Audeo trasforma i pensieri in suoni

Nuova dimostrazione di una tecnologia in grado di trasformare i pensieri in parole. All'orizzonte chiamate vocali senza voce e la possibilità di riacquistare la parola per chi l'ha persa

Roma – Ben presto, le macchine saranno in grado di arrivare al pensiero umano : una delle tecnologie sci-fi più inverosimili diventa un’applicazione concreta, o almeno qualcosa che gli si avvicina molto, in una nuova dimostrazione delle capacità di Audeo , il collare sviluppato da Ambient grazie al quale chi lo indossa è in grado di parlare senza emettere alcun suono.

Indossato all’altezza della laringe, il dispositivo si incarica di intercettare i segnali nervosi provenienti dal cervello e di decodificarli sotto forma di parole , esprimibili poi attraverso una voce di sintesi. Audeo, che già era stato impiegato come meccanismo di controllo di una sedia a rotelle automatizzata, ritrasmette i segnali nervosi a un computer via wireless, ed è poi la componente software creata dalla società a rendere il tutto sotto forma di suoni comprensibili.

Ambient ha mostrato Audeo all’opera nell’ambito di una conferenza organizzata dallo storico chipmaker Texas Instruments, e il NewScientist mette a disposizione del pubblico anche un video dell’evento – riprodotto qui sopra.

Secondo quanto sostiene Michael Callahan, co-fondatore della società produttrice, Audeo permette di differenziare le situazioni in cui una persona vuole parlare in maniera silenziosa o normale, di parlare per mezzo della propria laringe mentre si inviano comandi al collare e via di questo passo. Attualmente il sistema è in grado di “intercettare” solo 150 parole e frasi, ma entro i prossimi mesi si spera di metterne in commercio una versione basata non sulle “keyword” grammaticali bensì sui fonemi .

Questa nuova edizione dovrebbe essere più lenta da utilizzare, ma permetterà altresì di esprimere parole e concetti senza limitazione alcuna . Al contrario di quanto potrebbe sembrare, ad ogni modo, Audeo non è attualmente in grado di “leggere” nel pensiero e nei segnali nervosi le parole da sintetizzare a mò di software di riconoscimento vocale: in tal senso l’utilizzatore è obbligato a pensare di “dire” quelle parole perché il sistema funzioni adeguatamente. Audeo sfrutta insomma “un livello al di sopra del pensiero” per fare il proprio lavoro di conversione.

Non si è ancora arrivati al punto di leggere nel pensiero, ma tutto lascia intendere che anche questo traguardo, una volta impensabile, sarà presto alla portata della conoscenza scientifica: aumentano le applicazioni tecnologiche in grado di interpretare i segni distintivi della cognizione umana, e c’è chi come i ricercatori dell’Università di Berkeley, California, è già in grado di decodificare con una risonanza magnetica cerebrale le immagini che una persona ha davanti agli occhi al momento . Seguendo lo stesso principio, i ricercatori si aspettano di poter un giorno ricostruire anche “il contenuto visivo dei sogni”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • golfball scrive:
    chi se ne inpippa
    se i palestinesi e i raeliani,ah no israeliani,vabbè tanto è uguale, cmq chi se ne frega se si ammazzano.l'articolo era davvero interessantissimo,sopratutto il video sul THEL,non sapevo sparasse Mwatt di energia,su wiki spiegano anche come funziona (a spanne ovviamente) e perchè c'è bisogno di così tanto spazio..cioè per raffreddarsi!è davvero una figata di macchinario.mi chiedo solo,anzi mi sembra strano che non abbiano provato ad arrostire qualche animale/persona con questo coso. credo che sia molto efficace sulle persone..e in uno scenario di guerra un laser così ti torna davvero comodo...bisognerebbe conoscere il range di funzionamento.
    • Laser Test scrive:
      Re: chi se ne inpippa
      Gentile lettore, anche noi sviluppatori del THEL saremmo interessati ad una dimostrazione di efficacia.Se Lei è d'accordo, risponda a questo post indicando la Sua posizione geografica e altezza dal suolo con la massima precisione possibile, quindi attenda immobile per circa 10-15 secondi, il tempo di triangolarLa precisamente e premere il tasto FIRE.Dopo l'esperimento non si affanni a rispondere... potrebbe avere qualche effetto collaterale imprevisto tipo... essere cotto, ma non è nulla, vedrà che col tempo ci si abituerà.Grazie per la collaborazione.THEL developing team
      • Fabio Sallustro scrive:
        Re: chi se ne inpippa
        Beh che dire...:-D
      • golfball scrive:
        Re: chi se ne inpippa
        puoi darmi del tu..non mi piacciono i formalismi inutili.cmq 1 persona sola è troppo poco per un test...secondo me l'hanno già testato durante una delle ultime guerre,magari su un capannello di talebani o altro. cmq evidentemente se non ne fanno un uso intensivo vuol dire che o non funziona bene o costa troppo.
        • ... scrive:
          Re: chi se ne inpippa
          Hanno spiegato i motivi: decisamente troppo ingombrante (e a mio avviso troppo facilmente localizzabile). Che non venga usato perche' inquina questo mi fa veramente sorridere: armi chimiche, bombe all'uranio impoverito (tanto per fare un paio di esempi) non vengono usate perche' inquinano, vero?
  • Laonte scrive:
    7 mila missili e 7 morti in tutto!
    Accidenti, hanno lanciato 7 mila missili e i morti in totale sono 7 in tutti questi anni.Davvero una minaccia terribile, che mette in pericolo l'esistenza stessa di Israele!E' per questo che di palestinesi ne vengono uccisi a decine tutti i giorni e nessuno si indigna ?
    • shezan74 scrive:
      Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
      - Scritto da: Laonte
      Accidenti, hanno lanciato 7 mila missili e i
      morti in totale sono 7 in tutti questi
      anni.
      Davvero una minaccia terribile, che mette in
      pericolo l'esistenza stessa di
      Israele!
      E' per questo che di palestinesi ne vengono
      uccisi a decine tutti i giorni e nessuno si
      indigna
      ?E le conseguenze psicologiche di un continuo bombardamento (fisico e psicologico) dove le metti?
      • Fabio Sallustro scrive:
        Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
        Io direi di metterle sotto la voce: "centinaia di morti palestinesi in pochi anni".Si trova appena sotto la voce "conseguenze psicologiche occupazione territoriale internazionalmente illegale".Appena dopo "omicidi "Cerca bene che se ti sforzi la trovi.
      • ninjaverde scrive:
        Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
        A fine della seconda guerra mondiale le Nazioni alleate decisero di permettere agli Ebrei di ACQUISTARE le terre in Palestina in mano ad un emiro arabo, oltre queste terre gli Inglesi permisero la vendita delle loro terre allo stesso scopo. Scopo che era venuto in mente anche ad Hitler, ma che mancò l'obiettivo poiche gli Inglesi allora non erano d'accordo per la vendita delle terre da loro colonizzate. Ora i Palestinesi Arabi vorrebbero ritornare sulle loro terre vendute poichè sarebbero terre islamiche.Ovviamente il denaro degli acquisti, degli Ebrei, è finito nelle mani dei soliti ricchi arabi che erano gli effettivi proprietari. I poveri palestinesi se ne son dovuti andare lasciando le terre da essi abitate, ma non legalmente di loro prorietà.Inoltre la venuta degli Ebrei ha arricchito la zona di industrie e di agricoltura con metodi modernissimi. La terra da povera è diventata ricca, e anche i palestinesi hanno usufruito in parte di queta ricchezza lavorando per gli ebrei. Il risultato è stato un incremento demografico dei Palestinesi, abituati a generare molti figli, ma che in passato morivano per la maggior parte per denutrizione.Oggi i Palestinesi vorrebbero riavere le loro terre che oltre tutto si sono arricchite grazie agli Ebrei emigrati.E' ovviamente ingiusto che i Palestinesi abbiano uno status sociale povero... salvo ovviamete la loro classe dirigente che è ultraricca.E come sappiamo, sebbene non abbiano armi sofisticate, hanno tuttavia la "mano d'opera" a bassissimo costo, e disponibilità di martiri (che andranno in paradiso se si faranno saltare in aria).Morale della "Favola", suppongo che siano gli Ebrei a doversene andare anche se hanno acquistato le terre "islamiche"....(Per incauto acquisto).Ma se questo avvenisse i Plaestinesi in breve distruggerebbero tutto o quasi delle "loro" terre recuperate e la comunità Europea continuerà ad erogare soldi per farli sopravvivere.Non moriranno più bambini Palestinesi a causa delle armi Ebree, ma per volontà di Allah.
        • Laonte scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          Carina questa favola.L'hai letta su Topolino ?
          • painlord2k scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Quando se ne sono andati da Gaza, gli ebrei hanno lasciato le serre in cui si coltivava frutta e verdura intatte (furono pagati per farlo da dei filantropi americani). I palestinesi sono entrati nelle serre e le hanno distrutte e adesso sono abbandonate ed in rovina.Prima che tornasse Arafat e la sua banda di tagliagole i palestinesi stavano molto bene economicamente e socialmente, di sicuro meglio dei loro "fratelli" arabi sotto i regimi della regione. Lavoravano per gli israeliani e guadagnavano bene. Da quando tornò Arafat le cose sono solo peggiorate per tutti. A adesso che Hamas controlla Gaza sono anche peggio. Ai palestinesi non interessa avere uno stato ed essere liberi (sono mussulmani, che vuol dire "sottomessi"), vogliono solo la distruzione di Israele e lo sterminio degli ebrei.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Questo è razzismo.Vergognati.
          • painlord2k scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            Questo è razzismo.
            Vergognati.Dove avrei detto che i palestinesi sono in quelle condizioni per motivi razziali?Per motivi politici e religiosi, questo si.Ma politica e religione non sono "razza".Politica e religione li puoi cambiare, razza no.Magari, se smettessero di eleggere dei fanatici religiosi razzisti (Hamas) e desiderosi di ripetere l'Olocausto, forse le cose andrebbero meglio per loro.Magari, se non insegnassero ai loro bambini, alla TV di Hamas, quanto è bello morire uccidendo gli ebrei, forse crescerebbero meglio e desiderando di vivere in pace.Invece gli insegnano a considerare la vita degli ebrei e la loro stessa vita senza valore. E si vede quanto bene gli vanno le cose.Se loro si riservano il diritto di attaccare civili, donne, bambini senza riserve, non vedo perché gli israeliani dovrebbero farsi tanti problemi a sparare nel mucchio pur di prendere un assassino o un capo militare o politico che dirige le aggressioni contro di loro.Lo disse anche Maometto, quando gli chiesero cosa fare quando c'era il rischio di non poter distinguere tra donne e bambini e combattenti (a causa dell'oscurità): "Sono dei loro" fu la risposta.
          • ninjaverde scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: painlord2k
            - Scritto da: Laonte

            Questo è razzismo.

            Vergognati.

            Dove avrei detto che i palestinesi sono in quelle
            condizioni per motivi
            razziali?
            Per motivi politici e religiosi, questo si.
            Ma politica e religione non sono "razza".
            Politica e religione li puoi cambiare, razza no.Purtroppo le religioni, in particolare il monoteismo divide i popoli da molti secoli.I politeisti (antichi e moderni) integrano i popoli poichè tanti Dei vuol dire riunire tanti punti di vista e tradizioni. Un solo Dio vuol dire monopolizzare una religione e difenderla come l'unica vera.I cristiani antichi lo facevano con le idee e la politica, i musulmani con Maometto lo hanno fatto con le armi, ed anche il critianesimo ha dovuto ricorrere alle armi per difendersi. Ora tanti musulmani di fatto non accettano più l'idea del combattimento sanguinario, ma purtroppo alcune sette islamiche accettano ancora queste tesi che ritroviamo in molte sure nel Corano.Ovviamete la religiosità popolare viene usata allo scopo politico per il potere da parte di una ristretta oloigarchia.I successori di Maometto 1° tentarono di conquistare (o riconquistare) l'impero romano di fatto diviso in molti regni. Vi riuscirono solo in parte. La civiltà nei paesi conquistati da loro venne distrutta. Tuttavia le vicende storiche non hanno nulla a che vedere con la razza, del resto parte dei turchi è di razza mista, non sono neanche arabi, ma per lo più persiani, da cui in ultima analisi l'Asia Minore (anche la Turchia odierna) ospitava i nostri antenati europei.In Palestina 2000 anni fa vivevano le 7 tribù di Israele, di cui una sola era di etnia araba, poi ve ne erano di etnia egizia e anche Galata (dei Galaiti faceva parte la stirpe del Galli).......Un bel rebus se lo si viol vedere come razza.
          • ninjaverde scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Studiate la storia e non fermatevi ai racconti di parte.Il termine "razzismo" da che parte sta?Razzisno contro gli Ebrei? contro igli Arabi? O contro gli Europei? Da che parte state? Questa è STORIA e il termine su detto non c'entra un fico secco. E parlo della storia dell'ultimo secolo, non quella di 4 anni fa.
        • anonymous scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          - Scritto da: ninjaverde
          A fine della seconda guerra mondiale le Nazioni
          alleate decisero di permettere agli Ebrei di
          ACQUISTARE le terre in Palestina in mano ad un
          emiro arabo, oltre queste terre gli Inglesi
          permisero la vendita delle loro terre allo stesso
          scopo. Scopo che era venuto in mente anche ad
          Hitler, ma che mancò l'obiettivo poiche gli
          Inglesi allora non erano d'accordo per la
          vendita delle terre da loro colonizzate. Ora i
          Palestinesi Arabi vorrebbero ritornare sulle loro
          terre vendute poichè sarebbero terre
          islamiche.
          Ovviamente il denaro degli acquisti, degli Ebrei,
          è finito nelle mani dei soliti ricchi arabi che
          erano gli effettivi proprietari. I poveri
          palestinesi se ne son dovuti andare lasciando le
          terre da essi abitate, ma non legalmente di loro
          prorietà.
          Inoltre la venuta degli Ebrei ha arricchito la
          zona di industrie e di agricoltura con metodi
          modernissimi. La terra da povera è diventata
          ricca, e anche i palestinesi hanno usufruito in
          parte di queta ricchezza lavorando per gli ebrei.
          Il risultato è stato un incremento demografico
          dei Palestinesi, abituati a generare molti figli,
          ma che in passato morivano per la maggior parte
          per
          denutrizione.
          Oggi i Palestinesi vorrebbero riavere le loro
          terre che oltre tutto si sono arricchite grazie
          agli Ebrei
          emigrati.
          E' ovviamente ingiusto che i Palestinesi abbiano
          uno status sociale povero... salvo ovviamete la
          loro classe dirigente che è
          ultraricca.
          E come sappiamo, sebbene non abbiano armi
          sofisticate, hanno tuttavia la "mano d'opera" a
          bassissimo costo, e disponibilità di martiri (che
          andranno in paradiso se si faranno saltare in
          aria).

          Morale della "Favola", suppongo che siano gli
          Ebrei a doversene andare anche se hanno
          acquistato le terre "islamiche"....(Per incauto
          acquisto).
          Ma se questo avvenisse i Plaestinesi in breve
          distruggerebbero tutto o quasi delle "loro" terre
          recuperate e la comunità Europea continuerà ad
          erogare soldi per farli
          sopravvivere.
          Non moriranno più bambini Palestinesi a causa
          delle armi Ebree, ma per volontà di
          Allah.ehm se vuoi fare a chi ha l'ideologia + grossa parla pure, se vuoi informarti usa google e cerca nakba, poi guarda come sgombravano i villaggi palestinesi (per ammissione degli stessi comandanti delle milizie) che davano fastidio, altro che soldi ai padroni sceicchi !
        • Marco Grazia scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          Si informi cortesemente.L'acquisto della terra avveniv già dalla fine del 1800, e era terra acquistata regolarmente prima dallo stato Turco sotto la cui dominazione ricadeva la Palestina, poi dagli inglesi sotto di cui sempre la Palestina ricadeva giuridicamente.C'è la dichiarazione Balfour che può chiarirle molte cose al riguardo:http://it.wikipedia.org/wiki/Dichiarazione_Balfour_%281917%29citata:2 Novembre 1917Egregio Lord Rotschild,E' mio piacere fornirle, in nome del governo di Sua Maestà, la seguente dichiarazione di simpatia per le aspirazioni dell'ebraismo sionista che sono state presentate, e approvate, dal governo."Il governo di Sua Maestà vede con favore la costituzione in Palestina di un focolare nazionale per il popolo ebraico, e si adoprerà per facilitare il raggiungimento di questo scopo, essendo chiaro che nulla deve essere fatto che pregiudichi i diritti civili e religiosi delle comunità non ebraiche della Palestina, ne' i diritti e lo status politico degli ebrei nelle altre nazioni"Le sarò grato se vorrà portare questa dichiarazione a conoscenza della federazione sionista.Con sinceri saluti......Come vede la situazione è più complessa di quanto lei dice, se non le basta si cerci e si legga anche le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza e Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ris. ONU 252 (1968) 21 .05. 1968 e Ris.ONU.267 (1969) 03.07.1969.
          • ninjaverde scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            E allora come mai la transazione non è avvenuta? O__O"Certo, a scuola non si insegna la storia recente, o per lo meno non ai tempi in cui l'ho frequentata.Perchè? :DInfatti, a quanto pare dal 1917 si è arrivati all'ultimo dopogerra, con i relativi inconvenienti odierni!!!....Sì però anche se le precisazioni sono utili, la sostanza è la stessa.Forse quello che mi volevi dire è qualcos'altro...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 maggio 2008 18.40-----------------------------------------------------------
    • anonimo scrive:
      Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
      I morti poveri e/o che non vanno in televisone, non contano niente. La morte a valore se esebita, altrimenti non conta nulla: esiste solo cio' che si vede.... e in TV vedi i morti israeliani, mentre quelli palestivnesi vengono annunciati in un trafiletto in 12esima pagina.
      • ciko scrive:
        Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
        e poi diciamoci la verita': cosa vuoi che siano in confronto al mistero della morte di lady D
        • anonimo scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          o all'ultimo escluso dal Grande Fratello..... Questi sono i veri problemi, altro che guerre, carestie e inquinamento.
        • Diego scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          integro con un piccolissimo tassello le mancanze mirate del giornalismo (anche il l'autonominatosi giornalismo progressista)...Le ho premuto le mani sul torace per fermare il flusso di sangue. Lei mi ha detto che non poteva respirare, poi ha cominciato a tremare ad ha chiuso gli occhi. Ecco cosa ha detto Rad Abu Saif parlando degli ultimi attimi di vita di Safa, sua figlia di dodici anni, colpita da un cecchino israeliano sabato scorso.Safa è stata colpita al lato sinistro del torace all'interno della sua casa di Jabaliya, nord Gaza. Un'ambulanza ha provato a raggiungerla, ma soldati israeliani hanno aperto il fuoco, ferendo un paramedico e forando le gomme. Safa è morta tre ore dopo essere stata ferita.Tutta la famiglia si era rifugiata nello scantinato sabato mattina molto presto quando hanno sentito arrivare i carri armati. Nel pomeriggio Safa ha preso coraggio ed è andata di sopra, dove gli zii stavano aspettando la fine dei combattimenti. E' passata a circa quattro metri dalla finestra... ci deve essere stato un cecchino sul tetto di fronte perchè è bastato un colpo.La settimana scorsa a Gaza sono state uccise un centinaio di persone, tra queste due soldati ed un civile israeliano.
          • Marco scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            I dibattiti sulla questione israelo-palestinese si ripropongono sempre e comunque in salsa qualunquista e superficiale. Volendo azzardare una proporzione dettata solo dalla mia esperienza personale direi un 90% schierati con i palestinesi e un 10% schierati con l'altra faccia della luna. Entrambe le parti con certo estremismo.Ma un'analisi che non sia infarcita da preconcetti, ideologie genuine o indotte (perlopiù), strumentalizzazioni politiche e ogni altra forma di inquinamento concettuale si trova davvero di rado.Non posso dire di conoscere la verità perchè purtroppo leggere un libro o due così come seguire i canali informativi non da vere risposte ( per i medesimi motivi).Ho solo l'impressione che quella lingua di terra sia la prima linea ideale di una guerra globale di idee, visioni e ragioni che hanno genesi in mezzo mondo. Il palcoscenico su cui si rappresenta la tragedia dialettica di un numero imprecisato di visioni della storia che forse andrebbero prese a due a due e non messe nello stesso pentolone a ribollire tra salme di uomini a quel punto del tutto apolidi.Non so e non voglio dare risposte...Ma molti dei vostri commenti, da una parte e dall'altra, mi sembrano assai parziali. E questo è normale...tutti lo siamo in qualche modo....La vostra accesa convinzione.. quella fa un po' paura...Dove sono i vostri dubbi quando scrivete "solo 7 morti" o "raderli al suolo tutti"?
          • wbonx scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            un inchino.... belle parole ben scritte
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Marco
            Non so e non voglio dare risposte...
            Ma molti dei vostri commenti, da una parte e
            dall'altra, mi sembrano assai parziali. E questo
            è normale...tutti lo siamo in qualche
            modo....
            La vostra accesa convinzione.. quella fa un po'
            paura...
            Dove sono i vostri dubbi quando scrivete "solo 7
            morti" o "raderli al suolo
            tutti"?"solo 7 morti" lo hai scritto tu.Io ho scritto "7 morti", senza l'aggettivo "solo".Anche un solo morto è eccessivo, qualunque sia la sua origine. Il mio era un paragone per far vedere quanta sproporzione c'è fra le reazioni dei contendenti.In ogno caso non mi sembra un bel comportamento esimersi dal dare un proprio giudizio su quanto sta avvenendo in Palestina e in Israele. Se taci sul genocidio che sta avvenendo nella striscia di Gaza pur essendono a conoscenza, ti rendi in qualche modo accondiscendente.Le ingiustizie devono essere denunciate ad alta voce, non osservate in disparte. In una sociatà che vuole farsi chiamare "civile", tutti quanti sono responsabili.
          • Fabio Sallustro scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Quoto in pieno Laonte.
          • ... scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!

            In ogno caso non mi sembra un bel comportamento
            esimersi dal dare un proprio giudizio su quanto
            sta avvenendo in Palestina e in Israele. Se taci
            sul genocidio che sta avvenendo nella striscia di
            Gaza pur essendono a conoscenza, ti rendi in
            qualche modo
            accondiscendente.

            Le ingiustizie devono essere denunciate ad alta
            voce, non osservate in disparte. In una sociatà
            che vuole farsi chiamare "civile", tutti quanti
            sono
            responsabili.Le parole di Marco non esprimono assolutamente quanto dici. E' un problema delicatissimo, e lui ne ha preso atto. Solamente il fatto che non si sia schierato per i palestinesi o gli israeliani ti da fastidio. Ed e' per colpa di persone come te che questa triste situazione non avra' mai fine.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!

            Le parole di Marco non esprimono assolutamente
            quanto dici. E' un problema delicatissimo, e lui
            ne ha preso atto. Solamente il fatto che non si
            sia schierato per i palestinesi o gli israeliani
            ti da fastidio. Ed e' per colpa di persone come
            te che questa triste situazione non avra' mai
            fine.Quindi quale sarebbe la soluzione per porre fine a tutto ciò ?Per fermare il genocidio non basta prenderne atto.La gente continua a morire mentre gli altri ne prendono atto.E' da decenni che tutti quanti ne prendono atto.Si, a me da fastidio che si discuta del sesso degli angeli mentre la gente muore.
          • anonymous scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Marco
            I dibattiti sulla questione israelo-palestinese
            si ripropongono sempre e comunque in salsa
            qualunquista e superficiale. Volendo azzardare
            una proporzione dettata solo dalla mia esperienza
            personale direi un 90% schierati con i
            palestinesi e un 10% schierati con l'altra faccia
            della luna. Entrambe le parti con certo
            estremismo.
            Ma un'analisi che non sia infarcita da
            preconcetti, ideologie genuine o indotte
            (perlopiù), strumentalizzazioni politiche e ogni
            altra forma di inquinamento concettuale si trova
            davvero di
            rado.
            Non posso dire di conoscere la verità perchè
            purtroppo leggere un libro o due così come
            seguire i canali informativi non da vere risposte
            ( per i medesimi
            motivi).
            Ho solo l'impressione che quella lingua di terra
            sia la prima linea ideale di una guerra globale
            di idee, visioni e ragioni che hanno genesi in
            mezzo mondo. Il palcoscenico su cui si
            rappresenta la tragedia dialettica di un numero
            imprecisato di visioni della storia che forse
            andrebbero prese a due a due e non messe nello
            stesso pentolone a ribollire tra salme di uomini
            a quel punto del tutto
            apolidi.

            Non so e non voglio dare risposte...
            Ma molti dei vostri commenti, da una parte e
            dall'altra, mi sembrano assai parziali. E questo
            è normale...tutti lo siamo in qualche
            modo....
            La vostra accesa convinzione.. quella fa un po'
            paura...
            Dove sono i vostri dubbi quando scrivete "solo 7
            morti" o "raderli al suolo
            tutti"?bello il cerchiobottismo: lasciamo da parte gli opposti estremismi, è una questione complessa, ecc. solo che a fronte di "accesa convinzione" di una parte dell'opinione pubblica che "fa un po' paura..." i main media sono schierati da una parte sola e il mondo occidentale e l'onu pure, e chi ha le armi più efficaci le usa nell'indifferenza del mondo e chi reagisce come può è visto solo come un fanatico religioso e un terrorista
    • Gus Khatif scrive:
      Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
      - Scritto da: Laonte
      Accidenti, hanno lanciato 7 mila missili e i
      morti in totale sono 7 in tutti questi
      anni.
      Davvero una minaccia terribile, che mette in
      pericolo l'esistenza stessa di
      Israele!
      E' per questo che di palestinesi ne vengono
      uccisi a decine tutti i giorni e nessuno si
      indigna
      ?Antisemita!!!
    • v1doc scrive:
      Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
      - Scritto da: Laonte
      Accidenti, hanno lanciato 7 mila missili e i
      morti in totale sono 7 in tutti questi
      anni.
      Davvero una minaccia terribile, che mette in
      pericolo l'esistenza stessa di
      Israele!Visto che non è un problema perchè non vai vivere a Sderot?Hai ben 30 secondi per salvare le tue chiappe (anche di notte).
      E' per questo che di palestinesi ne vengono
      uccisi a decine tutti i giorni e nessuno si
      indigna
      ?Capisco, e questo dovrebbe giustificare il comportamento dei palestinesi?
      • Fabio Sallustro scrive:
        Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
        Boh, se fossi un palestinese a Gaza e i miei compagni morissero come mosche...diciamo che se questo non giustifica l'atteggiamento dei palestinesi molto semplicemente lo rende comprensibile.Ben oltre le discussioni basate su emotività restano il computo dei morti e dei feriti, IL COMPUTO DEI CIVILI UCCISI, l'occupazione ILLEGALE e la segregazione di fatto.I razzi?Ci sono e dovrebbero cessare. Peccato che molto molto prima dovrebbero cessare le incursioni israeliane e soprattutto l'occupazione israeliana.Le risoluzioni 242 e 338 non le ho inventate io.Barusch Goldstein non è teoria.La documentata, secondo lo stesso Haartez, politica espansionistica nei territori (sviluppo naturale dell'insediamento viene chiamato) subito dopo Annapolis (quando ad Annapolis si era deciso di bloccare una serie di interventi e sviluppi negli insediamenti)...tutto questo non è fantasia.Amira Hass, Gideon Levy, sono tra i molti israeliani che si sforzano di rendere note le atrocità messe in atto dai connazionali nei confronti dei palestinesi.Chiuderò questo pippotto con una citazione di uno studioso le cui origini sono ben note: Noam Chomsky."UN METODO PER COMBATTERE IL TERRORISMO? SEMPLICE: SMETTERE DI PRATICARLO".Saluti
        • v1doc scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          - Scritto da: Fabio Sallustro
          Boh, se fossi un palestinese a Gaza e i miei
          compagni morissero come
          mosche...... andresti a far saltare la testa a colpi di Kalashnikov a studenti israeliani ?
          diciamo che se questo non giustifica
          l'atteggiamento dei palestinesi molto
          semplicemente lo rende
          comprensibile.Gli atti di terrorismo contro civili sono tutto tranne che comprensibili.
          Ben oltre le discussioni basate su emotività
          restano il computo dei morti e dei feriti, IL
          COMPUTO DEI CIVILI UCCISI, l'occupazione ILLEGALE
          e la segregazione di
          fatto.La situazione non è cosi semplice.Ci sono responsabilità da parte di ENTRAMBI gli schieramenti, da parte dell'ONU e sopratutto da parte dei paesi arabi confinanti che negli ultimi decenni hanno ripetutamente attaccato israele (perdendo ogni volta) contribuendo cosi a riacutizzare la crisi.
          • Fabio Sallustro scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            @v1docMi pare chiaro: non sei entrato nel merito delle contestazioni.Devo dedurne che non sai niente delle risoluzioni citate, non sai chi sia Barusch Goldstein, Amira Hass o Levy.Non hai la minima idea di cosa sia successo da Annapolis fino ad ora e, PEGGIO DI TUTTO, non ti interessa niente saperlo.A queste condizioni continua pure a scrivere liberamente ciò che ti fa piacere.P.S. una nota rispetto a quanto hai scritto: comprendere una cosa vuole dire capirla, non giustificarla.Persino chi critica il terrorismo cerca di comprenderlo, quanto meno per eradicarlo.Non è un complesso distinguo, ci arrivano anche gli studenti delle medie.P.P.S. per quanto riguarda invece quella degli studenti, vorrei potertela far passare ma l'ignoranza non è una scusa: leggi qualcosa sul TIPH e chiediti cosa ci faccia ad Hebron.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Fabio Sallustro
            @v1doc


            Mi pare chiaro: non sei entrato nel merito delle
            contestazioni.Mi pare chiaro, ti stai rifiutando di rispondere alle mie affermazioni facendo il saccente.
            P.S. una nota rispetto a quanto hai scritto:
            comprendere una cosa vuole dire capirla, non
            giustificarla.Cristallino, io capisco i motivi che hanno spinto Hitler a sterminare 5 milioni di ebrei.Secondo te dovrei anche "comprenderlo"? Mi dispiace ma non possiedo tale empatia ...
          • Fabio Sallustro scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Sei imbarazzante:comprendere v.tr. Sinonimi: abbracciare, afferrare, assimilare, assorbire, CAPIRE, captare, cogliere, compenetrare, annoverare, concepire, contare, includere, interpretare, intuire, registrare, ritrovare, seguire, unire, accogliere, contenere, racchiudere, occupare, inserire, intendere, realizzare, invadere, incorporare, giustificare, sopraffare, perdonare, scusare, capacitarsi, raccapezzarsi, rendersi conto, penetrare l'animo di, compatire (...)Se guardi bene vedi una vocina che dice CAPIRE.Sinonimo di comprendere.Te lo chiedo sinceramente e senza ironia: frequenti le scuole superiori?http://digilander.libero.it/luirig/sinonimi/hypertext/0322.htm#000000Altrimenti puoi andare su Alice...http://parole.alice.it/parole/sinonimi_e_contrari/index.htmle scrivere, fammi pensare.. COMPRENDERE.Vedrai cosa esce.Oppure, sai quel libro che utilizzi per reggere il tavolino storto sul quale hai messo la playstation?Si, quello intitolato "sinonimi e contrari"..ecco, sostituiscilo con un bel mattone,poi aprilo (il libro, non il mattone) e cerca "COMPRENDERE".Vedrai che sorpresona....Quanto alle tue affermazioni, le devo considerare attendibili al pari della scelta lessicale compiuta nel resto del tuo scritto?Documentati e forse un giorno verrai preso seriamente.Cordialmente
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Fabio Sallustro
            Sei imbarazzante:

            comprendere v.tr.
            Sinonimi: abbracciare, afferrare, assimilare,
            assorbire, CAPIRE, captare, cogliere,
            compenetrare, annoverare, concepire, contare,
            includere, interpretare, intuire, registrare,
            ritrovare, seguire, unire, accogliere, contenere,
            racchiudere, occupare, inserire, intendere,
            realizzare, invadere, incorporare, giustificare,
            sopraffare, perdonare, scusare, capacitarsi,
            raccapezzarsi, rendersi conto, penetrare l'animo
            di, compatire
            (...)

            Se guardi bene vedi una vocina che dice CAPIRE.
            Sinonimo di comprendere.Esatto, c'è anche la vocina "giustificare","accogliere",... come puoi vedere può essere interpretato in modo differente.
            Te lo chiedo sinceramente e senza ironia:
            frequenti le scuole
            superiori?No, io essere troppo impegnato a giocare con la pleistation.
            Oppure, sai quel libro che utilizzi per reggere
            il tavolino storto sul quale hai messo la
            playstation?
            Si, quello intitolato "sinonimi e contrari"..Mi dispiace ma uso la gazzeta ed il guerin sportivo per il tavolino storto.
            Quanto alle tue affermazioni, le devo considerare
            attendibili al pari della scelta lessicale
            compiuta nel resto del tuo
            scritto?Ti vedo un pò stizzito, stai evitando attentamente da alcuni post di rispondere.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: v1doc
            - Scritto da: Fabio Sallustro

            Boh, se fossi un palestinese a Gaza e i miei

            compagni morissero come

            mosche...

            ... andresti a far saltare la testa a colpi di
            Kalashnikov a studenti israeliani
            ?Forse si, sapendo che in quella scuola si istruiscono le persone che rappresentano il futuro dello zoccolo duro del sionismo israeliano.Quella non era una semplice scuola rabbinica, ma un vivaio sionista.


            diciamo che se questo non giustifica

            l'atteggiamento dei palestinesi molto

            semplicemente lo rende

            comprensibile.

            Gli atti di terrorismo contro civili sono tutto
            tranne che
            comprensibili.
            Sono d'accordo, ma la cosa deve valere per entrambe gli schieramenti.Per ogni "assassinio mirato", che secondo le regole internazionali non è altro che un attentato terrorista, vengono sempre uccise anche persone che nulla hanno a che vedere con il bersaglio dell'assassinio mirato.Questi, in qualsiasi parte del mondo si chiamano atti di terrorismo.


            Ben oltre le discussioni basate su emotività

            restano il computo dei morti e dei feriti, IL

            COMPUTO DEI CIVILI UCCISI, l'occupazione
            ILLEGALE

            e la segregazione di

            fatto.

            La situazione non è cosi semplice.
            Ci sono responsabilità da parte di ENTRAMBI gli
            schieramenti, da parte dell'ONU e sopratutto da
            parte dei paesi arabi confinanti che negli ultimi
            decenni hanno ripetutamente attaccato israele
            (perdendo ogni volta) contribuendo cosi a
            riacutizzare la
            crisi.Negli ultimi decenni non c'è stato un solo attacco da parte dei paesi arabi confinanti.Tutti gli attacchi a Siria, Libano e Giordania sono sempre partiti da Israele, senza nessun motivo se non quello creato artificiosamente di volta in volta come operazione di false flag.Queste menzogne non funzionano più ormai.Le persone hanno capito che non ci si può più fidare delle sciocchezze che dicono i giornali e i giornalisti.Hanno tutti quanti imparato a cercare le notizie direttamente dalle fonti.La verità ci renderà liberi.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte

            ... andresti a far saltare la testa a colpi di

            Kalashnikov a studenti israeliani

            ?

            Forse si, sapendo che in quella scuola si
            istruiscono le persone che rappresentano il
            futuro dello zoccolo duro del sionismo
            israeliano.
            Quella non era una semplice scuola rabbinica, ma
            un vivaio
            sionista.No comment, se rispondo mi bannano a vita da PI.
            Sono d'accordo, ma la cosa deve valere per
            entrambe gli
            schieramenti.
            Per ogni "assassinio mirato", che secondo le
            regole internazionali non è altro che un
            attentato terrorista, vengono sempre uccise anche
            persone che nulla hanno a che vedere con il
            bersaglio dell'assassinio
            mirato.
            Questi, in qualsiasi parte del mondo si chiamano
            atti di
            terrorismo.Concordo in parte, il metodo usato per gli assassini mirati causa morti anche fra i civili, questo è inaccettabile.
            Negli ultimi decenni non c'è stato un solo
            attacco da parte dei paesi arabi
            confinanti.Forse dovresti leggerti la storia della nascita dello stato di Israele, basta che dai un'occhiata su Israele.Inoltre, senza tornare molto indietro con gli anni, non mi sembra che sulle città confine israeliane piovano confetti ma bombe, questo è a tutti gli effetti un attacco da un paese confinante.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            la storia della nascita dello stato di Israele la conosco molto bene, ma mi viene il dubbio che tu invece la conosca in modo distorto.Prova a leggere il libro di questa donna ebrea, schifata dal sionismo:Livia Rokach, "Israel sacred terrorism".così capirai meglio com'è nata l'unica democrazia razzista e terrorista del medio oriente.Per quanto riguarda le bombe che dici cadere sul territorio Israeliano, sono esclusivamente quelle in risposta agli attacchi immotivati di Israele.Credi che solo Israele abbia il diritto di difendersi ?Pensi anche tu che i non ebrei siano solo animali parlanti al servizio degli ebrei ?
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            la storia della nascita dello stato di Israele la
            conosco molto bene, ma mi viene il dubbio che tu
            invece la conosca in modo
            distorto.
            Prova a leggere il libro di questa donna ebrea,
            schifata dal
            sionismo:

            Livia Rokach, "Israel sacred terrorism".Sicuramente sarà un libro che analizza i modo oggettivo la nascita dello stato ebraico, l'imparzialità dell'autore traspare in modo evidente fin dal titolo.
            così capirai meglio com'è nata l'unica democrazia
            razzista e terrorista del medio
            oriente.Ma LOL,ma ti rendi conto di quello che hai scritto? Gli altri stati mediorientali sarebbero quindi un modello di democrazia e legalità?
            Per quanto riguarda le bombe che dici cadere sul
            territorio Israeliano, Dico?!?!? è quindi tutta una congettura sionista? Devo forse avvolgermi nella stagnola e mettermi uno scolapasta in testa per non venir contagiato dalla falsa propaganda sionista ?!?
            sono esclusivamente quelle
            in risposta agli attacchi immotivati di
            Israele.Interessante teoria, hai quindi tenuto il conto di tutte le bombe israeliane e attacchi suicidi palestinesi? Quindi sono sempre stati gli israeliani ad iniziare?
            Credi che solo Israele abbia il diritto di
            difendersi
            ?No, tuttavia non considero il far saltare la testa di uno studente con un colpo di AK-47 come un "atto di difesa", non considero il far saltare pullman pieni di civili come un "atto di difesa", penso che nemmeno Bush lo considererebbe tale, ma evidentemente tu hai un mente più "aperta" ....
            Pensi anche tu che i non ebrei siano solo animali
            parlanti al servizio degli ebrei
            ?No, non lo credo.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: v1doc
            - Scritto da: Laonte

            la storia della nascita dello stato di Israele
            la

            conosco molto bene, ma mi viene il dubbio che tu

            invece la conosca in modo

            distorto.

            Prova a leggere il libro di questa donna ebrea,

            schifata dal

            sionismo:



            Livia Rokach, "Israel sacred terrorism".

            Sicuramente sarà un libro che analizza i modo
            oggettivo la nascita dello stato ebraico,
            l'imparzialità dell'autore traspare in modo
            evidente fin dal
            titolo.
            Il titolo non fa altro che rispecchiare l'inevitabile conclusione a cui si giunge dopo l'analisi dei documenti, delle testimonianze e delle vicende storiche.L'imparzialità si stabilisce dalla bontà della ricerca, non dal titolo. E poi è un libro scritto da una donna ebrea che inizialmente era entusiasta dell'ideologia sionista. Credo che sia una buona garanzia di imparzialità.Se giudichi un libro dal titolo, non credo che ci sia altro da aggiungere.

            così capirai meglio com'è nata l'unica
            democrazia

            razzista e terrorista del medio

            oriente.

            Ma LOL,ma ti rendi conto di quello che hai
            scritto? Gli altri stati mediorientali sarebbero
            quindi un modello di democrazia e
            legalità?
            No, non lo sono e infatti non ho detto questo.E' una considerazione che hai inventato tu.Il punto è che nessuno degli altri stati medio orientali si definisce democratico.L'unico a farlo è Israele.Nonostante questo, gli stati non democratici si comportano in modo molto più civile e pacifico del loro vicino "democratico".

            Per quanto riguarda le bombe che dici cadere sul

            territorio Israeliano,

            Dico?!?!? è quindi tutta una congettura sionista?
            Devo forse avvolgermi nella stagnola e mettermi
            uno scolapasta in testa per non venir contagiato
            dalla falsa propaganda sionista
            ?!?Non c'è bisogno.Basta avere il coraggio di accettare la verità.


            sono esclusivamente quelle

            in risposta agli attacchi immotivati di

            Israele.

            Interessante teoria, hai quindi tenuto il conto
            di tutte le bombe israeliane e attacchi suicidi
            palestinesi? Quindi sono sempre stati gli
            israeliani ad
            iniziare?Non è una teoria. E' una verità oggettiva.Non lo sai che in Libano ci sono degli osservatori internazionali che riportano tutti i giorni cosa succede ?Non lo sai che da tanti anni gli aerei Israeliani sorvolano tutte le notti, a bassa quota, il territorio libanese per terrorizzare la popolazione civile con il boato dei loro reattori ?Per non parlare dei continui sconfinamenti sul territorio siriano con voli sopra il palazzo del governo.Non sono teorie.E' tutto documentato e verificabile.Quì di teorie ci sono solo le tue.



            Credi che solo Israele abbia il diritto di

            difendersi

            ?

            No, tuttavia non considero il far saltare la
            testa di uno studente con un colpo di AK-47 come
            un "atto di difesa", non considero il far saltare
            pullman pieni di civili come un "atto di difesa",
            penso che nemmeno Bush lo considererebbe tale, ma
            evidentemente tu hai un mente più "aperta"
            ....Però consideri giusto aver ucciso questi poveretti in un solo giorno, il primo di marzo del 2008 con bombardamenti a tappeto sulla popolazione civile:1- Eyad Al Ashram, Maschio, 262- Musleh Abu Ali, Maschio, 173- Jakline Abu shbak, Femmina, 174- Eyad abu Shabk, Maschio,145- Basam Muhammad Ubaid, Maschio, 456- Basam Ubaid, Maschio, 157- Hamza Al jamal, Maschio,408- Abdallah Abd Rabu, Maschio, 49- Ibrahim Alzain, Maschio, 2510- Mustafa Zaghloul, Maschio, 3211- Hamada Abd Al hameed, Maschio, 2912- Saeed Al hasheem, Maschio, 2313- Husain Al batsh, Maschio, 2714- Samah Zaydan Asalya, Femmina, 1715- Salwa Zaydan Asalya, Femmina, 2316- Tala't Dardona, Maschio, 2917- Mustafa Abu Jalala, Maschio, 2818- Hasan Safi, Maschio, 2519- Abdallah Abu Shaira, Maschio, 1820- Mutasim Abd Rabu, Maschio, 2421- Hamada Saleh Al abad, Maschio, 1622- Mustafa Manon, Maschio, 2223- Muhammad Sleem, Maschio, 2424- Muhammad Abdalrahman Shhab, Maschio, 2325- Ali Al kitnani, Maschio, 1526- Tal'at Dardona, Maschio, 1727- Sana Ghad Al abed Saleh, Femmina, 16 28- Ahmed Albatsh, Maschio, 1629- Muslih Muhamad Muslih,Maschio, 1730- Thabet Junied, Maschio31- Sultan Al zain, Maschio32- Mustafa Abu Jalala, Maschio33- Muhammad Al atar, Maschio34- Nael Abu Alon, Maschio, 2035- Muhammad Abd Al mouti Sleem, Maschio, 36- Saed Dabour, Maschio, 2837- Hamada Saed, Maschio38- Mahmoud Rayan, Maschio39- Jedjad Hatem Abu Hlayal, Maschio40- Thari Abu Aubaid, Maschio41- Tamer Weshah, Maschio42- Ahmed Saleh Abd Al rahman43- Muhammad Abd Al qader Oqylan44- Hasan Abu Harb45- Abd Al rahman Atallah, Maschio, 60 46- Ibrahim Attalah, Maschio, 3047- Sua'd Atallah48- Sconosciuto49- Sconosciuto50- Sconosciuto51- Sconosciuto52- Sconosciuto53- Sconosciuto a Khanyonis City54- Sconosciuto a KhanYonis CityE ti indigni se cercano vendetta.Vergogna!



            Pensi anche tu che i non ebrei siano solo
            animali

            parlanti al servizio degli ebrei

            ?

            No, non lo credo.Allora denuncia ad alta voce i rabbini che lo credono.Fai vedere che non sei come loro!
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            Il titolo non fa altro che rispecchiare
            l'inevitabile conclusioneSono interessanti le parole che hai usato, per quale motivo sarebbe una "inevitabile conclusione"?Non è che forse hai letto un libro che casualmente arrivava alla "inevitabile conclusione" che gli ebrei sono tutti dei cattivoni, e, sempre casualmente, conferma le tue teorie?
            Il punto è che nessuno degli altri stati medio
            orientali si definisce
            democratico.
            L'unico a farlo è Israele.
            Nonostante questo, gli stati non democratici si
            comportano in modo molto più civile e pacifico
            del loro vicino
            "democratico".Infatti Libia,Siria,Iran,Iraq,Libano,Egitto,... sono tutti modelli da prendere come esempio per l'elevato livello di civiltà e di pacifismo raggiunti.

            Non c'è bisogno.
            Basta avere il coraggio di accettare la verità.E quale sarebbe la verità sui bombardamenti delle città israeliane, visto che è questo l'argomento trattato nel caso te ne fossi dimenticato?


            sono esclusivamente quelle


            in risposta agli attacchi immotivati di


            Israele.



            Interessante teoria, hai quindi tenuto il conto

            di tutte le bombe israeliane e attacchi suicidi

            palestinesi? Quindi sono sempre stati gli

            israeliani ad

            iniziare?

            Non è una teoria. E' una verità oggettiva.
            Non lo sai che in Libano ci sono degli
            osservatori internazionali che riportano tutti i
            giorni cosa succede
            ?
            Non lo sai che da tanti anni gli aerei Israeliani
            sorvolano tutte le notti, a bassa quota, il
            territorio libanese per terrorizzare la
            popolazione civile con il boato dei loro reattori
            ?Se i piloti israeliani volano a bassa quota, aumentando cosi il rischio di essere abbattuti, probabilmente non lo fanno per turbare i sogni del pacifico popolo libanese (che per protesta,secondo la tua teoria, si sente autorizzato a bombardare Israele) ma probabilmente ci sarà un motivo più valido.
            Però consideri giusto aver ucciso questi
            poveretti in un solo giorno,il primo di marzo
            del 2008 con bombardamenti a tappeto sulla
            popolazione
            civile:Mi sfugge il punto in cui avrei fatto una tale affermazione, potresti rinfrescarmi la memoria?


            Pensi anche tu che i non ebrei siano solo

            animali


            parlanti al servizio degli ebrei


            ?



            No, non lo credo.

            Allora denuncia ad alta voce i rabbini che lo
            credono.
            Fai vedere che non sei come loro!Certo che non sono come loro, considero estremamente offensivo vedermi accostato ad una qualsiasi figura religiosa.Visto che per te i "cattivi" sono da una sola parte della barricata che cosa pensi che predichino gli imam nelle moschee palestinesi?
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: v1doc
            - Scritto da: Laonte


            Il titolo non fa altro che rispecchiare

            l'inevitabile conclusione

            Sono interessanti le parole che hai usato, per
            quale motivo sarebbe una "inevitabile
            conclusione"?
            Non è che forse hai letto un libro che
            casualmente arrivava alla "inevitabile
            conclusione" che gli ebrei sono tutti dei
            cattivoni, e, sempre casualmente, conferma le tue
            teorie?
            Non ci arriva casualmente, ci arriva dopo lo studio dei fatti e dei documenti verificabili da chiunque.Che gli ebrei sono tutti cattivoni lo hai concluso tu.Nel libro c'è scritto che il sionismo è un movimento cattivone. Come ben sai, ebraismo e sionismo sono due cose diffrenti.Questo modo di stravolgere le argomentazioni è sintomatico.


            Il punto è che nessuno degli altri stati medio

            orientali si definisce

            democratico.

            L'unico a farlo è Israele.

            Nonostante questo, gli stati non democratici si

            comportano in modo molto più civile e pacifico

            del loro vicino

            "democratico".

            Infatti Libia,Siria,Iran,Iraq,Libano,Egitto,...
            sono tutti modelli da prendere come esempio per
            l'elevato livello di civiltà e di pacifismo
            raggiunti.
            No, non sono da prendere come esempio, ma nonostante questo si comportano più pacificamente di Israele.Come ti ho detto in modo più che chiaro, è Israele che pretende di essere un esempio nel medio oriente.Ma forse fai solo finta di non capire cosa scrivo.Anche questo è sintomatico.



            Non c'è bisogno.

            Basta avere il coraggio di accettare la verità.

            E quale sarebbe la verità sui bombardamenti delle
            città israeliane, visto che è questo l'argomento
            trattato nel caso te ne fossi
            dimenticato?Ti ho già risposto ampiamente.





            sono esclusivamente quelle



            in risposta agli attacchi immotivati di



            Israele.





            Interessante teoria, hai quindi tenuto il
            conto


            di tutte le bombe israeliane e attacchi
            suicidi


            palestinesi? Quindi sono sempre stati gli


            israeliani ad


            iniziare?



            Non è una teoria. E' una verità oggettiva.

            Non lo sai che in Libano ci sono degli

            osservatori internazionali che riportano tutti i

            giorni cosa succede

            ?

            Non lo sai che da tanti anni gli aerei
            Israeliani

            sorvolano tutte le notti, a bassa quota, il

            territorio libanese per terrorizzare la

            popolazione civile con il boato dei loro
            reattori

            ?


            Se i piloti israeliani volano a bassa quota,
            aumentando cosi il rischio di essere abbattuti,
            probabilmente non lo fanno per turbare i sogni
            del pacifico popolo libanese (che per
            protesta,secondo la tua teoria, si sente
            autorizzato a bombardare Israele) ma
            probabilmente ci sarà un motivo più valido.
            Ecco che viene fuori il fanatismo più sfrenato.Israele può violare le regole internazionali sorvolando i territori dei paesi confinanti. Tutti devono rispettare le regole, tranne Israele.Ogni altro commento sarebbe superfluo.Secondo te c'è un complotto da parte degli osservatori internazionali per scrivere cose non vere su Israele ?


            Però consideri giusto aver ucciso questi

            poveretti in un solo giorno,il primo di marzo

            del 2008 con bombardamenti a tappeto sulla

            popolazione

            civile:

            Mi sfugge il punto in cui avrei fatto una tale
            affermazione, potresti rinfrescarmi la
            memoria?
            Ti indigni solo per i morti Israeliani, mentre dovresti indignarti per i morti di qualsiasi provenienza.




            Pensi anche tu che i non ebrei siano solo


            animali



            parlanti al servizio degli ebrei



            ?





            No, non lo credo.



            Allora denuncia ad alta voce i rabbini che lo

            credono.

            Fai vedere che non sei come loro!

            Certo che non sono come loro, considero
            estremamente offensivo vedermi accostato ad una
            qualsiasi figura
            religiosa.

            Visto che per te i "cattivi" sono da una sola
            parte della barricata che cosa pensi che
            predichino gli imam nelle moschee
            palestinesi?Per me i cattivi stanno dove vengono perpetrate ingiustizie evidenti.E' evidente che in Palestina e in Israele ci sono ingiustizie che hanno delle proporzioni completamente sbilanciate, e quindi cerco di denunciare il male peggiore.In ogni caso, come ho già scritto:non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.E' una discussione sterile.Inutile portare altre argomentazioni.E' tempo perso.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            - Scritto da: v1doc

            Infatti Libia,Siria,Iran,Iraq,Libano,Egitto,...

            sono tutti modelli da prendere come esempio per

            l'elevato livello di civiltà e di pacifismo

            raggiunti.



            No, non sono da prendere come esempio, ma
            nonostante questo si comportano più pacificamente
            di
            Israele.Stai cadendo sempre più in basso ignorando volutamente eventi storici.Molti dei paesi che ho citato negli ultimi decenni sono stati sconfitti diverse volte da israele, dopo simili batoste è ovvio che sono diventati "pacifici", visto che sono completamente impotenti dal punto di vista militare.Se la Siria avesse un esercito in grado di spazzare via Israele dalla faccia delle terra non pensi che lo impiegherebbe?E' interessante inoltre vedere che nella tua risposta non hai contestato la mia affermazione sul loro livello di civiltà, evidentemente concordi almeno su questo punto.
            Ti ho già risposto ampiamente.No, nei precedenti post hai contestato la stessa esistenza delle bombe scrivendo " Per quanto riguarda le bombe che DICI cadere sul territorio Israeliano ".Attendo una tua riposta.
            Ecco che viene fuori il fanatismo più sfrenato.
            Israele può violare le regole internazionali
            sorvolando i territori dei paesi confinanti.Se da questi territori partono missili che colpiscono obbiettivi civili israeliani non ho il minimo dubbio che israele possa farlo.
            Secondo te c'è un complotto da parte degli
            osservatori internazionali per scrivere cose non
            vere su Israele
            ?Ti prego, dimmi dove ho scritto questo, oppure anche dove ho fatto intendere di pensarlo.
            Ti indigni solo per i morti Israeliani, mentre
            dovresti indignarti per i morti di qualsiasi
            provenienza.Riporto uno dei primi post che ho scritto su questo argomento:"Ci sono responsabilità da parte di ENTRAMBI gli schieramenti, da parte dell'ONU e sopratutto da parte dei paesi arabi confinanti che negli ultimi decenni hanno ripetutamente attaccato israele (perdendo ogni volta) contribuendo cosi a riacutizzare la crisi."Cosa non ti è chiaro nella parola "ENTRAMBI", era anche scritta in maiuscolo, forse ti dovrei fare lo spelling?
            Per me i cattivi stanno dove vengono perpetrate
            ingiustizie
            evidenti.Quindi i cattivi sono sia gli israeliani e i palestinesi, a meno che NON consideri il far saltare pullman pieni di civili una "ingiustizia evidente".
            E' evidente che in Palestina e in Israele ci sono
            ingiustizie che hanno delle proporzioni
            completamente sbilanciate, l'inferiorità militare dei palestinesi è ampiamente bilanciata dal loro ricorso al terrorismo contro obbiettivi civili.
            In ogni caso, come ho già scritto:

            non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.Comprendo i motivi per cui tu non voglia più controbattere e ti limiti ormai a rispondere per slogan, d'altronde poche cose sono più dure da sopportare del fastidio di un buon esempio (cit.)
      • Laonte scrive:
        Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
        Di quali palestinesi parli ?Dei bambini che vanno a scuola ?Dei bambini che giocano sotto casa ?Delle donne che stendono la biancheria ?Degli anziano che coltivano la poca terra rimasta ?Degli uomini che piangono di fianco agli olivi tranciati ?O per te i palestinesi sono tutti uguali ?Tutti terroristi.
        • v1doc scrive:
          Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
          - Scritto da: Laonte
          Di quali palestinesi parli ?
          Dei bambini che vanno a scuola ?
          Dei bambini che giocano sotto casa ?
          Delle donne che stendono la biancheria ?
          Degli anziano che coltivano la poca terra rimasta
          ?
          Degli uomini che piangono di fianco agli olivi
          tranciati
          ?Ma che bello, posso continuare io?Dei bambini che danno da mangiare ai gattini inzuppati d'acqua?Dei ragazzi che aiutano le vecchiette ad attraversare la strada?Delle donne che danzano in cerchio cantando inni di pace?P.S.Stavo parlando dei palestinesi che ammazzano gli israeliani , mi dispiace che tu non ci sia arrivato.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            No, tu hai parlato dei palestinesi.Le parole sono importanti.A furia di dire "i palestinesi" senza specificare nulla, disumanizzi la popolazione palestinese, facendo perdere d'occhio che la stragrande maggioranza di questa povera popolazione è composta da persone inermi che non farebbero male ad una mosca.Ci sono poi "persone" che si convincono che sia giusto bombardare i palestinesi, tutti quanti, in quanto palestinesi.Questo è razzismo strisciante.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            No, tu hai parlato dei palestinesi.In un post successivo ho precisato: come ho scritto mi sembrava evidente a chi mi stavo riferendo.
            Le parole sono importanti.
            A furia di dire "i palestinesi" senza specificare
            nulla, disumanizzi la popolazione palestinese,
            facendo perdere d'occhio che la stragrande
            maggioranza di questa povera popolazione è
            composta da persone inermi che non farebbero male
            ad una
            mosca.

            Ci sono poi "persone" che si convincono che sia
            giusto bombardare i palestinesi, tutti quanti, in
            quanto
            palestinesi.

            Questo è razzismo strisciante.Belle parole, questo vale anche per gli israeliani?Dal tuo post sull'assassinio degli studenti israeliani non si direbbe, anzi direi che al tuo post si può applicare il bollino "100% ipocrita".
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: v1doc
            Belle parole, questo vale anche per gli
            israeliani?
            Dal tuo post sull'assassinio degli studenti
            israeliani non si direbbe, anzi direi che al tuo
            post si può applicare il bollino "100%
            ipocrita".Vale per tutti, ma non bisogna mai dimenticare che Israele è l'invasore, mentre i palestinesi sono le vittime di questa invasione.A qualcuno è importato qualcosa delle centinaia di migliaia di tedeschi uccisi dai bombardamenti alleati al finire della seconda guerra mondiale ?Tutta gente inerme, che faceva una vita normale.Ma loro erano gli invasori.Non ho mai sentito un Israeliano, o un ebreo, o un rabbino, condannare le inutili uccisioni di civili tedeschi con i superflui bombardamenti a tappeto su Berlino. Anzi, tutti li a giudicarli ancora oggi, perchè loro non potevano non sapere cosa succedeva nei campi di concentramento.E tu, lo sai cosa succede nella striscia di gaza?Un giorno anche tu dovrai rispondere di tutto ciò, e le tue menzogne non faranno presa su nessuno.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            - Scritto da: v1doc

            Belle parole, questo vale anche per gli

            israeliani?

            Dal tuo post sull'assassinio degli studenti

            israeliani non si direbbe, anzi direi che al tuo

            post si può applicare il bollino "100%

            ipocrita".

            Vale per tutti, ma non bisogna mai dimenticare
            che Israele è l'invasore, mentre i palestinesi
            sono le vittime di questa
            invasione.Faresti bene a dare un'occhiata su:http://it.wikipedia.org/wiki/Israele#La_guerra_d.27indipendenza
            A qualcuno è importato qualcosa delle centinaia
            di migliaia di tedeschi uccisi dai bombardamenti
            alleati al finire della seconda guerra mondiale
            ?Non mi sembra che il bombardamento a tappeto di Dresda (e Tokio) sia un fatto evento storico sconosciuto.
            Tutta gente inerme, che faceva una vita normale.
            Ma loro erano gli invasori.Durante la 2GM I tedeschi, a differenza degli italiani, hanno deciso di seguire il proprio leader fino alla fine, questi bombardamenti sono stati una conseguenza di tale scelta.
            Non ho mai sentito un Israeliano, o un ebreo, o
            un rabbino, condannare le inutili uccisioni di
            civili tedeschi con i superflui bombardamenti a
            tappeto su Berlino.Forse perchè questi bombardamenti a tappeto, oltre a sterminare la popolazione tedesca, hanno distrutto anche l'industria bellica del Terzo Reich accelerando cosi la liberazione dei campi di concentramento dove venivano macellati (anche) gli ebrei?
            Anzi, tutti li a giudicarli
            ancora oggi, perchè loro non potevano non sapere
            cosa succedeva nei campi di
            concentramento.Perchè, tu pensi il contrario?
            E tu, lo sai cosa succede nella striscia di gaza?Mi tengo informato leggendo i giornali.
            Un giorno anche tu dovrai rispondere di tutto
            ciò,A chi? Dio? Un gruppo di Leoncavallini incazzati con il kefia e le Nike da 100?
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: v1doc
            - Scritto da: Laonte

            - Scritto da: v1doc


            Belle parole, questo vale anche per gli


            israeliani?


            Dal tuo post sull'assassinio degli studenti


            israeliani non si direbbe, anzi direi che al
            tuo


            post si può applicare il bollino "100%


            ipocrita".



            Vale per tutti, ma non bisogna mai dimenticare

            che Israele è l'invasore, mentre i palestinesi

            sono le vittime di questa

            invasione.

            Faresti bene a dare un'occhiata su:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Israele#La_guerra_d.2Wikipedia non è attendibile su questo tipo di informazioni.Leggi i libri scritti dai testimoni degli eventi.


            A qualcuno è importato qualcosa delle centinaia

            di migliaia di tedeschi uccisi dai bombardamenti

            alleati al finire della seconda guerra mondiale

            ?

            Non mi sembra che il bombardamento a tappeto di
            Dresda (e Tokio) sia un fatto evento storico
            sconosciuto.Certo che è conosciuto, ma se ne parla come se fosse stato causato da un evento naturale.


            Tutta gente inerme, che faceva una vita normale.

            Ma loro erano gli invasori.

            Durante la 2GM I tedeschi, a differenza degli
            italiani, hanno deciso di seguire il proprio
            leader fino alla fine, questi bombardamenti sono
            stati una conseguenza di tale
            scelta.Una conseguenza disumana e palesemente sbagliata.Infatti le regole internazionali vietano categoricamente il bombardamento di obiettivi civili durante i conflitti.



            Non ho mai sentito un Israeliano, o un ebreo, o

            un rabbino, condannare le inutili uccisioni di

            civili tedeschi con i superflui bombardamenti a

            tappeto su Berlino.

            Forse perchè questi bombardamenti a tappeto,
            oltre a sterminare la popolazione tedesca, hanno
            distrutto anche l'industria bellica del Terzo
            Reich accelerando cosi la liberazione dei campi
            di concentramento dove venivano macellati (anche)
            gli
            ebrei?
            La guerra era praticamente già finita e l'esercito tedesco era in rotta.


            Anzi, tutti li a giudicarli

            ancora oggi, perchè loro non potevano non sapere

            cosa succedeva nei campi di

            concentramento.

            Perchè, tu pensi il contrario?
            Si, non ho motivo di dubitare che sapessero qualcosa.Le persone comuni non si sognerebbero mai di compiere atti di quel tipo e non si sognerebbero mai che qualche organizzazione possa farlo.Del resto non sapevano nulla nemmeno gli americani che quei campi li sorvolavano e li fotografavano in tutti i dettagli.

            E tu, lo sai cosa succede nella striscia di
            gaza?

            Mi tengo informato leggendo i giornali.


            Un giorno anche tu dovrai rispondere di tutto

            ciò,
            Quindi non sai nulla, o fai in modo di non sapere nulla.
            A chi? Dio? Un gruppo di Leoncavallini incazzati
            con il kefia e le Nike da
            100€?Si, a Dio.Lo stesso Dio che gli israeliani indicano come colui che ha donato loro la terra che occupano.Lo stesso Dio che gli ebrei hanno deluso una volta e che stanno deludendo una seconda volta con le loro infinite menzogne.Isaia ha profetizzato bene.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte

            Wikipedia non è attendibile su questo tipo di
            informazioni.Fammi indovinare, forse non è attendibile perchè non concorda con le tue convinzioni?
            Leggi i libri scritti dai testimoni degli eventi.Come quello che consigli tu che "casualmente" è arrivato alla conclusione che gli israeliani sono dei terroristi?

            Non mi sembra che il bombardamento a tappeto di

            Dresda (e Tokio) sia un fatto evento storico

            sconosciuto.

            Certo che è conosciuto, ma se ne parla come se
            fosse stato causato da un evento
            naturale.Dove?!? Forse nella tua mente, ma su Wikipedia, nonostante non sia considerata da te come una fonte attendibile di informazioni, non viene riportato come un "evento naturale".
            Una conseguenza disumana e palesemente sbagliata.
            Infatti le regole internazionali vietano
            categoricamente il bombardamento di obiettivi
            civili durante i
            conflitti.Ma LOL, ma in che mondo vivi ?!?Devo forse ricordarti cosa hanno fatto i tedeschi a Londra durante la Battaglia d'Inghilterra?Quindi secondo te gli inglesi non avrebbero dovuto SUCCESSIVAMENTE restituire il favore ai tedeschi?Vorrei ricordarti inoltre che un B17 quando compie un bombardamento ad alta quota non è molto adatto ad operazioni "chirurgiche" e quindi dei pesanti danni collaterali sono inevitabili.

            Forse perchè questi bombardamenti a tappeto,

            oltre a sterminare la popolazione tedesca, hanno

            distrutto anche l'industria bellica del Terzo

            Reich accelerando cosi la liberazione dei campi

            di concentramento dove venivano macellati
            (anche)

            gli

            ebrei?



            La guerra era praticamente già finitaInteressante, questo da cosa l'hai dedotto?
            e
            l'esercito tedesco era in
            rotta.L'esercito tedesco non avrebbe più potuto vincere la guerra (anche se c'era l'incognita del programma nucleare tedesco) ma aveva ancora la possibilità di colpire obbiettivi civili in inghilterra con le V1 e V2.Gli alleati avrebbero dovuto gustarsi il tè, invece di intervenire, aspettando che i tedeschi si fossero stancati di lanciare missili?


            Anzi, tutti li a giudicarli


            ancora oggi, perchè loro non potevano non
            sapere


            cosa succedeva nei campi di


            concentramento.



            Perchè, tu pensi il contrario?



            Si, non ho motivo di dubitare che sapessero
            qualcosa.I tedeschi quindi pensavano che tutti gli ebrei avevano vinto un viaggio premio in qualche luogo esotico?
            Le persone comuni non si sognerebbero mai di
            compiere atti di quel tipo e non si sognerebbero
            mai che qualche organizzazione possa
            farlo.Se dico "Leggi razziali" un campanellino suona nella tua testa?
            Del resto non sapevano nulla nemmeno gli
            americani che quei campi li sorvolavano e li
            fotografavano in tutti i
            dettagli.E' difficile controbattere ad una affermazione come questa completamente priva di alcun senso logico.

            A chi? Dio? Un gruppo di Leoncavallini incazzati

            con il kefia e le Nike da

            100€?

            Si, a Dio.
            Lo stesso Dio che gli israeliani indicano come
            colui che ha donato loro la terra che
            occupano.
            Lo stesso Dio che gli ebrei hanno deluso una
            volta e che stanno deludendo una seconda volta
            con le loro infinite
            menzogne.

            Isaia ha profetizzato bene.Grazie, ora è tutto chiaro, mi chiedevo da dove venisse il tuo odio verso gli ebrei, ora so che è di natura religiosa.P.S.Per tua informazione sono un seguace del Pastafarianesimo, il mio Dio è clemente e sono sicuro che mi perdonerà.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.E' una discussione sterile.Inutile portare altre argomentazioni.E' tempo perso.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.Comprendo i motivi per cui tu non voglia più controbattere e ti limiti ormai a rispondere per slogan, d'altronde poche cose sono più dure da sopportare del fastidio di un buon esempio (cit.)
          • ... scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!

            Vale per tutti, ma non bisogna mai dimenticare
            che Israele è l'invasore, mentre i palestinesi
            sono le vittime di questa invasione.Scusate se mi intrometto, leggevo distrattamente il vostro alterco, ma su questo proprio non posso tacere.Israele come detto prima ha acquistato i territori assegnati da accordi internazionali. Che abbiano usato la forza per prenderli, che gli accordi fossero scorretti questo e' documentato. Mia madre ha vissuto una situazione identica venendo sradicata dalla sua terra natale (Istria) finendo in un campo profughi prima di rifarsi una vita. I palestinesi dopo decenni sono ancora nei campi profughi. Volendo, avrebbero potuto ricostruirsi una nuova vita, invece hanno preferito vivere alimentati dall'odio. Il che mi ha fatto capire che non sono filo-israeliano, sono semplicemente anti-palestinese.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: ...

            Vale per tutti, ma non bisogna mai dimenticare

            che Israele è l'invasore, mentre i palestinesi

            sono le vittime di questa invasione.
            Scusate se mi intrometto, leggevo distrattamente
            il vostro alterco, ma su questo proprio non posso
            tacere.
            Israele come detto prima ha acquistato i
            territori assegnati da accordi internazionali.
            Che abbiano usato la forza per prenderli, che gli
            accordi fossero scorretti questo e' documentato.
            Mia madre ha vissuto una situazione identica
            venendo sradicata dalla sua terra natale (Istria)
            finendo in un campo profughi prima di rifarsi una
            vita. I palestinesi dopo decenni sono ancora nei
            campi profughi. Volendo, avrebbero potuto
            ricostruirsi una nuova vita, invece hanno
            preferito vivere alimentati dall'odio. Il che mi
            ha fatto capire che non sono filo-israeliano,
            sono semplicemente
            anti-palestinese.Stai dicendo che disprezzi un popolo che difende in maniera eroica le proprie radici.Un popolo che non si arrende a chi gli ha sottratto con la forza e con l'inganno tutti i territori e tutte le forme di sostentamento.Stai dicendo che di fronte a un'oppressore bisogna scappare.Se la pensassero tutti come te, in Italia ci sarebbe ancora il fascismo con le leggi razziali, e in Germania e nel resto dell'Europa il nazismo.Scappa scappa, ma prima o poi non ci sarà più un posto in cui scappare se nessuno ha il coraggio di ribellarsi.Dovresti mostrare rispetto per chi ha il coraggio di ribellarsi, anzichè odiarlo.
          • . . scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!

            Stai dicendo che disprezzi un popolo che difende
            in maniera eroica le proprie radici.
            Un popolo che non si arrende a chi gli ha
            sottratto con la forza e con l'inganno tutti i
            territori e tutte le forme di sostentamento.
            Stai dicendo che di fronte a un'oppressore
            bisogna scappare.
            Se la pensassero tutti come te, in Italia ci
            sarebbe ancora il fascismo con le leggi razziali,
            e in Germania e nel resto dell'Europa il
            nazismo.

            Scappa scappa, ma prima o poi non ci sarà più un
            posto in cui scappare se nessuno ha il coraggio
            di
            ribellarsi.

            Dovresti mostrare rispetto per chi ha il coraggio
            di ribellarsi, anzichè
            odiarlo.Oppressori, invasori ... che vai farneticando? Gli accordi internazionali decisero di requisire i territori, ovviamente contro il parere degli abitanti. Ma questo accade ogni giorno anche qua in Italia: se abbattessero casa tua perche' ci deve passare l'autostrada non ne saresti contento, faresti ostruzione con lanci di porfido contro la polizia, ma alla fine ti sposteresti e oltrettutto useresti di buon grado quella strada.Non metto in dubbio che sia stata usata troppa violenza in quei territori, ma credo anche che affrontare con lanci di sassi un'esercito bene armato ed addestrato sia stata la scelta piu' stupida che i palestinesi potessero fare. Tant'e' che dopo 60 anni, piuttosto che trasferirsi nei paesi arabi adiacenti e sfruttare le nuove opportunita' offerte dagli insediamenti israeliani, preferiscono tuttora vivere di espedienti, aiuti umanitari, nell'odio e sul baratro di una guerra civile.
          • Laonte scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            Gli accordi internazionali di cui parli, sono stati estorti con attentati terroristi, ricatti politici e accondiscendenze di uomini dichiaratamente sionisti che si trovavano in posizioni di grande influenza politica.In ogni caso, come si può pretendere di essere legittimati da quegli accordi internazionali se poi quelle stesse organizzazioni internazionali, ONU in primis, vengono delegittimate dagli stessi che in esse pretendono di trovarne la legittimazione ?Israele ha violato 72 risoluzioni ONU:1) RISOLUZIONE N. 93 (18 MAGGIO 1951)2) RISOLUZIONE N. 101 (24 NOVEMBRE 1953)3) RISOLUZIONE N. 106 (29 MARZO 1955)4) RISOLUZIONE N. 111 (19 GENNAIO 1956)5) RISOLUZIONE N. 127 (22 GENNAIO 1958)6) RISOLUZIONE N. 162 (11 APRILE 1961)7) RISOLUZIONE N. 171 (9 APRILE 1962)8) RISOLUZIONE N. 228 (25 NOVEMBRE 1966)9) RISOLUZIONE N. 237 (14 GIUGNO 1967)10) RISOLUZIONE N. 248 (24 MARZO 1968)11) RISOLUZIONE N. 250 (27 APRILE 1968)12) RISOLUZIONE N. 251 (2 MAGGIO 1968)13) RISOLUZIONE N. 252 (21 MAGGIO 1968)14) RISOLUZIONE N. 256 (16 AGOSTO 1968)15) RISOLUZIONE N. 259 (27 SETTEMBRE 1968)16) RISOLUZIONE N. 262 (31 DICEMBRE 1968)17) RISOLUZIONE N. 265 (1 APRILE 1969)18) RISOLUZIONE N. 267 (3 LUGLIO 1969)19) RISOLUZIONE N. 270 (26 AGOSTO 1969)20) RISOLUZIONE N. 271 (15 SETTEMBRE 1969)21) RISOLUZIONE N. 279 (12 MAGGIO 1969)22) RISOLUZIONE N. 280 (19 MAGGIO 1969)23) RISOLUZIONE N. 285 (5 SETTEMBRE 1970)24) RISOLUZIONE N. 298 (25 SETTEMBRE 1971)25) RISOLUZIONE N. 313 (28 FEBBRAIO 1972)26) RISOLUZIONE N. 316 (26 GIUGNO 1972)27) RISOLUZIONE N. 317 (21 LUGLIO 1972)28) RISOLUZIONE N. 332 (21 APRILE 1973)29) RISOLUZIONE N. 337 (15 AGOSTO 1973)30) RISOLUZIONE N. 347 (24 APRILE 1974)31) RISOLUZIONE N. 425 (19 MARZO 1978)32) RISOLUZIONE N. 427 (3 MAGGIO 1979)33) RISOLUZIONE N. 444 (19 GENNAIO 1979)34) RISOLUZIONE N. 446 (22 MARZO 1979)35) RISOLUZIONE N. 450 (14 GIUGNO 1979)36) RISOLUZIONE N. 452 (20 LUGLIO 1979)37) RISOLUZIONE N. 465 (1 MARZO 1980)38) RISOLUZIONE N. 467 (24 APRILE 1980)39) RISOLUZIONE N. 468 (8 MAGGIO 1980)40) RISOLUZIONE N. 469 (20 MAGGIO 1980)41) RISOLUZIONE N. 471 (5 GIUGNO 1980)42) RISOLUZIONE N. 476 (30 GIUGNO 1980)43) RISOLUZIONE N. 478 (20 AGOSTO 1980)44) RISOLUZIONE N. 484 (19 DICEMBRE 1980)45) RISOLUZIONE N. 487 (19 GIUGNO 1981)46) RISOLUZIONE N. 497 (17 DICEMBRE 1981)47) RISOLUZIONE N. 498 (18 DICEMBRE 1981)48) RISOLUZIONE N. 501 (25 FEBBRAIO 1982)49) RISOLUZIONE N. 509 (6 GIUGNO 1982)50) RISOLUZIONE N. 515 (19 GIUGNO 1982)51) RISOLUZIONE N. 517 (4 AGOSTO 1982)52) RISOLUZIONE N. 518 (12 AGOSTO 1982)53) RISOLUZIONE N. 520 (17 SETTEMBRE 1982)54) RISOLUZIONE N. 573 (4 OTTOBRE 1985)55) RISOLUZIONE N. 587 (23 SETTEMBRE 1986)56) RISOLUZIONE N. 592 (8 DICEMBRE 1986)57) RISOLUZIONE N. 605 (22 DICEMBRE 1987)58) RISOLUZIONE N. 607 (5 GENNAIO 1988)59) RISOLUZIONE N. 608 (14 GENNAIO 1988)60) RISOLUZIONE N. 636 (14 GIUGNO 1989)61) RISOLUZIONE N. 641 (30 AGOSTO 1989)62) RISOLUZIONE N. 672 (12 OTTOBRE 1990)63) RISOLUZIONE N. 673 (24 OTTOBRE 1990)64) RISOLUZIONE N. 681 (20 DICEMBRE 1990)65) RISOLUZIONE N. 694 (24 MAGGIO 1991)66) RISOLUZIONE N. 726 (6 GENNAIO 1992)67) RISOLUZIONE N. 799 (18 DICEMBRE 1992)68) RISOLUZIONE N. 904 (18 MARZO 1994)69) RISOLUZIONE N. 1402 (30 MARZO 2002)70) RISOLUZIONE N. 1403 (4 APRILE 2002)71) RISOLUZIONE N. 1405 (19 APRILE 2002)72) RISOLUZIONE N. 1435 (24 SETTEMBRE 2002)Qualsiasi altro stato del mondo sarebbe stato ridotto in briciole dopo una sequenza così metodica di violazioni.Questo, secondo le leggi internazionale, è uno stato canaglia.Come ho già scritto:non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire.
          • v1doc scrive:
            Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
            - Scritto da: Laonte
            Come ho già scritto:

            non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire.Comprendo i motivi per cui tu non voglia più controbattere e ti limiti ormai a rispondere per slogan, d'altronde poche cose sono più dure da sopportare del fastidio di un buon esempio (cit.)
    • The Punisher scrive:
      Re: 7 mila missili e 7 morti in tutto!
      Cazzo, mi hai convinto.Ora scendo in strada con un revolver e comincio a sparare a caso.E se ci scappa il morto pazienza, tanto cosa vuoi che sia un morto su sette proiettili!Ma vi rendete conto delle cazzate che scrivete?Una vita umana recisa non ha colori ne bandiere, e' solo una persona a cui e' stato negato il diritto alla vita (e questo vale da tutte e due le parti di quel conflitto e per tutti i conflitti nel mondo).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 marzo 2008 16.02-----------------------------------------------------------
  • Jango scrive:
    C'è problema c'è?
    Per i componenti/rifiuti tossici? Buttateli nella striscia di Gaza no?
  • iom scrive:
    radere al suolo
    Israele dovrebbe farla finita una volta per tutte, al prossimo missile proveniente da Hamas deve radere al suoloil territorio da cui è partito il razzo nel perimetro di 5km. Peccato che gli Israeliani non siano i Russi o i Cinesi, loro avrebbero già risolto il problema da tempo..
    • ... scrive:
      Re: radere al suolo
      Ti rendi conto di quente str*nzate hai scritto?
    • Risposta al commento scrive:
      Re: radere al suolo
      Gia, la situazione è molto più complessa di così, ma facciamo un esempio semplice adatto a te:"Io vengo nel tuo quartiere, ti faccio sloggiare con le ruspe, prendo possesso della tua casa e ti mando in un campo profughi. Poi tu protesti per un po, io per un po mi infastidisco, al che decido di radere al suolo il campo profughi te compreso"Ora, come vedi la situazione?
      • shezan74 scrive:
        Re: radere al suolo
        I palestinesi vogliono fare agli israeliani la stessa, identica cosa. Vogliono riprendersi il territorio che è di israele.L'unica differenza? Una delle nazioni più militarmente avanzate al mondo contro una nazione estremamente povera.Non do giudizi in merito, nè mi schiero.Dico solo che a mio giudizio una sparuta minoranza dei palestinesi, di fatto terroristi, condizionano vita, futuro, fama e sorti di un'intera popolazione. E forse dovrebbero essere bombardati in primis dagli stessi palestinesi.
        • mirko scrive:
          Re: radere al suolo
          scusa, non voglio entrare nel merito più di tanto,ma quello che dici:
          "vogliono riprendersi il territorio che è di israele"non mi sembra coerente.a) se "è di israele" non "vogliono riprendersi" ma "prendersi",b) se "vogliono riprendersi" perché prima era loro allora non "è di israele".dimmi tuciao
        • ottomano scrive:
          Re: radere al suolo
          - Scritto da: shezan74
          Non do giudizi in merito, nè mi schiero.Ok
          Dico solo che a mio giudizio una sparuta
          minoranza dei palestinesi, di fatto terroristi, Ah, quindi non ti schieri... Quelli non sono terroristi. Quelli stanno cercando di riprendersi la loro terra . I veri terroristi sono gli israeliani. I Palestinesi che si fanno esplodere sono partigiani! Nicola
    • Fabio Sallustro scrive:
      Re: radere al suolo
      Mio caro Iomun applauso per la tua arguzia.Chiederei la cancellazione del tuo post se non fosse così imbarazzante da portare quasi chiunque a vergognarsi di averlo scritto (eccezion fatta per te, ovviamente).Certamente negli anni a venire vedrai con tristezza le cinque righe che hai buttato giù questa mattina.E' comunque singolare che l'opzione di metodo da te proposta ricalchi processi di epurazione facilmente ascrivibili a gruppi politici di immediato riconoscimento.Concludo salutandoti e considerando, quale ultimo dubbio, che tu possa essere in realtà un subdolo israeliano che ha pensato sottilmente di svergognare i palestinesi attraverso un doppio nascosto: scrivi in modo talmente indifendibile da non poter seriamente essere scambiato per filo-israeliano (mica sono tutti imbecilli quelli che condividono le politiche di Israele) ed allora non puoi che essere filo-palestinese.Solo che tu in realtà sei filo israeliano ma nessuno riesce a crederci...ED E' QUESTO IL TUO SCOPO!!!Sei troppo avanti!!!(non hai capito? non mi stupisco)Fabio
    • Laonte scrive:
      Re: radere al suolo
      Nazisionista di m...a.Non hai nemmeno un briciolo di umanità.Non lo sai che nel territorio che vuoi radere al suolo ci sono donne, bambini e uomini che non centrano nulla con i missili ?Sei un razzista schifoso.Gli animali come te dovrebbero stare in una giungla.
    • Laonte scrive:
      Re: radere al suolo
      Questa si chiama istigazione alla violenza e all'odio razziale.
    • painlord2k scrive:
      Re: radere al suolo
      - Scritto da: iom
      Israele dovrebbe farla finita una volta per
      tutte, al prossimo missile proveniente da Hamas
      deve radere al suolo
      il territorio da cui è partito il razzo nel
      perimetro di 5km. Peccato che gli Israeliani non
      siano i Russi o i Cinesi, loro avrebbero già
      risolto il problema da
      tempo..Non serve essere cinesi o russi, basta che si comportino con i palestinesi nel modo in cui si comportò Re Hussein di Giordania durante il famoso Settembre Nero del 1970 (vedi Wikipedia).Da notare che dove vanno i palestinesi dell'OLP succede sempre un disastro: erano in Giordania e hanno scatenato una guerra civile; scappano in Libano e scatenano una guerra civile pure li; li lasciano rientrare in Palestina e si scatena la guerra civile tra i palestinesi.Ovvio che l'Egitto abbia un muro che isola Gaza dall'Egitto e non voglia palestinesi sul suo territorio.
      • Fabio Sallustro scrive:
        Re: radere al suolo
        o che facciano come fecero gli israeliani a Sabra e Chatila con l'ausilio delle milizie cristiane.un grazie a Sharon.
        • painlord2k scrive:
          Re: radere al suolo
          Gli israeliani a Chabra e Shatila fecero niente, tranne che lasciare che le milizie cristiane si vendicassero di quello che i palestinesi avevano fatto loro negli anni precedenti.
  • mario scrive:
    non negligenza,ma incompetenza.
    i cittadini di sderot,secondo me,dovrebbero denunciare il governo israeliano non per negligenza dovuta al non impiego di armi,ma per incompetenza,ovvero perche' i politici non sanno fare il loro lavoro.
    • Teo_ scrive:
      Re: non negligenza,ma incompetenza.
      - Scritto da: mario
      i cittadini di sderot,secondo me,dovrebbero
      denunciare il governo israeliano non per
      negligenza dovuta al non impiego di armi,ma per
      incompetenza,ovvero perche' i politici non sanno
      fare il loro
      lavoro.Dovrebbero, dovrebbero cosa dovrebbero farne allora noi italiani dei nostri politici?
Chiudi i commenti