Big Brother Award Italia 2007, le nomination

Una grossa azienda TLC si è già aggiudicata il premio 2007 denominato Lamento del Popolo. Ma ecco tutte le nomination per il più importante evento pro-privacy italiano, sulla scia di quelli che si tengono in molti altri paesi

Roma – Si è concluso ieri il lavoro dei giurati del Big Brother Awards Italia 2007 , che hanno vagliato le nomination inviate dal pubblico nelle ultime quattro settimane, e votato i vincitori nelle varie categorie del Premio.

Come sempre, anche quest’anno i nomi della Giuria vengono rivelati solo a lavori ultimati, per evitare possibili (e già accadute) pressioni nei loro confronti, visto che il successo del Big Brother Award, una manifestazione internazionale che si svolge in 12 paesi , pone sotto (sgraditi) riflettori quei soggetti e quelle tecnologie che hanno a vario titolo rappresentato danno o minaccia per la privacy. I giurati, con un breve curriculum professionale, sono elencati qui .

I premi in lizza, come noto, sono:
– Peggior ente pubblico
– Peggiore azienda privata
– Bocca a stivale
– Minaccia da una vita
– Tecnologia più invasiva

E verranno annunciati sabato 19 maggio, durante la cerimonia di assegnazione che si svolgerà a Firenze nell’ambito del convegno e-privacy 2007 .

Uno dei vincitori viene però annunciato subito dopo il termine dei lavori della Giuria e prima della cerimonia; si tratta del vincitore del premio Lamento del Popolo , assegnato senza la mediazione della giuria a chi è stato più votato, cioè ha ricevuto più nomination negative. Quest’anno sono giunte 66 nomination nei termini, di cui 58 complete e quindi considerate valide, 50 per i premi in negativo ed 8 per il premio positivo di Eroe della privacy .

Possiamo quindi annunciare immediatamente che il premio “Lamento del Popolo”, destinato a chi riceve più nomination negative, quest’anno è stato assegnato a Telecom Italia , prima assoluta con 12 nomination negative su 50. Gli organizzatori dei BBA Italia 2007 invitano l’azienda ad inviare un rappresentante per ritirare il premio in occasione dell’evento di sabato 19.

Per tutti gli altri premi vengono oggi annunciati i tre candidati più votati in ogni categoria.

Per la categoria “Peggior azienda privata” i finalisti, in ordine alfabetico, sono:
– Infostrada
– Telecom Italia
– Wind

Per la categoria “Peggior ente pubblico” i finalisti sono:
– Comune di Milano
– Garante della Privacy (ex-aequo)
– Ministero delle Finanze
– Monopoli di Stato (ex-aequo)

Per la categoria “Bocca a stivale” i finalisti sono:
– Paolo Gentiloni (ministro TLC)
– Giuseppe Fioroni (ministro Istruzione)
– Francesco Rutelli (ministro Beni culturali)

Per la categoria “Minaccia da una vita” i finalisti sono:
– Governo Italiano
– Parlamento Italiano
– Trusted Computing Group

Per la categoria “Tecnologia più invasiva” i finalisti sono due:
– Google
– Trusted Computing

Il premio “positivo” di “Eroe della Privacy” vede invece in lizza:
– Alessandro Monteleone (dataprotection.it)
– Dip. Sc. Giuridiche – Univ. Trento
– Maurizio Turco (deputato Rosa nel Pugno)

Tutti i finalisti o loro rappresentanti sono invitati dai promotori dei BBA alla cerimonia di premiazione, dove i vincitori potranno ritirare l'”Orwell” che, pur essendo tutto d’oro come il ben più famoso “Tapiro”, non è particolarmente ambito e spesso rimane abbandonato. Come cerimonia il Big Brother Award è in effetti poco frequentata dai vincitori; nell’edizione 2005 però uno dei premi (debitamente incartato) fu realmente ma con molta discrezione ritirato da un membro dell’organizzazione premiata presente in sala. “Se in assenza di rappresentanti ufficiali dei premiati – spiegano i promotori del premio – altri dipendenti lo chiedessero la cosa potrebbe anche ripetersi”.

Anche i vincitori del BBA 2006 sono stati invitati, come d’abitudine, a ritirare il premi già vinti per offrire loro un’altra occasione di partecipazione. “In particolare – spiegano quelli di BBA – speriamo nella presenza di Enzo Mazza (presidente FIMI), vincitore del premio Bocca a stivale 2006, che si era giustamente dispiaciuto di non essere stato avvertito in tempo utile”.

“Per chi volesse un originale soprammobile per il salotto – conclude l’organizzazione dei BBA – i premi non ritirati sono in vendita al miglior offerente per finanziare la manifestazione ed il convegno, che sono integralmente realizzati dai promotori a loro spese senza nessun finanziamento o sponsorizzazione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Max scrive:
    articolo vergognosamente schierato
    Articolo tendenzioso che vede tutto solo dalla parte dei Padri e Padroni di Pandora e non dalla parte degli artisti.Francamente non se ne può più di sedicenti giornalisti che scribacchiano le loro opinioni da ignoranti disinformati ovunque.Segnalo che i Pink Floyd si sono schierati contro la diminuzione delle royalties richiesta dai Pandoriano... proprio perché impoverisce gli artisti e ne lede i diritti. Il discorso è molto semplice. Vuoi distribuire musica digitale agendo alla luce del sole? Benissimo: paga i diritti previsti dalla legge e sta zitto. Altrimenti ritirati. Quasi tutti gli ignoranti qui commentano a casaccio senza rendersi conto che difendono degli sfruttatori... gente ipercapitalista che fa una montagna di soldi con i contenuti degli artisti e si rifiuta pure di pagare i diritti previsti dalla legge! Ma vergognatevi... andate a farvi una cultura! Ai nemici del diritto d' autore segnalo il libro di Giorgio Jarach: "Manuale del diritto d' autore" Chi vuole scrivere su questi argomenti si documenti poi un pochino meglio e cerchi di dare informazioni utili, per esempio un raffronto tra cosa paga Pandora e cosa pagano altre piattaforme come Youtube o Spootify sarebbe interessante. Ma per scrivere di queste cose bisogna fare ricerche serie e non prostrarsi ai ricchi scrivendo un articolo in 2 minuti.
  • Anonimo scrive:
    Niente proxy basta google cache
    ...come da oggettohttp://209.85.135.104/search?q=cache:http://blog.pandora.com/podcastBasta copiare l'indirizzo e la pagina del podcast e' accessibile con i relativi download.Che sia una trovata pubblicitaria?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Niente proxy basta google cache
      - Scritto da:
      ...come da oggetto
      http://209.85.135.104/search?q=cache:http://blog.p

      Basta copiare l'indirizzo e la pagina del podcast
      e' accessibile con i relativi
      download.

      Che sia una trovata pubblicitaria?Perché accontentarsi della copia in cache quando puoi farti persino tradurre la copia attuale?http://translate.google.com/translate?u=http%3A%2F%2Fblog.pandora.com%2Fpodcast&langpair=en%7Cit&hl=it&ie=UTF-8&oe=UTF-8&prev=%2Flanguage_tools
  • Anonimo scrive:
    NON E' L'ACQUA!!!
    No, non è l'acqua il bene più prezioso dopo il petrolio... SONO I CD!!! Ormai è chiaro.Io propongo di chiudere tutti i CD del mondo a Forte Knox.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON E' L'ACQUA!!!
      :pche vita piatta che fai!! (newbie)ps. Sono uno dei tanti che grazie a Pandora non ha più scaricato tonnellate di musiche ma che preferiva ascoltarle gratuitamente e poi se desiderava le acquistava
  • xWolverinex scrive:
    L'avevo segnalato qualche giorno fa'...
    ... quando mi arrivo' la mail dal servizio di supporto di Pandora. Ma per qualche giorno aveva continuato a funzionare quindi avevo pensato solo ad un solito "avvertimento" per mettersi in pace con la legge...... e invece ... :s La risposta di Mazza quando gli ho segnalato la cosa e' stata " Pandora si riferisice probabilmente alle licenze con le società degli autori perchè per quanto riguarda l'industria ha a disposizione un modello globale " Mah.Addio Pandora
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avevo segnalato qualche giorno fa'
      - Scritto da: xWolverinex
      ... quando mi arrivo' la mail dal servizio di
      supporto di Pandora.

      La risposta di Mazza quando gli ho segnalato la
      cosa e' stata " Pandora si riferisice
      probabilmente alle licenze con le società degli
      autori perchè per quanto riguarda l'industria ha
      a disposizione un modello globale "infatti mazza dice solo cavolate...
  • Anonimo scrive:
    Basta usare un proxy...
    e il gioco è fatto! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta usare un proxy...
      - Scritto da:
      e il gioco è fatto! :DProprio così, basta impostare sul proprio browser un qualsiasi proxy più o meno anonimo purché con sede negli USA e anche questo puerile blocco è superato.Ma gli amministratori di servizi on-line (fra cui la nostra magica "agenzia delle entrate/uscite") proprio non capiscono che internet è nata sulle prerogative che l'accesso ai servizi può avvenire in molteplici modi differenti per mantenere la propria ridondanza?Contenti loro, pensano così di aver eretto un cortina di ferro impenetrabile :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta usare un proxy...
        Scusate ma io sto usando un proxy, pandora si avvia ma mi da "problemi tecnici"... Anche a voi?? O è un problema mio? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta usare un proxy...
          - Scritto da:
          Scusate ma io sto usando un proxy, pandora si
          avvia ma mi da "problemi tecnici"... Anche a
          voi?? O è un problema mio?
          :Danche a me stessa cosa... con proxify.com
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta usare un proxy...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Scusate ma io sto usando un proxy, pandora si

            avvia ma mi da "problemi tecnici"... Anche a

            voi?? O è un problema mio?

            :D

            anche a me stessa cosa... con proxify.comIo invece ho pescato un server a caso statunitense... Un po' di prove e se ne trova uno abbastanza veloce, quando ti serve vai li' e lo attivi e poi subito lo disattivi. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta usare un proxy...
          - Scritto da:
          Scusate ma io sto usando un proxy, pandora si
          avvia ma mi da "problemi tecnici"... Anche a
          voi?? O è un problema mio?
          :DStessa cosa. Io sto usando come proxy 164.109.146.141 Porta 80. Navigo tranquillamente e velocemente ma pandora non funzia.....
      • m00f scrive:
        Re: Basta usare un proxy...
        Sono solo caproni da scrivania. Non vanno bene neppure come concime.
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta usare un proxy...
          - Scritto da: m00f
          Sono solo caproni da scrivania. Non vanno bene
          neppure come
          concime.chiacchiere e distintivo!!!
  • Anonimo scrive:
    ragionamento (un pò OT)
    uno ha intenzione di ascoltare le canzoni di qualche gruppo famoso e ha quindi varie possibilità:* streaming online* acquisto on line* cd nei negozi* p2p* bancarella di cd piratati alimentati dalla malavita..tolto il primo per modivi futili dei discograficitolti gli altri due per motivi di costi e drmtolto il p2p per problemi legali (peggio di un crimine)cosa rimane?
    • Anonimo scrive:
      Re: ragionamento (un pò OT)
      - Scritto da:
      uno ha intenzione di ascoltare le canzoni di
      qualche gruppo famoso e ha quindi varie
      possibilità:
      * streaming online
      * acquisto on line
      * cd nei negozi
      * p2p
      * bancarella di cd piratati alimentati dalla
      malavita..

      tolto il primo per modivi futili dei discografici
      tolti gli altri due per motivi di costi e drm
      tolto il p2p per problemi legali (peggio di un
      crimine)
      cosa rimane?Rimane il cd pirata della malavita che tu alimenti perche' non vuoi pagare i negozio, per cui non ti lamentare poi dei crimini.
      • Anonimo scrive:
        Re: ragionamento (un pò OT)
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        uno ha intenzione di ascoltare le canzoni di

        qualche gruppo famoso e ha quindi varie

        possibilità:

        * streaming online

        * acquisto on line

        * cd nei negozi

        * p2p

        * bancarella di cd piratati alimentati dalla

        malavita..



        tolto il primo per modivi futili dei
        discografici

        tolti gli altri due per motivi di costi
        e
        drm

        tolto il p2p per problemi legali (peggio di un

        crimine)

        cosa rimane?

        Rimane il cd pirata della malavita che tu
        alimenti perche' non vuoi pagare i negozio, per
        cui non ti lamentare poi dei
        crimini.

        faccio un discorso generico.. per scarso interesse ho chiuso con tutti i cd audio e le musiche in genere.
      • Anonimo scrive:
        Re: ragionamento (un pò OT)
        secondo me manca un punto:ascoltarselo in radio fm o dai videoclips della tv in chiaroma togliamo pure la tv qualora non si voglia pagare il canone rairesta la radio fmfin quando i produttori di cd non capiscono che non si vendono, e abbassano i prezzi o li trovi con i giornali in edicola e li comprie resti nella legalità, non favorisci l'immigrazione clandestina, non alimenti la malavita, non rischi per il p2p :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ragionamento (un pò OT)
      - Scritto da:
      uno ha intenzione di ascoltare le canzoni di
      qualche gruppo famoso e ha quindi varie
      possibilità:
      * streaming online
      * acquisto on line
      * cd nei negozi
      * p2p
      * bancarella di cd piratati alimentati dalla
      malavita..

      tolto il primo per modivi futili dei discografici
      tolti gli altri due per motivi di costi e drm
      tolto il p2p per problemi legali (peggio di un
      crimine)
      cosa rimane?
      Anche la bancarella con i cd piratati è illegale e anzi rischi di più, in termini di probabilità, con la bancarella che col p2p. La multa è una mazzata e te la danno subito.
    • ilmusico scrive:
      Re: ragionamento (un pò OT)
      Ma è PROPRIO QUESTO, CHE VOGLIONO INDURCI A FARE...
  • Anonimo scrive:
    Gran me**a
    Tramite Pandora ho arricchito la mi cultura su alcuni generi musicali che prima avevo solo "pizzicato"... Risultato: ho acquistato cd originali di quei determinati autori con lo stesso entusiasmo che avevo molti anni fa nel comprare i primi cd dei miei autori preferiti. Bene, ora sono pronto a tornare a scaricare illegalmente tutto cià che potrebbe interessarmi, quindi vagliare l'effettiva qualità e eventualmente comprare, tenendomi in ogni caso ciò che ho scaricato...Questa è istigazione a fare qualcosa di illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gran me**a
      Non so perche ma non sei per niente credibile, l'uniica cosa certa e che continuerai a scaricare musica come hai sempre fatto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Gran me**a
        Beh, vedila come vuoi. La mia preziosa collezione di cd, dvd, vinili e musicassette originali dice il contrario però. Ne vado fiero e ne sono gelosissimo (quasi mai prestato qualcosa a qualcuno). Ho sempre usato il p2p come mezzo per "scoprire" la musica e, una volta conosciuto Pandora, non ho proprio più avuto bisogno di scaricare alcunché.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gran me**a
      - Scritto da:
      Tramite Pandora ho arricchito la mi cultura su
      alcuni generi musicali che prima avevo solo
      "pizzicato"... Risultato: ho acquistato cd
      originali di quei determinati autori con lo
      stesso entusiasmo che avevo molti anni fa nel
      comprare i primi cd dei miei autori preferiti.
      Bene, ora sono pronto a tornare a scaricare
      illegalmente tutto cià che potrebbe interessarmi,
      quindi vagliare l'effettiva qualità e
      eventualmente comprare, tenendomi in ogni caso
      ciò che ho
      scaricato...

      Questa è istigazione a fare qualcosa di illegale.Non e' vero, puoi sempre astenerti da fare cose illegali, come fanno tutte le persone oneste, nessuno ti incita se non la tua brama. Se non la sai contenere, non dare la colpa agli altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gran me**a
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Tramite Pandora ho arricchito la mi cultura su

        alcuni generi musicali che prima avevo solo

        "pizzicato"... Risultato: ho acquistato cd

        originali di quei determinati autori con lo

        stesso entusiasmo che avevo molti anni fa nel

        comprare i primi cd dei miei autori preferiti.

        Bene, ora sono pronto a tornare a scaricare

        illegalmente tutto cià che potrebbe
        interessarmi,

        quindi vagliare l'effettiva qualità e

        eventualmente comprare, tenendomi in ogni caso

        ciò che ho

        scaricato...



        Questa è istigazione a fare qualcosa di
        illegale.

        Non e' vero, puoi sempre astenerti da fare cose
        illegali, come fanno tutte le persone oneste,
        nessuno ti incita se non la tua brama. Se non la
        sai contenere, non dare la colpa agli
        altri.Finiscila troll :D
      • xWolverinex scrive:
        Re: Gran me**a

        Non e' vero, puoi sempre astenerti da fare cose
        illegali, come fanno tutte le persone oneste,
        nessuno ti incita se non la tua brama. Se non la
        sai contenere, non dare la colpa agli
        altri.Shhh be quiet ! I'm hunting trolls ! (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gran me**a
      - Scritto da:
      Tramite Pandora ho arricchito la mi cultura su
      alcuni generi musicali che prima avevo solo
      "pizzicato"... Risultato: ho acquistato cd
      originali di quei determinati autori con lo
      stesso entusiasmo che avevo molti anni fa nel
      comprare i primi cd dei miei autori preferiti.ti quoto, ho conosciuto gruppi che non avevo mai sentito e mi piacciono e sto cercando i tour
      • Anonimo scrive:
        Re: Gran me**a
        Meno male che qualcuno che non m'ha preso per pazzo, troll, delinquente, ecc allora c'è!PS: questo è un forum di pazzi presi male cmq...Stefano, quello del primo post.
Chiudi i commenti