Artemis I: nuovo tentativo di lancio il 3 settembre

Artemis I: nuovo tentativo di lancio il 3 settembre

La NASA ha comunicato che il secondo tentativo di lancio del razzo SLS (missione Artemis I) è previsto per le ore 20:17 italiane del 3 settembre.
La NASA ha comunicato che il secondo tentativo di lancio del razzo SLS (missione Artemis I) è previsto per le ore 20:17 italiane del 3 settembre.

La NASA ha posticipato al 3 settembre il secondo tentativo di lancio del razzo SLS (Space Launch System). La data è stata comunicata questa notte durante una videoconferenza con la stampa. I responsabili della missione Artemis I hanno fornito ulteriori dettagli sul problema tecnico che ha impedito il lancio del 29 agosto. C’è tuttavia l’incognita delle condizioni atmosferiche.

Colpa di un sensore di temperatura?

Dopo aver completato il riempimento dei serbatoi con ossigeno e idrogeno liquido, la NASA ha individuato un problema al motore 3 dello stadio principale del razzo SLS. Prima del lancio viene spinto idrogeno liquido nei motori RS-25 per evitare uno shock termico. Durante il conto alla rovescia, successivamente interrotto a 40 minuti dal lancio, i sensori hanno rilevato una temperatura troppo alta. I motori 1, 2 e 4 hanno raggiunto i -250° C, mentre il motore 3 ha raggiunto solo i -230° C.

Nel corso della conferenza stampa, il Program Manager John Honeycutt ha dichiarato che il motore 3 ha ricevuto la quantità necessaria di idrogeno liquido. Probabilmente si è trattato di un errore di misura dovuta ad un sensore di temperatura difettoso. Per sostituire il sensore è necessario riportare il razzo SLS nel VAB (Vehicle Assembly Building). Ciò significherebbe posticipare il lancio a fine ottobre.

La NASA ha invece deciso che questa operazione non è indispensabile, programmando il secondo tentativo di lancio alle ore 20:17 italiane del 3 settembre. La procedura di raffreddamento dei motori, nota come kick start bleed test, verrà però anticipata di 30-45 minuti ed eseguita durante il caricamento rapido dell’idrogeno liquido. Rimane tuttavia l’incognita delle condizioni atmosferiche. Al momento la probabilità di lancio è del 40%. Prima del “go” devono essere rispettati diversi criteri.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 31 ago 2022
Link copiato negli appunti