Arriva l'iper-bus di AMD

AMD sforna una nuova tecnologia di bus che promette di moltiplicare per 24 l'attuale velocità del PCI. Il big di Sunnyvale rilascerà le licenze free sperando che il suo super bus divenga uno standard di mercato per i server


Taipei (Taiwan) – Dopo tre anni di sviluppo AMD rilascia la tecnologia HyperTransport, un bus modulare in grado di incrementare di circa 24 volte la velocità interna di trasferimento degli attuali PC.

L’HyperTransport, prima formalmente conosciuto come Lightning Data Transport, verrà concesso gratuitamente in licenza a tutti i produttori che entreranno a far parte di un consorzio appena formato da AMD per promuovere la sua tecnologia.

Questa nuova tecnica di interconnessione ha la particolarità di integrarsi con l’architettura degli attuali PC mantenendo la compatibilità con il PCI ed offrendo una soluzione point-to-point in grado di moltiplicare la banda passante del bus che collega fra loro CPU, periferiche e connessioni di rete.

HyperTransport fa parte integrante dell’architettura a 64 bit che AMD utilizzerà in Sledgehammer, il rivale di Itanium, e si rivolgerà in modo particolare ai server, dove potrà connettere fra loro 8 o più processori in parallelo utilizzando un’architettura Non-Uniform Memory Access (NUMA).

AMD sostiene che con il suo nuovo bus, verso cui hanno già mostrato interesse nomi del calibro di Cisco, Sun, Microsoft e Nvidia, è in grado di portare la banda passante dai tipici 266 MBps attuali a 6,4 GBps di picco.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    fine della Fake Mail?
    Quindi non sarà più possibile mandare mail anonime? potrò con sicurezza fottere gli spammers, gli spalmavirus?" fornirà una soluzione completa per rintracciare le e-mail e conoscere il loro percorso nell'intricato groviglio di router, server e host sulla Rete"
  • Anonimo scrive:
    speriamo sia ben chiaro anche CHI SPEDISCE
    speriamo sia agevolmente tracciabile anche il mittente.-
    • Anonimo scrive:
      Re: speriamo sia ben chiaro anche CHI SPEDISCE
      - Scritto da: io
      speriamo sia agevolmente tracciabile anche
      il mittente.-Ahahaha proprio non capite...Nessun sistema è sicuro.
  • Anonimo scrive:
    era ora!!!
    questa era una delle piu' gravi mancanze della email!Lord Auberon
    • Anonimo scrive:
      Re: era ora!!!

      questa era una delle piu' gravi mancanze
      della email!Infatti si sta gia` pensando di creare un gateway che accetti qualsiasi e-mail in arrivo e che la "giri" in modo silenzioso al legittimo destinatario, ritornando solo un messaggio del tipo----------------------------------------------la mail ha raggiunto il gateway xyz, nessun altra conferma di ricezione (o mancata ricezione) verra` inviata senza il consenso del legittimo destinatario.Non verra` data nessuna informazione riguardo all'effettiva esistenza del destinatario."----------------------------------------------Inutile, mio caro spammer, sei e sarai sempre un perdente.
      • Anonimo scrive:
        Re: era ora!!!


        Inutile, mio caro spammer, sei e sarai
        sempre un perdente.Nooooooooooooooooooooooooooooooooo!!! non sono uno spammer, sono stato frainteso!!! (giammai lo saro', non voglio essere accomunato a quelli di buongiorno! o ai radicali! L'email e' sacra!).Semplicemente in ambito aziendale sara' utile avere modo di verificare l'avvenuta ricezione di una email, senza doversi affidare alle "ricevute" che attualmente non sempre funzionano! :(Ovvio che gli infingardi ci saranno sempre!scusate per l'incomprensione!!!Lord Auberon
        • Anonimo scrive:
          Re: era ora!!!


          Inutile, mio caro spammer, sei e sarai

          sempre un perdente.
          non sono uno spammer, sono stato frainteso!!!Secondo te esiste un modo di mandare un messaggio con ricevuta di ritorno non disabilitabile (le ricevute di ritorno disabilitabili dalla parte ricevente esistono gia` e funzionano) senza favorire gli spammer?Io non ne vedo alcuno.
          Semplicemente in ambito aziendale sara'
          utile avere modo di verificare l'avvenuta
          ricezione di una emailEsiste gia`, e sul server di posta di una intranet non e` nemmeno tanto complicato da realizzare; se un'azienda lo vuole (al suo interno) liberissima di implementarlo.
          senza doversi affidare alle "ricevute" che
          attualmente non sempre funzionano!Le "ricevute" funzionano benissimo, ma quando vedo la dialog che propone la ricevuta di ritorno rispondo sempre di NO se si tratta di sconosciuti come fanno (a ragione) tutti.
Chiudi i commenti