Athlon 64, 64 bit in formato desktop

AMD conserva l'ormai ben conosciuto marchio Athlon per la sua futura generazione di chipponi a 64 bit dedicati ai PC desktop e dei notebook. Già mostrata una versione di Unreal Tournament 2003 che gira su Athlon 64

Las Vegas (USA) – “Athlon 64”. Questo il nome di battesimo ufficiale che AMD ha dato a Clawhammer, la versione per PC desktop e notebook della sua futura e ormai imminente famiglia di chip a 64 bit. Il chipmaker ha dunque preferito continuare ad identificare le sue CPU dedicate al mercato di massa con un marchio, Athlon, ormai largamente conosciuto in tutto il mondo.

?Il marchio AMD Athlon 64 sfrutta la conoscenza e la reputazione dei processori AMD Athlon e fa immediatamente comprendere agli utenti le prestazioni e la superiorità tecnica di una potenza di elaborazione a 64-bit? ha affermato Ed Ellett, vice presidente client business segment di AMD Computation Products Group.

Com’è noto, i processori Hammer dedicati ai server e alle workstation hi-end porteranno invece il nome di Opteron e, a differenza degli Athlon 64, supporteranno il multiprocessing.

Mentre l’Opteron andrà a rivaleggiare più o meno direttamente con l’Itanium di Intel, l’Athlon 64 non trova eguali nell’offerta della concorrenza: come afferma AMD, il suo nuovo chip si prospetta infatti come “il primo e il solo processore x86 a 64 bit per desktop e notebook”.

Come gli Opteron, anche gli Athlon 64 saranno basati sulla nuova architettura ibrida di AMD a 32/64 bit denominata ” x86-64 “, una tecnologia che, come in passato si è più volte detto, consente di eseguire contemporaneamente applicazioni a 64 e 32 bit “senza – sostiene AMD – alcuna diminuzione delle prestazioni”.

?Sta diventando inevitabile – ha affermato Ellett – l?introduzione di sistemi di calcolo a 64-bit, che superano le limitazioni intrinseche dei sistemi da 32-bit”.

Ecco quali sono, secondo AMD, i vantaggi che gli utenti desktop possono trarre dal passaggio verso i 64 bit. AMD spiega che alcuni dei più importanti benefici apportati dalla sua tecnologia a 64 bit consisteranno in “un più rapido download delle applicazioni e un miglior multi-tasking. Gli utenti potranno inoltre visualizzare immagini molto realistiche, disporre di suoni più ricchi in applicazioni di intrattenimento digitale come i giochi, la riproduzione di filmati video e audio”.

Migliorare il multi-tasking è quanto promette di fare anche la tecnologia Hyper Threading che Intel si appresta ad introdurre nei Pentium 4 , e già da qualche tempo disponibile sugli Xeon. Almeno inizialmente, però, sia l’Hyper Threading di Intel che i 64 bit di AMD potrebbero portare ben pochi benefici agli utenti desktop: in entrambi i casi, infatti, è necessario che il software venga ottimizzato o completamente riscritto, e questo richiederà tempo. Tale situazione ricorda un po ‘ – anche se le tecnologie di cui si parla sono assai differenti – quello che accadde con l’introduzione, da parte di Intel, del set di istruzioni esteso MMX, poi seguito dalle istruzioni 3DNow di AMD: due tecnologie che, per diverso tempo, vennero considerate dai produttori di software poco più di una trovata di marketing.

Uno dei benefici più sbandierati dell’architettura ibrida x86-64 è quella di preservare gli investimenti già effettuati dalle aziende nel software e nell’hardware a 32 bit.

?Né i clienti dei PC né coloro che sviluppano applicazioni vogliono dover ricominciare tutto da capo”, ha detto Ellett. “Vogliono la garanzia della compatibilità con i prodotti precedenti, per proteggere i loro attuali investimenti. Il futuro processore AMD Athlon 64 è basato sugli standard esistenti, garantisce quindi la protezione degli investimenti e riduce il costo complessivo di sviluppo e di gestione?.

Gli Athlon 64 adotteranno il bus HyperTransport di AMD, oggi utilizzato solo sui server, e un controllo di memoria integrato che, secondo il chipmaker di Sunnyvale, dovrebbe ridurre le latenze di accesso alla memoria.

I primi sistemi ad integrare l’Athlon 64 dovrebbero arrivare sul mercato all’inizio della prossima primavera, seguiti a ruota dai primi sistemi basati su Opteron.

Durante la giornata di ieri, presso il Comdex, AMD ha fatto la dimostrazione di una versione a 64 bit del gioco Unreal Tournament 2003 ( qui la recensione), sviluppata da Epic Games, su una piattaforma basata sul processore Athlon 64.

Mark Rein, vice presidente di Epic Games, ha già annunciato che la versione a 64 bit del loro ultimo videogioco la si potrà trovare sugli scaffali dei negozi in concomitanza con il lancio sul mercato dell’Athlon 64.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    A UnitedLinux...........
    .........dell'utente comune, lo smanettone o il professionista, non ne può fregare di meno.A loro interessa giustamente far cassetta vendendo alle grandi aziende; dello sviluppo di KDE, GNOME e GNUSTEP (FAVOLOSO) non frega nulla.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Recensione di UnitedLinux 1.0
    Per chi è interessato, ecco una recensione con tanto di installazione illustrata:http://www-106.ibm.com/developerworks/linux/library/l-united/?t=gr,lnxw02=UnitedLinux
  • Anonimo scrive:
    Dove si scarica?
    Già, perchè sul sito www.unitedlinux.com il link non ci sta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove si scarica?
      Cazzo ma le leggete le notizie?!?!?!?"I primi due membri dell'alleanza a lanciare nuovi prodotti basati su UnitedLinux 1.0 sono SuSE e SCO Group, che ieri hanno rispettivamente annunciato Linux Enterprise Server 8.0 e SCO Linux 4.0".Quindi:1) non devi guardare sul sito unitedlinux.com (del resto è risaputo che UL NON è una distro ma una base su cui gli altri faranno una distro);2) Troverai qualcosa sul sito SuSe e SCO quando verranno rilasciate le loro nuove versione (nella notizia c'e' scritto che le hanno annunciate, non rilasciate).
      • Anonimo scrive:
        Re: Dove si scarica?
        - Scritto da: Ecchepalle!!
        Cazzo ma le leggete le notizie?!?!?!?
        echeppalle un par di palle :Dquesti stanno gettando una marea di fumo negli occhi su quel catorcio di unitedinux.le paroline magiche "enterprise e business"fanno sempre effetto a quanto pare.ho letto l'articolo su ibm e non mi paretutto sto granche' una redhat o debian configurata e' molto piu performante diunitedlinux powered.tze .)D
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove si scarica?
          - Scritto da: Unitario
          configurata e' molto piu performante di
          unitedlinux powered.Ci spieghi com'è possibile visto che il kernel è lo stesso per tutte le distrib?Non è certo il sistema di pacchettizzazione o di configurazione che da più o meno performance al sistema operativo.
          tze .)DAppunto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove si scarica?
            - Scritto da: Amon
            Ci spieghi com'è possibile visto che il
            kernel è lo stesso per tutte le distrib?
            Non è certo il sistema di pacchettizzazione
            o di configurazione che da più o meno
            performance al sistema operativo.


            tze .)D

            Appunto.Appunto visto che il kernel e' lo stesso se io lo configuro a mo di guru e' piu performante rispetto alla fumata di unitedlinux. :Dtze tze tzeCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove si scarica?
            - Scritto da: Unitario_no grazie
            Appunto visto che il kernel e' lo stesso sese?
            io lo configuro a mo di guru e' piu
            performante
            rispetto alla fumata di unitedlinux. :Dma cosa fumi, se il kernel è lo stesso lo configuri come vuoi "a mo di guru" su qualsiasi distrib, UL compresa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove si scarica?
            Quindi avevo capito bene: United Linux è una NON distribuzione:-NON si scarica-NON ha un suo "profilo"-NON ha neanche un suo sito (perchè quello che ho visto NON lo posso definire un sito)...Insomma, avrà successo?Me lo auguro.E se si, perchè avrà successo?Sinceramente non lo so, una ragione plausibile non la riesco a trovare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove si scarica?
            Ma allora non ha proprio capito niente!!! neanche dopo tutte le risposte!!!
  • Anonimo scrive:
    RIP United Linux
    Mi sembra una iniziativa fallimentare. Vedremo con il tempo, ma di fatto tradisce tutti i principi dell'Open Source. In pratica questa gente vuole creare un sistema proprietario, ne più ne meno di windows.Suse e altri già hanno perso soldi nel momento in cui hanno rese le proprie distribuzioni "solo a pagamento", mentre (per ora) Red Hat affianca una distribuzione tutta open e free ad una a pagamento che offre in più supporto, assistenza e manualistica varia (cioè valore aggiunto).United Linux cosa offre? Standards? Mah, direi che offre la posizione alla pecorina per le necessità di HP e IBM e non da niente di veramente corposo. Poi, magari, la gente si troverà United Linux sui serverono IBM e HP, come prima si trovava HP UX o quantaltra porcheria (sistemi insomma proprietari, poco innovativi e pachidermici, che non parlano a favore dei loro creatori).Poi se vogliamo vedere, affrontare Windows sul campo della pecunia (io offro la mia porcheria a questo prezzo tu a quest'altro) mi sembra un suicidio. Pagare per pagare tanto vale tenersi winzoz che tanto sempre di monopolio si parla. Eggià, perchè quello che vogliono fare Suse & C. è quello che si chiama TRUST, la stessa porcheria che si critica a Microsoft. Ovviamente dei vecchi marpioni (che il TRUST l'hanno inventato, cresciuto e vezzeggiato) come HP e IBM non possono che guardare di buon occhio tutto ciò. Salvo poi abbandonare la barca se inizia a fare acqua. Non dico che Red Hat sia senza colpe, ma per ora onora i principi di Open Source. Io credo proprio che nessuno sviluppatore Open Source si senta di contribuire ad un sistema proprietario se la condizione è che quello che fa non lo può più condividere. Inoltre, è probabile che Suse & C. inizino a minacciare con azioni legali chiunque voglia vagamente usare un pezzetto del loro codice.Vedremo, vedremo... ma io direi che si può già preparare a bara per questo abortino :PCiao!p.s.: gli standards sono importanti ma devono nascere dal contributo libero e aperto di tutti, non dalle necessità di pochi :P
    • Anonimo scrive:
      Re: RIP United Linux
      Bello parlare senza aver minimamente letto i documenti e gli annunci ufficiali de UL, vero? Chissà se hai almeno letto l'articolo di PI oppure ti sei limitato al solo occhiello (come tanti altri fanno prima di sparare a zero sulle cose).....
    • Anonimo scrive:
      Re: RIP United Linux

      United Linux cosa offre? Standards? Mah, direi che offre la posizione alla pecorina per le necessità di HP e IBM e non da niente di veramente corposo. Anche RH gira su questi server ed è proprio stata la prima ad assumere questa ipotetica "posizione alla pecorina".
      Poi, magari, la gente si troverà United Linux sui serverono IBM e HP, come prima si trovava HP UX o quantaltra porcheria (sistemi insomma proprietari, poco innovativi e pachidermici, che non parlano a favore dei loro creatori).HP vende i server senza sistema operativo, però puoi scegliere tra windows, hpux e rh. Quindi secondo te ..
      Pagare per pagare tanto vale tenersi winzoz che tanto sempre di monopolio si parla. Eggià, perchè quello che vogliono fare Suse & C. è quello che si chiama TRUST, la stessa porcheria che si critica a Microsoft. .. microsoft va bene tanto è già monopolista. Hpux no perchè è proprietario, pachidermico e poco innovativo. RH va bene, mentre UL no perchè a mire monopolistiche?Non ho mai sentito niente di più ridicolo. Cosa ti posso dire, l'importante è crederci.
      • Anonimo scrive:
        Re: RIP United Linux
        - Scritto da: Amon
        Anche RH gira su questi server ed è proprio
        stata la prima ad assumere questa ipotetica
        "posizione alla pecorina".Il primo ad assumere la posizione da pecorina è stato il buon Torvalds, da persona intelligente quale in effetti è.Poi il resto è il solito sparlare di 'sistemi operativi proprietari' (ROTFL) senza essersi minimamente informati prima, tanto per dare aria alla bocca.Solite cose insomma, utonti qua e utonti la, gente che usa Linux per configurare Linux e poi cambia distribuzione (rigorosamente Debian o Slackware, sono lo più c00l e Hax0r, Red Hat è troppo l33t). In questo ha ragione il Billo, certa gente ha una paura matta di perdere quell'alone di 'esperto' solo per essersi installata una Debian.De gustibus... per fortuna che solitamente sono le stesse persone che non fanno testing, non scrivono codice, non spendono mezza lira per prendere una distro, ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: RIP United Linux
      mi sa che te non hai capito proprio un cazzo di Opene Source, di GPL, e di United Linux.
  • Anonimo scrive:
    Grasse risate...
    ...mi faccio: i linuzzari si stanno annientando tra loro. Eheheh...ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***
    • Anonimo scrive:
      Re: Grasse risate...
      gente allegra dio l'aiuta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Grasse risate...
      - Scritto da: ZioBill
      ...mi faccioSu questo non avevamo alcun dubbio.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Grasse risate...
      Io non so se si stiano annientando tra di loro , ma si dice CRASSE risate con la "C", bestia ignorante
      • Anonimo scrive:
        Re: Grasse risate...

        ma si dice CRASSE risate con la "C",
        bestia ignoranteCrasso sara' l'intestino e fors'anche la tua ignoranza, ma fossi in te tornerei a scuola
        • Anonimo scrive:
          Re: Grasse risate...
          - Scritto da: precisino


          ma si dice CRASSE risate con la "C",

          bestia ignorante

          Crasso sara' l'intestino e fors'anche la tua
          ignoranza, ma fossi in te tornerei a scuolaNo, c'ha ragione anche lui: si puo' dire in tutti e due i modi, ma il suo e' piu' arcaico...ZioBill***La lingua italiana cambia...***
    • Anonimo scrive:
      Re: Grasse risate...
      - Scritto da: ZioBill
      ...mi faccio: i linuzzari si stanno
      annientando tra loro. Eheheh...Brav ocontinua a farti mentre noi ci mettiamo d'accordo, sperando che nel frattempo ci resti :)Oh, senza offesa, è solo un augurio :)
      ***no linux and no open source software were
      used to write this post***Io sono pronto a scommettere le palle (tue) che hai una quantità di merda crackata sulle tue macchine da fare invidia al centro bruciato olandese... ma niente opensource! Solo genuine cracks vero? ;)Coglionazzo, migliori con il tempo ZiuBello.. ma quando torni in brasile?
      • Anonimo scrive:
        per USUK
        http://digilander.libero.it/caricacell/ZioBill***la mamma dei... e' sempre incinta***
      • Anonimo scrive:
        [OT] Re: Grasse risate... per la redazione
        - Scritto da: usuck[CUT]Ma una risposta di cosi' fine caratura letteraria e carica di argomentazioni e garbo adorni di rispetto per l'interlocutore non meritava una X rossa?Poi, che ZioBill sia un Troll, beh.. quello ormai e' un dato di fatto.Saluti, Ryo Takatsuki*** Wow, wow, wow... il numero 19 e' fantasmagorico...***
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Re: Grasse risate... per la redazione
          Si, infatti la X rossa l'hanno messa sul mio post, che non era 'sintatticamente' offensivo e non l'hanno messa sul messaggio originario, che e' assolutamente offensivo nei miei confronti.Ma, si sa, non sto molto simpatico alla redazione di PI e, inoltre, tale redazione ha usato spesso due pesi e due misure con me, nel piu' puro stile italiano.Complimenti PI.Grazie per la solidarieta', amico tamagochi ( ;-) )ZioBill (il tuo troll preferito...)***esiste la policy come classe, poi esistono varie istanze della policy...***- Scritto da: Jabbawack
          - Scritto da: usuck
          [CUT]

          Ma una risposta di cosi' fine caratura
          letteraria e carica di argomentazioni e
          garbo adorni di rispetto per l'interlocutore
          non meritava una X rossa?


          Poi, che ZioBill sia un Troll, beh.. quello
          ormai e' un dato di fatto.



          Saluti,
          Ryo Takatsuki
          *** Wow, wow, wow... il numero 19 e'
          fantasmagorico...***
  • Anonimo scrive:
    Non facciamoci riconoscere
    ecco i soliti discorsi: troppe icone, troppo simile a windows, troppo facile. se vogliamo che linux entri sul desktop questa e` la strada da seguire, per quanto a me rh faccia schifo e suse ci vada molto vicino, chi vuole continuera` ad usare la slack e fvwm (brrrr), ma non vorrete mica che lo faccia anche l'utontazzo medio, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non facciamoci riconoscere
      - Scritto da: Raistlin...
      (brrrr), ma non vorrete mica che lo faccia
      anche l'utontazzo medio, no?....Utontazzo?? Si ritorna ai vecchi tempi di Alien!!!Grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    • Anonimo scrive:
      Re: Non facciamoci riconoscere
      - Scritto da: Raistlin
      ecco i soliti discorsi: troppe icone, troppo
      simile a windows, troppo facile.E noi risponderemo:"se 6 ph33k0, hax0r & 31337 usa WindowMaker, anzifai lo sborone e r0xa da konsole" :)
      se vogliamo che linux entri sul desktop questa
      e` la strada da seguireconcordo in pieno: per registrarsi un film bastaseguire le istruzioni sul libretto delvideoregistratore, mica bisogna essere peritielettronici
      per quanto a me rh faccia schifo e suse ci vada
      molto vicino[OT] ho *dovuto* tenere un corso Linux server conRedBug 8.0 ... mamma li turchi :(
      chi vuole continuera` ad usare la slack e fvwm
      (brrrr), ma non vorrete mica che lo faccia
      anche l'utontazzo medio, no?concordo, vedi soprabtw e' bello inkontrarsi anke solo via thread ^_^
      • Anonimo scrive:
        Re: Non facciamoci riconoscere

        btw e' bello inkontrarsi anke solo via
        thread ^_^ehm... ci conosciamo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Re: Non facciamoci riconoscere
          - Scritto da: Raistlin
          ehm... ci conosciamo? se 6 un certo Raistlin ke ha parlato a Smau diDMCA, Palladium & Co. allora direi proprio d si' :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Re: Non facciamoci riconoscere
            - Scritto da: KC
            - Scritto da: Raistlin

            ehm... ci conosciamo?

            se 6 un certo Raistlin ke ha parlato a Smau
            di
            DMCA, Palladium & Co. allora direi proprio d
            si' :)allora no, sorry, trattasi di omonimia
          • Anonimo scrive:
            Re: Re: Non facciamoci riconoscere
            - Scritto da: Raistlin

            allora no, sorry, trattasi di omonimiaLa fregatura di scegliersi un nick così comune :-ppp
          • Anonimo scrive:
            Re: Re: Non facciamoci riconoscere
            - Scritto da: SiN


            La fregatura di scegliersi un nick così
            comune :-ppplo so, ma mi piaceva
        • Anonimo scrive:
          Re: Non facciamoci riconoscere
          Ma come, non riconosci un coglione simile a te?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamoci riconoscere
            - Scritto da: -\
            Ma come, non riconosci un coglione simile a
            te?ma che vuoi: ti sono andati in corto i due neuroni che hai?
          • Anonimo scrive:
            -X-
            Da che pulpito, caro Raistilin. Da che pulpito. Torna a compilare kernel, è molto meglio che leggere le tue fregnacce su questi forum.
          • Anonimo scrive:
            Re: -X-
            - Scritto da: -X-
            Da che pulpito, caro Raistilin. Da che
            pulpito. Torna a compilare kernel, è molto
            meglio che leggere le tue fregnacce su
            questi forum.oh, ma che ho detto? vi siete svegliati male?
          • Anonimo scrive:
            Re: -X-
            Esprimo la piu' sentita solidarietà a Raistlin! in effetti da questo thread si comprende esattamente quale livello basso ha toccato il forum di p.i, oramai accanto ai vari Troll ed Utonti, tra le fila dei vari "forumisti" di professione, si celano dei cafonazzi da due lire, pronti a dare addosso a chiunque esprima pacificamente la propria opinione... e' uno schifo vero e proprio! sono tutti pronti ad ergersi a sapientoni e tuttologi... facendo i forti e i prepotenti, protetti dal bieco anonimato del forum. Ne vorrei incontrare uno di questi Bulli da due lire, vorrei vedere se sono veramente dei "duri" come vogliono fare apparire...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non facciamoci riconoscere
      - Scritto da: Raistlin
      ecco i soliti discorsi: troppe icone, troppo
      simile a windows, troppo facile. se vogliamo
      che linux entri sul desktop questa e` la
      strada da seguire, per quanto a me rh faccia
      schifo e suse ci vada molto vicino, chi
      vuole continuera` ad usare la slack e fvwm
      (brrrr), ma non vorrete mica che lo faccia
      anche l'utontazzo medio, no?Giusto, io voglio usare LInux, però VOGLIO Le icone, VOGLIo le finestre, e tutte le altre cazzatucole varie, e linea di comendo solo ogni tanto, grazie a Dio sono un UTONTO medio, e me ne vanto!! :)
  • Anonimo scrive:
    Debian o Slackware
    Ho provato redhat8 e sinceramente mi sembra molto peggiorata rispetto alla 7.3, troppo window XP, troppo pesante troppo personalizzata, anzichè lavorare in concreto per migliorare la versione precedente hanno pensato ha realizzare una distro appariscente ma anzichè migliorararla secondo il mio modesto parere l'hanno peggiorata, ho provato anche la MDK più o meno la stessa storia, purtroppo temo che anche con UnitedLinus la storia non cambierà se non in peggio.Penso proprio che installerò Debian o Slack nella speranza che almeno loro non mi tradiscano
    • Anonimo scrive:
      bho
      sul fatto che redhat e mandrake siano diventate un po troppo winzozz-like ormai si sa: stanno facendo di tutto per attirare il maggior numero di utenti desktop (e personalmente non ne sono molto contento). cmq poi alla fine quello dipende sempre dal desktop manager usato (che sia kde,gnome o altro..).per fortuna le shell esistono ancora :)*** in linux we trust ***
      • Anonimo scrive:
        Re: bho
        ma vi fanno cosi schifo un pò di icone?l'importante è che si continui a poter installare quello che si vuole (o che serve)non vuoi KDE? non vuoi Blucurve? non vuoi X? non lo installi. punto.La forza di Linux è questasinceramente mi sembrano molto snob (e parla uno che snob lo è) questi discorsi perchè sanno tanti di "linux lo dobbiamo usare solo noi che ci capiamo, gli altri no!"il mio sogno invece è un Linux identico a Windows come interfaccia, però stabile e performante come Linux. E se ho un PC vecchio o lo voglio usare come router, semplicmente non ce la mettoripeto: non vedo dove sia il problema
        • Anonimo scrive:
          Re: bho
          E se ho un PC
          vecchio o lo voglio usare come router,
          semplicmente non ce la metto
          ripeto: non vedo dove sia il problemail problema e' che linux fa figoe se lo usano tutti non va piu' benewin= mouse = pirlalinux= shell = hacker
          • Anonimo scrive:
            Re: bho
            - Scritto da: kassio

            E se ho un PC

            vecchio o lo voglio usare come router,

            semplicmente non ce la metto

            ripeto: non vedo dove sia il problema
            il problema e' che linux fa figo
            e se lo usano tutti non va piu' bene
            win= mouse = pirla
            linux= shell = hackerCentrato e affondato! Molta gente la pensa proprio così e li sta il male :)
          • Anonimo scrive:
            Re: bho
            molti != tuttiattenzione a queste cazzatec'è chi con linux ci lavora, e cmq imparare qualcosa (anche solo perché è "figo") non ha mai fatto male a nessuno.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: bho

          il mio sogno invece è un Linux identico a
          Windows come interfaccia, però stabile e
          performante come Linux. E se ho un PCc'e` gia`: si chiama kde 3.1 :)
          vecchio o lo voglio usare come router,
          semplicmente non ce la metto
          ripeto: non vedo dove sia il problemae` quello che mi chiedo anch'io
        • Anonimo scrive:
          Re: bho
          - Scritto da: ishitawa
          ma vi fanno cosi schifo un pò di icone?no certo che no, il problema non sono le icone e i tool grafici, il problema e' che questo tipo di distribuzioni in genere curano poco stabilita' e sicurezza per poter includere per primi l'ultimo superfigo tool grafico che magari ancora non e' stabile, oltre a far casini tipo l'utf-8 della RH8.0
        • Anonimo scrive:
          Re: bho
          - Scritto da: ishitawa
          ma vi fanno cosi schifo un pò di icone?
          l'importante è che si continui a poter
          installare quello che si vuole (o che serve)
          non vuoi KDE? non vuoi Blucurve? non vuoi X?
          non lo installi. punto.
          La forza di Linux è questa
          sinceramente mi sembrano molto snob (e parla
          uno che snob lo è) questi discorsi perchè
          sanno tanti di "linux lo dobbiamo usare solo
          noi che ci capiamo, gli altri no!"
          il mio sogno invece è un Linux identico a
          Windows come interfaccia, però stabile e
          performante come Linux.
          Conosci www.xpde.org ?
          E se ho un PC
          vecchio o lo voglio usare come router,
          semplicmente non ce la metto
          ripeto: non vedo dove sia il problema
      • Anonimo scrive:
        Re: bho
        - Scritto da: sotomayor
        sul fatto che redhat e mandrake siano
        diventate un po troppo winzozz-like ormai si
        sa: stanno facendo di tutto per attirare il
        maggior numero di utenti desktop (e
        personalmente non ne sono molto contento).
        cmq poi alla fine quello dipende sempre dal
        desktop manager usato (che sia kde,gnome o
        altro..).
        per fortuna le shell esistono ancora :)Beh, si da il caso che al 99% (anzi 100!) dell'umanità la shell non serva a niente, visto che fa del coomputer non un uso fine a sè stesso, ma gli serve per uno scopo reale, pratico, che va dall'usare Office et similia, alla Grafica, Musica, Filmati, Gestionali e quant'altro.Vuoi creare un'immagine pubblicitaria via shell?Forse vi sfugge che senza il lato desktop il computer non servirebbe a NIENTE, visto che se nessuno avesse uno schermo grafico con le iconine non ci sarebbero nè pagine Web, nè condivisioni di file (quali file? ^_^), nè tutto il resto? Sareste tutti disoccupati e nullafacenti!O programmereste solo giochini, come facevano tutti all'epoca di Spectrum e CBM64! :)Ricordatevi che il Sysadmin e compagnia bella sono solo tecnici funzionali al desktop! Non viceversa!
        • Anonimo scrive:
          Re: bho
          - Scritto da: Ekleptical
          Beh, si da il caso che al 99% (anzi 100!)
          dell'umanità la shell non serva a niente,
          visto che fa del coomputer non un uso fine a
          sè stesso, ma gli serve per uno scopo reale,
          pratico, che va dall'usare Office et
          similia, alla Grafica, Musica, Filmati,
          Gestionali e quant'altro.
          Vuoi creare un'immagine pubblicitaria via
          shell?- vuoi rinominare 100 file via "punta e clicca"?- vuoi cercare un pattern in 1000 file di testo con "notepad"?O questi non sono scopi reali?Diamo alla Shell cio' che e' della Shell, per favore.A proposito.. prima con mpg123 se volevo ascoltarmi un piìo' di musica mentre lavoravo lo lanciavo in background.. adesso (ho installato da poco la RH8) che la RH lo ha tolto, devo cercarmelo per installarmelo.. per quale motivo dovrei avere xmms in ram che oltre a consumare cpu e ram per suonare gli mp3 ne consuma anche per una interfaccia che non uso?
          Forse vi sfugge che senza il lato desktop il
          computer non servirebbe a NIENTE, visto che
          se nessuno avesse uno schermo grafico con le
          iconine non ci sarebbero nè pagine Web, nè
          condivisioni di file (quali file? ^_^), nè
          tutto il resto? Sareste tutti disoccupati e
          nullafacenti!Nessuno le vuole levare, solo non si tralasci il resto perr mettere una interfaccia grafica "cool".. se lo ha capito la Apple....
          O programmereste solo giochini, come
          facevano tutti all'epoca di Spectrum e
          CBM64! :)gran tempi... quando un gioco era tale per la giocabilita' e la longevita' e non per il numero di poligoni o di tette che giravano nello schermo...
          Ricordatevi che il Sysadmin e compagnia
          bella sono solo tecnici funzionali al
          desktop! Non viceversa!Uahahaahahah.... questa me la devo aggiungere al Db di fortune.Saluti, Ryo Takatsuki
        • Anonimo scrive:
          clicchete clicchete
          Con parole rudi, che fanno rizzare i capelli ai puristi dei pipe commands, esprimi la vera pura esilarante verita'.Il mondo diventa un'icona tridimensionale che ruota (come una palla) sul nostro schermo (LCD avvolgibile). Un clic con il dito (non con il mouse) per accedere a qualunque cosa, funzione, biblioteca, banca dati, rivista, gioco, film, canzone, acquisto. Il dito per far girare il mondo.Dietro le quinte, una casta di paria, puristi della shell e delle righe di comando, che usano ancora tutte e dieci le dita, che sanno rinominare tutta la Directory Mondiale con un solo comando, che spaccano il bit in 4 (per loro possibile) ma non hanno mai visto un pixel colorato. Lavorano con i monitor dei vecchi PCIBM a fosfori arancio. Emarginati, esclusi dalla vita. Quasi accecati dai loro monitor si ostinano a configurare routers, montare smontare convertire formattare dischi, debuggare programmi, attivare servizi, killare programmi, programmare in assembler. Hanno installato una shell anche sulla eprom della lavatrice. E se non hanno piu' niente da fare? Cancellano tutto e ricominciano da capo.
          • Anonimo scrive:
            Re: clicchete clicchete
            - Scritto da: gigi
            Con parole rudi, che fanno rizzare i capelli
            ai puristi dei pipe commands, esprimi la
            vera pura esilarante verita'.Verita'.... sarebbe un concetto assoluto?
            Il mondo diventa un'icona tridimensionale
            che ruota (come una palla) sul nostro
            schermo (LCD avvolgibile). Un clic con il
            dito (non con il mouse) per accedere a
            qualunque cosa, funzione, biblioteca, banca
            dati, rivista, gioco, film, canzone,
            acquisto. Il dito per far girare il mondo.Guarda che quella NON e' la medicina per il diabete.
            Dietro le quinte, una casta di paria,
            puristi della shell e delle righe di
            comando, che usano ancora tutte e dieci le
            dita, che sanno rinominare tutta la
            Directory Mondiale con un solo comando, che
            spaccano il bit in 4 (per loro possibile) ma
            non hanno mai visto un pixel colorato.
            Lavorano con i monitor dei vecchi PCIBM a
            fosfori arancio. Emarginati, esclusi dalla
            vita. Quasi accecati dai loro monitor si
            ostinano a configurare routers, montare
            smontare convertire formattare dischi,
            debuggare programmi, attivare servizi,
            killare programmi, programmare in assembler.
            Hanno installato una shell anche sulla eprom
            della lavatrice. Giusto, dietro le quinte.... puo' il corpo camminare senza scheletro?Puo' l'occhio inquadrare un paesaggio splendido senza i muscoli che lo orientano nella direzione richiesta dal cervello?
            E se non hanno piu' niente
            da fare? Cancellano tutto e ricominciano da
            capo.Beh.. e' un processo lungo... pero', se proprio insisti....root@Yggdrasil#tar xfv universoSaluti divertiti, Ryo Takatsuki
          • Anonimo scrive:
            Re: clicchete clicchete
            ahahahahaah fenomenale! ma tu credi che la rete che usi tutti i giorni si regga su iconcine colorate e server grafici? io so' solo che in shell faccio cose che per fare in grafica inpiego il triplo del tempo, la shell non e' usata per principio ma perche' piu' potente.
        • Anonimo scrive:
          Re: bho
          - Scritto da: Ekleptical
          Beh, si da il caso che al 99% (anzi 100!)
          dell'umanità la shell non serva a niente,
          visto che fa del coomputer non un uso fine a
          sè stesso, ma gli serve per uno scopo reale,
          pratico, che va dall'usare Office et
          similia, alla Grafica, Musica, Filmati,
          Gestionali e quant'altro.
          Vuoi creare un'immagine pubblicitaria via
          shell?Io uso photoshop, director, dreamweaver e ti assicuro che una shell bash e' molto utile: prova a imparare a usarla :-)

          Forse vi sfugge che senza il lato desktop il
          computer non servirebbe a NIENTE, visto che
          se nessuno avesse uno schermo grafico con le
          iconine non ci sarebbero nè pagine Web, nè
          condivisioni di file (quali file? ^_^), nè
          tutto il resto? Sareste tutti disoccupati e
          nullafacenti!
          O programmereste solo giochini, come
          facevano tutti all'epoca di Spectrum e
          CBM64! :)Secondo a te i server, che non montano XFree, non servono a niente? Come pensi che girino le informazioni?

          Ricordatevi che il Sysadmin e compagnia
          bella sono solo tecnici funzionali al
          desktop! Non viceversa!Per favore...Siamo nel 2002......facciamoci un piacere e usciamo dal medioevo: se vuoi puoi imparare a gestire il tuo pc e non viverlo come un oggetto alieno che ti complica solo la vita. Se impari a usarlo magari riesci a sfruttarlo meglio, imparare a usare la shell potrebbe essereti utile; almeno e' cosi' per la maggior parte della gente!IMHO, Have Fun!
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian o Slackware
      - Scritto da: nob_#
      Ho provato redhat8 e sinceramente mi sembra
      molto peggiorata rispetto alla 7.3, troppo
      window XPPersonalmente su questo non posso esprimermi, visto che sono fermo come installazione a RedHat 7.2. Cmq il KDE mi sembra effettivamente molto vicino a Windows, *soprattutto* come filosofia: i sistemi desktop ad icone sono troppo barocchi e creano confusione sullo schermo.Personalmente un sistema semplice e spoglio tipo fvwm o mwm lo sento più vicino al mio carattere; già lo dissi in un'atra occasione: provate xfce una emulazione del CDE) se non lo conoscete già. Si tratta di un bel sistema leggero, praticamente una schermata X arrichita da una pulantiera configurabile per metterci i programmi più usati e per l'amministrazione di base del sistema. Per tutto il resto si lavora di consolle. Avere KDE installato cmq permette di approfittare delle librerie per far girare i programmi che le usano, o per utilizzare i suoi tool, che rimangono ovviamente disponibili.http://www.xfce.org
  • Anonimo scrive:
    Debian o Slackware
    Ho provato redhat8 e sinceramente mi sembra molto peggiorata rispetto alla 7.3, troppo window XP, troppo pesante troppo personalizzata, anzichè lavorare in concreto per migliorare la versione precedente hanno pensato ha realizzare una distro appariscente ma anzichè migliorararla secondo il mio modesto parere l'hanno peggiorata, ho provato anche la MDK più o meno la stessa storia, purtroppo temo che anche con UnitedLinus la storia non cambierà se non in peggio.Penso proprio che installerò Debian o Slack nella speranza che almeno loro non mi tradiscano
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian o Slackware
      Bhe gaurda io ho sempre usato RedHat fino a quando mi sono trovato per le mani la 8 che mi ha talmente schifato (adoro kde) che ho deciso di comprarmi il pakketto SuSE 8.1 ed e' una distribuzione fantastica, e' bellissima e fatta benissimo .. per quel che riguarda mdk a suo tempo provai la 8.1 e dopo una settimana stavo sclerando e ho formattato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian o Slackware
      - Scritto da: nob_#
      Ho provato redhat8 e sinceramente mi sembra
      molto peggiorata rispetto alla 7.3, troppo
      window XP, troppo pesante troppo
      personalizzata, anzichè lavorare in concreto
      per migliorare la versione precedente hanno
      pensato ha realizzare una distro
      appariscente ma anzichè migliorararla
      secondo il mio modesto parere l'hanno
      peggiorata, ho provato anche la MDK più o
      meno la stessa storiaHo fatto la tua stessa esperienza: ho trovato la Mdk 9 "peggiore" della 8.2. Va benissimo per installarla in un notebook ma per un uso server anche parziale (tipo il desktop con condivisione della connessione Internet) e' molto meglio la SuSe o le mitiche Deb e Slack!CRTL+D
  • Anonimo scrive:
    united linux o suse 8.1 ?
    Ma che fine faranno le distribuzioni "originali"?Spariranno e verranno rimpiazzate da UL 1.0?Stavo per comprare SUse 8.1,... mi fermo? prendo UL 1.0?Non ci sarà una suse 8.2?
    • Anonimo scrive:
      Re: united linux o suse 8.1 ?
      ho provato redhat, mandrake, debian e suse.se te ne sbatti che durante il setup hai una interfccia carattere ti consiglio vivamente debian woody.due comandi e sta sempre aggiornato e solo su debian provi il vero piacere ad installare con apt. non c'è apt-rpm che tenga.in più il filesystem e come su una slack cioè dove tutto dovrebbe stare.e puoi scegliere che kernel utilizzare: 2.2 o 2.4 durante il setup.senza dilungarci sul fatto che è veramente free...
    • Anonimo scrive:
      Re: united linux o suse 8.1 ?
      Prendi Debian. O almeno, provala.
    • Anonimo scrive:
      Re: united linux o suse 8.1 ?
      - Scritto da: let love rule
      Ma che fine faranno le distribuzioni
      "originali"?
      Spariranno e verranno rimpiazzate da UL 1.0?UL e' una piattaforma comune: uno standard aperto a cui faranno riferimento le distro che vorranno conformarsi. Per cui esistera' una Suse 8.x. Inoltre gia' da ora puoi vedere in alcune distro la "compatibilita'" a UL: l'installazione di Mandrake 9, per esempio, ce l'ha (ma non di default).Semmai: e la LSB?CTRL+D
    • Anonimo scrive:
      Re: united linux o suse 8.1 ?
      Fondamentalmente... ho provato solo la Sco, UL è 99% Suse + vari tools o plug-ins che secondo SCO sono indispensabili. E per chi ha qualche minima esperienza dei SO SCO.... nessuno ne può parlare male (a parte il prezzo). Ho delle istallazioni che durano da 10 anni e se saputi configurare non ti lasceranno mai a piedi. A mio parere, SCO come dal resto quasi tutte le aziende Unix si stanno cercando di creare la propria LinuxDistro, quasi va di moda... in ogni caso consiglierei vivamente UL solo se vuoi un Server abbastanza completo e solido. Se invece si vuole un Desktop allora scegliere qualsiasi altra distroMIX che può avere molti più software di base... ma molti più bachi di altezza.Provata e collaudata la beta di UL (Sco Linux Server 4.0) a me pare una affidabile distro, e poi che sia commerciale o meno... non vedo perchè non si debba pagare il lavoro di personalizzazione dell'installazione e dei tools di configurazione. Se non fosse stato per Caldera non avremmo WebMin.
  • Anonimo scrive:
    io la installerò
    la installerò insieme alla mia red hat 8 e poi deciderò chi mantenere...solo che il sito di unitedlinux non è proprio chiarissimo, direi che non ha preso molto dallo stile del phpnuke :PPX gli screenshot:http://planet-xp.mikemth.de/modules.php?name=News&file=article&sid=2455Cmq al solito niente di nuovo !!Saluti e W LINUX!
Chiudi i commenti