Brevetti, Samsung rinuncia ad un'accusa

Inizia la pace con Apple o si tratta solo di una riorganizzazione strategica in vista della nuova controffensiva?

Roma – Samsung sta ritirando una delle denunce mosse contro Apple nella guerra brevettuale (finora) senza esclusione di colpi che si protrae da aprile .

A cadere è una quelle depositate in California.

Secondo quanto si legge in un comunicato della azienda sud coreana, la decisione rientra “nell’ottica della ricerca dell’efficienza nella linea di azioni legali intraprese” e “senza intaccare le altre azioni pendenti nei confronti di Apple”.

Non si tratterebbe , insomma, di un segno di pace nell’ottica di un accordo stragiudiziale con Cupertino, ma di una riorganizzazione strategica delle sue cause per permettere al team dei legali di concentrarsi meglio su alcune di quelle ritenute più promettenti.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Video di La notte della Rete
    <b
    La notte della Rete </b
    http://www.ustream.tv/recorded/15814980http://www.ustream.tv/recorded/15816993
  • Michele Azzu scrive:
    delibera Agcom
    Gentile Epifani salve, ho letto il suo post e devo dire che non condivido molti punti della sua riflessione, pur rispettandola. IN particolare, vedo il raffronto coi turchi un pò forzato. Così come quello con la mobilitazione per i referendum... è vero, sono passati solo 15 giorni. Ma prima di quello c'è stato tutto un mese e mezzo di articoli sui giornali, servizi sui tg, scandali su B., proteste estreme soprattutto da parte di Greenpeace, tanti e tanti eventi in rete. I temi, poi, forti del referendum non sono paragonabili, dall'acqua al nucleare. Concludo: a me è piaciuta la mobilitazione in rete contro la delibera Agcom, sono convinto che il web Italiano stia crescendo. E' vero, tra i naviganti c'è ancora tanta ignoranza e menefreghismo per queste questioni importanti, ma diamoci tempo per cambiare. Come scrive Fabio Chiusi sul suo blog Il Nichilista oggi http://ilnichilista.wordpress.com/2011/07/06/ripensare-lapproccio-alla-rete-e-al-suo-significato/serve un cambiamento cuturale, e non è una cosa che avviene in poco tempo.
    • mCgYJiYJaXf scrive:
      Re: delibera Agcom
      Yo, good looikn out! Gonna make it work now.
    • FZHYGzCTcZ scrive:
      Re: delibera Agcom
      mO9VLH , [url=http://tuuyamscjawq.com/]tuuyamscjawq[/url], [link=http://bmrxuiswqivs.com/]bmrxuiswqivs[/link], http://ymbwsdzasfcc.com/
    • gsdlkGUjfnX HghvDd scrive:
      Re: delibera Agcom
      6bjl8F , [url=http://mcvnhykcyouw.com/]mcvnhykcyouw[/url], [link=http://dcmkwgclmiuj.com/]dcmkwgclmiuj[/link], http://oxwpiusgvbgs.com/
  • Francesco Marinucci scrive:
    la rete inutilmente libera
    "Ma dov'è questa gente comune, ora che si tratta di difendere quella rete che a detta di molti è stata determinante per la vittoria dei SI? Dove sono quegli utenti di Facebook che (anche) grazie a questo strumento di libertà hanno potuto far trionfare il loro parere? Dove sono gli utenti della rete italiana quando si tratta di difendere la libertà del loro strumento di libertà?"Se ne fregano ampiamente! Quando si parlava di referendum molti si sono mobilitati solo per fare dispetto a Berlusconi, non perché avessero veramente capito il referendum o perché gliene importasse qualcosa.In questo caso, non essendoci di mezzo l'odiato Caimano, non ci si scomoda neppure a fare un copia/incolla della notizia...E' un quadro deprimente, almeno a mio modesto parere.
    • krane scrive:
      Re: la rete inutilmente libera
      - Scritto da: Francesco Marinucci
      &quot;Ma dov'&#232; questa gente comune, ora che
      si tratta di difendere quella rete che a detta di
      molti &#232; stata determinante per la vittoria
      dei SI? Dove sono quegli utenti di Facebook che
      (anche) grazie a questo strumento di libert&#224;
      hanno potuto far trionfare il loro parere? Dove
      sono gli utenti della rete italiana quando si
      tratta di difendere la libert&#224; del loro
      strumento di
      libert&#224;?&quot;http://www.google.com/search?hl=en&safe=off&client=firefox-a&rls=org.mozilla:it:official&tbm=vid&sa=X&ei=bz4UTqatFIet8gPw29T7Bw&ved=0CDAQvwUoAQ&q=Notte+bianca+5+luglio+agcom&spell=1&biw=664&bih=418
      Se ne fregano ampiamente! Quando si parlava di
      referendum molti si sono mobilitati solo per fare
      dispetto a Berlusconi, non perch&#233; avessero
      veramente capito il referendum o perch&#233;
      gliene importasse
      qualcosa.
      In questo caso, non essendoci di mezzo l'odiato
      Caimano, non ci si scomoda neppure a fare un
      copia/incolla della
      notizia...
      E' un quadro deprimente, almeno a mio modesto
      parere.
  • meryluise astrologa scrive:
    Se posso fornire la mia opinione
    Ho scritto dei pezzi sui mie blogs e siti concernenti i provvedimenti possibili del AGCOM e l'ho anche parafrasata anzi translitterata come AGI-COM il paradosso caro esiste nello stesso acronimo dovremmo fare da subito causa per violazione del copyright COM suffisso che designa per il web il commercio e questo rende questa agenzia alquanto ambigua nella sua autenticità se è un'organismo governativo italiano e deve decidere sulla rete e sulle opportunità della violazione del diritti d'autore sono già di loro acronimo oscurabili da subito nasce una confusione sul suffisso che da oggi permetterebbe a qualsiasi magistrato di oscurare da subito e senza permesso e con una semplice ordinanza il sito AGCOM, inoltre l'ignoranza degli italiani è dilagante ne danno credito ,se sono attendibili, i dati del tuo grafico, le mode caro le mode vengono e passano come i paladini dei referendum come quelli che creano i c.d. gruppi di opinione per poi vendere qualsiasi cosa, la rete è usata troppo per le scemenze e poco per le cose a cui dovrebbe servire , editoria e informazione, quella purtroppo rispecchia ancora la società schifosa in cui siamo. Nel mio piccolo mi sto battendo ma cosa posso fare , più che informare e dire che ci sono i mezzi per mettere sotto scacco questa agenzia para c... governativa.
    • Un tuo commento scrive:
      Re: Se posso fornire la mia opinione
      - Scritto da: meryluise astrologa
      Ho scritto dei pezzi sui mie blogs e siti
      concernenti i provvedimenti possibili del AGCOM
      e l'ho anche parafrasata anzi translitterata come
      AGI-COM il paradosso caro esiste nello stesso
      acronimo dovremmo fare da subito causa per
      violazione del copyright COM suffisso che
      designa per il web il commercio e questo rende
      questa agenzia alquanto ambigua nella sua
      autenticità se è un'organismo governativo
      italiano e deve decidere sulla rete e sulle
      opportunità della violazione del diritti d'autore
      sono già di loro acronimo oscurabili da subito
      nasce una confusione sul suffisso che da oggi
      permetterebbe a qualsiasi magistrato di oscurare
      da subito e senza permesso e con una semplice
      ordinanza il sito AGCOM, inoltre l'ignoranza
      degli italiani è dilagante ne danno credito ,se
      sono attendibili, i dati del tuo grafico, le mode
      caro le mode vengono e passano come i paladini
      dei referendum come quelli che creano i c.d.
      gruppi di opinione per poi vendere qualsiasi
      cosa, la rete è usata troppo per le scemenze e
      poco per le cose a cui dovrebbe servire ,
      editoria e informazione, quella purtroppo
      rispecchia ancora la società schifosa in cui
      siamo. Nel mio piccolo mi sto battendo ma cosa
      posso fare , più che informare e dire che ci sono
      i mezzi per mettere sotto scacco questa agenzia
      para c...
      governativa.Non si capisce un XXXXX!
  • Alessandrox scrive:
    FIRMATE LA PETIZIONE E FATELA FIRMARE
    http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio/?slideshowè pur sempre un modo er mobilitarsiSPAMMATE, stavolta è cosa buona e giusta
  • Alessandrox scrive:
    Si ma chi parla di Hanna Montana....
    e roba simile? Qual' è il target di questi programmi? Da questi soggetti, con tutto il rispetto, che ci ossiamo aspettare?
  • Funz scrive:
    Non se ne farà nulla
    Ovviamente al primo ricorso al TAR o altra autorità giudiziaria / costituzionale salterà tutto miseramente, ma intanto ci saremo fatti la figura del regime illiberale e censorio (come se all'estero avessero ancora bisogno di conferme).Ma chi se ne frega, è più importante il business delle case discografiche.
    • Franky scrive:
      Re: Non se ne farà nulla
      - Scritto da: Funz
      Ovviamente al primo ricorso al TAR o altra
      autorità giudiziaria / costituzionale salterà
      tutto miseramente, ma intanto ci saremo fatti la
      figura del regime illiberale e censorio (come se
      all'estero avessero ancora bisogno di
      conferme).
      Ma chi se ne frega, è più importante il business
      delle case
      discografiche.meglio!!! E quello che si meritano!! Se non vedono loro di zittire le libere opinioni... e' giusto che si sappia all'estero in che mani siamo!!!Hai visto che c'e' chi l'ha detto chiaro e tondo che a suo dire "gli interessi delle lobby sono il sale della democrazia" ? Quindi di cosa ci meravigliamo?Io invece dico che scegliere come spendere i propri soldi...puo' determinare globalmente le sorti delle nostre liberta'...vale a dire se si foraggiano questi tiranni comprando cd e dvd...questi diventeranno sempre piu' forti...e rilanceranno cercando di toglierci la liberta'...quindi boicottiamoli...!!!
      • Franky scrive:
        Re: Non se ne farà nulla
        - Scritto da: FrankyErrata-corrige
        meglio!!! E quello che si meritano!! Se non
        vedono loro di zittire le libere opinioni...volevo dire "meglio!!!E quello che si meritano dato che non vedono l'ora di zittire le libere opinioni..."
      • Agcom scrive:
        Re: Non se ne farà nulla
        Sii! Scarichiamo tutto! In barba al diritto d'autore!! Boicottiamoli!!!!111Ma anche no.
        • krane scrive:
          Re: Non se ne farà nulla
          - Scritto da: Agcom
          Sii! Scarichiamo tutto! In barba al diritto
          d'autore!!
          Boicottiamoli!!!!111
          Ma anche no.Ma si, perche' no ?
  • bubba scrive:
    Re: ma...a-parte gli addetti
    - Scritto da: antonello serani
    Forse potrebbe essere un'ulteriore segnale che la
    pervasività della rete è ancora un fenomeno
    limitato agli addetti ai lavori e alle giovani
    generazioni,mhh no non credo. Credo sia come scrive il tizio che ha aperto il thread "CITTADINI E TURISTI". riassumiamolo: troppa gente e' capra.Basterebbe che capitasse questo :C:Documents and SettingsTizio
    ping www.facebook.comImpossibile trovare l'host www.facebook.com.Verificare che il nome sia corretto e riprovare.E una massa di 10 milioni di persone si agiterebbe di brutto! Compresi i telegiornali.
  • Phabio76 scrive:
    Maoisti digitali e schiavi di internet
    A chi ha voglia di leggerla, segnalo questa intervista del guru di internet Jaron Lanier.http://www.wemedia.it/blog/2011/02/jaron-lanier-maoisti-digitali-e-schiavi-di-internet/
  • Single star scrive:
    forse perchè hanno già capito
    che tutto il can can è per nulla
  • Andrea Serluca scrive:
    non ci crede nessuno
    Forse gli utenti della rete non credono sia possibile che qualcosa possa inibirli... e non se ne preoccupano. Sbagliato! Se ne dovrebbero preoccupare.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Agcom e la fabbrica del ghiaccio
    http://www.partito-pirata.it/content/agcom-e-la-fabbrica-del-ghiaccio Agcom e la fabbrica del ghiaccio
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    La notte della Rete
    La notte della Rete Martedì 5 luglio dalle 17:30 alle 21:00 alla Domus Talenti in via delle Quattro Fontane, 113 a Romahttp://www.agoradigitale.org/lanottedellarete
    • nome e cognome scrive:
      Re: La notte della Rete
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      <b
      La notte della Rete </b


      Martedì 5 luglio dalle 17:30 alle 21:00 alla
      Domus Talenti in via delle Quattro Fontane, 113 a
      Roma

      http://www.agoradigitale.org/lanottedellareteDato l'orario mi è parso più l'aperitivo della rete.. poi tutti casa davanti alla televisione.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    NO alla censura
    NO alla censura http://www.agoradigitale.org/nocensura
  • Carolus scrive:
    Leggersi Menenio Agrippa.
    Non sono gli arti e lo stomaco a decidere cosa è la democrazia, ma la testa.Democrazia populista che vorrebbe decisioni impulsive a scapito del ragionamento e del buon senso, ricorda "il paradiso dei lavoratori" che è miseramente e tragicamente fallito.
  • jimmy polemica scrive:
    approposito!
    ma che è sucXXXXX al progetto per una rete libera (soprattutto da icann) dot-p2p/p2p dns? son passati 7 mesi e sono ancora al punto di partenza!?
  • omar scrive:
    ma de che?
    'inutilmente' tuo nonno... la rete deve restare libera, anche e soprattutto per i diritti degli ignavi!
  • lol scrive:
    la rete si difende da sola
    non avendo problemi di localizzazione geografica la rete è difficile da bloccare e la diffusione di software come freenet, tor, proxy anonimi ecc garantisce più libertà di quanto una singola legge può togliere.i legislatori saranno sempre almeno 10 anni dietro alla tecnologia, basta un po di codice e sono in mutande.
    • Wolf01 scrive:
      Re: la rete si difende da sola
      Sì ok, ma la volta che ti beccano e ti tagliano il filo appena fuori dalla tua casa non ci sono proxy, tor etc che ti possono aiutare.
      • Guybrush scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: Wolf01
        Sì ok, ma la volta che ti beccano e ti tagliano
        il filo appena fuori dalla tua casa non ci sono
        proxy, tor etc che ti possono
        aiutare.Il wardriving, questa disciplina.Con un'antenna direzionale (una cantenna, se proprio vuoi farla artigianale) ti connetti con access point lontani km, senza dover disporre di potenze trasmissive particolari.NB: questa è solo una delle soluzioni.GT
        • pippo scrive:
          Re: la rete si difende da sola
          Ho appena scritto un post sotto che può rispondere anche a te.Sono perfettamente d'accordo, le soluzioni ci sono. Ma mi chiedo quanti sono e saranno in grado di starci dietro negli anni a venire. E quanto impiegherà il potere a bollare come "eversivi" lo 0.00...% dei cittadini che utilizzarà questi sistemi. Senza far polemiche, ma state seguendo quello che accede il Val di Susa? Una comunità che sta difendendo il proprio territorio (a torto o a ragione non importa) viene etichettata come "cafona", "ignorante", "sovversiva", "manipolata". Queste mi sembrano davvero prove tecniche di dittatura.
          • anony scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: pippo
            E quanto impiegherà il potere a bollare come
            "eversivi" lo 0.00...% dei cittadini che
            utilizzarà questi sistemi.bollarli come "eversivi" non li farà certo cessare di esistere (e quindi di costituire un problema), né tanto meno lì farà desistere dal continuare nelle suddette pratiche "eversive".come ogni 'etichetta' ha i suoi limiti, e termina il suo effetto dove finisce il passaparola.
          • Franky scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: pippo
            Senza far polemiche, ma state seguendo quello che
            accede il Val di Susa? Una comunità che sta
            difendendo il proprio territorio (a torto o a
            ragione non importa) viene etichettata come
            "cafona", "ignorante", "sovversiva",
            "manipolata". Queste mi sembrano davvero prove
            tecniche di
            dittatura.Qualunque gruppo di cittadini che ha manifestato negli ultimi 3 anni e' stato accolto con manganellate e definito "eversivo" dalla "fogna mediatica" nota anche con il nome di tv... Pero' fanno ridere e si ridicolizzano da soli...ieri stavo guardando quella specie di notiziario fazioso di la7...(come tutti gli altri del resto...) ed hanno inquadrato un manifestante che stava tirando fuori una bottiglietta di acqua minerale per bere...e stavano insinuando che quella bottiglietta servisse non so a cosa...poi hanno attribuito a Grillo le solite dichiarazioni inventate che lui non ha mai fatto...e fanno vedere tutte le sere (compresa la viglia delle amministrative il movimento 5 stelle al 2,8%)... che ovviamente e' una cifra falsissima dal momento che in alcune citta' il movimento 5 stelle ha superato il 10% e dal momento che il risultato piu' basso che ha avuto e' stato un 4,8%....Altra cosa...i cittadini che protestano votano...E chissa' chi voteranno ? Forse chi li bolla come eversivi quando vanno alle manifestazioni?Una bella domanda,no? P.s:cmq se c'e' gente che non guarda piu' la tv da anni un motivo ci sara' no?
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: pippo
            Altra cosa...i cittadini che protestano
            votano...E chissa' chi voteranno ? Forse chi li
            bolla come eversivi quando vanno alle
            manifestazioni?
            Una bella domanda,no? Io mi chiedo se quello che viene votato corrisponda a chi viene eletto...
          • Franky scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Franky

            - Scritto da: pippo


            Altra cosa...i cittadini che protestano

            votano...E chissa' chi voteranno ? Forse chi li

            bolla come eversivi quando vanno alle

            manifestazioni?

            Una bella domanda,no?

            Io mi chiedo se quello che viene votato
            corrisponda a chi viene
            eletto...mia zia mi ha raccontato che in passato (anni'50-60) erano scoppiate polemiche per dei brogli elettorali....(quindi tutto puo' essere...anche se non credo...perche' quando ci sono gli spogli ogni partito diventa ultravigile...e non credo che si faccia prendere in giro cosi' facilmente..)
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Franky


            - Scritto da: pippo


            Altra cosa...i cittadini che protestano


            votano...E chissa' chi voteranno ? Forse


            chi li bolla come eversivi quando vanno


            alle manifestazioni?


            Una bella domanda,no?

            Io mi chiedo se quello che viene votato

            corrisponda a chi viene

            eletto...
            mia zia mi ha raccontato che in passato
            (anni'50-60) erano scoppiate polemiche per
            dei brogli elettorali....(quindi tutto puo'
            essere...anche se non credo...perche' quando
            ci sono gli spogli ogni partito diventa
            ultravigile...e non credo che si faccia
            prendere in giro cosi' facilmente..)Ed a ogni elezione molti partiti denunciano irregolarita', si trovano schede votate nei cassonetti, si parla di voti venduti ecc...
    • pippo scrive:
      Re: la rete si difende da sola
      Forse ti sfugge un "piccolo" dettaglio...Ti faccio un esempio.Alle soglie del 2000 quasi tutti i ragazzi che avevano un pc con internet utilizzavano Napster. Di li a poco Napster fu fatto fuori e si comincio ad usare Audiogalaxy/Gnutella: solo una metà passò al nuovo sistema, per gli altri già era stata un'impresa imparare ad usare Napster e quindi cominciarono a servirsi dei cd dei marocchini.Poi venne l'epoca del mulo e andò tutto bene fin quando non si dovette iniziare a mettere le mani nei settaggi per cambiare le porte: altri utenti persi. Poi venne il tempo di torrent e di quelli che chiedevano "come si aprono sti file torrent?" Adesso vanno forte i megaupload ecc, la gente va su Google (che per molti coincide con internet) digita qualcosa e si butta a pesce sui link (se li trova), altrimenti passa sempre dai soliti marocchini che da 10 anni fanno affari agli angoli della strada.Vengo al punto e mi/ti chiedo: se ci limitiamo alla sola pirateria online, il fenomeno si è ridotto a seguito della chisura di alcuni servizi? Si, perchè se 10 anni fa c'erano 100 persone a scaricare adesso ce ne saranno 5, che riescono a star dietro a tutto l'ambaradan per scaricare senza problemi.Per tornare al tuo post, se tra 10 anni per leggere una notizia "libera" sarà necessario usare proxy-tor-anonimyzers-browser modificati ecc, quante persone riusciranno a starci dietro? E a quanti non fregherà assolutamente niente o non avranno tempo/voglia di fregarsene? E infine: quanto ci vorrà per bollare lo 0.00...% di cittadini liberi come "pericolosi eversivi", "nuove br digitali" oppure "pedo-XXXXX-internet-catto-comunisti" e magari andarci giù di manganello? Quindi come dici tu il potere potrà anche avere avere da dietro un buchetto nei pantaloni, ma saranno sempre i cittadini comuni a rimanere in mutande e il potere invece "ce l'ha duro" (cit)... E in questi casi l'epilogo è sempre lo stesso, non so se cogli la leggera allusione :)...
      • logicamente non loggato scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: pippo
        Forse ti sfugge un "piccolo" dettaglio...
        [cut]
        Vengo al punto e mi/ti chiedo: se ci limitiamo
        alla sola pirateria online, il fenomeno si è
        ridotto a seguito della chisura di alcuni
        servizi? Si, perchè se 10 anni fa c'erano 100
        persone a scaricare adesso ce ne saranno 5, che
        riescono a star dietro a tutto l'ambaradan per
        scaricare senza
        problemi.Le statistiche sul traffico di internet dicono sostanzialmente il contrario: in termini assoluti il volume di traffico legato ad applicazioni frequentemente usate per lo scambio (anche) illegale è salito notevolmente. In termini percentuali è rimasto pressoché stabile da alcuni anni, anche se è cambiata la percentuale dei vari protocolli.Tanto per intenderci e con riferimento al mercato nordamericano (su cui ho dati freschi): oltre il 50% della banda in upload è consumata dal solo bittorrent...I sistemi attuali, e non mi metto a fare lunghe liste che partirebbero da IRC per arrivare ai servizi web, danno acXXXXX in modo facile ad enormi quantità di informazioni. Parliamo invece del perché non si mette lo stesso impegno anche in migliori cause, vedi ad esempio il digital divide.

        Per tornare al tuo post, se tra 10 anni per
        leggere una notizia "libera" sarà necessario
        usare proxy-tor-anonimyzers-browser modificati
        ecc, quante persone riusciranno a starci dietro?
        E a quanti non fregherà assolutamente niente o
        non avranno tempo/voglia di fregarsene?


        E infine: quanto ci vorrà per bollare lo 0.00...%
        di cittadini liberi come "pericolosi eversivi",
        "nuove br digitali" oppure
        "pedo-XXXXX-internet-catto-comunisti" e magari
        andarci giù di manganello?


        Quindi come dici tu il potere potrà anche avere
        avere da dietro un buchetto nei pantaloni, ma
        saranno sempre i cittadini comuni a rimanere in
        mutande e il potere invece "ce l'ha duro"
        (cit)... E in questi casi l'epilogo è sempre lo
        stesso, non so se cogli la leggera allusione
        :)...
      • krane scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: pippo
        Per tornare al tuo post, se tra 10 anni per
        leggere una notizia "libera" sarà necessario
        usare proxy-tor-anonimyzers-browser modificati
        ecc, quante persone riusciranno a starci dietro?
        E a quanti non fregherà assolutamente niente o
        non avranno tempo/voglia di fregarsene?Ti faccio un esempio: nel 2000 per andare sulla rete TOR dovevi installarti una serie di programmi e configurarti i proxy nel browser, di solito per non riconfigurare ogni volta ne tenevi uno apposito.Ora ti installi TorButton per firefox, che fa tutto lui e accendi e spegni tor con un click.
        • Get Real scrive:
          Re: la rete si difende da sola
          - Scritto da: krane
          Ora ti installi TorButton per firefox, che fa
          tutto lui e accendi e spegni tor con un
          click.Forse non ci capiamo bene.Si, usare TOR dal punto di vista dell'utente è più facile, ma il problema è, quanti di questi utenti saranno disposti ad aprire un exit node sul loro sistema quando i rischi saranno troppo alti?Guarda che basta poco: le parole magiche sono "è fatto divieto assoluto". La paura farà il resto.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: krane

            Ora ti installi TorButton per firefox, che fa

            tutto lui e accendi e spegni tor con un

            click.
            Forse non ci capiamo bene.
            Si, usare TOR dal punto di vista dell'utente è
            più facile, ma il problema è, quanti di questi
            utenti saranno disposti ad aprire un exit node
            sul loro sistema quando i rischi saranno troppo
            alti?
            Guarda che basta poco: le parole magiche sono "è
            fatto divieto assoluto". La paura farà il resto.Non mi risulta che ad esempio GnuNet faccia differenze tra nodo e nodo di uscita.
          • markoer scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            In Germania sono già venuti a cercare a casa gli utenti Tor. Nodo o nodo di uscita, non conta...State evidentemente sottovalutando la capacità di controllo che un Governo può avere tramite gli ISP.Cordiali saluti
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: markoer
            In Germania sono gi&#224; venuti a cercare a casa
            gli utenti Tor. Nodo o nodo di uscita, non conta...Con che risultati ?
            State evidentemente sottovalutando la
            capacit&#224; di controllo che un Governo
            pu&#242; avere tramite gli ISP.Ci sono sempre dei limiti tecnici e dei compromessi necessai. Inoltre la non unita' delle nazioni aiuta molto.
            Cordiali saluti
          • markoer scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: markoer
            &gt; In Germania sono gi&amp;#224; venuti a
            cercare a
            casa
            &gt; gli utenti Tor. Nodo o nodo di uscita, non
            conta...

            Con che risultati ?I soliti. I poveracci hanno avuto il computer sequestrato e un brutto momento a spiegare che non erano loro a fare traffico pedoXXXXXgrafico...
            &gt; State evidentemente sottovalutando la
            &gt; capacit&amp;#224; di controllo che un Governo
            &gt; pu&amp;#242; avere tramite gli ISP.

            Ci sono sempre dei limiti tecnici e dei
            compromessi necessai. Inoltre la non unita' delle
            nazioni aiuta molto.Non ci sono limiti tecnici che tengano.Cordiali saluti
          • anony scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            Guarda che basta poco: le parole magiche sono "è
            fatto divieto assoluto". La paura farà il
            resto.se è per questo, esiste anche gente che "non ha paura".così come esiste gente che nemmeno sa che sta infrangendo un divieto...
          • Get Real scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: anony
            se è per questo, esiste anche gente che "non ha
            paura".
            così come esiste gente che nemmeno sa che sta
            infrangendo un
            divieto...Se parliamo degli attivisti anti-TAV si, è vero, c'è gente che non ha paura. Non ha neanche speranza, ovviamente.Se mi parli dei ribelli nel Nord Africa, loro non hanno paura. Hanno sogni e speranze, e se avranno fortuna vivranno per vederle infrante.Ma la Rete? Dove sono le mobilitazioni? E' questo il senso dell'articolo. Dove sono i moti di piazza? Da nessuna parte, sembra.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Ma la Rete? Dove sono le mobilitazioni? E' questo
            il senso dell'articolo. Dove sono i moti di
            piazza? Da nessuna parte,
            sembra.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3206484&m=3206911#p3206911
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Si, usare TOR dal punto di vista dell'utente è
            più facile, ma il problema è, quanti di questi
            utenti saranno disposti ad aprire un exit node
            sul loro sistema quando i rischi saranno troppo
            alti?Ma un hacker esperto non apre un exit node sul proprio sistema, lo apre sul TUO (basta inserire il programma come payload di un trojan). Così, se lo beccano, sei tu a finire in galera, non lui.
          • Get Real scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Ma un hacker esperto non apre un exit node sul
            proprio sistema, lo apre sul TUO (basta inserire
            il programma come payload di un trojan). Così, se
            lo beccano, sei tu a finire in galera, non
            lui.Cioè, violi i diritti di un innocente per tuo vantaggio?Ecco un altro motivo per cui la Rete morirà: siete privi di coraggio, non osereste mai sfidare un sistema economico-politico che sapete troppo forte. Meglio nascondersi nel buio, al sicuro, e fare in modo che qualche provero cristo ci vada di mezzo.Che coraggio, non c'è che dire...
          • per maggior sicurezza scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Ma un hacker esperto non apre un exit node sul

            proprio sistema, lo apre sul TUO (basta inserire

            il programma come payload di un trojan). Così,
            se

            lo beccano, sei tu a finire in galera, non

            lui.

            Cioè, violi i diritti di un innocente per tuo
            vantaggio?
            Ecco un altro motivo per cui la Rete morirà:
            siete privi di coraggio, non osereste mai sfidare
            un sistema economico-politico che sapete troppo
            forte. Domanda: con che logica si dovrebbe sfidare a viso aperto un nemico che si sa troppo forte ? Suicidio samurai ???
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Domanda: con che logica si dovrebbe sfidare a
            viso aperto un nemico che si sa troppo forte ?
            Suicidio samurai
            ???non esistono nemici troppo forti, esistono strategie di lotta sbagliate.Vuoi colpire il mercato discografico? smetti di scaricare, visto che scaricando il CD della sgallettata di turno, chiacchierando di lei nei forum, comprando le riviste in edicola che parlando della sua ultima depilazioni inguinale o i suoi gadget dimostri che c'è interesse verso il tipo. E questo consente di andare a frignare: guarda quanto vendo di gadget e quanto mi fanno perdere i cattivoni del p2p.Diverso se la sgallettata non la caga nessuno, se le riviste rimangono in edicola e nei forum al più si arriva alla replica: lady grogo ? chi ?Gli utenti hanno un arma potentissima che sono i loro soldi, peccato che non la sappiano usare.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            Domanda: con che logica si dovrebbe sfidare a

            viso aperto un nemico che si sa troppo forte ?

            Suicidio samurai ???
            non esistono nemici troppo forti, esistono
            strategie di lotta sbagliate.
            Vuoi colpire il mercato discografico? smetti di
            scaricare, visto che scaricando il CD della
            sgallettata di turno, chiacchierando di lei nei
            forum, comprando le riviste in edicola che
            parlando della sua ultima depilazioni inguinale o
            i suoi gadget dimostri che c'è interesse verso il
            tipo. E questo consente di andare a frignare:
            guarda quanto vendo di gadget e quanto mi fanno
            perdere i cattivoni del p2p.Ci sono delle statistiche riguardandi questa cosa ? Oppure e' una tua ipotesi ?Qualcuno riesce a dimostrare cosa viene scaricato e quanto ?Se fosse come dici tu alle mayor basterebbe fare spam nelle reti p2p per aumentare il sucXXXXX di un cantante; come puoi dimostrare che non sta avvevendo cio ?
            Diverso se la sgallettata non la caga nessuno, se
            le riviste rimangono in edicola e nei forum al
            più si arriva alla replica: lady grogo ? chi ?Dimostrami che qualcuno la caga sul p2p.
            Gli utenti hanno un arma potentissima che sono i
            loro soldi, peccato che non la sappiano usare.Se scaricano non comprano, quindi ???
          • Funz scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            Non so che faccia abbia e non so nemmeno che voce abbia 'sta Lady Gaga... Sarà perché non guardo la TV, non compro riviste e anche perché quando mi capita di vederla in foto è sempre stratruccatissima :DIn fondo se ti smarronano con Lady Gaga, è perché ti lasci bombardare. Cambia abitudini, spegni la TV, passa le serate fuori, o su Internet, o giocando, trom*a, ma smetti di perdere la tua vita e di farti rXXXXXXXXXre dalla TV.
          • Franky scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Funz
            Non so che faccia abbia e non so nemmeno che voce
            abbia 'sta Lady Gaga...

            Sarà perché non guardo la TV, non compro riviste
            e anche perché quando mi capita di vederla in
            foto è sempre stratruccatissima
            :D

            In fondo se ti smarronano con Lady Gaga, è perché
            ti lasci bombardare. Cambia abitudini, spegni la
            TV, passa le serate fuori, o su Internet, o
            giocando, trom*a, ma smetti di perdere la tua
            vita e di farti rXXXXXXXXXre dalla
            TV.giusto!!!
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            La domanda che hai evitato e': come si lega cio'
            al p2p ? Come puoi essere tanto sicuro che la
            gente che scarica si scarica lady gaga ? Se
            semplicemente venisse ingorata dagli scaricatori
            questo come influenzerebbe le sue apparizioni
            nelle riviste o nelle trasmissioni televisive
            ?
            influenza, influenza. Le aziende dell'intrattenimento controllano continuamente il gradimento di una persona/cantante/trasmissione sui diversi media ed anche su internet. Anche il p2p è monitorabile a grandi linee. Non posso sapere che krane si è scaricato lady gaga ma ad esempio posso vedere quante fonti e quanti risultati ci sono per "video lady gaga".

            Dove sono le statistiche ? Mi sembra che ormai i
            maggiori motori di ricerca ostacolino questi tipi
            suggerimenti.
            per te utente. Nulla vieta a bigG o a zucky di rivendersi a mediaset o alla emi statistiche sulle ricerche che possono interessargli ? quanto viene cercata lady gaga ? quante pagine ci sono dove si parla di lady gaga ? quanti mi piace hanno i media i video di lady G ? quanti hanno ricondiviso il video ?
            Ed hanno anche i loro sistemi per lanciare un
            cantanto e renderlo gradito ed alla moda, quello
            che dicevi prima degli articoli sulle riviste e
            le comparse in
            tv.
            ovvio, il loro lavoro da una parte è vendere il cantante e dall'altra è cercare di pilotare i gusti delle persone.
            Statistiche ?
            Io prendo un guitto canterino a caso: Vivere o
            niente è lalbum dei grandi numeri: ben 113.567
            e 7000 iTunes lp venduti dal 29 marzo al 3
            aprile. Un record di vendite straordinario che
            informa EMI Music Italy riporta il mercato
            discografico ai tempi
            doro.
            campione molto a caso.
            E poi io penso il contrario: se sufficentemente
            martellata da riviste, radio e tv qualcuno se la
            scarica per curiosita', ma da li' al comprare ne
            passa
            moltissimo.
            ovvio. Diciamo a occhiometro che di questi 10.000 che scaricano forse 1 o 2 avrebbero comprato spinti dalla pubblicità. Proietta una percentuale dello 0.01% sui numeri del p2p e vedi come genera numeri rilevanti.
            Se trituri le OO su riviste e tv magari un po' di
            curiosita' la porti, peccato che ora la gente
            possa levarsela senza cacciare inutilmente i
            soldi.
            in realtà con le riviste parte una sorta di circolo vizioso: la gente ne parla -
            la rivista ne parla -
            più gente ne parla e si dimostra interessata -
            maggiore è l'attenzione verso il fenomeno. Spesso per la pubblicità basta far iniziare a parlarne una o due riviste, poi c'è l'effetto cascata.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            La domanda che hai evitato e': come si lega cio'

            al p2p ? Come puoi essere tanto sicuro che la

            gente che scarica si scarica lady gaga ? Se

            semplicemente venisse ingorata dagli scaricatori

            questo come influenzerebbe le sue apparizioni

            nelle riviste o nelle trasmissioni televisive ?
            influenza, influenza. Le aziende
            dell'intrattenimento controllano continuamente il
            gradimento di una persona/cantante/trasmissione
            sui diversi media ed anche su internet. Anche il
            p2p è monitorabile a grandi linee.Link a statistiche ? Oppure e' una tua ipotesi ?
            Non posso
            sapere che krane si è scaricato lady gaga ma ad
            esempio posso vedere quante fonti e quanti
            risultati ci sono per "video lady gaga".Posso anche mettere tante fonti per far credere che il video sia scaricatissimo e cosi' incuriosire la gente allora, chi mi dice che non lo facciano ?Di nuovo: dove sono le statistiche ? Quali di queste sono ipotesi e quali azioni vengono fatte veramente ? Per ora in assenza di prove sono tutte ipotesi e basta.

            Dove sono le statistiche ? Mi sembra che ormai

            i maggiori motori di ricerca ostacolino questi

            tipi suggerimenti.
            per te utente. Nulla vieta a bigG o a zucky di
            rivendersi a mediaset o alla emi statistiche
            sulle ricerche che possono interessargli ?Finche' non vediamo queste mistiche statistiche resta una tua ipotesi non comprovata da nulla.
            quanto
            viene cercata lady gaga ? quante pagine ci sono
            dove si parla di lady gaga ? quanti mi piace
            hanno i media i video di lady G ? quanti hanno
            ricondiviso il video ?Quando del reparto marcheting e' responsabile di quei click ? Sai che 500 post virali in un forum in 3 mesi vengono pagati 300E ?

            Ed hanno anche i loro sistemi per lanciare un

            cantanto e renderlo gradito ed alla moda, quello

            che dicevi prima degli articoli sulle riviste e

            le comparse in tv.
            ovvio, il loro lavoro da una parte è vendere il
            cantante e dall'altra è cercare di pilotare i
            gusti delle persone.Quindi anche aggiungendo fonti da cui far scaricare per far vedere "quanto piaccia" anche nel p2p no ?

            Statistiche ?

            Io prendo un guitto canterino a caso: Vivere o

            niente è lalbum dei grandi numeri: ben 113.567

            e 7000 iTunes lp venduti dal 29 marzo al 3

            aprile. Un record di vendite straordinario che

            informa EMI Music Italy riporta il mercato

            discografico ai tempi doro.
            campione molto a caso.Prendiamone altri... http://www.key4biz.it/Mappamondo/2010/07/Fimi_Musica_Mercato_Cd_Vendite_Online_Negozi_Download_Streaming_Digitale_Audio_Video.htmlQui si parla di 50 milioni di euro.

            E poi io penso il contrario: se sufficentemente

            martellata da riviste, radio e tv qualcuno se la

            scarica per curiosita', ma da li' al comprare ne

            passa moltissimo.
            ovvio. Diciamo a occhiometro che di questi 10.000
            che scaricano forse 1 o 2 avrebbero comprato
            spinti dalla pubblicità. Proietta una percentuale
            dello 0.01% sui numeri del p2p e vedi come genera
            numeri rilevanti.NO ! Non diciamo niente ad occhiometro ! Il tuo occhiometro e' di un'altra marca del mio Altrimenti io ad occhiometro dico il contrario ! Se voglio conoscere un cantante che a me piace lo passo a tutti gli amici e potenzialmente a parte me nessuno di loro l'avrebbe comprato.Delle proiezioni mi ci posso pulire...

            Se trituri le OO su riviste e tv magari un

            po' di curiosita' la porti, peccato che ora

            la gente possa levarsela senza cacciare

            inutilmente i soldi.
            in realtà con le riviste parte una sorta di
            circolo vizioso: la gente ne parla -
            la rivista
            ne parla -
            più gente ne parla e si dimostra
            interessata -
            maggiore è l'attenzione verso il
            fenomeno. Spesso per la pubblicità basta far
            iniziare a parlarne una o due riviste, poi c'è
            l'effetto cascata.Spesso l'effetto cascata viene provocato. E di nuovo siamo li'... Provochi tanta curiosita ma la gente prima di comprare ( e non e' detto che avrebbe comprato, anzi... ) ha la possibilita' di sentirselo gratis e lo fa, solo questo provica traffico sul p2p e verso il cestino.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Link a statistiche ? Oppure e' una tua ipotesi ?
            ipotesi di lavoro dovute a ricerche sul data mining.
            Posso anche mettere tante fonti per far credere
            che il video sia scaricatissimo e cosi'
            incuriosire la gente allora, chi mi dice che non
            lo facciano
            ?potrebbero, ma se fanno le statistiche sui fake che loro stessi mettono sarebbero dei paurosi dilettanti.

            per te utente. Nulla vieta a bigG o a zucky di

            rivendersi a mediaset o alla emi statistiche

            sulle ricerche che possono interessargli ?

            Finche' non vediamo queste mistiche statistiche
            resta una tua ipotesi non comprovata da
            nulla.
            guarda una stupida statistica di google. http://www.google.com/insights/search/?hl=it#cat=0-13&q=torrent%20vasco%20rossi&geo=IT&cmpt=qconosci il data mining ? non hai idea di quanta informazione si possa estrarre dai db delle ricerche di bigG o delle pagine di zucky. Che è proprio da quello che prendono i soldini, tanti soldini.
            Quando del reparto marcheting e' responsabile di
            quei click ? Sai che 500 post virali in un forum
            in 3 mesi vengono pagati 300E
            ?
            fonte ?
            Prendiamone altri...
            http://www.key4biz.it/Mappamondo/2010/07/Fimi_Musi
            risalita dopo 9 anni di discesa.

            Spesso l'effetto cascata viene provocato. E di
            nuovo siamo li'... Provochi tanta curiosita ma la
            gente prima di comprare ( e non e' detto che
            avrebbe comprato, anzi... ) ha la possibilita' di
            sentirselo gratis e lo fa, solo questo provica
            traffico sul p2p e verso il
            cestino.difficile se poi il cantante fa stadi pieni e vende un sacco di gadget. Generalmente il pompato dalla pubblicità e basta dura poco anche nel p2p.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            Link a statistiche ? Oppure e' una tua ipotesi ?
            ipotesi di lavoro dovute a ricerche sul data
            mining.Io anni di underground in rete che mi dice il contario e allora ?

            Posso anche mettere tante fonti per far credere

            che il video sia scaricatissimo e cosi'

            incuriosire la gente allora, chi mi dice che non

            lo facciano ?
            potrebbero, ma se fanno le statistiche sui fake
            che loro stessi mettono sarebbero dei paurosi
            dilettanti.E non e' gia' sucXXXXX decine di volte che si rivelassero tale nei rapporti con la rete ?


            per te utente. Nulla vieta a bigG o a zucky


            di rivendersi a mediaset o alla emi


            statistiche sulle ricerche che possono


            interessargli ?

            Finche' non vediamo queste mistiche

            statistiche resta una tua ipotesi non

            comprovata da nulla.
            guarda una stupida statistica di google.
            http://www.google.com/insights/search/?hl=it#cat=0Ma guarda, proprio di quel cantante che ha venduto tanti dischi da fare record !! Allora mi stai dando ragione, altrimenti fosse come dici tu avrebbe venduto pochissimo.
            conosci il data mining ? non hai idea di quanta
            informazione si possa estrarre dai db delle
            ricerche di bigG o delle pagine di zucky. Che è
            proprio da quello che prendono i soldini, tanti
            soldini.Se me lo dice bigG o zuky ok, se me lo dici tu penso a sbalzi umorali di un personaggio coinvolto.

            Quando del reparto marcheting e' responsabile di

            quei click ? Sai che 500 post virali in un forum

            in 3 mesi vengono pagati 300E ?
            fonte ?Sono stato contattato, proprio ti interessa te lo dico in privato.

            Prendiamone altri...
            http://www.key4biz.it/Mappamondo/2010/07/Fimi_Musi
            risalita dopo 9 anni di discesa.Quando e' iniziata la crisi economica generalizzata ? 10 anni fa circa...

            Spesso l'effetto cascata viene provocato. E di

            nuovo siamo li'... Provochi tanta curiosita ma

            la gente prima di comprare ( e non e' detto

            che avrebbe comprato, anzi... ) ha la

            possibilita' di sentirselo gratis e lo fa, solo

            questo provica traffico sul p2p e verso il

            cestino.
            difficile se poi il cantante fa stadi pieni e
            vende un sacco di gadget. Generalmente il pompato
            dalla pubblicità e basta dura poco anche nel
            p2p.Quindi mi stai confermando che il p2p non ha poi tanta influenza sul mercato.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            E non e' gia' sucXXXXX decine di volte che si
            rivelassero tale nei rapporti con la rete
            ?
            agli inizi, poi i polli sono stati allontanati.
            Ma guarda, proprio di quel cantante che ha
            venduto tanti dischi da fare record !! Allora mi
            stai dando ragione, altrimenti fosse come dici tu
            avrebbe venduto
            pochissimo.
            guarda io non sto dicendo che se si scarica non si vende. Sarebbe una linea stupida e facilmente smentibile. Sto dicendo che la strategia di SIAE e squali associati è di frignare miseria mostrando, come capitato negli anni precedenti, una riduzione delle vendite dovuta, a detta loro, al p2p e mostrando in parallelo un aumento di interesse verso cantanti e compagnia bella.Questa è la linea delle major, e l'arma contro le major è il boicottaggio totale, a mio avviso, non lo scaricamento selvaggio. Se la gente smette di comprare e, soprattutto di parlare della sgallettata di turno questa finirà in fretta nel dimenticatoio, o se vuole sopravvivere cercherà "motu proprio" altri canali di distribuzione. Piratare selvaggiamente semplicemente sposti i margini delle major, se prima prendevano 10 dal CD e 2 dal gadet, adesso cercheranno di avere 10 dal gadget e 2 dal CD.Ovviamente piangendo, ad ogni piè sospinto, miseria. Ma quello è scontato come l'alba dopo il tramonto.

            Sono stato contattato, proprio ti interessa te lo
            dico in
            privato.
            ci credo.

            Quindi mi stai confermando che il p2p non ha poi
            tanta influenza sul
            mercato.influenza, se non influenzasse non verrebbe così preso di mira. Ma non di certo 1 CD scaricato per 1 CD non venduto.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            E non e' gia' sucXXXXX decine di volte

            che si rivelassero tale nei rapporti

            con la rete ?
            agli inizi, poi i polli sono stati allontanati.A me sembra ancora un discreto pollaio invece.

            Ma guarda, proprio di quel cantante che

            ha venduto tanti dischi da fare

            record !! Allora mi stai dando

            ragione, altrimenti fosse come dici

            tu avrebbe venduto pochissimo.
            guarda io non sto dicendo che se si scarica
            non si vende. Sarebbe una linea stupida e
            facilmente smentibile. Sto dicendo che la
            strategia di SIAE e squali associati è di
            frignare miseria mostrando, come capitato
            negli anni precedenti, una riduzione delle
            vendite dovuta, a detta loro, al p2p e
            mostrando in parallelo un aumento di
            interesse verso cantanti e compagnia
            bella.
            Questa è la linea delle major, e l'arma
            contro le major è il boicottaggio totale, a
            mio avviso, non lo scaricamento selvaggio. Se la gente smettesse domani di scaricare alle mayor basterebbe aggiungere fonti, quindi noi non avremmo comunque modo di accorgercene. Magari sta gia' succedendo che ne sai ?
            Se la gente smette di
            comprare e, soprattutto di parlare della
            sgallettata di turno questa finirà in fretta nel
            dimenticatoio, o se vuole sopravvivere cercherà
            "motu proprio" altri canali di distribuzione.Non e' vero, poiche' la forza delle mayor e' quella di far parlare: basta riempire le riviste e la tv. Non importa che la gente cambi canale o giri pagina, come fai a dimostrare che non c'e' interesse se la tv e le riviste sono piene di notizie ?
            Piratare selvaggiamente semplicemente sposti i
            margini delle major, se prima prendevano 10 dal
            CD e 2 dal gadet, adesso cercheranno di avere 10
            dal gadget e 2 dal CD.A me questo va benissimo, a me piacciono i gadgen, ne vorrei molti di piu' :)
            Ovviamente piangendo, ad ogni piè sospinto,
            miseria. Ma quello è scontato come l'alba dopo il
            tramonto.Quindi non capisco come fi a credere alle loro affermazioni.

            Sono stato contattato, proprio ti interessa

            te lo dico in privato.
            ci credo.Io prima non ci volevo credere :|

            Quindi mi stai confermando che il p2p non ha poi

            tanta influenza sul mercato.
            influenza, se non influenzasse non verrebbe così
            preso di mira. Ma non di certo 1 CD scaricato per
            1 CD non venduto.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Non e' vero, poiche' la forza delle mayor e'
            quella di far parlare: basta riempire le riviste
            e la tv. Non importa che la gente cambi canale o
            giri pagina, come fai a dimostrare che non c'e'
            interesse se la tv e le riviste sono piene di
            notizie
            ?
            c'è qualcosa che si chiama auditel e qualcosa che si chiama dati di vendita. Prendiamo un esempio: Vittorio Sgarbi, quanto sarebbe costato alla rai continuare a far parlare del suo programma ? piazzarlo su tutte le riviste ? eppure la sua trasmissione è durata solo una puntata e poi è stata chiusa per ascolti disastrosi.Prendi Marco Carta, oramai è finito nel dimenticatoio e sta avviandosi, come V. Scanu, alla brillante carriera di meteora.
            A me questo va benissimo, a me piacciono i
            gadgen, ne vorrei molti di piu'
            :)
            la rogna è che ti trovi prodotti pensati proprio per vendere gadget. A quando il vibratore di lady GaGa :D ?

            Quindi non capisco come fi a credere alle loro
            affermazioni.
            semplicemente stavo riportando la loro versione e come si comporteranno nella questione; il riferire che "Tizio ha detto" non significa automaticamente credere che Tizio dica il vero.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            Non e' vero, poiche' la forza delle mayor e'

            quella di far parlare: basta riempire le riviste

            e la tv. Non importa che la gente cambi canale o

            giri pagina, come fai a dimostrare che non c'e'

            interesse se la tv e le riviste sono piene di

            notizie ?
            c'è qualcosa che si chiama auditel e qualcosa che
            si chiama dati di vendita. Prendiamo un esempio:
            Vittorio Sgarbi, quanto sarebbe costato alla rai
            continuare a far parlare del suo programma ?
            piazzarlo su tutte le riviste ? eppure la sua
            trasmissione è durata solo una puntata e poi è
            stata chiusa per ascolti disastrosi.
            Prendi Marco Carta, oramai è finito nel
            dimenticatoio e sta avviandosi, come V. Scanu,
            alla brillante carriera di meteora.Bene, ora basta con gli esempi campati in aria e portami le statistiche, hai notato che non faccio altro che chiedertele ???

            A me questo va benissimo, a me piacciono i

            gadgen, ne vorrei molti di piu'

            :)
            la rogna è che ti trovi prodotti pensati proprio
            per vendere gadget. A quando il vibratore di lady
            GaGa :D ?Se fa anche i po..pini speriamo presto :D

            Quindi non capisco come fi a credere alle loro

            affermazioni.
            semplicemente stavo riportando la loro versione e
            come si comporteranno nella questione; il
            riferire che "Tizio ha detto" non significa
            automaticamente credere che Tizio dica il
            vero.E qual e' la tua versione ? Sei d'accordo con loro ? La loro versione la conosco anche io.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Bene, ora basta con gli esempi campati in aria e
            portami le statistiche, hai notato che non faccio
            altro che chiedertele
            ???
            http://www.tvblog.it/post/25421/analisi-auditel-18-maggio-2011-flop-programma-sgarbi-prima-puntata-liceali-3


            A me questo va benissimo, a me piacciono i


            gadgen, ne vorrei molti di piu'


            :)


            la rogna è che ti trovi prodotti pensati proprio

            per vendere gadget. A quando il vibratore di
            lady

            GaGa :D ?

            Se fa anche i po..pini speriamo presto :D
            :| :
            E qual e' la tua versione ? Sei d'accordo con
            loro ? parzialmente, ormai il CR è vecchio e andrebbe ripensato e aggiornato, ridotto come durata e definito meglio il "fair use".
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            Bene, ora basta con gli esempi campati in aria e

            portami le statistiche, hai notato che non

            faccio altro che chiedertele ???
            http://www.tvblog.it/post/25421/analisi-auditel-18Ma chissene della tv !!! Si stava parlando di cd e musica no ?



            A me questo va benissimo, a me piacciono i



            gadgen, ne vorrei molti di piu'



            :)




            la rogna è che ti trovi prodotti pensati
            proprio


            per vendere gadget. A quando il vibratore di

            lady


            GaGa :D ?



            Se fa anche i po..pini speriamo presto :D


            :| :


            E qual e' la tua versione ? Sei d'accordo con

            loro ?

            parzialmente, ormai il CR è vecchio e andrebbe
            ripensato e aggiornato, ridotto come durata e
            definito meglio il "fair use".Allora siamo d'accordo, che c'e' tanto da discutere ? :D
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            non esistono nemici troppo forti, esistono
            strategie di lotta
            sbagliate.Ed il boicottaggio che proponi tu è la strategia più sbagliata di tutte.
            Vuoi colpire il mercato discografico? smetti di
            scaricare, visto che scaricando il CD della
            sgallettata di turno, chiacchierando di lei nei
            forum, comprando le riviste in edicola che
            parlando della sua ultima depilazioni inguinale o
            i suoi gadget dimostri che c'è interesse verso il
            tipo.Magari c'è. L'interesse non c'è per la merce che vendi: le licenze d'uso . Tu infatti non vendi il film, o il brano musicale, ma una licenza. E quella non interessa (e infatti te la lasciano indietro).Se vuoi guadagnare vendendo gadget, a me va benissimo. Se vuoi mettere licenze restrittive (e magari rinforzarle pure con drm e leggi ad hoc) non mi va bene.Quindi, se vuoi guadagnare con gadget e concerti, ti finanzio, se vuoi guadagnare con la vendita delle licenze, no.Se sei furbo, smetterai di vendere licenze, renderai la musica gratuita, e camperai con il resto. Altrimenti, andrai in perdita e chiuderai. In entrambi i casi, non venderai più licenze.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Ed il boicottaggio che proponi tu è la strategia
            più sbagliata di
            tutte.
            alternative ?
            Se vuoi guadagnare vendendo gadget, a me va
            benissimo. Se vuoi mettere licenze restrittive (e
            magari rinforzarle pure con drm e leggi ad hoc)
            non mi va
            bene.

            Quindi, se vuoi guadagnare con gadget e concerti,
            ti finanzio, se vuoi guadagnare con la vendita
            delle licenze,
            no.
            guarda le major ragionano sulla base della quantità di soldi che gli arrivano. Il modo in cui te li fanno scucire importa poco.
            Se sei furbo, smetterai di vendere licenze,
            renderai la musica gratuita, e camperai con il
            resto. Altrimenti, andrai in perdita e chiuderai.
            In entrambi i casi, non venderai più
            licenze.si arriverà a quello. Ma la musica gratuita servirà solo da colonna sonora per gli spot. Certo con internet ci saranno anche un sacco di produzioni indipendenti, ma trovare qualcosa di valido fra tonnellate di spazzatura sarà un lavoraccio.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            Ed il boicottaggio che proponi tu è la strategia

            più sbagliata di

            tutte.


            alternative ? Continuare a scaricare.


            Se vuoi guadagnare vendendo gadget, a me va

            benissimo. Se vuoi mettere licenze restrittive
            (e

            magari rinforzarle pure con drm e leggi ad hoc)

            non mi va

            bene.



            Quindi, se vuoi guadagnare con gadget e
            concerti,

            ti finanzio, se vuoi guadagnare con la vendita

            delle licenze,

            no.


            guarda le major ragionano sulla base della
            quantità di soldi che gli arrivano. Il modo in
            cui te li fanno scucire importa
            poco.Se noti, è esattamente quello che ho detto anche io.


            Se sei furbo, smetterai di vendere licenze,

            renderai la musica gratuita, e camperai con il

            resto. Altrimenti, andrai in perdita e
            chiuderai.

            In entrambi i casi, non venderai più

            licenze.

            si arriverà a quello. Ottimo. È esattamente dove voglio arrivare.Del resto, ora sono io a rifarti la domanda: che alternative proponi?
            Ma la musica gratuita
            servirà solo da colonna sonora per gli spot.Pazienza. Sono disposto ad accettarlo.Se a te non va bene, comunque, sei libero di finanziare tu una produzione indipendente.
            Certo con internet ci saranno anche un sacco di
            produzioni indipendenti, ma trovare qualcosa di
            valido fra tonnellate di spazzatura sarà un
            lavoraccio.Perchè, adesso non lo è?E poi, internet semplifica il lavoro di ricerca (gli appassionati si riuniranno sui forum, scambiandosi consigli e link... come fanno già adesso).
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: shevathas


            Ed il boicottaggio che proponi tu è la
            strategia


            più sbagliata di


            tutte.




            alternative ?

            Continuare a scaricare. quindi far si che qualche demente paghi il pranzo a tutti.

            si arriverà a quello.

            Ottimo. È esattamente dove voglio arrivare.
            occhio che spesso gli effetti non sono quanto viene desiderato.
            Del resto, ora sono io a rifarti la domanda: che
            alternative
            proponi?
            rivolgersi agli alternativi. Mandare a fancubo i cantanti delle major e rivolgersi agli indipendenti che rilasciano via CC. Fai conoscere loro e dai un bello scossone alle major, mostrandoli che non sono essenziali per vendere e che il popolo della rete è maturo per scegliere. Altrimenti si fa solo la figura del bambino capriccioso che ruba la mela visto che papa' non vuole comprargliela.

            Se a te non va bene, comunque, sei libero di
            finanziare tu una produzione
            indipendente.
            quanto costerebbe ?

            Certo con internet ci saranno anche un sacco di

            produzioni indipendenti, ma trovare qualcosa di

            valido fra tonnellate di spazzatura sarà un

            lavoraccio.

            Perchè, adesso non lo è?
            non c'è tutta la massa che sta impestando.
            E poi, internet semplifica il lavoro di ricerca
            (gli appassionati si riuniranno sui forum,
            scambiandosi consigli e link... come fanno già
            adesso).maggiore è il numero di appassionati maggiore è il fabbisogno di organizzazione per evitare che il forum/sito vada in pappa.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola


            Continuare a scaricare.

            quindi far si che qualche demente paghi il pranzo
            a
            tutti.Perchè no?Non avrai mica paura di dover essere tu a pagare?



            si arriverà a quello.



            Ottimo. È esattamente dove voglio arrivare.


            occhio che spesso gli effetti non sono quanto
            viene desiderato.Molto saggio. Ma del resto, non è così per tutto quello che facciamo?Se si ragionasse così sempre, nessuno farebbe nulla.



            Del resto, ora sono io a rifarti la domanda: che

            alternative

            proponi?


            rivolgersi agli alternativi. Mandare a fancubo i
            cantanti delle major e rivolgersi agli
            indipendenti che rilasciano via CC.E cosa impedisce di fare entrambe le cose?
            Fai conoscere
            loro e dai un bello scossone alle major,
            mostrandoli che non sono essenziali per vendere e
            che il popolo della rete è maturo per scegliere.
            Altrimenti si fa solo la figura del bambino
            capriccioso che ruba la mela visto che papa' non
            vuole
            comprargliela.Io non faccio nessuna figura. Al massimo, la fa ... uno qualsiasi.



            Se a te non va bene, comunque, sei libero di

            finanziare tu una produzione

            indipendente.


            quanto costerebbe ?Tanto. Ma se non te lo puoi permettere, rinunci ad essa. Non rubi soldi a me per realizzarla.



            Certo con internet ci saranno anche un sacco
            di


            produzioni indipendenti, ma trovare qualcosa
            di


            valido fra tonnellate di spazzatura sarà un


            lavoraccio.



            Perchè, adesso non lo è?


            non c'è tutta la massa che sta impestando.Vedi? E allora, se non c'è oggi, perchè mai dovrebbe esserci in futuro?


            E poi, internet semplifica il lavoro di ricerca

            (gli appassionati si riuniranno sui forum,

            scambiandosi consigli e link... come fanno già

            adesso).

            maggiore è il numero di appassionati maggiore è
            il fabbisogno di organizzazione per evitare che
            il forum/sito vada in
            pappa.Vero. Perciò il forum/sito rimarrà piccolo. Probabilmente, si specializzarà sempre di più, in modo da restringere il campo.Certo, gli utonti e i bimbiminkia non saranno in grado di scambiarsi consigli e idee con nessuno, tranne che con i loro simili, non sapranno scegliere... e avranno la musica che si meritano.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Perchè no?
            Non avrai mica paura di dover essere tu a pagare?
            vedi alla voce: iniquo compenso.

            Molto saggio. Ma del resto, non è così per tutto
            quello che
            facciamo?
            Se si ragionasse così sempre, nessuno farebbe
            nulla.
            il saggio cerca di prevedere gli effetti delle sue azioni, lo stolto agisce sull'impulso del momento.

            rivolgersi agli alternativi. Mandare a fancubo i

            cantanti delle major e rivolgersi agli

            indipendenti che rilasciano via CC.

            E cosa impedisce di fare entrambe le cose?
            nulla, d'altronde cosa impedisce di sostenere OO.org e piazzare in ogni dove M$ office ? peccato che il risultato alla fine sia il far considerare OO.org la soluzione da sfigati, con l'effetto collaterale di farlo snobbare dalle aziende e dagli enti pubblici. Aziende ed enti che si rivolgono a M$ office, visto che c'è l'hanno tutti, pirata, consente loro di risparmiare sulle spese di formazione. E la M$ ringrazia visto che con la pirateria si tiene su la maggior parte della torta, quella che pagano le aziende.

            Io non faccio nessuna figura. Al massimo, la fa
            ... uno
            qualsiasi.
            e molti qualsiasi finiscono a fare la figura dei fessi perché si ritengono essere i più intelligenti. Cosa vista e rivista un sacco di volte in italia.





            E poi, internet semplifica il lavoro di
            ricerca


            (gli appassionati si riuniranno sui forum,


            scambiandosi consigli e link... come fanno già


            adesso).



            maggiore è il numero di appassionati maggiore è

            il fabbisogno di organizzazione per evitare che

            il forum/sito vada in

            pappa.

            Vero. Perciò il forum/sito rimarrà piccolo.
            Probabilmente, si specializzarà sempre di più, in
            modo da restringere il
            campo.
            sarà ma un forum che sviscera, tanto per fare un esempio, tutto ken il guerriero alla lunga, mancando anche nuovo materiale, diventa noioso.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: shevathas

            Perchè no?

            Non avrai mica paura di dover essere tu a
            pagare?


            vedi alla voce: iniquo compenso.Perchè, credi che lo toglierebbero se non ci fosse più pirateria? Illuso...
            il saggio cerca di prevedere gli effetti delle
            sue azioni, lo stolto agisce sull'impulso del
            momento.Ma le mie previsioni potrebbero essere diverse dalle tue. E come si fa a sapere quali sono quelle giuste?



            rivolgersi agli alternativi. Mandare a
            fancubo
            i


            cantanti delle major e rivolgersi agli


            indipendenti che rilasciano via CC.



            E cosa impedisce di fare entrambe le cose?


            nulla, d'altronde cosa impedisce di sostenere
            OO.org e piazzare in ogni dove M$ office ?
            peccato che il risultato alla fine sia il far
            considerare OO.org la soluzione da sfigati, con
            l'effetto collaterale di farlo snobbare dalle
            aziende e dagli enti pubblici.Per quanto riguarda il software, è vero quello che dici. Ma per film e musica, il tuo esempio non si applica. Infatti, l'interesse di aziende ed enti pubblici per film e musica non esiste. Non si tratta, infatti, di risorse che usi per lavoro. Il software si usa per la produttività: è uno strumento. Film e musica, no. Le immagini, o gli spezzoni, possono essere strumenti da usare in azienda (ad esempio, potrei aver bisogno di un sottofondo musicale per realizzare una presentazione), ma in tali circostanze si usa già molto spesso il CC.Ti faccio un altro esempio: se qualcuno mi chiede "mi installi Office", io posso proporgli "ti installo LibreOffice, è simile, ma non ha bisogno di essere craccato, occupa meno memoria, e puoi avere il supporto e gli aggiornamenti"Ma se qualcuno chiede "mi scarichi Transformers", cosa puoi proporgli in alternativa? Non esiste un film "quasi uguale", nè tra i film in CC nè tra quelli sotto copyright. O è quel film, o non lo è.
            Aziende ed enti
            che si rivolgono a M$ office, visto che c'è
            l'hanno tutti, pirata, consente loro di
            risparmiare sulle spese di formazione. Ok: ora ripeti il tuo esempio con film e musica, se pensi che sia applicabile....Quali sarebbero le "spese di formazione" su un film?

            Vero. Perciò il forum/sito rimarrà piccolo.

            Probabilmente, si specializzarà sempre di più,
            in

            modo da restringere il

            campo.


            sarà ma un forum che sviscera, tanto per fare un
            esempio, tutto ken il guerriero alla lunga,
            mancando anche nuovo materiale, diventa
            noioso.A quel punto, il forum viene "congelato": non si accettano più nuovi utenti, e diventa tutto in sola lettura. L'ho visto accadere spesso... e su molti forum così si trova roba interessante.
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Ma le mie previsioni potrebbero essere diverse
            dalle tue. E come si fa a sapere quali sono
            quelle
            giuste?
            a quello risponde il tempo.
            Per quanto riguarda il software, &#232; vero
            quello che dici. Ma per film e musica, il tuo
            esempio non si applica. Infatti, l'interesse di
            aziende ed enti pubblici per film e musica non
            esiste. Non si tratta, infatti, di risorse che
            usi per lavoro.
            credi ? sarà un fiorire di jingle confezionati per tirare la vendita di prodotti, o musica e video per promuovere i gadget. Filoni di musica pura verranno man mano snobbati.
            Ma se qualcuno chiede &quot;mi scarichi
            Transformers&quot;, cosa puoi proporgli in
            alternativa? Non esiste un film &quot;quasi
            uguale&quot;, n&#232; tra i film in CC n&#232;
            tra quelli sotto copyright. O &#232; quel film, o
            non lo
            &#232;.
            puoi sempre invitarlo a vedere qualche altro film, che magari ha una storia e non è solo un insieme di effetti speciali concatenati uno dietro l'altro. O al CD della solita sgallettata pompata dalla pubblicità puoi proporgli di ascoltare invece un altra cantante che rilascia CC e che magari canta meglio ed è meno artificiale.
            Quali sarebbero le &quot;spese di
            formazione&quot; su un
            film?
            guadagni per la vendita di gadget. Pensi che il film dei trasformers non incentivi la vendita dei, brutti a mio avviso, pupazzetti dei robottoni ?
            A quel punto, il forum viene
            &quot;congelato&quot;: non si accettano pi&#249;
            nuovi utenti, e diventa tutto in sola lettura.
            L'ho visto accadere spesso... e su molti forum
            cos&#236; si trova roba
            interessante.ovverosia muore.
          • blitzanoid scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            a quello risponde il tempo.Allora lasciamo che il tempo risponda.

            credi ? sar&#224; un fiorire di jingle
            confezionati per tirare la vendita di prodotti, o
            musica e video per promuovere i gadget.Può darsi. Del resto, non è sempre stato così? La musica "per le masse" è sempre stata così. I "tormentoni", anche.
            Filoni di
            musica pura verranno man mano
            snobbati.Mi puoi fare un esempio di quello che intendi per "musica pura"? Possibilmente, anche qualche titolo.
            puoi sempre invitarlo a vedere qualche altro
            film, che magari ha una storia e non &#232; solo
            un insieme di effetti speciali concatenati uno
            dietro l'altro.Posso proporglielo se mi chiede "hai qualche bel film?", non se mi chiede un film specifico.
            O al CD della solita sgallettata
            pompata dalla pubblicit&#224; puoi proporgli di
            ascoltare invece un altra cantante che rilascia
            CC e che magari canta meglio ed &#232; meno
            artificiale.Idem come sopra.

            &gt; Quali sarebbero le &amp;quot;spese di
            &gt; formazione&amp;quot; su un
            &gt; film?
            &gt;
            guadagni per la vendita di gadget. Pensi che il
            film dei trasformers non incentivi la vendita
            dei, brutti a mio avviso, pupazzetti dei
            robottoni
            ?Può andare benissimo per finanziare la produzione del film, sbarazzandoci del copyright. Salverebbe capra e cavoli.Tra l'altro, la vendita di gadget c'è anche per il software e i files liberi.

            &gt; A quel punto, il forum viene
            &gt; &amp;quot;congelato&amp;quot;: non si
            accettano
            pi&amp;#249;
            &gt; nuovi utenti, e diventa tutto in sola
            lettura.
            &gt; L'ho visto accadere spesso... e su molti
            forum
            &gt; cos&amp;#236; si trova roba
            &gt; interessante.

            ovverosia muore.No. Ci sono forum sui quali nessuno scrive più da anni... ma magari, quando fai una ricerca con google, vieni indirizzato lì, e trovi esattamente la risposta che ri serviva.Mi è già capitato.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Cioè, violi i diritti di un innocente per tuo
            vantaggio?Io non violo i diritti di nessuno. Ma un hacker potrebbe farlo. E tu non sei un innocente, sei una pedina (lo ammetti tu stesso). E le pedine si sacrificano.Oltre tutto, saresti il bersaglio ideale: chi legge i tuoi post, sa che non oseresti protestare, perchè hai troppa paura, e perchè sai che nessuno ti crederebbe. Quindi, quando sarai accusato tu (perchè qualcun altro avrà messo un server clandestino sul tuo computer, a tua insaputa), chinerai la testa, piangerai e non cercherai affatto di discolparti, perchè penseresti che è inutile.
            Ecco un altro motivo per cui la Rete morirà:
            siete privi di coraggio, non osereste mai sfidare
            un sistema economico-politico che sapete troppo
            forte. Meglio nascondersi nel buio, al sicuro, e
            fare in modo che qualche provero cristo ci vada
            di
            mezzo.Tu non sai giocare a scacchi, vero? Per vincere si mandano avanti le pedine, pezzi senza valore, che possono essere distrutti. E si lascia che l'avversario sprechi le sue forze contro le pedine, prima di muovere i pezzi validi.
            Che coraggio, non c'è che dire...Perchè, credi che dall'altra parte ci sia coraggio? Entrambe le parti preferiscono giocare sul sicuro. E assicurarsi che, se qualcosa va storto, a pagare sarà qualcun altro. Tu, ad esempio... che ammetti di essere insignificante.
          • Get Real scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Perchè, credi che dall'altra parte ci sia
            coraggio? Entrambe le parti preferiscono giocare
            sul sicuro. E assicurarsi che, se qualcosa va
            storto, a pagare sarà qualcun altro. Tu, ad
            esempio... che ammetti di essere
            insignificante.No: il coraggio è necessario quando la forza è minore.Dall'altra parte non c'è bisogno di coraggio, c'è la potenza pura e semplice. La forza di chi ha mezzi illimitati. Il potere di cambiare le leggi di intere nazioni secondo il proprio volere.Quella parte gioca assolutamente sul sicuro: sa di non poter perdere.Dalla parte di chi sa di essere in una posizione irrimediabilmente perdente ci si dovrebbe aspettare solo due cose: o la rassegnazione e la resa oppure il coraggio di tentare il tutto per tutto. Non i piccoli, ridicoli e inutili mezzucci che vorresti spacciare per astuzia.Il tuo è il ragionamento di chi, sapendo di non poter vincere, mette le bombe nei supermercati e nei treni facendo strage di civili perchè "sono solo pedine sacrificabili".E così facendo ti inimichi quella stessa popolazione che vorresti dalla tua parte.Ogni mossa in tal senso non vi risparmierà una sconfitta devastante, ma fornirà solo argomenti in più a chi non ne ha praticamente bisogno. Scegli: vuoi perdere clamorosamente e rimetterci solo "la libertà di internet" o vuoi rimetterci anche la tua?
          • per maggior sicurezza scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Perchè, credi che dall'altra parte ci sia

            coraggio? Entrambe le parti preferiscono giocare

            sul sicuro. E assicurarsi che, se qualcosa va

            storto, a pagare sarà qualcun altro. Tu, ad

            esempio... che ammetti di essere

            insignificante.
            No: il coraggio è necessario quando la forza è
            minore.Quello e' suicidio e idiozia, non confondiamo...
            Dall'altra parte non c'è bisogno di coraggio, c'è
            la potenza pura e semplice. La forza di chi ha
            mezzi illimitati. Il potere di cambiare le leggi
            di intere nazioni secondo il proprio volere.
            Quella parte gioca assolutamente sul sicuro: sa
            di non poter perdere.E perche' si dovrebbe adottare una strategia tanto perdente ? L'hai appena scritto tu "Quella parte gioca assolutamente sul sicuro: sa di non poter perdere."Quindi di nuovo ti chiedo: con che logica si dovrebbe sfidare a viso aperto un nemico che si sa troppo forte ?
            Dalla parte di chi sa di essere in una posizione
            irrimediabilmente perdente ci si dovrebbe
            aspettare solo due cose: o la rassegnazione e la
            resa oppure il coraggio di tentare il tutto per
            tutto.Il tutto per tutto non e' fare harakiri od offrirsi volontario per la fucilazione, sarebbe sciocco.
            Non i piccoli, ridicoli e inutili mezzucci
            che vorresti spacciare per astuzia.E perche' no ? In guerra tutto e' permesso.
            Il tuo è il ragionamento di chi, sapendo di non
            poter vincere, mette le bombe nei supermercati e
            nei treni facendo strage di civili perchè "sono
            solo pedine sacrificabili".Ma questo e' lo stesso ragionamento che fa chi e' dall'altra parte.
            E così facendo ti inimichi quella stessa
            popolazione che vorresti dalla tua parte.Dici come sta facendo AGICOM ?
            Ogni mossa in tal senso non vi risparmierà una
            sconfitta devastante, ma fornirà solo argomenti
            in più a chi non ne ha praticamente bisogno.
            Scegli: vuoi perdere clamorosamente e rimetterci
            solo "la libertà di internet" o vuoi rimetterci
            anche la tua?Perdere clamorosamente sarebbe quello che succederebbe affrontando a viso aperto il nemico, quindi perche' farlo ?
          • Get Real scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: per maggior sicurezza
            Perdere clamorosamente sarebbe quello che
            succederebbe affrontando a viso aperto il nemico,
            quindi perche' farlo
            ?Quindi ammetti che:- hai perso, sei stato sconfitto, non puoi fare niente. Sei un perdente.- della "libertà di internet" non ti interessa assolutamente nulla. Sei un ipocrita.- sei totalmente impotente di fronte a quello che consideri il nemico, quindi puoi solo rifarti su chi non può difendersi. Sei un codardo.- non sei un "combattente per la libertà" come probabilmente vorresti essere considerato. Sei solo un bandito e un malfattore.Giusto? Inutile che rispondi, è evidente che le cose stanno così.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: per maggior sicurezza

            Perdere clamorosamente sarebbe quello che

            succederebbe affrontando a viso aperto il

            nemico, quindi perche' farlo ?
            Quindi ammetti che:
            - hai perso, sei stato sconfitto, non puoi fare
            niente. Sei un perdente.No, sta dicendo, ma l'hai detto prima anche tu, che combattere a viso aperto sarebbe una tecnica perdente; quindi ancora una volta ti chiedo: se sei il primo a dire che sarebbe stupido adottarla perche' farlo ?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            - sei totalmente impotente di fronte a quello che
            consideri il nemico, quindi puoi solo rifarti su
            chi non può difendersi. Sei un
            codardo.Sapevi la storia dei due uomini inseguiti da un leone? I due correvano, scappando, ma il leone guadagnava terreno.A un certo punto, uno dei due (potresti essere tu, visto che ragioni nello stesso modo) disse "è inutile fuggire, non riusciremo mai a correre più veloci del leone. Il leone ci raggiungerà e ci divorerà comunque, non possiamo scappare. Ti illudi se pensi di poter correre più veloce del leone e salvarti". E smise di correre.Ma l'altro (che potrei essere io, o "per maggior sicurezza"), rispose: "lo so che non posso correre più veloce del leone, ma non ne ho bisogno: per salvarmi, mi basta correre più veloce di TE".Indovina un po' chi dei due riuscì a salvarsi?
          • shevathas scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: uno qualsiasi

            - sei totalmente impotente di fronte a quello
            che

            consideri il nemico, quindi puoi solo rifarti su

            chi non può difendersi. Sei un

            codardo.

            Sapevi la storia dei due uomini inseguiti da un
            leone? I due correvano, scappando, ma il leone
            guadagnava
            terreno.

            A un certo punto, uno dei due (potresti essere
            tu, visto che ragioni nello stesso modo) disse "è
            inutile fuggire, non riusciremo mai a correre più
            veloci del leone. Il leone ci raggiungerà e ci
            divorerà comunque, non possiamo scappare. Ti
            illudi se pensi di poter correre più veloce del
            leone e salvarti". E smise di
            correre.
            Ma l'altro (che potrei essere io, o "per maggior
            sicurezza"), rispose: "lo so che non posso
            correre più veloce del leone, ma non ne ho
            bisogno: per salvarmi, mi basta correre più
            veloce di
            TE".

            Indovina un po' chi dei due riuscì a salvarsi?quello che invece di parlare fece lo sgambetto all'altro, così per sicurezza.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            No: il coraggio è necessario quando la forza è
            minore.Quando la forza è minore, non occorre coraggio, occorre sacrificio, per ottenere vantaggi. Il tuo sacrificio, i miei vantaggi.
            Quella parte gioca assolutamente sul sicuro: sa
            di non poter
            perdere.In genere, è ciò che dicono tutti un attimo prima di perdere.

            Dalla parte di chi sa di essere in una posizione
            irrimediabilmente perdente ci si dovrebbe
            aspettare solo due cose: o la rassegnazione e la
            resa oppure il coraggio di tentare il tutto per
            tutto.Oppure.... mandare avanti un altro, sul campo minato, per far scattare la trappola. E poi passare quando la trappola è scattata.
            E così facendo ti inimichi quella stessa
            popolazione che vorresti dalla tua
            parte.No. Ci si inimica solo quella parte della popolazione che tanto si è già sottomessa, e non fornirebbe nessun aiuto. E non cambia molto: averti come nemico è irrilevante, perchè sei troppo spaventato e rassegnato per fare qualsiasi cosa.

            Ogni mossa in tal senso non vi risparmierà una
            sconfitta devastante, ma fornirà solo argomenti
            in più a chi non ne ha praticamente bisogno.
            Scegli: vuoi perdere clamorosamente e rimetterci
            solo "la libertà di internet" o vuoi rimetterci
            anche la
            tua?La mia, no. Ma la tua, sì.
          • anony scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            Meglio nascondersi nel buio, al sicuro, e
            fare in modo che qualche provero cristo ci vada
            di
            mezzo.
            Che coraggio, non c'è che dire...anche "nascondersi nel buio" richiede una certa dose di coraggio.ladri ed assassini, per esempio, sono sì avvantaggiati dal buio, ma non per questo resi invincibili. l'oscurità costituisce un vantaggio, non una garanzia d'invulnerabilità.c'è sempre una certa dose di rischio a lottare contro un sistema. sia nel caso di una lotta condotta alla luce del giorno, faccia a faccia, sia nel caso di una lotta, diciamo così, "passiva" condotta con astuzie, trucchi, inganni, e con la protezione dell'oscurità/anonimato.giunti a questo punto, sembra logico ed opportuno scegliere la strada che comporta il minor rischio possibile, e che allo stesso tempo garantisce dei risultati pratici ed immediati.niente di male in tutto ciò. pura e semplice scelta logico-razionale.perché scegliere la strada più tortuosa e rischiosa, quando è disponibile una scorciatoia più pratica, veloce e che comporta meno rischi? non ha senso...
          • Get Real scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: anony

            perché scegliere la strada più tortuosa e
            rischiosa, quando è disponibile una scorciatoia
            più pratica, veloce e che comporta meno rischi?
            non ha
            senso...Traduzione: perchè correre rischi quando posso correre a nascondermi?Sai bene che non puoi battere il colosso economico-politico che stritolerà la Rete, quindi invece di tentare almeno di smuovere l'opinione pubblica per quanto puoi, ti nascondi e rubi.Come quello a cui ho risposto prima, sei solo un codardo.
          • anony scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: Get Real
            Traduzione: perchè correre rischi quando posso
            correre a
            nascondermi?ecco, è proprio qui che sbagli. nessuno corre a nascondersi, perché nascondersi significherebbe arrendersi senza far niente, lasciar perdere tutto, e darsi per vinti.combattere con astuzie, invece, non è darsi per vinti. è un modo di lottare anche quello, solo più subdolo, meno vistoso, e probabilmente anche meno onesto e leale. ma la sostanza non cambia.tra una battaglia combattuta alla luce del giorno, con onore e lealtà, e un'altra combattuta invece nell'oscurità della notte, fatta di attacchi a sorpresa, uso di spie, diffusione di false informazioni, depistaggi, diversivi, finti attacchi, trucchi e inganni vari... ecco, tra le due battaglie non ci sono sostanziali differenze.entrambe sono comunque delle battaglie, delle forme di lotta, semplicemente condotte in modo differente e con tattiche diverse.certo, uno potrà dire: una è una battaglia "onesta" e pulita, mentre l'altra no, ma questo non significa nulla. in guerra tutto è permesso, e tutto quello che può accadere finisce per accadere, prima o poi.non ci sono leggi o regolamenti che tengano.
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: anony
            - Scritto da: Get Real

            Traduzione: perchè correre rischi quando posso

            correre a nascondermi?
            ecco, è proprio qui che sbagli. nessuno corre a
            nascondersi, perché nascondersi significherebbe
            arrendersi senza far niente, lasciar perdere
            tutto, e darsi per vinti.
            combattere con astuzie, invece, non è darsi per
            vinti. è un modo di lottare anche quello, solo
            più subdolo, meno vistoso, e probabilmente anche
            meno onesto e leale. ma la sostanza non
            cambia.
            tra una battaglia combattuta alla luce del
            giorno, con onore e lealtà, e un'altra combattuta
            invece nell'oscurità della notte, fatta di
            attacchi a sorpresa, uso di spie, diffusione di
            false informazioni, depistaggi, diversivi, finti
            attacchi, trucchi e inganni vari... ecco, tra le
            due battaglie non ci sono sostanziali
            differenze.

            entrambe sono comunque delle battaglie, delle
            forme di lotta, semplicemente condotte in modo
            differente e con tattiche diverse.
            certo, uno potrà dire: una è una battaglia
            "onesta" e pulita, mentre l'altra no, ma questo
            non significa nulla. in guerra tutto è permesso,
            e tutto quello che può accadere finisce per
            accadere, prima o poi.
            non ci sono leggi o regolamenti che tengano.Quoto ed aggiungo che dalla tua descrizione non si capisce ne' si distingue di quale parte stai parlando, forse perche' non ci sono differenze.
          • Get Real scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            No, quello di cui parli tu non si chiama "battaglia". Si chiama "brigantismo". Le tue sono scuse vuote e patetiche.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            Le sue non sono affatto scuse. Perchè dovrebbe scusarsi con te? Tu sei insignificante (per tua stessa ammissione), nessuno ti deve rendere conto di quello che fa.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la rete si difende da sola

            Traduzione: perchè correre rischi quando posso
            correre a
            nascondermi?Perchè è tutta una questione di ottenere il massimo vantaggio con il minimo rischio. Il mio vantaggio, il tuo rischio.
            Sai bene che non puoi battere il colosso
            economico-politico che stritolerà la Rete, quindi
            invece di tentare almeno di smuovere l'opinione
            pubblica per quanto puoiTu mi hai appena dimostrato che non posso. Quindi, non ci provo nemmeno.Agisco solo dove so che le probabilità sono a mio favore. E il modo migliore per avere le probabilità a proprio favore è fare in modo che i rischi siano accettabili. Se va male, sei tu a pagare... ma è un rischio che sono disposto a correre.
            Come quello a cui ho risposto prima, sei solo un
            codardo.Di solito, è così che si vince. Giocando sXXXXX. Le multinazionali hanno vinto così, perciò anche noi dobbiamo seguire questa via... o perdere. Me l'hai insegnato tu.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            Mors tua, vita mea... è legge di natura. D'altronde, un rivoluzionario in galera o all'obitorio non è molto utile alla causa, no? Le pedine sacrificabili ci sono sempre state e sempre ci saranno, triste ma vero.
          • panda rossa scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Si, usare TOR dal punto di vista dell'utente è

            più facile, ma il problema è, quanti di questi

            utenti saranno disposti ad aprire un exit node

            sul loro sistema quando i rischi saranno troppo

            alti?

            Ma un hacker esperto non apre un exit node sul
            proprio sistema, lo apre sul TUO (basta inserire
            il programma come payload di un trojan). Così, se
            lo beccano, sei tu a finire in galera, non
            lui.Sia benedetto winsozz, e che abbia ancora larga diffusione tra gli utonti negli anni a venire. :pAmen. O)
          • markoer scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            Quello che tu chiami "hacker" impropriamente è in realtà un criminale. E stai confondendo diritti civili con il commettere un reato. Ovvero commetti lo stesso errore di Agcom, ironicamente.Cordiali saluti
      • anony scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: pippo
        Forse ti sfugge un "piccolo" dettaglio...

        Ti faccio un esempio.
        Alle soglie del 2000 quasi tutti i ragazzi che
        avevano un pc con internet utilizzavano Napster.

        Di li a poco Napster fu fatto fuori e si comincio
        ad usare Audiogalaxy/Gnutella: solo una metà
        passò al nuovo sistema, per gli altri già era
        stata un'impresa imparare ad usare Napster e
        quindi cominciarono a servirsi dei cd dei
        marocchini.
        Poi venne l'epoca del mulo e andò tutto bene fin
        quando non si dovette iniziare a mettere le mani
        nei settaggi per cambiare le porte: altri utenti
        persi. Poi venne il tempo di torrent e di quelli
        che chiedevano "come si aprono sti file torrent?"
        Adesso vanno forte i megaupload ecc, la gente va
        su Google (che per molti coincide con internet)
        digita qualcosa e si butta a pesce sui link (se
        li trova), altrimenti passa sempre dai soliti
        marocchini che da 10 anni fanno affari agli
        angoli della
        strada.LoL, ma guarda che cambiare le porte al mulo (o torrent) è roba semplicissima che anche un bambino saprebbe fare. non solo, ma ci sono migliaia di guide sparse per la rete che ti spiegano come farlo in modo chiarissimo. così chiaro, che anche una scimmia capirebbe.e, in caso ciò non bastasse, ci sono anche le versioni dei client già modificate (porte già cambiate, ecc.) e pronte da scaricare con un semplice click...
        Vengo al punto e mi/ti chiedo: se ci limitiamo
        alla sola pirateria online, il fenomeno si è
        ridotto a seguito della chisura di alcuni
        servizi? Si, perchè se 10 anni fa c'erano 100
        persone a scaricare adesso ce ne saranno 5, che
        riescono a star dietro a tutto l'ambaradan per
        scaricare senza
        problemi.ti dimentichi tutti gli utenti/ragazzi che sono arrivati dopo. non c'è solo il gruppo iniziale di partenza (a cui man mano si sottraggono utenti), ma vi è anche un afflusso continuo di nuovi utenti/ragazzi dalle generazioni successive da prendere in considerazione. che a loro volta poi, dimostrando di essere in grado di fare quello che gli altri che se ne sono andati non sono riusciti a fare, li richiamo indietro. causando quindi un ulteriore generale aumento dell'utenza complessiva.infatti, la pirateria, mediamente, è andata sempre via via aumentando fino all'esplosione dello "streaming" che, per ovvi motivi, ha catturato l'attenzione dell'utOnto medio... ecco, quello è stato il punto di svolta, solo da quel momento in poi si sono incominciati a registrare cali nella pirateria "tradizionale" (mulo, torrent, ecc.) in favore del più comodo e immediato streaming .
        E infine: quanto ci vorrà per bollare lo 0.00...%
        di cittadini liberi come "pericolosi eversivi",
        "nuove br digitali" oppure
        "pedo-XXXXX-internet-catto-comunisti" e magari
        andarci giù di manganello?"bollare" in linea generale serve a poco o niente, del manganello poi... non parliamone va'. guarda che la violenza ingiustificata è illegale, eh.questo giusto solo per dirti che non puoi andare in giro a manganellare gente a destra e a manca per futili motivi. certo, ci sono le teste-calde che lo fanno, ma sono per l'appunto una minoranza e nel 99% dei casi vengono condannate/punite.
        Quindi come dici tu il potere potrà anche avere
        avere da dietro un buchetto nei pantaloni, ma
        saranno sempre i cittadini comuni a rimanere in
        mutande e il potere invece "ce l'ha duro"
        (cit)... E in questi casi l'epilogo è sempre lo
        stesso, non so se cogli la leggera allusione
        :)...il potere fa il duro solo ed esclusivamente con quei pochi che riesce a beccare, identificare e "punire".non è certo in grado di fermare milioni di persone, semplicemente per una questione di numeri e probabilità.cosa fai, metti milioni di persone in galera? con le prigioni che già ora scoppiano di sovraffollamento? bah...
        • Funz scrive:
          Re: la rete si difende da sola
          Quoto tutto, e aggiungo che oramai gli utenti più "vecchi" si sono fatti da un pezzo la filmo/disco/giocoteca e scaricano solo più quel pochissimo di roba nuova interessante che esce.E poi un disco esterno da un paio di tera te lo tirano dietro oramai, e tra conoscenti lo si riempie in un attimo. Chiudono Internet? La gente ha già talmente tanta roba da trastullarsi per il resto della vita, altro che tornare in videoteca come sperano quei poveri illusi...
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            Ma n on dai... in videoteca ci vai come ai musei di archeologia industriale..- Guarda Gigi, qui è dove si noleggivano e vendevano i DVD... - I cosa, babbo??? Cosa vuol dire noleggiare??
      • Funz scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: pippo
        Forse ti sfugge un "piccolo" dettaglio...

        Ti faccio un esempio.
        Alle soglie del 2000 quasi tutti i ragazzi che
        avevano un pc con internet utilizzavano Napster.

        Di li a poco Napster fu fatto fuori e si comincio
        ad usare Audiogalaxy/Gnutella: solo una metà
        passò al nuovo sistema, per gli altri già era
        stata un'impresa imparare ad usare Napster e
        quindi cominciarono a servirsi dei cd dei
        marocchini.
        Poi venne l'epoca del mulo e andò tutto bene fin
        quando non si dovette iniziare a mettere le mani
        nei settaggi per cambiare le porte: altri utenti
        persi. Poi venne il tempo di torrent e di quelli
        che chiedevano "come si aprono sti file torrent?"
        Adesso vanno forte i megaupload ecc, la gente va
        su Google (che per molti coincide con internet)
        digita qualcosa e si butta a pesce sui link (se
        li trova), altrimenti passa sempre dai soliti
        marocchini che da 10 anni fanno affari agli
        angoli della
        strada.

        Vengo al punto e mi/ti chiedo: se ci limitiamo
        alla sola pirateria online, il fenomeno si è
        ridotto a seguito della chisura di alcuni
        servizi? Si, perchè se 10 anni fa c'erano 100
        persone a scaricare adesso ce ne saranno 5, che
        riescono a star dietro a tutto l'ambaradan per
        scaricare senza
        problemi.Guarda, non ne hai detta una giusta.Oggi c'è meno traffico P2P perché molta gente si è spostata sui tantissimi siti tipo Megaupload, che funzionano via normale http. Ma il numero di persone e il volume di file scambiati si è moltiplicato negli anni. E gli utenti sono decisamente più smaliziati. Senza contare chiavette e dischi USB, reti aziendali e scolastiche, eccetera, usati per passarsi dati fuori da qualsiasi misurazione.
        Per tornare al tuo post, se tra 10 anni per
        leggere una notizia "libera" sarà necessario
        usare proxy-tor-anonimyzers-browser modificati
        ecc, quante persone riusciranno a starci dietro?
        E a quanti non fregherà assolutamente niente o
        non avranno tempo/voglia di fregarsene?Se diventeremo come la Cina faremo come i cinesi, e ci procureremo anche noi una competenza in materia di aggiramento delle protezioni.
        E infine: quanto ci vorrà per bollare lo 0.00...%
        di cittadini liberi come "pericolosi eversivi",
        "nuove br digitali" oppure
        "pedo-XXXXX-internet-catto-comunisti" e magari
        andarci giù di manganello?Parliamo di decine di milioni di persone in Italia che oggi navigano e si informano in rete. E scaricano. Valli a beccare tutti.
        Quindi come dici tu il potere potrà anche avere
        avere da dietro un buchetto nei pantaloni, ma
        saranno sempre i cittadini comuni a rimanere in
        mutande e il potere invece "ce l'ha duro"
        (cit)... E in questi casi l'epilogo è sempre lo
        stesso, non so se cogli la leggera allusione
        :)...Hai presente la Bastiglia? Ecco. Togli ai poliziotti e ai militari il file sharing, e vedi che il regime alla prima insurrezione va giù. :p
      • Franky scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: pippo
        Forse ti sfugge un "piccolo" dettaglio...

        Ti faccio un esempio.
        Alle soglie del 2000 quasi tutti i ragazzi che
        avevano un pc con internet utilizzavano Napster.

        Di li a poco Napster fu fatto fuori e si comincio
        ad usare Audiogalaxy/Gnutella: solo una metà
        passò al nuovo sistema, per gli altri già era
        stata un'impresa imparare ad usare Napster e
        quindi cominciarono a servirsi dei cd dei
        marocchini.
        Poi venne l'epoca del mulo e andò tutto bene fin
        quando non si dovette iniziare a mettere le mani
        nei settaggi per cambiare le porte: altri utenti
        persi. Poi venne il tempo di torrent e di quelli
        che chiedevano "come si aprono sti file torrent?"
        Adesso vanno forte i megaupload ecc, la gente va
        su Google (che per molti coincide con internet)
        digita qualcosa e si butta a pesce sui link (se
        li trova), altrimenti passa sempre dai soliti
        marocchini che da 10 anni fanno affari agli
        angoli della
        strada.

        Vengo al punto e mi/ti chiedo: se ci limitiamo
        alla sola pirateria online, il fenomeno si è
        ridotto a seguito della chisura di alcuni
        servizi? Si, perchè se 10 anni fa c'erano 100
        persone a scaricare adesso ce ne saranno 5, che
        riescono a star dietro a tutto l'ambaradan per
        scaricare senza
        problemi.

        Per tornare al tuo post, se tra 10 anni per
        leggere una notizia "libera" sarà necessario
        usare proxy-tor-anonimyzers-browser modificati
        ecc, quante persone riusciranno a starci dietro?
        E a quanti non fregherà assolutamente niente o
        non avranno tempo/voglia di fregarsene?


        E infine: quanto ci vorrà per bollare lo 0.00...%
        di cittadini liberi come "pericolosi eversivi",
        "nuove br digitali" oppure
        "pedo-XXXXX-internet-catto-comunisti" e magari
        andarci giù di manganello?


        Quindi come dici tu il potere potrà anche avere
        avere da dietro un buchetto nei pantaloni, ma
        saranno sempre i cittadini comuni a rimanere in
        mutande e il potere invece "ce l'ha duro"
        (cit)... E in questi casi l'epilogo è sempre lo
        stesso, non so se cogli la leggera allusione
        :)...Dimentichi che internet e' un media...e se loro ci bollano come eversivi...come li bollera' un potentissimo media senza confini globali:come tiranni,dittatori,nemici della liberta',oscurantisti?
      • Guybrush scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: pippo
        Forse ti sfugge un "piccolo" dettaglio...Non che non mi sfugge.
        Ti faccio un esempio.
        Alle soglie del 2000 quasi tutti i ragazzi che
        avevano un pc con internet utilizzavano Napster.Siamo nel 2011, dal punto di vista informatico è come se fossero passati più di 40 anni.
        Di li a poco Napster fu fatto fuori e si comincio[...]
        strada.Discreta ricostruzione storica, stai dimenticando VPN e cyberlocker, ma più o meno ci siamo.
        Vengo al punto e mi/ti chiedo: se ci limitiamo
        alla sola pirateria online, il fenomeno si è
        ridotto a seguito della chisura di alcuni
        servizi?No.
        Si, perchè se 10 anni fa c'erano 100
        persone a scaricare adesso ce ne saranno 5, che
        riescono a star dietro a tutto l'ambaradan per
        scaricare senza
        problemi.Stai dando per scontato che siano rimasti in 100.Il numero di persone connesse è cresciuto: da qualche centinaio di milioni a 2 miliardi.
        Per tornare al tuo post, se tra 10 anni per
        leggere una notizia "libera" sarà necessario
        usare proxy-tor-anonimyzers-browser modificati
        ecc, quante persone riusciranno a starci dietro?Tante.Se sono 4 gatti nessuno si sbatte per scrivere un programma (vedi l'esempio di TOR Button) volto a semplificare/migliorare/ottenere l'uso di determinati servizi.
        E a quanti non fregherà assolutamente niente o
        non avranno tempo/voglia di fregarsene?Tanti: su 2.000.000.000 di utenti connessi hai voglia a esempi.Il numero è indicativo e in crescita.

        E infine: quanto ci vorrà per bollare lo 0.00...%
        di cittadini liberi come "pericolosi eversivi",
        "nuove br digitali" oppure
        "pedo-XXXXX-internet-catto-comunisti" e magari
        andarci giù di manganello?Man mano che aumenta il numero di persone che comprende il funzionamento della rete e più diventa difficile questo lavoro.

        Quindi come dici tu il potere potrà anche avere
        avere da dietro un buchetto nei pantaloni, ma
        saranno sempre i cittadini comuni a rimanere in
        mutande e il potere invece "ce l'ha duro"
        (cit)... E in questi casi l'epilogo è sempre lo
        stesso, non so se cogli la leggera allusione
        :)...E dimmi dove sta il potere: in chi scrive leggi, ma ignora il funzionamento della Rete, o chi sa come funziona e scrive software ad hoc?La Rete è realmente meritocratica e premia (per così dire) chi meglio la sa adoperare.Ora "get the fact" e dimmi: chi è stato bastonato dalla Rete? Chi ne ha tratto vantaggio?GT
    • say no scrive:
      Re: la rete si difende da sola
      - Scritto da: lol
      non avendo problemi di localizzazione geografica
      la rete è difficile da bloccare e la diffusione
      di software come freenet, tor, proxy anonimi ecc
      garantisce più libertà di quanto una singola
      legge può togliere.
      i legislatori saranno sempre almeno 10 anni
      dietro alla tecnologia, basta un po di codice e
      sono in mutande.che dire... ottimista? ingenuo?... fai tu
      • anony scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: say no
        che dire... ottimista? ingenuo?... fai tuio direi "realista", visto che la sua descrizione dei fatti coincide perfettamente con quello che sta accadendo, e che è accaduto fino a adesso.coincidenza? sarà...
        • Franky scrive:
          Re: la rete si difende da sola
          - Scritto da: anony
          - Scritto da: say no


          che dire... ottimista? ingenuo?... fai tu

          io direi "realista", visto che la sua descrizione
          dei fatti coincide perfettamente con quello che
          sta accadendo, e che è accaduto fino a
          adesso.
          coincidenza? sarà...concordo... poi non dimentichiamoci...che ora oltre al debutto tecnico...stiamo assistendo anche al debutto mediatico-politico dei netcitizen...anche questo fenomeno va valutato...
    • markoer scrive:
      Re: la rete si difende da sola
      Non credo proprio che tu sappia come funziona in Cina, vero?Loro hanno più "codice" ti quanto tu ne possa avere... è solo una questione di risorse. Per creare un "grande firewall" il governo dovrebbe spendere troppi soldi, questo è tutto.Cordiali saluti
      • krane scrive:
        Re: la rete si difende da sola
        - Scritto da: markoer
        Non credo proprio che tu sappia come funziona in
        Cina, vero?
        Loro hanno pi&#249; &quot;codice&quot; ti quanto
        tu ne possa avere... &#232; solo una questione di
        risorse. Per creare un &quot;grande
        firewall&quot; il governo dovrebbe spendere
        troppi soldi, questo &#232; tutto.E vietare la criptazione obbligando tutte le comunicazioni ad essere in chiaro con gran giubilo dello spionaggio industriale da usa e russia.
        Cordiali saluti
        • markoer scrive:
          Re: la rete si difende da sola
          Non devono nemmeno vietarla. Decriptano già on line dove possibile, e dove non possibile bloccano il traffico.Prova a connetterti alla tua VPN dalla Cina, se ti riesce... hai mai provato? :-)Cordiali saluti
          • krane scrive:
            Re: la rete si difende da sola
            - Scritto da: markoer
            Non devono nemmeno vietarla. Decriptano gi&#224;
            on line dove possibile, e dove non possibile
            bloccano il traffico.
            Prova a connetterti alla tua VPN dalla Cina, se
            ti riesce... hai mai provato?
            :-)
            Cordiali salutiNo, ma se trovo chi mi paga il viaggio accendo un nodo gnunet e vedo che succede :-)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: la rete si difende da sola
      e tu pensi che l'utonto medio riesca vermente a utilizzare o anche solo a capire perchè utilizzare questi tool? ma dai...
  • an old netizen scrive:
    cittadini e turisti
    come in ogni nazione nella rete ci sono i cittadini e ci sono i turisti più o meno occasionalioggi che oggi la rete è invasa di questi turisti persone che non capiscono il come ed il perché le cose funzionano navigano da device estremamente semplificati e non vivono affatto la realtà della reteuna realtà che ha i suoi pro quando una persona riesce ad espandere la sua consapevolezza tramite questa ed i suoi contro quando un mente di per se debole la usa come rifugio proprio per ottenebrare la medesima consapevolezza diventando un hikkikomoridi per se l'articolo non fa notizia purtroppo mostra lo specchio di un italiano medio fin troppo conosciutoproprio per questo ci terrei a sottolineare che il netizen il cittadino della rete è un altra cosa.
    • N.C. scrive:
      Re: cittadini e turisti
      Domanda: i siti esteri possono essere interessati da questa legge ? Se no è praticamente inutile ( a partead affossare il mercato informatico).Mi bloccano il sito, lo sposto all'esteroSi è già visto con la tassa sui supporti di scrittura.Dvd e cd che costano di più se prodotti in Italia, conconseguente diminuzione delle vendite e persone checomprano i supporti di scrittura da internet...
      • Izio scrive:
        Re: cittadini e turisti
        - Scritto da: N.C.
        Domanda: i siti esteri possono essere interessati
        da

        questa legge ? Se no è praticamente inutile ( a
        parte
        ad affossare il mercato informatico).
        Mi bloccano il sito, lo sposto all'estero
        Si è già visto con la tassa sui supporti di
        scrittura.
        Dvd e cd che costano di più se prodotti in
        Italia,
        con
        conseguente diminuzione delle vendite e persone
        che
        comprano i supporti di scrittura da internet...Risposta: sì, sono interessati anche i siti esteri, perché non si limiteranno più a eliminarli dal DNS: stavolta si parla esplicitamente di censura degli indirizzi IP :(
        • ciampix scrive:
          Re: cittadini e turisti
          - Scritto da: Izio
          Risposta: sì, sono interessati anche i siti
          esteri, perché non si limiteranno più a
          eliminarli dal DNS: stavolta si parla
          esplicitamente di censura degli indirizzi IP
          :(niente che un buon tor o freenet o altro non possa risolvere...
Chiudi i commenti