Battito cardiaco, password perfetta

Ricercatori taiwanesi hanno tradotto il battito cardiaco in un sistema di password a prova di hacking: il pulsare ritmico del cuore è univoco per ogni essere umano

Roma – Forse non siamo ancora arrivati alla password genetica di cui favoleggia IBM nelle sue previsioni sul futuro della tecnologia, ma il sistema di “password biometrica” messo a punto dai ricercatori dell’Università Chung Hsing di Taichung è un interessante passo in questa direzione.

Gli scienziati taiwanesi hanno letto il battito cardiaco proveniente da un elettrocardiografo connesso al palmo di un utente, usando il ritmo univoco del muscolo cardiaco per generare una “chiave segreta” irripetibile e utilizzabile nella protezione dei dati su computer.

Questo nuovo sistema di “crittografia biometrica” funziona grazie alle peculiarità del battito cardiaco, altamente specifico da persona a persona e non replicabile in due istanze uguali. Lo schema di cifratura in sé si basa sulla matematica e la teoria del caos, secondo cui a piccole variazioni delle condizioni iniziali corrisponde un risultato enormemente diverso sul lungo termine ( effetto farfalla ).

L’obiettivo dei ricercatori asiatici è riuscire a implementare il sistema di riconoscimento biometrico all’interno di prodotti hi-tech di uso comune come HDD e altro genere di dispositivi di archiviazione esterna, così da permettere l’autenticazione del proprietario dei contenuti ivi presenti con il semplice tocco di una mano.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Blasfemo è ...
    anche lo scarico di un film di Bollywood ? :D
  • Gennarino B scrive:
    strano
    Mi sembrava di sentir parlare un esponente del pdl...nel caso gli andasse male nel suo paese il signore ha un futuro politico assicurato in italia
  • attonito scrive:
    censurare non e' oscurare
    ma alla fine il risultato e' lo stesso.e bravo Kabil Sipal ottimo avvitamento verbale da democristiano 1970, neanche Fanfani ce l'avrebbe fatta...
Chiudi i commenti