Apple sistema l'SSL di OSX

Rilasciato l'aggiornamento 10.9.2 per il suo sistema operativo. Tra le novità, anche la patch per il bug noto come "gotofail"

Roma – Nella notte Apple ha finalmente rilasciato la patch tanto attesa anche per il proprio sistema operativo desktop: Mavericks è stato aggiornato alla versione 10.9.2 , che oltre a una serie di fix per diverse applicazioni comprese nel sistema (Facetime, Mail) mette fine anche al perdurare della cattiva gestione del protocollo SSL , che esponeva al rischio di attacchi gli utenti della Mela.

Non è ben chiaro cosa abbia trattenuto Apple dal rilasciare immediatamente l’update necessario a sistemare il bug al centro dello scandalo “gotofail”, nato da un banale quanto pernicioso errore di programmazione che di fatto annullava tutte le procedure di sicurezza previste dai certificati del Secure Socket Layer : i sistemi operativi Apple, tutti nessuno escluso (iOS è stato patchato lo scorso sabato), si “dimenticavano” di effettuare il controllo sull’autenticità del certificato fornito, spezzando la catena di controllo necessaria a rendere efficace ed effettiva la protezione. È possibile che Apple fosse a conoscenza del problema da tempo, ma abbia preferito attendere il completamento delle operazioni di sviluppo dell’aggiornamento di OSX per intervenire.

Tra le altre novità della release 10.9.2 ci sono una serie di sistemazioni a Mail, che dall’uscita di Mavericks soffre di qualche difficoltà soprattutto nella gestione degli account Gmail, e l’ introduzione delle chiamate Facetime Audio anche sui desktop di Cupertino (la funzione è disponibile su iOS dall’uscita della versione 7). Il resto sono sistemazioni di piccoli bug del sistema, tra autocompletamento di Safari non sempre efficiente e il miglioramento della gestione di stampanti condivise e del protocollo SMB2 solo per citare un paio di esempi: la lista completa delle novità è disponibile sul sito Apple.

L’aggiornamento 10.9.2 di OSX Mavericks è disponibile tramite il Mac App Store, alla voce “Aggiornamento Software” nel menù di sistema (quello contrassegnato con la mela morsicata). È consigliabile procedere al più presto al download e all’installazione, vista la sostanziale inefficacia del protocollo SSL nelle versioni precedenti di Mavericks.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sotutto scrive:
    l'agenzia delle entrate
    interpreta, giudica, sanziona e applica.Caratteristiche tipiche dei giudizi sommari degni delle dittature.
  • Marco scrive:
    Ricaricabili
    Ma perche' allora le ricaricabili sono esenti ? :-) Con 110 Milioni di sim a 5 al mese .....
    • Lorenzo scrive:
      Re: Ricaricabili
      Non si possono far pagare le sim ... ma solo i terminali le ricaricabili non sono automaticamente associate ad un telefono ...sono intese come schede telefoniche , gli abbonamenti in teoria invece sono associati ad un telefono .
      • ZLoneW scrive:
        Re: Ricaricabili
        - Scritto da: Lorenzo
        le ricaricabili non sono automaticamente
        associate ad un telefono ...
        sono intese come schede telefoniche, gli
        abbonamenti in teoria invece sono associati ad un
        telefono.In base a QUALE teoria, scusa? In NESSUN caso esiste un'associazione univoca tra SIM e apparato telefonico, ricaricabile o con abbonamento.Il fatto che spesso ad un abbonamento sia associato un apparato telefonico in comodato non obbliga in alcun modo all'uso esclusivo della SIM fornita con quello specifico apparato.Il fatto che l'apparato possa essere bloccato per essere utilizzato solo con SIM dello specifico operatore è una pratica sgradevole, fastidiosa e protezionistica MA non impedisce IN ALCUN MODO di usare la SIM su qualsiasi altro apparato - ne' dal punto di vista tecnico ne' da quello contrattuale.SIM ricaricabili e abbonamento sono assolutamente equivalenti sotto ogni punto di vista. Salvo che per quest'invenzione della concessione per apparati radiomobili, che non hanno nulla a che fare con la SIM, a rigor di termini.
        • lorenzo scrive:
          Re: Ricaricabili
          E' teoricamente valido considerare che se paghi un tot al mese per l'abbonamento userai la sim in un telefono piu' o meno costantemente ,in ogni caso la concessione sarebbe giustamente sul telefono e non sulla sim , attenzione che non difendo la tassa , a mio giudizio l'etere dovrebbe essere a disposizione di tutti senza vincoli o balzelli , tranne per le frequenze di pubblica utilita' da lasciare libere per scopi appunto di pubblica utilita'
  • lorenzo scrive:
    Rischioso ...
    Quindi praticamente secondo l'AE e secondo il D.L. citato nessuno puo' usare legalmente il telefonino perche' non in possesso della patente di radioamatore ( in quanto utilizzatore privato ) e/o autorizzazione in deroga ... di contro a tutti i radioamatori dovrebbe essere rimborsata la tassa perche' gia' la pagano !
  • bubba scrive:
    la fantasia giuridica al potere
    eheh.. e' incredibile quanto impegno ci mettano per trovare formule giustificative pro o contro un balzello... quanti faldoni e capriole linguistiche impegnati (per nulla).Il balzello c'e' perche' il governo (e/o il parlamento) vuole dei soldi, e legifera per riscuoterli (per pubbliche finalita', o, nel caso dell'iniquo compenso -per es- per foraggiare le Major & amici). fine.Non ha ne piu' ne meno senso dei balzelli su tabacchi, bollo auto, marche da bollo apposte su documenti presentati agli uffici pubblici, ecc, ecc.
    • prova123 scrive:
      Re: la fantasia giuridica al potere
      Tanto oggi quando gira male c'è la formula magica "ma lo vuole l'europa" ...
    • ruppolo scrive:
      Re: la fantasia giuridica al potere
      Se esistesse una giustizia con la G maiuscola non esisterebbe nessuna di queste tasse, dato che il suddito viene già tassato alla fonte, nel momento in cui guadagna i soldi. Questa tassa di concessione fa poi adirare i sudditi più delle altre, in quanto concede non un bene, ma un comportamento, il trasmettere. Come se concedesse il parlare, ma non per fini organizzativi del tipo "parlate uno alla volta", ma speculativi, se vuoi parlare paga.
Chiudi i commenti