Aspettando iPhone, un clone di iPod

Non è di Apple, ma della cinese Cect, l'ultimo telefonino che clona il look dell'iPod. Ma il dispositivo della Mela è davvero in arrivo, come preannunciano i rumors?
Non è di Apple, ma della cinese Cect, l'ultimo telefonino che clona il look dell'iPod. Ma il dispositivo della Mela è davvero in arrivo, come preannunciano i rumors?

È un telefono cellulare e il suo aspetto lo rende simile, anzi pressoché identico, all’iPod nano di Apple . Non si tratta però del più volte annunciato iPhone perché la Mela, anche in questo caso , non c’entra nulla: l’apparecchio è prodotto dalla cinese Cect .

Varie fonti in rete (come aMobileME ) lo presentano con la sigla identificativa V668, peraltro già utilizzata in passato da Cect per altri modelli. Tra le caratteristiche conosciute di questo nuovo modello che vanta un look da iPod, comunque, si trovano la connettività Quadband (GSM 850/900/1800/1900 MHz), il display TFT QVGA (320×240 pixel) a 262mila colori, le suonerie polifoniche a 64 toni, la fotocamera da 2 megapixel con funzionalità camcorder, il player multimediale (audio MP3, video 3GP/MP4), il supporto alla messaggistica SMS/MMS/e-mail, la batteria da 700 mAh con un’autonomia dichiarata di 160 ore in standby e poco più di 3 ore in conversazione. Non è possibile ad oggi prevederne i mercati di riferimento e i prezzi.

È comunque da rilevare quanto sia cresciuta a dismisura l’attesa intorno al telefonino di Apple (indicato anche come Macphone, Applephone e con altri appellativi): sull’argomento (che sembra ormai aver assunto i contorni di una chimera) sono molti i siti specializzati che quotidianamente danno spazio alle ultime notizie in circolazione e sono nati addirittura specifici blog che riportano e analizzano foto e rumors.

L’occasione propizia per avere novità attendibili potrebbe verificarsi questa settimana, in occasione del Macworld . C’è però da osservare un dato di fatto, evidenziato dall’analista di Bernstein Research Toni Sacconaghi e riportato da
Red Herring : “Apple non ha ancora ottenuto l’approvazione
FCC per un telefono e usualmente la disponibilità di un apparecchio si verifica due mesi dopo tale certificazione (…) È possibile che Apple possa presentare il prodotto, fissandone la disponibilità in una data futura, ma sembra una cosa poco probabile”.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 01 2007
Link copiato negli appunti