Bologna, Cyberspace Law Conference

Primi dettagli per l'evento del 21-22 novembre


Roma – Si avvicina la due giorni, del 21 e 22 novembre prossimi, in cui a Bologna si terrà la “Italian Cyberspace Law Conference” (ICLC), importante momento di confronto sui temi del rapporto tra informatica e diritto nell’era digitale. Si parlerà di brevetti, privacy, processo telematico, firma digitale e sicurezza.

“Nelle due giornate – si legge in una nota – sono previste 16 relazioni di professionisti – avvocati, informatici, hackers, professori universitari – che approfondiranno tutti gli aspetti più importanti del diritto delle nuove tecnologie”.

Ulteriori dettagli nelle prossime settimane.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Brianna Banks ?
    :p:p:p
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?
    Grazie per la dritta BRUCO!Mi interessa molto sapere che programma usi per criptare le cartelle!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Credo che cambi qualcosa se....
    - Scritto da: Anonimo


    Ci sono le leggi, ma c'è anche una

    prerogativa che è spesso utilizzata (a
    parte

    il finanziere di cui sopra) dagli stessi

    tutori dell'ordine e si chiama:
    "buonsenso".

    sembra che la polizia italiania si stia
    fornendo di quest'innovazione tecnologica
    quella usa no invece e' roba da "quei
    ramolliti communisti antimericani di
    europei"
    il nostro governo saputo cio..ha aperto un
    inchiesta su infiltrazioni comuniste nella
    polizia che diffondono questa dannosa
    tecnologia inventata dai comunisti per
    distruggere la moralita dell'occidente
    liberale e liberistaMamma, grazie di avermi fatto comunista! :-D
  • Anonimo scrive:
    [OT]Re: Considerazioni a ruota libera...

    L'Afghanistan era il paradigma islamico
    applicato alla lettera e forse meriteremmo
    tutti un futuro islamico per renderci conto
    del patrimonio di civilta' su cui con tanta
    indifferenza sputano dei ragazzini che si
    sentono "rivoluzionari".

    E come mai allora il democratico governo di Karzai sta rimettendo in vigore i divieti per le donne che c'erano prima, con il beneplacito di USA, UK e alleati (Italia compresa)?Anche i campi di concentramento creati da Gran Bretagna, Germania, Italia, Stati Uniti, Serbia ecc. erano i segni di una cultura superiore?E quanto al terrorismo, vai a Belfast a vedere quanto sono civili i cattotalebani! E poi vai in Irlanda a visitare i resti delle Magdalene e in Spagna a vedere gli asili gestiti dalle suore. Le religioni derivate dalla Bibbia sono TUTTE intolleranti per principio, quindi lascia perdere questi discorsi da cattolico praticante.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT]Re: Considerazioni a ruota libera...
      - Scritto da: Anonimo
      Le religioni derivate dalla Bibbia sono
      TUTTE intolleranti per principio, quindi
      lascia perdere questi discorsi da cattolico
      praticante.non confondiamo la religione con i religiosi....
  • sinadex scrive:
    Re: Conosco una persona...
    io lo avrei eliminato fisicamente, o, al meno, reso incapace di procreare
  • AndreaMilano scrive:
    Re: NON COMPERATE + CD !!!
    Il problema e' altrove, se abbassi i prezzi degli originali il pirata non ha piu' margine di guadagno. Semplice veloce e monetariamente indolore per i big, visto che abbassando il prezzo la domanda cresce... non ci sono santi... e' cosi.
  • Anonimo scrive:
    Già paghiamo i diritti d'autore...
    Ipotesi: Se scarico musica, poi la devo masterizzare su cd vergini sui quali ho già pagato i diritti... ergo:Vaffanculo RIAA
  • Anonimo scrive:
    cosa è la riaa...
    ...http://www.deviantart.com/view/486631/
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?
    http://www.eurorights.org/eudmca/WhyTheEUCDIsBad.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?
    e poi se rinomini tutto, e tutti facciamo cosi, cosa ci scambiamo? cosa cerco? cosa condivido? cerco un titolo e mi ritrovo altro che già ho e non mi piace.
  • Anonimo scrive:
    Che vergogna!
    :'( Secondo me è una vera vergogna!!!!! questo è il modo di combattere la pirateria!!! Solo abassando il prezzo dei cd potrebbero combatterla! e poi avete mai penzato? la siae e co. sono come associazioni mafiosi per proteggere e cantani si prendono una (grossa) parte dei guadagni!! ma questa e la libertà di cui parlava Berlusconi!!!!!!!!!!!!!!!:S
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vergogna!
      mi raccomando, continua a votarlo! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vergogna!
        Mi spiegate che ca22o c'entra berlusconi con la SIAE che esiste da decenni e con la RIIA ????Ma vi siete tutti fumati il cervello voi di sinistra????Accidenti, mi si stà crashando windows..... maledetto berlusoni è colpa tua!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vergogna!
          io sono di destra, ma berlusconi lo detesto comunque.certo che è colpa sua!! urbani è ministro del governo BERLUSCONI, la carlucci è di FI, ed è risaputo quanto a costoro piaccia arruffianarsi gli stati uniti... da dove provengono la maggior parte delle case discografiche, cinematografiche, ecc.un caso?poi sono convinto che abbiano pure le mani in pasta nella siae, ma questa è solo una mia supposizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vergogna!
            - Scritto da: Anonimo
            io sono di destra, ma berlusconi lo detesto
            comunque.
            certo che è colpa sua!! urbani
            è ministro del governo BERLUSCONI, la
            carlucci è di FI, ed è
            risaputo quanto a costoro piaccia
            arruffianarsi gli stati uniti... da dove
            provengono la maggior parte delle case
            discografiche, cinematografiche, ecc.

            un caso?

            poi sono convinto che abbiano pure le mani
            in pasta nella siae, ma questa è soloma che ti aspetti che ti risponda uno che ha scritto quasi un anno fa ? del 18/09/03 10:28ma perchè riesumate sti thread preistorici?mod
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vergogna!
      - Scritto da: Anonimo
      :'( Secondo me è una vera vergogna!!!!!
      questo è il modo di combattere la
      pirateria!!! Solo abassando il prezzo dei cd
      potrebbero combatterla! e poi avete mai
      penzato? la siae e co. sono come
      associazioni mafiosi per proteggere e
      cantani si prendono una (grossa) parte dei
      guadagni!! ma questa e la libertà di cui
      parlava Berlusconi!!!!!!!!!!!!!!!:Sno, e' solo un assaggio, il bello deve ancora arrivare :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vergogna!
      A me ste cose fanno solo schifo, scarico da 3 anni e scaricherò comunque tutto quello che voglio. Questi sono rimedi stupidi, invece d regolare il P2P il caro Urbani pensi a far abbassare i prezzi dei CD e FORSE si potrà arrivare a qualcosa. Queste leggi sa dove può mettersele. Scusate ora devo sistemare i miei 1750 mp3...8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vergogna!
        - Scritto da: Anonimo
        A me ste cose fanno solo schifo, scarico da
        3 anni e scaricherò comunque tutto
        quello che voglio. Questi sono rimedi
        stupidi, invece d regolare il P2P il caro
        Urbani pensi a far abbassare i prezzi dei CD
        e FORSE si potrà arrivare a qualcosa.
        Queste leggi sa dove può mettersele.
        Scusate ora devo sistemare i miei 1750
        mp3...8):|:|:|:|
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?

    Qui per entrare a casa tua e sequestrarti il
    pc devono avere un mandato di un magistrato
    che lo dà solo per validi motivi, non per
    supposizioni. AHAHAHHAeccone un altro che dormiva mentre ratificavano la EUCD
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?
    Oh ragazzi.... ma state dando i numeri????? siamo in italia, mica negli stati uniti (grazie al cielo).Qui per entrare a casa tua e sequestrarti il pc devono avere un mandato di un magistrato che lo dà solo per validi motivi, non per supposizioni. E i provider, senza mandato non possono rivelare i tuoi dati su semplice richiesta di una casa discografica. Scaricate e sharate senza problemi..... almeno per ora.va be'.....ora vado ad aprire winmx :) ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Sottolineo: si può NON sapere...
    E se ci fossero restrizioni simili a quelle per la fruizione della musica anche per altri "prodotti"? Immaginate: non potremmo dare un passaggio in macchina perchè la macchina è stata venduta a noi perchè la usassimo noi o al massimo i nostri familiari, e ovviamente non possiamo prestarla; non potremmo offrire cibo o da bere ad amici, conoscenti, ragazze (che figuracce) perchè, ad esempio, la scatola di cioccolatini è stata veneduta a noi e ce li dobbiamo mangiare noi, tutti! ^o^
  • Anonimo scrive:
    Re: Troppe limitazioni

    No, non ho detto che è necessario rubare,
    quelli che vendono CD pirata sono ladri, i
    p2pari no.no quelli che vendono cd pirata sono violatori del copyright per scopo di lucro i p2pari se non vendono cd fatti con gli mp3 scaricati sono solo violatori del copyrighti ladri sono coloro in un negozio di dischi prendono dei dischi senza pagarliOpenCurcio.....che ricorda con dolore il 30 anniversario dell'11/9
  • Anonimo scrive:
    Credo che cambi qualcosa se....
    La ragazzina ha 12 anni, il nonno 71 e addirittura la donna ha 2 figli, se vanno contro la legge.Cosa c'entra l'eta', che hanno 2 figli? che c'entra il lavoro che fanno? Sono andati contro la legge, dovranno pagare per questo.Cosa siamo noi onesti, i cretini di turno per i furbi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Credo che cambi qualcosa se....
      - Scritto da: Anonimo
      La ragazzina ha 12 anni, il nonno 71 e
      addirittura la donna ha 2 figli, se vanno
      contro la legge.
      Cosa c'entra l'eta', che hanno 2 figli? che
      c'entra il lavoro che fanno?
      Sono andati contro la legge, dovranno pagare
      per questo.
      Cosa siamo noi onesti, i cretini di turno
      per i furbi?Anni fa sul giornale riportarono la notizia di un bambino di 5 anni multato perchè aveva comperato le caramelle e non si era fatto rilasciare lo scontrino fiscale. Cosa diresti al finanziere che ha elevato la contravvenzione ? - Bravo, hai fatto il tuo dovere. La legge è la legge e anche i bambini da 0 anni in poi la devono conoscere. Non si ammette ignoranza. Ci sono le leggi, ma c'è anche una prerogativa che è spesso utilizzata (a parte il finanziere di cui sopra) dagli stessi tutori dell'ordine e si chiama: "buonsenso".
      • Anonimo scrive:
        Re: Credo che cambi qualcosa se....

        Ci sono le leggi, ma c'è anche una
        prerogativa che è spesso utilizzata (a parte
        il finanziere di cui sopra) dagli stessi
        tutori dell'ordine e si chiama: "buonsenso".sembra che la polizia italiania si stia fornendo di quest'innovazione tecnologica quella usa no invece e' roba da "quei ramolliti communisti antimericani di europei"il nostro governo saputo cio..ha aperto un inchiesta su infiltrazioni comuniste nella polizia che diffondono questa dannosa tecnologia inventata dai comunisti per distruggere la moralita dell'occidente liberale e liberista
      • Anonimo scrive:
        Re: Credo che cambi qualcosa se....

        Anni fa sul giornale riportarono la notizia
        di un bambino di 5 anni multato perchè aveva
        comperato le caramelle e non si era fatto
        rilasciare lo scontrino fiscale. Cosa
        diresti al finanziere che ha elevato la
        contravvenzione ?che il generale cerciello ha fatto ben di peggio e di non rompere i marron glacè
    • Anonimo scrive:
      Re: Credo che cambi qualcosa se....
      Si la legge e' la legge, lex dura lex ... ma viene da sorridire quando appunta si multa il bambino con le caramelle senza scontrino e poi si vede chiudere un occhio su ben altre frodi sia da parte di grandi aziende che da parte dello Stato. E questo non e' solo un vizio italiano, dalle grandi aziende russe vendute per 1 rublo all'ex-funzionario di turno, alla mega-truffa Enron in barba alla trasparenza del mercato ed ai controlli del SEC. Se vogliono che la gente compri, devono preoccuparsi della recessione non del file sharing, tutti quelli lavoravano, investivano, avevano i fondi pensioni nella Enron ... non esistono piu' come consumatori, altro che kazaa!
    • Anonimo scrive:
      Re: Credo che cambi qualcosa se....
      - Scritto da: Anonimo
      La ragazzina ha 12 anni, il nonno 71 e
      addirittura la donna ha 2 figli, se vanno
      contro la legge.
      Cosa c'entra l'eta', che hanno 2 figli? che
      c'entra il lavoro che fanno?
      Sono andati contro la legge, dovranno pagare
      per questo.
      Cosa siamo noi onesti, i cretini di turno
      per i furbi?Forse è meglio essere irresponsabili in nome di un'idea giusta che responsabili seguendo un'idea sbagliata. W.Churchill
    • Anonimo scrive:
      Re: Credo che cambi qualcosa se....
      - Scritto da: Anonimo
      La ragazzina ha 12 anni, il nonno 71 e
      addirittura la donna ha 2 figli, se vanno
      contro la legge.
      Cosa c'entra l'eta', che hanno 2 figli? che
      c'entra il lavoro che fanno?
      Sono andati contro la legge, dovranno pagare
      per questo.
      Cosa siamo noi onesti, i cretini di turno
      per i furbi?Dimmi un po', onesto di turno, hai acquistato tutti i prg che sono sul tuo pc?
  • Anonimo scrive:
    Re: Conosco una persona...
    nosco una persona che per far dispetto alla moglie si è tagliato i co....oni!!:-)
  • Anonimo scrive:
    sanno , certo che sanno.
    ovvio che "sanno qualcosa che noi non sappiamo".come qualsiasi despota.
  • Anonimo scrive:
    il solito paradosso.
    il solito paradosso è che i crimini classici, quelli che davvero rovinano il mondo, non sono toccatie il popolo, la gente comune, quando sgarra un pochino in un modo che non fa male a nessuno, allora viene fustigatomi fa tantop venire in mente robin hood...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?

    Mi chiedo in USA come si comportano...ok la
    riaa ha denunciato queste persone...ma
    questo implica che la polizia è già andata a
    sequestrargli tutto? Oppure in america
    l'avere scaricato un file è sufficiente per
    condannarti?
    Se no, qual'è il problema? Basta che quando
    arriva la lettera dalla riaa, il poveretto
    di turno porti tutta la sua collezione di CD
    (e magari l'hd) a casa del vicino (meglio se
    persona senza PC e collegamento a internet)
    e/o formatti l'HD con uno di quei programmi
    che riscrivono più volte in modo tale da
    rendere le informazioni irrecuperabili...

    di questo che ne pensi/pensate?Amreicani si ma prorpio imbecilli non credo .... non credo ti mandino una lettera .. tu faccia sparire il picci e arrivano loro ... vero è che se i poliziotti dovessereo girare casa per casa a fermare "i terribili" ciuccia brani con le mani sulla tastiera ....ECCO perchè i furti d'auto sono così elevati!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Surf Control
    Il sito di Kazaa.com mi viene negati da surf control di win ntperchè?saluti arfio
    • Anonimo scrive:
      Re: Surf Control
      ... perchè chi amministra surf control lo ha messo in una "back list"?.. se ti sei messo da solo surf control, invece dovresti cercare se esiste una black list di siti nomi ecc (in una vecchissima versione pre 2000 c'era ... poi non l'ho più usato!
  • Anonimo scrive:
    si danno la zappa sui piedi
    vedrete quanto la gente inizierà col boicottaggio :)il p2p non morirà mai!
  • Anonimo scrive:
    Considerazioni a ruota libera...
    Fermiamoci e riflettiamo sul governo USA e sugli altri paesi che sono oramai sottoposti ad essi...Hanno invaso l'Afganistan senza dichiarare guerra per rovesciare un governo non amico, non rispettando le regole del diritto internazionale. Con l'Iraq hanno trovato la scusa delle armi di distruzione di massa, ma alla fine quelle armi non le hanno trovate e le prove si sono rivelate false... tutto questo per gli interessi delle multinazionali americane (un famoso gasdotto per l'Afganistan e il petrolio per l'iraq...), hanno mandato i loro soldati a morire (e muoiono ogni giorno, ancora adesso) per i soldi non per l'ideale americano di "libertà"...........
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni a ruota libera...
      - Scritto da: Anonimo
      Fermiamoci e riflettiamo sul governo USA e
      sugli altri paesi che sono oramai sottoposti
      ad essi...

      Hanno invaso l'Afganistan senza dichiarare
      guerra per rovesciare un governo non amico,
      non rispettando le regole del diritto
      internazionale. Con l'Iraq hanno trovato la
      scusa delle armi di distruzione di massa, ma
      alla fine quelle armi non le hanno trovate e
      le prove si sono rivelate false... tutto
      questo per gli interessi delle
      multinazionali americane (un famoso gasdotto
      per l'Afganistan e il petrolio per
      l'iraq...), hanno mandato i loro soldati a
      morire (e muoiono ogni giorno, ancora
      adesso) per i soldi non per l'ideale
      americano di "libertà".

      ..........Ti sei dimenticato che quando il governo francesesu è opposto alla guerra in Iraq, Powell ha detto: "CE NE RICORDEREMO..." io fossi un francese avrei paura...
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerazioni a ruota libera...
        ...poi certa gente non ha ancora capito del perché dell'11 settembre.... basta riflettere
        • Anonimo scrive:
          Re: Considerazioni a ruota libera...
          - Scritto da: Anonimo
          ...poi certa gente non ha ancora capito del
          perché dell'11 settembre.... basta
          rifletterePerche e' successo l'11 settembre....?perche qualcuno non vuole popoli liberiperche qualcuno vuole che la gente sia subalterna a pochi potentiperche qualcuno non ama la democrazia e il potere popolareper questo NIXON,KISSINGER,PINOCHET rovesciarono ALLENDE l'11 settembre del 1973Oggi in Iraq si combatte contro l'invasoreVenezuela,Equador e Brasile resistono al neoliberismoin Messico,Bolivia e Argentina cresce l'opposizione socialeV.I.LENIN
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerazioni a ruota libera...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Fermiamoci e riflettiamo sul governo USA e

        sugli altri paesi che sono oramai
        sottoposti

        ad essi...



        Hanno invaso l'Afganistan senza dichiarare

        guerra per rovesciare un governo non
        amico,

        non rispettando le regole del diritto

        internazionale. Con l'Iraq hanno trovato
        la

        scusa delle armi di distruzione di massa,
        ma

        alla fine quelle armi non le hanno
        trovate e

        le prove si sono rivelate false... tutto

        questo per gli interessi delle

        multinazionali americane (un famoso
        gasdotto

        per l'Afganistan e il petrolio per

        l'iraq...), hanno mandato i loro soldati a

        morire (e muoiono ogni giorno, ancora

        adesso) per i soldi non per l'ideale

        americano di "libertà".



        ..........

        Ti sei dimenticato che quando il governo
        francese
        su è opposto alla guerra in Iraq, Powell ha
        detto
        : "CE NE RICORDEREMO..." io fossi un
        francese
        avrei paura...E perchè il gov francese si era opposto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni a ruota libera...

      Fermiamoci e riflettiamo sul governo USA Bravo ne hai da riflettere, magari cercando di liberarti dei soliti luoghi comuni noglobal, sai, vale la pena di pensare con la propria testa, lasciamo ai liceali gli slogan dettati dall'alto :-) E quanto alla guerra al terrorismo, vuoi saperne una nuova eh eh eh ... ai fondamentalisti non interessano molto gli slogan delle nostre piazze, le bandiere arcobaleno o le assemblee collettive, non sono interessati a niente che non sia eliminare chi non si e' convertito :-) L'Afghanistan era il paradigma islamico applicato alla lettera e forse meriteremmo tutti un futuro islamico per renderci conto del patrimonio di civilta' su cui con tanta indifferenza sputano dei ragazzini che si sentono "rivoluzionari".
  • Anonimo scrive:
    Se la prendono con vecchi e bambini...
    Non hanno proprio pudore, sembrano squali che per non perdere una piccola parte del loro guadagno sbatterebbero in galera vecchi e bambini.Che gli americani stiano facendo vedere la loro vera faccia? :-|
  • Anonimo scrive:
    Ogni riproduzione non autorizzata è ill.
    Ogni riproduzione non autorizzata è illegale.Smettete tutti di fischiettare la Canzone del Capitano altrimenti dovrete pagare i diritti d'autore.E se fate del Karaoke vi aspetterà la galera....
  • Attila Xihar scrive:
    Re: Conosco una persona...
    - Scritto da: Anonimo
    Conosco una persona che quando decide di
    acquistare un CD ne compra 3 copie. Quando
    gli ho chiesto perché mi ha risposto che è
    per aiutare la casa discografica.
    Ho preso una spranga e l'ho abbattuto.

    Ma finché ci sarà gente così non vinceremo.Stai scherzando, VERO??:|
  • Anonimo scrive:
    Re: Io faccio così. Che ne pensate?
    Si ma se io per beccarti condivido alcuni file protetti e mi segno il tuo ip quando vieni a cercarli e inizi a dowloadarli da me, tu puoi rinominarli finchè vuoi ma l'azione che ti sbugiarda è che li hai cercati e dowloadati per quello che erano. Poi se sul tuo PC, quando (e se) ti vengono a guardare dopo una segnalazione di questo tipo, trovano file protetti da copiright semplicemente rinominati, credi che non vedranno l'elefante dietro al filo d'erba? :-)
    • Bruco scrive:
      Re: Io faccio così. Che ne pensate?
      - Scritto da: Anonimo
      Si ma se io per beccarti condivido alcuni
      file protetti e mi segno il tuo ip quando
      vieni a cercarli e inizi a dowloadarli da
      me, tu puoi rinominarli finchè vuoi ma
      l'azione che ti sbugiarda è che li hai
      cercati e dowloadati per quello che erano. Si ma tu puoi provare, al di la di ogni ragionevole dubbio, che non ci sia qualcun altro in rete che condivide lo stesso tuo file ma con il nome Filmato del pranzo di nozze ecc. ecc.?Cioé: io scarico da te ma solo perché ho fatto una ricerca relativa a Filmato del pranzo di nozze ecc. ecc. che poi ha trovato altre fonti con lo stesso hash!Mi sono spiegato?
      • Anonimo scrive:
        Re: giocare col fuoco
        - Scritto da: Bruco
        Cioé: io scarico da te ma solo perché ho
        fatto una ricerca relativa a Filmato del
        pranzo di nozze ecc. ecc. che poi ha trovato
        altre fonti con lo stesso hash!e perchè te lo sei tenuto?non si scherza col fuoco o si fa davvero la fine del bruco
  • Anonimo scrive:
    Re: Vietato fumare......
    - Scritto da: Anonimo
    Il fatto che , se
    processato , una persona rischi meno a
    svaligiae il negozio di musica a mano armata
    piuttosto che a scaricare musica divrebbe
    far pensare. Il perche' e' ovvio invece !Se svaligi il negozio di musica danneggi il negoziante, non le case discografiche :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Conosco una persona...
    - Scritto da: Anonimo
    Conosco una persona che quando decide di
    acquistare un CD ne compra 3 copie. Quando
    gli ho chiesto perché mi ha risposto che è
    per aiutare la casa discografica.Dev'essere Ekleptical :)
    Ho preso una spranga e l'ho abbattuto.Bene, cosi' per un po' non lo vedremo sul forum :)
  • Bruco scrive:
    Re: Conosco una persona...
    - Scritto da: Anonimo
    Conosco una persona che quando decide di
    acquistare un CD ne compra 3 copie. Quando
    gli ho chiesto perché mi ha risposto che è
    per aiutare la casa discografica.
    Ho preso una spranga e l'ho abbattuto.
    RO FTL ROFTL ROFTL :-P
  • Anonimo scrive:
    Strategia della RIIA
    La strategia della RIIA, a lungo termine porterà vantaggi o svantaggi a tutti noi ? Per ora credo vantaggi. Mi dispiace solo per quelle 261 persone che sono state acchiappate dai mastini e destinate al macello. C'è un ulteriore calo delle vendite dei CD quindi la RIIA deve avere elaborato una strategia che darà i suoi frutti nel tempo, compensando le perdite che le loro azioni poliziesche e di repressione stanno causando. Dare risalto alla notizia che una dodicenne e un settantunenne stanno per essere stroncati (economicamente) fa il gioco della RIIA in quanto instilla nelle menti che "se non c'è pietà per vecchi e bambini" figuriamoci per gli altri. Ci saranno milioni di utenti p2p, ma l'idea di partecipare a una lotteria a rovescio inquieta, chi se la sente di rischiare? Adesso però qualcosa deve accadere: la riduzione dei costi per fruire della musica. E' la vecchia teoria del bastone e la carota, bastonare e basta fa perdere i profitti, e quella gente venderebbe la propria famiglia in nome del dio denaro, quindi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Strategia della RIIA
      - Scritto da: Anonimo
      Dare risalto alla notizia che una dodicenne
      e un settantunenne stanno per essere
      stroncati (economicamente)Hanno già fatto un accordo, pagherà 2000 dollari e buonanotte
      • Anonimo scrive:
        Re: Strategia della RIIA
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Dare risalto alla notizia che una
        dodicenne

        e un settantunenne stanno per essere

        stroncati (economicamente)

        Hanno già fatto un accordo, pagherà 2000
        dollari e buonanotteCerto, ma lo hanno fatto perchè sono soci sostenitori dell'UNICEF ? No, ma come dice l'articolo: "Per tentare di limitare i danni di immagine nati con questa faccenda gli uomini della RIAA hanno rapidamente accettato da Sylvia Torres 2mila dollari per un accordo negoziale". Quindi per "tentare di limitare i danni di immagine". Io avrei evitato l'incriminazione della bambina. Sarei passato oltre.
  • Anonimo scrive:
    Re: Conosco una persona...
    Sei tu?
  • Anonimo scrive:
    Un po' cretini sti familiari però...
    Beh... Saranno gente per bene, ma anche un po' stupida! Come possono mai pensare che pagare 29,99 per Kazaa gli dia il diritto di scaricare migliaia di mp3...Questa cosa mi puzza, secondo me è solo una scusa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' cretini sti familiari però...
      - Scritto da: Anonimo

      Beh... Saranno gente per bene, ma anche un
      po' stupida! Come possono mai pensare che
      pagare 29,99 per Kazaa gli dia il diritto di
      scaricare migliaia di mp3...

      Questa cosa mi puzza, secondo me è solo una
      scusa...No non lo e'!Ti posso solo dire che il mio boss ha fatto la stessa stupidaggine, e ti posso garantire che non e' affatto stupido. Per fortuna che nella rete aziendale che gestisco il mio firewall ha subito impedito il collegamento. Pero' lui ha pagato, e ripeto pagato, la stessa cifra per "comprare" il diritto a scaricare la musica con Kazaa Plus! Ovviamente non vi sto a dire come mi sono divertito a prenderlo in giro. Ma va senza dire che in qualunque caso una persona intelligente come lui che e' propietario e chairman di un'azienda che fattura molto etc, ha fatto lo stesso errore! E lo ha fatto in buonafede.E scusate se e' poco!
  • Anonimo scrive:
    Re: www.shoutcast.com
    E per chi non ne puo' fare proprio a meno c'e' sempre streamripper! :DStep- Scritto da: Anonimo
    per i "pochi" fortunati che dispongono di
    una connessione fastweb o un adsl decente su
    questo sito trovate radio che trasmettono
    24/h splendida musica, di TUTTI i generi a
    tutte le qualità di streaming. Con fastweb
    ascolto a 192kps e 44Khz senza problemi.
    C'è una scelta musicale sterminata, e sui
    siti delle relative radio trovate playlist e
    programmazione.
    ZERO pubblicità nella maggior parte dei casi
    e ottima scelta dei brani trasmessi.
    LO SO che non è come scaricarsi un mp3 di
    una canzone o di un album che si cerca... ma
    è una valida alternativa per ascoltare buona
    musica a costo "zero" ma soprattutto
    scaricando ZERO (non parlo di banda che cmq
    è occupata).
    NON E' una soluzione ripeto... solo una
    alternativa per chi è appassionato di bella
    musica.... sono cmq dalla parte opposta a
    quella della RIAA e mi associo con chiunque
    dica che i prezzi dei cd sono alti, la tassa
    sui supporti vergini ingiusta, e il
    controllo del file-sharing
    "incostituzionale".
    Ciao.

    m1
    • Anonimo scrive:
      Re: www.shoutcast.com
      - Scritto da: Anonimo
      E per chi non ne puo' fare proprio a meno
      c'e' sempre streamripper!
      :D

      Step


      - Scritto da: Anonimo

      per i "pochi" fortunati che dispongono di

      una connessione fastweb o un adsl decente
      su

      questo sito trovate radio che trasmettono

      24/h splendida musica, di TUTTI i generi a

      tutte le qualità di streaming. Con fastweb

      ascolto a 192kps e 44Khz senza problemi.

      C'è una scelta musicale sterminata, e sui

      siti delle relative radio trovate
      playlist e

      programmazione.

      ZERO pubblicità nella maggior parte dei
      casi

      e ottima scelta dei brani trasmessi.

      LO SO che non è come scaricarsi un mp3 di

      una canzone o di un album che si cerca...
      ma

      è una valida alternativa per ascoltare
      buona

      musica a costo "zero" ma soprattutto

      scaricando ZERO (non parlo di banda che
      cmq

      è occupata).

      NON E' una soluzione ripeto... solo una

      alternativa per chi è appassionato di
      bella

      musica.... sono cmq dalla parte opposta a

      quella della RIAA e mi associo con
      chiunque

      dica che i prezzi dei cd sono alti, la
      tassa

      sui supporti vergini ingiusta, e il

      controllo del file-sharing

      "incostituzionale".

      Ciao.



      m1consiglierei anche il plugin di streamripper per winamp, una sciccheria !
  • Anonimo scrive:
    Re: "copy-protected", come ascoltarli?
    - Scritto da: AndreaMilano
    Se vuoi l'mp3 la "milionaria" protezione
    anticopia si elimina inserendo l'out di un
    lettore cd (che legga solo i cd) nell'in del
    pc con un cavo, che se non hai, costa 3-4?.
    Registri e hai risolto il problema.ma non bastava coprire con pennarello nero una parte di cd per eliminare la protezione??? o era un'altra cosa?
    • darkmavis scrive:
      Re: "copy-protected", come ascoltarli?
      Con Cdex ti rippi i cd copy-protected senza bisogno di pennarelli, cavetti, o altre cose del genere.Cmq a me i copy protected il lettore dvd del pc li ha sempre letti tutti tranne l'ultimo dei Black Rebel Motorcycle Club che riesco ad ascoltarlo solo tramite il masterizzatore :D
      • AndreaMilano scrive:
        Re: "copy-protected", come ascoltarli?
        dipende dalle protezioni, col pennarello si bloccano alcune, altre hanno "watemark" in tutta la traccia audio. vorrei ribadire che la philips, detentrice del tm dei cdaudio, PROIBISCE che su questo tipo di cd venga apposto il loghetto cd-audio. non lo sono. ;)beh anche il mio plextor ha una piccola utility che lo trasforma in uno "scemissimo" lettore cd audio normale, NON influenzabile dalle protezioni ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: "copy-protected", come ascoltarli?
    Secondo me fai male ad acquistare CD originali, soprattutto in questo periodo, indipendentemente dalla protezione.E' un dato di fatto che i CD costano troppo. Se tu continui a comprarli, loro continueranno a mantenere i prezzi alti.Magari tu sei ricco. Altri invece no.Ed è giusto che solo i ricchi possano dilettarsi con la musica? Secondo me no.Quindi ascoltami: inizia anche tu uno sciopero ad oltranza, è l'unico modo per vedere dei risultati.Ciao!!!
  • Anonimo scrive:
    L'origine degli MP3
    Ciao a tutti,Forse la RIAA non si è resa conto che gli MP3 derivano sempre da un CD originale, quindi qualcuno il CD se lo compra.Ora, se io voglio la canzone alternativa/semisconosciuta da scaricare farò molta fatica a trovarla, perchè gli MP3 disponibili in rete sono più o meno gli stessi brani che troverei facilmente al negozio.Come mi ha fatto notare un collega, a proposito dei videogiochi pirata, "i giochi più scambiati e piratati sono anche quelli che troviamo in cima alle classifiche di vendita".Il succo mi pare chiaro: se il prodotto originale non si diffonde, non si diffonde neanche l'MP3 dello stesso.Questo ci porta ad alcune considerazioni:a) Un boicottaggio di CD farà sparire anche gli MP3.b) La gente non si fida a pagare il prezzo del CD senza conoscerne tutti o quasi i brani contenuti, quindi scarica per ascoltare qualche brano in più prima dell'acquisto oppure vuole UNA SOLA canzone del CD e la vuole a un prezzo ragionevole (anche i CD singoli hanno prezzi esagerati).c) Pagando la tassa della SIAE su un supporto vergine ho già pagato il copyright al proprietario del brano e quindi ho diritto ad avere l'MP3 masterizzato su quel CD (in teoria, ovvio).Conclusione: la gente non vuole pagare più del dovuto (CD RIAA gonfiati o tasse SIAE) quindi paga una volta sola: o comprando un CD originale ogni tanto (pagando la RIAA), o mettendo la musica ottenuta gratis su un CD tassato (pagando la SIAE che paga la RIAA).Considerando che col secondo metodo uno si fa i CD come gli pare e piace, è chiaro che molte persone scelgano di scaricare MP3 e si sentano in diritto di operare come sopra descritto.:
    NimeP.S: Ciò non toglie che c'è gente che rippa e shara solo per il gusto di farlo e non sa nemmeno cos'ha sull'HD. Però li ritengo molto meno criminali dei vu cumprà e della mafia dei CD pirati (che lucrano sul lavoro degli autori e infrangono VERAMENTE il copyright).
  • Anonimo scrive:
    "copy-protected", come ascoltarli?
    io ho sempre comprato molti cd, la musica e' la mia passione, ma da quando ho avuto una brutta sorpresa con due cd copy-protected, ho ridotto drasticamente gli acquisti.avevo comprato "drukqz" di "aphex twin" e trullo trullo, me lo sono messo subito, nel negozio, nel mio lettore di mp3 che legge anche i cd e ... brutta sorpresa! non funzionava perche' era "copy-protected"!arrivo a casa e metto il cd dentro il computer per potermelo ascoltare, e convertirlo in mp3 per ascoltarmelo con il lettore portatile e...brutta sorpresa! non funzionava perche' era "copy-protected"!disperato, l'ho messo nel lettore stand-alone che ho a casa, che legge mp3, dvd, svdc, etc.. e... brutta sorpresa! non funzionava perche' era "copy-protected"!alla fine che ho fatto? sono andato da mia sorella, e me lo sono riversato su cassetta, sentendomi un grande pirla, e l'ho scaricato via kazaa per il mio lettore mp3.Così da uno dei miei artisti preferiti (ho piu' di 10 suoi album ed ep), aphex twin e' divenuto quello di cui non comprero' piu' nulla.sorte diversa per "100th window" dei "massive attack", quello sono poi riuscito a "piratarlo" (grazie al "copy-protected" ho dovuto imparare a farlo!), ed ora l'ascolto dove pare a me.un'ultima cosa, l'altra settimana sono andato nel mio negozio di fiducia per comprare alcuni cd (erano ben 4!), ma esaminandoli uno alla volta ho notato che erano tutti "copy-protected", e gli ho rimessi negli scaffali.ma davvero gli artisti ci guadagnano con il "copy-protected"?
  • napodano scrive:
    Re: Non prendiamoci in giro

    magari nel frattempo andiamo ai concerti dal vivo che
    fa sempre bene e paghiamo direttamente i
    musicisti !?!? nel mondo delle favole forse..
    • Anonimo scrive:
      Re: Non prendiamoci in giro
      - Scritto da: napodano

      magari nel frattempo andiamo ai concerti
      dal vivo che

      fa sempre bene e paghiamo direttamente i

      musicisti

      !?!?
      nel mondo delle favole forse..Non saprei, è quello che dicono loro, si mantengono con i concerti perchè tra le case discografiche e la SIAE non beccano poi molto. Parlo dell'Italia ovviamente.
  • Anonimo scrive:
    NON COMPERATE + CD !!!
    Pero' quando beccano il furbo che vende le copie sul bordo della strada lo assolvono xche' e' la sua unica fonte di sostentamento !MA VE PAR POSSIBILE ??? A TIRARE SU POMODORI !!!altro che cd pirata !!
  • Anonimo scrive:
    Troppe limitazioni
    -Non puoi prestare un CD-Non puoi fartene una copia se questo comporta l'aggiramento delle protezioni-Non puoi registrare dalla TV o dalla radio-Men che meno puoi fare una copia di queste cose ad un tuo amico (che magari non ha avuto la possibilità di vedere quel programma e non ha programmato il videoregistratore)......Tutte le cose scritte sopra sono ragionevoli, innocue, a nessuna mente che non sia malata potrebbe venire in mente di proibirle...ma lo sono!Come si distingue tutto ciò dalla copia di un DVD/CD? Dall'acquisto di un CD pirata (questo certamente è criticabile)Dalla vendita di CD pirata (questo è giustamante un furto)? Dallo scambio di materiale illegale, senza scopo di lucro?O di materiale coperto da copyright, senza scopo di lucro?Tutti questi pericolosi reati mi sembrano più o meno equivalenti, se non dal punto di vista legale/penale, da quello delle conseguenze (e sono tutti più gravi del furto di un CD in un negozio...un furto vero!)....allora tanto vale commettere quello che conviene di più, no? Se vengo considerato un criminale se faccio cose che ritengo miei diritti, allora tanto vale fare quello che mi pare. (E' una provocazione NB)L'uomo vuole alternative. Per quello che riguarda le opere audio/video non ci sono alternative: o vedi/senti cosa vogliono loro come vogliono loro o paghi quanto vogliono loro per sentire/vedere quello che (credi di) volere tu.Tolto il p2p (se mai succederà) si cercherà un'altra alternativa, la si cercherà perchè è necessaria.No, non ho detto che è necessario rubare, quelli che vendono CD pirata sono ladri, i p2pari no.Saluti Sandro
  • Anonimo scrive:
    Conosco una persona...
    Conosco una persona che quando decide di acquistare un CD ne compra 3 copie. Quando gli ho chiesto perché mi ha risposto che è per aiutare la casa discografica.Ho preso una spranga e l'ho abbattuto.Ma finché ci sarà gente così non vinceremo.
  • Anonimo scrive:
    Re: questione di mercato
    sempre in tema di valutazioni economiche, prendendo per buono l'effetto negativo sulla vendite di musica (sarà vero? e quanto influisce? viviamo in un mondo di smanettoni?), in un discorso serio occorre anche includere gli effetti positivi del file sharing:- connessioni a banda larga: un privato che si abbona a Fastweb o attiva l'adsl perché lo fa? per scaricare la posta e per navigare? non penso proprio...- masterizzatori- hard disc sempre più capienti (per conservare i file scaricati)- supporti verginimagari mi sfugge pure qualcosa d'altro
  • Anonimo scrive:
    www.shoutcast.com
    per i "pochi" fortunati che dispongono di una connessione fastweb o un adsl decente su questo sito trovate radio che trasmettono 24/h splendida musica, di TUTTI i generi a tutte le qualità di streaming. Con fastweb ascolto a 192kps e 44Khz senza problemi.C'è una scelta musicale sterminata, e sui siti delle relative radio trovate playlist e programmazione.ZERO pubblicità nella maggior parte dei casi e ottima scelta dei brani trasmessi.LO SO che non è come scaricarsi un mp3 di una canzone o di un album che si cerca... ma è una valida alternativa per ascoltare buona musica a costo "zero" ma soprattutto scaricando ZERO (non parlo di banda che cmq è occupata).NON E' una soluzione ripeto... solo una alternativa per chi è appassionato di bella musica.... sono cmq dalla parte opposta a quella della RIAA e mi associo con chiunque dica che i prezzi dei cd sono alti, la tassa sui supporti vergini ingiusta, e il controllo del file-sharing "incostituzionale".Ciao.m1
  • Anonimo scrive:
    Re: Vietato fumare......
    la metafora del "vietato fumare" è di Winston Churchill...così, tanto per non creare un altro caso di copyright abusato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vietato fumare......
      in ogni caso se dovessero farmi causa e vincerla, per pagarli dovrei mettermi a fare rapine o spacciare o a vendere cd masterizzati :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Vietato fumare......
    - Scritto da: Anonimo
    Se in una stanza c'e' un cartello con
    vietato fumare e una persona fuma gli fai la
    multa. (see magari..). Se 10 fumano gli
    ricordi che e' vietato fumare. Se 50 fumano
    stai zitto. Se 100 fumano togli il cartello
    e buonanotte.
    Scaricare muscia non e' percepito come un
    reato benhce' lo sia. Certo quando si
    paragonano le pene inflitte a stupratori,
    spacciatori, assassini, ladri di professione
    con quelle proposte per chi scarica musica
    sinceramente non so se mettermi a ridere o
    mettermi a piangere. Il fatto che , se
    processato , una persona rischi meno a
    svaligiae il negozio di musica a mano armata
    piuttosto che a scaricare musica divrebbe
    far pensare. Forse preferiscono che uno
    faccia una rapina in banca e poi compri il
    cd originale..... mha! Dura lex sed lexahah... si sono completamente d'accordo ;-)stiamo arrivando a dei livelli ridicoli.. una bella incursione notturna in un megastore di musica sarebbe molto meno rischiosa!
  • Anonimo scrive:
    Re: questione di mercato

    Seconda considerazione: su CD vergini così
    come sulle cassette, c'é una gabella
    destinata alla SIAE che va ad incidere
    notevolmente sul costo finale, proprio per
    risarcire le case discografiche; allora
    masterizzare un cd NONdeve essere reato:
    come posso pagare 2 volte per lo stesso
    risarcimento?Ti ricordo che la tassa, pardon l'equo compenso, sui supporti vergini "copre" la copia privata dei CD in possesso (regolarmente acquistati e bollinati SIAE) per motivi di sicurezza.Dovrebbe coprire anche le copie di compilation estratte sempre dai CD in possesso senza fini di lucro (fine di lucro è anche quello del DJ che fa la compilation da far ascoltare in discoteca). Dovrebbe, perchè c'è una discussione in corso e sembra che anche quelle debbano ulteriormente bollinate SIAE.Quindi masterizzare brani musicali al di fuori di quanto sopra È reato.
  • Anonimo scrive:
    Vietato fumare......
    Se in una stanza c'e' un cartello con vietato fumare e una persona fuma gli fai la multa. (see magari..). Se 10 fumano gli ricordi che e' vietato fumare. Se 50 fumano stai zitto. Se 100 fumano togli il cartello e buonanotte.Scaricare muscia non e' percepito come un reato benhce' lo sia. Certo quando si paragonano le pene inflitte a stupratori, spacciatori, assassini, ladri di professione con quelle proposte per chi scarica musica sinceramente non so se mettermi a ridere o mettermi a piangere. Il fatto che , se processato , una persona rischi meno a svaligiae il negozio di musica a mano armata piuttosto che a scaricare musica divrebbe far pensare. Forse preferiscono che uno faccia una rapina in banca e poi compri il cd originale..... mha! Dura lex sed lex
  • Anonimo scrive:
    Re: questione di mercato
    - Scritto da: Anonimo
    Se i cd costassero circa 9-10 ? (un prezzo
    che ritengo abbastanza equo), io ne
    comprerei una dozzina al mese, adesso,
    costando il doppio, ne compero meno della
    metà e, di anno in anno scopro di comperarne
    sempre meno....e non epnso di essere il
    solo.Guarda vado ancora più controcorrente. Secondo me la colpa maggiore non è delle majors, ma dei cantanti e dei gruppi musicali.Si parla di diritto d'autore no? Be' gli autori sono loro e sono loro che hanno il potere di decidere come pubblicare il loro lavoro. Le majors sono delle industrie ed è scontato che si comportino in modo spietato con chi calpesta i loro interessi, visto che il loro interesse sono i soldi.Ma gli artisti? Non dovrebbero essere appunto degli esseri sensibili? Hai sentito di qualche loro iniziativa? Di qualche loro dibattito riguardo al copyright?No. Invece che essere imprenditori di se stessi preferiscono accontentarsi di un 4% per disco e vendersi completamente alle majors.Perché non distribuiscono la loro musica per conto loro? Perché non adottano una licenza che permette di distribuire legalmente la loro musica a patto che non ci sia lucro?Hai sentito che un folto gruppo di band e di cantanti si è opposto a quello che sta facendo la RIAA? L'unico stranamente è stato Michael Jackson che dovrebbe essere uno favorevolissimo a questo tipo di iniziative. Però gli altri che dicono? A loro sta bene che una di 12 anni sia indagata come un criminale perché condivideva e scaricava musica?Fanno i frichettoni pacifisti tutti love&peace in pubblico, ma in privato hanno il macchinone, il villone e quando vengono toccati i loro interessi sono degli squallidi conservatori.
    • Anonimo scrive:
      Re: questione di mercato
      - Scritto da: Anonimo
      Perché non distribuiscono la loro musica per
      conto loro?Parliamoci chiaro, le radio e le tv hanno i contratti con le case discografiche, qualsiasi canzonetta di bassa lega che la casa discografica x riesce ad infilare su tutte le emittenti diventa una canzone di "successo" (per colpa nostra, totalmente nostra). Tutto quello che non è in mano ai discografici... in tv e alla radio non ci va e non ha successo e in definitiva non vende niente.Non parlo di artisti già affermati (affermati grazie alle case discografiche ovviamente), ma di tutti i nuovi cantantini della domenica.Un qualsiasi mario che sotto la doccia inventa il motivetto orecchiabile non ha altro modo che rivolgersi ai soliti noti e alla potenza dei loro soldi/contatti/contratti.
      • Anonimo scrive:
        Re: questione di mercato
        - Scritto da: Anonimo
        Parliamoci chiaro, le radio e le tv hanno i
        contratti con le case discografiche,
        qualsiasi canzonetta di bassa lega che la
        casa discografica x riesce ad infilare su
        tutte le emittenti diventa una canzone di
        "successo" (per colpa nostra, totalmente
        nostra). Tutto quello che non è in mano ai
        discografici... in tv e alla radio non ci va
        e non ha successo e in definitiva non vende
        niente.
        soldi/contatti/contratti.Si ma questa è la situazione attuale non è detto che non possa essere cambiata. Se i cantanti già affermati iniziassero ad abbandonare le case discografiche dopo i contatti le radio iniziano a stabilirli con i singoli gruppi.E per quelli che ancora devono farsi un nome: ora con internet se uno ha qualcosa di valido da proporre può diventare in breve tempo famoso in tutto il mondo. Su internet vale la regola del passaparola, cioè che è valido in genere viene promosso.
        • Anonimo scrive:
          Re: questione di mercato
          Senza offesa ma sei proprio un ingenuo....Per fare quello che dici tu i cantanti si dovrebbero armare e radere al suolo fisicamente le Major...Qualcuno hga già provato ad andargli contro, risulato???Le major hanno impedito che ogni suo brano andasse in tv/radio ecc..., ne hanno impedito la distribuzione presso i maggiori distributori di dischi ecc.. ecc...Se non l'hai capito gli artisti per le major non contano un ca22o, lo rimpiazzano quando vogliono, e ogni stella che nasce (la spears, lavigne ecc...) li legano con contratti che per scinderli non è abbastanza l'equivalente del buco nei conti dello Stato Italiano.Ma dove vivi, in utopia?
  • Anonimo scrive:
    questione di mercato
    viatoc he siamo in un mondo dove l'unica forma economica pare sia il capitalismo, facciamo una considerazxione liberista sul P2P in campo musicale ed sul costo dei cd: quando sono usciti i cd costavano circa 27.000, gli album, circa 15/17.000; considerando che si tratta delle stesso prodotto, le case discografiche dovrebbero dare una spiegazione sul eprchè del prezzo più alto.Seconda considerazione: su CD vergini così come sulle cassette, c'é una gabella destinata alla SIAE che va ad incidere notevolmente sul costo finale, proprio per risarcire le case discografiche; allora masterizzare un cd NONdeve essere reato: come posso pagare 2 volte per lo stesso risarcimento?Terza considerazione: il prezzo di un prodotto è dato dal rapporto fra domanda ed offerta, giusto? rispetto a 10 anni fa la domanda di musica è sostante, mentre l'offerta è enormemente cresciuta (mp3, audiocassette, masterizzatori cdfile sharing, siti pirata etc.). I costi di porduzione di un album, dalla registrazione alla confezione sono notevolmente calati rispetto anche solo a 10 anni fa, forse sono aumentati i costi di promozione, ma questo è un problerma loro...allora perchè i cd costano così cari? A me non me ne frega niente che abbiano fatto un contratto da 100 Milioni $ con Michael Jackson e che adesso siano preoccupati eprchè nessuno se lo fila più...sono cavoli loro, si chiama "Rischio di Impresa"!Aggiungerei che si ha interesse a far credere che sia colpa delle poche vendite, ma...quali poche vendite per colpa degli mp3...ma siamo sicuri che gli mp3 non siano diventati così popolari proprio per il costo assurdi dei cd? Se i cd costassero circa 9-10 ? (un prezzo che ritengo abbastanza equo), io ne comprerei una dozzina al mese, adesso, costando il doppio, ne compero meno della metà e, di anno in anno scopro di comperarne sempre meno....e non epnso di essere il solo.andando avanti così il trend, prima o poi o ci arrestano tutti o dovranno abbattere i prezzi.
  • Anonimo scrive:
    Ancora non hanno capito che...
    se un signore fuma davanti ad un cartello "VIETATO FUMARE" gli si fa una multa. se sono cinque, si fanno cinque multe. se sono 20, si chiude un occhio. se sono 50, si toglie il cartello.(w.churchill)
  • Anonimo scrive:
    Re: Sottolineo: si può NON sapere...
    - Scritto da: LucaSchiavoni
    Registrare film dalla Tv, canzoni dalla
    Radio, e' vietato, la riproduzione non
    autorizzata e' comunque sempre e comunque
    proibita. Non è per fare il precisino, ma non è proprio corretto ciò che dici. Io sapevo che se registri dalla televisione o dalla radio puoi legalmente vedere/sentire ciò che hai registrato. Però l'atto deve essere fatto in solitudine, prefibilmente in un convento di clausura o di notte in un bosco in modo da non permettere a persone estranee di gustare in differita le delizie delle nostre grandi emittenti televisive e radiofoniche.Subito dopo la visione/ascolto la cassetta deve essere tagliuzzata, bruciata e ingerita senza l'aiuto di parenti o amici. L'atto deve essere fatto celermente e lontano da occhi indiscreti. Bisogna evitare che qualcuno magari spiandoci di nascosto possa prendere i resti dei nastri per ricostruirli in laboratorio. Sarebbe poi un gioco da ragazzi rivenderli sulle bancarelle di Napoli facendo miliardi a palate.E' purtroppo frequente che, a causa di ripetitivi ritornelli, alcune canzoni rimangano impresse nel cervello e vengano cantate sotto la doccia la mattina presto. Questo ovviamente è reato ed anche molto pericoloso. Specie se avete dei vicini molto sensibili all'inquinamento acustico. La legge parla chiaro: in caso di denuncia anonima scatta l'arresto immediato da parte della Ghestapo e la fustigazione sulla pubblica piazza. Consigliamo quindi per prevenzione di appiccicare un bollino SIAE sulla fronte finché non ci si è completamente dimenticati di tutto ciò che si è visto e sentito nelle ultime 24 ore.
  • Anonimo scrive:
    Non prendiamoci in giro
    Sapevano bene quello che facevano, e per la bambina pagheranno i genitori visto che la lasciavano incustodita a scaricare chissa cosa (e poi si lamentano se qualcuno li addesca..)ATTENZIONE, io non difendo la RIAA, io sostengo che c'è solo un modo però per sconfiggerla ovvero NON COMPRARE!!!! Vi rendete che basterebbe non più di un mese per metterli in ginocchio tutti quanti? Uno sciopero TOTALE di un mese, magari nel frattempo andiamo ai concerti dal vivo che fa sempre bene e paghiamo direttamente i musicisti (anche la SIAE lo so ma facciamo un passo alla volta)Certo che finchè c'è gente alla quale fa comodo scaricare ILLEGALMENTE brani stando seduti comodomante a casa e credono così di partecipare a chissa quale rivolta... SPORCATEVI LE MANI con un atto pubblico di volontà, non nascondendovi dietro ai "lo fanno tutti" e "così imparano", si, imparano a tracciarvi l'IP e venire a casa vostra in perfetta legalità...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non prendiamoci in giro
      Sveglia!!!!Chi credi che organizzi i tour mondiali, le interviste e la maggior parte delle apparizioni televisive televisive degli artisti???Cosa credi che ci sia scritto nei contratti di una casa discografica???Pensi che se io voglio invitare i nickelback al MTV day e la casa discografica non guadagna nulla????Certo, un artista ha il suo cachet per apparizioni televisive manifestazioni ecc..., ha una percentuale sugli incassi dei tour ma il resto dei soldi chi credi che se lo spartisce???Organizzazioni come la SIAE, l'affitto del palazzetto, service e vari e il resto alla casa discografica.....
  • Elwood_ scrive:
    i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
    Una ragazzina che vive nelle case popolari e un vecchietto di 71 del texsasso....Quando penso a questi terribili "HAKKERS" che infestano la rete come questi due... non so voi ma mi vengono i brividi...:D
    • Anonimo scrive:
      Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
      - Scritto da: Elwood_
      Una ragazzina che vive nelle case popolari e
      un vecchietto di 71 del texsasso....
      Quando penso a questi terribili "HAKKERS"
      che infestano la rete come questi due... non
      so voi ma mi vengono i brividi...Sarebbe ancora piu' triste se la merdosa RIAA si dimostrasse pietosa con questi HAKKERS molto "scomodi" per la sua immagine e facesse pagare gli altri 200 e rotti studenti, lavoratori e quant'altro anche per Brianna ed il nonnino.
      • Anonimo scrive:
        Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Elwood_

        Una ragazzina che vive nelle case
        popolari e

        un vecchietto di 71 del texsasso....

        Quando penso a questi terribili "HAKKERS"

        che infestano la rete come questi due...
        non

        so voi ma mi vengono i brividi...

        Sarebbe ancora piu' triste se la merdosa
        RIAA si dimostrasse pietosa con questi
        HAKKERS molto "scomodi" per la sua immagine
        e facesse pagare gli altri 200 e rotti
        studenti, lavoratori e quant'altro anche per
        Brianna ed il nonnino.
        hem.. ragazzi uno che scarica mp3 non è un "HAKKER" o haker. lo volete capire o no che gli haker nn sono i "cattivi" al massimo se tanto vi piaciono sti termini usate LAMERancora una volta l'ignoranza associa hacker a atti illecitiera solo una precisazione ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
          - Scritto da: Anonimo

          hem.. ragazzi uno che scarica mp3 non è un
          "HAKKER" o haker. lo volete capire o no che
          gli haker nn sono i "cattivi" al massimo se
          tanto vi piaciono sti termini usate LAMER
          ancora una volta l'ignoranza associa hacker
          a atti illecitiHo capito, ti dovro' fare un corso di ironia.
          • Anonimo scrive:
            Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            hem.. ragazzi uno che scarica mp3 non è un

            "HAKKER" o haker. lo volete capire o no
            che

            gli haker nn sono i "cattivi" al massimo
            se

            tanto vi piaciono sti termini usate LAMER

            ancora una volta l'ignoranza associa
            hacker

            a atti illeciti

            Ho capito, ti dovro' fare un corso di ironia.anche due secondo me :)
          • Anonimo scrive:
            Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
            Infatti ... si dice h4x0r :P
        • Anonimo scrive:
          Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR

          hem.. ragazzi uno che scarica mp3 non è un
          "HAKKER" o haker. lo volete capire o no che
          gli haker nn sono i "cattivi" al massimo se
          tanto vi piaciono sti termini usate LAMER
          ancora una volta l'ignoranza associa hacker
          a atti illeciti

          era solo una precisazione ;)Molti in estate amano passeggiare sul "bagnasciuga", senza sapere che passeggiano sulla "fascia orizzontale, lungo i fianchi dello scafo, che ha per mediana la linea di galleggiamento normale della nave". Il termine corretto che descrive la parte di spiaggia dove batte l'onda è battigia, ma a questo punto mi chiedo: non è il caso di rivedere il significato del temine nell'accezione comunemente usata? Così come il bagnasciuga è oggi una parte della spiaggia l'haker è il pirata cattivo che "entra nei computer per fare danno".
          • Anonimo scrive:
            Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR

            Molti in estate amano passeggiare sul
            "bagnasciuga", senza sapere che passeggiano
            sulla "fascia orizzontale, lungo i fianchi
            dello scafo, che ha per mediana la linea di
            galleggiamento normale della nave". Il
            termine corretto che descrive la parte di
            spiaggia dove batte l'onda è battigia, ma a
            questo punto mi chiedo: non è il caso di
            rivedere il significato del temine
            nell'accezione comunemente usata? Così come
            il bagnasciuga è oggi una parte della
            spiaggia l'haker è il pirata cattivo che
            "entra nei computer per fare danno".Chiamare la Battigia Bagnasciuga non causa danno alcuno a nessuno.Definire pirati cattivi migliaia di hacker che onestamente svolgono il loro lavoro si che crea loro un danno.Grunch
          • Elwood_ scrive:
            Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
            - Scritto da: Anonimo


            Molti in estate amano passeggiare sul

            "bagnasciuga", senza sapere che
            passeggiano

            sulla "fascia orizzontale, lungo i fianchi

            dello scafo, che ha per mediana la linea
            di

            galleggiamento normale della nave". Il

            termine corretto che descrive la parte di

            spiaggia dove batte l'onda è battigia, ma
            a

            questo punto mi chiedo: non è il caso di

            rivedere il significato del temine

            nell'accezione comunemente usata? Così
            come

            il bagnasciuga è oggi una parte della

            spiaggia l'haker è il pirata cattivo che

            "entra nei computer per fare danno".

            Chiamare la Battigia Bagnasciuga non causa
            danno alcuno a nessuno.
            Definire pirati cattivi migliaia di hacker
            che onestamente svolgono il loro lavoro si
            che crea loro un danno.

            GrunchA parte che evidentemente la mia era una battuta:E credo che gli hacker veri (alla Raymond) Abbiano capito la fine battuta...Ma non vi viene in mente che era solamente una battuta vistoche si grida sempre all "HAKKER" (le due k non sono un caso)Aho ma tutti con gran senso dell'humor a quanto vedo eh?Apersonwhomadefornituramente vostro Elwood
          • Anonimo scrive:
            Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
            - Scritto da: Elwood_

            - Scritto da: Anonimo




            Molti in estate amano passeggiare sul


            "bagnasciuga", senza sapere che

            passeggiano


            sulla "fascia orizzontale, lungo i
            fianchi


            dello scafo, che ha per mediana la
            linea

            di


            galleggiamento normale della nave". Il


            termine corretto che descrive la parte
            di


            spiaggia dove batte l'onda è battigia,
            ma

            a


            questo punto mi chiedo: non è il caso
            di


            rivedere il significato del temine


            nell'accezione comunemente usata? Così

            come


            il bagnasciuga è oggi una parte della


            spiaggia l'haker è il pirata cattivo
            che


            "entra nei computer per fare danno".



            Chiamare la Battigia Bagnasciuga non causa

            danno alcuno a nessuno.

            Definire pirati cattivi migliaia di hacker

            che onestamente svolgono il loro lavoro si

            che crea loro un danno.



            Grunch


            A parte che evidentemente la mia era una
            battuta:
            E credo che gli hacker veri (alla Raymond)
            Abbiano capito la fine battuta...
            Ma non vi viene in mente che era solamente
            una battuta visto
            che si grida sempre all "HAKKER" (le due k
            non sono un caso)
            Aho ma tutti con gran senso dell'humor a
            quanto vedo eh?si come la gente che poi risponde dicendo che nn si ha il senso dell'umorismo e altre menate del genere"gli hacker veri (alla Raymond)" (chissà poi cosa vuol dire questa frase) probabilmente si rompono le palle di ste battute soprattutto xkè chi non sa cosa è un haker lo associa come in questa battuta ad una persona che fa atti illecitinella battuta il senso in italiano è che il nonnino e la bambina sono degli haker pericolosi (in senso ironico) e quindi che l'haker o l'HAKKER è una figura associata al dolo che a priori fa danni è pericolosausate CRAKKER LAMMER e altri 100 termini simili di persone st***ese proprio volete fare battute almeno fatele usando termini + appropriati. nn è essere spiritosi o nn capire la battuta non c'entra niente. precisare è semplicemente necessario x chi nn sa il significato della parola Hacker o lo spiritoso HAKKER xkè è sempre lo stesso soggetto scritto in modo spiritoso associato a qualcosa di sbagliatoe ci tengo non a correggervi ma a sottolineare questa enorme differenza xkè a quanto pare su PI non si fa altro che associare nei commenti Haker o Hakker a cose dannose a parsone pericolose e skerzando ridendo sono sempre inmezzo a ciò ke nn gli è dovutoassociare hacker(quindi hakker detto in modo spiritoso e probabilmente x molta gente hakker o haker sono 2 modi di dire..)vuol dire che nn si conosce il significato della parola xkè in quella battuta è solo un forte controsenso. poi se fa ridere o meno è un altro paio di maniche e siccome qui le notizie le leggono molte persone che di Haker ne sentono parlare in TV e su repubblica (e qui stendiamo un velo pietoso) quando leggono questa battuta ritrovano il senso del haker cattivone pericoloso che i media ignoranti dannoPS e nn prendetevela se ho fatto una precisazione (dovuta) usate le parole giuste tutto qui. ;)
          • Elwood_ scrive:
            Re: i "TERRIBILI PIRATI" BRRR
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Elwood_



            - Scritto da: Anonimo






            Molti in estate amano passeggiare
            sul



            "bagnasciuga", senza sapere che


            passeggiano



            sulla "fascia orizzontale, lungo i

            fianchi



            dello scafo, che ha per mediana la

            linea


            di



            galleggiamento normale della nave".
            Il



            termine corretto che descrive la
            parte

            di



            spiaggia dove batte l'onda è
            battigia,

            ma


            a



            questo punto mi chiedo: non è il
            caso

            di



            rivedere il significato del temine



            nell'accezione comunemente usata?
            Così


            come



            il bagnasciuga è oggi una parte
            della



            spiaggia l'haker è il pirata cattivo

            che



            "entra nei computer per fare danno".





            Chiamare la Battigia Bagnasciuga non
            causa


            danno alcuno a nessuno.


            Definire pirati cattivi migliaia di
            hacker


            che onestamente svolgono il loro
            lavoro si


            che crea loro un danno.





            Grunch





            A parte che evidentemente la mia era una

            battuta:

            E credo che gli hacker veri (alla Raymond)

            Abbiano capito la fine battuta...

            Ma non vi viene in mente che era solamente

            una battuta visto

            che si grida sempre all "HAKKER" (le due k

            non sono un caso)

            Aho ma tutti con gran senso dell'humor a

            quanto vedo eh?

            si come la gente che poi risponde dicendo
            che nn si ha il senso dell'umorismo e altre
            menate del genere

            "gli hacker veri (alla Raymond)" (chissà poi
            cosa vuol dire questa frase) probabilmente
            si rompono le palle di ste battute
            soprattutto xkè chi non sa cosa è un haker
            lo associa come in questa battuta ad una
            persona che fa atti illeciti

            nella battuta il senso in italiano è che il
            nonnino e la bambina sono degli haker
            pericolosi (in senso ironico) e quindi che
            l'haker o l'HAKKER è una figura associata al
            dolo che a priori fa danni è pericolosa

            usate CRAKKER LAMMER e altri 100 termini
            simili di persone st***e

            se proprio volete fare battute almeno fatele
            usando termini + appropriati. nn è essere
            spiritosi o nn capire la battuta non c'entra
            niente. precisare è semplicemente necessario
            x chi nn sa il significato della parola
            Hacker o lo spiritoso HAKKER xkè è sempre lo
            stesso soggetto scritto in modo spiritoso
            associato a qualcosa di sbagliato
            e ci tengo non a correggervi ma a
            sottolineare questa enorme differenza xkè a
            quanto pare su PI non si fa altro che
            associare nei commenti Haker o Hakker a cose
            dannose a parsone pericolose e skerzando
            ridendo sono sempre inmezzo a ciò ke nn gli
            è dovuto

            associare hacker(quindi hakker detto in modo
            spiritoso e probabilmente x molta gente
            hakker o haker sono 2 modi di dire..)
            vuol dire che nn si conosce il significato
            della parola xkè in quella battuta è solo un
            forte controsenso. poi se fa ridere o meno è
            un altro paio di maniche e siccome qui le
            notizie le leggono molte persone che di
            Haker ne sentono parlare in TV e su
            repubblica (e qui stendiamo un velo pietoso)
            quando leggono questa battuta ritrovano il
            senso del haker cattivone pericoloso che i
            media ignoranti danno


            PS
            e nn prendetevela se ho fatto una
            precisazione (dovuta) usate le parole giuste
            tutto qui. ;)non facciamo i chierichetti anche quando si scherza
  • Anonimo scrive:
    Sottolineo: si può NON sapere...
    Proprio così, non è automatico che ogni essere vivente sappia che scaricare canzoni è una violazione del copyright...Prendere quella povera bimba: i suoi pagavano un tanto al mese per iusare kazaa, e così per loro era perfettamente NORMALe scaricare e condividere musica!!!Pensiamo alle radio: tu compri un radioregistratore e registri le canzoni che passano: è per caso ILLEGALE ciò?!?!Ah, ecco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sottolineo: si può NON sapere...
      Un principio cardine della legge (ovunque nel mondo) è:"Ignorantia non excusat"triste, ma vero e tangibile dai tempi dei romani.HaTeZ
      • Anonimo scrive:
        Re: Sottolineo: si può NON sapere...
        - Scritto da: Anonimo
        Un principio cardine della legge (ovunque
        nel mondo) è:
        "Ignorantia non excusat"

        triste, ma vero e tangibile dai tempi dei
        romani.

        HaTeZsapevo già che non è sempre così, cercando conferma ho trovato questo estratto da questa pagina:http://www.interlex.it/accesso/mc173.htm"Si dice che il cittadino italiano è obbligato a conoscere la legge e si cita l'adagio latino ignorantia legis non excusat. Il che è vero fino a un certo punto, perché solo l'ignoranza della legge penale non è ammessa (articolo 5 del codice penale, e come la mettiamo con tutte le altre?), e persino una sentenza della Corte Costituzionale ha riconosciuto nel 1988 la parziale incostituzionalità di questo articolo, perché non considera l'ignoranza "inevitabile". A ben guardare, nell'attuale situazione italiana l'ignoranza della legge da parte del cittadino deve essere considerata un fatto normale, perché nessuno si preoccupa di mettere il testo delle norme alla portata di tutti."
    • DarKStaR scrive:
      Re: Sottolineo: si può NON sapere...
      - Scritto da: Anonimo
      Proprio così, non è automatico che ogni
      essere vivente sappia che scaricare canzoni
      è una violazione del copyright...
      Prendere quella povera bimba: i suoi
      pagavano un tanto al mese per iusare kazaa,
      e così per loro era perfettamente NORMALe
      scaricare e condividere musica!!!mmm... sai com'è il "legalese"... l'ignoranza non è una scusante...
      Pensiamo alle radio: tu compri un
      radioregistratore e registri le canzoni che
      passano: è per caso ILLEGALE ciò?!?!
      Ah, ecco...aspetta: qui c'è una differenza. quando registri le canzoni alla radio:a) la radio ha GIA pagato la SIAE per la messa in onda di quelle canzoni (ecco perchè c'è così tanta porcheria in giro: le radio vanno a pagare SOLO per un prodotto che sicuramente "tira" nell'immediatob) TU hai GIA pagato la SIAE, in quanto il prezzo della cassetta vergine che compri è comprensivo di tassa antipirateria..IMHO: La logicità di queste azioni RIAA NON C'E': le basi legali per portarla avanti, purtroppo, ci sono (e speriamo ci siano solo in america: qui lo sniffing di comunicazioni informatiche dovrebbe essere reato...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sottolineo: si può NON sapere...

        IMHO: La logicità di queste azioni RIAA NON
        C'E': le basi legali per portarla avanti,
        purtroppo, ci sono (e speriamo ci siano solo
        in america: qui lo sniffing di comunicazioni
        informatiche dovrebbe essere
        reato...)non sniffano nientetu condividi, loro cercano il film X, trovano te che lo condividi, si segnano l'IP, si fanno dare i tuoi dati dal provider (e questo qui da noi non dovrebbe essergli teoricamente consentito) e tanti saluti:(
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: Sottolineo: si può NON sapere...
        - Scritto da: DarKStaR

        Pensiamo alle radio: tu compri un

        radioregistratore e registri le canzoni
        che passano: è per caso ILLEGALE ciò?!?!

        Ah, ecco...

        aspetta: qui c'è una differenza. quando
        registri le canzoni alla radio:

        a) la radio ha GIA pagato la SIAE per la
        messa in onda di quelle canzoni (ecco perchè
        c'è così tanta porcheria in giro: le radio
        vanno a pagare SOLO per un prodotto che
        sicuramente "tira" nell'immediato

        b) TU hai GIA pagato la SIAE, in quanto il
        prezzo della cassetta vergine che compri è
        comprensivo di tassa antipirateria..se e' per questo la paghi anche sui CdRom, ma questo non ti autorizza a copiare l ultimo di Vasco.Registrare film dalla Tv, canzoni dalla Radio, e' vietato, la riproduzione non autorizzata e' comunque sempre e comunque proibita. La RAI aquista i diritti di trasmissione dei film e paga la SIAE per le canzoni che manda in onda, ad esempio, ma chi la registra dalla radio non ha nessun vincolo "ufficiale" o scritto che autorizza una ulteriore copia di quel brano o di quel film.Quindi e' una copia non autorizzata. Cosi' come non e' possibile fotocopiare libri, riviste etc etc... registrare Cd dall'impianto di casa, registrare un Dvd su Vhs o su hard disk,Questo in italia, in usa, e ovunque vige il diritto d'autore.E' vietato anche PRESTARE libri e dischi... (basta leggere le avvertenze su quel che si compra per farsi due risate..)tutto qui, niente di nuovo, ma ogni tanto e' bene ricordarcelo a vicenda ;) LucaSps - una tassa che va alla SIAE si paga anche sui videoregistratori, i registratori a cassette e se non erro (la proposta ci fu e PI ne parlo') da qualche parte proposero di allargarla anche agli hard disk e tutti i supporti digitali e non..
  • Anonimo scrive:
    Ma quale ottimismo per il futuro?!?!
    Quale bandiera della vittoria vogliono sbandierare questi signori?...Vedrannoche se la gente davvero comprerà meno cd,loro saranno i primi ad essere presi a calci nel sedere e cacciati fuori dalle loro belle poltrone di pelle unama di scaricatore p2p...
    • DarKStaR scrive:
      Re: Ma quale ottimismo per il futuro?!?!
      - Scritto da: Anonimo
      Quale bandiera della vittoria vogliono
      sbandierare questi signori?...
      Vedrannoche se la gente davvero comprerà
      meno cd,loro saranno i primi ad essere presi
      a calci nel sedere e cacciati fuori dalle
      loro belle poltrone di pelle unama di
      scaricatore p2p...Non solo: il tempo passa, e anche la tecnologia P2P si affina... E' solo questione di tempo prima che si introduca una rete P2P crittata; una volta passato sul primo nodo il dato viene criptato e chi shara non è + rintracciabile così velocemente, o almeno la vedo dura per un programma che fa crawling su una rete P2P..mah. Vedremo..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale ottimismo per il futuro?!?!


        Non solo: il tempo passa, e anche la
        tecnologia P2P si affina... E' solo
        questione di tempo prima che si introduca
        una rete P2P crittata; una volta passato sul
        primo nodo il dato viene criptato e chi
        shara non è + rintracciabile così
        velocemente, o almeno la vedo dura per un
        programma che fa crawling su una rete P2P..

        mah. Vedremo..Non sono daccordo, tu puoi criptare il contenuto dei pacchetti ma non l'origine e la destinazione altrimenti non è possibile neppure trasferirli, non credi?Naturalmente criptare il contenuto non serve a niente, un client remoto deve pur sapere cosa vuole scaricare e come è visibile a lui lo è anche alla RIAA, se poi in rete passa criptato non frega a nessuno.L'alternativa è non condividere nulla ma parlarsi tramite chat e scambiarsi i file direttamente (criptati), in questo modo l'unico modo di beccarti è agganciarti in uno scambio illegale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quale ottimismo per il futuro?!?!
          - Scritto da: Anonimo



          Non solo: il tempo passa, e anche la

          tecnologia P2P si affina... E' solo

          questione di tempo prima che si introduca

          una rete P2P crittata; una volta passato
          sul

          primo nodo il dato viene criptato e chi

          shara non è + rintracciabile così

          velocemente, o almeno la vedo dura per un

          programma che fa crawling su una rete
          P2P..



          mah. Vedremo..

          Non sono daccordo, tu puoi criptare il
          contenuto dei pacchetti ma non l'origine e
          la destinazione altrimenti non è possibile
          neppure trasferirli, non credi?I pacchetti possono essere fatti rimbalzare come su Freenet o Waste.La cosa ha come ovvia controindicazione un notevole spreco di banda, ma piuttosto di comprare cd da quei delinquenti scarico gli mp3 anche a 2k/s.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale ottimismo per il futuro?!?!
            Ma quale ottimismo per il futuro?!?!All'Unieuro e dove se no
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale ottimismo per il futuro?!?!
        Infatti più che mascherare i contenuti che vengono sharati, sarà necessario trovare qualche tecnica che renda anonimi sorgente e ricevente. Il sistema della chat non mi sembra un granchè, prima di trovare quello che t'interessa e chi lo possiede ti sarai già stancato.. Insomma il problema sta nell'ip, similarmente alla posta normale per ricevere lettere etc, hai bisogno di un indirizzo a cui il postino possa portare la corrispondenza.. similarmente esistono servizi che garantiscono l'anonimato come i fermoposta..Qualsiasi sistema si usi esisterà una contromisura atta ad individuarti, però più costosa sarà in termini di tempo e risorse la ricerca e meno opportuna sarà adottarla, per cui la RIAA nn potrà far altro che accanirsi su pesci grossi un pò come si fa dappertutto per combattere il crimine, tralasciando i piccoli inciuci quotidiani..
  • Anonimo scrive:
    Rovinano la vita alla gente perbene!
    Se bambini e nonni condividono, è ora di capire da che parte sta la ragione e smetterla di dare manforte alle industrie. Che crepino loro, piuttosto che mandare in galera famiglie perbene! Vuol dire che stanno cercando di vendere qualcosa che è troppo facile duplicare.Non c'è mercato, che si arrendano! Sono sicuro che i musicisti e i loro mecenati troveranni altri modi più amichevoli di avere successo e fare soldi. Oppure il marketing è morto molto prima delle case discografiche?
    • Anonimo scrive:
      Re: Rovinano la vita alla gente perbene!
      - Scritto da: Anonimo
      Se bambini e nonni condividono, è ora di
      capire da che parte sta la ragione e
      smetterla di dare manforte alle industrie.Scherzi ? Vedrai che tra poco arriveranno un sacco di pezzenti che ti spiegheranno perche' chi copia un cd deve andare in galera, senza riguardi per vecchi e bambini.
      • Anonimo scrive:
        Re: Rovinano la vita alla gente perbene!
        Come ha detto Michael Moore (come chi e' michael moore ?? bisogna informarsi, e subito... andate su google ^_^)Se queste societa' vogliono solo far soldi e avere un alto profitto che si mettano a vendere crack ^_^ ma forse neanche quello saprebbero fare
  • Anonimo scrive:
    LA Riia si copre relamente di ridicolo
    Ormai è sotto gli occhi di tutti come i signori della Riia si stiano coprendo di ridicolo. Loro e i loro leccapiedi!
Chiudi i commenti