Arabia Saudita oscura Amnesty

Il sito dell'organizzazione internazionale risulta inaccessibile dal network arabo. Il governo saudita avrebbe bloccato l'accesso a causa delle dure critiche sulla nuova legge antiterrorismo che sta per essere varata

Roma – La censura online in Arabia Saudita si configura spesso come uno strumento di controllo e di ritorsione. In questa seconda accezione rientra Amnesty International, che ha subito il blocco del sito Internet in seguito a un duro scontro avuto con le autorità governative circa la bozza di legge sull’antiterrorismo.

Secondo quanto riportato da AP , l’organizzazione per la difesa dei diritti umani avrebbe pubblicato sul proprio sito il disegno di legge corredato dalla revisione elaborata dalla commisione saudita per la sicurezza. Si pensa che il blocco sia dovuto al giudizio di Amnesty sul provvedimento legislativo secondo il quale autorizzerebbe la persecuzione di dissidenti pacifici alla stegua di terroristi.

Diverse testate internazionali segnalano l’inaccessibilità del sito dal network arabo. Dopo aver appurato l’impossibilità di entrare nella pagina web, Amnesty ha dirottato i contenuti censurati su un altro sito Protect The Human Blog .

“Invece che attaccare coloro che avanzano osservazioni e cercare di bloccare il dibattito, il Governo saudita dovrebbe emendare la bozza di legge in modo che il dissenso non venga soffocato e che i diritti fondamentali non siano negati” ha dichiarato Malcolm Smart, direttore di Amnesty International in Medioriente e Nordafrica.

Da parte sua, il Governo saudita ha risposto attraverso un comunicato ufficiale rilasciato dall’ambasciata di Londra nella quale si sostiene che le illazioni di Amnesty sono prive di fondamento e che “la suggestione che il progetto di legge intenda sopprimere il dissenso invece che punire i terroristi è sbagliata”.

Tuttavia, Amnesty International non sembra essere l’unica organizzazione a scagliarsi contro il disegno di legge in questione. Fahad AlMalki, avvocato locale, ha rilasciato via Twitter commenti alquanto sarcastici sulla disposizione governativa. E anche il blogger Fouad Alfarhan non ha risparmiato critiche, paragonando la legge antiterrorismo a 1984 di Orwell.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • albe scrive:
    e i siti a luci rosse?
    e su i siti a luci rosse che semaforo ci metteranno ?bye albe
  • Fininsvest scrive:
    non è una cattiva idea
    Può sembrare stupida ma non è una cattiva idea molte persone acquistano musica online su siti che pensano legali ma non lo sono, pertanto quelle persone vengono truffate.per chi vuole avere tutto gratis non c'è legge o tecnica che regga...
    • panda rossa scrive:
      Re: non è una cattiva idea
      - Scritto da: Fininsvest
      Può sembrare stupida ma non è una cattiva idea
      molte persone acquistano musica online su siti
      che pensano legali ma non lo sono, pertanto
      quelle persone vengono
      truffate.Perche' vengono truffate?Volevano musica, hanno avuto musica.Truffa e' se invece di musica avessero ricevuto pernacchie.
    • Fetente scrive:
      Re: non è una cattiva idea
      La cosa strana è che ci sia chi paga per qualcosa che è assolutamente naturale come respirare e camminare, ovvero ascoltare.(salvo naturalmente malattie, incidenti o disgrazie varie, che meritano tutto l'aiuto e la comprensione del caso)
      • shevathas scrive:
        Re: non è una cattiva idea
        - Scritto da: Fetente
        La cosa strana è che ci sia chi paga per qualcosa
        che è assolutamente naturale come respirare e
        camminare, ovvero
        ascoltare.
        se vuoi ti spedisco la registrazione di mio nipotino che picchia pentole e padelle. Gratis.
    • Funz scrive:
      Re: non è una cattiva idea
      - Scritto da: Fininsvest
      Può sembrare stupida ma non è una cattiva idea
      molte persone acquistano musica online su siti
      che pensano legali ma non lo sono, pertanto
      quelle persone vengono
      truffate.Mah, non credo che ci sia così tanta gente così. Alla fine se trovi un prezzo esageratamente basso rispetto ai siti "legali", è ovvio che uno capisce che c'è la fregatura.Almeno spero :)
      per chi vuole avere tutto gratis non c'è legge o
      tecnica che
      regga...Poi cosa impedisce ai vari TPB di piazzare il bollino sulle loro homepage?
    • prova123 scrive:
      Re: non è una cattiva idea
      Perchè non scrivere nel banner "Gesù ti guarda!" ... in occidente potrebbe avere un buon effetto deterrente. Il messaggio potrebbe essere personalizzato a seconda della religione più diffusa.Mi ricordo di una trasmissione di Cecchi Paone sui dinosauri nella quale disse che in un meeting internazionale, una della ipotesi più accreditata a riguardo dell'estinzione dei dinosauri fu che erano scomparsi in una faglia spazio-temporale ... mi piacerebbe sapere quali fossero le meno accreditate ...
      • panda rossa scrive:
        Re: non è una cattiva idea
        - Scritto da: prova123
        ... mi piacerebbe sapere quali fossero le meno
        accreditate
        ...La spiegazione ufficiale biblica e' quella che non furono ammessi sull'arca di Noe'.
        • prova123 scrive:
          Re: non è una cattiva idea
          aaaaaah ... chissà cosa avranno fatto a Noè ... magari gli hanno ca**to sulle rose in giardino e lui per ripicca ha costruito un'arca piccola senza l'area "dinosauri" (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: non è una cattiva idea
            A supporto di ciò sembrano essere stati trovati resti di un vangelo apocrifo in cui si parlava della costruzione dell'arca, e di frammenti di parole pronunciate da Noè mentre costruiva l'arca "D**osau*i Bas*ar*i! ... le m*e ros*..." ... alcuni hanno pensato ad una qualche preghiera andata persa nel tempo.
          • Guybrush scrive:
            Re: non è una cattiva idea
            - Scritto da: prova123
            A supporto di ciò sembrano essere stati trovati
            resti di un vangelo apocrifo in cui si parlava
            della costruzione dell'arca, e di frammenti di
            parole pronunciate da Noè mentre costruiva l'arca
            "D**osau*i Bas*ar*i! ... le m*e ros*..." ...
            alcuni hanno pensato ad una qualche preghiera
            andata persa nel
            tempo.In caso sarebbe stato"Dns'r bst'rd lm r's"A quanto ricordo le vocali a quei tempi non si usavano nella parola scritta.GT
          • A s d f scrive:
            Re: non è una cattiva idea
            ricordo anche l'orribile sterminio di leocorni. condannati all'estinzione da noè che disse "oh, s'era detto alle 8. sono le 8.13 e non si sono fatti vivi. stiXXXXX dei leocorni" (vangelo apocrifo)"solo non si vedono i due leocorni" (scritto accreditato)
          • Guybrush scrive:
            Re: non è una cattiva idea
            [...doppione eliminato dall'autore...]GT-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 luglio 2011 10.17-----------------------------------------------------------
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: non è una cattiva idea
            La cosa triste è che, invece, la coppia di zanzare l'ha imbarcata.
  • Legione scrive:
    Domanda retorica
    E nel caso di scambio di un HD da 'n'TB con un altro altrettanto pieno cosa si accende? L'idea che forse i prezzi sono sproporzionati rispetto a quello che viene offerto, che eredi campino sul lavoro degli autori per anni a venire, che ci mangino sopra troppe persone oltre al produttore ecc non si accende mai? Mah ...
  • contrario scrive:
    Pensino a vendere
    Pensino a vendere invece di accendere i semafori. Il loro compito è produrre contenuti e piazzarli sul mercato. Se pensano di guadagnare senza far nulla hanno sbagliato di grosso. Il mercato si è evoluto, se il loro parassitare poteva essere redditizio negli anni passati ora non è più così, ne prendano atto. La pirateria è solo un sintomo, loro stessi sono la malattia. Non sono più disposto a regalare 25 euro per pagare la dose quotidiana a qualche "artista" ed il pizzo ad una casa discografica senza scrupoli.È finita la pacchia, molti cinema hanno chiuso per via dell'estate e non apriranno questo autunno. Fate voi i conti.
    • panda rossa scrive:
      Re: Pensino a vendere
      - Scritto da: contrario
      Non sono più disposto a regalare 25 euro per
      pagare la dose quotidiana a qualche "artista" Sacrosanto.Chi ha ucciso la Winehouse sono proprio coloro che hanno acquistato la sua musica.Nessun artista muore piu' di fame, ma molti muoiono per la troppa ricchezza.Se ami un artista, scaricalo.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Pensino a vendere
        ehm..... questo ragionamento non ha senzo. Anche perchè la winehouse non faceva più un album da anni ormai....Ci sarebbe il fantomatico terzo suo lavoro che detta dagli adetti ai lavori è già pronto.....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2011 15.33-----------------------------------------------------------
        • panda rossa scrive:
          Re: Pensino a vendere
          - Scritto da: Sgabbio
          ehm..... questo ragionamento non ha senzo. Anche
          perchè la winehouse non faceva più un album da
          anni ormai....Quelli che ha fatto erano forse in distribuzione gratuita?A me risulta che costino 20 euro come tutti gli altri.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Pensino a vendere
      Sai cos'è una collecting society?Mica sono loro che producono contenuti!Vabbè venire nel forum di PI a sfogarsi per giustificare la tua condotta di PIRATA, visto che di sostegno ne riceverai, ma forse il tuo "post" andava meglio per un'altro articolo.Poi, che c'entra il parassitismo con la dose quotidiana dell'artista ed i 25 euro per i CD?Stai affermando che gli artisti sono tutti drogati? Guarda che rischi di essere querelato per diffamazione!Ancora, che c'entra la pacchia con i cinema che chiudono? Cioè chi lavora al cinema e di cinema (nel senso del luogo) ha sempre fatto la pacchia? Cioè chi ti vende i pop-corn o sta alla cassa o verifica i biglietti o pulisce le sale ha fatto e fa la pacchia?Molti concetti, un po' mescolati e confusi.Comunque stai traquillo, ho capito il tuo messaggio: SEI UNO SCROCCONE PIRATA.Cordialmente.
      • Guybrush scrive:
        Re: Pensino a vendere
        - Scritto da: ThEnOra
        Sai cos'è una collecting society?Una societaì che, nascondendosi dietro la difesa del copyright, si appropria di una porzione -ampia o anche di piu'- dei guadagni di altri soggetti.Affermazione di parte, ma tecnicamente corrispondente alla realta'.
        Mica sono loro che producono contenuti!Dio ce ne scampi! Sarebbe la morte dell'Arte.
        Vabbè venire nel forum di PI a sfogarsi per
        giustificare la tua condotta di PIRATA, visto che
        di sostegno ne riceverai, ma forse il tuo "post"
        andava meglio per un'altro
        articolo.Quale?
        Poi, che c'entra il parassitismo con la dose
        quotidiana dell'artista ed i 25 euro per i
        CD?
        Stai affermando che gli artisti sono tutti
        drogati? Guarda che rischi di essere querelato
        per diffamazione!Occhio: stai mettendo in bocca al soggetto parole non sue.Ci sono artisti che necessitano di droghe, altri di compagnia, altri ancora di automobili costose o, perché no? Di una disneyworld personale.
        Ancora, che c'entra la pacchia con i cinema che
        chiudono?Be'... ai bei tempi (quelli della pacchia) i Cinema lavoravano a tempo pieno, con spettacoli in ogni orario della giornata. Una sola sala di proiezione, tetto apribile per far uscire il fumo di sigaretta, pausa tra primo e secondo tempo, venditore di popcorn in sala.Posti comodi e ben serviti.Adesso...
        Cioè chi lavora al cinema e di cinema
        (nel senso del luogo) ha sempre fatto la pacchia?Non proprio, ma di questi tempi il lavoro "al cinema" e' sempre un secondo lavoro / ripiego in attesa di tempi migliori.
        Cioè chi ti vende i pop-corn o sta alla cassa o
        verifica i biglietti o pulisce le sale ha fatto e
        fa la
        pacchia?Nell'ottica del soggetto in questione, evidentemente, si. Magari fa il muratore, il carpentiere, o il saldatore... sai: infilarsi in un tubo da 24" e saldare due sezioni dall'interno non è mai piacevole quanto servire un cartoccio di popcorn fragranti.
        Molti concetti, un po' mescolati e confusi.
        Comunque stai traquillo, ho capito il tuo
        messaggio: SEI UNO SCROCCONE
        PIRATA.

        Cordialmente.GHGHGHGH sempre con i peli nel posto sbagliato eh? Toglili dallo stomaco e mettili sulla lingua, ogni tanto cambiare fa bene ^___^GT
  • Guybrush scrive:
    Link sponsorizzati
    Di fatto la tecnologia esiste gia' per fare questo.E' sufficiente che PRS paghi per ogni link "verde" cliccato e ogni motore di ricerca del pianeta sara' ben felice di accontentare una richiesta tanto originale.GT
    • umby scrive:
      Re: Link sponsorizzati
      - Scritto da: Guybrush
      E' sufficiente che PRS paghi per ogni link
      "verde" cliccato e ogni motore di ricerca del
      pianeta sara' ben felice di accontentare una
      richiesta tanto
      originale.Come, basta una citofonata a gugol per far mettere un bollino rosso a chi ti da fastidio, qualunque cosa sia!Io quel semaforino, lo chiamerei censura sponsorizzata.
      • ThEnOra scrive:
        Re: Link sponsorizzati
        Libertà d'espressione non vuol dire libertà di sparare cassate a destra e manca!Il primo censore è chi la osteggia, a priori.
Chiudi i commenti