Australia, l'antipirateria rimette la retro

I vertici di MIPI smentiscono lo smantellamento legislativo del meccanismo noto come three strikes. Che rimane una solida strategia per incoraggiare alla fruizione legale della musica online

Roma – L’improvvisa inversione di marcia aveva lasciato di stucco i vari osservatori della Rete, soprattutto perché suggerita da uno dei più agguerriti gruppi anti-pirateria in terra australiana. Fuorviante è stato ora l’aggettivo usato dai vertici della Music Industry Piracy Investigations (MIPI), per smentire categoricamente le ultime dichiarazioni riportate da numerose testate specializzate.

In breve , MIPI resterà “fermamente impegnata” – insieme ai vari Internet Service Provider (ISP) – affinché venga introdotto in Australia un meccanismo basato sulle notifiche graduali, per incoraggiare il consumo legale di musica online. L’organizzazione anti-pirateria non avrebbe dunque alcuna intenzione di abbandonare il regime ormai noto come three strikes .

Lo stesso general manager di MIPI Sabiene Heindl non avrebbe mai parlato di un eventuale piano di smantellamento legislativo della dottrina Sarkozy. Quello dei tre colpi sarebbe probabilmente l’unico modo efficace per punire i netizen o comunque per incoraggiarli alla fruizione legale della musica. Non è però escluso che le sospensioni temporanee restino all’interno delle attuali previsioni dell’Australian Copyright Act .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guybrush scrive:
    E allora vediamo un po'...
    - Scritto da: bubba
    Ma i succhiasangue della FIMI lo sa che oltre i
    teenagers esistono altri 15 milioni di persone
    che condividono robe allegramente su internet?

    Compresi insegnanti e (molto probabilmente anche)
    dipendendi FIMI
    :)

    Siamo molto molto oltre "i vostri figli" ...I succhiasangue della FIMI devono ricordarsi che non funziona così.Se cominci adesso ad educare i più piccoli vai a scontrarti coi frutti della precedente gestione e il popolo degli "scariconi", coloro i quali si sono abituati al fatto che scaricare è prassi comune. Prima scaricare poi eventualmente comprare.Dunque i piccini verranno educati dal sistema FIMI, poi una volta fuori nel mondo brutto e cattivo verranno in parte irretiti da quelli che invece scaricano a manetta.Quanto dura l'educazione del piccino? Facile: all'asilo si entra a 3 anni, dalle superiori si esce a 18, totale 15 anni.Fimi, per avere i primi risultati, deve spendere 15 anni di tempo (e di denaro.Sottolineo FIMI (e non lo stato Italiano).Ipotizziamo dunque che tra 15 anni le nuove leve saranno parzialmente educate a non scaricare (Dio solo sa cosa ci sarà tra 15 anni, e pure lui penso non voglia rovinarsi la sorpresa). Ogni anno dalle scuole escono circa 500 mila studenti.Quindi tra 15 anni (2026) se si continua così ci saranno 500.000 studenti formati.Una stima ottimistica dice che, entro il primo anno circa 1/4 (125000) torneranno a scaricare normalmente e entro 5 anni la metà tornerà alle solite abitudini.Lasciamo stare quella pessimistica.Una proiezione tra 25 anni (ovvero 10 anni dopo l'uscita del primo gruppo) ci saranno 75000 ex ragazzini ora genitori che tenteranno di insegnare le buone maniere ai propri figli.25 anni in cui FIMI e compagnia bella spenderanno denaro per campagne di sensibilizzazione e solo negli ultimi 10 si cominceranno a vedere i risultati.Se insistono per altri 20-25 anni, imho, penso che ci saranno risultati apprezzabili.Sempre che, naturalmente, quei ragazzi educati a spendere cifre folli per supporti e "licenze d'uso di prodotti multimediali" una volta cresciuti non si pongano qualche domanda tipo "...ma perché fino a 70 anni?" o "...ma perché pagare tutto con le nostre tasse?" o ancora "...ma se invece faccio qualcos altro?".Ed essendo diventati un numero molto grande potrebbero causare danni decisamente più ingenti di quelli REALMENTE causati dal P2P. Ammesso che di danni si possa parlare.D'altro canto: tra 45 anni avrò passato da tempo gli ottanta, tutto sommato non potrà fregarmene troppo di tutto e, anzi, sarò parecchio impegnato ad aprire il vault (il mio archivio) e rilasciare a mezzo internet tutte le registrazioni che ho da parte ed i cui autori saranno morti da più di 70 anni.Sarà divertente.GT
    • krane scrive:
      Re: E allora vediamo un po'...
      - Scritto da: Guybrush
      - Scritto da: bubba

      Ma i succhiasangue della FIMI lo sa che oltre i

      teenagers esistono altri 15 milioni di persone

      che condividono robe allegramente su internet?

      Compresi insegnanti e (molto probabilmente

      anche) dipendendi FIMI

      :)

      Siamo molto molto oltre "i vostri figli" ...

      I succhiasangue della FIMI devono ricordarsi
      che non funziona così.
      Se cominci adesso ad educare i più piccoli vai a
      scontrarti coi frutti della precedente gestione e
      il popolo degli "scariconi", coloro i quali si
      sono abituati al fatto che scaricare è prassi
      comune. Prima scaricare poi eventualmente
      comprare.Penso solo a quanto ha funzionato l'ora di religione a scuola sui figli di comunisti mangiapreti (rotfl)(rotfl). L'unico risultato erano grasse risate sulle favolette raccontate dal prete sia da parte del figlio che dai genitori.Si, sara' divertente.
      • Guybrush scrive:
        Re: E allora vediamo un po'...
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Guybrush[...]
        Penso solo a quanto ha funzionato l'ora di
        religione a scuola sui figli di comunisti
        mangiapreti (rotfl)(rotfl). L'unico risultato
        erano grasse risate sulle favolette raccontate
        dal prete sia da parte del figlio che dai
        genitori.Allora... molto dipendeva da CHI ti capitava come insegnante.Alle medie mi sono ritrovato con un monaco domenicano che si presentava a scuola con l'abito da lavoro.Persona molto colta, preparata sia come insegnante che come educatore era un uomo molto rispettato da studenti e docenti.Alle superiori mi sono ritrovato con un cretino. Con rispetto parlando, questo scaldasedie non sapeva tenere una classe, ne credo gli importasse molto. Il primo anno ho tentato di dargli retta e di starlo a sentire, ma gli altri facevano TROPPO rumore. Appena ho potuto ho chiesto l'esonero dall'ora di religione e mi sono trasferito in biblioteca.Il guaio, per FIMI, è trovare persone in gamba e adeguatamente preparate da sparpagliare per tutte le scuole italiane e stipendiarle per i prossimi 15 anni.Auguri.Per contro sarà un piacere remargli contro, se mai avrò dei figli.
        Si, sara' divertente.Prendo il popcorn, mi siedo e mi godo lo spettacolo. Altro che film :-DGT
        • krane scrive:
          Re: E allora vediamo un po'...
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Guybrush
          [...]

          Penso solo a quanto ha funzionato l'ora di

          religione a scuola sui figli di comunisti

          mangiapreti (rotfl)(rotfl). L'unico risultato

          erano grasse risate sulle favolette raccontate

          dal prete sia da parte del figlio che dai

          genitori.
          Allora... molto dipendeva da CHI ti capitava come
          insegnante.
          Alle medie mi sono ritrovato con un monaco
          domenicano che si presentava a scuola con l'abito
          da
          lavoro.
          Persona molto colta, preparata sia come
          insegnante che come educatore era un uomo molto
          rispettato da studenti e
          docenti.
          Alle superiori mi sono ritrovato con un cretino.
          Con rispetto parlando, questo scaldasedie non
          sapeva tenere una classe, ne credo gli importasse
          molto. Il primo anno ho tentato di dargli retta e
          di starlo a sentire, ma gli altri facevano TROPPO
          rumore. Appena ho potuto ho chiesto l'esonero
          dall'ora di religione e mi sono trasferito in
          biblioteca.
          Il guaio, per FIMI, è trovare persone in gamba e
          adeguatamente preparate da sparpagliare per tutte
          le scuole italiane e stipendiarle per i prossimi
          15 anni.Impossibile, sarebbe una contraddizione di termini :)
          Auguri.
          Per contro sarà un piacere remargli contro, se
          mai avrò dei
          figli.

          Si, sara' divertente.
          Prendo il popcorn, mi siedo e mi godo lo
          spettacolo. Altro che film
          :-D

          GT
      • pippO scrive:
        Re: E allora vediamo un po'...
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Guybrush

        - Scritto da: bubba


        Ma i succhiasangue della FIMI lo sa che oltre
        i


        teenagers esistono altri 15 milioni di persone


        che condividono robe allegramente su internet?



        Compresi insegnanti e (molto probabilmente


        anche) dipendendi FIMI


        :)



        Siamo molto molto oltre "i vostri figli" ...



        I succhiasangue della FIMI devono ricordarsi

        che non funziona così.

        Se cominci adesso ad educare i più piccoli vai a

        scontrarti coi frutti della precedente gestione
        e

        il popolo degli "scariconi", coloro i quali si

        sono abituati al fatto che scaricare è prassi

        comune. Prima scaricare poi eventualmente

        comprare.

        Penso solo a quanto ha funzionato l'ora di
        religione a scuola sui figli di comunisti
        mangiapreti (rotfl)(rotfl). L'unico risultato
        erano grasse risate sulle favolette raccontate
        dal prete sia da parte del figlio che dai
        genitori.Però l'insegnante di religione lo paghiamo NOI :@
        • krane scrive:
          Re: E allora vediamo un po'...
          - Scritto da: pippO
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Guybrush


          - Scritto da: bubba



          Ma i succhiasangue della FIMI lo sa



          che oltre i teenagers esistono altri



          15 milioni di persone che condividono



          robe allegramente su internet?



          Compresi insegnanti e (molto



          probabilmente anche) dipendendi FIMI



          :)



          Siamo molto molto oltre "i vostri



          figli" ...


          I succhiasangue della FIMI devono


          ricordarsi che non funziona così.


          Se cominci adesso ad educare i più


          piccoli vai a scontrarti coi


          frutti della precedente gestione e


          il popolo degli "scariconi", coloro


          i quali si sono abituati al fatto


          che scaricare è prassi comune. Prima


          scaricare poi eventualmente comprare.

          Penso solo a quanto ha funzionato l'ora

          di religione a scuola sui figli di

          comunisti mangiapreti (rotfl)(rotfl).

          L'unico risultato erano grasse risate

          sulle favolette raccontate dal prete sia

          da parte del figlio che dai genitori.
          Però l'insegnante di religione lo paghiamo NOI :@Ora hai un motivo piu' per non farlo.
  • Funz scrive:
    Educare i figli
    Ci sono tantissime cose che vanno insegnate ai figli, e tutte infinitamente più importanti dei diritti commerciali degli squali dei media e degli autori sui loro libri paga.
    • ruppolo scrive:
      Re: Educare i figli
      - Scritto da: Funz
      Ci sono tantissime cose che vanno insegnate ai
      figli, e tutte infinitamente più importanti dei
      diritti commerciali degli squali dei media e
      degli autori sui loro libri
      paga.Una su tutte il rispetto del prossimo.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Educare i figli

        Una su tutte il rispetto del prossimo.Infatti. E il "prossimo" non è di certo un autore avido che vuole essere pagato senza lavorare.
      • Funz scrive:
        Re: Educare i figli
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Funz

        Ci sono tantissime cose che vanno insegnate ai

        figli, e tutte infinitamente più importanti dei

        diritti commerciali degli squali dei media e

        degli autori sui loro libri

        paga.

        Una su tutte il rispetto del prossimo.Il rispetto lo do a chi se lo merita.
        • krane scrive:
          Re: Educare i figli
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: Funz


          Ci sono tantissime cose che vanno insegnate


          ai figli, e tutte infinitamente più


          importanti dei diritti commerciali degli


          squali dei media e degli autori sui loro


          libri paga.

          Una su tutte il rispetto del prossimo.
          Il rispetto lo do a chi se lo merita.C'era il massimo rispetto per chi ti passava la cassetta dei suoi dischi alle medie in effetti...
          • Funz scrive:
            Re: Educare i figli
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Funz



            Ci sono tantissime cose che vanno insegnate



            ai figli, e tutte infinitamente più



            importanti dei diritti commerciali degli



            squali dei media e degli autori sui loro



            libri paga.



            Una su tutte il rispetto del prossimo.


            Il rispetto lo do a chi se lo merita.

            C'era il massimo rispetto per chi ti passava la
            cassetta dei suoi dischi alle medie in
            effetti...Non frecuento le squole da un po' di tempo -e si vede, il primo è un typo vero, lo lascio così com'è :pai miei tempi si usavano ancora le musicassette, ma suppongo oramai siano passati tutti alle chiavette e agli HD esterni da svariati tera...
          • panda rossa scrive:
            Re: Educare i figli
            - Scritto da: Funz
            ai miei tempi si usavano ancora le musicassette,
            ma suppongo oramai siano passati tutti alle
            chiavette e agli HD esterni da svariati
            tera...Hanno quasi tutti i player mp3 tascabili.Quelli piu' apprezzati sono quelli che vengono visti come chiavette usb dal computer.(E infatti un bimbo con un ipod e' considerato sfigatello perche' il pc non lo vede come chiavetta usb)
          • panda rossa scrive:
            Re: Educare i figli
            - Scritto da: krane
            C'era il massimo rispetto per chi ti passava la
            cassetta dei suoi dischi alle medie in
            effetti...E c'e' tuttora per chi passa gli mp3 a tutta la classe.
  • bubba scrive:
    "i vostri figli"
    Ma i succhiasangue della FIMI lo sa che oltre i teenagers esistono altri 15 milioni di persone che condividono robe allegramente su internet? Compresi insegnanti e (molto probabilmente anche) dipendendi FIMI :)Siamo molto molto oltre "i vostri figli" ...
    • smorfia scrive:
      Re: "i vostri figli"
      - Scritto da: bubba
      Ma i succhiasangue della FIMI lo sa che oltre i
      teenagers esistono altri 950 milioni di persone
      che condividono robe allegramente su internet?

      Compresi insegnanti e (molto probabilmente anche)
      dipendendi FIMI
      :)

      Siamo molto molto oltre "i vostri figli" ...fixed
  • guast scrive:
    Co i soldi di chi
    Ero curioso di sapere con i soldi di chi vengono finanziate queste iniziative del cSe andate sul sito di childnet alla pagina donate vedrete anche la lista dei donatori. Qualche azienda privata tipo Microsoft e agenzie del governo inglese.Visto che il regno unito fa parte della comunità europea questa iniziativa la paghiamo pure noi-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 giugno 2011 14.39-----------------------------------------------------------
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Iniziativa penosa
    Iniziativa veramente penosa.Fortunatamente i ragazzini sono molto più svegli della gerontocrazia che vorrebbe continuare ad imporre i vecchi modelli di controllo della cultura. W la cultura libera ! P-)
    • ruppolo scrive:
      Re: Iniziativa penosa
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      Iniziativa veramente penosa.

      Fortunatamente i ragazzini sono molto più svegliAh certamente, ci mettono nulla a cacciarsi nei guai.
      • panda rossa scrive:
        Re: Iniziativa penosa
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

        Iniziativa veramente penosa.



        Fortunatamente i ragazzini sono molto più svegli

        Ah certamente, ci mettono nulla a cacciarsi nei
        guai.Dipende da quello che imparano dai genitori.
  • albe scrive:
    professori?
    quando andavo a scuola erano loro a chiedermi di trovargli questo e quello :D:D alla fine alla maturità mi trovai a discutere di MP3 con la commissione hhihihihihihi
    • panda rossa scrive:
      Re: professori?
      - Scritto da: albe
      quando andavo a scuola erano loro a chiedermi di
      trovargli questo e quello :D:DAncora adesso.Non e' cambiato molto...
    • ruppolo scrive:
      Re: professori?
      - Scritto da: albe
      quando andavo a scuola erano loro a chiedermi di
      trovargli questo e quello :D:D

      alla fine alla maturità mi trovai a discutere di
      MP3 con la commissione
      hhihihihihihiMolto maturo...
  • Teone scrive:
    non ragazzi ma consumatori
    ecco quindi la chiave di tutto: i profitti non sono cresciuti abbastanza e, non potendo ottenere soldi daimorti, si cerca di consumistizzare il giovane fin dalla più tenera etàcapirai: che sono Mozart, Bach, Beethoven, Vivaldi, rispetto al cantantucolo di oggi che veste strano per far parlar di sé?è peccato ascoltare, studiare, eseguire musica di pubblico dominio, e certamente si va all'infernobella questa dis-educazione:ma dovrebbero proibire Linux e le applicazioni a codice aperto, dove nessuno può lucrare nel solito modoun'ottima ragione per far usare Linux fin da bambini così da non trasformare il ragazzo in quello che vogliono certe industrie che pur di aumentare i fatturati pretenderebbero soldi anche dai neonati
    • spacevideo scrive:
      Re: non ragazzi ma consumatori
      stai facendo confusione, nessuno vuole demonizzare la musica di pubblico dominio o applicazioni open, basta rispettare la volontà dell'autore, tutto quì, quello che nasce open può essere usato come tale, ora non mi vengono in mente nomi, ma ci sono gruppi che rendono disponibili su internet brani o grati o con pochi centesimi, basta ascoltare quelli e non ascoltare chi invece prende altre strade, non perchè è cattivo, ma semplicemente perchè è capace, perchè lo ha scelto, perchè fa della musica il suo lavoro ...
      • krane scrive:
        Re: non ragazzi ma consumatori
        - Scritto da: spacevideo
        stai facendo confusione, nessuno vuole
        demonizzare la musica di pubblico dominio o
        applicazioni open, basta rispettare la volontà
        dell'autore, tutto quì, quello che nasce open può
        essere usato come tale, ora non mi vengono in
        mente nomi, ma ci sono gruppi che rendono
        disponibili su internet brani o grati o con pochi
        centesimi, basta ascoltare quelli e non ascoltare
        chi invece prende altre strade, non perchè è
        cattivo, ma semplicemente perchè è capace, perchè
        lo ha scelto, perchè fa della musica il suo
        lavoro ...E non dimentichiamo che chi fa questa scelta non dovrebbe essere ostacolato da inutili ed odiosi balzelli come accade adesso !
      • deactive scrive:
        Re: non ragazzi ma consumatori
        va bene rispettare le volonta' di chi detiene i diritti, se quanto protetto e' ragionevole.Se qualcuno riuscisse per assurdo a depositare il colore Giallo per te sarebbe regionevole? (http://snipurl.com/g.j)Rispetteresti comunque le volonta' di chi detiene i diritti? Te lo dico con cognizione di causa, perche' ai tempi son stato musicista, e conosco la situazione. Lascia che ti dica che a monte di tutto il problema e' sempre quello dell'etichetta discografica, la cui utilita' (nulla) a mio avviso e' paragonabile solo a quella dei moderni partiti politici.Il concetto di brani musicali raccolti su Cd, sotto forma di album e' destinato a scomparire, quanto meno a cambiare.Il cd oggi io lo vedrei piu' come un promo, piu' piace e piu' attrarro' gente ai miei show, luogo in cui veramente un musicista, almeno potenzialmente, puo' guadagnare bei $. ( non in italia, chiaro, ti danno 100 euro per tutta la band e se ti va di XXXX la cena nel loro locale, bevande escluse)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 giugno 2011 17.06-----------------------------------------------------------
        • ruppolo scrive:
          Re: non ragazzi ma consumatori
          - Scritto da: deactive
          va bene rispettare le volonta' di chi detiene i
          diritti, se quanto protetto e'
          ragionevole.

          Se qualcuno riuscisse per assurdo a depositare il
          colore Giallo per te sarebbe regionevole?

          (http://snipurl.com/g.j)
          Rispetteresti comunque le volonta' di chi detiene
          i diritti?E se mia nonna avesse le ruote?
          Te lo dico con cognizione di causa, perche' ai
          tempi son stato musicista, e conosco la
          situazione. Lascia che ti dica che a monte di
          tutto il problema e' sempre quello dell'etichetta
          discografica, la cui utilita' (nulla) a mio
          avviso e' paragonabile solo a quella dei moderni
          partiti
          politici.

          Il concetto di brani musicali raccolti su Cd,
          sotto forma di album e' destinato a scomparire,
          quanto meno a
          cambiare.
          Il cd oggi io lo vedrei piu' come un promo, piu'
          piace e piu' attrarro' gente ai miei show, luogo
          in cui veramente un musicista, almeno
          potenzialmente, puo' guadagnare bei $. ( non in
          italia, chiaro, ti danno 100 euro per tutta la
          band e se ti va di XXXX la cena nel loro locale,
          bevande
          escluse)Quindi l'italia verrà esclusa dalla musica?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: non ragazzi ma consumatori

            Quindi l'italia verrà esclusa dalla musica?E come fai a escluderla?Non vendere più i cd in italia... ce li scarichiamo via internet.
          • Deactive non loggato scrive:
            Re: non ragazzi ma consumatori
            Lo é già
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: non ragazzi ma consumatori

        ci sono gruppi che rendono
        disponibili su internet brani o grati o con pochi
        centesimi, basta ascoltare quelli e non ascoltare
        chi invece prende altre strade,Ti sbagli. Proprio il concetto di "open" ci insegna che il concetto "paga, o rinuncia" non ha senso. Non si applica ai beni digitali.Quindi, la tua richiesta "non ascoltare chi invece prende altre strade" è sbagliata. Io ascolto chi voglio. E se tu vuoi impedirlo, sì, tu sei il "cattivo".
        • ruppolo scrive:
          Re: non ragazzi ma consumatori
          - Scritto da: uno qualsiasi

          ci sono gruppi che rendono

          disponibili su internet brani o grati o con
          pochi

          centesimi, basta ascoltare quelli e non
          ascoltare

          chi invece prende altre strade,

          Ti sbagli. Proprio il concetto di "open" ci
          insegna che il concetto "paga, o rinuncia" non ha
          senso. Non si applica ai beni
          digitali.Si applica ai beni DEGLI ALTRI.
          Quindi, la tua richiesta "non ascoltare chi
          invece prende altre strade" è sbagliata. Io
          ascolto chi voglio.Certo, gli uccellini.
          E se tu vuoi impedirlo, sì,
          tu sei il
          "cattivo".Eh certo, il PAMPINO È APITUATO AD ESSERE SEMPRE ACCONTENTATO, IL PANPINO....
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: non ragazzi ma consumatori
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: uno qualsiasi


            ci sono gruppi che rendono


            disponibili su internet brani o grati o con

            pochi


            centesimi, basta ascoltare quelli e non

            ascoltare


            chi invece prende altre strade,



            Ti sbagli. Proprio il concetto di "open" ci

            insegna che il concetto "paga, o rinuncia" non
            ha

            senso. Non si applica ai beni

            digitali.

            Si applica ai beni DEGLI ALTRI.L'originale è degli altri. La copia è mia.


            Quindi, la tua richiesta "non ascoltare chi

            invece prende altre strade" è sbagliata. Io

            ascolto chi voglio.


            Certo, gli uccellini.


            E se tu vuoi impedirlo, sì,

            tu sei il

            "cattivo".

            Eh certo, il PAMPINO È APITUATO AD ESSERE SEMPRE
            ACCONTENTATO, IL
            PANPINO....Tu, invece, sei abituato a pagare... e quindi pagherai. E pagherai sempre di più.
          • krane scrive:
            Re: non ragazzi ma consumatori
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: uno qualsiasi



            ci sono gruppi che rendono



            disponibili su internet brani o grati o con


            pochi



            centesimi, basta ascoltare quelli e non


            ascoltare



            chi invece prende altre strade,





            Ti sbagli. Proprio il concetto di "open" ci


            insegna che il concetto "paga, o rinuncia" non

            ha


            senso. Non si applica ai beni


            digitali.



            Si applica ai beni DEGLI ALTRI.

            L'originale è degli altri. La copia è mia.





            Quindi, la tua richiesta "non ascoltare chi


            invece prende altre strade" è sbagliata. Io


            ascolto chi voglio.





            Certo, gli uccellini.








            E se tu vuoi impedirlo, sì,


            tu sei il


            "cattivo".



            Eh certo, il PAMPINO È APITUATO AD ESSERE SEMPRE

            ACCONTENTATO, IL

            PANPINO....

            Tu, invece, sei abituato a pagare... e quindi
            pagherai. E pagherai sempre di
            più.E quando non ci saranno piu' soldi inizirenanno i debiti, e poi si iniziera' a fare debiti per i propri figli, nipoti...Finche' il chip della CC segnera' la mano e la fronte, il debito non potra' piu' essere ripagato e si tornera' ad essere schiavi.http://quotidianocattolico.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=6702829&p=2
    • ruppolo scrive:
      Re: non ragazzi ma consumatori
      Se completamente fuori strada. Se vuoi i fiori gratis vai in un prato a raccoglierli, non li rubi al fiorista.
      • panda rossa scrive:
        Re: non ragazzi ma consumatori
        - Scritto da: ruppolo
        Se completamente fuori strada. Se vuoi i fiori
        gratis vai in un prato a raccoglierli, non li
        rubi al
        fiorista.Esattamente come per gli mp3.Solo che il fiorista non ti spara alla schiena se raccogli le margherite nel prato.
        • PinguinoCattivo scrive:
          Re: non ragazzi ma consumatori
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ruppolo

          Se completamente fuori strada. Se vuoi i fiori

          gratis vai in un prato a raccoglierli, non li

          rubi al

          fiorista.

          Esattamente come per gli mp3.
          Solo che il fiorista non ti spara alla schiena se
          raccogli le margherite nel
          prato.Chiaramente! E ci mancherebbe altro: il fiorista offre un servizio quantificabile! Probabilmente si sveglia presto per andare al mercato dei fiori (si chiama così?), allestisce una "vetrina" di composizioni e soprattutto confeziona il semplice mazzolino in qualcosa che potrebbe definirsi artistico.Se usufruisco di questi servizi è giusto pagare il fiorista, che tra l'altro non pretende royalties ma si accontenta del suo dovuto "una tantum". Inoltre una volta uscito dal negozio il mazzo di fiori è mio, tanto è vero che il più delle volte una volta fuori dal negozio lo si regala.Quindi Ruppolo stai confondendo, credo volutamente ;), il bene materiale con quello immateriale e soprattutto il pagamento del servizio offerto con una "tassa" perpetua.Il fioraio il mazzo di fiori non me lo concede in licenza.E se Panda le margherite le raccoglie da solo, non vedo cosa abbia da pretendere il fiorario.
  • Rizzo Master scrive:
    hahahahahah
    ahahahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahahah!!!!ahhahha!!!!!ahahaha
  • ruppolo scrive:
    Arriva tardi.
    Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi non è pensabile che possano trasmettere buoni insegnamenti ai figli. L'esempio è la prima fonte di educazione.
    • pippO scrive:
      Re: Arriva tardi.
      - Scritto da: ruppolo
      Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi
      non è pensabile che possano trasmettere buoni
      insegnamenti ai figli. L'esempio è la prima fonte
      di
      educazione.Sono tutti i poveracci che non possono permettersi un iCoso O)
      • ruppolo scrive:
        Re: Arriva tardi.
        - Scritto da: pippO
        - Scritto da: ruppolo

        Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi

        non è pensabile che possano trasmettere buoni

        insegnamenti ai figli. L'esempio è la prima
        fonte

        di

        educazione.
        Sono tutti i poveracci che non possono
        permettersi un iCoso
        O)Anch'io non posso permettermi la Ferrari, quindi? Ne rubo una?
    • spacevideo scrive:
      Re: Arriva tardi.
      nonostante sia favorevole all'educazione la penso come te, è tardi per educare.
      • bubba scrive:
        Re: Arriva tardi.
        - Scritto da: spacevideo
        nonostante sia favorevole all'educazione la penso
        come te, è tardi per
        educare.e allora ritirarvi in un decoroso silenzio, no?? se volessi smettere di combattere contro i mulini a vento, favorendo le saccoccie degli avvocati, concorderesti che il meccanismo attuale del copyright e' completamente marcio. E andrebbe rifatto da zero.Ripartendo con dei principi MOOOOOOLTO piu' equi. Che riguardano la durata (5 e 10anni in alcuni casi), riguardano la liberta' di copia (se tra privati e senza fini di lucro), riguardano la "caduta sotto il public domain", riguarda le opere orfane e un registro delle suddette ecc ecc.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Arriva tardi.
        Quoto. Quindi, vedete di rassegnarvi.Il mondo pensa che sia giusto scaricare. Se continuate a insistere, tra poco si arriverà a dire che, invece, è reato mettere in vendita materiale con DRM, o ostacolare in qualunque modo il p2p. E sarete voi a finire in galera.
        • zi_o_zio scrive:
          Re: Arriva tardi.
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Quoto. Quindi, vedete di rassegnarvi.

          Il mondo pensa che sia giusto scaricare. Se
          continuate a insistere, tra poco si arriverà a
          dire che, invece, è reato mettere in vendita
          materiale con DRM, o ostacolare in qualunque modo
          il p2p. E sarete voi a finire in
          galera.Bravo!Esattamente come è accaduto per schiavi e schiavisti, per esempio.
        • ruppolo scrive:
          Re: Arriva tardi.
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Quoto. Quindi, vedete di rassegnarvi.Certo, ci siamo rassegnati ad educare, quindi passiamo a punire.
          Il mondo pensa che sia giusto scaricare.Il mondo? No, voi delinquenti pirati, lo pensate.
          Se
          continuate a insistere, tra poco si arriverà a
          dire che, invece, è reato mettere in vendita
          materiale con DRM, o ostacolare in qualunque modo
          il p2p. E sarete voi a finire in
          galera.Quello che si arriverà a dire conta poco: in galera ci finisci tu, prima o poi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Arriva tardi.
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Quoto. Quindi, vedete di rassegnarvi.

            Certo, ci siamo rassegnati ad educare, quindi
            passiamo a
            punire.O ad essere puniti. Siamo di più noi.


            Il mondo pensa che sia giusto scaricare.

            Il mondo? No, voi delinquenti pirati, lo pensate.Noi siamo il mondo. Voi siete quattro gatti.


            Se

            continuate a insistere, tra poco si arriverà a

            dire che, invece, è reato mettere in vendita

            materiale con DRM, o ostacolare in qualunque
            modo

            il p2p. E sarete voi a finire in

            galera.

            Quello che si arriverà a dire conta poco: in
            galera ci finisci tu, prima o
            poi.Se metti tutto il mondo in galera, lo spazio fuori dalla galera sarà molto piccolo...
          • panda rossa scrive:
            Re: Arriva tardi.
            - Scritto da: ruppolo
            Quello che si arriverà a dire conta poco: in
            galera ci finisci tu, prima o
            poi.E' un problema che risolviamo in fretta ruppolo.Si prendono i 4 gatti che urlano "TUTTI IN GALERA", li si chiudono in una cella 3x4, e gli si dice che tutti gli altri sono finalmente dietro le sbarre.E' una soluzione semplicissima, che accontenta tutti e costa pochissimo.Non serve neanche il proXXXXX.
    • ciccio pasticcio quello vero scrive:
      Re: Arriva tardi.
      - Scritto da: ruppolo
      Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi
      non è pensabile che possano trasmettere buoni
      insegnamenti ai figli. L'esempio è la prima fonte
      di
      educazione.visto il titolo, pensavo ti riferissi al condono di apple :D
      • ruppolo scrive:
        Re: Arriva tardi.
        - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
        - Scritto da: ruppolo

        Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi

        non è pensabile che possano trasmettere buoni

        insegnamenti ai figli. L'esempio è la prima
        fonte

        di

        educazione.

        visto il titolo, pensavo ti riferissi al condono
        di apple
        :DQuale condono? Illuso.
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: Arriva tardi.
      Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi trasmettono buoni insegnamenti ai figli. Carlo Gubitosa Elogio della pirateria http://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/elogio_pirateria.pdf
      • deactive scrive:
        Re: Arriva tardi.
        libro fantastico.
      • ruppolo scrive:
        Re: Arriva tardi.
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi
        trasmettono buoni insegnamenti ai
        figli.

        Carlo Gubitosa
        Elogio della pirateria
        http://www.stampalternativa.it/liberacultura/booksQuando apre la stagione della caccia al pirata?
    • Evaristo Beccalossi scrive:
      Re: Arriva tardi.
      Eh già, i "buoni insegnamenti" da trasmettere ai figli sono quelli di non scaricare illegalmente musica da internet ma di affidar$i ad aitiuns. Buoni insegnamenti degni dei fanboys più decerebrati!
      • ruppolo scrive:
        Re: Arriva tardi.
        - Scritto da: Evaristo Beccalossi
        Eh già, i "buoni insegnamenti" da trasmettere ai
        figli sono quelli di non scaricare illegalmente
        musica da internet ma di affidar$i ad aitiuns.

        Buoni insegnamenti degni dei fanboys più
        decerebrati!Spero tu non metta al mondo figli.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Arriva tardi.
      - Scritto da: ruppolo
      Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi
      non è pensabile che possano trasmettere buoni
      insegnamenti stupidi ai figli.Fixed. Comunque, sì, è vero. Fortunatamente.Tra un po' di tempo, gli unici abituati a comprare e non scaricare si troveranno nelle case di riposo, dove non potranno infastidire più nessuno.
      • ruppolo scrive:
        Re: Arriva tardi.
        - Scritto da: uno qualsiasi
        - Scritto da: ruppolo

        Oggi i genitori sono essi stessi pirati, quindi

        non è pensabile che possano trasmettere
        buoni

        insegnamenti stupidi ai figli.

        Fixed.
        Comunque, sì, è vero. Fortunatamente.
        Tra un po' di tempo, gli unici abituati a
        comprare e non scaricare si troveranno nelle case
        di riposo, dove non potranno infastidire più
        nessuno.Credi di vivere felice in un mondo dove non c'è più rispetto per il prossimo?Credi di essere più furbo degli altri?Se le cose andranno come dici, tempo 10 anni quelli più giovani faranno di te carne al macello.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Arriva tardi.

          Credi di vivere felice in un mondo dove non c'è
          più rispetto per il
          prossimo per chi vuole campare senza lavorare?FIXED.Sì
          Credi di essere più furbo degli altri?Più di te, evidentemente.
          Se le cose andranno come dici, tempo 10 anni
          quelli più giovani faranno di te carne al
          macello.Prima ci sei tu, non dimenticarlo.
Chiudi i commenti