BBC sposa BitTorrent in salsa DRM

La nuova piattaforma di Azureus attira le prime pertnership importanti: la televisione pubblica inglese è pronta a distribuire i propri show su BitTorrent, ma l'utilizzo sarà limitato dalle tecnologie di protezione

Londra – Seguendo la linea evolutiva indicata nell’agosto del 2005, la BBC prosegue nell’intento di fondere il tradizionale modello di broadcasting che l’ha fatta diventare una delle fonti di informazione più autorevoli e importanti del pianeta con le possibilità di condivisione e fruizione offerte dalle moderne tecnologie telematiche. Ora la società ha annunciato che renderà presto disponibili centinaia di episodi dei propri show per il download su rete BitTorrent , sfruttando i nuovi canali di distribuzione approntati da Azureus.

Come recentemente vagliato da Punto Informatico, la nuova incarnazione di Azureus, la versione 3.0, ha visto il lancio contemporaneo della piattaforma di condivisione su web Zudeo , specificamente pensata per offrire ai produttori una tecnologia distributiva efficace, adattabile e potenzialmente in grado di raggiungere in maniera capillare l’estesa platea di utilizzatori di Azureus , da tempo considerato uno dei migliori client in circolazione per il network di BitTorrent.

Una scelta, quella di Azureus, parallela a quelle di BitTorrent.com , volta ad attirare a sé l’industria sempre più preoccupata per lo scambio non autorizzato di audiovisivi sulle reti del P2P. Scelta che comincia a produrre i propri frutti , per Azureus e il suo Zudeo, che potrà ora vantare in catalogo serie cult del calibro di Doctor Who , Red Dwarf e The League of Gentlemen .

Caratteristica propria di Zudeo, inoltre, sarà l’offerta dei serial in alta definizione , grazie al peculiare funzionamento della rete BitTorrent, in grado di incrementare la velocità di download in proporzione al numero di utenti che hanno in condivisione la stessa risorsa. Si prospetta la realizzazione di un nuovo canale “BBC” all’interno del meta-motore, per mettere in evidenza agli utenti i nuovi e prestigiosi contenuti disponibili.

“Siamo molto eccitati di collaborare con Azureus e rendere disponibili i nostri contenuti attraverso questo rivoluzionario modello di distribuzione”, ha commentato Beth Clearfield, vice presidente della Gestione Programmi e Media Digitali di BBC Worldwide riguardo l’iniziativa, che si inserisce nel percorso già intrapreso di raggiungere l’audience più ampia possibile grazie alle tecnologie di condivisione digitali.

Ma “Questa sarà un’esperienza decisamente diversa da quella garantita dai tradizionali network di file sharing”, avverte Gilles BianRosa, CEO di Azureus. Sebbene infatti esista la possibilità per i blogger e gli utenti del social broadcasting di YouTube e affini di linkare i video su Zudeo, i contenuti verranno protetti da DRM che ne limiteranno l’utilizzo e la copia . E saranno naturalmente a pagamento.

Una scelta insomma che appare molto diversa da quella, storica, che pare stia per investire la RAI del bel paese. In quel caso, si parla di distribuire tutti i contenuti prodotti dall’emittente nazionale sotto licenza Creative Commons . BBC, al contrario, ha intrapreso la strada dello sfruttamento del P2P per ricavare un guadagno ulteriore dalle sue produzioni. E se anche solo una piccola parte degli utenti di Azureus e BitTorrent, generalmente abituati a scaricare in maniera indiscriminata e fruire degli audiovisivi senza alcuna restrizione, decidessero di acquistare gli show la scelta potrebbe rivelarsi vincente.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Se almeno migliorassero l'interfaccia...
    D'accordo, è un bellissimo progetto, però l'interfaccia di consultazione è penosa...(così come il loro archivio web, che sebbene conservi tera di pagine non ha una funzione di ricerca come Dio comanda)Speriamo che prima o poi se ne rendano conto....
    • Anonimo scrive:
      Re: Se almeno migliorassero l'interfacci
      Se ti riferisci ad Archive sono totalmente d'accordo con te.I siti salvati o non si vedono o comunque sono lentissimi da consultare.
      • Cell scrive:
        Re: Se almeno migliorassero l'interfacci
        - Scritto da:
        Se ti riferisci ad Archive sono totalmente
        d'accordo con
        te.

        I siti salvati o non si vedono o comunque sono
        lentissimi da
        consultare.E se hanno link dinamici che puntano allo stesso sito, non funzionano ...
Chiudi i commenti