezza e molta potenza.
            o test?Nei filmati di kinect ufficiali di microsoft si e' visto in piu' occasioni tux racer o la shell, e non e' certo la prima volta.
            Ancora AKAMAI? :)Storia vecchia, ma anche li' perche' non usare i loro sistemi se vanno cosi' bene in senso assoluto ? Evidentemente non sono poi cosi' definitivi. La storia dei grandi servizi offerti da microsoft e' costellata di tentativi falliti di far gestire tutto ai server windows.
            Anche la frase "filmati su Surface e Kinect",Nei filmati ufficiali di kinect e surface di microsoft e' stato fatto notare in piu' occasioni come si vedesse tux racer o la shell di linux, e non e' certo la prima volta.
            definisci meglio
            ;)


            Comincia tu, dammi i numeri della


            tua azienda e la PERCENTUALE di


            fail giornaliera, sia Linux che


            MS, poi se ne riparla

            Mediamente le server farm ti fanno pagare

            un'assicurazione maggiore se vuoi uptime

            prossimo a 0 su macchine windows rispetto

            a linux lo sapevi ?
            Due ipotesi:
            1. sono lungimiranti, sanno quali potrebbero
            essere le porcherie che verranno installate da
            programmatori-folliQuesto implica comunque minore resistenza di windows, oppure pensi che i programmatori di programmi per linux siano tutti una spanna piu' in alto. Semplicemente non e' cosi' ma la gestione della memoria e la resistenza del sistema operativo e' maggiore
            2. sono ignoranti, non usano OS a 64bit o non lo
            gestiscono in modo da limitare le risorse degli
            applicativi (e.g.: Windows System Resource
            Manager, ma ci vuole EE o DE)No, escluderei anche questo.
            Non è raro vedere applicativi user mode che si
            bruciano l'intero VAS senza fare garbage
            collection, i 32bit si fermano a 2GB ma con
            sistemi x64 questo vuol dire 8TB di VM, + risorse
            kernel allocate per nulla...E questo per magia quando portato su linux si autocorregge ? (rotfl) o semplicemente non fa andare in crash il so che gestisce meglio la memoria ?

            Nel mio caso comunque siamo circa

            a un rapporto compreso tra 1/3 e 1/5

            (ovvero windows da' problemi tra le 3

            e le 5 volte piu' di linux), pero' le

            macchine linux sono sfruttare al

            massimo, quelle windows cosi' cosi'; non

            mettiamo certo un server di calcolo

            su un windows (non ci sarebbe il

            software tra l'altro).
            Prendendo per buoni questi rapporti (ma se mi
            davi i numeri grezzi ero capace di calcolarli
            da solo...), non hai comunque spiegato che
            tipo di problemi danno.Personalmente e come gia' detto trovo che se inizi ad usare windows intensamente i crash aumentano, se le risorse scarseggiano windows va in panico, cosa che su linux non succede.
            Mi spiace deluderti, ma Windows Server High
            Performance Computing lo trovi dalla versione
            2003 fino a 2012 e Azure, esistono centinaia di
            soluzioni ad hoc, basta informarsi
            http://www.microsoft.com/hpc/en/us/default.aspxNon capisco cosa vuoi dirmi con cio'...Azure peraltro in quanto architettura distibuita non so quanto effettivamente sia su server microsoft.
            "sfruttati così così"
            Mi viene il dubbio che non sappiate fare né
            capacity planning né monitoring dei sistemi
            MS...Ok, mi consola essere in buona compagnia visto che oltre a noi non sono capaci neanche: IMB, Amazon, il CERN e perfino MICROSOFT !!Anzi fossi in te partirei proprio da quest'ultima, andando a ricordare loro (dici che non lo sanno?) che utilizzare server al di fuori dei loro e' una pessima pubblicita' ?
            Tip: http://pal.codeplex.com/
            Può essere d'aiuto ed è pure gratis :)
        • Etype scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          - Scritto da: Gianluca70
          Si chiama hw scadente, gare al ribasso e utilizzo
          di componentistica quanto più sgrausaChe vai dicendo ??? Si da la colpa all'hardware per giustificare windows ?Se così fosse basta installare Linux su quella macchina e si avranno gli stessi problemi,invece no.
          unisci al fatto che per un desktop Linux ce ne sono 100
          Windows, avrai un'altra spiegazione di come sia
          statisticamente + facile trovarli in giro, anche
          quelli che impallano, ma quanti ne funzionano non
          li conta nessuno, vero?
          :)Quelli sono solo accordi economici.quando vai in posta e senti il tipico messaggio di errore audio di Windows ? oppure quando dicono che non riescono a stampare ? O quando dicono che hanno i sistemi bloccati o lenti ?? colpa dell'hardware ? :D
          Comincia tu, dammi i numeri della tua azienda e
          la PERCENTUALE di fail giornaliera, sia Linux che
          MS, poi se ne
          riparlascusa eh,hai mai visto un sistema che si riavvia senza il tuo permesso quando sei assente e che ti fa perdere il lavoro solo perchè Ms ha deciso così ? Bello eh ....Mai visto un sistema Windows che già con 40 processi diventa una lumaca e con 80 va a rallentatore ?
      • maxsix scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: thebecker

        Sono andato al cinema. In un multisala. Mentre

        aspettavo l'inizio del film nella sala d'attesa

        guardavo tutti quei monitor dove facevano vedere

        i trailer dei film in programmazione, gli

        orari..ecc.

        Lo sapete cosa è sucXXXXX?



        Ad un tratto su quei monitor è scomparso tutto

        perchè Windows si è riavviato (o forse hanno

        dovuto spegnere i computer perchè si era

        bloccato), dopo è comparsa la schermata di
        scelta

        dell'avvio (normale, modalità provvisoria.ecc.)

        schermata che appare quando windows non si

        "arresta" regolarmente, blocco o spegnimento

        forzato del

        computer).



        Morale: per molti minuti i monitor erano

        inservibili e alcuni anche per molto più tempo.

        Affidabile Windowa a livello lavorativo

        :D



        lo so è difficile crederlo ma non sto trollando
        è

        la verita, l'ho visto con i miei occhi

        :)

        Difficile crederlo?

        8 volte su 10 quando vai in un ufficio pubblico
        ti dicono di avere pazienza perché il computer ha
        dei
        problemi.
        Ho visto Windows in stato di blocco sui bancomat,
        nei treni, nelle macchine automatiche per fare le
        foto, all'agenzia delle entrate (con perdita dei
        conteggi dell'elimina coda e un centinaio di
        persone in attesa), all'ufficio carburanti della
        camera di commercio, in banca, in posta, all'USL,
        dal meccanico nel momento di stampare l'etichetta
        del collaudo... sei servizi online poi sono
        centinaia di casi in cui ho potuto osservare i
        messaggi errore di Windows. Chi non hai mai
        chiamato il 187 e sentitosi rispondere che la
        propria richiesta non può essere soddisfatta
        perché in quel momento il computer non funziona?
        Ovunque è un disastro totale, questo sistema
        operativo andrebbe messo al bando con una legge
        internazionale e Microsoft
        chiusa!Ok, l'alternativa?
        • Enterprise Profession al scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema

          Ok, l'alternativa?http://distrowatch.com/A meno che non sei una di quelle aziende di consulenza sparagestionaliVB e Microsoft Certified bla bla bla...
          • maxsix scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Enterprise Profession al

            Ok, l'alternativa?

            http://distrowatch.com/

            A meno che non sei una di quelle aziende di
            consulenza sparagestionaliVB e Microsoft
            Certified bla bla
            bla...Io no, ma loro si.E sono ovunque.Hai presente la storia dei mulini a vento, vero?Ecco.
          • Enterprise Profession al scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema

            Io no, ma loro si.
            E sono ovunque.Bah... Esagerato... Ci ho avuto molto a che fare con questi bollinati microsoft... Quelli che sin dagli anni 90 hanno appeso alle pareti queste "certificazioni", che hanno vomitato centinaia di programmini di fatturazione in visual basic, oggi si mettono le mani ai capelli per mantenere. Perché al cliente a cui hai venduto "Fattura Professional" a 5 milioni di lire nel 1997, che usa da 15 anni, a cui gli hai fatto 40 modifiche negli anni, che gli ha prodotto mezzo giga di file ".mdb" sparsi nei CD, oggi non puoi dirgli di rifargli il software a pagamento... E no, però quando il tizio si è comprato il PC nuovo con Windows 7 e la dll di 15 anni fa funziona solo su Windows 95 che gli devi dire?
          • crumiro scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Sta nel lungo periodo.Ma è chiedere troppo per uno come te di capire la cosa.
          • Enterprise Profession al scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema

            E da quello che vedo dai miei clienti, per fare
            una cosa, qualunque cosa, il sistemista windows
            ci mette meno tempo di uno
            linux.

            Quindi, il guadagno dove sta?Sta nel fatto che il sistemista linux fa una cosa e se lo fa bene quella dura fino alla fine dei tempi, quello Windows deve tornare ogni tre per due per avvitare qualche vite...
          • krane scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: maxsix
            Perchè conti alla mano i sistemisti e
            sviluppatori linux chiedono all'ora l'esatta
            cifra di quelli della controparte Windoze.
            E da quello che vedo dai miei clienti, per fare
            una cosa, qualunque cosa, il sistemista windows
            ci mette meno tempo di uno linux.Da quello che vedo io dai miei e' il contrario.
            Quindi, il guadagno dove sta?Avevo letto un articolo di IBM che sosteneva che un sistemista linux/unix mediamente gestisce il triplo delle macchine di un sistemista windows, ma mo vallo a ritrovare.
      • Palm Face scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        "... al che il buon Ruppolo si destò di scatto dal suo letto quasi come lanciato con violenza, terrorizzato e frastornato si allontanò piano piano da quella chiazza di sudore ed attraverò rapidamente la stanza verso la porta piangendo..."
      • Enterprise Profession al scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema

        Ho visto Windows in stato di blocco sui bancomatL'ho visto pure io coi miei occhi. Windows installato sui bancomat è uno dei più significativi indici del livello di idiozia del genere umano del nostro secolo.
        • Jacopo scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          - Scritto da: Enterprise Profession al

          Ho visto Windows in stato di blocco sui
          bancomat

          L'ho visto pure io coi miei occhi. Windows
          installato sui bancomat è uno dei più
          significativi indici del livello di idiozia del
          genere umano del nostro
          secolo.io mi sono beccato un bancomato con il messaggio"memoria ram insufficiente" in sivraimpressione e non cliccabile!!
          • Enterprise Profession al scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema

            io mi sono beccato un bancomato con il messaggio
            "memoria ram insufficiente" in sivraimpressione e
            non
            cliccabile!!Io stavo per fare un prelievo una volta, mi sono fermato in tempo quando ho visto uno strano popup di una memoria che non poteva essere "READ"... Con alcuni di questi aggeggi (non proprio bancomat, ma apparecchiature simili) ci ho lavorato tempo fa e ho scoperto con orrore che molta della meccanica interna è controllata via ActiveX. Tutt'oggi. Nel nostro secolo.
        • Etype scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          - Scritto da: Enterprise Profession al

          Ho visto Windows in stato di blocco sui
          bancomat

          L'ho visto pure io coi miei occhi. Windows
          installato sui bancomat è uno dei più
          significativi indici del livello di idiozia del
          genere umano del nostro
          secolo.Com'è vero ....per non parlare alle poste quando senti "spiacente mi si è bloccato il computer"
      • Giuda scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        bravo, chiudiamo microsoft e così nessuno potra più salvare nuovamente apple, perfetto fuori dai coniglioni entrambe
    • Gianluca70 scrive:
      Re: windows al lavoro in un cinema
      Troll(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)Un conto sono i pannelli informativi (quelli autostradali li craccano in 10 secondi), un conto sono i server che devono lavorare...Anch'io ho visto un bel kernel panic su un Frecciarossa, meno male che era solo un pannello informativo...Appena posso ributto le foto su imageshack o dove preferisci :)Sono on site da un cliente, ha almeno un DC con 600+ giorni di uptime ed altri con 400 e 300 gg (...): se poi tu o quelli del tuo fantomatico cinema (dicci dove e quale cinema, che controlliamo di persona nel caso...) volete usare hw di scarto, affari vostri :)
      • Palm Face scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        Non serve controllare io gli credo sulla parola, viene utilizzato sia nel cinema che sotto la metro ecc. Ma appunto, se usano hardware VECCHIO e MACINATO che pretendi dal povero winzoz?
        • thebecker scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          - Scritto da: Palm Face
          Non serve controllare io gli credo sulla parola,
          viene utilizzato sia nel cinema che sotto la
          metro ecc. Ma appunto, se usano hardware VECCHIO
          e MACINATO che pretendi dal povero
          winzoz?Possono risparimiare sul hardware creando un OS leggero e funzionale per lo scopo dei cinema. Prenotazione/vendita, spot sugli schermi, orari.ecc.Perchè installare un OS che ha mille servizi attivi quando per le tue necessità non li usi tutti.Basta fare un consorzio/associazione per lo sviluppo di una distro adatta alla propria categoria
      • panda rossa scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        - Scritto da: Gianluca70
        Troll
        (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)

        Un conto sono i pannelli informativi (quelli
        autostradali li craccano in 10 secondi), un conto
        sono i server che devono
        lavorare...Come si fa a craccare un sistema automatico senza alcuna interazione con l'utente?Ah, gia', basta che sia winsozz.
        Anch'io ho visto un bel kernel panic su un
        Frecciarossa, meno male che era solo un pannello
        informativo...E ti sei sbagliato. Frecciarossa, in quanto parastatale, usa winsozz.
        Appena posso ributto le foto su imageshack o dove
        preferisci
        :)Puoi anche mettere qua i link, ma ce ne accorgiamo subito se sono dei photoshopmontaggi.
        Sono on site da un cliente, ha almeno un DC con
        600+ giorni di uptime ed altri con 400 e 300 gg
        (...): se poi tu o quelli del tuo fantomatico
        cinema (dicci dove e quale cinema, che
        controlliamo di persona nel caso...) volete usare
        hw di scarto, affari vostri
        :)Guarda che ha detto che usano SO di scarto.Non dare la colpa all'uva, se non ci arrivi!
        • Gianluca70 scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          http://motori.corriere.it/tecnologia/11_dicembre_17/segnali-stradali-hackerati_e2de3cb4-28e2-11e1-b2e0-62df0bde9a01.shtmlDammi un link che sono sistemi MS... :)
          • panda rossa scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Gianluca70
            http://motori.corriere.it/tecnologia/11_dicembre_1

            Dammi un link che sono sistemi MS... :)Quello non e' mica un malfunzionamento del sistema.E' un sistema penetrato.Da un punto di vista statistico viene da pensare che sia il sistema piu' penetrato al mondo, ma non ci sono altri elementi.
          • ncpc scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema


            Da un punto di vista statistico viene da pensare
            che sia il sistema piu' penetrato al mondo, ma
            non ci sono altri
            elementi.Vorrai mica dirmi che dal punto di vista statistico il più penetrato è il sistema più diffuso? hai studiato alla Bocconi?
          • panda rossa scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: ncpc



            Da un punto di vista statistico viene da
            pensare

            che sia il sistema piu' penetrato al mondo,
            ma

            non ci sono altri

            elementi.

            Vorrai mica dirmi che dal punto di vista
            statistico il più penetrato è il sistema più
            diffuso? hai studiato alla
            Bocconi?Il sistema piu' penetrato e' quello con piu' buchi.Incidentalmente e' anche il piu' diffuso, ma il motivo della diffusione e' legato all'abuso di posizione dominante, non certo ai buchi.
          • ncpc scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema


            Il sistema piu' penetrato e' quello con piu'
            buchi.
            Incidentalmente e' anche il piu' diffuso, ma il
            motivo della diffusione e' legato all'abuso di
            posizione dominante, non certo ai
            buchi.Guarda guarda come corre a precisare!! HAHAHAAllora, riepilogando, è il più penetrato quello che ha più buchi che è anche il più diffuso, ma non è il più diffuso per merito sportivi, ma per abuso di posizione dominante. Ok?Quindi, se facessimo una media ponderata dei sistemi penetrati in relazione alla loro diffusione e scoprissimo, per assurdo, che le percentuali si avvicinano, allora il sistema con più buchi sarebbe giustificato dal fatto appunto che ha più buchi ma quello con meno buchi?Stai attento a come rispondi perchè potrei avere il link di tale media sotto mano... rischi grosso!!!
          • panda rossa scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: ncpc



            Il sistema piu' penetrato e' quello con piu'

            buchi.

            Incidentalmente e' anche il piu' diffuso, ma
            il

            motivo della diffusione e' legato all'abuso
            di

            posizione dominante, non certo ai

            buchi.

            Guarda guarda come corre a precisare!! HAHAHA

            Allora, riepilogando, è il più penetrato quello
            che ha più buchi che è anche il più diffuso, ma
            non è il più diffuso per merito sportivi, ma per
            abuso di posizione dominante.
            Ok?Esatto. Vedo che hai capito.
            Quindi, se facessimo una media ponderata dei
            sistemi penetrati in relazione alla loro
            diffusione e scoprissimo, per assurdo, che le
            percentuali si avvicinano, allora il sistema con
            più buchi sarebbe giustificato dal fatto appunto
            che ha più buchi ma quello con meno
            buchi?Guarda, c'e' un modo ancora piu' semplice.Prendi il mondo dei server, dove le macchine sono tutte esposte in rete e quindi soggette ad attacchi continui.E soprattutto dove M$ non e' il sistema piu' diffuso.Noterai come sia sempre quello piu' penetrato.
            Stai attento a come rispondi perchè potrei avere
            il link di tale media sotto mano... rischi
            grosso!!!Posta pure tutto quello che hai, che poi facciamo le nostre brave valutazioni.
          • ncpc scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema


            Guarda, c'e' un modo ancora piu' semplice.
            Prendi il mondo dei server, dove le macchine sono
            tutte esposte in rete e quindi soggette ad
            attacchi
            continui.Insomma, non è che sono TUTTE esposte...
            E soprattutto dove M$ non e' il sistema piu'
            diffuso.

            Noterai come sia sempre quello piu' penetrato.
            Ok, ed hai anche tu link a proposito o è una tua idea?

            Stai attento a come rispondi perchè potrei
            avere

            il link di tale media sotto mano... rischi

            grosso!!!

            Posta pure tutto quello che hai, che poi facciamo
            le nostre brave
            valutazioni.Adesso arrivo....
          • Gianluca70 scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Ehm, Insomma 'sto link dov'è? :)
          • ncpc scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Gianluca70
            Ehm, Insomma 'sto link dov'è? :)HAHAHA! avete ragione, non lo trovo!!Non trovo quello ponderato intendo, quello delle vulnerabilità si trova facilmente
          • Fungo scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: ncpc
            Non trovo quello ponderato intendo, quello delle
            vulnerabilità si trova
            facilmenteCioè per farla breve hai tentato il bluff ma lo hanno scoperto ...FAIL
          • ncpc scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Fungo
            - Scritto da: ncpc


            Non trovo quello ponderato intendo, quello
            delle

            vulnerabilità si trova

            facilmente
            Cioè per farla breve hai tentato il bluff ma lo
            hanno scoperto
            ...
            FAILSi è così più o meno! Ma in realtà non mi hanno scoperto, mi sono costituito.E comunque, tornando al punto, la mia ipotesi non era poi così campata in aria: perchè non facciamo una media ponderata delle vulnerabilità? Dai dati in possesso non è che linux abbia il 90% in meno di bug...
          • collione scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: ncpc
            Ok, ed hai anche tu link a proposito o è una tua
            idea?eddaje nome e cognome, finiscila con questa storia dei link :Dè strano che chiedi sempre link ma poi non supporti le tue affermazioni antilinux con altrettanti linkvuoi un link? eccotelo http://www.thewindowsclub.com/most-vulnerable-applications-and-operating-systems-in-2010-us-govt-report
          • ncpc scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: ncpc


            Ok, ed hai anche tu link a proposito o è una
            tua

            idea?


            eddaje nome e cognome, finiscila con questa
            storia dei link
            :D

            è strano che chiedi sempre link ma poi non
            supporti le tue affermazioni antilinux con
            altrettanti
            link

            vuoi un link? eccotelo
            http://www.thewindowsclub.com/most-vulnerable-applA parte il fatto che non sono nome e cognome, il link non l'ho cercato bene!! Ammetto di non averlo.Quello che posti tu va bene ma secondo me non è completo. Infatti le vulnerabilità sul kernel linux andrebbero divise per versione stabile del kernel, invece quelle di windows dovrebbero essere messe insieme quelle comuni ai più sistemi operativi.E poi non è ponderato alla diffusione appunto.Devo dire che però una certa idea te la fai lo stesso.
          • aphex_twin scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ncpc





            Da un punto di vista statistico viene da

            pensare


            che sia il sistema piu' penetrato al
            mondo,

            ma


            non ci sono altri


            elementi.



            Vorrai mica dirmi che dal punto di vista

            statistico il più penetrato è il sistema più

            diffuso? hai studiato alla

            Bocconi?

            Il sistema piu' penetrato e' quello con piu'
            buchi.
            Incidentalmente e' anche il piu' diffuso, ma il
            motivo della diffusione e' legato all'abuso di
            posizione dominante, non certo ai
            buchi.Sempre a rigirare la frittata ....Il sistema più diffuso è anche quello più penetrato, essendo il più diffuso scoprono tanti buchi per penetrarlo.Espressioni tipo "Posizione dominante", "metodi mafiosi", ecc. servono solo a te per giustificare la diffusione di un prodotto che tu disprezzi.Quando e se anche Linux avrà una diffusione degna di nota e ci gireranno "li sordi", vedrai che gli amici russi ti strizzano l'occhio. Al momento ne ricaverebbero solo bucce d'arancio.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: aphex_twin
            Quando e se anche Linux avrà una diffusione degna
            di nota e ci gireranno "li sordi", vedrai che gli
            amici russi ti strizzano l'occhio. Al momento ne
            ricaverebbero solo bucce
            d'arancio.Non serve aspettare, ce ne sono già in quantità industriale di malware per Linux. Stiamo parlando di una quantità esprimibile nell'ordine delle centinaia di milioni, con una crescita del 585%.
          • crumiro scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Incredibile che nessuno rimanga infetto.Non trovi?
          • aphex_twin scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Hai provato ad installare un antivirus (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Prova questi :http://www.html.it/articoli/i-migliori-antivirus-per-linux-1/Un'amica aveva problemi al PC , non si era accorta che aveva il PC impestato. Poi gli ho installato un AV e se ne è accorta. :D
          • panda rossa scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: aphex_twin
            Hai provato ad installare un antivirus
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Prova questi :

            http://www.html.it/articoli/i-migliori-antivirus-p

            Un'amica aveva problemi al PC , non si era
            accorta che aveva il PC impestato. Poi gli ho
            installato un AV e se ne è accorta.


            :DNon ti spiacera' sapere che alla storia della tua amica non ci crede nessuno, vero?
          • aphex_twin scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Perché tu pensi davvero di avere più credibilità ? :|
          • panda rossa scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: aphex_twin
            Perché tu pensi davvero di avere più credibilità
            ?
            :|Io non sparo panzanate incredibili che coinvolgono amici e cuGgini!
          • aphex_twin scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Panzane tipo la carenza di SIM per colpa dei server , il fatto che la mia autoradio abbia il DRM o la censura di Vine da parte di Apple le hai sparate tu non io, e sono sono le ultime che mi vengono in mente.E tralascio la piu' panzana tra tutte le panzane, la macro di conversione da Office a OO che dici di aver scritto. (rotfl)
          • Mario Rossi scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: crumiro
            Incredibile che nessuno rimanga infetto.
            Non trovi?http://www.zdnet.com/bt-almost-every-android-device-is-infected-with-malware-7000001738/http://www.androidguys.com/2012/12/14/lookout-18-million-infected-android-devices-by-end-of-2013/Proprio nessuno non sembra
          • crumiro scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Sì, certo certo, come no!!!!Mi domando ancora una volta perché diavolo vi do corda.
          • crumiro scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            ...addirittura tiri in ballo Android. :D
          • Mario Rossi scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: crumiro
            ...addirittura tiri in ballo Android. :DA quanto ero rimasto è un sistema Linux, no?
          • Etype scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: crumiro

            ...addirittura tiri in ballo Android. :D
            A quanto ero rimasto è un sistema Linux, no?Davvero è un sistema Linux classico ??? :D :D :D questa mi è nuova :D
          • shevathas scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema

            Davvero è un sistema Linux classico ??? :D :D :D
            questa mi è nuova
            :Dquesta vorrei caXXXXX, quando si conta la diffusione di linux si conta anche la distro custom della macchinetta del caffè. Quando si parla di vulnerabilità invece android non è vero linux, ubuntu non è vero linux. mah.
          • EArrivatoIl Fenomeno scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Shevatas il solito citrullone che non capisce una mazza, fai la tua panzanata giornaliera, Android ha un kernel Linux ma non è una distro Linux, lo capiscono all'asilo nido... torna a scrivere hello world in basic va che è meglio!
          • shevathas scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: EArrivatoIl Fenomeno
            Shevatas il solito citrullone che non capisce una
            mazza, fai la tua panzanata giornaliera, Android
            ha un kernel Linux ma non è una distro Linux, lo
            capiscono all'asilo nido... torna a scrivere
            hello world in basic va che è
            meglio!Ma è linux o non è linux ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 gennaio 2013 13.17-----------------------------------------------------------
          • TiFaccioUnD isegnino scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Tecnicamente mi toccherebbe dire di sì, ma per qualsiasi cosa in cui metta le mami Scroogle è XXXXX, non è altro. Facciamo così: NON è GNU/Linux.
          • Mario Rossi scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: crumiro
            Sì, certo certo, come no!!!!

            Mi domando ancora una volta perché diavolo vi do
            corda.Scommetto che sostieni che siano tutte invenzioni di M$, vero?
          • Etype scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: crumiro

            Sì, certo certo, come no!!!!



            Mi domando ancora una volta perché diavolo
            vi
            do

            corda.
            Scommetto che sostieni che siano tutte invenzioni
            di M$,
            vero?No basta che dici quale smartphone o pc hai in casa per per scoprirlo ....
          • aphex_twin scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Ecco bravo, meglio che non continui. :D
          • shevathas scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: crumiro
            Incredibile che nessuno rimanga infetto.
            Non trovi?quindi le polemiche per i malware su google play non avevano ragion d'essere?
          • Mario Rossi scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: shevathas
            quindi le polemiche per i malware su google play
            non avevano ragion
            d'essere?Probabilmente sono solo voci infondate, o leggende metropolitane messe in giro da M$
          • Etype scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: shevathas

            quindi le polemiche per i malware su google
            play

            non avevano ragion

            d'essere?
            Probabilmente sono solo voci infondate, o
            leggende metropolitane messe in giro da
            M$Utente Apple o Microsoft ? :D
          • Etype scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: crumiro

            Incredibile che nessuno rimanga infetto.

            Non trovi?

            quindi le polemiche per i malware su google play
            non avevano ragion
            d'essere?stavamo parlando di Android ?? :D :D :D
          • EDaje scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            Certo, peccato che lì il virus sia google+android stesso
          • Etype scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: aphex_twin

            Quando e se anche Linux avrà una diffusione
            degna

            di nota e ci gireranno "li sordi", vedrai
            che
            gli

            amici russi ti strizzano l'occhio. Al
            momento
            ne

            ricaverebbero solo bucce

            d'arancio.
            Non serve aspettare, ce ne sono già in quantità
            industriale di malware per Linux. Stiamo parlando
            di una quantità esprimibile nell'ordine delle
            centinaia di milioni, con una crescita del
            585%.Cavolo più di windows ???? praticamente l'intera internet è infetta allora :D
          • collione scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: aphex_twin
            Il sistema più diffuso è anche quello più
            penetrato, essendo il più diffuso scoprono tanti
            buchi per
            penetrarlo.non è dettoun os può essere poco diffuso ma estremamente appetibile perchè è usato in ambito importantihai saputo del fatto che un gruppo di hacker s'è preso la briga di penetrare i repository di freebsd? secondo la tua logica non avrebbero mai nemmeno dovuto pensarci

            Espressioni tipo "Posizione dominante", "metodi
            mafiosi", ecc. servono solo a te per giustificare
            la diffusione di un prodotto che tu
            disprezzi.veramente i processi antitrust hanno proprio fatto venire a galla quei termini

            Quando e se anche Linux avrà una diffusione degna
            di nota e ci gireranno "li sordi", vedrai che gli
            amici russi ti strizzano l'occhio. Al momento ne
            ricaverebbero solo bucce
            d'arancio.linux è diffusissimo visto che alla base del 90% degli os mobile in circolazione
          • dfgfdhdghdf scrive:
            Re: windows al lavoro in un cinema
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ncpc







            Da un punto di vista statistico
            viene
            da


            pensare



            che sia il sistema piu' penetrato
            al

            mondo,


            ma



            non ci sono altri



            elementi.





            Vorrai mica dirmi che dal punto di vista


            statistico il più penetrato è il
            sistema
            più


            diffuso? hai studiato alla


            Bocconi?



            Il sistema piu' penetrato e' quello con piu'

            buchi.

            Incidentalmente e' anche il piu' diffuso, ma
            il

            motivo della diffusione e' legato all'abuso
            di

            posizione dominante, non certo ai

            buchi.

            Sempre a rigirare la frittata ....

            Il sistema più diffuso è anche quello più
            penetrato, essendo il più diffuso scoprono tanti
            buchi per
            penetrarlo.

            Espressioni tipo "Posizione dominante", "metodi
            mafiosi", ecc. servono solo a te per giustificare
            la diffusione di un prodotto che tu
            disprezzi.http://www.grokdoc.net/index.php/Dirty_Tricks_history
            Quando e se anche Linux avrà una diffusione degna
            di nota e ci gireranno "li sordi", vedrai che gli
            amici russi ti strizzano l'occhio. Al momento ne
            ricaverebbero solo bucce
            d'arancio.è uno scherzo? linux è il sistema operativo più diffuso al mondo e ci girano sopra una marea di soldi (molti più che su windows); linux ha una grossa fetta del mercato server, la più grossa fetta nel mercato smartphone e la quasi totalità del mercato embedded (tra router, lettori dvd, smart tv, ecc..). Windows ha solo il mercato desktop (su smartphone e tablet ha una percentuale trascurabile).
      • Etype scrive:
        Re: windows al lavoro in un cinema
        - Scritto da: Gianluca70
        Sono on site da un cliente, ha almeno un DC con
        600+ giorni di uptime ed altri con 400 e 300 gg
        (...): se poi tu o quelli del tuo fantomatico
        cinema (dicci dove e quale cinema, che
        controlliamo di persona nel caso...) volete usare
        hw di scarto, affari vostri
        :)600+ giorni con DC di uptime ? mai fatto un aggiornamento,mai installato nulla ?? .....hai provato a vedere nella sezione eventi del sistema ? :D
        • iRoby scrive:
          Re: windows al lavoro in un cinema
          Io infatti a questi pallonari non ci credo.Semplicemente perché se non fai gli aggiornamenti di sicurezza che comunque prevedono spessissimo il reboot, sei un pessimo amministratore di sistema.Allora o sei buon amministratore ma pallonaro perché da buon amministratore devi fare gli aggiornamenti ma da pallonaro vanti uptime inesistenti,o sei un pessimo amministratore che pur di vantare uptime meravigliosi, tieni le macchine non aggiornate e a rischio.Gli uptime così lunghi sono ormai storia, anzi quasi legenda anche su unix, perché riguardano macchine con unix esotici e che gestiscono servizi di contorno.
  • panda rossa scrive:
    Guarda come rosiko! - (E. Vianello)
    Guarda come rosikoguarda come rosikocol pinguin!Con le gambe ad angolo [90°]con le gambe ad angolo [90°]col pinguin!Sara' perche' io rosikoche i trimestrali miei non brillano,ma vedo mille mille lìcenze,andare in fumo grazie a te!Guarda come rosiko,guarda come rosiko,col pinguin!Con le gambe ad angolo [sempre 90°],con le gambe ad angolo [sempre 90°]col pinguin.Le mie azioni scendono,le mie gambe tremano,forse sono brividi, brividi di terror!Guarda come rosikoguarda come rosiko...
    • Izio01 scrive:
      Re: Guarda come rosiko! - (E. Vianello)
      - Scritto da: panda rossa

      Le mie azioni scendono,
      le mie gambe tremano,
      forse sono brividi, brividi di terror!
      (rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Guarda come rosiko! - (E. Vianello)
      http://punto-informatico.it/3653884/PI/News/openoffice-germania-preferisce-software-proprietario.aspxE' da novembre che non vedevi l'ora di postarla, vero? :)1-1 e palla al centro
  • Jacopo scrive:
    Credibilità della ricerca
    Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di dice che linux non è una buona scelta è come chiedere a ruppolo o maxsix cosa ne pensano di android!!!E chi se li fila? hahahahahahahahaha
    • maxsix scrive:
      Re: Credibilità della ricerca
      - Scritto da: Jacopo
      Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di dice che
      linux non è una buona scelta è come chiedere a
      ruppolo o maxsix cosa ne pensano di
      android!!!
      Android dentro le PA?Il Grande Spione dentro le PA?Ti sei svegliato rinco stamattina?Non ti bastano i danni che quel XXXXX di OS fanno sui smarfòn?
      E chi se li fila? hahahahahahahahahaAh guarda, tra un ora ho una riunione da un mio cliente che mi ha chiamato disperato perchè i servizi SMB di linux hanno grossi problemi con i pc win 7 per le note incompatibilità con il dominio versione 2008.E' talmente stufo di essere preso dal naso dai cantinari di turno (ne ha cambiati na decina) che non sa più che pesci pigliare.Quale sarà la soluzione più ovvia per risolvergli il problema?Secondo te?
      • effeuno scrive:
        Re: Credibilità della ricerca
        Passa a Samba 4.0.1 e ti passa la paura (integrazione anche di Active Directory).
        • maxsix scrive:
          Re: Credibilità della ricerca
          - Scritto da: effeuno
          Passa a Samba 4.0.1 e ti passa la paura
          (integrazione anche di Active
          Directory).Già fatto, mi dice il cliente che ha disconnessioni random dal dominio e messaggi random di violazioni delle politiche di trust.Che sia chiaro, IO NON METTO MANI, ne hanno già messe abbastanza in tanti.Gli do solo un consiglio su come io a questo punto risolverei il problema.A monte.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Credibilità della ricerca

            A monte.Digli di chiedere ad un lug (rotfl)
          • bertuccia scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: nome e cognome

            Digli di chiedere ad un lug (rotfl) (rotfl)
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            L'ho capita dopo tre ore e un quarto.... :D
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            meglio che non metti le mani su qualcosa di diverso da una PS3...
          • Jacopo scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            meglio che non metti le mani su qualcosa di
            diverso da una
            PS3...Io pensavo ad nintendo DS... però se dici che arriva anche ad una PS3...
          • maxsix scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            meglio che non metti le mani su qualcosa di
            diverso da una
            PS3...Ho già detto che mani non ne metto.E comunque le PS3 sono stupende come layout.Magari tutti i PC fossero così.Ah non sai cos'è un layout.Pazienza.
          • Giuda scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: crumiro

            meglio che non metti le mani su qualcosa di

            diverso da una

            PS3...

            Ho già detto che mani non ne metto.
            E comunque le PS3 sono stupende come layout.

            Magari tutti i PC fossero così.

            Ah non sai cos'è un layout.

            Pazienza.che razzo c'entra, anche se so cosa è un layaut ti rendi conto che non c'entra un caxxo? solito cliente apple, stupido come scilipoti ma in compenso non capisce nulla
          • aphex_twin scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            E che razzo c'entrava la PS3 ? :D
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Oerché a massimino piacciono i videogames.Ora l'hai capita?Ecco.
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Secondo me al posto del litotritore (termine aulico, peraltro) ti consiglierei un buon trainer così magari risolvi quei 7/8 problemi comportamentali che ti porti appresso.
          • daniele_dll _rosica scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Giusto perché sono chiacchere inutiliIo ho svariati clienti con GROSSE reti che li tengo su domini con linux e samba 3.x e problemi con Windows 7 non ne ho perché, diligentemente, quando ho saputo che volevano aggiornare il parco macchine ho detto: ok, aspettate un attimo, è necessario aggiornare anche i server perché la nuova versione di windows potrebbe presentare incompatibilità con gli attuali sistemi (come infatti è risultato dai test)Un aggiornamento e via, ed ho finito ^^Per inciso, negli ultimi 5 anni questi domini non hanno MAI avuto problemi di funzionamento, non hanno MAI avuto problemi di disconnessione random o altro.E' normale che un'incompetente, su linux, mostra la sua incompetenza per 10 volte visto che è un pelino più complesso lavorarci su, su windows l'incompetenza è spesso nascosta dalla automazione, anche se per farla saltare fuori basta chiedere di mettere mani alle politiche di active directory e vedi come tentano il suicidio ^^- Scritto da: maxsix
            - Scritto da: effeuno

            Passa a Samba 4.0.1 e ti passa la paura

            (integrazione anche di Active

            Directory).

            Già fatto, mi dice il cliente che ha
            disconnessioni random dal dominio e messaggi
            random di violazioni delle politiche di
            trust.

            Che sia chiaro, IO NON METTO MANI, ne hanno già
            messe abbastanza in
            tanti.
            Gli do solo un consiglio su come io a questo
            punto risolverei il
            problema.

            A monte.
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            You win.
          • daniele_dll _rosica scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            You win.Nno, si tratta di serietà e competenzaUsare sistemi di terze parti senza sapere cosa fanno e, soprattutto, senza interessarsene è sintomo non solo di scarsa competenza ma anche di scarsa voglia di crescereE chi non ha voglia di crescere, in questo settore, ma un po in tutti direi, ha chiuso ancora prima di cominciare, tranne che non inizi a truffare i propri clienti ^^
          • paprika scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            [yt]Hoc_uF-cF0Q[/yt]
          • maxsix scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: daniele_dll _rosica
            Giusto perché sono chiacchere inutili

            Io ho svariati clienti con GROSSE reti che li
            tengo su domini con linux e samba 3.x e problemi
            con Windows 7 non ne ho perché, diligentemente,
            quando ho saputo che volevano aggiornare il parco
            macchine ho detto: ok, aspettate un attimo, è
            necessario aggiornare anche i server perché la
            nuova versione di windows potrebbe presentare
            incompatibilità con gli attuali sistemi (come
            infatti è risultato dai
            test)

            Un aggiornamento e via, ed ho finito ^^
            Sta storia dell'aggiornamento e via l'ho sentita troppe volte.Però ammettendo che quello che dici è vero possiamo dare per assodato che uno su dieci sa effettivamente cosa fare.Ergo ci sono 9 rincitrulliti che vanno in giro, si fanno pagare e fanno danni.Tu ora spiegami i titolari delle aziende cosa dovrebbero fare.Cercare con il lumino quello bravo, a suon di tentativi pagati, o mandare in mona tutto il sistema e tornare a lidi tranquilli e sicuri?Mi spiace la risposta è la seconda.Ne ho decine di esempi a riguardo.
      • Jacopo scrive:
        Re: Credibilità della ricerca
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Jacopo

        Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di
        dice
        che

        linux non è una buona scelta è come chiedere
        a

        ruppolo o maxsix cosa ne pensano di

        android!!!



        Android dentro le PA?
        Il Grande Spione dentro le PA?

        Ti sei svegliato rinco stamattina?
        Non ti bastano i danni che quel XXXXX di OS fanno
        sui
        smarfòn?


        E chi se li fila? hahahahahahahahaha

        Ah guarda, tra un ora ho una riunione da un mio
        cliente che mi ha chiamato disperato perchè i
        servizi SMB di linux hanno grossi problemi con i
        pc win 7 per le note incompatibilità con il
        dominio versione
        2008.

        E' talmente stufo di essere preso dal naso dai
        cantinari di turno (ne ha cambiati na decina) che
        non sa più che pesci
        pigliare.

        Quale sarà la soluzione più ovvia per risolvergli
        il
        problema?

        Secondo te?Mi sa che hai dei gravissimi problemi con la lingua italiana...O semplicemente non leggi!Dove ho scritto android nella PA?ti faccio lo schemino che altrimenti non capisci...la considerazione che Windows ha di Linux sta alla considerazione che avete tu e ruppolo di android...ora ce la fai a capire quello che ho scritto oppure vuoi l'analisi grammaticale?
        • Funz scrive:
          Re: Credibilità della ricerca
          - Scritto da: Jacopo
          - Scritto da: maxsix

          - Scritto da: Jacopo


          Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di

          dice

          che


          linux non è una buona scelta è come
          chiedere

          a


          ruppolo o maxsix cosa ne pensano di


          android!!!






          Android dentro le PA?

          Il Grande Spione dentro le PA?



          Ti sei svegliato rinco stamattina?

          Non ti bastano i danni che quel XXXXX di OS
          fanno

          sui

          smarfòn?




          E chi se li fila? hahahahahahahahaha



          Ah guarda, tra un ora ho una riunione da un
          mio

          cliente che mi ha chiamato disperato perchè i

          servizi SMB di linux hanno grossi problemi
          con
          i

          pc win 7 per le note incompatibilità con il

          dominio versione

          2008.



          E' talmente stufo di essere preso dal naso
          dai

          cantinari di turno (ne ha cambiati na
          decina)
          che

          non sa più che pesci

          pigliare.



          Quale sarà la soluzione più ovvia per
          risolvergli

          il

          problema?



          Secondo te?

          Mi sa che hai dei gravissimi problemi con la
          lingua
          italiana...
          O semplicemente non leggi!

          Dove ho scritto android nella PA?
          ti faccio lo schemino che altrimenti non
          capisci...Lascia perdere, per lui anche un articolo sulla riproduzione del germano reale in Svezia offre spunti per criticare Android.Quando poi legge effettivamente Android in un post (gli basta uno sguardo di un nanosecondo) la rosicata parte in automatico :p
      • crumiro scrive:
        Re: Credibilità della ricerca
        Dove lavoro io usiamo Android.E siamo una multinazionale.Sveglia, Massimino.
        • Jacopo scrive:
          Re: Credibilità della ricerca
          - Scritto da: crumiro
          Dove lavoro io usiamo Android.
          E siamo una multinazionale.

          Sveglia, Massimino.SSSSSSSH non dirgli nulla!! Che poi magari viene a sapere che anche al pentagono utilizzano android e non dorme più la notte!
        • maxsix scrive:
          Re: Credibilità della ricerca
          - Scritto da: crumiro
          Dove lavoro io usiamo Android.Apposto siete.
          E siamo una multinazionale.
          Vendete patate in tutto il mondo?Ah no, aspetta?Ah si, tu sei quello che fa i softuare per i cosi eletttromedicali.Aspetta, un mio amico che lavora nel reparto R&D della Storz Medical a cui ho parlato di te si sta ancora contorcendo dalle risate.
          Sveglia, Massimino.Da un pezzo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 12.18-----------------------------------------------------------
          • Giuda scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            non ci credo..tu hai davvero un amico?racconti balle, i clienti apple sono miserabili isolati dalla società, scacciati come cani in chiesa, solo nei negozi sono bene accetti perchè di una stupidità abissale e non capiscono il valore del danaro
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Interessante, visto che la Storz Medical Italia fa manutenzione e commercializzazione e che (quindi) non si inventa un razzo di nuovo.Molto inerente a quello che facciamo qui noi... ma d'altronde mi sa tanto che hai sparato il primo nome trovato su internet.Non sarebbe la prima volta.Saluti.
          • maxsix scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            Interessante, visto che la Storz Medical Italia
            fa manutenzione e commercializzazione e che
            (quindi) non si inventa un razzo di
            nuovo.
            Secondo te io parlo con la commerciale a Roma?Povero cucciolo.
            Molto inerente a quello che facciamo qui noi...
            ma d'altronde mi sa tanto che hai sparato il
            primo nome trovato su
            internet.
            Non sarebbe la prima volta.
            Purtroppo no, visto che grazie al loro litotritore ho acquistato una nuova vita.Sul serio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 13.20-----------------------------------------------------------
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: crumiro

            Interessante, visto che la Storz Medical
            Italia

            fa manutenzione e commercializzazione e che

            (quindi) non si inventa un razzo di

            nuovo.


            Secondo te io parlo con la commerciale a Roma?
            Povero cucciolo.Sei bravo a cercare su internet.


            Molto inerente a quello che facciamo qui
            noi...

            ma d'altronde mi sa tanto che hai sparato il

            primo nome trovato su

            internet.

            Non sarebbe la prima volta.


            Purtroppo no, visto che grazie al loro
            litotritore ho acquistato una nuova
            vita.

            Sul serio.Io ti consiglierei un bravo trainer / ipnotizzatore.
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 30 gennaio 2013 13.20
            --------------------------------------------------
          • maxsix scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: crumiro


            Interessante, visto che la Storz Medical

            Italia


            fa manutenzione e commercializzazione e
            che


            (quindi) non si inventa un razzo di


            nuovo.




            Secondo te io parlo con la commerciale a
            Roma?

            Povero cucciolo.

            Sei bravo a cercare su internet.
            Convinto te.




            Molto inerente a quello che facciamo qui

            noi...


            ma d'altronde mi sa tanto che hai
            sparato
            il


            primo nome trovato su


            internet.


            Non sarebbe la prima volta.




            Purtroppo no, visto che grazie al loro

            litotritore ho acquistato una nuova

            vita.



            Sul serio.

            Io ti consiglierei un bravo trainer /
            ipnotizzatore.
            No, mi è bastata l'esperienza estiva all'ospedale Isola della Scala a Verona.Non credo che tu debba rodere anche su questo.O no?Boh.
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            1) Non esiste un tuo post rilassato. Pensa chi è che rode veramente.2) Non sai di cosa stai parlando.3) La tua storiella fa acqua da tutte le parti e non ci crede nessuno (tanto meno i commentatori censurati)4) Tu come commentatore di questa notizia non centri manco per sbaglio5) Continua a frequentare i forum dei gamers. Sei più attinente all'argomento, anche se riesci a renderti odioso anche in quel caso.6) Trovati un trainer
          • maxsix scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            1) Non esiste un tuo post rilassato. Pensa chi è
            che rode
            veramente.
            2) Non sai di cosa stai parlando.
            3) La tua storiella fa acqua da tutte le parti e
            non ci crede nessuno (tanto meno i commentatori
            censurati)
            4) Tu come commentatore di questa notizia non
            centri manco per
            sbaglio
            5) Continua a frequentare i forum dei gamers. Sei
            più attinente all'argomento, anche se riesci a
            renderti odioso anche in quel
            caso.
            6) Trovati un trainerYawn.Oltre alle panzane giornaliere che spari, diventi pure fastidioso.Stammi bene.
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Ti confondi con te stesso e con le tue storielline.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Credibilità della ricerca
          - Scritto da: crumiro
          Dove lavoro io usiamo Android.Per fare cosa scusa ?
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Ma oggi viaggi per frasi isolate o sei pigro a leggere il thread?Come telefoni. Come vuoi usarlo, cose SO per i server????
          • aphex_twin scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: crumiro
            Ma oggi viaggi per frasi isolate o sei pigro a
            leggere il
            thread?
            Come telefoni. Ah ecco ... come telefoni. :D Posta aziendale ? Vai di Gmail ? :D
            Come vuoi usarlo, cose SO per i
            server????Se ha una SIM allora deve essere un server .... chiedi a Panda Rossa. :D
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: crumiro

            Ma oggi viaggi per frasi isolate o sei pigro
            a

            leggere il

            thread?

            Come telefoni.

            Ah ecco ... come telefoni. :D Posta aziendale ?
            Vai di Gmail ?
            :DGmail per la posta aziendale?No, però per il calendario è comodo.


            Come vuoi usarlo, cose SO per i

            server????

            Se ha una SIM allora deve essere un server ....
            chiedi a Panda Rossa.
            :DUff... aphex, io sono convinto che tu non segui il lato oscuro della forza (Ruppolo)... ma delle volte me fai preoccupà!
          • aphex_twin scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            Ma come non la sai leggenda delle SIM che sono introvabili perché stanno dentro i server linux ? Ma che sistemista sei ? :D
          • crumiro scrive:
            Re: Credibilità della ricerca
            No, non la so.Probabilmente non avevo ancora la (pessima) abitudine di scrivere qui
      • Giuda scrive:
        Re: Credibilità della ricerca
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Jacopo

        Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di
        dice
        che

        linux non è una buona scelta è come chiedere
        a

        ruppolo o maxsix cosa ne pensano di

        android!!!



        Android dentro le PA?
        Il Grande Spione dentro le PA?mica all'fbi hanni fregato i dati di android, erano quelli di apple, comunque divaghi, sei un cliente apple non sai manco cosa è un file pensa se capisci cosa è una migrazione
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Credibilità della ricerca
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Jacopo

        Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di
        dice
        che

        linux non è una buona scelta è come chiedere
        a

        ruppolo o maxsix cosa ne pensano di

        android!!!



        Android dentro le PA?
        Il Grande Spione dentro le PA?

        Ti sei svegliato rinco stamattina?
        Non ti bastano i danni che quel XXXXX di OS fanno
        sui
        smarfòn?Anche tu ti sei svegliato rinco stamattina...Jacopo infatti non ha parlato affatto dell'utilizzo di Android nelle PA!!

        E chi se li fila? hahahahahahahahaha

        Ah guarda, tra un ora ho una riunione da un mio
        cliente che mi ha chiamato disperato perchè i
        servizi SMB di linux hanno grossi problemi con i
        pc win 7 per le note incompatibilità con il
        dominio versione
        2008.

        E' talmente stufo di essere preso dal naso dai
        cantinari di turno (ne ha cambiati na decina) che
        non sa più che pesci
        pigliare.

        Quale sarà la soluzione più ovvia per risolvergli
        il
        problema?

        Secondo te?Passare Windows 8? (rotfl)
    • beppo scrive:
      Re: Credibilità della ricerca
      - Scritto da: Jacopo
      Certo che una ricerca di HP/M$ in cui di dice che
      linux non è una buona scelta è come chiedere a
      ruppolo o maxsix cosa ne pensano di
      android!!!

      E chi se li fila? hahahahahahahahahaSi però anche l'altra campana non è affidabile, ad essere onesti bisognerebbe sentire sia i cittadini che hanno a che fare con l'amministrazione (se hanno avuto disservizi o altro) sia gli impiegati se lavorano meglio o peggio (o uguale). Io non mi fido di nessuno dei due per adesso, ognuno porta acqua al suo mulino.
      • Jacopo scrive:
        Re: Credibilità della ricerca
        - Scritto da: beppo
        Si però anche l'altra campana non è affidabile,
        ad essere onesti bisognerebbe sentire sia i
        cittadini che hanno a che fare con
        l'amministrazione (se hanno avuto disservizi o
        altro) sia gli impiegati se lavorano meglio o
        peggio (o uguale). Io non mi fido di nessuno dei
        due per adesso, ognuno porta acqua al suo
        mulino.Ovvio che si!Basterebbe fare un sondaggio e vedere come si trovano :)
        • beppo scrive:
          Re: Credibilità della ricerca
          - Scritto da: Jacopo
          - Scritto da: beppo

          Si però anche l'altra campana non è
          affidabile,

          ad essere onesti bisognerebbe sentire sia i

          cittadini che hanno a che fare con

          l'amministrazione (se hanno avuto disservizi
          o

          altro) sia gli impiegati se lavorano meglio o

          peggio (o uguale). Io non mi fido di nessuno
          dei

          due per adesso, ognuno porta acqua al suo

          mulino.

          Ovvio che si!
          Basterebbe fare un sondaggio e vedere come si
          trovano
          :)Per una PA si deve trovare un compromesso tra efficienza e spesa, i costi da soli non sono tutto, ad esempio quando c'erano le macchine da scrivere si spendeva meno in licenze, computer, manutenzione e personale ma i tempi erano più lunghi.
  • Nome Cognome scrive:
    Usare wikipedia per le fonti....
    Apache OpenOffice (AOO), (in precedenza OpenOffice.org, abbreviato in OOo) è un software di produttività personale sviluppato da Apache Software Foundation che dal giugno 2011 ne detiene la proprietà, con copyright e licenza AL2.From wikipediaMaruccia sono 2 anni che non è più Oracle.
    • giulio scrive:
      Re: Usare wikipedia per le fonti....
      al tempo in cui ci fu il passaggio era openoffice, di sun per la verità, oralce non era ancora arrivata
  • Beta scrive:
    NT4
    stiamo discutendo su una migrazione fatta da chi aveva server NT4? ... lasciamo perdere va...I costi-uomo sono paragonabili, risparmi le licenze... e poi? voglio vedere il grado di soddisfazione e efficenza degli utenti fra 2-3 anni.tra l'altro dato fondamentale è sapere che applicazioni girano... di cerso SAP su liMux non lo installi...
    • Pinguino scrive:
      Re: NT4
      - Scritto da: Beta
      tra l'altro dato fondamentale è sapere che
      applicazioni girano... di cerso SAP su liMux non
      lo
      installi...E che ne sai? Voi winari pensate di essere gli unici ad esistere al mondo, vi scoccia la concorrenza eh?Certificati Microsoft che hanno paura di cliccare su un Next perchè non c'è scritto nel manuale, sono questi gli espertoni che fanno risprmiare soldi, complimenti!!!
    • Guybrush scrive:
      Re: NT4
      - Scritto da: Beta
      stiamo discutendo su una migrazione fatta da chi
      aveva server NT4? ... lasciamo perdere
      va...

      I costi-uomo sono paragonabili, risparmi le
      licenze... e poi? voglio vedere il grado di
      soddisfazione e efficenza degli utenti fra 2-3
      anni.

      tra l'altro dato fondamentale è sapere che
      applicazioni girano... di cerso SAP su liMux non
      lo
      installi...SAP ha un client scritto in Java.GT
    • nome e cognome scrive:
      Re: NT4

      https://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:eM0Sq0rLol... non sai nemmeno cos'è ...
    • Abbio scrive:
      Re: NT4
      Di certo conosci poco SAP! SAP GUI Java 7.30 rilasciata da poco che si sta quasi allienando con quella Win, oltre a contare che moltissime installazioni di SAP sono su server Linux based. EPIC FAIL
      • nome e cognome scrive:
        Re: NT4
        - Scritto da: Abbio
        Di certo conosci poco SAP! SAP GUI Java 7.30
        rilasciata da poco che si sta quasi allienando
        con quella Win, oltre a contare che moltissime
        installazioni di SAP sono su server Linux based.
        EPIC
        FAILSi la sta proprio "alienando", infatti è stata rilasciata con 6 mesi di ritardo rispetto alla v. per windows.
        • Abbio scrive:
          Re: NT4
          Già la tua ironia di basso livello con "alienando" quando hai capito benissimo che volevo scrivere "allineando" dimostra la tua scarsa intelligenza. E poi nel mio commento avevo ben specificato "quasi".
    • crumiro scrive:
      Re: NT4

      tra l'altro dato fondamentale è sapere che
      applicazioni girano... di cerso SAP su liMux non
      lo
      installi...Per fortuna!!!!
      • Jacopo scrive:
        Re: NT4
        - Scritto da: crumiro

        tra l'altro dato fondamentale è sapere che

        applicazioni girano... di cerso SAP su liMux
        non

        lo

        installi...


        Per fortuna!!!!Si limux non so, ma su altre distro si installa!E gira anche molto bene!
        • crumiro scrive:
          Re: NT4
          Lo so, lo so... ma era per sottolineare la fesseria del tipo sopra (come se SAP fosse la soluzione a tutto...tsk!!!!)
          • Jacopo scrive:
            Re: NT4
            - Scritto da: crumiro
            Lo so, lo so... ma era per sottolineare la
            fesseria del tipo sopra (come se SAP fosse la
            soluzione a
            tutto...tsk!!!!)Oddio...SAP è molto potente e permette di fare davvero molto però non è la soluzione in terra :)
          • crumiro scrive:
            Re: NT4
            Va bene.Ti piace SAP.D'accordo.Nessuno è perfetto (ROTFL) .
          • Jacopo scrive:
            Re: NT4
            - Scritto da: crumiro
            Va bene.
            Ti piace SAP.
            D'accordo.

            Nessuno è perfetto (ROTFL) .Piace...è una parolona! Però lo apprezzo per le possibilità che da!
          • crumiro scrive:
            Re: NT4
            Non mi piace fare la pubblicità... ma credimi che SAP è rimasto indietro e le novità seguono ahimè il "già fatto" (per evitare rotture di retrocompatibilità).Un po' come le ACG IBM. La pelle cambia... le tabelle del DB no.
          • Jacopo scrive:
            Re: NT4
            - Scritto da: crumiro
            Non mi piace fare la pubblicità... ma credimi che
            SAP è rimasto indietro e le novità seguono ahimè
            il "già fatto" (per evitare rotture di
            retrocompatibilità).

            Un po' come le ACG IBM. La pelle cambia... le
            tabelle del DB
            no.Gira che rigira si :)Comunque ho cambiato settore quindi è un annetto che non ne devo sentir parlare :)
          • crumiro scrive:
            Re: NT4
            Hai fatto bene.Io ho lavorato per quei signori lì. Dal "di dentro".Esperienza interessante ma, a mio parere, le cose stavano (e credo che stiano ancora) un po' "sfuggendo" dal controllo.Finchè dura... fan bene a farla durare.D'altronde un ERP non si cambia ogni 3 anni. In Italia a volte nemmeno dopo 30.
          • Jacopo scrive:
            Re: NT4
            - Scritto da: crumiro
            Hai fatto bene.
            Io ho lavorato per quei signori lì.
            Dal "di dentro".

            Esperienza interessante ma, a mio parere, le cose
            stavano (e credo che stiano ancora) un po'
            "sfuggendo" dal
            controllo.

            Finchè dura... fan bene a farla durare.
            D'altronde un ERP non si cambia ogni 3 anni. In
            Italia a volte nemmeno dopo
            30.Ho visto anche io con le ultime release...aggiungi aggiungi aggiungi ma nulla più!Comunque, si ci marciano sopra tantissimo visto che una volta improntata la struttura e PAGATE le personalizzazioni ci pensano 2/3 volte prima di cambiare!
    • aphex_twin scrive:
      Re: NT4
      - Scritto da: krane
      Sicuramente saranno soddisfatti di avere
      sistemisti meno ottusi ed ignoranti, come
      dimostri qua
      sotto...Ottusi ? Sei della stessa pasta di Panda Rossa , l'ottusità è tutta tua .... forse anche l'ignoranza ma io non posso dirlo.Invece tu non hai problemi a dare dell'ignorante a chi non la pensa come te.
    • Artemisio scrive:
      Re: NT4
      - Scritto da: Beta
      stiamo discutendo su una migrazione fatta da chi
      aveva server NT4? ... lasciamo perdere
      va...

      I costi-uomo sono paragonabili, risparmi le
      licenze... e poi?... e poi svariate migliaia di ore-uomo passate a risolvere problemi di virus, crash, componenti hardware che vanno a donnine per sovra-utilizzo da parte del SO.... e poi non devi cambiare interfaccia, con conseguente e inutile perdita di produttività, per avere un SO aggiornato. ... e poi puoi avere un SO attuale anche su macchine vecchie, scegliendo tu quando è il momento di rinnovare il parco hardware, non Microsoft.
      • iRoby scrive:
        Re: NT4
        Io ho due amici, uno è un ragazzo disabile che usa il PC per email, navigare e frequentare i social forum, e non ci sta tanto con la testa per cui deve avere un sistema semplice ma anche indistruttibile.L'altro è un uomo di 50 anni che il PC lo deve usare per lavoro e informazione, ma è proprio imbranato e poco consapevole dei pericoli.Entrambi distruggevano un sistema Windows in 1-2 settimane.Proprio perché non sono consapevoli dei rischi navigando nei vari siti, e danno Ok e Conferma a quasi tutto ciò che gli appare nello schermo.In teoria sarebbero degli utenti da tablet. Ma per motivi diversi il tablet non possono usarlo, il disabile perché non ha un controllo preciso delle mani, deve avere un grande mouse ed una buona tastiera.L'altro signore scrive molti documenti e relazioni per lavoro e ha bisogno anche lui della tastiera.Ho installato Linux ad entrambi. Ubuntu per la precisione.Non lo hanno più rovinato. Il disabile a dire il vero riusciva a sconfusionare il desktop ogni tanto perdendo il menu delle applicazioni e varie altre anomali, ma gli ho fatto uno scriptino che facevo lanciare a sua moglie da terminale, che gli rimetteva a posto i file di configurazione.Il signore di 50 anni addirittura è arrivato alla fine della vite utile del suo laptop ed ora ne ha comprato uno nuovo. Con Windows 7. Vediamo quanto dura, sono passate 2 settimane, aspetto le prime chiamate per anomalie e infezioni...
        • PinguinoCattivo scrive:
          Re: NT4
          - Scritto da: iRoby
          Io ho due amici, uno è un ragazzo disabile che
          usa il PC per email, navigare e frequentare i
          social forum, e non ci sta tanto con la testa per
          cui deve avere un sistema semplice ma anche
          indistruttibile.
          Sgabbio ??
          L'altro è un uomo di 50 anni che il PC lo deve
          usare per lavoro e informazione, ma è proprio
          imbranato e poco consapevole dei
          pericoli.
          e Ruppolo :D
        • PinguinoCattivo scrive:
          Re: NT4
          - Scritto da: iRoby
          Io ho due amici, uno è un ragazzo disabile che
          usa il PC per email, navigare e frequentare i
          social forum, e non ci sta tanto con la testa per
          cui deve avere un sistema semplice ma anche
          indistruttibile.

          L'altro è un uomo di 50 anni che il PC lo deve
          usare per lavoro e informazione, ma è proprio
          imbranato e poco consapevole dei
          pericoli.
          Sgabbio e Ruppolo, praticamente.
          • iRoby scrive:
            Re: NT4
            - Scritto da: PinguinoCattivo
            Sgabbio e Ruppolo, praticamente.Quei 2 in questo forum stanno in buona compagnia di almeno altri 5 "elementi sopraffini"...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 gennaio 2013 16.54-----------------------------------------------------------
    • mmmmmmille scrive:
      Re: NT4
      - Scritto da: krane
      https://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:eM0Sq0rLo sospettavo ieri che sei un contaballe buono a fare 2 script monchi.Ora ne ho la prova finale.(rotfl)
      • mmmmmmille scrive:
        Re: NT4
        - Scritto da: mmmmmmille
        - Scritto da: krane


        https://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:eM0Sq0r

        Lo sospettavo ieri che sei un contaballe buono a
        fare 2 script
        monchi.
        Ora ne ho la prova finale.

        (rotfl)Ah mi raccomando leggi bene da wikipedia prima di controbattere,altrimenti rischi un'altra figuraccia di quelle epocali.PS: la scusa ho copiato il link di corsa e mi è sfuggito non vale.
        • krane scrive:
          Re: NT4
          - Scritto da: mmmmmmille
          - Scritto da: mmmmmmille

          - Scritto da: krane
          https://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:eM0Sq0r

          Lo sospettavo ieri che sei un contaballe
          buono
          a

          fare 2 script

          monchi.

          Ora ne ho la prova finale.



          (rotfl)
          Ah mi raccomando leggi bene da wikipedia prima di
          controbattere, altrimenti rischi un'altra
          figuraccia di quelle epocali.
          PS: la scusa ho copiato il link di corsa e mi è
          sfuggito non vale.Hai descritto benissimo il livello di impegno che metto quando posto qua. Pensa che non mi son nemmeno sbattuto a seguire oltre la conversazione.