BioShock, ritorno alla difficoltà

Il nuovo videogame BioShock Infinite conterrà una modalità speciale molto più impegnativa, dedicata ai giocatori della vecchia guardia
Il nuovo videogame BioShock Infinite conterrà una modalità speciale molto più impegnativa, dedicata ai giocatori della vecchia guardia

Gli sviluppatori del gioco BioShock Infinite hanno deciso di alzare l’asticella. Il terzo capitolo della fortunata saga conterrà la modalità di gioco “1999”, che aggiungerà spessore al gameplay e porterà il livello di difficoltà in zona “hardcore”. Il titolo è atteso nella seconda metà dell’anno su PC, PS3 e Xbox 360.

Le informazioni rilasciate sul sito di Irrational Games indicano che la modalità 1999 andrà a ripescare tutta una serie di idee, più mature, che il team sognava di inserire da tempo. Impostando questa difficoltà, l’avventura diventerà più realistica e bisognerà prestare ancora più attenzione alle scelte perché ogni minima azione sul campo si tradurrà in una conseguenza.

Il boss di Irrational Games, Ken Levine, ha spiegato ad esempio che ragionare sui potenziamenti diventerà fondamentale per arrivare alla fine. Scegliendo di portare avanti un’arma in particolare o un determinato potere speciale, non sarà più possibile tornare indietro per cambiare categoria e si dirà automaticamente addio ai punti esperienza che il personaggio stava accumulando sul fronte opposto.

L’intrigante sistema chiederà quindi un approccio molto più strategico. Bisognerà scegliere delle specializzazioni, focalizzarsi soltanto su quelle, ed esplorare a dovere l’area di gioco per arrivare a recuperare la giusta risorsa, dato che non sarà possibile aggrapparsi a tutti i tipi di “ricarica” incontrati per strada, come accade invece giocando negli altri livelli di difficoltà.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 01 2012
Link copiato negli appunti