BlackBerry e le conseguenze della sommossa

Attaccato il sito della canadese: aveva offerto aiuto alla polizia londinese nel contesto dei disordini che infiammano le città britanniche

Roma – La crew hacker Team Poison ha attaccato e preso il controllo del blog ufficiale di BlackBerry. Un’offensiva scatenata in risposta al coinvolgimento indiretto della canadese nei fatti che stano infiammando Londra .

Per prendere le distanze dai vandali dotati di BlackBerry da utilizzare per inviare messaggi via BB Messenger in modo da comunicare, coordinarsi e condividere i risultati dei loro saccheggi, la canadese aveva offerto alla polizia tutta la sua collaborazione : pur affermando di non poter decifrare i singoli messaggi che passano attraverso i suoi server, il suo annuncio sembrava aprire a questa possibilità.

È proprio questa ipotesi, d’altronde, a non piacere agli hacker di Team Poison, che hanno dichiarato che, pur non appoggiando i saccheggi e gli atti di violenza compiuti a danno di cittadini e piccoli commercianti, è sempre “a supporto delle proteste contro forze di polizia e di governo”.

Contro BlackBerry, ora, la crew minaccia di impiegare le informazioni raccolte sui suoi dipendenti, compresi nomi, indirizzi e numeri di telefono . ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bugbuster scrive:
    per i fan delle perseidi
    si avrà modo di prolungare la notte di s.lorenzo, artificialmente, però che spettacolo!
    • OldDog scrive:
      Re: per i fan delle perseidi
      - Scritto da: bugbuster
      si avrà modo di prolungare la notte di s.lorenzo,
      artificialmente, però che spettacolo!Non per noi, temo.In genere per ovvie ragioni di spazio il rientro forzato dei satelliti avviene puntando all'Oceano Pacifico, quindi *credo* che il deorbiting con fiammata avvenga lontano dai nostri cieli italiani. :-(
  • ruppolo scrive:
    E chi se ne frega del permesso?
    Che li tirino giù e basta. Se non vogliono, che vadano a mettere la recinzione e i cartelli di divieto di acXXXXX.
    • sfigaOS scrive:
      Re: E chi se ne frega del permesso?
      - Scritto da: ruppolo
      Che li tirino giù e basta. Se non vogliono, che
      vadano a mettere la recinzione e i cartelli di
      divieto di
      acXXXXX.Bah, preistoria!Con il mio iTrash gestisco il pattume a distanza, provalo 8-)
    • Cbuttius scrive:
      Re: E chi se ne frega del permesso?
      - Scritto da: ruppolo
      Che li tirino giù e basta. Se non vogliono, che
      vadano a mettere la recinzione e i cartelli di
      divieto di
      acXXXXX.Beh, ma e' anche vero che e' sempre meglio sapere cosa stai tirando giu'. Non vorrai certo correre il rischio di disintegrare in atmosfera uno dei tanti reattori nucleari russi che attualmente orbitano attorno alla terra vero ???
      • Wolf01 scrive:
        Re: E chi se ne frega del permesso?
        Ma spararli verso il sole?Meglio di no, se poi sbagliano di mezzo grado ci troviamo un satellite da 2t che ci colpisce dall'altra parte, come sputare contro vento, oppure potrebbero accorciare la vita del sole col plutonio dei reattori nucleari russi :D
        • Guybrush scrive:
          Re: E chi se ne frega del permesso?
          - Scritto da: Wolf01
          Ma spararli verso il sole?Troppo carburante: devi fargli abbandonare il pozzo gravitazionale terrestre. Per farli precipitare in atmosfera ne basta molto meno.
          Meglio di no, se poi sbagliano di mezzo grado ci
          troviamo un satellite da 2t che ci colpisce
          dall'altra parte, come sputare contro vento,
          oppure potrebbero accorciare la vita del sole col
          plutonio dei reattori nucleari russi
          :DAmmesso e conXXXXX che riescano a superare la corona solare (guarda che temperatura ha quella zona) lo sputo di plutonio verrebbe fatto a pezzi prima dai campi magnetici e poi fisso in elementi più leggeri dal vento solare.GT
      • nessuno scrive:
        Re: E chi se ne frega del permesso?


        Beh, ma e' anche vero che e' sempre meglio sapere
        cosa stai tirando giu'. Non vorrai certo correre
        il rischio di disintegrare in atmosfera uno dei
        tanti reattori nucleari russi che attualmente
        orbitano attorno alla terra vero
        ???Tra un reattore nucleare e una pila a decadimento radioattivo c'é una non tanto sottile differenza.
    • OldDog scrive:
      Re: E chi se ne frega del permesso?
      - Scritto da: ruppolo
      Che li tirino giù e basta. Se non vogliono, che
      vadano a mettere la recinzione e i cartelli di
      divieto di acXXXXX.Vincolo che è poco attuabile, altrimenti TUTTI i satelliti in orbita sarebbero bersagli liberi, anche se funzionanti.Oltretutto, se abbatti senza consenso e ti chiedono i danni (perché dicono che l'oggetto era ancora usabile, oppure perchè i pezzi cadono sulla testa di qualche persona/edificio di valore) chi pensi che verrà chiamato a pagare?
  • MacGeek scrive:
    Fantascienza
    Un robot che va a caccia di frammenti spesso grandi come noccioline, con orbite diverse, velocità diverse... SEEE...Mi sembra un attimo complesso. Ma polverizzarli con un laser?
    • Wolf01 scrive:
      Re: Fantascienza
      Noccioline da 2 tonnellate?Come uno che conosco che reputa |----------------------------| venti cm
    • Guybrush scrive:
      Re: Fantascienza
      - Scritto da: MacGeek
      Un robot che va a caccia di frammenti spesso
      grandi come noccioline, con orbite diverse,
      velocità diverse...
      SEEE...
      Mi sembra un attimo complesso. Ma polverizzarli
      con un
      laser?Ehrr... se prima della laserata hai 2 tonnellate di zella cosmica che viaggiano tutte nella stessa direzione, con la stessa velocità e verso.Dopo la laserata hai svariati pezzi di zella, per un totale di 2 tonnellate, che viaggia in tante direzioni diverse.Qualcuno cadra'qualcuno invece il tempo vinceràfinché avrà abbastanza zella il cielo!L'idea e' complessa, ma "pulita": permette non solo di eliminare i rifiuti più pericolosi, ma anche di guidarne la caduta in modo da non causare danni.GT
    • nessuno scrive:
      Re: Fantascienza
      - Scritto da: MacGeek
      Un robot che va a caccia di frammenti spesso
      grandi come noccioline, con orbite diverse,
      velocità diverse...
      SEEE...
      Mi sembra un attimo complesso. Ma polverizzarli
      con un
      laser?Con che laser vuoi polverizzare un bullone fatto con materiali studiati per resistere alle escursioni termiche che si hanno nello spazio ?
    • OldDog scrive:
      Re: Fantascienza
      - Scritto da: MacGeek
      Un robot che va a caccia di frammenti spesso
      grandi come noccioline, con orbite diverse,
      velocità diverse...
      SEEE...
      Mi sembra un attimo complesso. Ma polverizzarli
      con un
      laser?Energia necessaria? Raffreddamento (in orbita) di un laser di siffatta potenza? Eh, la fisica è così noiosa rispetto ad una bella puntata di Battlestar Galactica o del vecchio Star Trek! ;-)
  • 797gi279895 scrive:
    napoli
    Ma se non siamo nemmeno capaci di gestire i rifiuti urbani!
    • JokerAHAHAH scrive:
      Re: napoli
      ovviamente andranno a finire li i rifiuti XD
      • Giampaolo scrive:
        Re: napoli
        Infatti non sanno mai dove mettere i rifiuti urbani perché devono far posto a quelli illegali! Ora aggiungeranno anche quelli spaziali!
    • Lucio, addome cianciugliante scrive:
      Re: napoli
      - Scritto da: 797gi279895
      Ma se non siamo nemmeno capaci di gestire i
      rifiuti
      urbani!Stessa cosa che ho immediatamente pensato io. Ma non si vergognano? Cosa si inventeranno adesso, Giuliano Ferrara che cerca di insegnare come mettersi a dieta? Sgarbi che cerca di insegnare l'educazione e le buone maniere?
  • mikronimo scrive:
    Ah, la politica...
    ...il solito problema! In realtà l'unico problema umano; è a causa della P che le cose riconosciute giuste dalla maggior parte della gente, non trova applicazione e non perché sia di difficile applicarle (sarebbe il meno avere pazienza di sviluppare metodi e reperire denaro), ma perché magari vengono dalla controparte (e vale per chiunque sia al governo in quel momento); è ovvio che le politiche sulla flessibilità del lavoro, che hanno creato precariato, sono completamente assurde e che quindi andrebbero aboliti i contratti a termine (lavoro fisso non significa "a vita", ma solo fino a quando le condizioni lo permettono, con tutti i "se" e i "ma" del caso); è ovvio che le borse siano solo una continua fonte di catastrofi finanziarie e che quindi andrebbero chiuse; le speculazioni che vi avvengono, basate su tentativi di previsioni, che ogni volta che non si avverano, cosa che capita spesso, mandano in rovina le persone e il panico per ogni minimo problema (rating USA abbassato, pur se questo non modifica il valore delle azioni che rappresentano aziende sane e valide? Crollo!); di esempi se ne possono fare a bizzeffe e il fatto che la politica (così come è concepita adesso, dove le persone non diventano professionisti della politica "anche" per il bene delle nazione in cui vivono, ma "solo" per il tornaconto proprio e/o di pochi) rimane un limite al vero sviluppo della razza umana, è e rimane un fatto evidente.
Chiudi i commenti