Applicazioni PHP, allarme sicurezza

Gli esperti di sicurezza stanno mettendo in allerta utenti e amministratori di sistema: una seria vulnerabilità si annida in molti programmi basati su PHP, come i sistemi per la gestione di contenuti web e blog


Roma – Per il vasto ed eterogeneo mondo delle applicazioni web basate su PHP è scattato negli scorsi giorni un allarme sicurezza. Diversi programmi creati con il celebre linguaggio open source, ed in particolare alcuni famosi sistemi per gestire blog, wiki e siti web, soffrono di una grave debolezza che potrebbe consentire ad un cracker di eseguire del codice da remoto e compromettere un webserver.

La vulnerabilità interessa alcune librerie di PHP, tra cui PHPXMLRPC e Pear XML-RPC , che implementano XML-RPC : si tratta di un protocollo di remote procedure call (RPC) adottato, per esempio, da molte applicazioni web che utilizzano i feed RSS per ottenere aggiornamenti.

Lo scopritore del problema, James Bercegay della GulfTech Security Research , ha affermato che la vulnerabilità è molto semplice da sfruttare: ciò metterebbe a serio rischio tutti i server che contengono applicazioni PHP vulnerabili. Tra queste ultime gli esperti di sicurezza segnalano PostNuke, WordPress, Drupal, Serendipity, phpAdsNew, phpWiki e phpMyFAQ.

La falla è stata corretta con il rilascio delle versioni aggiornate dei pacchetti XML-RPC for PHP 1.1.1 e PEAR XML_RPC 1.3.1 e di molti dei software afflitti dal problema.

Il noto osservatorio del web Netcraft sostiene che in alcuni casi la soluzione più semplice sia quella di disattivare la funzione XML-RPC.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    MISCHIARE LA MERDA CON LA CIOCCOLATA
    Ovviamente la merda è Linzozz.
  • Anonimo scrive:
    Voglio sentire adesso i pinguini...
    .....Che tanto criticavano C# e ora diventerà il linguaggio più bello del mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      Prova l'Objective C di Cocoa (purtroppo per voi solo su MacOS X) e poi ne riparliamo
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      - Scritto da: Anonimo
      .....Che tanto criticavano C# e ora diventerà il
      linguaggio più bello del mondo.Visual Basic rimane insuperabile in facilità e chiarezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
        Sì, anche in termini di inefficienza...
        • Anonimo scrive:
          Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
          - Scritto da: Anonimo
          Sì, anche in termini di inefficienza...Ma dove?
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
            È noto che VB è il linguaggio più efficiente del mondo... infatti tutti i programmi da Windows a Word a Excel sono scritti in VB...
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
            - Scritto da: Anonimo
            È noto che VB è il linguaggio più efficiente del
            mondo... infatti tutti i programmi da Windows a
            Word a Excel sono scritti in VB...Prova allora a fare un programma aziendale in C
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            È noto che VB è il linguaggio più efficiente del

            mondo... infatti tutti i programmi da Windows a

            Word a Excel sono scritti in VB...
            Prova allora a fare un programma aziendale in CTipo Autocad, Maya, Final Cut o Photoshop ? Non mi sembra abbondi VB in quetsi prodotti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            È noto che VB è il linguaggio più efficiente
            del


            mondo... infatti tutti i programmi da Windows
            a


            Word a Excel sono scritti in VB...


            Prova allora a fare un programma aziendale in C

            Tipo Autocad, Maya, Final Cut o Photoshop ? Non
            mi sembra abbondi VB in quetsi prodotti.Mah.A volte mi sembra che in questi forum si voglia attaccare briga a tutti i costi!VB o C++?Dipende dalle esigenze del cliente e dal tipo di programma commissionato ovviamente!Se è un programmino gestionale VB va + che benone e fa risparmiare tempo; se serve un programma serio allora meglio buttarsi sul C++.
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Sì, anche in termini di inefficienza...

            Ma dove?da sempre...tant'è che il VB abbonda nei sistemi operativi no? 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
            Non mi semb ra che il VB sia usato per i S.O. tanto meno per Windows. Un qualsivoglia S.O. scritto con VB necessita di un altro S.O. per poter partire ed utilizzare le periferiche e così via....Prima di fare certe affermazioni bisognerebbe sapere di cosa si parla....
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      Boh, faccio la stessa cosa in Java e gira su Windows senza problemi, senza usare 8 tool diversi, quattro linguaggi, 37 layer....
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
        - Scritto da: Anonimo
        Boh, faccio la stessa cosa in Java e gira su
        Windows senza problemi, senza usare 8 tool
        diversi, quattro linguaggi, 37 layer....D'accordissimo con te. Sa quale è pero' il grosso problema? E' che la gente inizia a pensare che tutto cio' che riguarda i computer deve essere targato microsoft e tutto cio' che non lo è, viene considerato come se non esistesse, oramai billy è riuscito a fare ragionare la gente cos' : " No Microsoft? No party"
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      - Scritto da: Anonimo
      .....Che tanto criticavano C# e ora diventerà il
      linguaggio più bello del mondo.I penguins cambiano idea a seconda del vento che tira.
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
        Mah.A mio avviso anche se rimane complicato per i novizi e occorre un certo periodo di tempo per essere produttivi,il C++ rimane il linguaggio principe.Poi naturalmente dipende dal programma che si deve fare però è sicuro chese uno sa bene il C++ in breve tempo può conoscere C#,Java,VB & company.Mentre l'inverso è molto + difficile.Tornando a Visual Studio,è una buona suite,MA bisogna stare attenti ad usare il codice gestito di Visual C++,perchè per farlo diventare "scambiabile" con gli altri linguaggi della piattaforma .NET,può esserci una notevole riduzione delle prestazioni in termini di velocità di esecuzione,elemento fondamentale del C++.
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      - Scritto da: Anonimo
      .....Che tanto criticavano C# e ora diventerà il
      linguaggio più bello del mondo.bello dividere il mondo dell'IT in tifoserie eh?Quando la gente non ha un cazzo da fare, capita di fare questi thread :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      mitico, un'altro dipendente microsoft che crede alle favole.
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
      - Scritto da: Anonimo
      .....Che tanto criticavano C# e ora diventerà il
      linguaggio più bello del mondo. io sui sistemi windows uso solo python+py2exe+gtk toolkitle API windows non le prendo in considerazione per nienteperchè fanno cagare sono proprietarie e ti legherebberotroppo alla piattaforma microcessil .NET framework è una vaccata non lo utilizza nessunoio mi tengo alla larga da codesto cesso di tecnologia@^
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
        che il .net (o il VB preso singolarmente) non lo usi nessuno e' assolutamente falso.Che il .net e il VB o VisualC siano stati pensati e sviluppati per consentire la programmazione a persone poco competenti, wimp (quindi meno costose in termini salariali) e' invece palese. I computer sono sempre piu' veloci, quindi anche se il risultato e' una cagata lentissima in VB o Java, facendolo girare su una macchina "attuale" risulta ben utilizzabile.Troppa gente "rubata all'agricoltura" "programma" in .net o VB, ed il risultato sono i software lenti e bacati che usate tutti i giorni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Voglio sentire adesso i pinguini...
          - Scritto da: Anonimo
          che il .net (o il VB preso singolarmente) non lo
          usi nessuno e' assolutamente falso.

          Che il .net e il VB o VisualC siano stati pensati
          e sviluppati per consentire la programmazione a
          persone poco competenti, wimp (quindi meno
          costose in termini salariali) e' invece palese. I
          computer sono sempre piu' veloci, quindi anche se
          il risultato e' una cagata lentissima in VB o
          Java, facendolo girare su una macchina "attuale"
          risulta ben utilizzabile.
          Troppa gente "rubata all'agricoltura" "programma"
          in .net o VB, ed il risultato sono i software
          lenti e bacati che usate tutti i giorni.Poi ci sono le ditte che invece programmano con Visul Studio 5 (ho tetto cinque) perche' cosi' i programmi girano bene anche sui clienti che hanno ancora 3.11.:-(
  • Anonimo scrive:
    attenzione
    questo tool non usa la versione del .net framework fornita dalla microsoft, ma utilizza principalmente il codice di mono per far girare asp.net, quindi non è detto che una applicazione che giri su windows, continui a funzionare correttamente anche su linux, ci possono sempre essere dei piccoli bug sul codice di mono o incompatbilità piu o meno nascoste con la versione microsoft.Oltre a ciò, questo tool aggiunge un altro strato di possibili incompatibilità proprio nel core java del framework che simula, nel comportamento, quello microsoft.In conclusione non aspettatevi una compattibilità al 100%, ma usate questo tool solo se intendete passare a java o interoperare con esso, mentre usate mono per il semplice porting su linux delle vostre applicazioni asp.net.
    • Anonimo scrive:
      Re: attenzione
      - Scritto da: Anonimo
      questo tool non usa la versione del .net
      framework fornita dalla microsoft, ma utilizza
      principalmente il codice di mono per far girare
      asp.net, quindi non è detto che una applicazione
      che giri su windows, continui a funzionare
      correttamente anche su linux, ci possono sempre
      essere dei piccoli bug sul codice di mono o
      incompatbilità piu o meno nascoste con la
      versione microsoft.
      mono e asp.net 1.1 sono 100% compatibiliper quanto riguarda lo sviluppo di applciazioni client, invece, siamo ancora piuttosto lontaniho sviluppato diversi grandi progrtti che hanno funzionato sia su uno che sull'altro senza nessuna modifical'unica cosa a cui bisogna stare attenti e' che linux (e quindi apache) e' case sensitiveper cui products.aspx e' diverso da Products.aspxho avuto piu' problemi a risolvere queste sciocchezze, dovute al fatto che alcuni sviluppatori non hanno mai sviluppato su linux, che altro
  • Anonimo scrive:
    Provato
    Magari non interessa a nessuno ma ho provato il giocattolino qualche settimana fa.Ho provato a fargli convertire un progetto .Net formato da due librerie di classi e un progetto ASP.Net. La conversione è andata bene, il deploy sul tomcat anche ma l'applicazione poi non gira. L'errore che avevo avuto era un po' anonimo ma dopo un po' mi è parso di capire che avesse problemi a leggere le chiavi nel web.config tramite la solita collection ConfigurationSettings.AppSettings["chiave"].Come controprova ho creato un semplicissimo progetto con asp.net con una sola pagina aspx e un bottone che cambiava il testo ad una label.Questo secondo progetto, semplicissimo evidentemente, è stato invece convertito, deployato ed eseguito perfettamente.Dubito che i produttori del giocattolo si siano dimenticati di implementare quella cosa del web.config quindi suppongo che fosse stato un errore mio. A dirla tutta non ho indagato ulteriormente.Andre
  • Anonimo scrive:
    Ed ecco che come parassiti i linari...
    ...appena sentono odore di gratis e di scrocco si tuffano.Parassiti alle spalle della gente che lavora.Adesso vedrete che incuranti di averne dette di cotte e di crude contro Visual Studio,lo elogeranno.Tipico degli open sorciari. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed ecco che come parassiti i linari.
      non ci sono piu' i troll di una volta, quasti mancano di immaginazione ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ed ecco che come parassiti i linari.
        E invece ha ragione. Gli utenti Linux hanno sempre criticato C# e Visual Studio.NET e qualsiasi cosa fosse della Microsoft. Poi sono arrivati gli scrocconi che hanno implementato il Mono e allora C# per i linari è diventato un buon linguaggio anche se è roba MSFT, adesso credo anche io che cominceranno ad esaltarsi. C# e VS.NET sono cose create da MSFT che ha pagato programmatori per farlo non gente che si sbatteva gratis la sera nel dopocena perchè priva di fighetta da trombare e senza nulla di meglio da fare. E niente è meglio di Windows per farci girare applicazioni .NET scritte prteferibilmente in C# e che poi verranno VENDUTE e non regalate.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ed ecco che come parassiti i linari.

          gente che si sbatteva
          gratis la sera nel dopocena perchè priva di
          fighetta da trombare Eretico!Non sai quanto sia bella una sana tr*** sulla scrivania mentre sotto il clusterino sta ricompilando il kernel!PS... io scherzavo, tu?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ed ecco che come parassiti i linari.
          lascialo perdere, questi lineari non sanno neanche cosa vuol dire programmare con C# e Visual Studio. Non è neanche riuscito a capire quello che ho scritto, ma chi ha mai detto che "Mono" è un linguaggio? So bene cosa è Mono e mi fanno pena quelli che non hanno 100? per un Visual C# standard per imparare o i 1200? per Visual Studio Professional. ma che programmatori siete? Come fate a campare scrivendo codice se non vi permette di investire neanche 1200? per l'IDE di sviluppo che si ripaga da sola in una settimana di lavoro? Ma del resto è genete abituata ad avere tutto a scrocco. Per chi programma come lavoro oltre che come passione 1200? per Visual Studio.NET sono un inezia se comparate alle possibilità di sviluppo e di guadagno che ti da questo software.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ed ecco che come parassiti i linari.
            Io son un programmatore di professione e detesto Visual Studio.L'ho provato e devo dire che (almeno per me) la programmazione e' tutta un'altra cosa.Ma sono ovviamente punti di vista.Ah gia': uso linux eppure lavoro come programmatore... incredibile vero?CoD
          • Anonimo scrive:
            Re: Ed ecco che come parassiti i linari.

            L'ho provato e devo dire che (almeno per me) la
            programmazione e' tutta un'altra cosa.Intendi dire?
          • Anonimo scrive:
            Incapace
            - Scritto da: Anonimo
            Io son un programmatore di professione e detesto
            Visual Studio.

            L'ho provato e devo dire che (almeno per me) la
            programmazione e' tutta un'altra cosa.

            Ma sono ovviamente punti di vista.

            Ah gia': uso linux eppure lavoro come
            programmatore... incredibile vero?


            CoDSai perchè lo detesti? Perchè sei un incapace.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ed ecco che come parassiti i linari.
            Io, grazie alle mie conoscenze Linux, riesco a pagarmi l'appartamento e tutte le spese necessarie per studiare.Ebbene si, sviluppo software con Linux e vengo pagato!Sinceramente preferisco investire in hardware che in software, quando non sono COSTRETTO!Conosco un sacco di gente che impara a programmare in VS con copie PIRATA!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ed ecco che come parassiti i linari.
          - Scritto da: Anonimo
          E invece ha ragione. Gli utenti Linux hanno
          sempre criticato C# e Visual Studio.NET e
          qualsiasi cosa fosse della Microsoft. Poi sono
          arrivati gli scrocconi che hanno implementato il
          Mono e allora C# per i linari è diventato un buon
          linguaggio anche se è roba MSFT, adesso credo
          anche io che cominceranno ad esaltarsi. C# e
          VS.NET sono cose create da MSFT che ha pagato
          programmatori per farlo non gente che si sbatteva
          gratis la sera nel dopocena perchè priva di
          fighetta da trombare e senza nulla di meglio da
          fare. E niente è meglio di Windows per farci
          girare applicazioni .NET scritte prteferibilmente
          in C# e che poi verranno VENDUTE e non regalate.Ma cambia pusher....cogl|0n3!!!
  • Anonimo scrive:
    non so, domani telefono a ric
    dunque: plugin per vs per C#, possibilità disviluppare c++ con le qt con vsnon vorrei che windows diventasse piu oss dilinux, un po come osx...
  • Anonimo scrive:
    Il vantaggio è costi zero
    Finalmente ai clienti che mi rifiutavano ASP.NET per i costi delle licenze Microsoft potrò rispondere che posso metterglieli su anche su Linux a costo zero. E non devo neanche cambiare IDE! Una bomba da un punto di vista economico. Tutti i vantaggi della tecnologia Microsoft ma senza pagare le licenze. E il bello è che saremo proprio noi sviluppatori ASP.NET a consigliarlo ai clienti. Secondo me con questa trovata Microsoft perderà mercato di brutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vantaggio è costi zero
      - Scritto da: Anonimo

      Finalmente ai clienti che mi rifiutavano
      ASP.NET per i costi delle licenze Microsoft
      potrò rispondere che posso metterglieli
      su anche su Linux a costo zero.
      E non devo neanche cambiare IDE!

      Una bomba da un punto di vista economico.
      Tutti i vantaggi della tecnologia Microsoft
      ma senza pagare le licenze.
      E il bello è che saremo proprio noi sviluppatori
      ASP.NET a consigliarlo ai clienti.

      Secondo me con questa trovata Microsoft
      perderà mercato di brutto.ti comporti come un programmatore java che augura l'estinzione di SUN, complimenti! :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vantaggio è costi zero

      Finalmente ai clienti che mi rifiutavano
      ASP.NET per i costi delle licenze Microsoft
      potrò rispondere che posso metterglieli
      su anche su Linux a costo zero.
      E non devo neanche cambiare IDE!
      cioè quello che, usando Mono, potevi già fare da + di un anno :-/ Beata ignoranza...
  • eg scrive:
    Home page
    per deformazione professionale ho l'abitudine (forse sbagliata) di farmi un'idea di chi mi sta "davanti" giudicando la home page...alla destra un bel box con l'immancabile studio Gartner, con annessa foto in stile, del tipo "Squali SCO..." (ma di esempi ce ne sarebbero altri)alla sinistra una bella colonna color indaco Sun sempre con foto in stile, del tipo "lasciame stà che sò un'ingegnere con i contro ca**i...stò al GPL della nasa ha fà nà classe in java pe Spirit da mandare su Marte..."sotto al box di linux e open source hanno messo un grillo (mi sembra)... forse perchè hanno visto che nella comunità open source vanno di moda come simbolo gli animali...bhà...la home page non si smetisce mai... e comunque non sto nel target (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Home page


      sotto al box di linux e open source hanno messo
      un grillo (mi sembra)... forse perchè hanno visto
      che nella comunità open source vanno di moda come
      simbolo gli animali...

      bhà...grasshopper = cavallettaSul perchè abbiano dato al progetto questo nome... beh può darsi che la tua spiegazione colga nel segno.
  • Anonimo scrive:
    Il Draga ci sa fare...
    Il Draga stà infilando i suoi tentacoli anche su linux, ovviamente attraverso una terza parte.Vi convertirà tutti, con calma... a Redmond hanno pazienzaIn ogni caso, come la maggiorparte delle pensate finora, anche questa è proprio gajarda, e credo proprio che avrà successo.Giovanni(geek)(geek)(geek)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Draga ci sa fare...
      Io invece ho paura che troveranno il modo per bloccare questo plugin....MS non ha mai ammesso l'esistenza di altri sistemi operativi oltre windows
      • awerellwv scrive:
        Re: Il Draga ci sa fare...
        - Scritto da: Anonimo
        Io invece ho paura che troveranno il modo per
        bloccare questo plugin....MS non ha mai ammesso
        l'esistenza di altri sistemi operativi oltre
        windowsnon credo, lo distribuisce Mainsoft, il nome dovrebbe dirla tutta, sono quelli che si sono lasciati spifferare il codice sorgente di windows nt e 2000 tempo addietro, sono i partner commerciali + legati a Microsoft in assoluto, non credo che MS blocchera' questo gingillo, fattosta' che se non ho capito male genera codice compatibile per linux, ma NON girera' su linux...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Draga ci sa fare...
      - Scritto da: Anonimo
      Il Draga stà infilando i suoi tentacoli anche su
      linux, ovviamente attraverso una terza parte.
      Vi convertirà tutti, con calma... a Redmond hanno
      pazienza

      In ogni caso, come la maggiorparte delle pensate
      finora, anche questa è proprio gajarda, e credo
      proprio che avrà successo.



      Giovanni
      (geek)(geek)(geek)
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)UH! Non temere! Il DRAGASACCOCCE di REDMOND nulla può fare contro il pinguino! Può solo allearsi e calare la testa. E' un nemico invisibile per lui, imbattibile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Draga ci sa fare...
        Linux, come tutto il free software, è nemico di tutti gli sviluppatori che devono guadagnare per vivere e non vogliono fare i consulenti per la creazione di applicazioni web.Speriamo che il free software venga fatto chiudere perchè toglie posti di lavoro
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...
          oh, sei proprio divertente :D:D:Dma a propos, di quali posti parli, ce ne sono altri da chiudere?(rotfl)
          Speriamo che il free software venga fatto
          chiudere perchè toglie posti di lavoro
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...
          - Scritto da: Anonimo
          Linux, come tutto il free software, è nemico di
          tutti gli sviluppatori che devono guadagnare per
          vivere e non vogliono fare i consulenti per la
          creazione di applicazioni web.

          Speriamo che il free software venga fatto
          chiudere perchè toglie posti di lavoroMa è il tuo chiodo fisso!Informati, il maggior numero di posti di lavoro informatici è andato perso nelle SW house che hanno avuto la sfortuna di competere con MS e i suoi metodi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            ma ancora che gli rispondete?Se non è un troll deve aver fatto suicidare pure il suo psicanalista!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...

          perchè toglie posti di lavoroper togliere il posto a te io lavorerei a a soli 2000 euro al mese sputtanandomi,ma non credo sia necessario, già appenati vedono di sputano in facciacomunque auguri
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo

            perchè toglie posti di lavoro
            per togliere il posto a te io lavorerei a
            a soli 2000 euro al mese sputtanandomi,Entro nel thread per sottolineare come i tipi che si vantano di guadagnare tanto sono insopportabili quanto i troll.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo

            perchè toglie posti di lavoro
            per togliere il posto a te io lavorerei a
            a soli 2000 euro al mese sputtanandomi,
            ma non credo sia necessario, già appena
            ti vedono di sputano in faccia

            comunque auguriGuarda che quelli come te sono quelli che hanno avuto la fortuna di trovarsi un posto a quello stipendio oppure sono stati raccomandati. Buffone. Chi ti credi di essere? l'unico che ha uno stipendio sopra i 2000 euri ?Siamo più di quanti tu creda a poterti ridicolizzare tu e il tuo stipendio miserabile. Stipendio ? sei pure un dipendente ? maaaaammma mia.Corri a lavorare che ti licenzio !
        • barbanera scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...
          su punto informatico dovrebbero poter postare solo le persone registrate. I troll non solo sono inutili, ma danno anche fastidio (da una parte e dall'altra)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...
          - Scritto da: Anonimo
          Linux, come tutto il free software, è nemico di
          tutti gli sviluppatori che devono guadagnare per
          vivere e non vogliono fare i consulenti per la
          creazione di applicazioni web.

          Speriamo che il free software venga fatto
          chiudere perchè toglie posti di lavoroVerissimo.Io ai linari darei lo stipendio open source...poi vediamo se sela ridono ancora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            ah ah ah ah ah è quello che si meritano quei comunisti
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo
            ah ah ah ah ah è quello che si meritano quei
            comunistiSi, certo, Linus chiede l'elemosina agli angoli delle strade... la verità è che ti rode che con l'opensorcio gli ingegneri sguazzano meglio dei programmatori, be', mi pare giusto, si fanno il qlo molto di più prima di poter guadagnare una lira.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...
          - Scritto da: Anonimo
          Linux, come tutto il free software, è nemico di
          tutti gli sviluppatori che devono guadagnare per
          vivere e non vogliono fare i consulenti per la
          creazione di applicazioni web.Questo è il punto di vista di una persona che ha solo ed esclusivamente usato prodotti Microsoft per creare applicazioni. Ti garantisco che anche usando Linux si può lavorare serenamente e guadagnare. Ci sono un sacco di esempi.
          Speriamo che il free software venga fatto
          chiudere perchè toglie posti di lavoroInnanzitutto il free software non può "chiudere", non è un'azienda che "chiude"!!! E poi, seguendo il tuo ragionamento, come fai a farlo chiudere? Nessuno mai potrebbe fare una legge che impedisce di "regalare" il software! Mi piacerebbe sapere quale azienda ha licenziato a causa del free software!TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: TADsince1995

            - Scritto da: Anonimo

            Linux, come tutto il free software, è nemico di

            tutti gli sviluppatori che devono guadagnare per

            vivere e non vogliono fare i consulenti per la

            creazione di applicazioni web.

            Questo è il punto di vista di una persona che ha
            solo ed esclusivamente usato prodotti Microsoftse uno non è discepolo oss allora lo è di ms.grande mentalità massonica che hai.
            per creare applicazioni. Ti garantisco che anche
            usando Linux si può lavorare serenamente e
            guadagnare.se guadagni facendo il consulente ai programmatori non interessa una cippa.se guadagni vendendo il sw allora il sw non è open (chi ti compra un sw che basta scaricare e compilare?) Ci sono un sacco di esempi.fanne qualcuno concreto.per favore lasciamo stare i soliti noti (apache e via dicendo) perchè chi lavora a quei progetti è una minoranza nella minoranza.


            Speriamo che il free software venga fatto

            chiudere perchè toglie posti di lavoro

            Innanzitutto il free software non può "chiudere"peccato,
            non è un'azienda che "chiude"!!! E poi, seguendo
            il tuo ragionamento, come fai a farlo chiudere?non è che voglia che chiuda, mi basterebbe che l'oss non fosse utilizzabile in progetti a scopo di lucro.diversamente distrugge il mercato (rileggi i post su nvu prima di rispondere con le solite trollate)
            Nessuno mai potrebbe fare una legge che impedisce
            di "regalare" il software! Mi piacerebbe sapere
            quale azienda ha licenziato a causa del free
            software!ibm.nokia neanche assume, google a ruota.e siamo agli inizi

            TAD
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            Non è mentalità massonica, è semplicemente che non capisco cosa ci sia così tanto da temere dall'open source. Io sono convinto che il modello open e quello closed possono convivere perfettamente. Starà poi al cliente decidere se affidarsi al prodotto closed e pagare direttamente lo sviluppo del prodotto ad hoc, licenze più il supporto specifico per il suo prodotto, modifiche ecc o al modello open e affidarsi a una soluzione già pronta, collaudata da mezzo mondo e a costo zero, se non quello dell'assistenza.Poi penso che non ci sia proprio niente da temere per chi programma closed, per il semplice fatto che, specialmente in Italia, sono davvero ancora poche le aziende che sanno anche cosa è l'open source e, anche sapendolo, difficilmente si affiderebbero a un prodotto gratuito perchè la parola "gratuito" al manager medio suona come scarsa qualità. Ancora è presto.Scusatemi, ma non ci credo quando mi dicono che qualcuno ha perso il posto perchè per quello che produce si trova l'equivalente gratuito su internet...TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: TADsince1995

            [...]

            Nessuno mai potrebbe fare una legge che
            impedisce

            di "regalare" il software! Mi piacerebbe sapere

            quale azienda ha licenziato a causa del free

            software!

            ibm.
            nokia neanche assume, google a ruota.
            e siamo agli inizi
            Mi risulta che IBM non abbia licenziato sviluppatori, ma commerciali, bassa manovalanza e personale accessorio, inoltre, come tutte le multinazionali, licenzia in patria e assume in India, poi si lamenta dei cinesi, ma fa affari anche con loro.Nel mondo opensorcio il movimento di capitali si sposta dalle licenze SW all'HW e ai servizi, ma di programmatori ne servono quanti prima e il lavoro di un bravo programmatore full time non puoi affidarlo alla buona volontà di un po' di hobbysti, specie se hai esigenze specifiche.Se senti pareri equilibrati, ti diranno che se ne va della produttività, si può risparmiare se l'opensorcio offre quello che fa al caso proprio, ma per qualsiasi cosa questo non basti si mette mano al portafoglio come prima.La differenza rispetto a prima è che l'utente domestico non è più automaticamente la vacca da mungere in cambio di una licenza con limiti d'uso strettissimi e un servizio che tenta di andare al di sotto di quanto garantito come minimo dalla legge, ma non vedo cosa ci perda tu, il piccolo utente era la vacca privata delle grandi SW house.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Draga ci sa fare...

          Speriamo che il free software venga fatto
          chiudere perchè toglie posti di lavoroC'era un presindente americano (Eisenhower forse) che, per dare lavoro ai disoccupati ed evitare problemi sociali, li divideva in gruppi e li mandava alcuni a scavare buchi in terra, e gli altri a riempirli il giorno dopo.La massa di programmatori di oggi mi ricorda molto questi "lavoratori"
          • vale56 scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo


            Speriamo che il free software venga fatto

            chiudere perchè toglie posti di lavoro

            C'era un presindente americano (Eisenhower forse)
            che, per dare lavoro ai disoccupati ed evitare
            problemi sociali, li divideva in gruppi e li
            mandava alcuni a scavare buchi in terra, e gli
            altri a riempirli il giorno dopo.

            La massa di programmatori di oggi mi ricorda
            molto questi "lavoratori"Soprattutto quelli di casa Microsoft che non sanno nemmeno capire che Open Source significa Codice Aperto e non Software Gratis.Nelle licenze Open Source NON C'E' SCRITTO che il software non si possa vendere, ma solo che il sorgente deve essere a disposizione.Un buon programmatore/sistemista prende almeno 50K ? all'anno, sia che lavori con MS, che con altri sistemi operativi.NOTA UN BUON SISTEMISTA, il che elimina quasi il 90% di coloro che utilizzano MS con i Wizard, soprattutto quelli che non sanno cosa c'è sotto.WIN 2K3, se ben controllato, chiudendo i servizi non necessari, applicando le patch di sicurezza e utlizzando un minimo di criterio (vedere http://www.lambice.net per delle dritte) è un buon sistema Operativo, linux, se gestito con ACL alla Membro Di Segugio fa cagare (anhe se, mancando IE e activex, non prendi il 95% della merda di internet)Quello che conta è la persona che utilizza il computer
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            open source si traduce in freesoftware perchè con il sorgente chiunque ti può fregare quello che hai fatto. Vendi il prodotto solo 1 volta, poi la concorrenza lo può piazzare senza spese. Per chi produce software è un danno. I sistemisti sono altro e sono una razza ancora più a rischio ma non per l'open source. Semplicemente i sistemi operativi diventano sempre più semplici da usare. Più il prodotto migliora e meno servono persone competenti. Con windows server per far andare tutto bene ci vuole molta meno abilità. Linux che è più complicato ne richiede di più. Il giorno che linux o windows avranno interfacce a prova di mulo il sistemista non servirà più (immagina un server che si installa con un CD e che non richiede nessun intervento). Il programmatore è invece un lavoro che può durare in eterno perchè anche se migliorano i linguaggi diventano più complessi i prodotti (vedi i videogiochi che richiedono sempre più personale nonostante ci siano motori già pronti, tool e tante altre facilitazioni).
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo
            open source si traduce in freesoftware perchè con
            il sorgente chiunque ti può fregare quello che
            hai fatto. Vendi il prodotto solo 1 volta, poi la
            concorrenza lo può piazzare senza spese. E' evidente anche ai ciechi che va a finire cosi'.Basta cambiare qualche virgola nel software e voilà,ecco pronto il software clone e perfettamente legale.E nel mercato software visto che gli investimenti sono soprattutto nei programmatori e meno nei "macchinari",le barriere all'entrata,per la concorrenza,sono bassissime.E' come se quando uno va a comprare,che ne so,una radio,insieme alla radio ti danno un manuale con su scritto esattamente,riga per riga come han fatto a costruirla,che tipo di materiali hanno usato,che tipo di macchine hanno usato,quanto sono costate,e tutto questo fino ai minimi dettagli.Almeno però in questo caso uno,anche sapenso tutto sulla costruzione di una radio,non può domani mattina far concorrenza alla Sony visti gli normi costi in atrezzature.Ma nei software invece?Nei software può eccome.Ma gli open sorci sono duri di comprendonio. :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Draga ci sa fare...
            - Scritto da: Anonimo
            open source si traduce in freesoftware perchè
            con il sorgente chiunque ti può fregare quello
            che hai fatto.
            Vendi il prodotto solo 1 volta, poi la
            concorrenza lo può piazzare senza spese. Venderlo ? E perche' dovrei venderlo ???? Frego la concorrenza : lo regalo io per primo.
            Per chi produce software è un danno. Se chi produce software per lavoro, 8 ore al giorno in team con risorse e finanziamenti si fa bagnare il naso da 4 hobbisti, che senza risorse lavorano qualche sera aggratis, forse e' il caso che cambino mestiere e tornino a zappare come , evidentemente, facevano fino a ieri.
            I sistemisti sono altro e sono una razza
            ancora più a rischio ma non per l'open
            source.
            Semplicemente i sistemi operativi diventano
            sempre più semplici da usare.Si vede dallo stato di molti server commerciali quanto e' facile.... Tu vorresti startene a panciolle mentre il PC lavora per te e magare ti porta anche qualche bibita ? Dimentichi un particolare, se lavora il PC al posto tuo pagano lui e non te.Inoltre le persone in gamba non sono certo spaventate dall'idea di evolversi o passare ad altro, nel momento in cui le reti di computer si gestissero piu' autonomamente.
            Più il prodotto migliora e meno servono
            persone competenti. Con windows server per
            far andare tutto bene ci vuole molta meno
            abilità. Linux che è più complicato ne
            richiede di più. Spiacente non e' cosi', non se vuoi una rete efficente, funzionale e sicura.
            Il giorno che linux o windows avranno
            interfacce a prova di mulo il sistemista non
            servirà più (immagina un server che si installa
            con un CD e che non richiede nessun
            intervento). Si installa come ? Cosa installa ? Che tipo di server ? Su che tipo di rete ? Come comunica con gli altri PC della rete ? Il giorno che il CD sapra' rispondere a queste domande... E magare stara' anche a sentire i consulenti che passano ma vogliono leggere la mail di una ditta su un'altra rete, i programmatori che non vogliono che l'anti virus fermi i loro esperimenti con software autorpopaganti in rete, ecc...Allora anche al CD verran 2 P come ai sistemisti :-)
            Il programmatore è invece un lavoro che può
            durare in eterno perchè anche se migliorano
            i linguaggi diventano più complessi i prodotti
            (vedi i videogiochi che richiedono sempre
            più personale nonostante ci siano motori già
            pronti, tool e tante altre facilitazioni).Infatti tutto quel personale sono : attori, registi, doppiatori, sceneggiatori, grafici, musici...Programmatori... No, non mi risulta che aumentino nelle moderne produzioni, informati va', che spari una marea di cag..
  • Anonimo scrive:
    questa è utile
    permettetemi di lavorare in c# con VS su linux e vi sviluppo tutto quello che volete
    • Anonimo scrive:
      Re: questa è utile
      - Scritto da: Anonimo
      permettetemi di lavorare in c# con VS su linux e
      vi sviluppo tutto quello che volete
      Eh si linux è tutta un altra cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: questa è utile
        sicuramente semplifica la vita a tutti :)
        • Anonimo scrive:
          Re: questa è utile
          - Scritto da: Anonimo
          sicuramente semplifica la vita a tutti :)
          Se ognuno parlasse per se sarebbe ancora più semplificata.
          • Anonimo scrive:
            Re: questa è utile
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            sicuramente semplifica la vita a tutti :)


            Se ognuno parlasse per se sarebbe ancora più
            semplificata.yio l'ha lettò su bippia di stallman
          • Anonimo scrive:
            Re: questa è utile

            yio l'ha lettò su bippia di stallmanEh????? ....ho capito solo Stallman!
    • Anonimo scrive:
      Re: questa è utile
      Perche'? con VS si e' automaticamente tutti sviluppatori ? Posso capire che sia piu' comodo un IDE del genere, che sia piu' veloce svilupparci se ti ci trovi bene ecc..., ma di certo se non sai programmare a manina su un sistema Unix-like non e' VS che te lo insegnera'...al massimo ne ricavi qualche etto di spaghetti-code.saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: questa è utile
        che poi però rivendi, non regali....
      • Anonimo scrive:
        Re: questa è utile

        se non sai programmare a manina su un
        sistema Unix-like non e' VS che te lo
        insegnera'...al massimo ne ricavi qualche etto di
        spaghetti-code.Eggià, tutti quelli che non sanno programmare Unix usando VI sanno solo scrivere spaghetti code...Bravo, bravo...
        • Anonimo scrive:
          Re: questa è utile

          Eggià, tutti quelli che non sanno programmare
          Unix usando VI sanno solo scrivere spaghetti
          code...Si si, li conosco bene questi, sono quelli che se un cliente gli chiede di installare un forum nel sito allora si prende 3 settimane per scaricare 4-5 forum da sorcioforge, poi mette su un server apposito supersicuro per installarceli (non si sa mai che ci sia dentro un spyware che va a leggere le email della segretaria), poi appena ne sceglie uno, a tempo di record, prima che qualche hacker cracchi il sistema, e di conseguenza l'intera server farm e le dorsali oceaniche, fa saltare la carica al plastico telecomandata che aveva messo sul cavetto di rete del server temporaneo, cosi' blocca ogni eventuale traffico illecito, poi si apre il codice file per file e legge riga per riga mettendo mano in ogni dove, formattando tutto a puntino e commentando ogni cosa possibile, riscrivengo le variabili con gli spazietti giusti fra il nome, il "=" e il valore, manda a capo e tabba ogni parentesi graffa, poi lo installa (protetto con apache) e crea a mano 1500 utenti e scrive 3500 messaggi provando qualsiasi funzionalita' possibile alle estreme possibilita', poi chiama il grafico e lo tiene sotto minaccia con un mitra mentre (guardato a vista e con una lampada da 100watt in faccia) fa la skin e la personalizzazione grafica, poi installa la skin e rifa' tutto da capo per vedere se il grafico, o una jpg salvata male, ha rovinato qualcosa. Finalmente dopo 1 mese di lavoro il forum e' on line, dopo 3 ore per caso legge in un blog opensorciaro di un teenager brofoloso in un sito indo-basso-asiatico del sud-est a largo dell'australia che forse c'e' una vulnerabilita' che permette ad un malintenzionato criminale fascista informatico di spostare la tabella del riepilogo dei dati dell'utente di 3px in basso a destra! E allora fa saltare la seconda carica di sicurezza sul cavo di rete fra il router e il cdn e disinstalla tutto, toglie il forum, rimette il cavo e decide di scrivere di propria mano un forum da zero in perl/postgresql, ci mettera' un anno e mezzo, verra' licenziato e alla fine rilascera' il tutto su sorcioforge aggratisse, per poi venire inondato di segnalazioni di bug, lavorera' per il resto della vita sui bug fix, mangiando non appena le donations da paypal lo permettono..... verra' ritrovato esanime a 52 anni con brick vuoti di tavernello sparsi per tutta casa e il pc ancora acceso con linux dove si legge: "segmentation fault...."
        • Anonimo scrive:
          Re: questa è utile
          - Scritto da: Anonimo

          se non sai programmare a manina su un

          sistema Unix-like non e' VS che te lo

          insegnera'...al massimo ne ricavi qualche

          etto di spaghetti-code.
          Eggià, tutti quelli che non sanno programmare
          Unix usando VI sanno solo scrivere spaghetti
          code...Do solito non sanno neanche che cos'e' mmake, e dire che lo usano in continuazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: questa è utile


            Eggià, tutti quelli che non sanno programmare

            Unix usando VI sanno solo scrivere spaghetti

            code...

            Do solito non sanno neanche che cos'e' mmake, e
            dire che lo usano in continuazione.Bene.Continui a dimostrare di non capire la differenza tra saper programmare e sapere usare uno dei mille strumenti che ti permettono di programmare.
          • Anonimo scrive:
            Re: questa è utile
            - Scritto da: Anonimo


            Eggià, tutti quelli che non sanno


            programmare Unix usando VI sanno


            solo scrivere spaghetti code...

            Do solito non sanno neanche che cos'e'

            mmake, e dire che lo usano in

            continuazione.
            Bene.
            Continui a dimostrare di non capire la
            differenza tra saper programmare e sapere
            usare uno dei mille strumenti che ti
            permettono di programmare.Al contrario, sto dicendo che molti credono di saper programmare, ma non conoscono nemmeno gli strumenti che usano.
          • Anonimo scrive:
            Re: questa è utile

            Al contrario, sto dicendo che molti credono di
            saper programmare, ma non conoscono nemmeno gli
            strumenti che usano.Invece CVD: insisti nell'essere strumentocentrico.
          • Anonimo scrive:
            Re: questa è utile
            - Scritto da: Anonimo

            Al contrario, sto dicendo che molti credono

            di saper programmare, ma non conoscono

            nemmeno gli strumenti che usano.
            Invece CVD: insisti nell'essere
            strumentocentrico.Carto: ripondevo a costui...."
            se non sai programmare a manina su un
            sistema Unix-like non e' VS che te lo
            insegnera'...al massimo ne ricavi qualche etto
            di spaghetti-code."Tu invece in che forum stavi parlando ???
Chiudi i commenti