BlackBerry Torch, RIM punta al mainstream

Presentati nuovo terminale e la versione rinnovata del sistema operativo. L'azienda scommette sul successo di massa dell'apparecchio: ma gli addetti ai lavori restano scettici

Roma – Nuovo parto gemellare in casa Research In Motion : la società canadese ha appena presentato un nuovo BlackBerry, Torch 9800 , e il sistema operativo OS 6 che d’ora in poi si chiamerà semplicemente BlackBerry 6. RIM punta su Torch per rafforzare la propria posizione di mercato, gettando più di uno sguardo al di là della sua tradizionale utenza aziendale e solleticando l’interesse dei consumatori “di massa” con funzionalità specifiche.

Torch è dotato di una tastiera a scomparsa del tipo slider verticale: basta un tocco per accedere alla tradizionale tastiera BlackBerry – in particolare una quasi identica a quella del modello Bold 9700. L’hardware, dicono le cronache dall’evento organizzato da RIM e AT&T (partner esclusivo del produttore per il mercato statunitense), è funzionale e gradevole alla vista, ma con il suo processore a 624 MHz manca della “potenza bruta” tipica delle soluzioni concorrenti.

Anche lo schermo LCD non sembra essere il massimo in confronto ai display integrati in smartphone come iPhone 4 e DROID X (questione di risoluzione, solo 360×480), mentre il software sembra soffrire qualche incertezza in funzione della limitata potenza della CPU integrata. Con Torch fa la sua comparsa BlackBerry 6 , il nuovo sistema operativo di RIM che continua a offrire le solite funzionalità corporate assieme a novità espressamente pensate per il mercato mainstream .

Il nuovo OS 6 integra una nuova funzionalità di ricerca universale – estesa anche ai servizi online – un aggregatore di messaggistica che pesca da posta elettronica e social network come Twitter, un sincronizzatore di brani musicali via WiFi e soprattutto un browser web basato sull’engine WebKit. BlackBerry 6 non sarà esclusiva di Torch 9800, dice RIM, ma verrà fornito anche ai possessori di Bold 9700 , Bold 9650 e Pearl 3G previa la certificazione dell’upgrade da parte del carrier.

RIM sostiene che Torch rappresenti “il miglior BlackBerry di sempre” e lo posiziona in diretta concorrenza con gli altri “oggetti del desiderio” degli utenti di smartphone come gli ultimi telefonini basati su Android, iPhone 4 e il prossimo Windows Phone 7. Gli analisti promuovono le mosse di RIM e vedono positivo , mentre altrove si insinua il dubbio che il produttore canadese abbia fatto troppo poco e troppo tardi per mirare a un mercato tradizionalmente poco attratto dal “miglior terminale per email” in circolazione.

BlackBerry Torch 9800 avrebbe ben poco di “esclusivo” e irresistibile in un mercato in evoluzione parossistica, dove chi offre di più e prima fa i grandi numeri e gli altri sono costretti a inseguire. I guai per RIM potrebbero infine diventare giganteschi se (o magari “quando”) Android cominciasse a guadagnare terreno in ambito aziendale, tradizionale fortino del terminale canadese che rischia l’irrilevanza se non saprà adattarsi agli spietati trend in atto.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ullala scrive:
    insomma...
    Limo a me non piaceva proprio!ho pure fatto una installazione di prova...Normalmente mi piace un ecosistema con delle diversità e sarei molto triste il giorno che ci fosse solo una distro.Ciascuno deve poter scegliere secondo gusti, scienza e coscienza!Ma limo .... puha!Il tutto naturalmente (fa anche rima con LIMO) IMHO :D
    • il solito bene informato scrive:
      Re: insomma...
      - Scritto da: ullala
      Limo a me non piaceva proprio!
      ho pure fatto una installazione di prova...
      Normalmente mi piace un ecosistema con delle
      diversità e sarei molto triste il giorno che ci
      fosse solo una
      distro.
      Ciascuno deve poter scegliere secondo gusti,
      scienza e
      coscienza!
      Ma limo .... puha!
      Il tutto naturalmente (fa anche rima con LIMO)
      IMHO
      :Dnon è che alla fine tante distro di Linux sarebbero come i piatti messicani? i soliti quattro ingredienti rigirati (rotfl)con sentite scuse ai messicani.
  • Enjoy with Us scrive:
    Limo?
    E chi lo conosceva... non sarà certo l'ultima vittima di Android, c'è ancora Bada, WebOS e vedremo come se la gioca meego!
    • c64 scrive:
      Re: Limo?
      tempo fa giravano voci su una fusione/accordo tra limo e meego.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Limo?
        - Scritto da: c64
        tempo fa giravano voci su una fusione/accordo tra
        limo e
        meego.Si sarebbe chiamata "Stica" (rotfl) già detta ma fa sempre ridere
  • eymerich scrive:
    Ottimo!
    Meno energie disperse e, tutto sommato, meglio indirizzarsi verso la nuova star android.Del resto la troppa frammentazione serve solo a chi vuole imporre un monopolio (Apple o MS non fa molta differenza) ...
    • barra78 scrive:
      Re: Ottimo!
      già tra android e Meego (più "linux friendly" come distribuzione!) le alternative non mancano, meglio dedicarsi a migliorare queste.P.s. Ma Bada, anch'esso basato su linux è open o no?
      • r1348 scrive:
        Re: Ottimo!
        Bada è una piattaforma che può usare diversi kernel. Sugli smartphone high-end usa linux, mentre su quelli low-end usa un kernel real-time proprietario.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2010 11.29-----------------------------------------------------------
        • barra78 scrive:
          Re: Ottimo!
          Interessante. Cambiando kernel però viene meno la compatibilità a livello binario giusto?
          • 10 o scrive:
            Re: Ottimo!
            è probabile che anche il kernerl rt sia posix compliantse è cosi, penso che sia anche binariamente compatibile anche se è inutile...visto la differenza di prestazioni dei dispositivi (un wave paragonato ad un cel da 90 euro? non credo proprio ;) )
          • r1348 scrive:
            Re: Ottimo!
            Guarda, non lo so di preciso perché non sono uno sviluppatore bada, ma è possibile che appunto la piattaforma software, al di là del kernel, fornisca un sufficiente livello di astrazione tale a rendere il kernel "trasparente" agli applicativi.
      • Matteo scrive:
        Re: Ottimo!
        Il kernel di Bada dovrebbe essere un fork di Android (si, è open source). Nell'elenco delle licenze l'alienotto viene menzionato due o tre volte ;)- Scritto da: barra78
        già tra android e Meego (più "linux friendly"
        come distribuzione!) le alternative non mancano,
        meglio dedicarsi a migliorare
        queste.

        P.s. Ma Bada, anch'esso basato su linux è open o
        no?
        • Fussy scrive:
          Re: Ottimo!

          Il kernel di Bada dovrebbe essere un fork di
          Android (si, è open source). Android è un sistema operativo su kernel Linux, non è un kernel.
          Nell'elenco delle licenze l'alienotto viene
          menzionato due o tre volteAlienotto?:O
          • ullala scrive:
            Re: Ottimo!
            - Scritto da: Fussy

            Il kernel di Bada dovrebbe essere un fork di

            Android (si, è open source).

            Android è un sistema operativo su kernel Linux,
            non è un
            kernel.


            Nell'elenco delle licenze l'alienotto viene

            menzionato due o tre volte

            Alienotto?:OPunti di vista... si vede che per lui Androide=
            Alieno...Ognuno pensa come crede!
          • il solito bene informato scrive:
            Re: Ottimo!
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: Fussy


            Il kernel di Bada dovrebbe essere un fork di


            Android (si, è open source).



            Android è un sistema operativo su kernel Linux,

            non è un

            kernel.




            Nell'elenco delle licenze l'alienotto viene


            menzionato due o tre volte



            Alienotto?:O
            Punti di vista... si vede che per lui
            Androide=
            Alieno...
            Ognuno pensa come crede!non è detto che una razza aliena non possa creare un robot di forma umana :-)
    • mcguolo scrive:
      Re: Ottimo!
      - Scritto da: eymerich
      Meno energie disperse e, tutto sommato, meglio
      indirizzarsi verso la nuova star
      android.

      Del resto la troppa frammentazione serve solo a
      chi vuole imporre un monopolio (Apple o MS non fa
      molta differenza)
      ...E se invece il monopolio lo imponesse Google?
      • barra78 scrive:
        Re: Ottimo!
        beh monopolio quando si parla di opensource è difficile. Inoltre Nokia sembra credere molto a Meego, Apple ha il suo Ios, HP WEBos e non dimentichiamoci di RIM....
        • mcguolo scrive:
          Re: Ottimo!
          - Scritto da: barra78
          beh monopolio quando si parla di opensource è
          difficile.Sono d'accordo, ma in questo caso il sistema è Open, ma il market?Chi ne ha le redini?Se domani uno volesse fare un fork di Android non gradito a Google, dovrebbe farsi pure il suo market?E non potrebbe Google sfruttare indebitamente la sua posizione di dominio?Diciamo che comunque quella che sto esponendo è solo una provocazione, ma non del tutto infondata... (qualcuno ricorda "The dark side of Google"?)
Chiudi i commenti