Brevetti, la grande campagna per il NO

Sostenuta da un grappolo di aziende riparte la battaglia contro l'introduzione in Europa dei brevetti sul software all'americana. In ballo libertà digitali essenziali, ma la strada è tutta in salita


Monaco – Riparte da qui, da Monaco di Baviera, una grande campagna per impedire che si concretizzi quel che è legittimo temere, che l’Europa si doti cioè degli stessi brevetti sul software che già imperversano negli Stati Uniti.

A coordinare uno sforzo che vede il sostegno di aziende come 1&1, Red Hat e MySQL AB, è il sito NoSoftwarePatents.com che, disponibile in 12 lingue, cerca ancora una volta di sollevare attenzione attorno ad un problema che presto potrebbe abbattersi con prepotenza sulla libertà di sviluppo nel Vecchio Continente.

La nuova campagna è animata da Florian Muller della SWM Software-Marketing, secondo cui “i brevetti sul software sono usati per scopi anti-concorrenziali, per ridurre l’innovazione e possono pesare gravemente sull’economia e la società”. “Alla fine del giro – ha raccontato ai reporter – creano più ingiustizia che equità. C’è solo un piccolo gruppo di persone nel sistema dei brevetti che se ne avvantaggerebbe, e alcune grandi corporation americane hanno ulteriori ragioni”.

“Noi – ha dichiarato – ci rivolgiamo a tutti affinché sostengano questa campagna. Siamo in una fase decisiva del progetto legislativo”. Come noto lo scorso maggio il Consiglio dei Ministri europei ha ribaltato quanto deciso a settembre dall’Europarlamento, di fatto puntando ad introdurre i brevetti all’americana. Oggi si attende che il Consiglio ripresenti la sua disposizione al Parlamento europeo che, in questi casi, generalmente sottoscrive quel che “aggiustato” dal Consiglio dei Ministri. Il rischio, dunque, è che senza un’adeguata pressione sui parlamentari europei possa passare una direttiva che, secondo molti, potrebbe significare la fine del libero sviluppo.

A favore della campagna gioca il fatto che imprese e centri di ricerca e analisi del mercato in queste settimane stanno rendendo pubblica la propria posizione di forte critica, senza nessuna eccezione, nei confronti del nuovo sistema dei brevetti che ha forti probabilità di essere presto introdotto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' una baggianata!
    Non passera' mai una legge del genere...Pensa te se gli elettori vorrebbero essere controllati fino a quando vanno al bagno...!Goi Massimiliano
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una baggianata!
      - Scritto da: Anonimo
      Non passera' mai una legge del genere...Guarda che non hanno mica bisogno di far passare nulla. Lo faranno e basta, La Ue ordina e i governi subalterni eseguono.
      Pensa te se gli elettori vorrebbero essere
      controllati fino a quando vanno al bagno...!Perchè??!! Pensi che il volere degli elettori conti ancora qualcosa, in quest' Europa ormai sotto il dominio dell business sfrenato, e delle piovre multinazionali.
      Goi Massimiliano
      • Anonimo scrive:
        Re: E' una baggianata!
        Tu sei troppo contagiato dai mass-media!!Goi Massimiliano- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non passera' mai una legge del genere...

        Guarda che non hanno mica bisogno di far
        passare nulla. Lo faranno e basta, La Ue
        ordina e i governi subalterni eseguono.


        Pensa te se gli elettori vorrebbero
        essere

        controllati fino a quando vanno al
        bagno...!

        Perchè??!! Pensi che il volere degli
        elettori conti ancora qualcosa, in quest'
        Europa ormai sotto il dominio dell business
        sfrenato, e delle piovre multinazionali.


        Goi Massimiliano
  • Anonimo scrive:
    Prendete esempio dalle banche
    loro la schedatura la fanno gia' da tempo tramite un organo nazionale, se ritardate o rifutate anche un solo pagamento aspettatevi rogne da tutte le banche per il resto della vostra vita!e ripeto, per il resto della vostra vita perche' se una schedatura adesso non vi preoccupa (molti dicono che sono a posto e quindi non gli importa) questa vi rimarra' appiccicata adosso per la vita anche quando molte cose saranno cambiate e allora sara' troppo tardi.Bisogna cominciare oggi, bisogna prevenire..........
  • Anonimo scrive:
    Vogliono sapere quando vado in bagno???
    Vogliono sapere anche quante volte vado in bagno???
    • Alessandrox scrive:
      Re: Vogliono sapere quando vado in bagno
      - Scritto da: yogurt
      Vogliono sapere anche quante volte vado in
      bagno???Lo dica pure qui' cosi' si leva il dente e non ci pensa piu'.Non si preoccupi, sapremo comprendere... :)==================================Modificato dall'autore il 23/10/2004 2.06.30
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliono sapere quando vado in bagno

        - Scritto da: yogurt

        Vogliono sapere anche quante volte vado
        in

        bagno???Io credevo lo sapessero già!Nota: allora non sono solo gli americani biechi schedatori...
  • Anonimo scrive:
    di questo passo
    alle prossime elezioni ci chiederanno di VOTARE le TASCHE alla faccia della democrazia e della libertà individuale:s
  • Anonimo scrive:
    Libertà e giustizia ...
    ... a quanto pare solo a parole. Poi ci si salva la faccia opponendosi alla nomina di Buttiglione, per le sue personali convinzioni che (almeno così dice) non influenzeranno il suo operato.In conclusione: buona la forma, cattiva la sostanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Libertà e giustizia ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a quanto pare solo a parole. Poi ci si
      salva la faccia opponendosi alla nomina di
      Buttiglione, per le sue personali
      convinzioni che (almeno così dice)
      non influenzeranno il suo operato.
      In conclusione: buona la forma, cattiva la
      sostanza.Forse il laicismo esasperato e politically correct è il nuovo dogma dell'Europa. Il politico non deve solo fare il suo dovere, ma deve credere fermamente ed intimamente nei valori del "nuovo umanesimo".
      • Anonimo scrive:
        Re: Libertà e giustizia ...
        - Scritto da: Anonimo

        Forse il laicismo esasperato e politically
        correct è il nuovo dogma dell'Europa.
        Il politico non deve solo fare il suo
        dovere, ma deve credere fermamente ed
        intimamente nei valori del "nuovo
        umanesimo".Proprio esasperato chiedere di non ripetere stereotipi da medioevo sulla donna o i gay...risatone!
        • Anonimo scrive:
          Re: Libertà e giustizia ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Forse il laicismo esasperato e
          politically

          correct è il nuovo dogma
          dell'Europa.

          Il politico non deve solo fare il suo

          dovere, ma deve credere fermamente ed

          intimamente nei valori del "nuovo

          umanesimo".

          Proprio esasperato chiedere di non ripetere
          stereotipi da medioevo sulla donna o i
          gay...risatone!Se non sbaglio le affermazioni in oggetto originano da una domanda posta durante il dibattito (se anche fosse una domanda retorica facente parte del discorso di presentazione di Buttiglione poco importa). Visto l'incarico per il quale è stato proposto, una tale domada è lecita. Anche la risposta è lecita, anzi direi ovvia, se si considerano le sue convinzioni morali.In ogni caso il problema è un altro: ci si fa belli sugli aspetti più eclatanti che hanno scarza rilevanza pratica (le convinzioni morali di Buttiglione, che non possono cambiare lo stato attuale delle cose, né arrestare il mutamento della società), mentre si tace, o quantomeno si glissa, su quelli che rappresentano un serio problema (lo strumento dell'archiviazione a tempo indeterminato di dati sensibili che, se usato al di fuori della sua finalità istituzionali, permette di dedurre chi è e cosa pensa ciascun cittadino, in pratica l'attuazione del sogno di ogni regime totalitario).
        • Anonimo scrive:
          Re: Libertà e giustizia ...
          - Scritto da: Anonimo
          Proprio esasperato chiedere di non ripetere
          stereotipi da medioevo sulla donna o i
          gay...risatone!Forse non hai capito. Poco male, te ne accorgerai quando verranno a cercare te. Si fa presto a usare i gay e le donne come scudo per spingere una linea di pensiero in cui non interessano i diritti di nessuno: interessano solo i consumatori da catalogare con il passaporto zeppo di RFID. A meno che tu non sia convinto che all'Europa interessi qualcosa dei diritti di donne e gay. Se vogliamo prenderci in giro....
  • SacredNerull scrive:
    Se io fossi un provider...
    Se io fossi un provider direi:L'unione europea stanzierà qualche miliardo per acquisire infrastrutture e hardware per il log delle comunicazioni? Solo una persona è in grado di generare log giornalieri di qualche migliaio di record, senza monitorare i singoli pacchetti dati (il che costituirebbe un mirroring di tutto quello che uno ha scaricato/uppato) e parliamo anche di qualche MByte di dati da archiviare (se loggo anche i pacchetti allora saliamo anche a 1/10 GByte a seconda della connessione).Sono tutti dati empirici ma servono a fare una stima delle cazzate che propinano governanti attaccati ancora a economie con aratri e banconi alimentari. Tralasciando il discorso tecnico chi mi dice che poi i miei dati non verranno poi utilizzati diversamente da quello che può essere giusto. Inoltre basterebbe che un 16enne entrasse su una di queste banche dati per poter conoscere tutta la mia vita come fosse la sua. A volte la UE sa anche essere peggio del nostro governo di pupazzi. Rimango sempre di stucco a leggere di queste notizie.
    • yenaplyskyn scrive:
      Non solo a volte...
      dicevo, non solo "a volte" la UE si comporta peggio di questo governo che tutto ha fatto meno che gli interessi della maggioranza dei cittadini, ma sta dimostrando sempre di piu che purtroppo è in mano ai massoni, propina idee massoni, promulga leggi massoniche il tutto sotto la bandiera della "libertà".Ma la libertà di chi?Vedi il caso Buttiglione, vedi il caso della Costituzione, vedi le leggi sul copyright e i brevetti....non ci vuole mica molto a capire che sotto la patina della contrapposizione commerciale e la stabilità monetaria, motivi utilizzati per creare questa Unione, si nasconda in realtà una truffa bella e buona nei confronti della gente che in Europa ci vive da sempre.Non c'è rispetto per nessuna cultura, ci viene chiesto di annullarci per permettere integrazioni razziali che però nessuno di noi ha mai richiesto e mai ne sentirà il bisogno.Ecc. Ecc. Ecc.Potrei continuare per altre 20 pagine ma non voglio tediare nessuno.La morale è solo questa:non meravigliamoci di nulla e aspettiamoci pure di tutto.Ave a tutti.YenA
  • Anonimo scrive:
    No no e ancora no!
    Assolutamente no! No alla schedatura di stato.
    • Anonimo scrive:
      Re: No no e ancora no!
      - Scritto da: Anonimo
      Assolutamente no! No alla schedatura di
      stato.giusto, ma perchè non ci scaldiamo tanto per altre schedature tipo la comunicazione alle forze dell'ordine di dove andiamo in vacanza, mica sono in libertà vigilatao si???
      • Anonimo scrive:
        Re: No no e ancora no!
        - Scritto da: ishitawa
        comunicazione alle forze dell'ordine di dove
        andiamo in vacanza, mica sono in
        libertà vigilata
        o si???No anche alla schedatura del governo transnazionale europeo dei banchieri. Che non ricordo di avere eletto. No alla carta di identità. No al fisco europeo.
      • Alessandrox scrive:
        Re: No no e ancora no!
        - Scritto da: ishitawa
        - Scritto da: Anonimo

        Assolutamente no! No alla schedatura di

        stato.
        giusto, ma perchè non ci scaldiamo
        tanto per altre schedature tipo la
        comunicazione alle forze dell'ordine di dove
        andiamo in vacanza, mica sono in
        libertà vigilata
        o si???Non per farmi i fatti tuoi ma che hai combinato per dover comunicare alle forze dell' ordine i tuoi spostamenti vacanzieri? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: No no e ancora no!
          - Scritto da: Alessandrox

          - Scritto da: ishitawa


          - Scritto da: Anonimo


          Assolutamente no! No alla
          schedatura di


          stato.


          giusto, ma perchè non ci
          scaldiamo

          tanto per altre schedature tipo la

          comunicazione alle forze dell'ordine di
          dove

          andiamo in vacanza, mica sono in

          libertà vigilata

          o si???

          Non per farmi i fatti tuoi ma che hai
          combinato per dover comunicare alle forze
          dell' ordine i tuoi spostamenti vacanzieri?
          :)Se vai in un albergo, ti chiedono i documenti...Se affitti un appartamento ti chiedono i documenti...Se compri un appartamento al mare, sanno di chi è...Ingenuo 2001
          • Alessandrox scrive:
            Re: No no e ancora no!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Alessandrox



            - Scritto da: ishitawa




            - Scritto da: Anonimo



            Assolutamente no! No alla

            schedatura di



            stato.




            giusto, ma perchè non ci

            scaldiamo


            tanto per altre schedature tipo la


            comunicazione alle forze
            dell'ordine di

            dove


            andiamo in vacanza, mica sono in


            libertà vigilata


            o si???



            Non per farmi i fatti tuoi ma che hai

            combinato per dover comunicare alle
            forze

            dell' ordine i tuoi spostamenti
            vacanzieri?

            :)

            Se vai in un albergo, ti chiedono i
            documenti...
            Se affitti un appartamento ti chiedono i
            documenti...
            Se compri un appartamento al mare, sanno di
            chi è...Azz non ci avevo pensato... io al mare ho la casa a scrocco e in ogni caso e' da molti anni che non vado in albergo....Vabbe' vorra' dire che mi comprero' una tenda e un camper... non saro' anonimo al 100% ma almeno piu' che in un' albergo.
    • Anonimo scrive:
      Re: No no e ancora no!
      Posso ancora capire che gli spostamenti negli alberghi possano essere in qualche modo schedati per misure antitessrorismo, anche se dubito dell'utilità di questi dati.Il problema grosso è che archiviando le comunicazioni vengono archiviate anche le nostre ideee, le nostre abitudini, anche sessuali e religiose.Avete mai pensato cosa potrebbe fare un governo autoritario di tali dati? Potrebbe identificare tutti gli islamici o gli omosessuali o semplicemente gli oppositori di governo. Sarebbe faclile e rapido identificare il tipo di persona, dei software potrebbero clasificarci in base alle nostre ideee.Occorre quindi porre un limite all'archiviazione dei dati personali e occorre trovare il giusto equilibrio tra libertà personali e possibilità di indagine delle forze di Pubblica sicurezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: No no e ancora no!
        - Scritto da: Anonimo
        Posso ancora capire che gli spostamenti
        negli alberghi possano essere in qualche
        modo schedati per misure antitessrorismo,
        anche se dubito dell'utilità di
        questi dati.Infatti è una balla.
        Avete mai pensato cosa potrebbe fare un
        governo autoritario di tali dati? E pensa a cosa ci potrebbe fare l'ONU?
        Occorre quindi porre un limite
        all'archiviazione dei dati personali e
        occorre trovare il giusto equilibrio tra
        libertà personali e
        possibilità di indagine delle forze
        di Pubblica sicurezza.Occorre che le forze di Pubblica Sicurezza ritornino a fare il loro mestiere, senza aspettarsi di risolvere i casi scrivendo due numeri nel database del DNA. Ah, occorre anche l'equivalente del secondo emendamento per fare in modo che non sia più possibile macellare impunemente i cittadini per strada in cambio di 6 mesi di carcere, con la condizionale.
    • Anonimo scrive:
      Re: No no e ancora no!

      No alla schedatura di stato.In questi giorni il G5 ha deciso per l'impronta digitale sui passaporti UE (http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano-archivio/19-Ottobre-2004/art8.html, http://notizie.tiscali.it/feed/news/2004/10/17/ansa/ansak2004-10-17_3138590.html). La schedatura di stato sta divenendo rapidamente realtà.Ho la crescente impressione che in democrazia gli intelligenti siano ostaggi da una parte dei furbi al governo, dall'altra della massa intorpidita cui non importa niente.
      • Anonimo scrive:
        Re: No no e ancora no!
        - Scritto da: Anonimo
        Ho la crescente impressione che in
        democrazia gli intelligenti siano ostaggi da
        una parte dei furbi al governo, dall'altra
        della massa intorpidita cui non importa
        niente.La democrazia non esiste. O funziona la Repubblica Costituzionale, oppure governano i media. Vedi un po' che cosa sta succedendo (naturalmente non vale solo per i media italiani).La democrazia non è altro che la raccolta di consenso da parte di governanti manovrati da banchieri.
        • Anonimo scrive:
          Re: La democrazia


          Ho la crescente impressione che in

          democrazia gli intelligenti siano

          ostaggi da

          una parte dei furbi al governo,

          dall'altra

          della massa intorpidita cui non importa

          niente.
          La democrazia non esiste. O funziona la
          Repubblica Costituzionale, oppure governano
          i media.Sì che esiste: infatti
          La democrazia non è altro che la
          raccolta di consenso da parte di governanti
          manovrati da banchieri.e gli intelligenti sono ostaggi dei summenzionati.In pratica, concordo in pieno con ciò che dici. La repubblica costituzionale è l'unico rimedio, purché abbia una buona costituzione.
  • Anonimo scrive:
    Mah io mi domando
    se un bel giorno la UE stilasse una direttiva che obbliga l'utilizzo di GPS sulle nostrea auto come la prenderebbero i cittadini del mondo "reale", sicuramente si incazzerebbero non poco,e allora perchè noi si deve subire tutto senza fiatare? siamo forse cittadini di serie B?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah io mi domando
      - Scritto da: Anonimo
      se un bel giorno la UE stilasse una
      direttiva che obbliga l'utilizzo di GPS
      sulle nostrea auto come la prenderebbero i
      cittadini del mondo "reale", sicuramente si
      incazzerebbero non poco,
      e allora perchè noi si deve subire
      tutto senza fiatare? siamo forse cittadini
      di serie B?tutto questo morboso tracking imho serve solo per questioni di tipo economico, è un potente crogiuolo di dati da dare in pasto a qualche buon algoritmo di business intelligence.e così, il marketing ti perseguiterà fino al cesso :)piccolo dettaglio: e se io non volessi? pgp e anonymizer a paletta? non che abbia qualcosa da nascondere, se volgiono leggersi le mail che mando ai miei amici non ci troverannonulla di interessante per loro, ma è una questione di principio....
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah io mi domando
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        se un bel giorno la UE stilasse una

        direttiva che obbliga l'utilizzo di GPS

        sulle nostrea auto come la
        prenderebbero i

        cittadini del mondo "reale",
        sicuramente si

        incazzerebbero non poco,

        e allora perchè noi si deve
        subire

        tutto senza fiatare? siamo forse
        cittadini

        di serie B?


        tutto questo morboso tracking imho serve
        solo per questioni di tipo economico,
        è un potente crogiuolo di dati da
        dare in pasto a qualche buon algoritmo di
        business intelligence.

        e così, il marketing ti
        perseguiterà fino al cesso :)

        piccolo dettaglio: e se io non volessi? pgp
        e anonymizer a paletta? non che abbia
        qualcosa da nascondere, se volgiono leggersi
        le mail che mando ai miei amici non ci
        troverannonulla di interessante per loro, ma
        è una questione di principio....Tutte le informazioni che ti riguardano possono essere interessanti e pericolose: dipende da chi le utilizza e per quale scopo (e nessuno di noi può avere la certezza di chi li userà e come).Se chi le utilizza è del partito A e tu sei del partito B, chi mi dice che chi ti spia non cerchi di intralciare ad esempio la tua assunzione in un qualsiasi ufficio dello stato perchè sa che tu sei di un partito che a chi ti controlla non piace ?E se tu un giorno parli male del capo del governo e per scherzo dici che lo vorresti vedere morto, non credi che qualcuno potrebbe venire a casa tua e arrestarti con l'accusa di terrorismo ? Non ha importanza che tu sia in buona fede o no: se stai antipatico a qualcuno è la tua fine.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah io mi domando
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          se un bel giorno la UE stilasse una


          direttiva che obbliga l'utilizzo
          di GPS


          sulle nostrea auto come la

          prenderebbero i


          cittadini del mondo "reale",

          sicuramente si


          incazzerebbero non poco,


          e allora perchè noi si deve

          subire


          tutto senza fiatare? siamo forse

          cittadini


          di serie B?





          tutto questo morboso tracking imho serve

          solo per questioni di tipo economico,

          è un potente crogiuolo di dati da

          dare in pasto a qualche buon algoritmo
          di

          business intelligence.



          e così, il marketing ti

          perseguiterà fino al cesso :)



          piccolo dettaglio: e se io non volessi?
          pgp

          e anonymizer a paletta? non che abbia

          qualcosa da nascondere, se volgiono
          leggersi

          le mail che mando ai miei amici non ci

          troverannonulla di interessante per
          loro, ma

          è una questione di principio....

          Tutte le informazioni che ti riguardano
          possono essere interessanti e pericolose:
          dipende da chi le utilizza e per quale scopo
          (e nessuno di noi può avere la
          certezza di chi li userà e come).

          Se chi le utilizza è del partito A e
          tu sei del partito B, chi mi dice che chi ti
          spia non cerchi di intralciare ad esempio la
          tua assunzione in un qualsiasi ufficio dello
          stato perchè sa che tu sei di un
          partito che a chi ti controlla non piace ?
          E se tu un giorno parli male del capo del
          governo e per scherzo dici che lo vorresti
          vedere morto, non credi che qualcuno
          potrebbe venire a casa tua e arrestarti con
          l'accusa di terrorismo ? Non ha importanza
          che tu sia in buona fede o no: se stai
          antipatico a qualcuno è la tua fine.beh dai... ci sono ancora molti brigatisti in circolazione... e sono fuori di galera perche qualcuno li protegge... cmq se qualcuno li manda non è certo per farti piacere ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah io mi domando
      effettivamente, la domanda si pone.Cosa ne sappiamo noi di cosa ci faranno dei nostri dati?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah io mi domando
        E chi glieli da i nostri dati??? Per quanto mi riguarda presto, anzi molto presto dal mio pc non uscirà manco più un byte che non sia criptato.Anch'io non ho nulla da nascondere, ma è una questione di principio. Tu i miei dati li guardi se lo DICO IO altrimenti; anda e camminare.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah io mi domando
          - Scritto da: Anonimo
          E chi glieli da i nostri dati??? Per quanto
          mi riguarda presto, anzi molto presto dal
          mio pc non uscirà manco più un
          byte che non sia criptato.
          Anch'io non ho nulla da nascondere, ma
          è una questione di principio. Tu i
          miei dati li guardi se lo DICO IO
          altrimenti; anda e camminare.....il tuo discorso non regge... tra l'altro se studi informatica sei parecchio indietro... mai studiato reti?!?!?!... e soprattutto lo hai letto l'articolo???... non dice che verra tenuta traccia del contenuto delle mail... ma solo del fatto che tu hai scritto una mail il giorno x a tizio ... idem per gli sms e altro... è un log sulle connessioni ... cmq se non sei pratico di reti ti spiego un paio di cose (sopratutto perche la domanda "E chi glieli da i nostri dati???" è esilarante):1. l'abbonamento a internet è a nome tuo2. la sim del telefonino è a nome tuo... dato per scontato che tu sappia che i pacchetti di dati che passano lasciano traccia... e che l'abbonamento è intestato a tuo nome... beh fai un po i conti ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah io mi domando
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            E chi glieli da i nostri dati??? Per
            quanto

            mi riguarda presto, anzi molto presto
            dal

            mio pc non uscirà manco
            più un

            byte che non sia criptato.

            Anch'io non ho nulla da nascondere, ma

            è una questione di principio. Tu
            i

            miei dati li guardi se lo DICO IO

            altrimenti; anda e camminare.....

            il tuo discorso non regge... tra l'altro se
            studi informatica sei parecchio indietro...Perecchio indietro??!! Forse.... ma non credo serva essere dei geni (come te suppongo) dell'informatica per proteggersi.
            mai studiato reti?!?!?!... Hai mai sentito parlare di anonimato e criptatura??e soprattutto lo
            hai letto l'articolo???... Si l'ho letto.non dice che
            verra tenuta traccia del contenuto delle
            mail... ma solo del fatto che tu hai scritto
            una mail il giorno x a tizio ...Può darsi , ma a me interessa che nessuno sappia il contenuto dell'e-mail, e non che l'ho mandata a tizio.Ripeto: non perchè abbia qualcosa da nascondere , ma semplicemente perchè non mi va. Tutto quì. idem per
            gli sms e altro... è un log sulle
            connessioni ... cmq se non sei pratico di
            reti ti spiego un paio di cose (sopratutto
            perche la domanda "E chi glieli da i nostri
            dati???" è esilarante):Son contento di averti messo di buon umore allora.
            1. l'abbonamento a internet è a nome
            tuoSbagliato. Esistono delle ricariche per la connessione alla rete che puoi tranquillamente acquistare in assoluto anonimato.Quindi senza alcuna necessità di accendere un abbonamento presso un provider dandogli di conseguenza i tuoi dati.
            2. la sim del telefonino è a nome tuo
            ... dato per scontato che tu sappia che i
            pacchetti di dati che passano lasciano
            traccia... e che l'abbonamento è
            intestato a tuo nome... beh fai un po i
            conti ;)Stessa cosa anche per il cellulare , entro in negozio acquisto una sim card , già con il mumero. Allegato ad essa vi è il codice di attivazione quindi , gratto, compongo il numero per l'attivazione medesima ,inserisco il codice , ed ecco che , il mio cellulare è ativato e il negoziante che mi ha venduto la sim card non sa manco chi sono. Magico vero??Vienimi a beccare se ci riesci.Ovviamente le soluzioni da me elencate esistono in Thailandia il paese dove vivo attualmente .Spero sia così anche in Italia , ma ne dubito fortemente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah io mi domando

            Può darsi , ma a me interessa che
            nessuno sappia il contenuto dell'e-mail, e
            non che l'ho mandata a tizio.
            Ripeto: non perchè abbia qualcosa da
            nascondere , ma semplicemente perchè
            non mi va. Tutto quì.Vediamo di capirci: che a te vada o non vada non interessa niente a nessuno. I log delle connessioni, o delle email inviate, non devono essere conservati neanche per 10 millisecondi, punto e basta. Altrimenti, ogni volta, prima di dire qualcosa, bisogna passare 10 minuti a giustificarsi: "io non ho niente da nascondere", "io non faccio niente di male", eccetera.Che io abbia o non abbia qualcosa da nascondere non è affare del provider, né del governo, né di chiunque altro. Se commetto un reato qualcuno avrà il compito di indagare, ma questa non è una buona scusa per conservare i dati di chiunque, collezionare il traffico telefonico di tutti, imporre (con la favola dell'europa e del terrorismo" il "passaporto biometrico magico" per "difenderci da Bin Laden" e tutte le altre fesserie. Fesserie che possono essere accettate solo da un popolo bove, che ha rinunciato da tempo alla propria sovranità: un popolo in balia della volontà di chi governa, un popolo disarmato ed indifeso pronto per essere bastonato dallo stato di polizia. Qui ci sono solo tasse, boiate televisive, telegiornali di plastica e quotidiani al servizio di governo e opposizione, entrambi in perfetto accordo su una sola cosa: trasformare i cittadini in docili bestie a cui far pagare gli interessi sul debito pubblico.
            Ovviamente le soluzioni da me elencate
            esistono in Thailandia il paese dove vivo
            attualmente .Per fortuna non vivi in Europa, dove certe cose te le puoi scordare di corsa. Qui siamo tutti presi dalla "lotta al terrorismo" inventato dai media e dai governi. Basti pensare al finto "allarme Bin Laden" di agosto, con i controlli ad ogni angolo di strada, peccato che poi non ne abbia più parlato nessuno.
            Spero sia così anche in Italia , ma
            ne dubito fortemente.Infatti, è meglio se resti lì dove sei. Probabilmente prima o poi verranno altri a farti compagnia, tanto per prendere una boccata di libertà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah io mi domando
            - Scritto da: Anonimo

            Può darsi , ma a me interessa che

            nessuno sappia il contenuto
            dell'e-mail, e

            non che l'ho mandata a tizio.

            Ripeto: non perchè abbia
            qualcosa da

            nascondere , ma semplicemente
            perchè

            non mi va. Tutto quì.

            Vediamo di capirci: che a te vada o non vada
            non interessa niente a nessuno. I log delle
            connessioni, o delle email inviate, non
            devono essere conservati neanche per 10
            millisecondi, punto e basta. Altrimenti,
            ogni volta, prima di dire qualcosa, bisogna
            passare 10 minuti a giustificarsi: "io non
            ho niente da nascondere", "io non faccio
            niente di male", eccetera.Tu hai ragione, anch'io concordo sul fatto che i log delle connessioni non vadano conservati. Ma il fatto che io e te siamo d'accordo su questa cosa, non tocca minimamente certi soggetti i quali sono stipendiati apposta per ficcanasare nelle tue/nostre faccende private. E quindi sta soltanto a noi il compito di difendere la nostra privacy.
            Che io abbia o non abbia qualcosa da
            nascondere non è affare del provider,
            né del governo, né di chiunque
            altro. Quoto in pienoSe commetto un reato qualcuno
            avrà il compito di indagare, Hai detto bene. Se commentto un reato è giusto che qualcuno indaghi, però non è giusto che io venga indagato solo per il fatto di essermi avvicinato ad una tastiera di un pc.ma
            questa non è una buona scusa per
            conservare i dati di chiunque, collezionare
            il traffico telefonico di tutti, imporre
            (con la favola dell'europa e del terrorismo"Meno male che non sono il solo a pensare alla favola del terrorismo.
            il "passaporto biometrico magico" Si....son tutte stron...ateper
            "difenderci da Bin Laden" e tutte le altre
            fesserie. Fesserie che possono essere
            accettate solo da un popolo bove, che ha
            rinunciato da tempo alla propria
            sovranità: un popolo in balia della
            volontà di chi governa, un popolo
            disarmato ed indifeso pronto per essere
            bastonato dallo stato di polizia. Qui ci
            sono solo tasse, boiate televisive,
            telegiornali di plastica e quotidiani al
            servizio di governo e opposizione, entrambi
            in perfetto accordo su una sola cosa:
            trasformare i cittadini in docili bestie a
            cui far pagare gli interessi sul debito
            pubblico.Pienamente d'accordo.

            Ovviamente le soluzioni da me elencate

            esistono in Thailandia il paese dove
            vivo

            attualmente .

            Per fortuna non vivi in Europa, L'Europa, intendo dire: l'europa dei banchieri, della cancellazione delle delle singole identità nazionali, dell'euro sanguisuga, del patto di stabilità ecc.... la odio con tutto me stesso e sono contento di non doverci vivere.dove certe
            cose te le puoi scordare di corsa. Allora è peggio di quel che pensavo.Qui siamo
            tutti presi dalla "lotta al terrorismo"
            inventato dai media e dai governi. Basti
            pensare al finto "allarme Bin Laden" di
            agosto, con i controlli ad ogni angolo di
            strada, peccato che poi non ne abbia
            più parlato nessuno.


            Spero sia così anche in Italia ,
            ma

            ne dubito fortemente.

            Infatti, è meglio se resti lì
            dove sei. Probabilmente prima o poi verranno
            altri a farti compagnia, tanto per prendere
            una boccata di libertà.Si infatti quì certe libertà sono fortunatamente una realtà , c'è solo da sperare che non gli venga mai in mente di copiare l'occidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah io mi domando
            - Scritto da: Anonimo
            Si infatti quì certe libertà
            sono fortunatamente una realtà ,
            c'è solo da sperare che non gli venga
            mai in mente di copiare l'occidente.Chissà come siete messi con il signoraggio da quelle parti. Occhio a non convertire la riserva in euro, altrimenti si fa la fine dell'Iraq... e chi vuole intendere...!
          • Anonimo scrive:
            Re: Bin

            il "passaporto biometrico magico" per
            "difenderci da Bin Laden"Di questo passo dovremo fare una petizione per chiedere a Bin Laden di difenderci dall'Europa.
            Probabilmente prima o poi verranno
            altri a farti compagniaDopo aver apposto l'impronta sul passaporto, però.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah io mi domando
  • Anonimo scrive:
    Altra ricetta, solita sbobba
    Non sanno più cosa inventare per entrarti in casa per sapere quante volte vai al bagno, o se hai una amante, o ti lambicchi il cervello su ideologie sostenute troppo scomode.Il modo perfetto perchè la famosa "piattaforma" descritta da B. Croce non muti mai. Il conservatorismo assoluto, immutabile anteposto allo sviluppo grazie al controllo di tutto e di tutti.Ecco, perchè hanno e stanno pigiando sulla connettività totale, non per dissipare altre tenebre di ignoranza, ma per creare un totalitarismo larvato.Altro che reverse engineering...reverse civilization, che danneggia più del primo.
  • Anonimo scrive:
    Sapete la UE dove se li infila i dati
  • Anonimo scrive:
    Paranoico.....
    ... e' quello che mi ha detto che ero qualcuno sul forum di un'altra notizia in proposito dell'anonimato, ed ora ecco la sorpresa...
  • Anonimo scrive:
    non impensabile
    in una unione europea nata solo per favorire banche e grandi aziende. i
    • Anonimo scrive:
      Re: non impensabile
      - Scritto da: Anonimo
      in una unione europea nata solo per
      favorire banche e grandi aziende. iInfatti. E indovina un po chi sono i componenti della commissione europea (in pratica il governo dell'europa) ??Sono tutti professionisti cioè consulenti di banche e di grandi aziende. Credo di aver detto tutto.
Chiudi i commenti