Apple si restituisce agli sviluppatori

Dopo settimane di lavoro in seguito a una violazione, tutti i servizi di Cupertino dedicati agli sviluppatori sono di nuovo disponibili

Roma – La durata dei disservizi si è contata in decine di giorni: dopo un blackout di oltre una settimana, dovuto ad un attacco che avrebbe potuto compromettere la sicurezza dei dati personali affidati a Cupertino dagli sviluppatori, Apple è ora tornata a rendere disponibile il sito dedicato alle sue schiere di developer, nella completezza dei suoi servizi.

Servizi ripristinati

Il processo di ripristino dei servizi, proceduto per tre settimane a colpi di aggiustamenti parziali, è completo: a mostrarlo è il pannello di status introdotto da Apple nel corso dell’opera di rimessa online.

Cupertino ha comunicato agli sviluppatori che operano con i suoi prodotti che, per premiare la pazienza dimostrata durante questo prolungato periodo di disservizi, offrirà l’estensione di un mese della durata del loro abbonamento. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    ma Helsingius ha un sito
    dove documenta i lavori attorno alla sua collezione di armamentari militari? no, non ho voglia di googolare.
  • prova123 scrive:
    Non vorrei lasciarti deluso ...
    Solo una considerazione non da poco offusca la gioia di un evento cosi hacker: se questi mezzi enormemente costosi sono stati rottamati 20 anni fa, cosa li avrà sostituiti? Te ne dico solo una per tutte, le trasmissioni segrete importanti avvengono ancora utilizzando le onde radio corte ... che sono molto più scomode da gestire delle comunicazioni digitali. ;)
    • Gostinicha Leningrads kaya scrive:
      Re: Non vorrei lasciarti deluso ...
      Completiamo il pensiero:"Aspettavo che me lo raccontassi tu!Adesso mettiti a cuccia e spiegami come fai a utilizzare un dns per amplificare se quel DNS ha a disposizione qualche k di banda!Se ci riesci se non ci riesci a cuccia e pulisciti il moccio!"I pensieri completi sono sempre perferibili a quelli detti a mezza bocca:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3755833&m=3755972#p3755972
  • prova123 scrive:
    Il raduno degli hacker ... ridicoli
    Alan Kay once said "a true hacker is not a group person. Hes a person who loves to stay up all night, he and the machine in a love-hate relationship... They're kids who tended to be brilliant but not very interested in conventional goals" :D
    • tucumcari scrive:
      Re: Il raduno degli hacker ... ridicoli
      - Scritto da: prova123
      Alan Kay once said "a true hacker is not a group
      person. Hes a person who loves to stay up all
      night, he and the machine in a love-hate
      relationship... They're kids who tended to be
      brilliant but not very interested in conventional
      goals"
      :DSono momenti "social" con una loro "necessità e utilità"... fa parte da sempre della "tradizione".Tutto questo può o non può fare il paio con l'opinione di Alan Kay... compreso il fatto che (anche questo da sempre) non tutti i "kids" sono necessariamente "kids" anagraficamente parlando.
      • Gostinicha Leningrads kaya scrive:
        Re: Il raduno degli hacker ... ridicoli
        E fuor di metafora, il senso è:balls... e lo sai benissimo: sei solo un troll!!!(i problemi ce li ha android, basta vedere gli articoli degli ultimi giorni)Come si può vedere qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3435479&m=3438162#p3438162
Chiudi i commenti