Apple si affida al Maestri

Il vertice finanziario a Cupertino parla italiano: Luca Maestri sostituisce Peter Oppenheimer nel ruolo di CFO. L'avvicendamento sarà definitivo a settembre

Roma – A settembre lascerà Apple Peter Oppenheimer: l’attuale chief financial officer (CFO), dopo 18 anni a Cupertino, entrerà a far parte del consiglio d’amministrazione di Goldman Sachs. Ufficialmente la mossa di Oppenheimer è legata al suo desiderio di staccare la spina </Em, dedicando più tempo alla sua famiglia: il nuovo ruolo annunciato dovrebbe consentirgli di farlo.

Mentre Redmond è in piena fase di traslochi conseguente ai cambiamenti introdotti dall’avvicendamento avvenuto nel ruolo di CEO, anche Cupertino ha dunque i suoi cambi al vertice da effettuare: a prendere le redini finanziarie della società con il più grande valore in Borsa sarà l’italiano Luca Maestri , attualmente vicepresidente con mandato alla finanza e al controllo aziendale.

Romano, 50 anni, laurea in Economia alla Luiss, master a Boston, Maestri è già stato top manager in Xerox, Nokia-Siemens e General Motors, dove è rimasto per vent’anni, prima lavorando nel team che si occupa delle attività nella regione asia-pacifico (inclusi gli investimenti industriali in Cina e Thailandia), poi diventando direttore finanziario della squadra che ha riorganizzato le operazioni dell’azienda automobilistica in Brasile e Argentina, e da ultimo diventando direttore finanziario per tutte le operazioni di GM in Europa.

A chiamarlo a Cupertino è stato Tim Cook: “Quando lo abbiamo assunto sapevamo che sarebbe stato il successore di Peter Oppenheimer”. Wall Street si aspetta molto da lui: “Maestri – ha detto l’analista di Barclays Ben Reitzes – è un campione del rendimento per gli azionisti”. E gli investitori sembrano dunque pronti ad accogliere positivamente la novità.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    matre mea!
    in pratica 'u Patrino s'inXXXXX' picche' u picciotto fice a cresta su 'o pizzo.
  • ... scrive:
    truffare un farabutto e' reato?
    se un ladro (la telco) truffa un farabutto (l'amministrazione USA) non vedo alcun problema, un po' come quando c'e' una guerra di mafia: finche' si ammazzano tra di loro, tutto bene.
Chiudi i commenti