Australia, vogliono gli ISP giudici e boia

Indagini artigianali e detective sotto copertura per dimostrare che il provider non espelle gli utenti che abusano del P2P. Ma iiNet si difende: i provider sono neutrali e tali devono rimanere

Roma – Il provider australiano iiNet avrà meno di due mesi per spiegare all’industria del copyright che non è responsabile del fatto che i propri utenti si siano intrattenuti nella condivisione selvaggia di materiale protetto dal diritto d’autore. Dovrà contestare le prove raccolte da un investigatore privato in missione per conto di Hollywood.

Il mese scorso, l’ affondo di sette studios: con la mediazione della Australian Federation Against Copyright Theft (AFACT) hanno denunciato l’ISP, colpevole a loro avviso di favoreggiamento di violazione del copyright . Il provider avrebbe omesso di vigilare e di reprimere, non avrebbe messo in campo le opportune misure per contenere l’utilizzo di copie non autorizzate dei contenuti di cui gli studios detengono i diritti.

Avrebbe dovuto minacciare gli utenti di disconnessione , avrebbe dovuto tenere sotto controllo certi protocolli. Ha invece scelto di trarre profitto dai vizietti dei netizen : nonostante il provider stipuli con i netizen un contratto che li ammonisce a non abusare del servizio per commettere atti illegali, iiNet non si preoccupa di certificare che gli utenti non infrangano la promessa che hanno sottoscritto.

iiNet si è proclamata innocente: le segnalazioni con cui l’industria dei contenuti riscontrava le violazioni degli utenti sono state inoltrate alle forze dell’ordine, come prevede la normativa in vigore in Australia. L’azienda, ha ribadito ora l’avvocato della difesa, “si limita a fornire il canale”: i provider non sono ancora chiamati ad agire come poliziotti, giudici e boia, il loro ruolo non è quello di controllare gli utenti, valutare la loro posizione e disconnetterli.

Ma gli studios hanno reso noto che l’argomentazione di iiNet verrà prontamente decostruita, che verrà dimostrato che iiNet non può godere di alcuna delle esenzioni di responsabilità che tutelano i provider: “Stiamo preparando le nostre prove – assicurano da AFACT – alcune sono già state presentate, ne presenteremo altre prima di Natale”. L’accusa ha paragonato il caso a quello che ha sbaragliato Kazaa: a parere dell’avvocato degli studios, il contenzioso aperto con iiNet avrebbe abbastanza punti di contatto con quello ingaggiato con la piattaforma di sharing da concludersi con lo stesso esito, e con la colpevolezza dell’ISP. Ma non tutti concordano : iiNet è un semplice fornitore di connettività, la cui unica interferenza nei confronti degli utenti si è concretizzata e si può concretizzare in un invito alla fruizione di contenuti nel quadro della legalità .

Uno dei nodi della disputa che iiNet impugnerà per mostrare la legittimità della propria posizione, è l’analisi dei comportamenti di AFACT: in che modo si sono svolte le indagini con cui l’industria dei contenuti ha riscontrato le violazioni commesse dagli utenti dell’ISP? Si tratta di procedure che sono sconfinate in violazioni della riservatezza degli utenti? Sui media australiani si affollano le rivelazioni: indagini arrembanti avrebbero avuto come protagonista un detective privato assoldato dall’industria per abbonarsi a iiNet, disseminare file sui circuiti P2P e appuntare gli indirizzi IP degli utenti che avessero approfittato. Ne sarebbero scaturiti CD e DVD zeppi di dati che AFACT avrebbe inviato a iiNet e che iiNet avrebbe girato alla polizia, ne sarebbe scaturita la prova che il provider non disconnette gli utenti che l’industria testimonia di aver colto in flagrante nel violare il diritto d’autore. “La legge attualmente prevede certe procedure per investigare sulle violazioni del copyright e su altre attività commesse con la mediazione della rete – denuncia l’ISP – AFACT non ha approfittato di queste procedure”.

iiNet promette di difendere con vigore le proprie posizioni: così come si è opposta con fermezza all’introduzione dei filtri di stato che impegnano i provider a bloccare i contenuti che l’Australia ritiene inadatti per i propri cittadini, allo stesso modo si imbarcherà nella vicenda giudiziaria che la vede sul banco degli imputati. Per difendere con i denti il ruolo neutrale dei provider.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • StarChild scrive:
    termosifoni
    in effetti consuma molto di più il chipset che non il processore, che monta infatti una fastidiosa ventola che crea rumore.Peccato che una soluzione con processore low power come atom sia gambizzata da un chipset del genere come consumi e livello di rumoreIo sono arrivato alla conclusione che se una board non consuma potenza non viene nemmeno lanciata sul mercato...
  • SatHack scrive:
    aprire per aprire
    magari quando anche nvidia fornirà la documentazione dei suoi device gli altri produttori saranno piu ben disposti nei suoi confronti!
  • Enjoy with Us scrive:
    La concorrenza fa sempre bene!
    Certo non credo che GPU grafiche più potenti siano strettamente necessarie al mondo dei netbook, ma difronte a due chipset dotati di costi paragonabili e consumi paragonabili sono certo che tutti sceglierebbero quello con le prestazioni grafiche più spinte e queste spingerebbe altri produttori Intel in testa a proporre nuove e più interessanti soluzioni!Più si scannano i produttori e meglio è per gli utenti!
    • Stein Franken scrive:
      Re: La concorrenza fa sempre bene!
      Tra l'altro anche se sono portatili più deboli rispetto a quelli tradizionali, non è una scusa per proporre tecnologia obsoleta.Ormai siamo nel 2009, ed è ora che Intel non venda più scarti di magazzino. A livello economico non fa una piega, ma ci perde il cliente finale.Soprattutto per il fatto che i prezzi rimangono decisamente alti.In ogni caso chi è interessato, Asus ha già rilasciato un sistema con due schede grafiche (selezionabili con uno switch, ma bisogna riavviare il sistema):http://laptops.techfresh.net/asus-n10j-gaming-netbook/GMA 950 o GeForce 9300.I prezzi rimangono per ora "fuori di testa", ma comunque vale la pena aspettare per i prossimi mesi.
      • pentolino scrive:
        Re: La concorrenza fa sempre bene!
        - Scritto da: Stein Franken
        Tra l'altro anche se sono portatili più deboli
        rispetto a quelli tradizionali, non è una scusa
        per proporre tecnologia
        obsoleta.

        Ormai siamo nel 2009, ed è ora che Intel non
        venda più scarti di magazzino. A livello
        economico non fa una piega, ma ci perde il
        cliente
        finale.quoto in pieno, mi sembra giustissimo aprire a delle alternative migliori
        I prezzi rimangono per ora "fuori di testa", ma
        comunque vale la pena aspettare per i prossimi
        mesi.beh mi sembra un sistema che difficilmente potrà raggiungere il mainstream... :-)
        • Stein Franken scrive:
          Re: La concorrenza fa sempre bene!
          Il problema per ora è:Intel venderà la singola cpu Atom?Se la risposta sarà negativa, sarà un bel disastro per nVidia.
      • kattle87 scrive:
        Re: La concorrenza fa sempre bene!
        - Scritto da: Stein Franken
        In ogni caso chi è interessato, Asus ha già
        rilasciato un sistema con due schede grafiche
        (selezionabili con uno switch, ma bisogna
        riavviare il
        sistema):Soluzione simile adottata anche su alcuni Mac se non sbaglio (lì basta riavviare il server grafico). Sicuramente questa è una buona idea. Anzi, avevo sentito che stanno iniziando a proporre roba simile per i PC fissi, (2 processori e 2 schede video, una coppia per il risparmio energetico e una per performance) e questa secondo me è _davvero_ una buona idea.
        GMA 950 o GeForce 9300.
        I prezzi rimangono per ora "fuori di testa", ma
        comunque vale la pena aspettare per i prossimi
        mesi.E' proprio questo che non capisco. Forse è solo una questione di definizioni... Ma scusate un netbook a 455 STERLINE... Poi da 10 pollici. Almeno non chiamatelo NetBook! :DE poi ho una mezza idea che un Atom in coppia con una 9300 faccia un po' da collo di bottiglia. Nell'articolo si parla di UT3, ma tra i requisiti di sistema minimi io trovo una CPU 2.0 GHz. Lo so che l'atom ha un'architettura votata al risparmio energetico e che i GHz in questo caso contano poco... Ma ho una mezza idea che comunque faccia fatica a stargli dietro :P
        • Shu scrive:
          Re: La concorrenza fa sempre bene!
          - Scritto da: kattle87
          Anzi, avevo sentito che stanno iniziando a
          proporre roba simile per i PC fissi, (2
          processori e 2 schede video, una coppia per il
          risparmio energetico e una per performance) e
          questa secondo me è _davvero_ una buona
          idea.Secondo me, invece, è insulsa.Hanno la tecnologia per spegnere i core. Potrebbero benissimo fare un "Atom a 600 MHz a 8 core", e tenerne spenti 7 per la maggior parte del tempo.Stessa cosa con le schede video, che già ora hanno architettura simile a decine di core.Il tutto permetterebbe di accendere e spegnere i core via software senza essere costretti a riavviare.Ora ti tocca riavviare per scegliere se batteria o performance. Questa sì che è età della pietra informatica.Bye.
          • Stein Franken scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            Lo fanno già, ma avere due schede video ha un senso:1. hai un'integrata, ma tecnologicamente puoi affibbiarne un'altra per questioni di prestazioni (con l'hybrid-sli addirittura collaborano insieme).2. se vuoi risparmiare energia, disattivi l'esterna.Quindi non è affatto un idea stupida, ma anzi, è un complemento. In confronto a prima hai la possibilità di aumentare notevolmente le prestazioni a discapito del consumo energetico. Se non ti va lo disattivi al volo.Il "riavviare" non è affatto necessario se si utilizza la combinazione nVidia. Se ti riferisci ai nuovi Mac Book Pro, sappi che la limitazione viene dal software in quel caso. Appena aggiornano non sarà necessario riavviare.Se si usano invece "mezze soluzioni" tipo GMA950/nvidia 9400, allora li non si può fare niente. Ma è qualcosa di passeggero.
          • Shu scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Stein Franken
            Lo fanno già, ma avere due schede video ha un
            senso:

            1. hai un'integrata, ma tecnologicamente puoi
            affibbiarne un'altra per questioni di prestazioni
            (con l'hybrid-sli addirittura collaborano
            insieme).Ma appunto! Che senso ha averne due diverse?Mettine 4 di fascia bassa, e ne spegni 3 per la maggior parte del tempo, poi le attivi in SLI quando serve potenza.
            Quindi non è affatto un idea stupida, ma anzi, è
            un complemento.Non è stupida l'idea di metterne più di una, ma di costringere a usare O UNA O L'ALTRA.Ripeto: la tecnologia per attivare dinamicamente i core lato software ce l'hanno sia Intel che nVidia che AMD/ATI. Perché non sfruttare quella invece di cercare soluzioni più costose e che ti costringono, tra l'altro, a tenere spento un pezzo di hardware che hai comprato, pagato e installato?Hai due CPU. Perché ne devi usare solo una anche quando hai bisogno di prestazioni?Hai due GPU. Vedi sopra.Bye.
          • Stein Franken scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!

            Mettine 4 di fascia bassa, e ne spegni 3 per la maggior parte del tempo.Il guadagno in prestazioni è davvero misero. Molto meglio una performante e una semplice, meno costoso e il guadagno in performance è decisivo.
            O UNA O L'ALTRA.Falso. O usi solo l'integrata, o si usa la combinazione. Non è ad esclusione.
            Perché non sfruttare quellaEsiste già ed è sempre attiva. Si chiama PowerPlay (ATI) o PowerMizer (nvidia).
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Stein Franken

            Mettine 4 di fascia bassa, e ne spegni 3 per la
            maggior parte del
            tempo.
            Il guadagno in prestazioni è davvero misero.
            Molto meglio una performante e una semplice, meno
            costoso e il guadagno in performance è
            decisivo.


            O UNA O L'ALTRA.
            Falso. O usi solo l'integrata, o si usa la
            combinazione. Non è ad
            esclusione.


            Perché non sfruttare quella
            Esiste già ed è sempre attiva. Si chiama
            PowerPlay (ATI) o PowerMizer
            (nvidia).Non facciamo giochi di parole, il concetto espresso e per me pienamente condivisibile è che sulle GPU attuali mancano tutti quei raffinati sistemi di risparmio energetici implemetati sulle CPU già da anni!Le CPU consentono ed in modo del tutto trasparente , di operare spegnimenti selettivi di core, di ridurre le frequenze operative ecc! Perchè non potrebbero adottare gli stessi sistemi sulla GPU che ormai consuma anche più del processore stesso!Le soluzioni attuali sembrano tanto un acrocchio mal ingegnerizzato!Le GPU sono per loro stessa natura fortemente parallele, si pensi all'organizzazioni in stream processor, è proprio così difficile prevedere il completo spegnimento della massima parte di tali unità ad esempio quando si opera in modalità 2D con il consueto Word Processor?
          • Stein Franken scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            ???PowerPlay (ATI) o PowerMizer (nVidia)Ecco quello che chiedi. Non è roba uscita l'altro giorno.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Stein Franken
            Lo fanno già, ma avere due schede video ha un
            senso:

            1. hai un'integrata, ma tecnologicamente puoi
            affibbiarne un'altra per questioni di prestazioni
            (con l'hybrid-sli addirittura collaborano
            insieme).

            2. se vuoi risparmiare energia, disattivi
            l'esterna.



            Quindi non è affatto un idea stupida, ma anzi, è
            un complemento. In confronto a prima hai la
            possibilità di aumentare notevolmente le
            prestazioni a discapito del consumo energetico.
            Se non ti va lo disattivi al
            volo.

            Il "riavviare" non è affatto necessario se si
            utilizza la combinazione nVidia. Se ti riferisci
            ai nuovi Mac Book Pro, sappi che la limitazione
            viene dal software in quel caso. Appena
            aggiornano non sarà necessario
            riavviare.

            Se si usano invece "mezze soluzioni" tipo
            GMA950/nvidia 9400, allora li non si può fare
            niente. Ma è qualcosa di
            passeggero.Mi dispiace ma è una cretinata!é molto più furbo mettere una unica GPU performante con sistemi di risparmio energetici avanzati, come quelli già introdotti da tempo sulle CPU!Avrai il vantaggio di avere sempre il massimo risparmio energetico possibile unito alle migliori prestazioni.... e non ultimo magari temperature medie della GPU più contenute, cosa che specie su un sistema mobile non GUASTA!
          • Stein Franken scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            Certo, gli ingegneri questo non l'hanno pensato.Sei tu il primo che ha questa idea geniale.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Stein Franken
            Certo, gli ingegneri questo non l'hanno pensato.

            Sei tu il primo che ha questa idea geniale.Purtroppo in passato di cazzate i supposti esperti ne hanno già fatte molte, come intel con i suoi P4!Solo oggi i progettisti di GPU stanno incominciando a prendere in seria considerazione il problema, vedrai se fra qualche anno anche le GPU al pari delle odierne CPU non potranno variare in modo dinamico la frequenza di clock o disabilitare parte della circuiteria interna!Il punto è che come sulle CPU di qualche anno fa contavano solo le prestazioni assolute e il numero di Mhz, vedrai ora che le esigenze stanno mutando che corsa ci sarà alla GPU più parsimoniosa!
          • Shu scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Stein Franken
            Certo, gli ingegneri questo non l'hanno pensato.

            Sei tu il primo che ha questa idea geniale.Magari gli ingegneri ci hanno anche pensato, poi i markettari gli hanno detto "No, abbiamo gia` la 9200 e la 9400. Possiamo vendere due GPU per ogni computer, e per di più già in produzione... perché spendere per progettarne un'altra, modificare le catene produttive per di più venderne una sola?!?"Bye.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: kattle87


            Anzi, avevo sentito che stanno iniziando a

            proporre roba simile per i PC fissi, (2

            processori e 2 schede video, una coppia per il

            risparmio energetico e una per performance) e

            questa secondo me è _davvero_ una buona

            idea.

            Secondo me, invece, è insulsa.

            Hanno la tecnologia per spegnere i core.
            Potrebbero benissimo fare un "Atom a 600 MHz a 8
            core", e tenerne spenti 7 per la maggior parte
            del
            tempo.

            Stessa cosa con le schede video, che già ora
            hanno architettura simile a decine di
            core.

            Il tutto permetterebbe di accendere e spegnere i
            core via software senza essere costretti a
            riavviare.

            Ora ti tocca riavviare per scegliere se batteria
            o performance. Questa sì che è età della pietra
            informatica.

            Bye.Hai ragione al 100%
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: La concorrenza fa sempre bene!
        - Scritto da: Stein Franken
        Tra l'altro anche se sono portatili più deboli
        rispetto a quelli tradizionali, non è una scusa
        per proporre tecnologia
        obsoleta.

        Ormai siamo nel 2009, ed è ora che Intel non
        venda più scarti di magazzino. A livello
        economico non fa una piega, ma ci perde il
        cliente
        finale.

        Soprattutto per il fatto che i prezzi rimangono
        decisamente
        alti.

        In ogni caso chi è interessato, Asus ha già
        rilasciato un sistema con due schede grafiche
        (selezionabili con uno switch, ma bisogna
        riavviare il
        sistema):

        http://laptops.techfresh.net/asus-n10j-gaming-netb

        GMA 950 o GeForce 9300.
        I prezzi rimangono per ora "fuori di testa", ma
        comunque vale la pena aspettare per i prossimi
        mesi.Il doppio chip grafico, inteso nel risparmio o nell'incremento delle prestazioni secondo me è la stronzata più colossale mai sentita:1. Se vai a vedere l'incremento di autonomia di solito è del 5-10 %, ossia praticamente irrilevante2. Come riescono a fare CPU in grado disabilitare core o porzioni di essi e in grado di variare in modo dinamico la frequenza di clock, perchè non adottano gli stessi sistemi sulle GPU? Sarebbe un sistema trasparente per l'utente e dal punto di vista del risparmio energetico senz'altro molto più efficente!
        • Stein Franken scrive:
          Re: La concorrenza fa sempre bene!
          Come detto in un altro post, non credo che tu ne sai di più degli ingegneri che progettano queste soluzioni.Sono tutti cretini?Puoi vederla nel quadro generale, e può non convincerti.Ma se sono state fatte certe scelte, c'è un motivo valido dietro. O no?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            - Scritto da: Stein Franken
            Come detto in un altro post, non credo che tu ne
            sai di più degli ingegneri che progettano queste
            soluzioni.

            Sono tutti cretini?

            Puoi vederla nel quadro generale, e può non
            convincerti.

            Ma se sono state fatte certe scelte, c'è un
            motivo valido dietro. O
            no?Da quello che si è visto in passato sono più propenso al no!Infatti un motivo valido per non implementare un serio risparmio energetico sulle GPU non esiste, solo oggi stanno incominciando a pensarci! Direi in colpevole ritardo!
          • rockroll scrive:
            Re: La concorrenza fa sempre bene!
            Ma se sono state fatte certe scelte, c'è un motivo valido dietro. O no? Si, certo, valido per loro...Dimentichi che detto fior fiore di società hanno un unico scopo: fare soldi alle tue/nostre spalle... Se vogliamo fare critiche tecniche possiamo benissimo farlo, ragionando a fil di logica, ma le soluzioni intraprese da detto fior fiore non seguono tale principio molto più spesso di quanto credi; ed inoltre in aziende/carrozzoni di tali dimensioni succedono di tali casini che soluzioni tecnicamente inefficienti per non dire sbagliate ce ne sono a volontà (basti pensare a Vista...)!
    • pentolino scrive:
      Re: La concorrenza fa sempre bene!
      quoto in pieno, mi ha sempre lasciato perplesso vedere che tutti i computer con atom hanno lo stesso chipset... non mi pare tra l' altro che intel ci possa rimettere particolrarmente da questo stato di cose, in quanto probabilmente aumenterebbe notevolmente le vendite di atom.
    • akasha82 scrive:
      Re: La concorrenza fa sempre bene!
      Se si decidessero a mettere una sk grafica bella potente pure nei netbook allorà si che si ragionerebbe. Potrei addirittura valutare l'acquisto di un bel 10" :P
  • kattle87 scrive:
    Non so che dire....
    Non so se dire: "spero che i chipset NVidia non arrivino mai sui netbook" perchè un netbook per definizione dovrebbe solo servire a navigare su internet e poco più.Oppure: "Magari ce li mettessero su tutti i netbook! Magari dimezzandone la durata delle batterie così da uccidere questa classe di perfidi device che ci stanno invadendo" xDPS: per favore nessuno mi venga a dire che è indispensabile guardarsi un film in HD su un monitor
    • Stein Franken scrive:
      Re: Non so che dire....
      Un netbook per definizione è un ultraportatile economico. Nè più nè meno.La durata delle batteria attualmente non è certamente magnifica, ma questa scheda ti farà perdere massimo 20-30 min a piena potenza.Un netbook arriva imho fino a 10", non 7", e guardare film anche HD tramite questa scheda, permette di ridurre drasticamente l'uso della cpu, rendendo tutto il sistema anche più silenzioso, dato che scalda meno.Oltre al fatto che è possibile dopo usare applicazioni che sfruttano CUDA, arrivando quindi a livelli di cpu potenti per certe applicazioni.
    • tuba scrive:
      Re: Non so che dire....
      non so se tu non lo sai ma nvidia non fa solo schede grafiche ma anche chipsete i chipset sono quella parte della scheda madre che si dedica all'interfacciamento tra ram, cpu e periferiche. ad esempio questo pc da dove sto scrivendo ha una scheda di rete nvidiae sono questi i chipset che vorrebbe mettere sulle schede madri per atom, non le schede video. quelle possono anche rimanere le integrate intel o le integrate nvidia di sempre
      • kattle87 scrive:
        Re: Non so che dire....
        sì ma "chipset" in questo ambito è piuttosto generico, il punto fondamentale è che è un chipset con scheda grafica integrata :PCioè è un modo efficace/efficiente per infilare le loro schede grafiche anche nei netbook
    • anonimo scrive:
      Re: Non so che dire....
      - Scritto da: kattle87
      PS: per favore nessuno mi venga a dire che è
      indispensabile guardarsi un film in HD su un
      monitor pollici.Se però avesse il tv out si potrebbe collegare a un televisore da 40 pollici quando uno lo vuole vedere a casa.
      • anonimo gui scrive:
        Re: Non so che dire....
        c'è già il vga out. sulle tv dai 30 pollici in su è spesso presente un ingresso vga,quindi gia adesso è possibile collegarli alla tv
    • pentolino scrive:
      Re: Non so che dire....
      no, però io sarei ben contento di acquistare un nettop (tanto si parla anche di quelli in questo articolo) che consumi meno; infatti se intel aprisse agli altri produttori vedresti sia soluzioni ad alte prestazioni sia soluzioni a minor consumo per esempio da Via e simili
    • Shu scrive:
      Re: Non so che dire....
      - Scritto da: kattle87
      PS: per favore nessuno mi venga a dire che è
      indispensabile guardarsi un film in HD su un
      monitor pollici.Guarda che da 7" è rimasto solo l'Eee 701, quasi fuori produzione.Tutti gli altri sono da 9" o 10", e la Dell si è spinta fino a 12".Io i chipset nVidia non li voglio. I chipset hanno spesso dato rogne, e dei chip grafici non rilasciano le specifiche, quindi tocca subirsi i driver closed source su Linux.
      • Stein Franken scrive:
        Re: Non so che dire....
        Le alternative attualmente non sono esaltanti... anzi, non ci sono alternative.GMA950 o nVidia 9300/9400.AMD arriverà più tardi, ma non sembra interessata ai netbook.
Chiudi i commenti