Ballmer e la corsa ai tablet

Microsoft si prepara a inondare il mercato di tablet basati su sistemi operativi Windows, dice il CEO della corporation. Vaste possibilità di scelta per un dispositivo consumer-oriented che si possa usare anche al lavoro

Roma – L’interesse di Microsoft nei confronti del mobile e tablet computing ha un’intensità “hardcore”, e nei prossimi mesi la corporation dei sistemi operativi Windows invaderà il mercato con ogni genere di prodotto che faccia della portabilità e della funzionalità i suoi punti di forza. Parola di Steve Ballmer, CEO dell’azienda che ha popolarizzato il prompt dei comandi e le interfacce grafiche che ha la ferma intenzione di restare un player rilevante anche nell’era dei molti dispositivi intelligenti connessi a Internet .

Ballmer interviene alla Worldwide Partners Conference per spiegare che, sì, Microsoft è pronta a fornire il software necessario al funzionamento dei nuovi tablet in arrivo entro i prossimi mesi. Nelle parole di Ballmer il tablet ideale monta una versione specificatamente progettata di Windows 7 – magari il preannunciato Windows Embedded Compact 7 ? – è diretto a un pubblico di tipo consumer ma ha tutto quel che serve per essere usato agilmente e con profitto anche nelle riunioni amministrative e sul posto di lavoro.

Microsoft è al lavoro con un buon numero di partner inclusi Asus, Dell, Samsung, Toshiba e Sony, assicura Ballmer, e ognuno di essi dovrebbe nel corso dell’anno presentare la propria versione di “Windows tablet” con differenti livelli di prezzo , form factor, caratteristiche, con o senza tastiera/schermo multi-touch, con o senza dock e via elencando.

Solo pochissimo tempo fa Microsoft seppelliva le sue stesse innovazioni tecnologiche dichiarando defunto il progetto Courier mentre ora si dice pronta, per bocca del suo più alto rappresentante in grado, a combattere con iPad grazie alla (tradizionale) marcia in più dell’approccio diametralmente opposto a quello di Apple – blindato nel software e nel design il tablet di Cupertino, aperto a ogni possibile personalizzazione quello basato su Windows.

Per andare sul sicuro Microsoft ha deciso persino di studiare l’utilizzo di iPad da parte degli utenti della Mela, promettendo non meglio precisate regalie gratuite a quanti avranno l’ardire di presentarsi presso il campus di Redmond.

Ma non di soli tablet – e del successo stratosferico di Windows 7 – vive il futuro degli investimenti di Redmond, e Ballmer ha speso parte del suo intervento per garantire che l’interesse di Microsoft è altrettanto forte nel campo degli smartphone in vista dell’arrivo dell’ampiamente preannunciato Windows Phone 7 .

Al neonato OS mobile spetterà il compito di risollevare le sorti di Redmond nel comparto preso d’assalto da Google Android e Apple iPhone/iOS, garantendo al colosso di non mancare un’altra generazione di dispositivi come già successo negli anni passati con Windows Mobile.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • videoservic estocazzo scrive:
    spectre--
    videoteladro
    a ma arriva la spectre adesso la pirateria va via come in inghilterra e francia e noi videoteladri siamo contenti perchè voi non rubate più i film ma vi derubiamo noi prestandoveli a 3. viva i videoteladri, viva la spectre.
  • videoservic estaminchi a scrive:
    Spectre
    a ma la spectre arriverà via tutti i pirati da europa vediamo altri stati 2 stati inghilterra francia ora italia manca solo italia poi pirateria zero non so l'unica speranza per noi videoteladri.
  • Mario Guardia scrive:
    bha
    Sinceramente sono decenni che fanno finta di prendere provvedimenti.La verità è che la pirateria smuove altre decine di mercati, se hai giochi se hai software se hai musica, compri volentieri pc potenti per giocare e divertirti, cambi scheda video spesso, compri tanto storage per accumulare i tuoi dati, trovi senso nel spendere soldi in buon televisori, giustifichi un adsl veloce h24, compri lettori mp3 e impianti audio digitali... insomma.Indubbiamente ingiusta la pirateria, ma a mio avviso non conviene a nessuno eliminarla.Con questo non la giustifico anzi la recrimino, ma penso che siano solo e sempre parole per fare i bigotti e i moralisti, la realtà dei fatti invece è che nessuno vorrebbe mai eliminarla, un po come la droga, guerra spietata, ma alla fine c'è sempre di più, forse perchè alimenta mercati troppo grossi pilotati da persone troppo potenti per poterla fermare ance se se ne hanno i mezzi ? P.s l'unico modi per trovare la giusta via di mezzo a mio avviso il digital delivery, itunes e steam insegnano.
    • terminator scrive:
      Re: bha
      bhe ottimi i vostri commenti,pero' neji altri stati stanno avviando le disconnessioni... purtroppo siete in torto perchè scaricare è illegale,e dovete sperare che non riescano a fermarvi, che po comprate o no film e canzoni poco me ne cale,il punto è che scaricate roba falsa e siete indifendibili avoja a sbraitare...
      • speri scrive:
        Re: bha
        io lo voglio proprio vedere il suXXXXX delle disconesiono che se ci sara sara solo sulle indagini comisionate Ad hoc come gia fanno per i presunti danni
  • Frengo scrive:
    Bubbole
    Il mercato del multimediale tradizionale (videoteche e affini) è già morto e non per la pirateria, ma perchè sta rapidamente cambiando il canale distributivo e la tecnologia. La pirateria è fisiologica, c'era ai tempi dei nastri vhs e dischi in vinile e continua ad esserci oggi. Non si può pensare che la distribuzione via internet di contenuti piratati abbia rubato quote di mercato ai mercato tradizionale, semplicemente perché nessuno che fruisce di contenuti piratati spenderebbe per acquistare gli stessi contenuti. La verità è che i vendor devono riciclarsi in nuovi metodi di monetizzazione, esattamente come accade ai produttori di software. E questa cosa gli va poco giù... Il resto è fuffa e lamentazioni di chi è rimasto a una economia e un mercato da anni '80.
    • SardinianBoy scrive:
      Re: Bubbole
      Finalmente un bravo ragazzo che ha capito il discorso.Però rimane il problema per farlo capire alle genti.Infatti ecco che per non farlo comprendere le majors vanno contro le manifestazioni di libero pensiero e di parola.Attraverso ogni mezzo.Il fine è il mezzo.E il mezzo per arrivare è stato "castrato",onde nuocere e pensare davvero liberamente.Io scarico ugualmente,da siti streaming,da torrent..da qualsiasi parte e, scambio notevolmente,ma non mi sogno di certo di comprare 10 film al mese e 10 album musicali.Grazie - Scritto da: Frengo
      Il mercato del multimediale tradizionale
      (videoteche e affini) è già morto e non per la
      pirateria, ma perchè sta rapidamente cambiando il
      canale distributivo e la tecnologia. La pirateria
      è fisiologica, c'era ai tempi dei nastri vhs e
      dischi in vinile e continua ad esserci oggi. Non
      si può pensare che la distribuzione via internet
      di contenuti piratati abbia rubato quote di
      mercato ai mercato tradizionale, semplicemente
      perché nessuno che fruisce di contenuti piratati
      spenderebbe per acquistare gli stessi contenuti.
      La verità è che i vendor devono riciclarsi in
      nuovi metodi di monetizzazione, esattamente come
      accade ai produttori di software. E questa cosa
      gli va poco giù... Il resto è fuffa e
      lamentazioni di chi è rimasto a una economia e un
      mercato da anni
      '80.
  • SardinianBoy scrive:
    Ciulare o giocare?
    Già...se pensavo che dobbiamo passarci tutta la vita comprando e noleggiando film,musica ecc...andiamo bene!?Non sarebbe meglio un film ogni tanto e qualche ciulatina in più?? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(linux)
  • aPenguin scrive:
    Forum antipirateria
    Come volevasi dimostrare il "meraviglioso" e inutile forum http://antipirateria.governo.it/ NON e' servito a niente.. qualche audizione e tanto spam (inutile) da una ristretta categoria del videonoleggio. Se date un'occhiata alle date degli ultimi post noterete che il piu' recente e' del mercoledì 17 marzo 2010!!!!!!!!!Il forum era morto ancora l'anno scorso e adesso se ne saltano fuori con la task force interna?????!?! Dovevano chiuderlo gia' un'anno fa!VERGOGNA! :@ @^Non mi aspettavo niente di meglio visti i personaggi.. tutto previsto..
    • krane scrive:
      Re: Forum antipirateria
      - Scritto da: aPenguin
      Come volevasi dimostrare il "meraviglioso" e
      inutile forum http://antipirateria.governo.it/
      NON e' servito a niente.. qualche audizione e
      tanto spam (inutile) da una ristretta categoria
      del videonoleggio.
      Se date un'occhiata alle date degli ultimi post
      noterete che il piu' recente e' del mercoledì 17
      marzo 2010!!!!!!!!!Bhe, allora e' ora di rinfrescarlo un po' no ? Forza troll di pi :)
      • panda rossa scrive:
        Re: Forum antipirateria
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: aPenguin

        Come volevasi dimostrare il "meraviglioso" e

        inutile forum http://antipirateria.governo.it/

        NON e' servito a niente.. qualche audizione e

        tanto spam (inutile) da una ristretta categoria

        del videonoleggio.


        Se date un'occhiata alle date degli ultimi post

        noterete che il piu' recente e' del mercoledì 17

        marzo 2010!!!!!!!!!

        Bhe, allora e' ora di rinfrescarlo un po' no ?
        Forza troll di pi
        :)Io su un sito governativo non ci vado a registrarmi. (anonimo)
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Forum antipirateria
          contenuto non disponibile
        • aPenguin scrive:
          Re: Forum antipirateria
          L'ho fatto anch'io e ci avevo scritto circa 150 post, poi avevo avuto XXXXXX lavorativi e non mi era rimasto tempo per rispondere a tono agli ignorantoni :) Rispondere a tono e fargli capire che scrivono solo un mucchio di fesserie è comunque una bella soddisfazione :DTemo anch'io che abbiano smesso di moderare il forum, da qui si capisce quale utilità, grado di serietà e considerazione ci sia dalla parte del governo :@Provate a scrive anche voi, a breve mi ri-aggiungo al gruppo guastatori p)Gli ultimi mesi, per dispetto, mi collegavo via tor vpn e servizi vari quindi con molta + rilassatezza O)
      • aPenguin scrive:
        Re: Forum antipirateria
        Esatto.. è ora di tornare a trolleggiare un po :DDevo trovare un po di tempo per scriverci sopra di nuovo :s
    • Stefano Zanobi scrive:
      Re: Forum antipirateria

      Come volevasi dimostrare il "meraviglioso" e inutile forum
      http://antipirateria.governo.it/ NON e' servito a niente.. E vorrei chiedergli quanto CI è costato!
  • malik scrive:
    ma...
    ma loro hanno già dato per certo che tagliando la pirateria la gente andrà a comprare nei negozi?
    • panda rossa scrive:
      Re: ma...
      - Scritto da: malik
      ma loro hanno già dato per certo che tagliando la
      pirateria la gente andrà a comprare nei
      negozi?A me stupisce che il comitato non abbia pensato a come gestire tutto questo flusso di gente che si fiondera' improvvisamente nei negozi ad acquistare la roba che altrimenti avrebbe scaricato.Qui c'era da definire un piano di approvvigionamento scorte per tutti i negozi, e pensare di far assumere almeno un paio di buttafuori per ogni negozio da mettere all'ingresso per gestire la folla che fara' a pugni per entrare.Perche' io mi figuro uno scenario apocalittico: nel momento stesso in cui questo comitato dira' "basta pirateria", la gente si riversera' nei negozi di CD in questo modo:[yt]4xq8I4urGUc[/yt]
      • ThEnOra scrive:
        Re: ma...
        - Scritto da: panda rossa

        Perche' io mi figuro uno scenario apocalittico:
        nel momento stesso in cui questo comitato dira'
        "basta pirateria", la gente si riversera' nei
        negozi di CD in questo
        modo:
        Dopo questa tua segnalazione vedrai che il ministro degli interni, in collaborazione anche con il ministro per la difesa, metteranno in atto un piano anti-acquirenti-post-pirati. :DFonti vicine al governo mi hanno riferito che a coordinare il tutto ci sarà il commissario FriFri :DSalutoni!
  • ccc scrive:
    Anti...cosa?
    premesso che il cosiddetto "diritto" d'autore e la fantomatica "proprietà intellettuale" altro non sono che dispositivi per consentire a taluni (i veri pirati!) di sottrarre (il vero furto!) i beni comuni di conoscenze e arti al pubblico godimento per permetterne lo sfruttamento, mediante rendite ingiustificate, ingiustificabili ed ingiuste, da parte di pochi soggetti privati ... ... ne segue che il Comitato Antipirateria assolverebbe al meglio ai suoi "compiti" autoeliminadosi con un bel suicidio collettivo
  • La SIAE scrive:
    La disfatta dei pirati
    Il Comitato Antipirateria ha avuto una riunione segretissima in un bunker e ha costituito una speciale task force, capito?Adesso grazie a questa speciale task force i player del settore dovranno autoregolamentarsi altrimenti sono grossi guai! Pirati, come la mettiamo adesso? Paura eh? :@Parola di SIAE
  • lordream scrive:
    oh mio dio
    oh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diooh mio diodove sono le patatine?ps. la battuta ricrea la drammaticità della situazione.. gli utenti saranno preoccupatissimi per queste decisioni e sceglieranno di non scaricare piu illegalmentepps. ma il pensiero che non avrebbero comprato il prodotto in nessun caso gli è mai saltato in mente a sta gente?
  • Alessio scrive:
    Le pere sono mature
    Se Dio vuole fra un po' vanno tutti a casa.
Chiudi i commenti