BlackBerry e le conseguenze della sommossa

Attaccato il sito della canadese: aveva offerto aiuto alla polizia londinese nel contesto dei disordini che infiammano le città britanniche
Attaccato il sito della canadese: aveva offerto aiuto alla polizia londinese nel contesto dei disordini che infiammano le città britanniche

La crew hacker Team Poison ha attaccato e preso il controllo del blog ufficiale di BlackBerry. Un’offensiva scatenata in risposta al coinvolgimento indiretto della canadese nei fatti che stano infiammando Londra .

Per prendere le distanze dai vandali dotati di BlackBerry da utilizzare per inviare messaggi via BB Messenger in modo da comunicare, coordinarsi e condividere i risultati dei loro saccheggi, la canadese aveva offerto alla polizia tutta la sua collaborazione : pur affermando di non poter decifrare i singoli messaggi che passano attraverso i suoi server, il suo annuncio sembrava aprire a questa possibilità.

È proprio questa ipotesi, d’altronde, a non piacere agli hacker di Team Poison, che hanno dichiarato che, pur non appoggiando i saccheggi e gli atti di violenza compiuti a danno di cittadini e piccoli commercianti, è sempre “a supporto delle proteste contro forze di polizia e di governo”.

Contro BlackBerry, ora, la crew minaccia di impiegare le informazioni raccolte sui suoi dipendenti, compresi nomi, indirizzi e numeri di telefono . ( C.T. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti