Ora nel mondo ci sono 10000 ATM per Bitcoin

Il numero di sportelli automatici che supportano una qualche sorta di transazione in Bitcoin ha superato quota 10000 a livello globale.
Il numero di sportelli automatici che supportano una qualche sorta di transazione in Bitcoin ha superato quota 10000 a livello globale.

Le criptovalute sono in mezzo a noi, anche nel mondo reale. Non le si può toccare, non dispongono di una controparte fisica come sono i contanti per le monete tradizionali, ma le transazioni che viaggiano sulle loro blockchain risultano ora gestibili da oltre 10.000 ATM a livello globale, almeno per quanto riguarda Bitcoin. Il traguardo simbolico è stato tagliato questa settimana.

Bitcoin: 10.000 sportelli nel mondo

Il numero di sportelli (fonte Statista) è andato crescendo in modo importante nel corso degli ultimi anni come si può osservare nel grafico qui sotto, registrando una vera e propria impennata da fine 2019 a oggi.

Il numero di ATM nel mondo, dal 2015 a oggi

L’ultimo dato riportato è aggiornato all’inizio di settembre: 9.521. Nelle ultime settimane un’ulteriore accelerazione fino a sfondare il tetto delle 10.000 unità. A farla da padrone sono gli Stati Uniti con oltre 7.955 postazioni, seguiti a distanza di sicurezza dal Canada con meno di 900 (per la precisione 877). Al resto del mondo le briciole.

Mentre il trend di crescita viene registrato un po’ in tutto il mondo, alcuni paesi costituiscono un’eccezione: è il caso dell’Austria che è passata dai 244 del settembre 2019 agli attuali 149. Secondo il sito Coin ATM Radar in Italia ce ne sono 69 di cui 13 a Milano e altrettanti a Roma.

La quasi totalità degli sportelli (10.062 su 10.067) è in grado di gestire il cambio in Bitcoin. Ancora, 6.723 supportano Litecoin e 5.932 Ethereum, altre due crypto tra le più note e utilizzate.

Fonte: Statista
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti