Samsung contro Apple. E viceversa

Controdenunciata Cupertino: tribunali coreani, tedeschi e giapponesi per dieci brevetti sulle tecnologie 3G e wireless
Controdenunciata Cupertino: tribunali coreani, tedeschi e giapponesi per dieci brevetti sulle tecnologie 3G e wireless

Samsung ha controdenunciato Apple: la accusa di aver violato dieci suoi brevetti , soprattutto relativi alla riduzione dei consumi nella trasmissione dei dati, alla tecnologia 3G e alla connessione wireless.

Apple aveva aperto questo ennesimo fronte delle sue battaglie a tutela della propria proprietà intellettuale denunciando l’azienda sudcoreana presso i tribunali del Delaware, uno dei fori preferiti dalle aziende che vogliono imporre le proprie ragioni in difesa di brevetti.

Nelle 40 pagine della sua denuncia Cupertino tira in ballo l’interfaccia utente TouchWiz, design, confezione e alcune sue tecnologie . Obiettivo non troppo nascosto i modelli Samsung basati su Android che troppo assomiglierebbero a iPhone. Samsung non si è rivolta ai tribunali né del Delaware, né del Texas, e neanche alla costosa giustizia britannica, ma ha scelto di scatenarsi nelle corti in Corea del Sud, Giappone e Germania .

“Abbiamo risposto attivamente – dice Samsung – all’azione legale iniziata contro di noi per proteggere la nostra proprietà intellettuale e per assicurare la nostra continua crescita e innovazione nel settore della comunicazione mobile”.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti